Out Seppi ATP, Copertina

Masters 1000 Monte Carlo: Andreas Seppi eliminato da Tommy Robredo dopo aver sprecato nel terzo set un vantaggio di 4 a 2

14/04/2015 14:24 67 commenti
Andreas Seppi e Tommy Robredo nella foto
Andreas Seppi e Tommy Robredo nella foto

Brutta sconfitta per Andreas Seppi nel primo turno del torneo Masters 1000 di Monte Carlo (€ 3,288,530, terra).

Il tennista di Caldaro è stato sconfitto da Tommy Robredo, classe 1982 e n.20 ATP, con lo score finale di 63 16 64 in 1 ora e 47 minuti di gioco.

Seppi era stato avanti per 4-2 nel terzo set, ma da quel momento non è riuscito a mantenere i nervi saldi perdendo 4 game consecutivi.

Primo Set: Seppi brekkava Robredo nel primo gioco conducendo per 1-0 e servizio.
L’azzurro subiva però l’immediato contro break dell’iberico.
Sul 2-1 per Tommy, Seppi annullava una palla del 3-1 allo spagnolo e teneva ai vantaggi la battuta portandosi sul 2-2.
Nell’ottavo game Andreas cedeva a 15, dal 15-0, la battuta (commettendo in serie un errore di diritto, un errore di rovescio, un altro rovescio in rete dopo uno scambio prolungato e poi sulla palla break era Robredo che chiudeva il punto a rete dopo una palla corta iniziale di Seppi decisamente lunga), e così lo spagnolo andava a servire per il set sul 5-3.
Robredo avanti 30-0 subiva il ritorno dell’altoatesino che aveva una palla break del 4-5, ben annullata da Robredo con un diritto vincente (con l’azzurro che metteva in rete un complicato recupero), il quale al primo set point utile, con un dritto vincente, portava a casa la prima frazione per 6-3.

Secondo Set: Partenza sprint di Seppi che brekkava Robredo nel secondo gioco e confermava il break di vantaggio, alla quarta occasione, dopo aver annullato tre palle break dal 15-40.
Nel gioco successivo, sul 3 a 0, Tommy cedeva a 0 il servizio, con Andreas che sul 4-0 e 40-15, sbagliava ad appoggiare una palla semplicissima, con Robredo fuori dal campo commettendo un errore inimmaginabile.
Per fortuna l’azzurro nello stesso game annullava una palla break e si issava sul 5-0.
Nel sesto game l’iberico annullava un set point all’azzurro, con un ace e teneva la battuta.
Sul 5-1 Seppi serviva per il set, conquistando il game 15 e la seconda frazione per 6-1, grazie ad uno splendido rovescio lungo linea vincente sul set point.

Terzo Set: Nel quinto gioco Andreas brekkava a 15 il suo avversario e confermava il break di vantaggio portandosi sul 4-2, mettendo a segno dal 30 pari due vincenti strepitosi, un passante di dritto incrociato e un rovescio lungo linea.
Sul 4 a 2 l’italiano, dal 15-30 con due doppi falli commessi dall’iberico, non riusciva a chiudere il match, complice lo spagnolo che piazzava due ace consecutivi proprio dal 15-30 e teneva il servizio.
Nell’ottavo game il tennista di Caldaro avanti 4-3 e servizio a disposizione, perdeva la battuta a 30, con il tennista iberico che impattava sul 4-4 e con l’azzurro che mandava fuori il rovescio dopo un bel diritto di Tommy sul break point.
Seppi spegneva la luce, così sotto 4-5, l’altoatesino cedeva a 0 la battuta, commettendo ben tre errori gratuiti (con un erroraccio di diritto sul match point) ed uno smash sbagliato con Robredo che piazzava il vincente sullo 0-30, così lo spagnolo portava a casa la terza frazione per 6-4 ed il match.

La partita punto per punto

ATP Monte Carlo
Tommy Robredo [16]
6
1
6
Andreas Seppi
3
6
4
Vincitore: T. ROBREDO

T. Robredo ESP – A. Seppi ITA
7 Aces 0
4 Double Faults 2
55% 1st Serve % 48%
31/42 (74%) 1st Serve Points Won 27/41 (66%)
14/34 (41%) 2nd Serve Points Won 21/44 (48%)
4/8 (50%) Break Points Saved 6/10 (60%)
13 Service Games Played 13
14/41 (34%) 1st Return Points Won 11/42 (26%)
23/44 (52%) 2nd Return Points Won 20/34 (59%)
4/10 (40%) Break Points Won 4/8 (50%)
13 Return Games Played 13
45/76 (59%) Total Service Points Won 48/85 (56%)
37/85 (44%) Total Return Points Won 31/76 (41%)
82/161 (51%) Total Points Won 79/161 (49%)


Luigi Calvo


TAG: , , , ,

67 commenti. Lasciane uno!

Fab (Guest) 15-04-2015 10:38

@ Koko (#1315028)

E’ ridicolo che gli italiani dicono che lo sport spagnolo è molto più sporco in termini di doping rispetto a quello italiano, è come se il bue da del cornuto all’asino!!

Vengo e mi spiego meglio!!

Vatti a leggere questi due libri:

1) “Campioni senza valore” by Sandro Donati

I contenuti erano talmente compromettenti e scottanti che lo fecero scomparire subito dalla circolazione, ora lo puoi scaricare in rete gratuitamente, basta digitare su google il titolo di quel libro e l’autore e troverai il link dove potrai scaricarlo gratuitamente!!

2) “Lo Sport del Doping. Chi lo subisce, chi lo combatte” by Sandro Donati

Questo invece è uscito nel 2012 ( seconda edizione nel 2013 ) e lo puoi acquistare online su IBS.it o Amazon.it , e riprende anche alcune storie del primo libro, più c’è tanta altra roba!!

Comunque, il succo del succo di questi due testi è che in Italia c’è stato pesantemente doping di stato finanziato dal Coni e che fior di campioni che hanno riempito le pagine dei giornali erano in realtà dopati come quelli di tante altre nazioni e che i politicanti italiani e i mass media ufficiali ( giornali e televisioni ) hanno fatto di tutto per non fare uscire per niente le verità che definire scabrose è solo un eufemismo!!

Saluti.

Fab

67
massimo (Guest) 15-04-2015 08:02

Scritto da magilla

Scritto da Topo

Scritto da pedro
Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché?????

Perchè non sei sceso in campo tu?

che esagerazione….i francesi hanno un sacco di top 50 ma non mi sembra che vincano poi tanto….cilic ha azzeccato uno slam nella sua vita per la croazia….serbia e svizzera hanno trovato il campione del secolo….e i tedeschi mi sembra siano messi peggio di noi fermi a kohlschreiber….
ragazzi dopo 40 anni abbiamo 3 top 50……non dimentichiamocelo!

Mi sembra che anche di giovani spagnoli forri non ce ne siano non si intravede un nuovo Nadal quindi anche gli spagnoli in prospettiva non sono messi bene

66
fabio (Guest) 14-04-2015 21:44

partita buttata via da Seppi,che aveva giocato bene fino al 4-2 del terzo,contro uno specialista della terra rossa.

65
Fab (Guest) 14-04-2015 21:12

@ eunosio (#1315016)

E allora i dati sono questi!

Alla domanda:

“How often do you exercise or play sport?”

I dati per l’Italia e la Spagna sono i seguenti:

Solo il 3% degli italiani fa attivita fisica regolarmente o pratica uno sport regolarmente.

Mentre il 15% degli spagnoli fa attività fisica regolarmente o pratica uno sport regolarmente.

Ergo, siccome gli italiani sono circa 60.788.000, gli spagnoli invece sono circa 46.508.000 e l’età media degli italiani è molto più alta ( assieme al Giappone siamo i due popoli più vecchi del mondo! ) di quella degli spagnoli, applicando le percentuali sopramenzionate alla parte di popolazione che può fare attività fisica/sport regolarmente risulterà che la popolozione spagnola attiva da questo punto di vista sarà quattro volte superiore a quella italiana!!

CVD = Come Volevasi Domostrare!!

Fonte dati:

http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=20609

( cliccare sul primo link per avere tutti i dati completi! )

Ciao! Fab

PS non è che parlo ad …., prima mi informo sui fatti e poi parlo basandomi su quei fatti e non sulle opinioni da bar sport da quattro soldi come invece fa certa gente….!!

Ma come si suol dire: De rustica progenie, semper villana fuit!!

64
Almas (Guest) 14-04-2015 20:57

Cè anche un fattore economico, nella mia città giocare in inverno costa 30 euro all ora ei ragazzi non sono aiutati dal comun magari con convenzioni e almeno nella scuola tennis di mio figlio e nipote si preferisce vendere le ore ai pensionati piuttosto che farli giocar di piu o organizzare tornei, semza contare che la lezione dura 50 min. Non credo che in Spagna o Francia funzioni cosi quindi in in Italia con qs federazione è già un miracolo quello che abbiamo ed ecco il motivo che non cè ricambio

63
Goergestuttalavita (Guest) 14-04-2015 20:45

Urgono potenti iniezioni di testosterone. Non per doparlo ma per tirare
fuori i “cosiddetti”

62
Cwatt (Guest) 14-04-2015 20:44

Non capisco perché tutto questo accanimento in una partita dove Seppi ha dimostrato di essere superiore a una top ten sulla terra e con un problema all’anca sinistra che influenzava visibilmente il servizio ( ha saltato anche un master 1000 e non credo solo per “preparazione”) ,il problema è ovviamente però nel momento di chiudere dove Seppi ne ha il suo tallone d’Achille come Fognini la concentrazione, solamente che Seppi ha dimostrato di poter giocare senza questo problema vedi Melbourne e quindi io sono sicuro che da questo giocatore arriverà qualcosa di molto importante basta solo avere pazienza

61
fg (Guest) 14-04-2015 20:44

Non voglio entrare in un campo così grande come quello introdotto da molti utenti , vista anche l’accozzaglia di luoghi comuni ( ci mancava solo il pizza , spaghetti e mandolino ed eravamo a posto… )

Su seppi c’è da dire che ha sempre sofferto di questi black-out mentali nel momento di azzannare per la giugulare l’avversario , ed è un peccato perchè presumo che abbia giocato un ottimo secondo e terzo set fino al 4-2 , altrimenti non si può mettere sotto un gran tennista , arcigno e combattivo come Robredo

60
Alessandro (Guest) 14-04-2015 19:56

Ci s’interroga sul perchè i tennisti italiani siano dei perdenti. Perchè l’italiano non ha, mediamente, “fame”, o comunque ne ha meno dei suoi “cugini” latini, come gli spagnoli, inarrivabili, ma anche degli argentini per esempio. Si adagia facilmente sui pochi successi che ottiene. Osservate il tennista italiano dopo un successo, o un ottimo risultato conseguito in un torneo di medio livello: nel successivo si prenderà la sua bella pausa agonistica, perchè ha già dato tanto, ed è giusto che non si danni troppo l’anima.
Perchè abbiamo pochi tennisti di livello in Italia rispetto, per esempio, agli spagnoli? Perchè per diventare un buon tennista occorre vivere di tennis, dedicarsi anima e corpo al raggiungimento di questi obiettivi, e l’italiano non ama i sacrifici. Aggiungiamoci che non abbiamo in Italia una scuola tennistica paragonabile a quella spagnola, con il suo tennis standardizzato che è comunque in grado di sfornare tennisti a manetta, che non abbiamo tecnici al loro livello ( mancano bravi tecnici, allenatori, selezionatori italiani,dalla scuola dell’infanzia fino allo sport professionistico, in tutti gli sport, non a caso abbiamo vinto quando ci siamo affidati soprattutto ai tecnici stranieri, con le meravigliose stagioni di Velasco nel volley e di Rudic nella pallanuoto, e per rimanere nel tennis la crescita delle nostre tenniste e di Fognini è anche dovuta all’affidarsi a tecnici spagnoli) e questo spiega la differenza abissale tra noi e loro, sorvolando sul fattore doping, che rimane una mera supposizione, fino a che non sarà dimostrato.

59
Alessandro (Guest) 14-04-2015 19:35

Una storia che si ripete. Nel momento topico del match si spegne la luce, regalando il match all’avversario di turno, e quando si chiama Robredo, dispiace ancora di più.

58
santuzzo (Guest) 14-04-2015 19:10

Scritto da Koko

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da Koko

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Nell’ambito di Montecarlo-Arma di Taggia può essere vero. Ma la stagione si svolge anche in altri luoghi!

Forse hai ragione! Magari non mi sono accorto che qualcuno dei nostri ha vinto Wimbledon o un RG, o forse solo IW. Mea Culpa

Ti sei scordato di un Seppi che vanta a Parigi un ottavo con Djokovic 2-3 ben più recente e forse di livello del quarto da azzoppato con lo Spagnolo Montanes e il Francese Robert di Fognini giovane!

tu invec3e ti sei scordato che fognini sono 2 anni che chiude primi 20 mentre seppi non lo h mai fatto

57
Shuzo (Guest) 14-04-2015 19:04

Solita vecchia solfa: i giocatori italiani sono sempre dei magnifici perdenti! Giocano bene, ma nei momenti topici si perdono.
Robredo invece è specializzato proprio nell’approfittarsi delle debolezze altrui. Non a caso vanta ottimi confronti diretti contro i tennisti azzurri!

56
brizzo (Guest) 14-04-2015 19:00

Un mezzo giocatore da sempre, capace di rari exploit che potevano fino a qualche tempo fa aumentare il rammarico ma adesso non più

55
almas (Guest) 14-04-2015 18:13

Scritto da pedro
Negli altri Paesi (TUTTI) gli atleti tra i 18 e i 20 anni fanno il salto di qualità: Coric, Zverez, Kyrgios, Kokkinakis, Chung. Solo per citare i casi più clamorosi. A noi, invece, non resta che ‘esaltarci’ per la finale in un challenger di Donati. E attendere Quinzi. C’è una diga culturale/psicologica insormontabile…

Hai ragione su tutto. Io ho figlio e nipote di 15 e 17 anni che fan no tennis agonistico

54
Papero 14-04-2015 17:56

Scritto da danailo

Scritto da dani1kenobi

Scritto da Original Giulio

Scritto da Figologo

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Parole sante, anche io faccio un sacco di attività fisica….

Verissimo e si nota molto sul gentil sesso,spesso qui da noi già a 20 anni sono in una condizione fisica inaccettabile..e quando si degnano di fare qualcosa è solo all’ultimo minuto per la prova costume! Manca totalmente la cultura sportiva ed è un peccato perché non c’è nulla di più formativo..non a caso nei paesi più civili e progrediti(ad esempio il nord Europa) avviano i giovani alle discipline sportive fin dalla tenera età,la differenza è abissale.

A casa mia facciamo tutti sport agonistico a manetta, siamo in 4 con 2 bimbi. Questione di cultura. Calcio no grazie. E la domanda più scontata che mi fanno è ” ma come fanno i ragazzi a scuola?”. Studiano e si allenano zio can!

E poi ti guardano ancora con quella faccia da schiaffi e ti dicono “ma te sei proprio fortunato a trovare il tempo per farlo e non avere da fare tutto quello che ho io…” andate a stendere…

Ero a Madrid l’ultimo fine settimana. Lunedì ore 7h15 del mattino, in centinaia a correre nel parco della città. Abbastanza impressionante devo dire. Mai viste purtroppo cose del genere in Italia.

53
gigig (Guest) 14-04-2015 17:48

@ eunosio (#1315014)

bellissima risposta complimenti ,

52
magilla (Guest) 14-04-2015 17:33

Scritto da Topo

Scritto da pedro
Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché?????

Perchè non sei sceso in campo tu?

che esagerazione….i francesi hanno un sacco di top 50 ma non mi sembra che vincano poi tanto….cilic ha azzeccato uno slam nella sua vita per la croazia….serbia e svizzera hanno trovato il campione del secolo….e i tedeschi mi sembra siano messi peggio di noi fermi a kohlschreiber….
ragazzi dopo 40 anni abbiamo 3 top 50……non dimentichiamocelo!

51
Topo (Guest) 14-04-2015 17:14

Scritto da pedro
Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché?????

Perchè non sei sceso in campo tu? :mrgreen:

50
danailo (Guest) 14-04-2015 17:11

Scritto da dani1kenobi

Scritto da Original Giulio

Scritto da Figologo

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Parole sante, anche io faccio un sacco di attività fisica….

Verissimo e si nota molto sul gentil sesso,spesso qui da noi già a 20 anni sono in una condizione fisica inaccettabile..e quando si degnano di fare qualcosa è solo all’ultimo minuto per la prova costume! Manca totalmente la cultura sportiva ed è un peccato perché non c’è nulla di più formativo..non a caso nei paesi più civili e progrediti(ad esempio il nord Europa) avviano i giovani alle discipline sportive fin dalla tenera età,la differenza è abissale.

A casa mia facciamo tutti sport agonistico a manetta, siamo in 4 con 2 bimbi. Questione di cultura. Calcio no grazie. E la domanda più scontata che mi fanno è ” ma come fanno i ragazzi a scuola?”. Studiano e si allenano zio can!

E poi ti guardano ancora con quella faccia da schiaffi e ti dicono “ma te sei proprio fortunato a trovare il tempo per farlo e non avere da fare tutto quello che ho io…” 😯 😀 andate a stendere… 😆

49
Giorgio69 (Guest) 14-04-2015 17:11

@ pedro (#1315079)

Comunque non dimentichiamoci che ha giocato contro Robredo.

48
ILSanto (Guest) 14-04-2015 17:05

Scritto da pedro
Negli altri Paesi (TUTTI) gli atleti tra i 18 e i 20 anni fanno il salto di qualità: Coric, Zverez, Kyrgios, Kokkinakis, Chung. Solo per citare i casi più clamorosi. A noi, invece, non resta che ‘esaltarci’ per la finale in un challenger di Donati. E attendere Quinzi. C’è una diga culturale/psicologica insormontabile…

Hai scritto giusto, con una differenza non da poco : Questi giocatori danno tutto e oltre, perché possiedono un senso di appartenenza e di orgoglio verso la loro nazione, che Noi Italiani lo dimostriamo solamente in Coppa Davis. Mentre questi giocatori (aggiungo il grande Nole), non giocano solo per se stessi ma anche per la loro Nazione, e questo per Me è una grande molla per questi tennisti. Donati sta facendo bene, a 20 anni di età (ma sembra un diciasettenne), aspettiamolo assieme a Quinzi Un altro grave problema del nostro Tennis, riguarda che non tutti i ragazzi possono praticarla per motivi economici (e questo fattore negativo, è sempre stato un grande errore della nostra federazione tennistica italiana). Lo stesso discorso vale per il nuoto

47
pedro (Guest) 14-04-2015 16:45

Negli altri Paesi (TUTTI) gli atleti tra i 18 e i 20 anni fanno il salto di qualità: Coric, Zverez, Kyrgios, Kokkinakis, Chung. Solo per citare i casi più clamorosi. A noi, invece, non resta che ‘esaltarci’ per la finale in un challenger di Donati. E attendere Quinzi. C’è una diga culturale/psicologica insormontabile…

46
ILSanto (Guest) 14-04-2015 16:41

E dire che quest’anno Andreas aveva iniziato molto bene e aveva raggiunto una finale che poteva vincere al 70%. Invece in finale era stanco. Sono due finali (una finale maschile e una finale femminile), perse malamente. La finale raggiunta da Seppi e la finale di 2 giorni fa persa dalla Giorgi

45
Gabriele da Ragusa 14-04-2015 16:25

@ mauro (#1315007)

Robredo con $12,191,270 stando al tuo ragionamento dovrebbe essere a dieta e invece? Fa… ai nostri soprattutto… cm Seppi. Cmq due settimane di preparazione buttate. Cn Robredo si puo perdere,nn si tratta di qst. Ma no e ripeto no se vinci al 3 4-2. Un vero peccato

44
Max 14-04-2015 16:23

Perchè, perchè, perchè…
Perchè c’è una combinazione di fattori che, moltiplicandosi tra lro, hanno un effetto combinato superiore alla loro somma aritmetica.
1), c’è il fatto (già notato da altri) che il maschio italiano è antico, già psicologicamente carico per via ereditaria di onori e gloria, e non particolarmente animato da animus pugnandi. E questo si vede dal fatto che, negli ultimi 15/20 anni, per la prima volta nello sport italiano il movimento femminile ottiene mediamente più risultati di quello maschile (non solo nel tennis). Perchè le donne, molto più giovani (in termini di visibilità di ruolo nella società), sono mediamente più aggressive e determinate;
2) perché è vero anche che facciamo meno sport praticato di qualunque altro popolo europeo;
3) perché le federazioni spesso hanno fatto male o malissimo il loro lavoro:
4) perché quando abbiamo un figlio che sembra dotato per il tennis, lo proteggiamo come fosse una gallina dalle uova d’oro invece di aiutarlo a crescere come uomo

Altri paesi hanno qualcuno di questi problemi, tutti solo noi.

43
dani1kenobi (Guest) 14-04-2015 16:14

Scritto da Original Giulio

Scritto da Figologo

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Parole sante, anche io faccio un sacco di attività fisica….

Verissimo e si nota molto sul gentil sesso,spesso qui da noi già a 20 anni sono in una condizione fisica inaccettabile..e quando si degnano di fare qualcosa è solo all’ultimo minuto per la prova costume! Manca totalmente la cultura sportiva ed è un peccato perché non c’è nulla di più formativo..non a caso nei paesi più civili e progrediti(ad esempio il nord Europa) avviano i giovani alle discipline sportive fin dalla tenera età,la differenza è abissale.

A casa mia facciamo tutti sport agonistico a manetta, siamo in 4 con 2 bimbi. Questione di cultura. Calcio no grazie. E la domanda più scontata che mi fanno è ” ma come fanno i ragazzi a scuola?”. Studiano e si allenano zio can!

42
Original Giulio (Guest) 14-04-2015 16:04

Scritto da Figologo

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Parole sante, anche io faccio un sacco di attività fisica….

Verissimo e si nota molto sul gentil sesso,spesso qui da noi già a 20 anni sono in una condizione fisica inaccettabile..e quando si degnano di fare qualcosa è solo all’ultimo minuto per la prova costume! Manca totalmente la cultura sportiva ed è un peccato perché non c’è nulla di più formativo..non a caso nei paesi più civili e progrediti(ad esempio il nord Europa) avviano i giovani alle discipline sportive fin dalla tenera età,la differenza è abissale.

41
superpeppe (Guest) 14-04-2015 15:56

Peccato perchè avrebbe avuto un secondo turno abbastanza abordabile

40
Koko (Guest) 14-04-2015 15:55

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da Koko

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Nell’ambito di Montecarlo-Arma di Taggia può essere vero. Ma la stagione si svolge anche in altri luoghi!

Forse hai ragione! Magari non mi sono accorto che qualcuno dei nostri ha vinto Wimbledon o un RG, o forse solo IW. Mea Culpa

Ti sei scordato di un Seppi che vanta a Parigi un ottavo con Djokovic 2-3 ben più recente e forse di livello del quarto da azzoppato con lo Spagnolo Montanes e il Francese Robert di Fognini giovane!

39
mauro (Guest) 14-04-2015 15:50

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Quotissimo. Seppi e Bolelli grandi perdenti.

38
Vinny68 (Guest) 14-04-2015 15:46

FILM GIA’ VISTO

37
Fabri (Guest) 14-04-2015 15:46

Scritto da eunosio
pedro (Guest) 14-04-2015 14:31
Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché?????
Risposta
siamo un popolo antico e un po’ stanco; abbiamo scelto per secoli di non fare guerre e accontentarci di poco.
al limite facciamo (ma neanche troppo) i furbi
nel tennis si vede; sin da bambini ci insegnano a non spenderci troppo
ma in particolare ci insegnano a non essere ambiziosi, perché dà fastidio agli altri, che vogliono rimanere comodi comodi: tanto c’è il sole, il mare, la pizza
speriamo che con la crisi ci svegliamo (e in effetti nel tennis si è visto qualche susssulto, qualche voglia in più)
Vedi anche le nostre pessime prestazioni nei mondiali di calcio :mrgreen:

36
eunosio (Guest) 14-04-2015 15:36

@ Koko (#1315028)

sul doping hai ragione, ma che da noi ci sia un giantesco problema culturale nel modo di affrontare la vita e quindi lo sport, non credo possano esserci dubbi
purtroppo nonostante la mega crisi vedo pocchissima voglia di analizzarci davvero e dirci le cose scomode (tranne poche generiche lamentele, che sono abbastanza “comode”)

35
LuchinoVisconti (Guest) 14-04-2015 15:36

Scritto da Koko

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Si però bisognerebbe ricostruire le ragioni del successo dello Sport Spagnolo dal 92 in poi con maggiore disincanto! Le motivazioni non sono tutte apprezzabili credimi. Che poi la cosa si imboschi più che da noi mi pare noto.

Qui ti do ragione, purtroppo! 🙁

34
Figologo (Guest) 14-04-2015 15:35

Scritto da stedoni
Ma Sì, consigliamo anche a lui i due libri di psicologia del tennis…

ahahahahahahahhaahahahah ti offro un whisky giuro!

33
Koko (Guest) 14-04-2015 15:33

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Si però bisognerebbe ricostruire le ragioni del successo dello Sport Spagnolo dal 92 in poi con maggiore disincanto! Le motivazioni non sono tutte apprezzabili credimi. Come diceva un altro utente affondano nel post franchismo super-umanistico! Che poi la cosa si imboschi più che da noi mi pare noto.

32
stedoni 14-04-2015 15:33

Scritto da eunosio
@ Fab (#1314976)
scusa ma siamo 60 milioni, almeno la metà dei tennisti bravi spagnoli (che sono 40 milioni) non pensi che dovremmo averla?
il problema non è che sono in pochi a praticare sport..

Ma se l’unico sport che non costa fior di quattrini in Italia è quello di fare due scambi di pallavolo in palestre fatiscenti che è già una fortuna se non cascano in testa agli studenti!

31
LuchinoVisconti (Guest) 14-04-2015 15:27

Scritto da Koko

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Nell’ambito di Montecarlo-Arma di Taggia può essere vero. Ma la stagione si svolge anche in altri luoghi!

Forse hai ragione! Magari non mi sono accorto che qualcuno dei nostri ha vinto Wimbledon o un RG, o forse solo IW. Mea Culpa :mrgreen:

30
Koko (Guest) 14-04-2015 15:24

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Nell’ambito di Montecarlo-Arma di Taggia può essere vero. Ma la stagione si svolge anche in altri luoghi!

29
eunosio (Guest) 14-04-2015 15:23

@ Fab (#1314976)

scusa ma siamo 60 milioni, almeno la metà dei tennisti bravi spagnoli (che sono 40 milioni) non pensi che dovremmo averla?
il problema non è che sono in pochi a praticare sport..

28
stedoni 14-04-2015 15:23

Ma Sì, consigliamo anche a lui i due libri di psicologia del tennis…

27
eunosio (Guest) 14-04-2015 15:22

pedro (Guest) 14-04-2015 14:31
Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché????? 👿

Risposta
siamo un popolo antico e un po’ stanco; abbiamo scelto per secoli di non fare guerre e accontentarci di poco.
al limite facciamo (ma neanche troppo) i furbi
nel tennis si vede; sin da bambini ci insegnano a non spenderci troppo

ma in particolare ci insegnano a non essere ambiziosi, perché dà fastidio agli altri, che vogliono rimanere comodi comodi: tanto c’è il sole, il mare, la pizza
speriamo che con la crisi ci svegliamo (e in effetti nel tennis si è visto qualche susssulto, qualche voglia in più)

26
Giorgio69 (Guest) 14-04-2015 15:21

Ho visto la partita. Seppi ha fatto 10 game contro 3 di Robredo poi si è spento. Tutto qui!!!!!!

25
LuchinoVisconti (Guest) 14-04-2015 15:20

Scritto da Figologo

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Ahahahahahahahahahahah
Manco se fosse numero 1 al mondo e gli altri numero 150.
Ma poi parli come se non esistesse l’inizio di stagione di Seppi e di Fognini.
Urge un ripasso.

Quando smetterete di guardare i numeri sarà sempre troppo tardi. 😀
Guardiamo la qualità del gioco invece. Se poi vuoi ripassarti i numeri non c’è problema, a cominciare dal best ranking (che gli altri si sognano).

24
mauro (Guest) 14-04-2015 15:15

@ Sander (#1314964)

$6,668,531 di ragioni per non impegnarsi piu di tanto
La forza mentale viene dalla fame e/o da dentro.
Non approvo, ma capisco

23
Sander (Guest) 14-04-2015 15:13

@ Koko (#1314987)

Si, e’ vero che e’ molto costruito, ma anche Lendl lo era, pero’ direi che nei momenti importanti non mollava niente, dipende dalla propensione mentale che hai, di certo se in campo cominci a pensare troppo diventa un guaio…

22
Figologo (Guest) 14-04-2015 15:12

Scritto da Fab
@ pedro (#1314939)
perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!
L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!
Cosa vuol dire in termini pratici?
Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!
In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!
My 2 cents! Ciao! Fab
PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”
Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

Parole sante, anche io faccio un sacco di attività fisica….

🙄 🙄 🙄 😆 😆 😆 😆 😎

21
pazzodicamila 14-04-2015 15:07

Robredo e’ un giocatore migliore e piu’ solido. Specie nei match tirati. Sinceramente non vedo il problema in un risultato che in fin dei conti rispetta il pronostico.

20
andrea (Guest) 14-04-2015 15:05

dimitrov e forte sulla terra rossa

19
Koko (Guest) 14-04-2015 15:03

Scritto da andarss

Scritto da Koko
Direi che solitamente Seppi è dominato di testa da Robredo. Come gioco sarebbe persino in grado di battere Mr. Tutto-a-sinistra-per-giocare-il-dritto agevolmente se usasse il rovescio lungolinea come nel secondo set. Ma è un colpo che gli si blocca.

Vero robredo lascia sempre vuoto il lato del rovescio, solo che seppi nn gioca bene il rovescio lungolinea, di conseguenza lo scambio alla lunga lo vince robredo, oltre questo lo spagnolo sfrutta di piu e meglio il servizio rispetto seppi

Seppi è un giocatore molto costruito per cui nei momenti delicati è chiaro che colpi frutto di costruzione fragile non li giochi con sicurezza. Se notate Andreas va molto spesso in rovescio incrociato ma solo quando non ha niente da perdere ed è tranquillo gioca il lungolinea vincente. Il suo idolo è il Russo che aveva questo colpo nel suo DNA ed è una delle contraddizioni che hanno minato ad alti livelli la pur ottima carriera di Seppi.

18
Ennio (Guest) 14-04-2015 15:00

Brutta sconfitta…

17
Figologo (Guest) 14-04-2015 14:59

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Ahahahahahahahahahahah

Manco se fosse numero 1 al mondo e gli altri numero 150.

Ma poi parli come se non esistesse l’inizio di stagione di Seppi e di Fognini.

Urge un ripasso.

16
Fab (Guest) 14-04-2015 14:57

@ pedro (#1314939)

perchè sono più organizzati, sono meno tifosi e la gente pratica molto più sport!!

L’Italia assieme a Malta detiene il primato di popolazione più sedentaria di tutta Europa!!

Cosa vuol dire in termini pratici?

Che c’è molta meno massa di praticanti sportivi e quindi ci sono molte meno possibilità che ti escano fuori i veri campioni!!

In altre parole, gli italiani si divertono a tifare, gli altri si divertono meno a tifare ma si divertono di più a fare sport nella pratica e non seduti in poltrona a tifare e non a fare finta di fare sport per una volta sola a settimana!!

My 2 cents! Ciao! Fab

PS che io vado a correre 1 h al giorno, diversi mi hanno detto:”ma che problemi hai, già sei magro, tutti sti sforzi a che pro?”

Correre per il piacere di correre non gli passa manco per l’anticamera del cervello!!

15
individuo malefico (Guest) 14-04-2015 14:56

il solito seppi……carattere molle….

14
Francesco Albanese (Guest) 14-04-2015 14:54

Scritto da LuchinoVisconti
Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio.

Esatto…concordo con te!Meno male che Seppi aveva preparato i tornei sul rosso per 3 settimane!Neanche Federer si allena tanto!Dopo la parentesi tra Australia/Zagabria invece di acquisire fiducia è calato bruscamente!

13
gigio (Guest) 14-04-2015 14:51

Sempre così Seppi con Robredo!

12
Panatta (Guest) 14-04-2015 14:51

Sembra che quando e’ in vantaggio nel terzo set si dica,adesso che faccio??? Da ricovero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

11
andarss (Guest) 14-04-2015 14:48

Scritto da Koko
Direi che solitamente Seppi è dominato di testa da Robredo. Come gioco sarebbe persino in grado di battere Mr. Tutto-a-sinistra-per-giocare-il-dritto agevolmente se usasse il rovescio lungolinea come nel secondo set. Ma è un colpo che gli si blocca.

Vero robredo lascia sempre vuoto il lato del rovescio, solo che seppi nn gioca bene il rovescio lungolinea, di conseguenza lo scambio alla lunga lo vince robredo, oltre questo lo spagnolo sfrutta di piu e meglio il servizio rispetto seppi

10
Sander (Guest) 14-04-2015 14:47

Dispiace vedere questi deja vu tennistici da Seppi ma ormai conoscendolo e conoscendo chi aveva davanti si temeva potesse accadere quello che e’ capitato.
Seppi ha dimostrato oggi di avere tecnicamente piu’ frecce al proprio arco ma la testa e gli attributi come al solito sono fondamentali.
Non e’ un caso come si e’ sviluppato il match, primo set importante vince Robredo, secondo Seppi gioca sciolto meno responsabilizzato e vince con una grande differenza tecnica, terzo si trova avanti e a un certo punto blocco mentale, vuoto cosmico e tanti saluti.
Sono cose che a me personalmente fanno inc…… pero’ rispetto Seppi che invece riesce a non esserlo, dico questo perche’ se lo fosse dovrebbe, negli incontri, avere una rabbia diversa che gli avrebbe permesso ben altri risultati

9
Antony_65 (Guest) 14-04-2015 14:45

Peccato!…Mai dire gatto!…se non ce l’hai nel sacco!…purtroppo questa è una regola che sembra i nostri non riescano ad imparare…

8
Chris (Guest) 14-04-2015 14:40

La cosa che mi fa snervare è che Andreas stava giocando alla grande, dal secondo set ha domato Robredo in qualsiasi maniera, la partita era sua. E’ stata una questione di concentrazione, non appena ha abbassato la guardia Robredo, l’ODIOSISSIMO Robredo l’ha punito. Davvero snervante

7
Koko (Guest) 14-04-2015 14:36

Direi che solitamente Seppi è dominato di testa da Robredo. Come gioco sarebbe persino in grado di battere Mr. Tutto-a-sinistra-per-giocare-il-dritto agevolmente se usasse il rovescio lungolinea come nel secondo set. Ma è un colpo che gli si blocca.

6
Chris (Guest) 14-04-2015 14:35

Partite tristemente simile a quella con Gasquet a Dubai quest’anno, per chi la ricorda

5
Talaaa 14-04-2015 14:34

Da magnarselo vivo

4
pedro (Guest) 14-04-2015 14:31

Perché spagnoli, francesi, tedeschi, statunitensi, croati, serbi, svizzeri e compagnia varia hanno atleti vincenti e con gli attributi e a noi restano solo gli eterni incompiuti con le loro epiche disfatte?!? Perché, porca miseria, perché????? 👿

3
LuchinoVisconti (Guest) 14-04-2015 14:30

Teniamocelo caro il nostro Fogna! Dietro di lui il buio. 🙁

2
arnaldo (Guest) 14-04-2015 14:30

Pareva tutto stesse filando liscio sul 4 a 2 al terzo…..poi in un amen era gia’ alla stretta di mano…..cosa diavolo è successo ???
Ma si è accorto almeno ???

1