Australian Open 2022 - Day 8 Italiani ATP, Copertina

Australian Open: I risultati dei giocatori italiani impegnati nel Day 8. Sinner approda ai quarti. Fuori Pedone nel torneo juniores

24/01/2022 08:20 256 commenti
Jannik Sinner ITA, 2001.08.16 - Foto Getty Images
Jannik Sinner ITA, 2001.08.16 - Foto Getty Images

AUS Australian Open (Australia), cemento – Ottavi di Finale



Rod Laver Arena – Ora italiana: 01:00 (locale: 11:00)
3°Inc. (32) A. de Minaur AUS vs (11) J. Sinner ITA (Ora italiana: 04:30 (locale: 14:30))

GS Australian Open
A. de Minaur [32]
6
3
4
J. Sinner [11]
7
6
6
Vincitore: J. Sinner

7 Aces 9
2 Double faults 0
66 % 60/91 1st serve in 62 % 69/111
73 % 44/60Win 1st serve 75 % 52/69
45 % 14/31 Win 2nd serve 62 % 26/42
13 % 1/8 Break points won 50 % 3/6
76 % 16/21 Net points won 81 % 26/32
30 % 33/111 Receiving points won 34 % 31/91
24 Winners 35
1 Return winners 0
37 Unforced errors 30
2 Return unforced errors 1
91 Total points won 111
202 kmh Fastest serve 204 kmh
184 kmh 1st Serve Average 192 kmh
152 kmh 2nd serve average 154 kmh











AUS Australian Open Juniores (Australia), cemento – 2° Turno



Court 12 – Ora italiana: 01:00 (locale: 11:00)
2°Inc. G. Pedone ITA vs (13) L. Hovde USA

GS Australian Open
G. Pedone
0
1
L. Hovde [8]
6
6
Vincitore: L. Hovde


TAG: ,

256 commenti. Lasciane uno!

Benny (Guest) 24-01-2022 21:36

Francamente tutta questa sicumera sulle decine di slam già dati ad alcaraz e sul suo dominio prossimo venturo mi sembrano prematuri. Il ragazzo ha tutti i numeri per poter ottenere un ottima carriera ma deve ancora dimostrare tutto…. soprattutto la tenuta mentale. Ad oggi (e ci sta visto l’età) non ha mai vinto nulla degno di nota. Si è preso scalpi importanti ma quando non aveva nulla da perdere. Il ragazzo deve fare ancora step importanti di tenuta mentale. Non si vince senza quegli step e ad oggi ha fatto vedere grandi numeri ma poca concretezza. Sicuramente potrebbe diventare il più grande di sempre… Ma anche no…. Solo il tempo ci dirà cosa e quanto vincerà. Pensare a lui come il prossimo cannibale del tennis mi sembra alquanto prematuro

256
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 24-01-2022 16:39

Scritto da Cogi53

Scritto da Stefano
E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

Sinceramente preferirei una vittoria di Tsitsipas.

Un bel pareggio e tutti e due perdono due punti in classifica ! 💡 😎

255
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 24-01-2022 16:37

Ai tempi per i tornei ITF junior di Quinzi 500 e passa commenti, oggi non siamo nemmeno a 250 per i Quarti di Finale agli Aus Open raggiunti da Sinner … dei quali 200 sono miei. Mistero dei tifosi del tennis …

254
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Guido (Guest) 24-01-2022 15:32

Pedone bene ma non benissimo

253
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
carmelob 24-01-2022 15:07

Scritto da vecchiogiovi

Scritto da Giuliano da Viareggio
3 set a 0 e a casa De Minaur. La differenza tra Sinner e questo mediocre australiano e’ abissale. Avanti il prossimo…….

scusa, ma mi piacerebbe tanto essere mediocre come De Minaur. Dopo che Sinner sia di un altro livello, quello è fuori discussione, solo i troll più accaniti possono mettere in discussione la qualità. E nell’ultimo game ha dimostrato che non ha dimenticato come si tirano lavandini, lavastoviglie e anche i frigorieri.

😆 😆 😆

252
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Sottile 24-01-2022 15:01

Pedone travolto 😕

251
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
carmelob 24-01-2022 14:50

Unico a vincere in tre set oggi Jannik. 😆

250
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
gio60 24-01-2022 13:06

Sinner sta diventando un incubo per De Minaur

249
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 24-01-2022 12:59

Scritto da Marco1975
A mio parere in alcuni commenti ci sono alcune inesattezze e una conoscenza relativa della storia del tennis.
Ho letto di un Borg che viveva il tennis in maniera poco professionale, si porta l’esempio di un’esibizione e la si vuol far passare per uno stile di vita.
Borg era maniacale in tutto, negli allenamenti, nell’alimentazione e nelle ore di tennis, leggete i vecchi articoli di Clerici e Tommasi.
Borg stesso dice: “La mia vita è stata tennis, tennis e poi tennis. A un certo punto non sono stato più in grado di sopportare la cosa. Non so se ero stanco di giocare o se mi avesse stancato tutto quello che ruotava attorno al tennis, quel che è certo è che volevo una vita mia”.
Per quanto riguarda il GOAT, troppo difficile paragonare epoche diverse, per me per concorrenza e varietà di campioni il punto più alto si è avuto tra metà anni 70 e fine 90, non voglio sminuire i periodi e i campioni successivi con questo
Faccio degli esempi, secondo me un ricambio generazionale non c’è mai davvero stato nel periodo dei FAB4, sì qualcuno potrebbe dire che lo hanno impedito loro ma sono di diverso parere.
Per voglia di emergere e classe e varietà i giocatori da metà anni 70 a metà anni 90 non avevano rivali, erano diversi sul piano tattico ma anche caratteriale, si scontravano sul piano verbale pur di non perdere; ai campioni attuali non è capitato e magari avrebbe potuto essere destabilizzante per loro.
Per questo le vittorie di Connors, Borg e McEnroe hanno una valore molto alto a mio parere. Ognuno in modo diverso ha cambiato il gioco.
Connors e Borg erano un po’ come Bird e Magic nel basket, poi è arrivato MC (Jordan, il più spettacolare).
Considerate che negli anni in cui era n. 1 Connors non ha mai partecipato al Roland Garros e in carriera ha partecipato a 2 Australian Open. Mc fino al 1989 compreso ha giocato a 3 Australian Open e ha saltato due Rolad Garros negli anni da n. 1. Borg ha partecipato ad un Australian Open… Insomma, tempi troppo diversi per essere paragonati.
Senza andare ancora più indietro… quando Laver ha realizzato il grande slam, all’Australian Open partecipavano solo o quasi australiani o neozelandesi ma potrebbe comunque essere il più grande di tutti.

Va detto anche che Laver non ha giocato i tornei del Grande Slam perchè era passato professionista, altrimenti c’è da chiedersi quanti ne avesse vinti in più. Prima dell’era open i professionisti giocavano un circuito alternativo messo in piedi da loro, mentre la federazione internazionale non li lasciava gareggiare nei tornei ufficiali.
Modifico : anche Don Budge è candidato ad essere uno possibili numeri uno di tutti i tempi, nonostante non avesse vinto tantissimi tornei del Grande Slam, ma se andiamo a vedere la sua storia …

248
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lion (Guest) 24-01-2022 12:57

Sinceramente non saprei dire se è meglio il greco o l’amico Fritz, sarebbe meglio se si dessero battaglia per bene così si spompano. Forse sarebbe leggermente meglio il greco, perché visto lo scadente stato di forma. Per Sinner potrebbe essere un’occasione di platino per agguantare una vittoria di caratura in termini di classifica, che darebbe molta fiducia.

247
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Parte77 (Guest) 24-01-2022 12:47

@ Antonio79 (#3048108)

Tonino, troppi dettagli per uno che non ha vissuto quegli anni. Bella analisi, se sei tu, ricordo di averti visto un paio di volte.al circolo di via aniello falcone (penso ormai chiuso, manco da Napoli da tanti anni). Sulla tua disanima sono d’accordo. Darei qualche chance in + a Sinner (ha une velocità di esecuzione impressionante.. devo solo migliorare la continuità con il servizio)e qualcuno dei giovani Americani, il cui tennis sembra in forte ascesa.

246
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
vecchiogiovi (Guest) 24-01-2022 12:32

Scritto da d4n13l3
@ vittorio carlito (#3048415)

Scritto da vittorio carlito
@ Panettone (#3048365)
i tedeschi sono gelosi se vincono gli italiani.Vivo achio in Germania da piu´di 40 anni.Pensvo che lo facevano vedere oggi .. niente di niente,Ache l´altro ieri non hanno neanche dato il risulzato finale della partita contro Taro Daniel.Meno male che e´uscito fuori il loro Russo..

secondo me i tedeschi considerano Sinner più austriaco che italiano

i tedeschi proprio non direi, anche perchè in Germania dicono che i bavaresi sono una via di mezzo tra un austriaco e un essere umano. Semmai qualche austriaco nostalgico di cecco beppe potrebbe avere qualche rivendicazione, ma più per invidia dell’Italia che per un qualcosa di oggettivo. I tempi dei tralicci minati è finito da tempo, se vai in Alto Adige, o Sud Tirol, salvo qualche isolato esaltato che faccia il pastore in qualche maso, nessuno ha più voglia di uscire dalla dorata situazione di provincia autonoma italiana.

245
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Andreas Seppi 24-01-2022 12:07

Scritto da Luca96
Due italiani ai quarti degli AO: se sto sognando non svegliatemi.

Magari ne portiamo due in semi, chissà

244
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Cogi53 24-01-2022 12:03

Scritto da Stefano
E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

Sinceramente preferirei una vittoria di Tsitsipas.

243
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Marco1975 (Guest) 24-01-2022 12:03

A mio parere in alcuni commenti ci sono alcune inesattezze e una conoscenza relativa della storia del tennis.
Ho letto di un Borg che viveva il tennis in maniera poco professionale, si porta l’esempio di un’esibizione e la si vuol far passare per uno stile di vita.
Borg era maniacale in tutto, negli allenamenti, nell’alimentazione e nelle ore di tennis, leggete i vecchi articoli di Clerici e Tommasi.
Borg stesso dice: “La mia vita è stata tennis, tennis e poi tennis. A un certo punto non sono stato più in grado di sopportare la cosa. Non so se ero stanco di giocare o se mi avesse stancato tutto quello che ruotava attorno al tennis, quel che è certo è che volevo una vita mia”.
Per quanto riguarda il GOAT, troppo difficile paragonare epoche diverse, per me per concorrenza e varietà di campioni il punto più alto si è avuto tra metà anni 70 e fine 90, non voglio sminuire i periodi e i campioni successivi con questo
Faccio degli esempi, secondo me un ricambio generazionale non c’è mai davvero stato nel periodo dei FAB4, sì qualcuno potrebbe dire che lo hanno impedito loro ma sono di diverso parere.
Per voglia di emergere e classe e varietà i giocatori da metà anni 70 a metà anni 90 non avevano rivali, erano diversi sul piano tattico ma anche caratteriale, si scontravano sul piano verbale pur di non perdere; ai campioni attuali non è capitato e magari avrebbe potuto essere destabilizzante per loro.
Per questo le vittorie di Connors, Borg e McEnroe hanno una valore molto alto a mio parere. Ognuno in modo diverso ha cambiato il gioco.
Connors e Borg erano un po’ come Bird e Magic nel basket, poi è arrivato MC (Jordan, il più spettacolare).
Considerate che negli anni in cui era n. 1 Connors non ha mai partecipato al Roland Garros e in carriera ha partecipato a 2 Australian Open. Mc fino al 1989 compreso ha giocato a 3 Australian Open e ha saltato due Rolad Garros negli anni da n. 1. Borg ha partecipato ad un Australian Open… Insomma, tempi troppo diversi per essere paragonati.
Senza andare ancora più indietro… quando Laver ha realizzato il grande slam, all’Australian Open partecipavano solo o quasi australiani o neozelandesi ma potrebbe comunque essere il più grande di tutti.

242
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Unforgivable Sinner (Guest) 24-01-2022 12:01

Scritto da Stefano
E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

Nel dubbio, tifo Sinner.
Tsitsi non in perfetta forma ma come una vecchia volpe sa tirarsi fuori da ogni guaio Fritz più tonico ma anche più prevedibile.Fritz.

241
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Annie (Guest) 24-01-2022 11:53

Come ho già detto e ripeto, Sinner è tosto, altro che mentalmente insicuro o discontinuo, si vede che ormai ha acquisito piena consapevolezza delle sue capacità, arrivo a dire che forse è quello tra i top ten più vicino alla solidità di Nole e con uno “spunto da campione” in più rispetto agli altri, il tutto ovviamente rapportato alla sua giovane età e quindi suscettibile di ulteriore assestamento

240
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
mauro59 (Guest) 24-01-2022 11:22

Scritto da MART
@ d4n13l3 (#3048464)
Non conosci i germanici. Se un atleta ha il tricolore è italiano. Vedi Thoeni, Wierer, Paris…al massimo sudtirolesi

Ieri Dorothea Wierer ha vinto la gara di Biathlon ed è italiana

239
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
merlino 24-01-2022 11:10

Scritto da Sinner Qua Non
E niente, nell’ultimo game l’ha schiacciato come un verme. NextGenStyle.
Che Sinner

Brutto commento

238
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Steffifan
Ozzastru (Guest) 24-01-2022 10:57

Leo Borg a suo padre:” cosa puoi capire tu di tennis”,raccontato da Bjorn. De minaur ha fatto il possibile, onore a lui e un bravo a Sinner.

237
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
El kid di Las Vegas (Guest) 24-01-2022 10:47

Scritto da Atibaia

Scritto da Antonio79
Se mi regalate 5 minuti di lettura , cerco di raccontarvi il Tennis che sarà.
Questo è un momento del Tennis in cui tolti Djokovic su cemento ed erba e Nadal sulla terra rossa , è difficile individuare un vero favorito , naturalmente “estinti” questi due fenomeni…
c’e’Medvedev che attualmente è il più continuo e completo ma non è un Campione ci sono Tsitipas e poi Ruud sulla terra e Zverev/Berrettini/Sinner sui campi veloci , però come abbiamo visto spesso con lo stesso Medvedev, sono giocatori che nonostante il ranking possono perdere con più facilità rispetto ai 3 fenomeni, con qualsiasi giocatore fino al n.20 Atp…, abbiamo assistito per 13/14 anni alle finali degli Slam che sono state sempre una storia a se tra i soliti Super Campioni Federer Djokovic Nadal 60 titoli in 3. Negli anni 90 era un dominio semi costante tra Sampras e Agassi , negli anni 80 ,è stato un discorso a quattro tra Lendl Edberg Becker e Wilander , prima di questi da metà anni 70 ad inizio anni 80 è stata una storia a Tre tra Borg Connors Mcnoroe.
Adesso sta iniziando una nuova era , dove Djokovic credo per un’anno ancora partirà favorito su erba e cemento ma non Strafavorito come è stato fin’ora e lo stesso vale sulla Terra per Nadal per almeno un’altro annetto.
Venuti meno questi due che si avviano rispettivamente ai 36 e 37 anni ,sua maestà Federer infatti ha vinto il suo ultimo Slam a 37 anni .
Secondo me dopo di loro per qualche anno vedremo un’equilibrio tra molti giocatori : Medvedev, Zverev, Tsitipas , Berrettini e poi ci metto i giovani Alcaraz,Sinner, Shapovalov, Alliassime e Ruud , sono 9 giocatori, non ho messo Rublev che a mio avviso non certo per fattori anagrafici è destinato a perdere posizioni , perché per me è molto sopravvalutato e presto uscirà dai top Ten , idea mia…
E non ho messo Thiem perché recuperare da un gravissimo infortunio al polso che lo tiene fuori da ormai un anno se nn più.. e che da ciò che si dice stia soffrendo anche di gravi problemi psicologici , essendo vicino ai 30 non credo possa rientrare tra i top , poi tutto è possibile ma da ciò che trapela lo ritengo assai improbabile.
I 9/10 giocatori che ho citato hanno una media di 23 anni , probabilmente a questi si aggiungerà qualche giovane che ogni anno viene fuori ma l’unico giocatore che se allenato bene e regge la pressione per le aspettative che entro un paio d’anni potrebbe iniziare un dominio reale è Alcaraz , altrimenti per i giocatori che ci sono attualmente sul circuito vedremo per un po’un Tennis senza fenomeni assoluti ma con tanti “Ottimi giocatori” che si alterneranno frequentemente nel ranking atp e nelle vittorie degli slam , ripeto solo Alcaraz al momento può evitare questo scenario nel futuro non lontano. Avere due Italiani in questo gruppo farà si che il Tennis in Italia sarà vicino al calcio come sport più seguito come era all’epoca dei Panatta e Barazutti.
Credo di avervi descritto la mia idea su quello che sarà il futuro del Tennis nei prossimi anni…
Sicuramente non vedremo le storiche sfide di quelli che possiamo dire con certezza essere stati i tre giocatori più forti dagli anni 80 in poi se non addirittura i Tre più forti della storia se si guardano i numeri.
Il solo Borg probabilmente avrebbe potuto essere il n.1 di sempre se non si fosse ritirato a 26 anni , dopo aver vinto tantissimo nonostante una vita dissennata.A tal proposito mi colpi’ un racconto di Panatta, che racconto’ che fu organizzato un torneo esibizione con i top 4 del ranking, con in ballo per il vincitore circa 300 milioni di vecchie lire che a fine anni settanta corrispondevano approssimativamente a 2 milioni di Euro attuali.La finalissima fu Borg Panatta che erano molto amici… visti i soldi in palio nonostante anche Panatta era un viveur ma cmq prima dei match era un’atleta serio , si accingeva ad andare a letto presto , dovendo giocare di mattina questa finale,gli bussò Borg che voleva uscire a bere una birra velocemente e poi a suo dire tornare in albergo subito , Panatta seppur riluttante si fece convincere ad accompagnarlo , facendola breve Panatta si limitò a bere mezza birra per rientrare subito mentre Borg circondato da donne si scolo’una cosa come quindici shottini di wisky,finendo per essere talmente ubriaco da non reggersi in piedi , tanto che alle 4 di notte Panatta se lo carico’sulle spalle e lo riportò in albergo buttandolo sul letto, convinto , viste le condizioni di Borg che la mattina dopo lo avrebbe distrutto.. e Borg gli diede 6-2 6-2 ,questo era Bjorn Borg.
Un Borg atleta serio che gioca per altri 10 anni sarebbe stato il più forte e vincente della Storia , credo che su questo non ci siano dubbi. SE pensiamo che tra i 18 e i 25 anni ha vinto 11 Slam, anche se ufficialmente si è ritirato nel 83 ,lui ha smesso di giocare a 25 anni nel 81…
se si fanno delle proiezioni matematiche con 10 anni potenziali di Tennis ad alti livelli sarebbe potuto tranquillamente arrivare a vincere 25/30 Slam , rispetto ai 20 dei “3 Tenori” Federer,Djokovic,Nadal.
In questa classifica che vede appaiati a 20 Slam questi tre fenomeni, nonostante Federer,almeno per me sia stato il più Forte dei tre , è probabile che sarà superato di poco sia da Djokovic che da Nadal ma questo non modifica il fatto che Federer sia stato a mio avviso con Borg il più forte di sempre.
Ora il quesito è se sarà più divertente un circuito per qualche anno senza fenomeni assoluti(potrebbe esserlo solo Alcaraz) e quindi sfide con un tasso tecnico che ci ha regalato sempre puro spettacolo o avere un circuito più equilibrato con molti più giocatori a darsi battaglia? Certamente per noi Italiani avendo per la prima volta due giocatori tra i top ten che potranno lottare per gli Slam e perché no, arrivare ad essere anche per poco.. n.1 nel ranking, sarà certamente più bello ma per il Tennis in generale la fine di 15 anni di dominio dei tre giocatori più forti di sempre con Borg , che ci hanno regalato finali degli Slam davvero Meravigliose sotto il profilo tecnico oltre che emotivo , credo ci mancheranno molto.
Ho visto una trasmissione statunitense sulla Bbc , dove c’erano ospiti Sampras, Agassi e Becker… in cui il concetto che è venuto fuori non corrisponde al mio , si sosteneva sostanzialmente che usciti di scena definitivamente i “mostri” Federer Nadal e Djokovic , per vari fattori tra cui anagrafici ma soprattutto perché i tre sono considerati dagli esperti i giocatori con più margini di miglioramento, il circuito nei prossimi anni , allo stato attuale,rispetto ai giocatori che ci sono adesso , sarà dominato probabilmente da tre Giocatori , riferondosi ad Alcaraz,Zverev e Sinner anche se Agassi insisteva su Alliassime.
Io ripeto non la vedo così, se non per Alcaraz che ripeto per l’ennesima volta è l’unico che potrebbe diventare per molto tempo una spanna sopra tutti ma non sarà facile perché nonostante abbia tutte le caratteristiche, nel momento in cui non come adesso non hai nulla da perdere ma Devi Vincere ed hai una pressione fortissima specialmente per come sono gli Spagnoli, devi riuscire a gestirla quella pressione … se ci riesce può creare il vuoto perché a 18 anni vederlo giocare così è davvero impressionante , solo Borg a 18 anni è stato a questi livelli tecnici, forse addirittura più forte ancora , ricordiamo che tra 18 e i 20 anni aveva già vinto 4 Slam su tutte le superfici.
A Chi ha avuto la pazienza di leggere questa mia lunga analisi , vanno i miei ringraziamenti e ci terrei a sapere come la pensate ossia se preferite un circuito dove 3 Campioni Assoluti per 15 anni hanno annientato il resto del circuito dando vita a tante partite epiche o meglio un circuito senza questi 3 mostri e 10 giocatori che potrebbero più o meno equivalarsi o pensate che ci saranno nuovamente 2/3 giocatori che “ammazzeranno il circuito”.
Saluti dal vs esperto ex.tennista stato per molto tempo nei top 35, vincitore di “diversi” 250 atp e almeno una decina di challanger… vediamo se qualcuno indovina chi sono.
Un abbraccio

Solo una piccolissima osservazione, io non mi stupirei tanto dei 60 slam dei 3 da Lei citati visto che siamo già entrati nel lustro dell’ uomo delle caverne potenzialmente capace di portarsi a casa un migliaio di slam solo nei prossimi 10 anni.

Al di là del discorso del prossimo dominatore che può essere Alcaraz o qualcun’altro perché non possiamo sapere se c’è un 2005/06/07/08 che possa essere a livello o addirittura più forte…per quanto riguarda discorso Borg, io cmq contestualizzerei un po il tutto, anche perché ogni era ha le sue dinamiche, però c’è da dire che i tre che hanno vinto 20 slam si sono incontrati tutti nella stessa epoca mentre Borg aveva si ottimi avversari contro ma non dominatori, poi la carriera che si fa è in base anche al proprio stile di vita e come essere atleti, quindi si apprezzo il suo commento perché lei è uno che ha giocato a grandissimi livello ma ovviamente sono sempre gusti soggettivi, quello che ci può dare un indicazione di più possono essere il numero di vittorie ma per me anche quel dato è indicativo ma non può definire il più grande di tutti perché dipeso da molte variabili come già detto molte e molte volte…

236
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Caloggero (Guest) 24-01-2022 10:45

Scritto da Stefano
E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

Semplice..tifiamo per l’orologio..voglia 5 set e 5 ore di gioco

235
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giacomo Calza (Guest) 24-01-2022 10:42

@ Mozz 22 (#3048522)

Manca ancora il Greco, Fritz può fare la sorpresa.

234
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fabio (Guest) 24-01-2022 10:39

Scritto da Vennera

Scritto da Tutto Dritto
Un ottimo De minaur al momento nulla può con JS.. Sono giocatori simili, solo che il ns campione è ovviamente più forte. Okkio e testa fino alla fine però, Berretto ti attende ai quarti, poi chissà. Che squadrone italico

Secondo me nemmeno si somigliano

Molto simili? Dai uno tira cannonate in pressing costante trovando tutti gli angoli…l’altro corre e basta…se sono simili loro..

233
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Ajoe Tajoe (Guest) 24-01-2022 10:32

Sinner penso abbia spinto seriamente non più di 30 minuti a partita per ora. E’ stato scientifico nell’arrivare ai QF spendendo poco. Black out con Daniel a parte (risolto con saldezza di nervi), un top player le vince così le partite con quelli meno forti.Finalmente dalla prossima dovrà giocare al top per almeno 1 ora per avere ragione dei suoi avversari.

232
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Linda e brenda fruhvirtova future campionesse (Guest) 24-01-2022 10:30

@ Stefano (#3048519)

Fritz ha sicuramente più lacune e fragilità anche se tsi e’ piiterraiolo ma poi grintoso

231
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Monsss 24-01-2022 10:24

Scritto da Stefano
E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

Assolutamente Tsitsipas. Fritz da fine anno scorso è diventato molto pericoloso

230
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Steffifan
MART (Guest) 24-01-2022 10:21

@ d4n13l3 (#3048464)

Non conosci i germanici. Se un atleta ha il tricolore è italiano. Vedi Thoeni, Wierer, Paris…al massimo sudtirolesi

229
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlone, Giampi
MART (Guest) 24-01-2022 10:21

@ d4n13l3 (#3048464)

Non conosci i germanici. Se un atleta ha il tricolore è italiano. Vedi Thoeni, Wierer, Paris…al massimo sudtirolesi

228
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
vecchiogiovi (Guest) 24-01-2022 10:18

Scritto da Giuliano da Viareggio
3 set a 0 e a casa De Minaur. La differenza tra Sinner e questo mediocre australiano e’ abissale. Avanti il prossimo…….

scusa, ma mi piacerebbe tanto essere mediocre come De Minaur. Dopo che Sinner sia di un altro livello, quello è fuori discussione, solo i troll più accaniti possono mettere in discussione la qualità. E nell’ultimo game ha dimostrato che non ha dimenticato come si tirano lavandini, lavastoviglie e anche i frigorieri.

227
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
Sandro (Guest) 24-01-2022 10:14

Antonio che ci ha regalato un’analisi da vero competente a mio parere è Tonino Zugarelli che non fu un asso,ma certamente un ottimo giocatore .Lo vidi giocare in più di un’occasione.Fra l’altro come Panatta era bello e quando giocava il tifo femminile era per lui.Mi preoccupa che veda in Alcaraz il più probabile campione.Detto da lui ha un peso.Comunque con Sinner e Berrettini godremo a lungo anzi godrete vista la mia età

226
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
espertodipallacorda 24-01-2022 10:13

Scritto da Giuliano da Viareggio
3 set a 0 e a casa De Minaur. La differenza tra Sinner e questo mediocre australiano e’ abissale. Avanti il prossimo…….

Non ritengo De Minaur un mediocre, ma oggi si è proprio vista la differenza fra il campione e il buon giocatore. Un Sinner davvero ottimo, cui vanno solo grandi complimenti.
Ah, dimenticavo! Po popopo po Poldi. Daje col tormentone!

225
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
espertodipallacorda 24-01-2022 10:09

@ Antonio79 (#3048108)

La riflessione in sé e per sé è interessante, però è di fatto una previsione, quindi è impossibile ritenersi depositari della verità. Io ti faccio una valutazione sic stantibus rebus, con la necessaria premessa che, soprattutto per i tennisti più giovani, è difficile dire dove arriveranno perché nel tennis, purtroppo o per fortuna, contano moltissimo la testa e la determinazione, che quasi sempre scavallano la mera tecnica. Concordo con te nel ritenere Nadal e Djokovic ancora competitivi per qualche anno, non con intere stagioni dominate, ma senza dubbio con tutte le carte in regola per degli importanti exploit (del resto anche loro si sono gestiti così in questi ultimi anni). Quanto agli altri giocatori, credo che si tornerà ad una sorta di specialismo a seconda delle superfici, cosa che in parte si sta già vedendo: la maggior parte degli attuali migliori ha una o al massimo due superfici su cui è in grado di giocare ai massimi livelli e un’altra o due su cui o non si trova bene per sua stessa ammissione o comunque è in difficoltà ad esprimersi. Devo dissentire dal giudizio, piuttosto perentorio invero, su Medvedev, che fin qui è il ‘giovane’ che ha dimostrato la maggiore continuità. Su hardcourt credo che ancora per diversi anni sarà lui l’uomo da battere, mentre sulle altre superfici sono convinto che migliorerà gli attuali risultati, ma rimanendo comunque a livello degli altri. Zverev è un’incognita, perché a differenza del Russo è meno continuo e ha cali significativi, però al tempo stesso l’anno scorso si è visto un salto di qualità e a prescindere da ciò rimane pur sempre un ragazzo ancora giovane capace di vincere nelle settimane migliori. Un discorso simile lo farei per Tsitsipas, che soprattutto sulla terra per me può togliersi diverse soddisfazioni, mentre Thiem è un’incognita, perché pensavo fosse uno dei giocatori più costanti e quindi potenzialmente dominanti, invece si è appagato del primo e unico Slam e ha mollato. Io credo che, almeno sul piano del gioco possa tornare ad altissimi livelli, però non lo vedo ai livelli dei tre succitati, per i quali resta l’incognita erba. E di questo spero vivamente ne approfitti colui il quale ha già dimostrato e sta sviluppando una particolare attitudine per il verde, cioè Berrettini. Se si convince di essere veramente forte credo che il Tempio del tennis possa iniziare anche lui. Ruud non lo vedo ai livelli degli altri, così come Norrie e Hurkacz: mi sembrano i classici giocatori alla Nishikori, abbastanza competitivi nei momenti caldi, ma nel complesso inferiori ai più forti. Auger, Sinner e Alcaraz hanno una mentalità diversa, oltreché un gioco già più devastante. Soprattutto per gli ultimi due il futuro può essere roseo, perché quando combini tecnica e dedizione al lavoro diventi uno schiacciasassi. Vedremo, a mio dire costoro potranno raggiungere il top su tutte le superfici (nonostante gli stenti su erba di Sinner, credo abbia grossi margini di miglioramento). Per Rune e altri giovanissimi è ancora troppo presto, secondo me, per fare anche solo una prima valutazione.

224
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob
roberto vecchioni for president (Guest) 24-01-2022 10:07

ai quarti sarà altra musica, ma questo ragazzo può fare di tutto!

223
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlone, carmelob
IlCera (Guest) 24-01-2022 10:06

Majestic Sinner !!!

222
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 24-01-2022 10:06

Scritto da Rubinho
Che talento che testa Jannik…ma siamo sicuri che ha 20 anni?….incredibile

In effetti gioca veramente da veterano.

221
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlone
Giuliano da Viareggio (Guest) 24-01-2022 10:04

3 set a 0 e a casa De Minaur. La differenza tra Sinner e questo mediocre australiano e’ abissale. Avanti il prossimo…….

220
Replica | Quota | -2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Paolo Rock
-1: rm, Osorio, Cavalier King
GIALAPPA SBANDY REMIX 24-01-2022 10:03

Jim Courier : n.1 al mondo a 21 anni e mezzo, capelli rossi che intervita Sinner anche lui capelli rossi.
Entrato nei top 10 a qualche mese dai 21 anni.

219
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlone
We’re alla Sinners (Guest) 24-01-2022 10:03

Direi… Piuttosto solido il ragazzo.

218
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Mozz 22 (Guest) 24-01-2022 10:01

Scritto da Antonio
Match sotto controllo

Troppo superiore Sinner, ha gestito a suo piacimento. Abbiamo due italiani ai quarti così come i canadesi mentre i russi hanno perso per strada Rublev. Diciamo che dei 10 giocatori più forti al mondo ne abbiamo 7 ai quarti ( mancano Nole e Rublev e l’unico infiltrato è Monfils che però se l’è meritata).

217
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marco M.
Stefano (Guest) 24-01-2022 10:01

E adesso per chi tifiamo?
Tsitsipas N.4 che però dal Roland Garros ha avuto un rendimento da N.20 o Fritz che negli ultimi mesi è in grande crescita?

216
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luca96 24-01-2022 10:00

Due italiani ai quarti degli AO: se sto sognando non svegliatemi.

215
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Carlone
Marco M. 24-01-2022 10:00

E anche questa è andata 🙂
Vincere in 3 set, con autorità e senza mai lasciare un margine di dubbio su come finirà nonostante i break è da campioni consumati più che da giovani promesse.
E ora si continua a sognare qualcosa di storico per il tennis italiano 🙂

214
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: carmelob, sfarnes68
Tutto Dritto (Guest) 24-01-2022 10:00

Un ora di applausi… Dopo 50 anni due Italiani ai quarti di uno Slam (con possibilità concrete di non fermarsi poi:)
Solo per ricordarlo a chi critica alla prima sconfitta o partita no nel torneo parrocchiale 🙂

213
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Larcam, Carlone, carmelob, sfarnes68
El kid di Las Vegas (Guest) 24-01-2022 10:00

Ha fatto una partita pressoché perfetta…guardate l’australiano non ha giocato per niente male e non era così semplice…

212
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: rm, maverikkk, Larcam, carmelob
Vennera (Guest) 24-01-2022 09:59

Scritto da Tutto Dritto
Un ottimo De minaur al momento nulla può con JS.. Sono giocatori simili, solo che il ns campione è ovviamente più forte. Okkio e testa fino alla fine però, Berretto ti attende ai quarti, poi chissà. Che squadrone italico

Secondo me nemmeno si somigliano

211
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Birall
Billy74 24-01-2022 09:58

Ora non ci resta che sognare due italiani in semifinale ad uno Slam.. dura ma non impossibile. Solo qualche anno fa avrei dato del matto a chi avesse immaginato una cosa del genere

210
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sfarnes68
Dr Ivo (Guest) 24-01-2022 09:58

Come dicevano i latini, Ubi maior Minaur cessat!

209
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: JannickWinner, sl69, mausab, sfarnes68
Unforgivable Sinner (Guest) 24-01-2022 09:58

Adesso che il pubblico ha finito il fiato coi suoi fischi, può tornare home con le pive nel sacco. Che bello. Quella farfalla è il portafortuna di Jannick, non è lì per caso…

208
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Panama
Carlos Primero 24-01-2022 09:58

Siamo quasi alle 150 partite ATP.
Bravo Jannik. Adesso sotto a chi tocca…

207
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
grifo (Guest) 24-01-2022 09:58

Bravissimo Jannik…bella notizia della mattinata

206
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
sfalfone (Guest) 24-01-2022 09:57

nell’ultimo game lo ha bullizzato

205
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Sinner Qua Non
-1: merlino
Mauro72 24-01-2022 09:57

Due italiani nei quarti di finale, i due più accreditati.
Grandi, e non è finita qui

204
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alex (Guest) 24-01-2022 09:57

Partita perfetta contro un De Minaur che non ha mollato neanche sul 40-0 all’ultimo game, ottimo Jannik!

203
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Stefano (Guest) 24-01-2022 09:57

Più semplice del previsto

202
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
El lobo (Guest) 24-01-2022 09:56

Povero De Minaur, sembra Gasquet contro Nadal..buono buono ma perdeva sempre..questo é davvero un cannibale!

201
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!