Jannik Sinner: “mi alleno in Italia con coach italiani, sono italiano”

25/03/2019 12:39 152 commenti
Jannik Sinner classe 2001 e n.322 ATP
Jannik Sinner classe 2001 e n.322 ATP

Dal Corriere della Sera intervista di Gaia Piccardi a Jannik Sinner che ritornerà in campo la prossima settimana nel torneo challenger di Alicante dove ha ricevuto una wild card per il tabellone principale.

“Sciavo, slalom e gigante di cui ero campione italiano, e giocavo benino a tennis, lasciare la famiglia a 14 anni non è stata una scelta facile ma ho sempre voluto diventare forte in uno sport. Papà è cuoco a Sesto in Val Pusteria, mamma cameriera nello stesso rifugio. Mi hanno lasciato molto libero: li ringrazio.
Oggi divido casa con altri due giocatori dell’accademia di Piatti: un casino totale, prima ero ospitato da una famiglia croata.
Tutti mi dicevano: come giochi bene! Io sono stato l’ultimo a crederci: solo ora sono consapevole del mio talento e delle mie potenzialità”.

“Vinto un challenger, vinto un torneo Itf, l’asticella si alza sempre di più ma è l’unico modo per migliorare. Lavoro su dritto e servizio, il rovescio è il colpo più sicuro, mi trovo meglio sul veloce però mi diverto anche sulla terra: mi piace scivolare.
Novak Djokovic mi ha dato il miglior consiglio, Il tennis è una questione di fiducia e di testa”.

“Avevo le basi della scuola ma poco vocabolario. Sono nato a un passo dall’Austria però al doppio passaporto non ci penso: mi alleno in Italia con coach italiani, sono italiano. Ma non chiedermi di cantare l’inno…”.


TAG: ,

152 commenti. Lasciane uno!

bao.bab (Guest) 26-03-2019 14:43

Scritto da Tony_65

Scritto da Giorgio
Sinceramente, non ha tutti i torti. Abbiamo il peggiore inno nazionale, una marcetta che incita alla guerra e al sacrificio. Anche barthez si rifiutava di cantare la marsigliese con la nazionale, Sinner è pienamente giustificato

Si canta oggi non per incitare alla guerra ma semmai per ricordare chi quella guerra l’ha fatta affinché potessimo avere un’Italia unità ed in pace, nel ricordo di chi quella guerra l’ha fatta e ha lasciato la propria vita per i valori per i quali oggi viviamo, tra questi c’era anche Giovanni Mameli che ha composto il nostro inno. Chi si sente italiano (e Sinner avrà il tempo di capirlo)non può rifiutare ninno di appartenenza.

GOFFREDO Mameli scrisse l’inno in epoca risorgimentale. L’inno e l’Italia sabauda è stata rifiutata per decenni nel sud d’Italia che difatti fu conquistato e sfruttato dai sabaudi.
Così per dire il bisnonno di questo ragazzo probabilmente la grande guerra l’ha combattuta con la divisa asburgica.

152
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 26-03-2019 14:37

@ Tony_65 (#2288376)

… L’inno d’appartenenza

151
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 26-03-2019 14:35

Scritto da Giorgio
Sinceramente, non ha tutti i torti. Abbiamo il peggiore inno nazionale, una marcetta che incita alla guerra e al sacrificio. Anche barthez si rifiutava di cantare la marsigliese con la nazionale, Sinner è pienamente giustificato

Si canta oggi non per incitare alla guerra ma semmai per ricordare chi quella guerra l’ha fatta affinché potessimo avere un’Italia unità ed in pace, nel ricordo di chi quella guerra l’ha fatta e ha lasciato la propria vita per i valori per i quali oggi viviamo, tra questi c’era anche Giovanni Mameli che ha composto il nostro inno. Chi si sente italiano (e Sinner avrà il tempo di capirlo)non può rifiutare ninno di appartenenza.

150
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 26-03-2019 14:29

Scritto da Giorgio
Sinceramente, non ha tutti i torti. Abbiamo il peggiore inno nazionale, una marcetta che incita alla guerra e al sacrificio. Anche barthez si rifiutava di cantare la marsigliese con la nazionale, Sinner è pienamente giustificato

149
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Chittammuorto (Guest) 26-03-2019 14:11

@ Giorgio (#2288351)

E ALLORA VAI A CANTARE QUELLO DELLA COREA DEL NORD, MAGARI FAI ANCHE RICHIESTA DEL PASSAPORTO COSI GIOCHI QUALCHE TORNEINO DI 5NTA SERIE A PYONG YANG… VERGOGNA!

148
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giorgio (Guest) 26-03-2019 13:48

Sinceramente, non ha tutti i torti. Abbiamo il peggiore inno nazionale, una marcetta che incita alla guerra e al sacrificio. Anche barthez si rifiutava di cantare la marsigliese con la nazionale, Sinner è pienamente giustificato

147
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Mimmo Lucano (Guest) 26-03-2019 13:18

@ Tifoso degli italiani (#2288206)

Bravo, commento democratico ed equilibrato!

146
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
itf expert (Guest) 26-03-2019 11:05

@ Ragazza cioè (#2288213)

Giovanni Peccatore ? 😀 😀 😀

145
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Chittammuorto (Guest) 26-03-2019 11:04

La dichiarazione di Sinner di non chiedergli di cantare l’inno la perdono solo perché è ancora un ragazzino…e certe cazzate quando si è giovani le si possono anche dire: sarebbe utile anche per il suo percorso di maturità tennistica e non, che chi gli sta vicino gli consigliasse di fare una integrazione alla sua dichiarazione che non vuol dire che debba iniziare a cantare l’inno in SI bemolle, ma magari essere più delicato in certi concetti…visto che è italiano e si allena con coach italiani e mi pare sia fiero di rappresentare il nostro paese. Ya voll Jannick???

144
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miiiiiiii 26-03-2019 11:04

@ Much (#2288142)

Il tuo commento è equilibrato e storicamente preparato (uno dei pochi). Preciso solo che ho usato Alto Adige, perché se avessi usato Tiralli (locuzione in uso ai tempi, vd. ad es. Treccani) nessuno avrebbe capito (e Sud Tirolo è altrettanto impreciso in quanto lo qualifica come parte di una regione austriaca successiva). Ovviamente all’inizio c’erano i Reti (come in Veneto c’erano i Veneti, ad esempio), poi integratisi coi latini (i libri di storia locali, non quelli fascisti, parlano di integrazione sostanzialmente pacifica), come la lingua ladina certifica. Come ben dici tu la presenza germanica è molto successiva (e tutt’altro che pacifica), cosa che smentisce il credo di molti che l’area sia tedesca “da sempre”. Ed è altrettanto certo e storicamente documentato il fatto che i tedeschi tentarono in tutti i modi di estirpare il ladino (se non proprio i ladini) dall’area, durante tutto il periodo imperiale. Senza nulla togliere alla condanna del periodo fascista, sia chiaro.

143
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Vincent63 (Guest) 26-03-2019 09:45

Ma comunque questa settimana gioca Sinner?

142
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Ragazza cioè (Guest) 26-03-2019 09:32

A parte il nome e il cognome a me sembra italianissimo. Basterà attribuirgli un soprannome italiano e il gioco è fatto.

141
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tifoso degli italiani (Guest) 26-03-2019 09:12

Scritto da Spero in Quinzi

Scritto da Emilio Nova Gorica
@ Spero in Quinzi (#2287837)
Lo sai che l’inno e’ stato scritto prima del fascismo si?Cosa vuoi alludere altrimenti con i balilla?Ma dove hai studiato sul libro di cartone?Vieni qui in Venezia-Giulia a fare un giro nelle terre di confine. forse capirai qualcosa.

Amico fatti una camomilla e poi sintonizzati nel 2019. I valori sono cambiati e il senso delle parole anche. Siamo europei

Le idee sono cambiate e cambieranno di continuo, i valori restano. Siamo occidentali, siamo europei, siamo mediterranei, siamo terrestri… siamo tante cose, ma il nostro Paese è e sarà sempre l’Italia.

140
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Roberto (Guest) 26-03-2019 07:21

@ makko (#2287694)

Forse perche’ in quelle zone vige ordine e disciplina e noi da buoni ” italiani ” siamo parecchio refrattari a queste regole.
Sinner diventera’ un campione perche’ e italiano ma non e’ italiano, a buon intenditor…

139
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Much (Guest) 26-03-2019 06:49

Scritto da Miiiiiiii
@ Giambi (#2287964)
Ma chi si scalda? Semplicemente io non mi rassegno, rileggiti dati e date e se vuoi rassegnati tu. L’Alto Adige è storicamente latino, germanizzato a forza per 900 anni (ma mai completamente, e per fortuna, perché l’unico modo per farlo era l’eliminazione fisica di tutti gli abitanti originari), e poi italianizzato, un po’ a forza un po’ pacificamente, per gli ultimi 100. Tant’è, e mi spiace per te.

La frase „L‘Alto Adige è storicamente latino“ si leggeva sui libri di storia fascisti ma non rispecchia le vicende storiche (lo stesso nome Alto Adige è un’invenzione del regime).
Quando Druso e Tiberio conquistarono la regione per l‘impero romano nel 15 a. C. la popolazione indigena furono i reti. La colonizzazione romana si limitò però a pochi centri militari. Solo nella valle dell‘Adige a Sud di Bolzano ci fu una presenza più significativa. Poi con l‘arrivo dei Baiuvari nel quinto secolo iniziò la colonizzazione germanica. Ma i reti e la loro lingua influenzata nei secoli dal latino – il retoromano – rimase dominante fino al tardo medioevo in gran parte della regione e ancora oggi è parlata nelle valli delle Dolomiti.
Comunque le dispute del ‚chi c‘era prima‘ non ci portano lontano. Queste terre erano sempre di confine con influssi sia dal Sud che dal Nord, ed è proprio lí che sta la ricchezza e l‘opportunità di questi luoghi. Basta vedere i magnifici affreschi nelle chiese medioevali dove lavori di maestri padovani si incontrano con quelli di Magonza, spesso a pochi metri di distanza.

138
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Spero in Quinzi 26-03-2019 00:08

Scritto da Emilio Nova Gorica
@ Spero in Quinzi (#2287837)
Lo sai che l’inno e’ stato scritto prima del fascismo si?Cosa vuoi alludere altrimenti con i balilla?Ma dove hai studiato sul libro di cartone?Vieni qui in Venezia-Giulia a fare un giro nelle terre di confine. forse capirai qualcosa.

Amico fatti una camomilla e poi sintonizzati nel 2019. I valori sono cambiati e il senso delle parole anche. Siamo europei

137
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
itf expert (Guest) 25-03-2019 23:58

Leggendo certi commenti, dovrei dire, come diceva Gaber, “Io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono” ?

136
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 25-03-2019 23:57

Scritto da Tony_65

Scritto da Giambi
@ Miiiiiiii (#2287805)
Mi dispiace contraddirti ma anche andando indietro al 1848 il Sud Tirol è appartenuto agli Asburgo a partire dal 1350 e tranne la parentesi napoleonica ha fatto parte dell’Impero Asburgico fino al 1918. E se andiamo anche prima del 1360 la germanizzazione dei territori è stata capillare. Sto parlando del Sud Tirolo non del Trentino. Mi spiace essere pedante ma questa è la storia , i tuoi brividi sono ingiustificati senza polemica e sempre cordialmente poi sui concetti ognuno ha il suo punto di vista ma sulla storia i fatti sono oggettivi. Sono zone di idioma germanico di lingua tedesca. Non vedo perché negarlo e scandalizzarsi .

È vero non c’è da scandalizzarsi, loro si sentono italiani almeno quanto noi e qui Sinner lo puntualizza molto bene,anzi penso che chi è più “emarginato” territorialmente parlando ai confini per intenderci ci tenga ancora di più ad essere considerato italiano. Comunque caro Sinnerse in futuro vestirai la maglia della nazionale

L’inno italiano lo dovrai imparare!…;-)

135
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tony_65 (Guest) 25-03-2019 23:56

Scritto da Giambi
@ Miiiiiiii (#2287805)
Mi dispiace contraddirti ma anche andando indietro al 1848 il Sud Tirol è appartenuto agli Asburgo a partire dal 1350 e tranne la parentesi napoleonica ha fatto parte dell’Impero Asburgico fino al 1918. E se andiamo anche prima del 1360 la germanizzazione dei territori è stata capillare. Sto parlando del Sud Tirolo non del Trentino. Mi spiace essere pedante ma questa è la storia , i tuoi brividi sono ingiustificati senza polemica e sempre cordialmente poi sui concetti ognuno ha il suo punto di vista ma sulla storia i fatti sono oggettivi. Sono zone di idioma germanico di lingua tedesca. Non vedo perché negarlo e scandalizzarsi .

È vero non c’è da scandalizzarsi, loro si sentono italiani almeno quanto noi e qui Sinner lo puntualizza molto bene,anzi penso che chi è più “emarginato” territorialmente parlando ai confini per intenderci ci tenga ancora di più ad essere considerato italiano. Comunque caro Sinnerse in futuro vestirai la maglia della nazionale

134
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miiiiiiii 25-03-2019 22:03

@ Giambi (#2287964)

Ma chi si scalda? Semplicemente io non mi rassegno, rileggiti dati e date e se vuoi rassegnati tu. L’Alto Adige è storicamente latino, germanizzato a forza per 900 anni (ma mai completamente, e per fortuna, perché l’unico modo per farlo era l’eliminazione fisica di tutti gli abitanti originari), e poi italianizzato, un po’ a forza un po’ pacificamente, per gli ultimi 100. Tant’è, e mi spiace per te.

133
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Much (Guest) 25-03-2019 21:33

Scritto da Tifoso degli italiani

Scritto da Pallacorta
Io sono altoatesino di lingua italiana. Mi sento naturalmente italiano ma in modo ben diverso da come può’ sentirsi un napoletano o un siciliano. Ciò’ per motivi di costumi, tradizioni e cultura. Sinner si sente italiano come un ragazzo di madre lingua tedesca. Punto.Mi meraviglio di queste polemiche stucchevoli innescate forse inconsapevolmente e in buona fede dalla pur ottima redazione.

Scusa l’ignoranza e perdona la curiosità: da cosa dipende che un altoatesino sia di madre lingua tedesca o italiana?
Dipende semplicemente dalla zona?

No, semplicemente dalla madre.

132
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giambi (Guest) 25-03-2019 20:47

Scritto da keope77
Nato in Italia, passaporto italiano, mi sembra ovvio che sia italiano.
Madrelingua tedesca? E quindi? Si sa che in quella regione d’Italia la lingua principale è il tedesco.
Ora, senza entrare nel merito della storia, come sapientemente ha fatto Giambi, che ringrazio, finché non ridiamo l’Alto Adige all’Austria, l’Alto Adige è Italia.
Inoltre, argomento attuale, ricordo che in Italia non conta ai fini della cittadinanza dove si nasce, ma da chi si nasce!
Genitori altoatesini? Italiano!

Ti ringrazio per i tuoi giudizi e concordo con la tua sintesi.

131
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giambi (Guest) 25-03-2019 20:44

@ Miiiiiiii (#2287936)

Perchè ti scaldi così tanto? 1350? Vuoi la precisione dell’anno ? Eccola 1363 anno in cui il Sud Tirol passò agli Asburgo , ma prima molto tempo prima dopo l’era carolingia il Sud Tirol fu germanizzato dai Bavari per lungua e costumi. Quindi rassegnati il Sud Tirol è da almeno 1200 anni di idioma cultura custumi usanze germaniche. Fattene una ragione finiamola qua e diamoci una stretta di mano simbolica.

130
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Hector (Guest) 25-03-2019 20:37

Io, più che scrivere dell’italianità di Sinner, mi domando per quale motivo l’Italia non metta in atto un’espansione territoriale invadendo San Marino e Città del Vaticano. Tanto, li abbiamo già circondati.

129
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: La zia di Tsitsipas commessa da Pittarossa
keope77 (Guest) 25-03-2019 20:28

Nato in Italia, passaporto italiano, mi sembra ovvio che sia italiano.
Madrelingua tedesca? E quindi? Si sa che in quella regione d’Italia la lingua principale è il tedesco.
Ora, senza entrare nel merito della storia, come sapientemente ha fatto Giambi, che ringrazio, finché non ridiamo l’Alto Adige all’Austria, l’Alto Adige è Italia.
Inoltre, argomento attuale, ricordo che in Italia non conta ai fini della cittadinanza dove si nasce, ma da chi si nasce!
Genitori altoatesini? Italiano!

128
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
frafra (Guest) 25-03-2019 20:26

@ Tennis_fan (#2287739)

Perché esistono gli svizzeri?

127
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miiiiiiii 25-03-2019 20:19

E giusto anche per sgombrare il campo da equivoci, Forza Jannik! Per me italiano, di minoranza etnica ma italianissimo.

126
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miiiiiiii 25-03-2019 20:17

Non mi fa modificare il messaggio, comunque era ovviamente una replica a
@ Giambi (#2287888)

125
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Miiiiiiii 25-03-2019 20:15

E perché il 1350? Ti piace il numero, o (temo) torna comodo ai tuoi scopi? Non contraddici un bel niente, è fino al 1000 e qualcosa che l’Alto Adige è completamente latino. Poi gli Ottoni cominciano a farvi affluire Baiuvari di lingua tedesca. Massicciamente e premeditatamente, con l’obiettivo dichiarato di germanizzare la regione; Baiuvari, ossia gli antenati dei Bavaresi odierni, tedeschi che fino ad allora con l’Alto Adige non avevano assolutamente nulla a che fare; altro che “da sempre*, il vostro “sempre” parte dal 1000 e annulla i millenni precedenti? E perché? E comunque, lì semplicemente comincia la germanizzazione, i Baiuvari occupano i posti di nobiltà e prestigio, ma le popolazioni restano ladine e italofone, e fino al 1500 circa la maggioranza degli abitanti è ancora ladina e italofona (altro che tedeschi da sempre; anche nel to 1350, conta il fatto che gli Asburgo ne fossero “proprietari” o conta il fatto che gli abitanti parlassero in maggioranza lingue latine/romance?). E finalmente i germanofoni superano il 50%, grazie a forti politiche di immigrazione (sempre dalla Germania, altro che autoctoni!), di germanizzazione forzata dei ladini (a cui vengono perfino modificati i cognomi contro la loro volontà), e di forte discriminazione dei non germanofoni (imposizione della lingua tedesca come unica lingua ufficiale, ecc.); in piccolo (o forse anche in grande) quello che avrebbe fatto Mussolini nel ‘900: l’autocritica va benissimo, ma perché dimentichiamo che loro prima fecero lo stesso? Chiudo qui, chi vuole informarsi seriamente ne ha tutti mezzi.

124
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
SenzaRacchetta (Guest) 25-03-2019 19:41

In genere leggo tutti i commenti, ma stavolta salto e dico direttamente la mia
1) l’intervista la ha fatta in tedesco? Battutaccia lo so
2) abbattiamo I confini… One world
3) redazione stamane leggevo, scritto da voi, che si sarebbero solo accettati commenti sul tennis, bannando gli altri…
4) non credo che tutti quelli che stanno commentando abbiano mai visto giocare JS

123
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Santopadre(dei forum) (Guest) 25-03-2019 19:33

Scritto da ivan80223
Forza Jannik!
Ma tifiamolo e basta…

122
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giambi (Guest) 25-03-2019 19:00

@ Miiiiiiii (#2287805)

Mi dispiace contraddirti ma anche andando indietro al 1848 il Sud Tirol è appartenuto agli Asburgo a partire dal 1350 e tranne la parentesi napoleonica ha fatto parte dell’Impero Asburgico fino al 1918. E se andiamo anche prima del 1360 la germanizzazione dei territori è stata capillare. Sto parlando del Sud Tirolo non del Trentino. Mi spiace essere pedante ma questa è la storia , i tuoi brividi sono ingiustificati senza polemica e sempre cordialmente poi sui concetti ognuno ha il suo punto di vista ma sulla storia i fatti sono oggettivi. Sono zone di idioma germanico di lingua tedesca. Non vedo perché negarlo e scandalizzarsi .

121
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Cla, radar, Andrew02, La zia di Tsitsipas commessa da Pittarossa
Pallacorta (Guest) 25-03-2019 19:00

@ Tifoso degli italiani (#2287878)

Aggiungo che sulla maggiore o minore “italianità'” influiscono anche l’ asilo, le scuole e le.amicizie frequentate

120
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Pallacorta (Guest) 25-03-2019 18:49

@ Tifoso degli italiani (#2287878)

Dipende principalmente dalla lingua madre dei genitori.

119
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lucabigon 25-03-2019 18:47

Scritto da Tifoso degli italiani

Scritto da Pallacorta
Io sono altoatesino di lingua italiana. Mi sento naturalmente italiano ma in modo ben diverso da come può’ sentirsi un napoletano o un siciliano. Ciò’ per motivi di costumi, tradizioni e cultura. Sinner si sente italiano come un ragazzo di madre lingua tedesca. Punto.Mi meraviglio di queste polemiche stucchevoli innescate forse inconsapevolmente e in buona fede dalla pur ottima redazione.

Scusa l’ignoranza e perdona la curiosità: da cosa dipende che un altoatesino sia di madre lingua tedesca o italiana?
Dipende semplicemente dalla zona?

Nelle valli la stragrande maggioranza sono altoatesini di madrelingua tedesca. A Bolzano e dintorni e in generale nella bassa atesina i madrelingua italiani si trovano più facilmente.

118
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tifoso degli italiani (Guest) 25-03-2019 18:44

Scritto da Pallacorta
Io sono altoatesino di lingua italiana. Mi sento naturalmente italiano ma in modo ben diverso da come può’ sentirsi un napoletano o un siciliano. Ciò’ per motivi di costumi, tradizioni e cultura. Sinner si sente italiano come un ragazzo di madre lingua tedesca. Punto.Mi meraviglio di queste polemiche stucchevoli innescate forse inconsapevolmente e in buona fede dalla pur ottima redazione.

Scusa l’ignoranza e perdona la curiosità: da cosa dipende che un altoatesino sia di madre lingua tedesca o italiana?
Dipende semplicemente dalla zona?

117
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tifoso degli italiani (Guest) 25-03-2019 18:37

Scritto da Il Ghiro
Senza entrare nelle polemiche.Bisognerebbe intenderci su cosa si intende per giocatore italiano.È una vecchia diatriba tennistica risalente a Martino Mulligano, che io, per ragioni di età ho cominciato a seguire dai tempi del passaggio di nazionalità della Navratilova e alle discussioni sulla nazionalità della Hinghisua. Mi spiego meglio, il giocatore italiano è quello di passaporto italiano o quello che si è formato tennisticamente in Italia?per capirci, se Berrettini, nato e cresciuto tennisticamente in Italia, su campi italiani, con allenatori italiani, avversari italiani, sui circuiti federali italiani, domani diventasse cittadino australiano, tennisticamente cosa sarebbe?Se domani Kyrgios diventasse Chirgiossi a seguito di matrimonio, sarebbe un tennista italiano?…Per la cronaca Clerici e Bud Collins giunsero alla conclusione che conta Dove si è formato tennisticamente il giocatore e non il passaporto sotto cui gioca il prodotto finito

Hai scritto Berrettini, potevi scrivere Sinner: in quest’ultimo caso, è la dimostrazione dell’importanza (in questo caso, nello sport) dei confini nazionali, alla faccia di chi dice che non contano nulla. Yannik è nato in una zona che è nel territorio italiano e per questo si allena in Italia e con allenatori italiani (quindi rientra perfettamente nel concetto di “giocatore italiano” di cui parlavi tu).
Ma la zona in cui è nato poteva tranquillamente essere austriaca, quelle zone sono state divise “a tavolino” praticamente: a quel punto non credo che sarebbe mai stato in Italia, se non per qualche vacanza al mare…

116
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Pallacorta (Guest) 25-03-2019 18:35

@ pibla (#2287747)

Post ineccepibile!

115
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Pallacorta (Guest) 25-03-2019 18:21

Io sono altoatesino di lingua italiana. Mi sento naturalmente italiano ma in modo ben diverso da come può’ sentirsi un napoletano o un siciliano. Ciò’ per motivi di costumi, tradizioni e cultura. Sinner si sente italiano come un ragazzo di madre lingua tedesca. Punto.Mi meraviglio di queste polemiche stucchevoli innescate forse inconsapevolmente e in buona fede dalla pur ottima redazione.

114
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Cla, Mario C.
Marco69 25-03-2019 18:06

Della nazionalità e ca..te varie non mi interessa nulla
Piuttosto domani non gioca quindi?

113
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Mario C.
Paolalbe 25-03-2019 18:06

Domanda…gli altoatesini stanno meglio adesso come regione a statuto speciale con un alto tenore di vita o stavano meglio prima quando erano solo montanari e pastori per gran parte e direi anche poveri ? Forse non gli ha detto proprio male, forse è il momento di finirla con la storia dello statuto speciale, che forse aveva una ragione ai tempi di De Gasperi, ma non certo adesso….forse, chissà

112
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
renzopi (Guest) 25-03-2019 18:05

Da italiano mi vergogno di questi pseudo italiani.

111
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lupen (Guest) 25-03-2019 17:43

Vabbe’ abiiamo scoperto che c’e’ il popolo degli “itajanikki” !!!

110
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ivan80223 25-03-2019 17:41

Forza Jannik!
Ma tifiamolo e basta…

109
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Emilio Nova Gorica 25-03-2019 17:41

@ Spero in Quinzi (#2287837)

Lo sai che l’inno e’ stato scritto prima del fascismo si?Cosa vuoi alludere altrimenti con i balilla?Ma dove hai studiato sul libro di cartone?Vieni qui in Venezia-Giulia a fare un giro nelle terre di confine. forse capirai qualcosa.

108
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Pallacorta (Guest) 25-03-2019 17:36

@ Hoila Seppi (#2287696)
Bravissimo Hoila! Disamina perfetta

107
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Bar 25-03-2019 17:36

Scritto da Francesca
@ Simone (#2287640)
Dacci la tua definizione di “italiano” (tralasciando ovviamente la carta d’identità), e ti darò la risposta (altr.: e ti dirò chi sei).

Risposta migliore non potevi dare, francesca.

106
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Bjorn borg (Guest) 25-03-2019 17:33

Che discussione allucinante. Speravo di trovare commenti tennistici interessanti ed invece questa succhevole solfa dell’ italianita’ di Sinner. E’ italiano. Punto. Lo dice anche lui. Teniamocelo stretto e tifiamo per lui.

105
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Ken_Rosewall, il_pignolo
Spero in Quinzi 25-03-2019 17:31

Scritto da Emilio Nova Gorica
@ Spero in Quinzi (#2287698)
Non e’ dubbio gusto. e’ la realta’ dettata dall’irredentismo del tempo. io sono di Gorizia eh ma dubbio gusto e’ molto sbagliato. tu giudichi con morale di oggi e sbagli. morale di oggi non e’ morale del 1918 chiaro.

Non penso di sbagliare, se deve essere cantato oggi non ha più lo stesso senso di quei tempi. Se ci permetti cantare oggi “i bimbi d’Italia si chiaman balilla” non piace nemmeno a me

104
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Aruspice (Guest) 25-03-2019 17:28

Scritto da Bar

Scritto da Aruspice
Comunque è un dato di fatto che da Bologna in su tutti crucchi, da Bologna in giù tutti marocchini, ad ovest di Bologna tutti americani, ad est di Bologna tutti russi.
Non so se si capisca di dove sono

Simpatico il tuo commento! Che inno canti? Piazza Grande? L’anno che verrà?

In realtà sarebbe “bela bulagna (l’è dal mand la pio’ bela zite’)
https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://m.youtube.com/watch%3Fv%3DbxC69-lpGYU&ved=2ahUKEwiT97er2p3hAhUFblAKHYAIDn8QwqsBMAd6BAgIEAU&usg=AOvVaw18zYI35ILrIuxCk5ZjBGC1

103
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Bar
grandepaci (Guest) 25-03-2019 17:26

Scritto da Tennis_fan
Roger Federer è nato a Basilea da Padre di origini tedesche e madre Sudafricana nata a Kempton Park. Pensate quanto ha rischiato Roger, se fosse nato 291 km più a sud si sarebbe trovato a Ponte Chiasso (CO) a sentirsi chiedere se si sente più italiano o sudafricano o tedesco… Quanta strada abbiamo ancora da fare…e non solo tennisticamente…

concordo su tutto

102
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Aruspice (Guest) 25-03-2019 17:26

Scritto da Bar

Scritto da Aruspice
Comunque è un dato di fatto che da Bologna in su tutti crucchi, da Bologna in giù tutti marocchini, ad ovest di Bologna tutti americani, ad est di Bologna tutti russi.
Non so se si capisca di dove sono

Simpatico il tuo commento! Che inno canti? Piazza Grande? L’anno che verrà?

101
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!