Curiosità Copertina, Generica

I 299 colpi vincenti di Jelena Ostapenko

14/06/2017 07:55 21 commenti
Jelena Ostapenko nella foto
Jelena Ostapenko nella foto

Jelena Ostapenko da record al Roland Garros.

La 20enne lettone, recente vincitrice del Roland Garros, è balzata agli onori della cronaca per aver piazzato, nel corso delle due settimane di torneo, ben 299 colpi vincenti, così suddivisi: 55 al primo turno contro Chirico, 31 contro Puig al secondo turno, 25 contro Lesia Tsurenko, 46 contro Samantha Stosur agli ottavi, 38 con Wozniacki ai quarti, 50 contro Bacsinszky e 54 in finale contro Halep.


Lorenzo Carini


TAG:

21 commenti. Lasciane uno!

bolsep 14-06-2017 16:58

Stavo vedendo le avvesarie affrontate dalla Ostapenko durante il Roland Garros ossia in ordine Chirico, Puig, Tsurenko, Stosur, Wozniacki, Bacsinszky ed Halep ed ho notato come nessuna tra queste giocatrici usi un colpo tagliato back di rovescio o chop di dritto come arma d’attacco, le unica ad affettare un pò la palla sono la Stosur e la Bacsinszky ma sono colpi di difesa e mai d’attacco. Poi per curiosità sono andato a spulciare gli head to head tra la lettone e le quattro giocatrici che secondo me hanno nel bagaglio tecnico i migliori colpi tagliati con predisposizione in attacco e parlo di Vinci Radwanska Flipkens e Niculescu… bene a parte la Vinci contro cui la lettone non ha mai giocato con le altre tre la nuova vincitrice del roland garros vanta zero vittorie. Quindi è vero che la lettone ha una grande qualità soprattutto nel dritto ma ha grossissime lacune tecniche nella gestione delle palle profonde, basse e/o senza peso.

21
Gaz (Guest) 14-06-2017 15:19

Per l’ accuratezza dei colpi della Ostapenko c’è su YouTube il punto tecnico di Moratoglu come presentazione della finale di Parigi.

20
Gaz (Guest) 14-06-2017 15:17

Non ho dati statistici inerenti al secondo turno con la Puig.
Per quanto riguarda gli altri 6 match dal primo turno alla finale ci sono questi saldi winners/unforced:
+7 -4 +12 -12 +5 -0
Totale +8.Tanta roba considerando che tra l’ 80 e il 90 per cento circa dei match femminile si concludono con saldo negativo da parte di entrambe le tenniste.

19
pallettaro (Guest) 14-06-2017 12:42

@ Radames (#1871239)

Che è una differenza abissale.
La qualità viene fuori non solo in termini statistici, ma in termini di “peso”. Nei momenti importanti la Ostapenko non trema. Non solo.
Aumenta perfino la percentuale di riuscita del suo vincente.
Queste cose non le assimili in breve tempo, ma forse non tutti possono assimilarle. Sono le stimmate del campione.
Anche se non sembra Jelena sente il peso del punto, mentre per la Giorgi uno vale l’altro.
Chiudo dicendo che lei sembra divertirsi sul campo, la nostra mi pare di poter di no. Tutto il contrario della passione necessaria per vincere.

18
pallettaro (Guest) 14-06-2017 12:37

@ Marco (#1871222)

Non solo, picchia con maggiore criterio.
Ostapenko in finale ha fatto 54 winners e 54 unforced.
Spesso ha saldi di questo genere, al limite dell’equilibrio dove spesso altre picchiatrici non sono in grado di vincere la partita.
Quindi significa che la Ostapenko rischia “meglio”. Cioè il suo tentativo di vincente, se positivo, è un vero vincente. Invece la Giorgi spesso spara a caso dove magari è piazzata l’avversaria.
Contro la Halep ha fatto 54 winners e 54 unforced e mi vengono a dire che il vincente ha il 50 % di riuscita.
Non è così. Nei 54 unforced c’è anche l’errore stupido, o il doppio fallo o il cattivo rimbalzo.
Queste statistiche andrebbero valutate meglio.
A mio parere quando la Ostapenko rischia a tutta il colpo, ha una riuscita del 60 o 65 % che è una roba mostruosa.
Significa che tu contro di lei vai in campo sapendo di doverti fare solo il segno della croce.

17
marco (Guest) 14-06-2017 11:14

Scritto da radar
Titolo fuorviante e incompleto: vedere il rovescio della medaglia e aggiungere gli unforced please

😎

16
Radames 14-06-2017 10:27

Scritto da Fantumazz
E’ un po’ la Giorgi lettone. Solo che le tira in campo…

in due parole la differenza tra chi vince un grande slam e chi ne ha solo il potenziale… Ma io credo ancora che Camila ce la possa fare

15
Luigi44 (Guest) 14-06-2017 10:24

@ Haas78 (#1871205)

Con i fan di C. Giorgi non si sa mai… 😉

14
Giuk (Guest) 14-06-2017 10:06

Scritto da radar
Titolo fuorviante e incompleto: vedere il rovescio della medaglia e aggiungere gli unforced please

Certo, ma magari vedere anche il risultato finale? 😆

13
Marco (Guest) 14-06-2017 10:00

Scritto da radar
Titolo fuorviante e incompleto: vedere il rovescio della medaglia e aggiungere gli unforced please

Caro Radar, perché fuorviante? Il titolo è soltanto il conteggio dei vincenti, il semplice reporting di un numero, mica una valutazione a tutto tondo della giocatrice.. :mrgreen:

12
radar 14-06-2017 09:55

Titolo fuorviante e incompleto: vedere il rovescio della medaglia e aggiungere gli unforced please 🙂

11
Marco (Guest) 14-06-2017 09:52

Scritto da Fantumazz
E’ un po’ la Giorgi lettone. Solo che le tira in campo…

Ancora con questi paragoni, ragazzi?

Al di là del timing sulla palla, e quindi la capacità di tirare mediamente forte e in campo, che può essere paragonabile soltanto per il colpo del rovescio (insomma, anche quello di Camila è sicuramente “special”..),
a Camila però manca una delle quattro direzioni! Ostapenko ha le classiche 4 possibilità per spingere il vincente:
1) dritto incrociato (o dritto centrale dal centro)
2) dritto lungolinea da destra o dritto inside-out
3) rovescio incrociato (o rovescio centrale dal centro)
4) rovescio lungolinea da sinistra o rovescio inside-out.

Per Camila l’opzione n° 2) non c’è, non c’è mai perché non se lo sente proprio.
Andate a vedere qualunque replica delle partite di Camila, anche l’ultima contro Lepchenko. In nessun punto della partita ha messo in pratica l’opzione n. 2). Le avversarie lo hanno capito e ormai si vede bene che lo sanno tutte, dunque ad esempio quando servono una seconda palla di servizio da destra, basta loro servire sul dritto di Camila e muoversi verso l’incrociato, sanno che la palla arriverà in quella zona e al massimo nella zona centrale del campo.
Troppo facile per loro, un handicap per Camila!

10
Haas78 (Guest) 14-06-2017 09:31

@ Luigi44 (#1871170)

Penso fosse ironico

9
Milo (Guest) 14-06-2017 09:28

Così ad occhio la media di 40 vincenti a partita su terra mi sembra un dato importante però sarebbe bello vederlo confrontato con il dato di chi l’ha preceduta come vincitrice Slam, specie a Parigi, per farsi un’idea più chiara

8
marvar (Guest) 14-06-2017 09:20

@ Fantumazz (#1871165)

La giorgi mira i teloni i raccattapalle e i giudici di campo…

7
Carl 14-06-2017 09:12

Il fatto che la Giorgi sia, per tantissimi utenti del sito, la
pietra di paragone per l’intero universo WTA, nel bene e, più spesso, nel male, testimonia da un lato quanto lei sia importante nell’immaginario collettivo, dall’altro quanto sia limitata la competenza di chi posta.

6
yuja’s smile (Guest) 14-06-2017 08:49

Più che la Giorgi, direi la Monica Seles della Nuova Generazione!

5
Luigi44 (Guest) 14-06-2017 08:38

@ Fantumazz (#1871165)

Eviterei paragoni di questo tipo, la variabile “solo che” è troppo importante…

4
Anselmo (Guest) 14-06-2017 08:25

Meno male che c’è una che il punto lo vuole fare lei e non stare in fondo al campo “dicendo” all’avversaria “sbaglia tu” al che l’avversaria risponde”No, sbaglia tu”. Cosi per punti, giochi, set, match fino alla completa noia!!!!
per Fantumazz.
“Solo” le tira in campo al contrario della GIORGI?????
Ma ti pare poco!?!?!!?

3
Fantumazz 14-06-2017 08:19

E’ un po’ la Giorgi lettone. Solo che le tira in campo…

2
Yes we can (Guest) 14-06-2017 08:14

Urca 😉

1