Dal Foro Italico Copertina, Generica

Dal Foro Italico: Angelo Binaghi “Finalmente l’ATP sta pensando di riconoscere al torneo uno status superiore, per avvicinarci ai tornei del Grande Slam”

16/05/2017 07:10 30 commenti
Angelo Binaghi è il Presidente della Federazione Italiana Tennis
Angelo Binaghi è il Presidente della Federazione Italiana Tennis

Il presidente della FIT, Angelo Binaghi punta ancora più in alto per il torneo di Roma: “Quella di quest’anno potrebbe essere una delle ultime edizioni con un formato così ridotto.
Finalmente l’ATP sta pensando di riconoscere al torneo uno status superiore, per avvicinarci ai tornei del Grande Slam. Sarebbe una grande opportunità per questo grande pubblico che potrebbe vedere i propri beniamini non solo per 7 ma per 12 o 15 giorni”.


TAG: ,

30 commenti. Lasciane uno!

Viva la pallina e la patata (Guest) 17-05-2017 07:33

@ Antony_65 (#1846584)

“……..i maestri….sono supportati dalla Fit….” ecco in questa tua frase sta l’ignoranza ( in senso etimologico e senza offesa ) del sistema Fit. Un maestro dopo l’ottenimento della licenza non ha alcun supporto da parte della Fit: nulla se non un simpatico aggiornamento ogni due ma paga profumatamente una quota associativa che diventa quasi doppia se possiede anche un’altra qualifica. Sai che attualmente bisogna essere almeno 3 cat. per accedere al corso ? E che devi passare dai livelli 1/2 di istruttore? Che un preparatore atletico FIT ( laureato in Scienze Motorie ) deve fare un corso che definire ridicolo e dir nulla e che deve pagare una quota annua per non aver nulla, ma proprio nulla E che attualmente è quasi impossibile diventarlo? Troppo tempo..e troppi soldi. L’unico parametro è la classifica espressa, nessun altro. E difatti sono aumentati i corsi e le richieste per la PTR. 😉 . Stessa cosa ai circoli: paghiamo una quota associativa, paghiamo per ogni singolo campo dichiarato, paghiamo per fare i tornei il giudice arbitro ( la maggior parte, incomprtenti perchénon formati e supportati adeguatamente) ..tu tennista paghi per fare tornei ( un circolo che organizza un torneo con 100 iscritti è bravo se incassa 1000 € , mamma Fit ne guadagna 2000…) .Lo sai che tutte le convenzioni tanto sbandierate nelle pubblicità Fit sono solo fumo negli occhi? Esempio banale quella del defibrillatore: se lo compro io come istruttore BLS ( privato cittadino ) lo,pago circa il 15% in meno di quello che lo paga il circolo tennis affidandosi alla convenzione Fit? Se vuoi puoi possiamo entrare in merito ai tanti meriti che mamma Fit si è presa e che non sono suoi in campo didattico ( AICS E PTR in primis )

30
Antony_65 (Guest) 16-05-2017 17:54

@ Viva la pallina e la patata (#1846294)

Nella mia risposta l tuo primo post mi riferivo alle scuole tennis capillari, quelle gestite nelle singole provincie, nei paesi e nei quartieri di grandi città, quindi mi riferisco alla scuola tennis dei singoli circoli associati alla FIT non ai grandi maestri conosciuti dei campioni o aspiranti tali, ma alla massa degli aspiranti tennisti. I maestri che insegnano partono da bambini dai 3-4 anni in su, ed hanno capacità e volontà di fare e sono supportati dalla FIT. Ma se tu sostieni che l’insegnamento non va bene devi dire perchè (?) e sulle questioni tecniche ci si può confrontare ed anche criticare le presunte scelte sbagliate da parte della FIT. Io vedo strutture sportive per il tennis carenti in giro lasciate senza alcuna manutenzione, ma qui nonc’entra la FIT, parliamo di strutture gestite dai Comuni che non investono un soldo per ristrutturarle e venire incontro ai tanti appassionati che nonostante tutto continuano a frequentarle.Ecco se vogliamo dare una colpa alla FIT è quella di non sensibilizzare abbastanza le istituzioni pubbliche al mantenimento o al rinnovo delle strutture sportive, creando nuove strutture copertecapaci di far lavorare tutto l’anno il movimento. Tutta la politica dentro e fuori la FIT la lascio a chi la fa,ma chiunque sa e tace sbaglia. Siamo in un sistema democratico e ognuno di noi se pensa di poter cambiare le cose deve farsi avanti e proporre nuove idee per cercare di cambiare le cose.

29
Viva la pallina e la patata (Guest) 16-05-2017 16:50

@ Dennis (#1846302)

Come spunto per iniziare una sana discussione ti può bastare la mia risposta? Oppure vogliamo addentrarci in profondità?

28
Dennis (Guest) 16-05-2017 14:19

Scritto da Antony_65

Scritto da Viva la pallina e la patata
…. Binaghi ogni anno la solita solfa! Vabbè che è diventata una moda fare proclami e poi non mantenere alcunché ma adesso sarebbe ora di pensare a qualcosa di serio.
La Fit ha bisogno : 1) di un sostanziale cambiamento nella formazione maestri 2) di creare una scuola nazionale per arbitri e giudici arbitri 3) rivedere lo sviluppo del centro di Tirrenia 4) cambiare direttorio 5) rivedere le politiche di sviluppo verso i giovani…

Fare affermazioni senza dare soluzioni serve solo a parlare, quindi ti chiedo (da ignorante del tennis…): In che cosa dovrebbero cambiare i maestri il loro insegnamento? In che cosa non sono formati per insegnare? Sul secondo punto posso essere d’accordo perchè immagino possa andare a beneficio della conoscenza dello sport tennistico. Sul terzo punto cosa si dovrebbe rivedere a Tirrenia? Cosa non va? E’ legato ai campi da gioco o sempre ai maestri che non vanno bene secondo il tuo punto di vista? Per direttorio intendi Presidente e consiglio? Chi proporresti come Presidente? Sull’ultimo punto sono d’accordissimo con te, ma cosa faresti come politica di sviluppo? Ho visto che dei giovanissimi italiani under 18 sono ai vertici delle classifiche internazionali: forse non è tutto frutto del caso? Qualche merito lo avrà pure la FIT?!..

Quoto.

27
Viva la pallina e la patata (Guest) 16-05-2017 14:09

@ Antony_65 (#1846198)
Chi proporre come presidente della Fit non lo so, ma so che l’attuale presidente e tutto il direttivo hanno cambiato lo statuto al fine di avere una maggioranza bulgara alle elezioni nazionali e pure a quelle regionali…Scuola Maestri: essere capaci d’insegnare non è sinonimo di essere un campione,( a livello mondiale ci sono coach che hanno capacità pari a zero se li metti a palleggiare ) una selezione fatta esclusivamente sulla classifica posseduta è errata e fuorviante. Bisogna ripartire con un altro sistema, sempre a livelli ma che premi le capacità di esecuzione e di trasmisssione di passione per lo sport Pensando e strutturando una scuola che sappia costruire al proprio interno coach validi anche a livello superiore : attualmente non ne abbiamo. Tutta la struttura piramidale costruita in questi anni non funziona, ci sono ragazzi bravi, molto bravi che non hanno capacità economiche per emergere e la Fit non aiuta…non esiste una connessione tra Fit e scuola ( supporto ai tennisti ) ….la Fit ( senso generico ) ha sempre esaltato ragazzi perché erano tra i più forti under e nessuno di loro è mai arrivato da nessuna parte perché non si è capito ancora che un giocatore va costruito passo passo seguendo il carattere, la trasformazione da bimbo ad adolescente a ragazzo a uomo…invece abbiamo sempre saltato i passaggi ed ecco il vuoto nel tennis femminile e lo scarso bacino e le poche speranze in campo maschile. Tirrenia va riformata non come campi ma come concetto di struttura, non può esistere un centro nazionale unico un teen agre non può essere staccato dal suo ambiente rischi ( come sempre successo ) che a 16/18 anni sia già stanco, stufo o che perda i valori base di interconnessione con la famiglia ed i coetanei…Ce ne sarebbe da scrivere ma come già disse l’ingegnere a lui non frega nulla del movimento a lui interessa solo la gestione economica e non ci ha ancora portato i bilanci degli ultimi 10 anni!! Mi spiace, potrei scriverne tante ma tante ma poi rischierei la querela….visto il direttorio che regge la Fit ed i comportamenti posti in essere negli anni verso coloro che hanno scritto scomode realtà…

26
Ken_Rosewall 16-05-2017 12:50

@ Antony_65 (#1846182)

confermo!

25
Antony_65 (Guest) 16-05-2017 12:45

Scritto da Viva la pallina e la patata
…. Binaghi ogni anno la solita solfa! Vabbè che è diventata una moda fare proclami e poi non mantenere alcunché ma adesso sarebbe ora di pensare a qualcosa di serio.
La Fit ha bisogno : 1) di un sostanziale cambiamento nella formazione maestri 2) di creare una scuola nazionale per arbitri e giudici arbitri 3) rivedere lo sviluppo del centro di Tirrenia 4) cambiare direttorio 5) rivedere le politiche di sviluppo verso i giovani…

Fare affermazioni senza dare soluzioni serve solo a parlare, quindi ti chiedo (da ignorante del tennis…): In che cosa dovrebbero cambiare i maestri il loro insegnamento? In che cosa non sono formati per insegnare? Sul secondo punto posso essere d’accordo perchè immagino possa andare a beneficio della conoscenza dello sport tennistico. Sul terzo punto cosa si dovrebbe rivedere a Tirrenia? Cosa non va? E’ legato ai campi da gioco o sempre ai maestri che non vanno bene secondo il tuo punto di vista? Per direttorio intendi Presidente e consiglio? Chi proporresti come Presidente? Sull’ultimo punto sono d’accordissimo con te, ma cosa faresti come politica di sviluppo? Ho visto che dei giovanissimi italiani under 18 sono ai vertici delle classifiche internazionali: forse non è tutto frutto del caso? Qualche merito lo avrà pure la FIT?!..

24
Antony_65 (Guest) 16-05-2017 12:35

Scritto da Much
Favoloso Bin Aghi: propone un tema innovativo e ci da pure un piano d’azione concreto ….
Maddai, concentriamoci su un 250, quello sí che cambierebbe qualcosa!

Non c’è da concentrarsi per avere un 250, ma da sganciare soldi da parte di chi ce li ha (???) in Italia!

23
Antony_65 (Guest) 16-05-2017 12:32

Scritto da Luca
Ma in cosa esattamente Roma sarebbe superiori agli altri master1000? A me sembra una di quelli con gli Stadi più piccoli… A madrid poi hanno pure il tetto

Spettatori! l’affluenza di prubblico è molto alta anche superiore a tornei più blasonati americani, e poi tutto quello che c’è intorno a questo avvenimento,io non sono mai stato ma chi lo frequenta può parlare in merito

22
Maxia (Guest) 16-05-2017 12:21

@ Viva la pallina e la patata (#1846090)

Quoto 100%
In realtà il discorso di Binaghi era solo un tentativo di distrarre l’attenzione su quanto siano andati male i nostri. Per carità non è colpa loro,ce l’hanno messa tutta. Il problema è che manca tutto quello che hai detto tu e lui non capisce, o non è in grado o non ha vohl

21
gbuttit 16-05-2017 11:51

Scritto da lallo

Scritto da makko
Io preferirei che una seconda settimana in Italia venga da un atp 250 ma è un’utopia…

posso controbattere che per un paese come l’Italia dovrebbero verificarsi ENTRAMBE le cose? Posso aggiungere che i costi per la tavanata NEXTGEN sarebbero sicuramente compatibili con il sostentamento di un 250?
NEXTGEN serve per poter ottenere di far crescere Roma (non escludo nulla, le vie dei signori federali, nazionali ed internazionali, sono infinite)? Beh, allora si diano segnali forti in relazione all’ampiamento del foro. Non del centrale. Del Foro. Io di progetti non ne vedo….

Sulla seconda parte del discorso sono d’accordo, ma perchè mai l’italia dovrebbe avere sia un torneo superiore ad un 1000 che un 250?
Non so cosa intendi dicendo “un paese come l’italia”, ma se parli di tradizione tennistica allora paesi con tradizione ben superiore cone svezia o repubblica cena hanno molto meno, non vanno oltre 250 o international… se parli di potenza economica, anche peggio… la cina non va oltre un 1000 ed un mandatory, la russia non ha neanche quello, un paio di tornei non così rilevanti, la germania aveva un 1000 e lo ha perso… perchè mai l’italia dovrebbe avere chissà che?
Che poi mica c’é un divieto per l’italia di organizzare tornei, molti tornei sono stati acquistati ultimamente in giro per il mondo, se in italia qualcuno avesse i soldi avrebbe potuto e potrebbe ancora acquistare i diritti ed organizzarlo, evidentemente questo qualcuno non c’é… e mica deve essere per forza la fit, i tornei appartengono al circolo che li organizza, il torneo di roma é un’eccezione essendo organizzato direttamente dalla federazione, come ad esempio il roland garros, ma non é che tutti i tornei francesi sono organizzati direttamente dalla federazione francese.

20
Luca (Guest) 16-05-2017 11:41

Ma in cosa esattamente Roma sarebbe superiori agli altri master1000? A me sembra una di quelli con gli Stadi più piccoli… A madrid poi hanno pure il tetto

19
stankosky 16-05-2017 11:38

poi manca solo un torneo eliminatorio per qualificarsi alle qualifiche delle prequalifiche….

18
cataflic (Guest) 16-05-2017 11:20

L’ATP ha giustamente deciso di inserire una nuova statua nello stadio dei marmi a sua immagine e somiglianza.
Pere sia stato approvato dal Vaticano anche il progetto di sostituirlo al Creatore negli affreschi della Cappella Sistina. 🙄

17
GERULAITISFOREVER (Guest) 16-05-2017 10:48

Un’altra presa per il cul de sac.

16
Much (Guest) 16-05-2017 10:36

Favoloso Bin Aghi: propone un tema innovativo e ci da pure un piano d’azione concreto ….
Maddai, concentriamoci su un 250, quello sí che cambierebbe qualcosa!

15
Viva la pallina e la patata (Guest) 16-05-2017 10:33

…. Binaghi ogni anno la solita solfa! Vabbè che è diventata una moda fare proclami e poi non mantenere alcunché ma adesso sarebbe ora di pensare a qualcosa di serio.
La Fit ha bisogno : 1) di un sostanziale cambiamento nella formazione maestri 2) di creare una scuola nazionale per arbitri e giudici arbitri 3) rivedere lo sviluppo del centro di Tirrenia 4) cambiare direttorio 5) rivedere le politiche di sviluppo verso i giovani…

14
Losvizzero 16-05-2017 10:26

Ma perpiacere… Manca qualcosa a Milano, svegliatevi!!!!

13
lallo (Guest) 16-05-2017 10:22

Scritto da makko
Io preferirei che una seconda settimana in Italia venga da un atp 250 ma è un’utopia…

posso controbattere che per un paese come l’Italia dovrebbero verificarsi ENTRAMBE le cose? Posso aggiungere che i costi per la tavanata NEXTGEN sarebbero sicuramente compatibili con il sostentamento di un 250?
NEXTGEN serve per poter ottenere di far crescere Roma (non escludo nulla, le vie dei signori federali, nazionali ed internazionali, sono infinite)? Beh, allora si diano segnali forti in relazione all’ampiamento del foro. Non del centrale. Del Foro. Io di progetti non ne vedo….

12
lallo (Guest) 16-05-2017 10:17

sarebbe ora….

11
Serve&Volley (Guest) 16-05-2017 10:04

Ahahah sbaglio o avete pubblicato un articolo dello scorso anno o di quello prima o prima ancora … ogni anno le stesse dichiarazioni e non cambia mai nulla, a cominciare da chi è seduto stabilmente sulla poltrona principale della Federtennis.. è un duro lavoro e qualcuno purtroppo deve farlo eheh

10
makko (Guest) 16-05-2017 10:00

Io preferirei che una seconda settimana in Italia venga da un atp 250 ma è un’utopia…

9
iole (Guest) 16-05-2017 10:00

Ma così si gioca facile…”una delle ultime edizioni in formato ridotto…” 3, 4 o 8 anni??? Certo che alla lunga distanza qualcosa sempre può accadere…e poi redazione, Binaghi potrà anche divertirsi con le previsioni del tempo, ma inserire una news solo per evidenziare una’affermazione in cui l’unica cosa rilevante è l’assoluta vaghezza!!!

8
3.4 (Guest) 16-05-2017 09:27

Scritto da Hector
Geniale Binago! Un tabellone a 96 appare essere l’unica concreta possibilità per portare un tesserato Fit al secondo turno.

AHAHAHAHAH

7
Antonio (Guest) 16-05-2017 08:46

Master 1500

6
Tomoni (Guest) 16-05-2017 08:44

@ Tifoso degli italiani (#1846013)

Assolutamente si,fino al 2009 se non ricordo male.

5
Tifoso degli italiani (Guest) 16-05-2017 08:32

Non vorrei dire una stupidaggine, ma una volta il torneo maschile e quello femminile non erano divisi in due settimane diverse e consecutive?

4
Hector (Guest) 16-05-2017 08:00

Geniale Binago! Un tabellone a 96 appare essere l’unica concreta possibilità per portare un tesserato Fit al secondo turno.

3
Antonio (Guest) 16-05-2017 07:38

Cappittomihai?

2
alexalex 16-05-2017 07:24

Se fosse vero farei fatica a crederci…

1