Dal Roma Garden Challenger, Copertina

Cecchinato pronto a lottare in semifinale con l’arguto Maden. Bellotti, Travaglia e Quinzi lasciano il Garden a testa alta (con il programma di domani)

11/05/2017 22:46 6 commenti
Gianluigi Quinzi classe 1996 - Foto Antonio Fraioli
Gianluigi Quinzi classe 1996 - Foto Antonio Fraioli

Tanti appassionati per vedere all’opera gli otto giocatori giunti ai quarti di finaledel Roma Garden Open. Il primo incontro sul campo centrale vede affrontarsi Kovalik 160 ATP e Tsitsipas 201. Il ragazzo di Grecia mette in gioco le residueenergie a sua disposizione dopo la battaglia vincente contro Vesely del giorno prima. Classe e orgoglio non gli mancano, ma Kovalik è poco disposto a lasciare il passo e l’accesso ai quarti, infatti dopo aver perso il primo 6/2, inizia a macinare colpi potenti, profondi ed angolati, che fiaccano inesorabilmente la resistenza del filiforme Stefanos, che alla lunga cede 4/6 3/6. Riccardo Bellotti ingaggia una battaglia durissima con il belga Coppejans, un competitore di tutto rispetto ed assai difficile da battere.

Scambi interminabili per aggiudicarsi ogni singolo punto, con i due tennisti che si fronteggiano colpo su colpo, attirando ai bordi del loro campo di gioco molti degli appassionati presenti. Ci son voluti tre set 6/2 2/6 7/5, per dare a Coppejans la meritata vittoria e la possibilità di affrontare lo slovacco Kovalik.

Nella sfida tutta italiana Marco Cecchinato ha la meglio su Gianluigi Quinzi con il punteggio di 6/3 6/3. Al momento Marco riesce a gestire meglio l’incontro, prendendo in anticipo l’iniziativa, senza lasciare al volitivo e propositivo Quinzi, soluzioni di gioco utili per un immediato progetto vincente. L’ultimo ad entrare in campo è Stefano Travaglia, che se la vede con il lucidissimo tedesco Maden, proveniente dalle qualificazioni e molto determinato a proseguire il suo cammino in questo Challenger.
Stefano molto stanco fisicamente, è soprattutto svuotato di energie nervose, fa il possibile nel primo set, portando Yannick al Tie Break poi perso 6/7. Nel secondo non riesce a rimanere in partita ed esce di scena dalla competizione perdendo 1/6, tra gli applausi del pubblico che lo ha seguito con simpatia in questa sua positiva partecipazione al Roma Garden Open. Nei due doppi di semifinale a vincere sono le coppie Otte-Mies che hanno sconfitto Cipolla-Brkic 6/2 7/6 e Koppejans- Fucsovics usciti vincitori nei confronti di Cecchinato-Donati 6/2 6/2.

CAMPO CENTRALE – Ora italiana: 13:00 (ora locale: 1:00 pm)
1. Jozef Kovalik SVK vs Kimmer Coppejans BEL
2. [Q] Yannick Maden GER vs Marco Cecchinato ITA (non prima ore: 15:00)
3. Andreas Mies GER / Oscar Otte GER vs Kimmer Coppejans BEL / Marton Fucsovics HUN


TAG: ,

6 commenti

Lupen (Guest) 12-05-2017 11:38

Quinzi puo’ ancora fare le qualifiche per il Tabellone Principale ?

6
e-team (Guest) 12-05-2017 11:04

Questo Cecchinato può vincere il torneo, sembra in buona condizione ed è pronto per ritornare nei 100….dopo ciò che gli è accaduto è tornato a giocare sui livelli di un paio di anni fa e spero possa finalmente alzare il livello…..

5
Angelos99 12-05-2017 07:08

@ gerulaitis (#1841357)

Arguto significa acuto, intendono che è partito dalle quali ed è arrivato fin qui

4
mittler831 12-05-2017 00:58

@ gerulaitis (#1841357)

Io l’ho definito geometra oggi osservandolo da vicino.. leggerino; nessun colpo risolutivo; servizio non potente ma efficace; buon atleta; grande intelligenza tattica. In campo dopo dei punti decisivi mimava al suo angolo che stava usando la testa; magari la redazione si riferiva a ciò!

3
ASHTONEATON 11-05-2017 23:49

Ale Ceck andiamoci a prendere il Roma Garden!!!!

2
gerulaitis (Guest) 11-05-2017 23:44

Perché arguto Maden? Cos’ha detto per dimostrare la sua arguzia?

1