Italiane Copertina, WTA

Classifica WTA Italiane: Sara Errani fuori dalle top 100

06/03/2017 09:59 27 commenti
Sara Errani classe 1987, n.104 del mondo
Sara Errani classe 1987, n.104 del mondo

Classifica Wta Entry System Singolo (06-03-2017)

29
Best: 7
-1
Roberta Vinci
ITA, 18-02-1983
1590
Punti
22
Tornei
73
Best: 30
1
Camila Giorgi
ITA, 30-12-1991
824
Punti
21
Tornei
104
Best: 5
-5
Sara Errani
ITA, 29-04-1987
588
Punti
20
Tornei
143
Best: 33
-1
Karin Knapp
ITA, 28-06-1987
408
Punti
14
Tornei
157
Best: 4
-1
Francesca Schiavone
ITA, 23-06-1980
370
Punti
17
Tornei
210
Best: 210
1
Jasmine Paolini
ITA, 04-01-1996
250
Punti
25
Tornei
231
Best: 227
1
Martina Trevisan
ITA, 03-11-1993
220
Punti
15
Tornei
307
Best: 260
-33
Jessica Pieri
ITA, 24-04-1997
136
Punti
20
Tornei
311
Best: 311
6
Georgia Brescia
ITA, 08-02-1996
135
Punti
21
Tornei
316
Best: 213
-2
Anastasia Grymalska
ITA, 12-07-1990
132
Punti
16
Tornei
327
Best: 325
-2
Camilla Rosatello
ITA, 28-05-1995
126
Punti
14
Tornei
343
Best: 318
19
Cristiana Ferrando
ITA, 10-08-1995
113
Punti
25
Tornei
360
Best: 348
-2
Martina Di Giuseppe
ITA, 10-02-1991
101
Punti
22
Tornei
372
Best: 257
-5
Claudia Giovine
ITA, 18-07-1990
96
Punti
19
Tornei
386
Best: 214
-36
Giulia Gatto-Monticone
ITA, 18-11-1987
93
Punti
16
Tornei
433
Best: 253
-14
Martina Caregaro
ITA, 19-05-1992
75
Punti
16
Tornei
444
Best: 121
14
Nastassja Burnett
ITA, 20-02-1992
72
Punti
14
Tornei
456
Best: 456
5
Deborah Chiesa
ITA, 13-06-1996
69
Punti
19
Tornei
480
Best: 319
4
Alice Matteucci
ITA, 29-09-1995
64
Punti
19
Tornei
484
Best: 55
4
Alberta Brianti
ITA, 05-04-1980
63
Punti
20
Tornei
508
Best: 361
2
Alice Balducci
ITA, 11-09-1986
57
Punti
18
Tornei
519
Best: 219
1
Anna Remondina
ITA, 01-06-1989
55
Punti
23
Tornei
530
Best: 132
-5
Corinna Dentoni
ITA, 30-07-1989
52
Punti
12
Tornei
537
Best: 503
3
Camilla Scala
ITA, 09-07-1994
51
Punti
14
Tornei
538
Best: 318
-5
Angelica Moratelli
ITA, 17-08-1994
51
Punti
15
Tornei
573
Best: 462
-1
Bianca Turati
ITA, 17-06-1997
43
Punti
9
Tornei
593
Best: 593
9
Martina Colmegna
ITA, 10-12-1996
40
Punti
13
Tornei
634
Best: 634
18
Giorgia Marchetti
ITA, 21-01-1995
34
Punti
14
Tornei
642
Best: 540
1
Martina Spigarelli
ITA, 12-05-1992
33
Punti
14
Tornei
711
Best: 702
-6
Lucia Bronzetti
ITA, 10-12-1998
25
Punti
8
Tornei
713
Best: 713
23
Lucrezia Stefanini
ITA, 15-05-1998
25
Punti
12
Tornei
716
Best: 675
-6
Federica Arcidiacono
ITA, 14-04-1993
25
Punti
16
Tornei
727
Best: 699
-4
Miriana Tona
ITA, 09-01-1995
24
Punti
15
Tornei
734
Best: 729
-3
Dalila Spiteri
ITA, 24-04-1997
23
Punti
9
Tornei
755
Best: 752
-1
Ludmilla Samsonova
ITA, 11-11-1998
21
Punti
6
Tornei
759
Best: 294
-12
Gaia Sanesi
ITA, 01-04-1992
21
Punti
8
Tornei
781
Best: 758
9
Federica Prati
ITA, 03-01-1996
20
Punti
14
Tornei
807
Best: 793
1
Tatiana Pieri
ITA, 29-03-1999
17
Punti
6
Tornei
825
Best: 809
--
0
Federica Bilardo
ITA, 06-07-1999
16
Punti
6
Tornei
841
Best: 823
1
Natasha Piludu
ITA, 08-06-1995
15
Punti
7
Tornei
881
Best: 722
2
Verena Hofer
ITA, 02-09-1997
13
Punti
8
Tornei
911
Best: 910
2
Marianna Natali
ITA, 20-06-1991
12
Punti
7
Tornei
919
Best: 896
1
Francesca Sella
ITA, 23-03-1994
12
Punti
9
Tornei
928
Best: 170
--
0
Gioia Barbieri
ITA, 09-07-1991
11
Punti
4
Tornei
930
Best: 405
-24
Alice Savoretti
ITA, 17-06-1992
11
Punti
4
Tornei
937
Best: 824
-2
Anna Turati
ITA, 17-06-1997
11
Punti
5
Tornei
941
Best: 940
1
Maria Masini
ITA, 28-01-1994
11
Punti
7
Tornei
951
Best: 855
2
Claudia Coppola
ITA, 04-12-1994
10
Punti
6
Tornei
965
Best: 808
1
Beatrice Lombardo
ITA, 15-02-1996
10
Punti
6
Tornei
1006
Best: 999
--
0
Anna Procacci
ITA, 26-02-1997
9
Punti
7
Tornei
1015
Best: 1014
--
0
Veronica Napolitano
ITA, 20-03-1996
9
Punti
9
Tornei
1108
Best: 1108
3
Claudia Franze
ITA, 24-05-1990
6
Punti
5
Tornei
1120
Best: 985
-80
Verena Meliss
ITA, 21-07-1997
6
Punti
6
Tornei
1137
Best: 917
1
Alessia Piran
ITA, 14-05-1992
5
Punti
4
Tornei
1163
Best: 1016
-39
Alessandra Gisonna
ITA, 24-08-1996
5
Punti
5
Tornei
1179
Best: 1170
-1
Alessia Dario
ITA, 03-04-1998
4
Punti
3
Tornei
1179
Best: 308
-1
Federica Di Sarra
ITA, 16-05-1990
4
Punti
3
Tornei
1208
Best: 1207
-1
Sara Marcionni
ITA, 29-11-1989
4
Punti
4
Tornei
1236
Best: 1234
-2
Cecilia Pattacini
ITA, 12-06-1996
3
Punti
3
Tornei
1236
Best: 1234
-2
Angelica Raggi
ITA, 14-11-1998
3
Punti
3
Tornei
1236
Best: 1234
-2
Giorgia Testa
ITA, 13-07-1998
3
Punti
3
Tornei
1236
Best: 1234
-2
Michela Xibilia
ITA, 17-10-1998
3
Punti
3
Tornei

TAG: ,

27 commenti. Lasciane uno!

Numa Leone (Guest) 06-03-2017 21:32

Scritto da Numa Leone
A parte chi non vede l’ora di crogiolarsi nel nulla, e i cui “purtroppo” mi sembrano alquanto ipocriti (i Gaz di turno che come il cinese sul fiume non vede l’ora di veder passare il cadavere del Tennis femminile italiano dopo il ritiro di Vinci, Schiavone, Errani, Knapp, Giorgi- per età, infortuni, forma o altre attrazioni – in modo da poter gridare al mondo “io l’avevo detto!” e finalmente sentirsi appagato) perché non le lasciamo in pace le nostre giovani? Se a 25/26 anni non saranno entrate nel tennis che conta, decideranno loro cosa fare. Perché indurle tutte a fare la scelta della Barbieri continuando a dire loro che sono pirla, perdenti, incapaci? Vi auguro che con voi all’inizio della vostra attività lavorativa non l’abbiano fatto, o per i più giovani, non lo faranno

Vedo che il bene del nostro tennis vi sta proprio a cuore! Contenti voi…

27
tommaso (Guest) 06-03-2017 18:55

Scritto da Dave9

Scritto da tommaso
Naturale avvenisse.

Sempre commenti super interessanti e poco scontati !1!1!!1!!!!

Sei l’unico che lo ha citato, quindi un certo interesse devo averlo suscitato. Scontato che una ex top5 capace l’anno scorso di vincere un torneo Premier uscisse dalle 100? Bah, se lo dici tu…

26
tommaso (Guest) 06-03-2017 18:54

Scritto da Mithra
Ok ragazzi vi propongo un piccolo giochino, visto l’imminente cambio generazionale nel nostro tennis in gonnella ed escludendo le giovanissime leve che ovviamente sono ancora nelle retrovie e difficilmente pronosticabili dove possano arrivare, la domanda è: tra le giovani che si trovano nel ranking subito a ridosso delle azzurre più famose chi vedete possa entrare a breve in top100 e magari top50?
210 JASMINE PAOLINI (’96)
231 MARTINA TREVISAN (’93)
307 JESSICA PIERI (’97)
311 GEORGIA BRESCIA (’96)
327 CAMILLA ROSATELLO (’95)
343 CRISTIANA FERRANDO (’95)

Forse la Paolini in top100, mi piacerebbe la Pieri ma è troppo “leggera” per il tennis moderno. Credo in definitiva nessuna.

25
mirko.dllm (Guest) 06-03-2017 18:30

Scritto da Mariola
Attorno al 2008-2010 ero convinto ci fosse in gestazione un’altra grande generazione di giocatrici.
A memoria cito Di Sara, Caregaro, Burnett, Giovine, Grymalska, Di Giuseppe, Remondina, Dentoni.
Credo che più o meno tutti gli appassionati avrebbero scommesso che almeno un paio di loro sarebbero entrate non occasionalmente nelle top 100.
Non ci è entrata nessuna, quella che ci è andata più vicina è stata la Burnett, rovinata poi da infortuni in serie.
Non sono però in grado di dire se si possano individuare colpe della federazione.

Quando nessuna di esse ci è riuscita,pur avendo avuto risultati iniziali incoraggianti,mi pare evidente che le colpe siano o della federazione,o del suo settore tecnico,che magari nono sono sti in grado di affiancare a queste ragazze,allora promettenti,uno staff all’altezza,come per esempio dei preparatori atletici o degli esperti nella gestione mentale dei match.

24
mirko.dllm (Guest) 06-03-2017 18:16

Scritto da Gaz
Per cambio generazionale si intende che una giocatrice esca e un’altra entra al vertice del tennis mondiale .Nel momento in cui pennetta lascia e schiavone perde competitività già avrebbero dovuto essere un paio di giovani in grado di rimpiazzarle, non necessariamente al top ma anche in top 100 o comunque pronte ad arrivarci,ma non abbiamo neanche quello.
Sono anni che profetizziamo che questa volta il cambio generazionale non ci sarà, quello in corso è un vuoto generazionale che si incomincia a mostrare a tutti nella sua grandezza ma che era già cominciato nel momento in cui il tennis italiano raggiungeva il cielo con una finale slam tutta italiana.
Come detto siamo in un vuoto generazionale èd è solo da capire ora per quanto tempo si protrarrà prima che cominci una nuova era,ma i timori che che ci vorrà ancora tanto,tanto,tanto tempo purtroppo ci sono.

Gaz,per esempio,guarda la situazione in campo maschile:dopo il ritiro di quella nostra fantastica generazione degli anni Settanta,da allora nessuno si è mai neanche lontanamente avvicinato a quei livelli,oppure,in tempi recenti,solo Fognini è stato capace di effettuare una toccata e fuga nei top 15,ma in pratica sono 36 anni,o forse qualcosa di più,che non abbiamo nemmeno un top 15 fisso nella classifica mondiale in campo maschile.E c’è chi si ostina a dire che in campo maschile stiamo benissimo.Forse in una realtà parallela. 😎 😆

23
Anselmo (Guest) 06-03-2017 15:46

Ci provo
Condivido in toto il tuo secondo post.Ha dato più del 101% ma il 200% il 300% di quello che poteva dare
COndivido anche il non mi piace nè il suo tennis nè il suo atteggiamento in campo,

22
Dave9 06-03-2017 15:18

Scritto da tommaso
Naturale avvenisse.

Sempre commenti super interessanti e poco scontati !1!1!!1!!!!

21
Mariola (Guest) 06-03-2017 15:17

Attorno al 2008-2010 ero convinto ci fosse in gestazione un’altra grande generazione di giocatrici.
A memoria cito Di Sara, Caregaro, Burnett, Giovine, Grymalska, Di Giuseppe, Remondina, Dentoni.
Credo che più o meno tutti gli appassionati avrebbero scommesso che almeno un paio di loro sarebbero entrate non occasionalmente nelle top 100.
Non ci è entrata nessuna, quella che ci è andata più vicina è stata la Burnett, rovinata poi da infortuni in serie.
Non sono però in grado di dire se si possano individuare colpe della federazione.

20
frafra (Guest) 06-03-2017 15:11

Errani fuori dalle 100 lo avevo predetto tre anni orsono

19
Numa Leone (Guest) 06-03-2017 15:08

A parte chi non vede l’ora di crogiolarsi nel nulla, e i cui “purtroppo” mi sembrano alquanto ipocriti (i Gaz di turno che come il cinese sul fiume non vede l’ora di veder passare il cadavere del Tennis femminile italiano dopo il ritiro di Vinci, Schiavone, Errani, Knapp, Giorgi- per età, infortuni, forma o altre attrazioni – in modo da poter gridare al mondo “io l’avevo detto!” e finalmente sentirsi appagato) perché non le lasciamo in pace le nostre giovani? Se a 25/26 anni non saranno entrate nel tennis che conta, decideranno loro cosa fare. Perché indurle tutte a fare la scelta della Barbieri continuando a dire loro che sono pirla, perdenti, incapaci? Vi auguro che con voi all’inizio della vostra attività lavorativa non l’abbiano fatto, o per i più giovani, non lo faranno

18
fabious (Guest) 06-03-2017 15:06

@ Mithra (#1785063)

Sperando vivamente di non gufarla, io punterei 1 euro sulla Rosatello
anke se troppo spesso è soggetta ad infortuni

17
Mithra 06-03-2017 14:58

Ok ragazzi vi propongo un piccolo giochino, visto l’imminente cambio generazionale nel nostro tennis in gonnella ed escludendo le giovanissime leve che ovviamente sono ancora nelle retrovie e difficilmente pronosticabili dove possano arrivare, la domanda è: tra le giovani che si trovano nel ranking subito a ridosso delle azzurre più famose chi vedete possa entrare a breve in top100 e magari top50?
210 JASMINE PAOLINI (’96)
231 MARTINA TREVISAN (’93)
307 JESSICA PIERI (’97)
311 GEORGIA BRESCIA (’96)
327 CAMILLA ROSATELLO (’95)
343 CRISTIANA FERRANDO (’95)

16
ci provo (Guest) 06-03-2017 14:23

Percepisco in molti commenti un fatalismo che non convidido. Del tipo: è vero, si prospetta un periodo scarsissimo di soddisfazioni ma tanto lo sapevamo che sarebbe arrivato e cosa ci si può fare? Ecco, il punto è proprio questo: secondo me si doveva e si poteva fare molto di più di quello che, a livello di FIT, è stato fatto. Perché se da un lato è vero che i talenti non si possono inventare, dall’altro è altrettanto vero che, nei momenti di abbondanza di risultati, sarebbe cosa buona e giusta pensare oculatamente al dopo in modo da attutire il più possibile l’inevitabile vuoto generazionale. Tradotto: magari le top ten non si costruiscono, ma 3 o 4 giocatrici da top 100 (o addirittura da top 50) un movimento tennistico pieno di praticanti e di disponibilità economiche come quello italiano deve a mio avviso essere in grado di produrle sempre (un po’ come capitato in Francia, dove dopo le Mauresmo e le Pierce sono comunque arrivate le Garcia, le Cornet e le Mladenovic). Il fatto che ciò da noi non sia accaduto secondo me non sta nè in cielo nè in terra, eppure constato che su questo sito lo danni quasi tutti per normale. Mah…

15
mirko.dllm (Guest) 06-03-2017 14:14

Scritto da sebaSeppi
Desolante davvero il livello del nostro tennis femminile

Desolante da poco,caro sebaSeppi,perchè se andiamo a vedere la nostra situazione tennistica in campo maschile invece,il panorama è desolante dal 1981,direi.Non trovi 😎 ?

14
tommaso (Guest) 06-03-2017 14:07

Naturale avvenisse.

13
Carl 06-03-2017 13:56

Il tennis femminile sta seguendo pari pari la parabola che ha avuto lo sci di fondo femminile in Italia, sport che seguo da anni.

Abbiamo avuto un periodo incredibile, con Manuela Di Centa e Stefania Belmondo a vincere titoli mondiali ed Olimpiadi, ma anche con grandissime vittorie (Olimpiadi e coppa del mondo) di Gabriella Paruzzi, ed eccellenti vittorie di Arianna Follis.

Stupendo movimento, salvo poi accorgersi dopo il ritiro della Follis che non c’era più nessuna!

Fino al 2011 (sei anni fa) ogni anno medaglie a raffica, ed anche del metallo più pregiato, da allora ZERO medaglie, ma che dico, le nostre stentano ad arrivare tra le prime trenta per prender qualche punticino.
Questo dello sci di fondo femminile non è un buco generazionale, è la fine di un’era, stop.

Come è finita l’era dei mezzofondisti azzurri nell’atletica, e come sta finendo l’era del tennis femminile, altro che buco generazionale.

Sono contento di aver vissuto questi bei momenti, mi spiace per chi verrà dopo di me.

12
Forsecelafaccioadiventareterzacategoria (Guest) 06-03-2017 13:41

@ Gaz (#1784978)

Il problema è quando partirà una ristrutturazione sostianzale di ricerca, valorizzazione delle giovani tenniste e dei giovani tennisti che non sia in mano ai soliti noti, progetto che si stacchi dal solito modus operandi.Da quella data almeno 15/20 anni 🙄 .Quindi prima del 2035/2040 non avremo una continuità e non avremo una rappresentativa forte e valida femminile e neanche maschile 😥 . Se non qualche caso isolato o sporadico

Lieto di essere smentito

11
fabious (Guest) 06-03-2017 13:40

@ Nico (#1784942)

A Dubai sarebbe stata in main draw, poi magari xdeva al I

10
Gaz (Guest) 06-03-2017 13:17

Per cambio generazionale si intende che una giocatrice esca e un’altra entra al vertice del tennis mondiale .Nel momento in cui pennetta lascia e schiavone perde competitività già avrebbero dovuto essere un paio di giovani in grado di rimpiazzarle, non necessariamente al top ma anche in top 100 o comunque pronte ad arrivarci,ma non abbiamo neanche quello.
Sono anni che profetizziamo che questa volta il cambio generazionale non ci sarà, quello in corso è un vuoto generazionale che si incomincia a mostrare a tutti nella sua grandezza ma che era già cominciato nel momento in cui il tennis italiano raggiungeva il cielo con una finale slam tutta italiana.
Come detto siamo in un vuoto generazionale èd è solo da capire ora per quanto tempo si protrarrà prima che cominci una nuova era,ma i timori che che ci vorrà ancora tanto,tanto,tanto tempo purtroppo ci sono.

9
ci provo (Guest) 06-03-2017 12:46

Scritto da yacu
Certo ha scalato la classifica fino al 5 posto x puro caso.
Finalista al rg x …o e vinto
9 tornei solo per fortuna ma si sa quando la dea bendata ti abbandona son …. amari.
A già mi ero dimenticato tutti
i vari titoli vinti in doppio
Quello oltre al .. era grazie a Roberta

Se ti riferivi (anche) al mio commento, io non ho parlato nè di caso, nè di fortuna, nè di dea bendata o di meriti della Vinci. Ho semplicemente sostenuto che per anni la Errani è riuscita a dare il 101% di se stessa (e questo è sicuramente un merito) e adesso non ci riesce più. Tutto qui. Poi a me non piacciono nè il suo tennis nè il suo atteggiamento in campo, ma questo è un altro discorso.

8
Nico (Guest) 06-03-2017 12:44

Scritto da fabious
@ ci provo (#1784826)
xò nel caso della Errani è anke sfortuna

L’anno scorso non era infortunata a ha fatto pochissimi punti, che c’entra la sfortuna?
Con la makarova a Melbourne perdeva anche prima dell’infortunio, a doha e dubai non aveva nemmeno la classifica per entrare in tabellone, e non credo avrebbe difeso il titolo onestamente

7
Angiolo (Guest) 06-03-2017 12:22

Se togliete Vinci e Schiavone prossime al ritiro, Errani e Knapp (soglia comunque dei 30 anni) con mille problemi fisici, c’è un precipizio imbarazzante.
Se la Giorgi non si riprende, potremmo addirittura avere dal prossimo anno nessuna italiana nella TOP 100.

Per trovare un under 20 bisogna arrivare al numero 307 (Jessica Pieri).
E nelle prime 500 posizioni ci sono molte giocatrici quasi a fine corso.

MA FATE LARGO AR DUCE
sBINAGHI PRESIDENTE FOREVER

LUNGIMIRANZA
UMILTA’
CAPACITA’ DI ASCOLTARE
RICAMBIO GENERAZIONALE
VALORIZZAZIONE DEI GIOVANI
INVESTIMENTI
STRUTTURE

6
yacu 06-03-2017 12:16

Certo ha scalato la classifica fino al 5 posto x puro caso.
Finalista al rg x …o e vinto
9 tornei solo per fortuna ma si sa quando la dea bendata ti abbandona son …. amari.
A già mi ero dimenticato tutti
i vari titoli vinti in doppio
Quello oltre al .. era grazie a Roberta

5
ci provo (Guest) 06-03-2017 11:42

Scritto da fabious
@ ci provo (#1784826)
xò nel caso della Errani è anke sfortuna

Secondo me invece è la logica parabola discendente d’una giocatrice che a lungo è stata capace di esprimersi al di sopra delle sue possibilità tecniche e adesso non ci riesce più, comunque non era questo il nocciolo del mio discorso. Io non mi riferivo alle stelle che si stanno spegnendo, bensì a quelle (cioè le giovani) che nell’ultimo decennio non si sono accese e che non danno nessun segnale di poterlo fare a breve termine.

4
fabious (Guest) 06-03-2017 11:02

@ ci provo (#1784826)

xò nel caso della Errani è anke sfortuna

3
ci provo (Guest) 06-03-2017 10:44

Da quando non avevamo appena 2 italiane nella top 100? Non ho in questo momento sotto mano dati precisi, ma credo di non sbagliarmi nell’ipotizzare che si debba risalire allo scorso Millennio… Tranquilli però: se chiedete al Palazzo tennistico o a chi lo difende a spada tratta, è probabile che vi sentiate rispondere che è solo sfortuna, che il progetto c’è, che le giovani promettenti vengono seguite con attenzione etc. etc. Che tristezza!

2
sebaSeppi 06-03-2017 10:08

Desolante davvero il livello del nostro tennis femminile

1