Fed Cup 2017 Copertina, Davis/FedCup

La sfida di Fed Cup Italia-Slovacchia in programma al PalaGalassi di Forlì l’11 e 12 febbraio presentata nei Circoli romagnoli

19/01/2017 08:45 23 commenti
Tathiana Garbin nella foto
Tathiana Garbin nella foto

Il tennis romagnolo, un movimento di straordinaria tradizione e di grandi numeri, avrà la possibilità di seguire da vicino la nazionale guidata da Tathiana Garbin, che dovrebbe vedere tra le protagoniste la massese Sara Errani e le fortissime giocatrici slovacche, a cominciare da Dominika Cibulkova. Per conoscere le news di questa straordinaria competizione e gli ultimi dettagli della manifestazione, location, prezzi dei biglietti, facilitazioni, i Circoli Romagnoli avranno l’opportunità di incontrare direttamente gli organizzatori e i dirigenti federali in tre tappe appositamente studiate.

Primo appuntamento giovedì 19 gennaio alle 19 per un aperitivo tennistico al Circolo Tennis Cesena di Via Vittorio Veneto 282.

Secondo appuntamento mercoledì 25 gennaio alle 18,30 per un aperitivo tennistico al Tennis Club Faenza (Club Atletico), in Via Medaglie d’Oro 2/A, alla presenza di una madrina d’eccezione come l’ex campionessa azzurra Flora Perfetti e di Gianluca Rinaldini, ex top 100 delle classifiche mondiali.

Terzo appuntamento giovedì 26 gennaio per un aperitivo tennistico alle 12,30 al TC Riccione di Viale Forlimpopoli 1, con la beniamina Adriana Serra Zanetti.

Sul posto anche una biglietteria itinerante, per acquistare direttamente tagliandi e abbonamenti.

PREVENDITA attiva tramite ticketone e i punti autorizzati: Effedue M Prevendite di Corso Garibaldi 64 Forli, Black e White Point Shopping di Via Veneto 19 Cesena, Tabaccheria Lala 73 di Corso Cavour 100 Cesena, Turisadria Viaggi di Via Mazzini 119 Cesenatico.

PREZZI DEI BIGLIETTI (*)
Parterre: abbonamento € 75; giornaliero € 45
Tribuna numerata: abbonamento € 55; giornaliero € 35
Distinti non numerati: abbonamento € 35 ; giornaliero €25
(*) Ai prezzi vanno aggiunti i diritti di prevendita del 10%


TAG: , ,

23 commenti. Lasciane uno!

tommaso (Guest) 19-01-2017 21:38

Scritto da michelina
Considerando l’attuale lovello di Errani e Giorgi, tanto vale portare ragazze mai convocate in fed.

Rispetto ad una Errani non in grado di competere perché infortunata certo che varrebbe la pena portare una Pieri. E altrettanto certo che la Giorgi abbia rotto con la Federazione e quindi non sarà convocata.

Ma nell’Iperuranio in cui tutti e tutte si vogliono bene, l’affermazione “Considerando l’attuale lovello di Giorgi, tanto vale portare ragazze mai convocate in fed” perdonami ma non ha senso. Perché le nostre ragazze si faranno e magari qualcuna di loro entrerà nella top50 un giorno, ma OGGI Camila non fa vedere palla a una Pieri, o a una Trevisan. Ma neanche col binocolo. E questa è un’analisi al di là del tifo: se non fosse rotta, la Errani darebbe un doppio 6/1 alla Pieri.

23
lallo (Guest) 19-01-2017 20:48

Scritto da Carl

Scritto da Fabblack
@ Carl (#1753066)
Sinceramente, questa volta non capisco il tuo ragionamento.
E’ logico che se continui a retrocedere, alla fine arriverai ad un livello così infimo che qualche match lo vincerai.
Forse: ho appena visto che nell’ultima serie c’è un girone con la Grecia di Sakkari e Grammatikopoulou, più che sufficienti per le nostre giovani.
Io invece direi che a perdere si fa sempre in tempo e se si può evitare, sarebbe meglio farlo.
A proposito di far fare esperienza alle giovani: l’anno scorso hanno provato con la Caregaro e non vorrei sembrare pessimista, ma allora era 257, mentre oggi arranca (vedi risultato odierno) al 424.

Chiarisco che il mio non è un vero ragionamento, è più un utopico desiderio.
Comunque la base delle mie considerazioni è che questo non è un incontro da vincere a tutti i costi, non ci dà un trofeo da mettere in bacheca, il risultato è “spendibile” se può servire ad avere migliori prospettive future.
La staffetta tra le generazioni prima o poi dobbiamo pur farla, e direi più prima che poi, ed il passaggio del testimone deve avvenire ad un livello adeguato a chi deve subentrare.
Per me questo sarebbe già il momento.
Però poi non diciamo che i/le giovani devono avere più coraggio a presentarsi sulla scena internazionale, se a loro non diamo mai né fiducia né occasioni.
E per me sarebbe oltremodo interessante un Paolini-Kucova .

Non c’è staffetta per ora. C’è una voragine.

22
Carl 19-01-2017 20:02

Scritto da Fabblack
@ Carl (#1753066)
Sinceramente, questa volta non capisco il tuo ragionamento.
E’ logico che se continui a retrocedere, alla fine arriverai ad un livello così infimo che qualche match lo vincerai.
Forse: ho appena visto che nell’ultima serie c’è un girone con la Grecia di Sakkari e Grammatikopoulou, più che sufficienti per le nostre giovani.
Io invece direi che a perdere si fa sempre in tempo e se si può evitare, sarebbe meglio farlo.
A proposito di far fare esperienza alle giovani: l’anno scorso hanno provato con la Caregaro e non vorrei sembrare pessimista, ma allora era 257, mentre oggi arranca (vedi risultato odierno) al 424.

Chiarisco che il mio non è un vero ragionamento, è più un utopico desiderio.

Comunque la base delle mie considerazioni è che questo non è un incontro da vincere a tutti i costi, non ci dà un trofeo da mettere in bacheca, il risultato è “spendibile” se può servire ad avere migliori prospettive future.

La staffetta tra le generazioni prima o poi dobbiamo pur farla, e direi più prima che poi, ed il passaggio del testimone deve avvenire ad un livello adeguato a chi deve subentrare.
Per me questo sarebbe già il momento.

Però poi non diciamo che i/le giovani devono avere più coraggio a presentarsi sulla scena internazionale, se a loro non diamo mai né fiducia né occasioni.

E per me sarebbe oltremodo interessante un Paolini-Kucova :mrgreen: .

21
michelina 19-01-2017 19:43

Considerando l’attuale lovello di Errani e Giorgi, tanto vale portare ragazze mai convocate in fed.

20
Fabblack 19-01-2017 18:45

@ Carl (#1753066)

Sinceramente, questa volta non capisco il tuo ragionamento.
E’ logico che se continui a retrocedere, alla fine arriverai ad un livello così infimo che qualche match lo vincerai.
Forse: ho appena visto che nell’ultima serie c’è un girone con la Grecia di Sakkari e Grammatikopoulou, più che sufficienti per le nostre giovani.
Io invece direi che a perdere si fa sempre in tempo e se si può evitare, sarebbe meglio farlo.
A proposito di far fare esperienza alle giovani: l’anno scorso hanno provato con la Caregaro e non vorrei sembrare pessimista, ma allora era 257, mentre oggi arranca (vedi risultato odierno) al 424.

19
Luciano.N94 19-01-2017 18:41

Scritto da Marcus91

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Così da subire un sonoro 5-0?Assolutamente no,se ne possono portare massimo 2 delle giovani,sarebbe inusuale ed un suicidio fare come suggerito da te,almeno secondo me.

Il 5-0 è molto probabile anche senza le giovani, max 4-1, anche perché la Vinci vista in questo inizio di stagione perde con la Cibulkova, quindi tanto vale non sovraccaricare Roberta e far fare esperienza utilissima a Paolini, Trevisan e Pieri

Beh,senza le giovani e con una formazione come quella fatta da Carl ce la giochiamo alla grande e possiamo anche vincere.Però nel team italico ci devono essere la Schiavo,se si riprenderà Sarita,Karin se non avrà problemi seri che non la faranno stare in campo,qui si può aggiungere una Paolini o una Trevisan o una Pieri.

18
tommaso (Guest) 19-01-2017 18:30

Scritto da ForzaSara
Sia Errani che Giorgi devono giocare qualificazioni a doha

La Errani è infortunata, non so se ce la farà ad esserci per Doha.

17
Maccpepp (Guest) 19-01-2017 18:20

Sia Errani che Knapp sono azzoppate e la Giorgi non so se si è accordata con la Fit. Mi sa che bisogna ricorrere alle veterane Vinci e Schiavone.

16
ForzaSara (Guest) 19-01-2017 18:02

Sia Errani che Giorgi devono giocare qualificazioni a doha

15
lallo (Guest) 19-01-2017 17:08

Scritto da biglebowski

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Se fai pagare 50 euro per vedere Paolini- Kucova ti denunciano per furto

:mrgreen:

14
Carl 19-01-2017 17:08

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Così da subire un sonoro 5-0?Assolutamente no,se ne possono portare massimo 2 delle giovani,sarebbe inusuale ed un suicidio fare come suggerito da te,almeno secondo me.

In Fed Cup 0-5 non è un punteggio possibile, il peggio che si può avere è 0-4, come ben sappiamo avendolo subito dalla Spagna l’ultima volta.

All’ombra di quella scoppola subita dalle nostre più titolate in attività, una analoga sconfitta subita da una nostra formazione verde non farebbe certo notizia, ed andrebbe stemperata nella benevolenza naturale verso le nuove leve.

Cioè peggio delle veterane non possono fare, è l’occasione per mandarle in campo, non dico allo sbaraglio: se finisse 0-4 nessuno le rimprovererebbe, invece anche un modesto 1-3 o 1-4 sarebbe salutato come un successo.

E’ così importante vincere questo incontro di secondaria importanza?
Che succede se perdiamo? Succede che l’anno prossimo si va contro nazioni ancora più deboli, contro cui le quattro ragazze citate, o anche altre, possono fare tranquillamente la loro bella figura.
In prospettiva sarebbe una scelta coraggiosa.

Se invece vinciamo con l’apporto delle veterane, cosa portiamo a casa? Niente, solo che l’anno prossimo ci troviamo avversarie ancora più forti, e noi saremo, inevitabilmente, ancora più deboli.

E, francamente, con i problemi fisici di Errani e Knapp, la disaffezione della Vinci nei confronti della manifestazione, le paturnie della Schiavone, quella che ho immaginato, ancorché utopica, non è poi così lontana da essere la migliore formazione possibile.

Mandiamo in campo la Primavera!

(So benissimo che non succederà, penso solo che sarebbe bello)

13
Marcus91 19-01-2017 16:59

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Così da subire un sonoro 5-0?Assolutamente no,se ne possono portare massimo 2 delle giovani,sarebbe inusuale ed un suicidio fare come suggerito da te,almeno secondo me.

Il 5-0 è molto probabile anche senza le giovani, max 4-1, anche perché la Vinci vista in questo inizio di stagione perde con la Cibulkova, quindi tanto vale non sovraccaricare Roberta e far fare esperienza utilissima a Paolini, Trevisan e Pieri

12
Fabblack 19-01-2017 16:31

@ pazzodicamila (#1753033)

No, c’è la foto della Garbin perché al momento è l’unica sicura di esserci.
😀 😀 😀

11
pazzodicamila 19-01-2017 16:01

La Garbin gioca lei o si affida alla Paolino e Caregaro?
😀 😀

10
Luciano.N94 19-01-2017 15:33

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Così da subire un sonoro 5-0?Assolutamente no,se ne possono portare massimo 2 delle giovani,sarebbe inusuale ed un suicidio fare come suggerito da te,almeno secondo me.

9
biglebowski (Guest) 19-01-2017 15:03

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Se fai pagare 50 euro per vedere Paolini- Kucova ti denunciano per furto

8
lallo (Guest) 19-01-2017 14:27

Scritto da luigi
@ lallo (#1752566)
E anche la Burnett non è male

7
Marcus91 19-01-2017 13:53

Scritto da Carl
Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.
Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.
Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.
Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

Bravo, potrebbe essere una bella sfida e chissà se le nostre 2° linee non acquisiscano nuove sicurezze nei loro mezzi.

6
Shuzo (Guest) 19-01-2017 13:15

La Slovacchia è sicuramente la grande favorita. Stando così le cose, forse non sarebbe provare a lanciare o provare a recuperare qualche nuova leva. Mi verrebbe da pensare alla Burnett, ma se non ha giocato finora nessun torneo… Spero che almeno stia facendo una grande preparazione come fece Donati un paio di anni fa’.

5
Carl 19-01-2017 11:13

Quest’anno l’unica interferenza sicura tra Fed Cup e WTA sono le qualificazioni di Doha, ma non riguardano nessuna possibile candidata italiana.

Il MD inizia il giorno dopo, Cibulkova usufruisce di un bye al primo turno e potrebbe anche decidere di essere della partita.
Più difficile per la Vinci essere disponibile, ma in un certo senso sarebbe anche meglio, contempera le sue ambizioni individuali ad un programma a lungo termine per la squadra.

Visto il livello del’incontro, World Group II, mi piacerebbe vedere due formazioni più giovani possibile, tipo Cepelova, Kucova, Sramkova e Kuzmova per le slovacche, e Paolini, Trevisan, Pieri e Ferrando per noi.
Lasciare ai box per almeno un turno le acciaccate Errani e Knapp a loro fa bene di sicuro, e chissà che non apra altri orizzonti.

Il tutto tenuto conto che una sconfitta a questo livello e con questa formazione non comprometterebbe un bel niente, è assolutamente metabolizzabile.

4
luigi (Guest) 19-01-2017 11:02

@ lallo (#1752566)

E anche la Burnett non è male

3
lallo (Guest) 19-01-2017 09:31

Considerando che per la presenza di Errani la vedo dura (infortunio e motivazioni) e che le altre son messe peggio, Io punterei su Dentoni che almeno fa spettacolo esteticamente… 😀

2
Maxi (Guest) 19-01-2017 09:17

Sarà interessante vedere chi sarà convocato: la Vinci deve difendere la finale di San Pietroburgo, la Errani e la Knapp sono mezze infortunate.

1