Davis Cup 2016 Copertina, Davis/FedCup

L’Argentina fa la storia e Del Potro è già leggenda

29/11/2016 08:16 14 commenti
L’Argentina fa la storia e Del Potro è già leggenda
L’Argentina fa la storia e Del Potro è già leggenda

Marin Cilic mette a segno il punto del 2-0, 2 set di vantaggio contro un Juan Martin Del Potro che appare sempre più stanco e che avvicinano la Croazia a una meritata Coppa Davis. Ma quando nello sport si comincia a vedere il precipizio è proprio il momento in cui tirare fuori le energie residue e provare a giocare le ultime carte a disposizioni. Carte che si riveleranno vincenti perché da quel momento Del Potro comincia a guadagnare campo a suon di vincenti con un Cilic, seppur gran protagonista di un grande match, che lentamente passa da eroe nazionale a sconfitto di lusso.

Del Potro manda in visibilio i tanti argentini sugli spalti di Zagabria, Diego Armando Maradona incluso e pareggia i conti sul 2-2, dopo un sabato spesso cruciale con il punto del doppio che aveva dato un considerevole vantaggio ai croati. Cilic esce fra gli applausi, Del Potro dopo Rio continua a veder crescere il suo status di leggenda argentina.
La prima Davis della sua storia a un passo ma forse l’Argentina ha già utilizzato la sua arma migliore: contro il bombardiere Karlovic stupisce la scelta del capitano non giocatore albiceleste di non affidarsi al talismano Leo Mayer, preferendogli piuttosto il diamante grezzo Delbonis.

Il ragazzo però non sente la pressione, evidentemente tutte sulle spalle del gigante croato: un gigante le cui gambe si dimostreranno ben presto di argilla, richiamato dopo 4 anni in Davis per il forfait di Borna Coric e che di fatto si è rivelato l’anello debole della squadra croata, battuto venerdì, battuto anche domenica. Delbonis di par suo ha giocato la partita della vita: impeccabile in risposta, sublime nei passanti, granitico nella sua sicurezza in campo…una sorpresa, senza alcun dubbio.
Un capolavoro quello argentino: erano anni che la squadra sotto 2-1 dopo il doppio riusciva a rimontare nella giornata decisiva. Le lacrime a fine partita si sprecano per una nazione che vede il proprio nome iscriversi nell’albo della Coppa Davis, quindicesimo Paese a riuscire in tale intento. La faccia afflitta di Cilic, riscopertosi campione in questa ultima parte del 2016 diventa così la faccia della stessa medaglia che celebra la gioia di Juan Martin Del Potro, eroico con un mignolo rotto e incapace di separarsi da quella coppa appena conquistata: forse non poteva esserci un finale più degno per una manifestazione da sempre fonte di emozioni certe.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

14 commenti. Lasciane uno!

barra de boca 30-11-2016 00:24

Scritto da l Occhio di Sauron

Scritto da barra de boca
abbiamo giocato noi in casa…

Strepitoso Delbonis, ha fatto un partitone e alla fine Karlovic non sapeva più che pesci prendere.
Non dimenticatevi di quel ragazzo che non è stata solo Delpo.

quando era giovane giovane lo avevo pronosticato vincente roland garros..entro fine carriera anche se li avevo detto entro i 23 24,il pronostico l’ho sbagliato però sta crescendo..e magari chissà..è stato strepitoso io non lo avrei mai messo,orsanic devastante nella scelta,è proprio vero che non bisogna mai criticare i tecnici,meglio di loro che li hanno sotto gli occhi non c’è nessuno

14
barra de boca 30-11-2016 00:22

Scritto da l Occhio di Sauron

Scritto da barra de boca
argentina fue local…donde no es local

ho visto un tifo veramente impressionante per essere stata giocata dall’altra parte del mondo, tanto di cappello a voi ragazzi.
Ve la siete meritata tutta e Delpo è un gran campione che alla maglia si vede che ci tiene davvero (alla facciazza di Nalbo che dici? )
PS
ho visto un paio di maglie boca, del river nessuna

alla faccia di nalbo fede…e tiene pure il riBer nalbo.
tu pensi che sia felice?
se aspetta…questo ci stava gufando alla morte,si ho visto le magliette :eek: :lol:

13
l Occhio di Sauron 29-11-2016 19:10

Scritto da barra de boca
abbiamo giocato noi in casa…

Strepitoso Delbonis, ha fatto un partitone e alla fine Karlovic non sapeva più che pesci prendere.

Non dimenticatevi di quel ragazzo che non è stata solo Delpo.

12
l Occhio di Sauron 29-11-2016 18:59

Scritto da barra de boca
argentina fue local…donde no es local

ho visto un tifo veramente impressionante per essere stata giocata dall’altra parte del mondo, tanto di cappello a voi ragazzi.
Ve la siete meritata tutta e Delpo è un gran campione che alla maglia si vede che ci tiene davvero (alla facciazza di Nalbo che dici? :wink: )

PS
ho visto un paio di maglie boca, del river nessuna

11
donato (Guest) 29-11-2016 16:06

aver vinto due match al 5 set di quasi 5 ore ,fuori casa in davis,contro il n1 e n6 conferma non solo il pieno recupero fisico ma l’autoconsapevolezza,la grinta ,la tenacia,giocare al meglio sopportando il dolore del dito rotto e l’orgoglio del grande campione che sempre è stato
l’unico,mio personale, interrogativo riguarda la continuità nel percorso dei vari tornei,soprattutto negli slam

10
Tifoso degli italiani (Guest) 29-11-2016 14:11

Scritto da alexalex

Scritto da Tifoso degli italiani
@ Much (#1737244)
Al di là della cabala, comunque interessante la tua osservazione, mi stupirei nel non vedere Delpo tra i protagonisti del 2017…troppo forte!

Le premesse ci son tutte! Speriamo! Lo preferisco a tutte le nuove leve che avanzano, ed anche a tutti gli attuali top ten (salvo uno).

Perfettamente d’accordo ;)

9
alexalex 29-11-2016 12:15

Scritto da Tifoso degli italiani
@ Much (#1737244)
Al di là della cabala, comunque interessante la tua osservazione, mi stupirei nel non vedere Delpo tra i protagonisti del 2017…troppo forte!

Le premesse ci son tutte! Speriamo! Lo preferisco a tutte le nuove leve che avanzano, ed anche a tutti gli attuali top ten (salvo uno).

8
alexalex 29-11-2016 12:10

In passato, in merito alla coppa Davis, si è letto di tutto: chi proponeva di giocarla 2 set su 3, chi si lamentava dei viaggi, dello stress, del calendario troppo intenso, ecc. Però ogni volta, quando si arriva alle fasi finali, i protagonisti regalano grandi emozioni. Alla fine, tutti quelli che la sminuiscono o la snobbano, pare che non sappiano cosa si perdono!

7
Giuseppespartano (Guest) 29-11-2016 11:48

Troppo contento per Juan martin del potro

6
Tifoso degli italiani (Guest) 29-11-2016 10:16

@ Much (#1737244)

Al di là della cabala, comunque interessante la tua osservazione, mi stupirei nel non vedere Delpo tra i protagonisti del 2017…troppo forte!

5
barra de boca 29-11-2016 09:58

argentina fue local…donde no es local

4
barra de boca 29-11-2016 09:57

abbiamo giocato noi in casa…

3
Much (Guest) 29-11-2016 09:30

…. accadesse … sorry :–)

2
Much (Guest) 29-11-2016 09:29

In passato la Coppa Davis è spesso riuscita a dare una forte carica ai principali protagonisti. Cosí Djokovic dopo la vittoria serba nel 2010 e Murray dopo quella britannica del 2015 (ovvero quest’anno) fecero delle stagioni memorabili. Non sarebbe da stupirsi se accadrebbe anche con Del Potro e – perché no? – Delbonis nel 2017 ….
Speriamo, il tennis ne avrebbe bisogno!

1

Lascia un commento