Campionato Serie A1 Copertina, Generica

Campionato Serie A1 Maschile: La situazione dopo la terza giornata

30/10/2016 23:29 4 commenti
Stefano Travaglia nella foto
Stefano Travaglia nella foto

Tre pari, palla al centro e appuntamento al girone di ritorno. Lo scontro al vertice fra Tennis Club Crema e Circolo Tennis Massa Lombarda poteva dare la prima piega importante al girone 4 del Campionato nazionale di Serie A1, invece dai campi in terra battuta di Via del Fante è arrivato un pareggio che non sposta di una virgola l’equilibrio, e vede lombardi e romagnoli confermarsi al comando con sette punti per parte.

Equilibrio che si è visto dalla prima all’ultima palla di una giornata lunga oltre sette ore, con un continuo botta e risposta fra i due team, qualche risultato contro pronostico e un finale che non soddisfa pienamente né gli uni né gli altri. Gli ospiti, per esempio, sono arrivati a un passo dal salire 3-1 dopo i singolari, quando Thomas Fabbiano ha avuto a disposizione ben quattro match-point (sul 6-4 5-4) per chiudere i conti contro Andrey Golubev, nel duello fra i numeri uno delle due formazioni. Ma proprio nel momento più difficile il kazako ha mostrato come non si arrivi fra i primi 40 del mondo per caso: col servizio a disposizione ha cancellato una via l’altra tutte le palle match, sparando anche due ace, e quel game è diventato il primo di una serie di nove che ha ribaltato completamente l’esito dell’incontro, fino a premiare il neo-acquisto del Tc Crema per 4-6 7-5 6-0, e chiudere i singolari sul 2-2. In precedenza, il Ct Massa Lombarda era salito sul 2-1 grazie ai successi del sorprendente Enej Bonin, sloveno classificato 2.8 ma capace di giocare a livelli parecchio più alti (e lasciare 4 giochi ad Alessandro Coppini), e di Stefano Travaglia. Il marchigiano è stato abile ad approfittare delle condizioni non eccellenti di Adrian Ungur – alle prese con un virus intestinale – e a spuntarla per 7-6 6-2 con una tripla rimonta: da 2-5 nel primo set e nel tie-break, da 0-2 nel secondo. Per i padroni di casa, invece, è andato a segno Riccardo Sinicropi, capace di controllare d’esperienza il giovane Ramazzotti.

In parità i singolari, in parità anche i doppi: la coppia Fabbiano/Travaglia ha avuto la meglio per 6-0 7-6 su Golubev/Ungur, che recriminano per un vantaggio di 3-0 nel tie-break del secondo set, quando il long tie-break finale pareva a un passo. Alessandro Coppini e Matteo Donati (tenuto a riposo in singolare perché non ancora al 100% a causa del problema fisico accusato alla prima giornata), invece, non hanno deluso. Contro Bonin/Ramazzotti si sono imposti per 6-4 7-6, fissando la definitiva parità. “È stata una sfida apertissima – ha detto Armando Zanotti, capitano del Tc Crema – e sarebbe potuta finire in tanti modi diversi. Peccato per le condizioni di Ungur, altrimenti avrebbe sicuramente dato qualcosa in più. Il 3-3 rimanda tutto al girone di ritorno: ora dobbiamo cercare di non abbassare la guardia nelle prossime due sfide, per arrivare a giocarci il passaggio in semifinale proprio con Massa Lombarda, all’ultima giornata”. Uno scenario che domenica dopo domenica diventa sempre più probabile.



Ritrovarsi imbattuti al giro di boa del massimo campionato. Un’impresa tutt’altro che scontata per una matricola assoluta come il Circolo Tennis Massa Lombarda, che dopo i successi colti su Tennis Club Sinalunga e Due Ponti Roma prosegue in modo positivo la prima storica avventura in serie A1 maschile: nella terza giornata la squadra capitanata da Michele Montalbini ha pareggiato per 3-3 sui campi del Tennis Club Crema, con cui rimane dunque appaiato in testa al girone 4 all’italiana, con 7 punti.
Ancora una volta la compattezza del gruppo è stata l’arma in più della neopromossa romagnola, ancora orfana di una pedina importante come il 19enne Julian Ocleppo (alla luce del regolamento che impone l’utilizzo di due giocatori definiti ‘vivaio’ del circolo), in ripresa comunque dall’infortunio e presente per sostenere i compagni di squadra, anche nelle vesti di vice capitano. Il Ct Massa Lombarda torna dalla Lombardia con un pizzico di rammarico considerando i quattro match point che sul 5-4 nel secondo set non è riuscito a sfruttare Thomas Fabbiano, prima di arrendersi per 2-6 7-5 6-0 al kazako Andrey Golubev nel testa a testa fra i numeri uno. Stefano Travaglia ha invece confermato di essere in crescendo di forma e di fiducia, superando un avversario di qualità come il rumeno Adrian Ungur con il punteggio di 7-6(6) 6-2 dopo esser stato in svantaggio per 5-1nel primo parziale. Se l’under 18 Samuele Ramazzotti poco ha potuto con il più quotato Riccardo Sinicropi (2.1), è stato di nuovo Enej Bonin a piazzare un bel positivo – come la domenica precedente – ai danni del 2.4 Coppini. La situazione di equilibrio si protraeva anche dopo i doppi dove il duo Fabbiano-Travaglia dava il terzo punto al team targato Oremplast, mentre Bonin-Ramazzotti cedevano di misura a Donati-Coppini.

“E’un risultato positivo, che ci consente di chiudere l’andata senza sconfitte e quindi compiere un altro passo verso l’obiettivo salvezza – commenta il presidente Fulvio Campomori – anche se visto l’andamento degli incontri possiamo pure dire che ci va un tantino stretto. Peccato infatti per le quattro palle match mancate da Thomas Fabbiano, poi crollato, ma capace in doppio in coppia con Travaglia di cogliere un punto pesante. Proprio Stefano sta dimostrandosi domenica dopo domenica giocatore adatto a questo genere di competizioni, come pure Bonin che continua a mettere a segno positivi con avversari di classifica superiore rivelandosi determinante anche in A1 da numero quattro. Se prima dell’inizio del campionato mi avessero detto che avremmo chiuso l’andata del girone imbattuti e primi del girone per differenza degli incontri vinti non ci avrei creduto. Siamo però solo a metà del cammino, adesso occorre proseguire con questo atteggiamento e spirito di compattezza: se riusciremo a ripetere nei prossimi due confronti con Sinalunga e Due Ponti i risultati dell’andata, potremmo essere tranquilli per la permanenza nel massimo campionato e anzi giocarci poi sui campi di casa, il 20 novembre, con il Tc Crema l’accesso ai play-off, che per una neopromossa come noi sarebbe un risultato sorprendente”.




GIRONE 1

Tennis Club Prato A.S.D. – Tennis Club Triestino A.S.D. 6-0
Jacopo Stefanini (P) b. Luca Giacomini (T) 61 61
Claudio Grassi (P) b. Francesco Piscopello (T) 61 61
Carlo Donato (P) b. Francesco Olivo (T) 60 60
Federico Iannaccone (P) b. Pietro Pampanin (T) 61 60
Marco Crugnola/Matteo Trevisan (P) b. Luca Giacomini/Michelangelo Flaborea (T) 63 62
Claudio Grassi/Carlo Donato (P) b. Pietro Pampanin/Francesco Piscopello (T) 62 61

Sporting Club Selva Alta Vigevano – Circolo Canottieri Aniene A.S.D. 3-3
Matteo Berrettini (A) b. Michael Berrer (V) 64 36 64
Filippo Baldi (V) b. Jacopo Berrettini (A) 62 61
Ludovico Scerrati (A) b. Simone Camposeo (V) 63 67(5) 64
Alessandro Bordone (V) b. Riccardo Perin (A) 63 76(5)
Michael Berrer/Filippo Baldi (V) b. Jacopo Berrettini/Riccardo Perin (A) 63 62
Matteo Berrettini/Vincenzo Santopadre (A) b. Simone Camposeo/Alessandro Bordone (V) 61 60

CLASSIFICA
9 (2) Tennis Club Prato A.S.D.
4 (2) Canottieri Aniene Roma
4 (2) Sporting Club Selva Alta Vigevano
0 (3) Tennis Club Triestino A.S.D.




GIRONE 2

Circolo del Tennis Palermo ASD – Tennis Club Schio Arket S.C.S.D. ARL 3-3
Salvatore Caruso (P) b. Lorenzo Giustino (S) 76 (2) 63
Andrea Basso (S) b. Omar Giacalone (P) 75 64
Claudio Fortuna (P) b. Mirko Medda (S) 61 62
Matjaz Jurman (S) b. Andrea Trapani (P) 62 75
Lorenzo Giustino/Andrea Basso (S) b. Claudio Fortuna/Andrea Trapani (P) 46 61 10-6
Omar Giacalone/Salvatore Caruso (P) b. Matjaz Jurman/Mirko Medda (S) 76(3) 63

Park Tennis Club Genova Soc. Coop. Sp. – Tennis Club Parioli ASD 5-1

CLASSIFICA
7 (3) Park Tennis Club Genova
6 (3) Tennis Club Parioli
2 (3) Tennis Club Schio Arket
1 (3) Tennis Club Palermo




GIRONE 3

Tennis Club Italia S.S. DIL. R.L. – Società Tennis Bassano A.S.D. 6-0
Filippo Volandri (I) b. Francesco Salviato (B) 61 62
Matteo Viola (I) b. Tommaso Gabrieli 61 62
Matteo Marrai (I) b. Mattia Bedolo (B) 61 61
Walter Trusendi (I) b. Luigi Zitarosa (B) 61 60
Filippo Volandri/Daniele Giorgini (I) b. Luigi Zitarosa/Francesco Salviato (B) 64 64
Walter Trusendi/Matteo Marrai (I) b.Mattia Bedolo/Tommaso Gabrieli (B) 63 64

Associaz. Sportiva AMP ASD Pavia – Tennis Club Genova 1893 3-3
Jan Hernych (P) b. Edoardo Eremin (G) 63 67 75
Matwe Middelkoop (G) b. Giorgio De Rossi (P) 57 61 61
Uros Vico (P) b. Francesco Picco (G) 76 46 64
Alberto Comasco (P) b. Alberto Siccardi (G) 62 63
Alessandro Motti/Alberto Siccardi (G) b. Federico Chiesa/Alberto Comasco (P) 63 75
Matwe Middelkoop/Francesco Picco (G) b. Jan Hernych/Uros Vico (P) 76 46 10-5

CLASSIFICA
9 (3) Tennis Club Italia Forte dei Marmi S.S. DIL. R.L
4 (3) Tennis Club Genova 1893
2 (3) Associaz. Sportiva AMP ASD Pavia
1 (3) Società Tennis Bassano A.S.D.




GIRONE 4

Due Ponti S.S.D. ARL – Tennis Club Sinalunga A.S.D. 5-1
Potito Starace (DP) b. Pietro Licciardi (S) 62 63
Giulio Di Meo (DP) b. Giovanni Galuppo (S) 64 60
Daniele Bracciali (S) b. Lorenzo Abbruciati (DP) per ritiro
Federico Teodori (DP) b. Nahuel Fracassi (S) 3-1 ritiro
Potito Starace/Giulio Di Meo (DP) b. Daniele Bracciali/Dawid Olejniczak (S) 61 64
Federico Teodori/Cristiano Compagnone (DP) b. Giovanni Galuppo/Alessandro La Cognata (S) 0-0 rit.

- A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema – Circolo Tennis Dil. Massa Lombarda 3-3
Andrey Golubev (C) b. Thomas Fabbiano (M) 26 75 60
Stefano Travaglia (M) b. Adrian Ungur (C) 76(6) 62
Riccardo Sinicropi (C) b. Samuele Ramazzotti (M) 64 60
Enej Bonin (M) b. Alessandro Coppini (C) 63 63
Matteo Donati/Alessandro Coppini (C) b. Enej Bonin/Samuele Ramazzotti (M) 64 76(5)
Thomas Fabbiano/Stefano Travaglia (M) b. Adrian Ungur/Andrey Golubev (C) 60 76(5)

CLASSIFICA
7 (3) Circolo Tennis Dil. Massa Lombarda
7 (3) A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema
3 (3) Due Ponti Roma S.S.D. ARL
0 (3) Tennis Club Sinalunga A.S.D.


TAG: ,

4 commenti

Darios80 (Guest) 31-10-2016 11:51

Grande potito

4
Fabiofogna 31-10-2016 10:12

Bene dai…Matteo torna a giocare in doppio e vince…la prossima settimana dovrebbe giocare Bratislava (se entra)

3
—-stan (Guest) 31-10-2016 07:27

Cosa e’ la terra battuta? Una superficie. Sbagliato.è
un dogma di fede.

2
Gigetto (Guest) 31-10-2016 07:10

Partitissima tra Crema e Massa Lombarda mente Forte si conferma rullo compressore. Saranno semifinali combattutissime

1

Lascia un commento