Campionato Serie A1 - Massa Lombarda Copertina, Generica

Tutto pronto per lo Storico debutto del Ct Massa Lombarda nella Serie A1 Maschile

15/10/2016 12:01 Nessun commento
Thomas Fabbiano classe 1989, n.109 ATP
Thomas Fabbiano classe 1989, n.109 ATP

L’attesa è finita, domenica 16 ottobre è il grande giorno per il Circolo Tennis Massa Lombarda: quello dello storico esordio nel campionato di serie A1 maschile. A poco più di quindici mesi da quella indimenticabile promozione, emozione indelebile per i tanti appassionati presenti in via Fornace di Sopra, saranno i campi di Villa Bolis, a Barbiano di Cotignola (sede degli incontri casalinghi) ad ospitare il confronto con il Tc Sinalunga, primo atto del girone 4 all’italiana, con incontri di andata e ritorno.

Sono 16 le formazioni partecipanti al massimo campionato, suddivise in quattro raggruppamenti: la formula della competizione prevede che la prima classificata di ciascun gruppo acceda ai play-off scudetto, la seconda si assicuri la permanenza in categoria, mentre terze e quarte saranno chiamate ai play-out per la salvezza. Oltre al club toscano, le avversarie della formazione romagnola sono Due Ponti Roma e Tc Crema, da affrontare prima in trasferta, rispettivamente il 23 e 30 ottobre, con match di ritorno il 13 e 20 novembre a Barbiano a chiudere la prima fase.

Un’avventura che è stata presentata ufficialmente nel tardo pomeriggio di venerdì 14 nella cornice del centro culturale-biblioteca comunale Carlo Venturini, presente anche una madrina d’eccezione come Sara Errani, in questi giorni nella sua città e che proprio sui campi di via Fornace di Sopra ha mosso i primi passi con la racchetta in mano. Nell’occasione, ricordando come si trattasse di “un momento importante che suggella un percorso di crescita”, in veste di ‘padrone di casa’ il sindaco Daniele Bassi ha confermato il prossimo ampliamento del circolo “con la realizzazione di due nuovi campi adeguati ai requisiti richiesti per questo genere di competizioni”. “L’Amministrazione ha fatto una scelta, che consente anche la riqualificazione di un’area vicina al centro storico – ha sottolineato Bassi -, grazie al determinante impegno economico dei privati, ovvero il circolo e la famiglia Pagani che lo supporta da tempo. Siamo ormai alla fase di progettazione ed entro un anno avremo il nuovo impianto. Così diamo ulteriore impulso alla pratica sportiva lanciando un segnale forte e ricco di valori in prospettiva futura ai nostri ragazzi: fate sport”.

Dal canto suo il consigliere regionale Emilia-Romagna Mirco Bagnari, evidenziando come il “Circolo Tennis Massa Lombarda sia un fiore all’occhiello per il nostro territorio, da valorizzare anche in futuro”, ha annunciato la prossima nuova legge sullo sport in Regione, che come pilastri intende “diffondere la pratica sportiva ma in condizioni di sicurezza, il che significa dunque di investire nell’impiantistica sportiva, dotandola anche di tutte le apparecchiature necessarie, come ad esempio i defibrillatori”.
Raimondo Ricci Bitti, componente del Consiglio Federale della FIT, ha portato il saluto del presidente Angelo Binaghi e del direttivo nazionale. “Questo circolo dimostra con i fatti che non servono nomi altisonanti o una storia centenaria per arrivare ai vertici – le parole di Ricci Bitti, felice anche di poter tornare nella città d’origine dei genitori – e di questo va dato merito ai dirigenti del Ct Massa Lombarda e agli sponsor che li affiancano nella loro attività. Io credo che questa squadra abbia grandi potenzialità, anche e soprattutto in prospettiva futura, vedendo i giovani che figurano in rosa. E quindi possa davvero ritagliarsi un ruolo di rilievo in una disciplina come il tennis che come numero di tesserati sta diventando il secondo-terzo sport in Italia”.

Al vernissage erano presenti i rappresentanti degli sponsor, in primo luogo la famiglia Pagani che con la loro azienda Oremplast ha sposato il progetto del circolo della sua città, ma anche Armando Savini della ditta Pentatech e Alberto Montanari di Infia.
“Non vediamo l’ora di iniziare quest’avventura – ha ammesso Alberto Buscaroli, vice presidente del Ct Massa Lombarda -, puntando ancora una volta sull’entusiasmo giovanile, visto che l’età media della rosa degli 8 giocatori che scenderanno in campo è di poco inferiore ai 23 anni. Vincere è complicato e mantenere questi livelli è ancora più difficile, ma è una sfida che accettiamo volentieri. Con questo spirito ci apprestiamo a vivere una fine d’anno intensa, avendo già conquistato nel 2016 due titoli regionali indoor come i trofei Nonantola e Palmieri”.

Per questa prima volta nella massima serie il capitano Michele Montalbini potrà di volta scegliere su una rosa che comprende Thomas Fabbiano, attualmente numero109 del ranking mondiale, lo spagnolo Adrian Menendez Maceiras (unica nuova entrata, con classifica italiana 1.7), Stefano Napolitano e Stefano Travaglia quali giocatori extra vivaio, poi Julian Ocleppo, Samuele Ramazzotti, Alessio De Bernardis, Edoardo Rivola e Filippo Albonetti definiti ‘vivaio’ del circolo, ai quali si aggiungono come +8, cioè tesserati da più di 8 anni, i gemelli sloveni Enej e Rok Bonin, il britannico Morgan Philips e i giocatori locali Nicholas Contavalli e Ronnj Capra.
“Gli elementi di punta del Tc Crema sono il romeno Adrian Ungur e Matteo Donati, entrambi classificati 1.9 – spiega proprio capitan Montalbini – ai quali si aggiungono i 2.1 Riccardo Sinicropi e il kazako Andrey Golubev, nuovo acquisto. Nel Due Ponti Roma figurano lo spagnolo Pere Riba Madrid (1.12) e giocatori esperti come l’ex Davisman Potito Starace, Giulio Di Meo, Stefano Tarallo e Leonardo Azzaro. Il Tc Sinalunga schiera il ravennate Pietro Licciardi (2.1), il 2.3 Christian Perinti, l’altro ex azzurro Daniele Bracciali, Tomas Tenconi e i polacchi Dawid Olejniczak e Lukasz Kubot”.

“Il girone è assai impegnativo, ma lo sarebbero stati tutti per noi che siamo una piccola realtà chiamata a misurarci con dei giganti – ha sottolineato il presidente Fulvio Campomori – Crediamo comunque di aver allestito una squadra che possa raggiungere l’obiettivo salvezza, che varrebbe come uno scudetto per noi, facendo leva ancora una volta sullo spirito di gruppo e il piacere nello stare insieme che è la prerogativa del nostro modo di intendere l’attività agonistica. Per confermarci in A1 molto dipenderà dalla crescita dei giovani Napolitano, Ocleppo e Ramazzotti. Non è compito semplice e quindi abbiamo bisogno anche del sostegno del nostro pubblico, che speriamo possa seguirci numeroso, sia in casa che fuori”.

Alla vigilia di una sfida tanto avvincente che porterà Circolo Tennis Massa Lombarda sotto i riflettori nazionali il massimo dirigente tiene comunque a ricordare un aspetto. “Come abbiamo sempre detto, l’A1 non è che la punta dell’iceberg della nostra attività. Ad esempio nel 2016 abbiamo oltre 95 atleti tesserati, con 26 formazioni iscritte ai vari campionati (indoor e outdoor), 17 delle quali sono squadre giovanili. Siamo sempre di più un punto di riferimento per il territorio della Bassa Romagna, possiamo contare sulla presenza di oltre 110 ragazzi che partecipano alla nostra Scuola Tennis condotta dal maestro Andrea Bellosi, coadiuvato dall’istruttore di 2° grado Pier Paolo Campoli, e al nostro Centro Tecnico la cui organizzazione è affidata al maestro Ronnj Capra coadiuvato dall’istruttore di II°2° grado Filippo Albonetti e dal preparatore fisico Roberto Casalini. Si tratta di numeri veramente significativi, per un’attività a cui dedichiamo risorse importanti, e per questo dobbiamo ringraziare le aziende che ci affiancano credendo nel nostro progetto. Collaboriamo inoltre con le scuole del comprensorio, con 8 comuni coinvolti, e proprio con le scuole di Massa Lombarda e con il Comitato Italiano Paralimpico della Regione Emilia Romagna abbiamo attivato il progetto “ Paralympic Sport e Benessere 2.2” rivolto a bimbi con disabilità. E’ questo il vero valore aggiunto, che rende appunto necessario l’ampliamento del circolo – conclude Campomori – per avere gli spazi adatti a proseguire in questo tipo di attività”.

IL CALENDARIO DEL GIRONE 4
Prima giornata (16 ottobre)
Circolo Tennis Massa Lombarda – Tennis Club Sinalunga
Tennis Club Crema – Due Ponti Ssd Roma

Seconda giornata (23 ottobre)
Due Ponti Ssd Roma – Circolo Tennis Massa Lombarda
Tennis Club Sinalunga – Tennis Club Crema

Terza giornata (30 ottobre)
Tennis Club Crema – Circolo Tennis Massa Lombarda
Due Ponti Ssd Roma – Tennis Club Sinalunga

Quarta giornata (6 novembre)
Tennis Club Sinalunga– Circolo Tennis Massa Lombarda
Due Ponti Ssd Roma – Tennis Club Crema

Quinta giornata (13 novembre)
Circolo Tennis Massa Lombarda –Due Ponti Ssd Roma
Tennis Club Crema – Tennis Club Sinalunga

Sesta giornata (20 novembre)
Circolo Tennis Massa Lombarda – Tennis Club Crema
Tennis Club Sinalunga – Due Ponti Ssd Roma

LE FORMAZIONI DEL GIRONE 4

Circolo Tennis Massa Lombarda: Thomas Fabbiano (1.7), Adrian Menendez (1.7), Stefano Napolitano (2.1), Stefano Travaglia (2.1), Julian Ocleppo (2.3), Samuele Ramazzotti (2.3), Morgan Phillips (2.4), Alessio De Bernardis (2.7), Enej Bonin (2.8), Ronnj Capra (2.8), Nicholas Contavalli (3.1), Edoardo Rivola (3.1), Rok Bonin (3.1), Filippo Albonetti (3.3).

TC Crema: Matteo Donati (1.9), Adrian Ungur (1.9), Andrey Golubev (2.1), Riccardo Sinicropi (2.1), Davide Melchiorre (2.3), Giuseppe Menga (2.3), Nicola Remedi (2.4), Alessandro Coppini (2.4), Filippo Mora (2.4), Mattia Frinzi (2.4), Alessandro Pagani (2.6), Lorenzo Bresciani (2.8), Armando Zanotti (3.2), Fabio Delfini (3.5), Mattia Delfini (4.4).

Due Ponti Ssd Roma: Pere Riba (1.12), Potito Starace (2.1), Giulio Di Meo (2.2), Lorenzo Abbruciati (2.3), Stefano Tarallo (2.3), Leonardo Azzaro (2.3), Federico Teodori (2.4), Cristiano Compagnone (2.7).

Tennis Club Sinalunga: Pietro Licciardi (2.2), Christian Perinti (2.3), Tomas Tenconi (2.5), Daniele Bracciali (2.5), Giovanni Galuppo (2.5), Dawid Olejniczak (2.6), Lukasz Kubot (2.7), Nahuel Fracassi (2.8), Alessandro La Cognata (3.1).


TAG: ,

Lascia un commento