Us Open 2016 ATP, Copertina, WTA

Us Open: Risultati Day 8. Fuori Aga Radwanska. Murray domina Dimitrov. Bene Serena. La prima volta della Pliskova. Thiem si ritira. Del Potro ai quarti. Halep ai quarti (Video)

06/09/2016 08:54 220 commenti
Risultati dagli Us Open
Risultati dagli Us Open

Questi i risultati con il Live dettagliato dagli Us Open ($46.300.000, hard), ultima prova stagionale del Grand Slam.

USA News Us Open



Dominic Thiem per un problema al ginocchio destro si è ritirato nel secondo set, dopo aver perso il primo nel match contro Juan Martin Del Potro che approda ai quarti di finale.
DelPo non raggiungeva un quarto di finale Slam dal torneo di Wimbledon 2013, poi il calvario e l’assenza dai tornei dello Slam per nove tornei consecutivi.
Stan Wawrinka batte in quattro set Marchenko ed accede ai quarti.

Facile successo di Andy Murray che domina negli ottavi Grigor Dimitrov. Nishikori supera in tre set Karlovic.



Simona Halep conquista i quarti di finale dopo aver eliminato in due set la spagnola Carla Suarez Navarro.
Karolina Pliskova per la prima volta accede ai quarti in un torneo dello Slam. La ceca ha sconfitto, dopo aver annullato un match point, Venus Williams dopo una dura battaglia.
Avanza senza problemi Serena Williams che domina la Shvedova ed ora sfiderà Simona Halep.

Arriva la sorpresa con l’eliminazione di Aga Radwanska battuta in due set dalla croata Ana Konjuh.




USA Ottavi di Finale



Arthur Ashe Stadium – 17:00
(8)Dominic Thiem AUT vs Juan Martin del Potro ARG

GS Us Open
D. Thiem [8]
0
3
2
J. del Potro
15
6
3
Vincitore: J. del Potro

(10)Karolina Pliskova CZE vs (6)Venus Williams USA

GS Us Open
K. Pliskova [10]
4
6
7
V. Williams [6]
6
4
6
Vincitore: K. Pliskova

(1)Serena Williams USA vs Yaroslava Shvedova KAZ

GS Us Open
S. Williams [1]
6
6
Y. Shvedova
2
3
Vincitore: S. Williams





Arthur Ashe Stadium – 01:00
(22)Grigor Dimitrov BUL vs (2)Andy Murray GBR

GS Us Open
G. Dimitrov [22]
1
2
2
A. Murray [2]
6
6
6
Vincitore: A. Murray

(4)Agnieszka Radwanska POL vs Ana Konjuh CRO

GS Us Open
A. Radwanska [4]
4
4
A. Konjuh
6
6
Vincitore: A. Konjuh





Louis Armstrong Stadium – 17:00
(11)Carla Suárez Navarro ESP vs (5)Simona Halep ROU

GS Us Open
C. Suárez Navarro [11]
2
5
S. Halep [5]
6
7
Vincitore: S. Halep

Illya Marchenko UKR vs (3)Stan Wawrinka SUI

GS Us Open
I. Marchenko
4
1
7
3
S. Wawrinka [3]
6
6
6
6
Vincitore: S. Wawrinka

(6)Kei Nishikori JPN vs (21)Ivo Karlovic CRO

GS Us Open
K. Nishikori [6]
6
6
7
I. Karlovic [21]
3
4
6
Vincitore: K. Nishikori

Barbora Krejcikova CZE/Marin Draganja CRO vs (7)Coco Vandeweghe USA/(7)Rajeev Ram USA

GS Us Open
B. Krejcikova / M. Draganja
3
3
C. Vandeweghe / R. Ram [7]
6
6
Vincitore: C. Vandeweghe R. Ram





Grandstand – 17:00
(13)Andreja Klepac SLO/(13)Katarina Srebotnik SLO vs Alla Kudryavtseva RUS/Sabine Lisicki GER

GS Us Open
A. Klepac / K. Srebotnik [13]
7
6
A. Kudryavtseva / S. Lisicki
6
0
Vincitore: A. Klepac K. Srebotnik

(1)Pierre-Hugues Herbert FRA/(1)Nicolas Mahut FRA vs Jeremy Chardy FRA/Sam Groth AUS

GS Us Open
P. Herbert / N. Mahut [1]
6
5
6
J. Chardy / S. Groth
4
7
4
Vincitore: P. Herbert N. Mahut

Nicole Gibbs USA/Nao Hibino JPN vs (7)Sania Mirza IND/(7)Barbora Strycova CZE

GS Us Open
N. Gibbs / N. Hibino
4
5
S. Mirza / B. Strycova [7]
6
7
Vincitore: S. Mirza B. Strycova

(4)Jamie Murray GBR/(4)Bruno Soares BRA vs Brian Baker USA/Marcus Daniell NZL

GS Us Open
J. Murray / B. Soares [4]
6
7
B. Baker / M. Daniell
3
6
Vincitore: J. Murray B. Soares





Court 17 – 17:00
Anna-Lena Groenefeld GER/Robert Farah COL vs Gabriela Dabrowski CAN/Rohan Bopanna IND

GS Us Open
A. Groenefeld / R. Farah
1
6
10
G. Dabrowski / R. Bopanna
6
2
8
Vincitore: A. Groenefeld R. Farah

Laura Siegemund GER/Mate Pavic CRO vs Abigail Spears USA/Santiago Gonzalez MEX

GS Us Open
L. Siegemund / M. Pavic
6
6
A. Spears / S. Gonzalez
4
2
Vincitore: L. Siegemund M. Pavic

(8)Feliciano Lopez ESP/(8)Marc Lopez ESP vs Thomaz Bellucci BRA/Marcelo Demoliner BRA

GS Us Open
F. Lopez / M. Lopez [8]
6
6
T. Bellucci / M. Demoliner
3
3
Vincitore: F. Lopez M. Lopez





Court 5 – 17:00
(4)Andrea Hlavackova CZE/(4)Lucie Hradecka CZE vs (16)Barbora Krejcikova CZE/(16)Katerina Siniakova CZE

GS Us Open
A. Hlavackova / L. Hradecka [4]
5
5
B. Krejcikova / K. Siniakova [16]
7
7
Vincitore: B. Krejcikova K. Siniakova

Robert Lindstedt SWE/Aisam-Ul-Haq Qureshi PAK vs (5)Jean-Julien Rojer NED/(5)Horia Tecau ROU

GS Us Open
R. Lindstedt / A. Qureshi
6
7
J. Rojer / H. Tecau [5]
3
6
Vincitore: R. Lindstedt A. Qureshi


TAG: ,

220 commenti. Lasciane uno!

Luciano.N94 07-09-2016 15:49

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

Grazie per avermi ricordato che questa è una mia opinione, qui tutti la dicono come la pensano.I risultati mi contraddicono? Vai a vedere le interviste di Sharapova, Halep, Kvitova e Pennetta prima e dopo Singapore.Io sono quello che non parla mai in modo oggettivo?Ti consiglio di scendere dagli specchi visto che non si arriva da nessuna parte. Sei tu quello che fa delle “teorie” e vuole far credere a tutti i costi alle persone che siano veritiere, anche se le prove dicono il contrario.Molti dei miei commenti (quelli in questo post pubblicato da Livetennis su New York, per esempio) sono oggettivi, perché si basano su interviste e/o risultati.

Hai le idee confuse, l’unico dato oggettivo sono i risultati, le interviste sono un parere soggettivo di chi rilascia l’intervista… poi magari ulteriormente aggiustate dal parere soggettivo del giornalista che scrive l’articolo… se in un’intervista uno dice che era stanco come fai a sapere se si tratta solo di una scusa per giustificare una eventuale sconfitta?
Quindi non puoi parlare di oggettività riferendosi ad un’intervista.
L’unico dato oggettivo é che Aga ha vinto il master…

No no,io non ho affatto le idee confuse,perchè le interviste corrispondevano perfettamente alle prestazioni in campo,ti consiglio di rivederti le partite.Le interviste,se corrispondono alle prestazioni,servono quanto i risultati.Aga ha vinto il master perchè era praticamente sola.Io le interviste le ho viste,non le ho lette.

Vabbè SOGGETTIVAMENTE pensa ciò che ti pare ma non parlare di oggettività perchè non sai proprio cosa significhi…

Io non so cosa significhi?Se una giocatrice si rompe un piede per esempio,che è rotto è soggettivo o oggettivo?È la stessa cosa.La Halep era stanca,Sharapova tornava da un infortunio,Kvitova completamente fuori forma,una Pennetta che non vedeva l’ora di dire basta.Questa è la verità,lo dico perché tutto questo si è visto in campo ed è stato confermato dalle atlete e da esperti di tennis.Se tu vuoi difendere a tutti i costi la Radwanska,perchè è la tua preferita,allora si capisce il motivo delle tue dichiarazioni.

220
gbuttit 07-09-2016 14:00

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

Grazie per avermi ricordato che questa è una mia opinione, qui tutti la dicono come la pensano.I risultati mi contraddicono? Vai a vedere le interviste di Sharapova, Halep, Kvitova e Pennetta prima e dopo Singapore.Io sono quello che non parla mai in modo oggettivo?Ti consiglio di scendere dagli specchi visto che non si arriva da nessuna parte. Sei tu quello che fa delle “teorie” e vuole far credere a tutti i costi alle persone che siano veritiere, anche se le prove dicono il contrario.Molti dei miei commenti (quelli in questo post pubblicato da Livetennis su New York, per esempio) sono oggettivi, perché si basano su interviste e/o risultati.

Hai le idee confuse, l’unico dato oggettivo sono i risultati, le interviste sono un parere soggettivo di chi rilascia l’intervista… poi magari ulteriormente aggiustate dal parere soggettivo del giornalista che scrive l’articolo… se in un’intervista uno dice che era stanco come fai a sapere se si tratta solo di una scusa per giustificare una eventuale sconfitta?
Quindi non puoi parlare di oggettività riferendosi ad un’intervista.
L’unico dato oggettivo é che Aga ha vinto il master…

No no,io non ho affatto le idee confuse,perchè le interviste corrispondevano perfettamente alle prestazioni in campo,ti consiglio di rivederti le partite.Le interviste,se corrispondono alle prestazioni,servono quanto i risultati.Aga ha vinto il master perchè era praticamente sola.Io le interviste le ho viste,non le ho lette.

Vabbè SOGGETTIVAMENTE pensa ciò che ti pare ma non parlare di oggettività perchè non sai proprio cosa significhi…

219
Luciano.N94 07-09-2016 11:58

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

Grazie per avermi ricordato che questa è una mia opinione, qui tutti la dicono come la pensano.I risultati mi contraddicono? Vai a vedere le interviste di Sharapova, Halep, Kvitova e Pennetta prima e dopo Singapore.Io sono quello che non parla mai in modo oggettivo?Ti consiglio di scendere dagli specchi visto che non si arriva da nessuna parte. Sei tu quello che fa delle “teorie” e vuole far credere a tutti i costi alle persone che siano veritiere, anche se le prove dicono il contrario.Molti dei miei commenti (quelli in questo post pubblicato da Livetennis su New York, per esempio) sono oggettivi, perché si basano su interviste e/o risultati.

Hai le idee confuse, l’unico dato oggettivo sono i risultati, le interviste sono un parere soggettivo di chi rilascia l’intervista… poi magari ulteriormente aggiustate dal parere soggettivo del giornalista che scrive l’articolo… se in un’intervista uno dice che era stanco come fai a sapere se si tratta solo di una scusa per giustificare una eventuale sconfitta?
Quindi non puoi parlare di oggettività riferendosi ad un’intervista.
L’unico dato oggettivo é che Aga ha vinto il master…

No no,io non ho affatto le idee confuse,perchè le interviste corrispondevano perfettamente alle prestazioni in campo,ti consiglio di rivederti le partite.Le interviste,se corrispondono alle prestazioni,servono quanto i risultati.Aga ha vinto il master perchè era praticamente sola.Io le interviste le ho viste,non le ho lette.

218
gbuttit 07-09-2016 09:11

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

Grazie per avermi ricordato che questa è una mia opinione, qui tutti la dicono come la pensano.I risultati mi contraddicono? Vai a vedere le interviste di Sharapova, Halep, Kvitova e Pennetta prima e dopo Singapore.Io sono quello che non parla mai in modo oggettivo?Ti consiglio di scendere dagli specchi visto che non si arriva da nessuna parte. Sei tu quello che fa delle “teorie” e vuole far credere a tutti i costi alle persone che siano veritiere, anche se le prove dicono il contrario.Molti dei miei commenti (quelli in questo post pubblicato da Livetennis su New York, per esempio) sono oggettivi, perché si basano su interviste e/o risultati.

Hai le idee confuse, l’unico dato oggettivo sono i risultati, le interviste sono un parere soggettivo di chi rilascia l’intervista… poi magari ulteriormente aggiustate dal parere soggettivo del giornalista che scrive l’articolo… se in un’intervista uno dice che era stanco come fai a sapere se si tratta solo di una scusa per giustificare una eventuale sconfitta?
Quindi non puoi parlare di oggettività riferendosi ad un’intervista.
L’unico dato oggettivo é che Aga ha vinto il master…

217
Luciano.N94 06-09-2016 23:26

Scritto da gbuttit

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

Grazie per avermi ricordato che questa è una mia opinione, qui tutti la dicono come la pensano.I risultati mi contraddicono? Vai a vedere le interviste di Sharapova, Halep, Kvitova e Pennetta prima e dopo Singapore.Io sono quello che non parla mai in modo oggettivo?Ti consiglio di scendere dagli specchi visto che non si arriva da nessuna parte. Sei tu quello che fa delle “teorie” e vuole far credere a tutti i costi alle persone che siano veritiere, anche se le prove dicono il contrario.Molti dei miei commenti (quelli in questo post pubblicato da Livetennis su New York, per esempio) sono oggettivi, perché si basano su interviste e/o risultati.

216
gbuttit 06-09-2016 21:59

Scritto da Luciano.N94

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

E come al solito questa é una tua opinione assolutamente soggettiva e (mia opinione) totalmente infondata… di oggettivo non dici mai niente, del resto l’unica cosa veramente oggettiva sono i risultati e quelli contraddicono le tue teoria…

215
Thetis. 06-09-2016 19:26

Scritto da Carl

Scritto da Thetis.

Scritto da Carl
Radwanska giustamente sconfitta, entrata in campo con sufficienza e supponenza, ha visto i suoi trucchetti da maga esposti dalla solida croata, e svanito il fumo e scomparsi gli specchi delle magie ormai desuete, è rimasta solo la inconsistenza del suo gioco.
Ana ha giocato bene, ma niente di trascendentale, comunque pieno e grande merito per aver smascherato la ex maga.
Mi sa che la Ostapenko aveva ragione!
Ma ne vogliamo parlare delle ridicole borse che la rinsecchita polacca si porta sempre in campo?

Cosa ha detto la Ostapenko?

Durante l’incontro perso nettamente dalla Ostapenko verso la Radwanska, durante il coaching c’è stata questa conversazione:

Coach: Capisco. E’ dura. Lei è un muro. Devi solo giocare dall’angolo destro al sinistro, dal sinistro al destro.
Jelena: Lei non è nessuno. Non fa niente.
Coach: lei non fa niente, ma la puoi battere.
Jelena: colpisce la palla senza forza.
Coach: No, solo che lei non fa tanti errori. Falla correre. Colpisci un bersaglio. Non c’è bisogno di colpire forte la palla. Gioca con intensità media e questo basta. Lei non può fare niente da sola. Dalle solo un po’ di iniziativa. Quando comincia ad accelerare la palla, lei ci mette solo la racchetta, e fa punti.
Jelena: Gioca solo per divertirsi.
Coach: Lei aspetta i tuoi errori.
Jelena: Gioca come una dilettante.
Coach: Ha fatto solo 3 o 5 vincenti in tutta la partita. Il resto sono solo tuoi errori.
Jelena: Io gioco molto meglio di lei, solo che faccio errori.
Coach: Non fare errori..
Jelena: Se non facessi errori, non avrebbe nessuna speranza. Lei non gioca affatto.
Coach: Impara a non fare errori, non farle regali. fai in modo che si guadagni il punto.
Jelena: Non gioca per niente. Gioca come una dilettante. I nostri dilettanti in Lettonia giocano meglio.
Coach: Non farle regali. I punti deve guadagnarseli.
Jelena: Gioca così “loffia”. E’ disgustoso giocare contro di lei.
Coach: Mi ascolti? Fagliela sudare.
Jelena: La prossima volta neanche scendo in campo per giocare contro di lei. E’ una vergogna giocare contro di lei.

E’ ovvio che la ragazza è immatura e presuntuosa, fare queste affermazioni mentre stai perdendo di brutto è al limite del ridicolo.
E non è stata capace di seguire le indicazioni della coach, era troppo incapsulata in sè stessa.
Però pur nella loro grossolana volgarità un filino di ragione magari si può leggere, specie oggi, a posteriori (tutti bravi dopo), vedendo la croata che invece ha fatto tutto giusto.
Ho visto tutta la partita in diretta (insonnia grave), e la polacca ha iniziato con una tale presunzione e supponenza che dopo pochi giochi non solo era sotto nel punteggio, ma tutti gli spettatori erano per la croata, o meglio contro di lei.
Più che il gioco, più o meno il solito, è stato negativo l’atteggiamento.

Sono d’accordo con te sull’atteggiamento della Radwanska. Scende in campo con supponenza perché siccome fa un bel gioco sembra che tutto le sia dovuto, che le
vittorie le debbano arrivare dal cielo solo perché fa un gioco raro e intelligente. invece ci dovrebbe mettere più garra a volte.

214
Luciano.N94 06-09-2016 18:53

Scritto da radar

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.
Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.
Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

Lo so,però se affronti gente che pensa ormai solo alle vacanze,diventa più facile vincere.

213
pinkfloyd 06-09-2016 18:45

@ antonios (#1687590)

Condivido :wink:

212
antonios 06-09-2016 18:19

Scritto da bolsep
Chi disprezza il gioco della Radwanska di tennis non capisce proprio una mazza, la polacca è tecnicamente la più completa del circuito, ha una varietà di colpi, soluzioni e traiettorie che le altre nemmeno avvicinano, ha una copertura del campo ed una mobilità mostruose,una capacità di leggere le partite e adottare una giusta tattica in campo fantastica, unica pecca della giocatrice? la potenza. E’ semplicemente incredibile che una giocatrice la cui palla corre nettamente meno delle altre stia in top 10 e top 5 ormai da anni. Ricordo che è stata n 2 del mondo per i poco informati. La Ostapenko pensi a crescere e a migliorare fino a quando si porrà con questo attegiamento nei confronti di chi può insegnarle tennis non andrà da nessuna parte, i veri tennisti sanno che la palla non la si picchia ma bisogna lavorarla. Discorso master, il master vinto dalla Rdwanska lo scorso anno è stato incredibile, la polacca ha tirato fuori un tennis fenomenale soprattutto in semi contro la Muguruza e in finale contro la Kvitova, non proprio le prime due arrivate. Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, una delle vittorie più belle della Pennetta e parlo di Indian Wells avvenne in finale contro una Radwanska menomata ed infortunata, lì tutti osannarono Flavia, ma per per il gioco espresso se la polacca fosse stata al 50% il risultato sarebbe stato diverso, tuttavia con i se e con i ma non si va da nessuna parte e se si segue una linea quella è, in un torneo chi è assente ha sempre torto e chi vince nel bene o nel male è il vincitore.

Il tennis non è la ginnastica artistica. Conta vincere due set su tre o tre su cinque arrivando a 6 con due punti di vantaggio. Che una tennista ci arrivi tirando comodini come la Babos o facendo ghirigori come la Radwa conta zero ai fini del punteggio. Ciascuno predilige uno stile di gioco o una tennista. Gli integralismi sportivi sono peggio di quelli religiosi e non vorrei mai leggere su questo blog frasi del tipo “chi non apprezza questo non capisce una mazza” perché celebra la morte di ogni dialettica e confronto di idee. Per quanto riguarda la Ostapenko io a 17 anni pensavo cose peggiori del portiere della squadra di calcio avversaria, come molti di noi. Era in un coaching e queste pause servono anche a tirar fuori la rabbia non a leggere la Bibbia.

211
gbuttit 06-09-2016 17:24

Scritto da sabri1977
@ gbuttit (#1687411)
e’ stato un master dove mancava la piu’ forte e le altre migliori venivano da un periodo no. poi puoi pensarla come vuoi.

Non voglio protrarre una polemica personale… aggiungo solo e con questo concludo l’argomento, che, come hanno detto anche altri negli ultimi commenti, con i se e con i ma non si va da nessuna parte, Aga ha vinto meritatamente il master dove c’erano TUTTE tranne Serena ed ha vinto premier (anche mandatory) in cui Serena era presente (anche se non l’ha mai battuta ma tutte le altre le ha battute…)
Questi sono i dati oggettivi, il resto é soggettivo.

210
I love tennis (Guest) 06-09-2016 17:13

@ anselmo (#1687348)

Finalmente concordiamo su qualcosa,nemmeno la Sharapova mi è mai stata simpatica.Beh allora immagino che ti stia antipatico “a pelle” pure Nadal,ma a tuo supporto ti dico che lui fa di tutto con certi atteggiamenti per risultare antipatico,ma la rumena onestamente non mi pare si comporti male o faccia dichiarazioni fuori posto.Forse non piace il suo modo di stare in campo.

209
bolsep 06-09-2016 17:09

Chi disprezza il gioco della Radwanska di tennis non capisce proprio una mazza, la polacca è tecnicamente la più completa del circuito, ha una varietà di colpi, soluzioni e traiettorie che le altre nemmeno avvicinano, ha una copertura del campo ed una mobilità mostruose,una capacità di leggere le partite e adottare una giusta tattica in campo fantastica, unica pecca della giocatrice? la potenza. E’ semplicemente incredibile che una giocatrice la cui palla corre nettamente meno delle altre stia in top 10 e top 5 ormai da anni. Ricordo che è stata n 2 del mondo per i poco informati. La Ostapenko pensi a crescere e a migliorare fino a quando si porrà con questo attegiamento nei confronti di chi può insegnarle tennis non andrà da nessuna parte, i veri tennisti sanno che la palla non la si picchia ma bisogna lavorarla. Discorso master, il master vinto dalla Rdwanska lo scorso anno è stato incredibile, la polacca ha tirato fuori un tennis fenomenale soprattutto in semi contro la Muguruza e in finale contro la Kvitova, non proprio le prime due arrivate. Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, una delle vittorie più belle della Pennetta e parlo di Indian Wells avvenne in finale contro una Radwanska menomata ed infortunata, lì tutti osannarono Flavia, ma per per il gioco espresso se la polacca fosse stata al 50% il risultato sarebbe stato diverso, tuttavia con i se e con i ma non si va da nessuna parte e se si segue una linea quella è, in un torneo chi è assente ha sempre torto e chi vince nel bene o nel male è il vincitore.

208
Carl 06-09-2016 16:33

Scritto da radar
@ Carl (#1687369)
Atteggiamento di chi vede il tennis solo come potenza e non concepisce un altro modo di giocare.
La Ostapenko è giovane, ma l’intestardirsi e farsi irretire da un altro gioco che non sia il proprio, fino a schernirlo e a disprezzarlo, non serve ad altro che a farsi distrarre: e questa è un’altra delle armi di Aga.
Dal punto di vista dell’adattabilità ai match e alle avversarie, la lettone deve ancora farne di strada.

Però penso che la frase:

“Gioca così “loffia”. E’ disgustoso giocare contro di lei”

altre giocatrici non l’avrebbero mai detta, ma forse l’hanno pensata, magari in termini più fini.

Che per molte il gioco della Radwanska debba essere frustrante è certo, a ben vedere è parte della sua forza.

207
sabri1977 06-09-2016 15:32

@ gbuttit (#1687411)

e’ stato un master dove mancava la piu’ forte e le altre migliori venivano da un periodo no. poi puoi pensarla come vuoi.

206
radar 06-09-2016 15:31

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

I se e i ma sono cattive compagnie, coi se e i ma si continua all’infinito: se c’era Serena, ecc. ecc.
Aga è stata la migliore al Masters e meritatamente lo ha vinto.

Non si può essere sempre al top per tutto l’anno, per infortuni, cali di forma e avversarie più in palla.

Comunque mi aspettavo una Radwanska migliore qui a New York: ha deluso e di certo gli ottavi non possono essere un risultato soddisfacente.

205
radar 06-09-2016 15:25

@ Carl (#1687369)

Atteggiamento di chi vede il tennis solo come potenza e non concepisce un altro modo di giocare.

La Ostapenko è giovane, ma l’intestardirsi e farsi irretire da un altro gioco che non sia il proprio, fino a schernirlo e a disprezzarlo, non serve ad altro che a farsi distrarre: e questa è un’altra delle armi di Aga.

Dal punto di vista dell’adattabilità ai match e alle avversarie, la lettone deve ancora farne di strada.

204
gbuttit 06-09-2016 15:12

Scritto da Luciano.N94

Scritto da gbuttit

Scritto da sabri1977

Scritto da jack98
Mi sa che la Radwanska, neanche quest’anno raggiungerà i quarti a New York. La polacca è una tennista formidabile, ma a parte il Master, non ha mai saputo sfruttare a pieno le grandi occasioni che ha avuto durante la sua carriera.

il master dove non c’era ne’ serena ne’ halep, sharapova che era appena tornata da un infortunio e kvitova reduce dalla sua peggior stagione appena guarita dalla mononucleosi….

La Halep c’era ed ha perso proprio con Aga.. la Sharapova era reduce da un infortunio ma ha giocato bene, ha stravinto il girone e poi ha perso in semifinale con una Kvitova in giornata, Kvitova ha giocato il miglior torneo della stagione… ve le inventate tutte per dare una parvenza di credibilità alle vostre antipatie…

La Halep era completamente senza forze,cosa detta anche da lei,Masha ha giocato bene,però è stata spesso altalenante,Petra era fuori fornma.Non si tratta di antipatie o simpatie,si tratta che sono dati oggettivi.Se la Pennetta fosse riuscita a strappare un set alla Sharapova lo avrebbe vinto lei il master.

Quando mi parli di Halep senza forze, detto da lei… non ricordo se lo ha detto, ma comunque é una cosa doppiamente soggettiva (giudizio tuo e suo…)
Analogamente per la Kvitova, ha giocato bene al master non direi proprio che fosse fuori forma (quindi altro giudizio tuo soggettivo)
Quanto alla Pennetta se avesse vinto un set con la Sharapova sarebbe andata in semi, da qua a vincere c’erano altre due partite in cui non sarebbe partita certo come favorita… e sono tifoso di Flavia, ma quello che avrebbe vinto il master é un tuo giudizio supersoggettivo senza alcun fondamento reale…

203
antonios 06-09-2016 15:02

@ Carl (#1687369)

Grazie per il report del coaching che hai riportato, davvero interessantissimo. Condivido totalmente il tuo commento.

202
George (Guest) 06-09-2016 14:50

@ I love tennis (#1687070)

Hai ragione. È un problema mentale.

201

Lascia un commento