Il torneo di Torino Copertina, WTA

ITF Torino: Finale Straniera. La Grymalska sconfitta in semifinale

08/07/2016 18:41 Nessun commento
Nella foto Lina Gjorcheska - Foto Sergio Errigo
Nella foto Lina Gjorcheska - Foto Sergio Errigo

Sarà una finale tutta straniera quella che assegnerà domani, sul campo Centrale del Nord Tennis Sport Club di Torino, il titolo nella 9.a edizione del Trofeo Ma-Bo, 25.000 $ ITF femminile.
La giocheranno infatti la macedone Lina Gjorcheska, classe 1994, numero 5 del tabellone e 286 Wta, e la slovena Dalila Jakupovic, numero 4 del seeding e 272 del ranking mondiale, classe 1991. Per lei, in carriera, una sola vittoria a livello di tornei da 25.000 $, nel 2015 sulla terra di Aurangabad. Per la Gjorcheska, in stagione, due successi a livello di 10.000 $, ad Antalya e Manisa, ed uno nel 25.000 $ di Stoccarda, tutti sulla terra
.

La Jakupovic, in un match dai più volti, ha avuto la meglio in semifinale sull’ultima italiana rimasta in corsa, Anastasia Grymalska, numero 6 del tabellone. Primo set caratterizzato dal grande equilibrio sul terreno di gioco. Grymalska avanti 5-4 e servizio. Sul 15-15 la pescarese che veste in serie A1 e A2 i colori dell’US Tennis Beinasco, ha sbagliato uno smash non impossibile e di lì a poco subito il contro-break del 5-5. Il tie-break è stato quasi a senso unico, vinto dalla Jakupovic per 7 punti a 1, frutto di un atteggiamento più aggressivo rispetto a quello della Grymalska e in questa fase del match più efficace. Alla ripresa delle ostilità il quadro del confronto è radicalmente mutato. Grymalska più convinta e profonda con i fendenti, ottima con la percentuale di prime palle e pronta a ribattere ogni tentativo di accorciare gli scambi della rivale. In poco più di 25 minuti è maturato per l’azzurra un netto 6-0. Anche il terzo set pareva avviato ad analoga soluzione, con Anastasia Grymalska avanti 3-0. A questo punto ecco un nuovo cambiamento di scena. Jakupovic, fino a quel momento nervosa, perfetta nel game dell’1-3. E’ stato quello della svolta in suo favore poiché nel gioco successivo, con autorità, ha strappato il servizio all’azzurra per salire 2-3. Quindi ha pareggiato i conti al sesto gioco venendo anche a rete a prendersi i punti. Grymalska in evidente affanno per l’inattesa ripresa della slovena. Il settimo gioco ha detto molto dello stato d’animo delle due contendenti in campo. Grymalska 0-40 sul proprio servizio, abile nel risalire sul 40-40 grazie a due vincenti, con tanto di ace. Poi due doppi falli l’hanno fatta precipitare nel baratro. Stesso andamento quello del game successivo. Jakupovic avanti 40-0, ripresa sul 40-40 e graziata da due errori consecutivi dell’italiana. Sul 5-3 Jakupovic la Grymalska è andata a servire per rimanere in partita ma ha concluso con alcuni errori ed un doppio fallo. Peccato perché la partita era alla sua portata. Rammarico del pubblico e suo che non potrà domani giocare la finale.
Lo farà invece Lina Gjorcheska che a suon di diritti e servizi ha domato la resistenza della paraguaiana Montesserat Gonzalez, seconda testa di serie e n° 231 Wta, sullo score di 4-6 7-6 (6) 6-3. La macedone è stata abile a vincere il tie-break del secondo set, dopo essersi vista rimontare dal 5-3 al 5-5 nel computo dei game. Nella terza frazione è stata più attenta nel concludere con successo le trame che è riuscita a costruirsi ed ha messo via via nell’angolo la sudamericana. Domani cercherà di ripetersi contro la Jakupovic con l’obiettivo di succedere nell’albo d’oro della manifestazione alla francese Lim che vinse nel 2015 al Nord Tennis Sport Club. Il via è fissato alle ore 11, con ingresso gratuito.


TAG: , , ,

Lascia un commento