Future di Albinea Copertina, Future

Future Albinea: Il taiwanese Tsuhg-Hua battuto dal “caldissimo” Trusendi. E’ fuori anche il numero 3 Bonadio: al secondo turno Baldi e Capecchi

28/06/2016 18:02 1 commento
Nella foto Walter Trusendi
Nella foto Walter Trusendi

Non sono tanti numericamente, ma provengono da ogni angolo del mondo i protagonisti stranieri del Torneo Internazionale ITF maschile “Bema Future 2016” (10.000 $ di montepremi) organizzato dal Ct Albinea. Dalle spiagge assolate di Malibù ai grattacieli di Taiwan, dalla vecchia Europa alle Ande cilene, sono quattro i continenti toccati dalla rassegna mondiale emiliana per un giro del mondo concentrato sugli splendidi campi in terra rossa albinetani, fin da ieri presi d’assalto da un folto pubblico appassionato (erano più di quattrocento ad assistere nel serale il beniamino locale Andrea Guerrieri, sconfitto da Federico Maccari).

L’avventura termina già al primo giro di giostra per il taiwanese Yang Tsung-Hua, prima testa di serie che saluta immediatamente il “Bema Future” sconfitto da Walter Trusendi con il punteggio di 76 63. Da una parte della rete c’era un giocatore “caldissimo”, in piena fiducia e reduce dalla semifinale di Sassuolo e dalla finale di Basilicanova, dall’altra l’asiatico, decisamente sfiduciato per una stagione dai risultati deludenti e poco avvezzo ai campi in terra rossa. Tsung-Hua, per chi non lo sapesse, è stato numero 1 al mondo tra gli under 18 e nel 2008 ha vinto il Roland Garros Junior. Le aspettative di una carriera folgorante si sono trasformate in un percorso al di sotto delle attese, almeno per la Federazione di Cina Taipei. Nel match odierno sono emerse tutte le contraddizioni di questo venticinquenne numero 338 al mondo: a Trusendi è bastato imbastire una rete di scambi lunghi e controllati per minare la resistenza dell’avversario. Tsung-Hua ha avuto una reazione di orgoglio sul 2-5 nel primo set, pareggiando i conti per 5-5, ma il massese è di nuovo fuggito nel tie-break imponendosi per 7-4. Il break di Trusendi a inizio secondo set ha di fatto chiuso la contesa: il taiwanese, sempre più stanco, si è mantenuto a distanza prima di cedere per 6-3.
E’ andata decisamente meglio ai due sudamericani, il cileno Cristobal Saavedra Corvalan e il brasiliano Eduardo Dischinger, vittoriosi rispettivamente su Lorenzo Abbrucciati e Edoardo Lavagno, mentre lo statunitense Morgan Mays, un ragazzone proveniente dalle coste californiane, dopo aver superato brillantemente le qualificazioni, si è fermato di fronte a Filippo Baldi. Il pavese, ex numero 5 al mondo tra gli Juniores, era considerato assieme a Gianluigi Quinzi l’esponente di una generazione di fenomeni nati nel 1996, per il momento sorpassata dai vari Chung, Coric e Kokkinakis: nell’ottica di una maturazione quasi sempre più lenta dei tennisti italiani, le aspettative nei suoi confronti restano elevate e l’opera di ricostruzione dopo due anni “no”, affidata all’Accademia di Massimo Puci a Bra, sta passando anche da Albinea.
E gli altri italiani? La loro presenza in massa fa ben sperare in un successo azzurro. Il protagonista della più bella impresa di giornata è certamente il mugellano Daniele Capecchi, che supera la testa di serie numero 3

Riccardo Bonadio, costretto al ritiro sul punteggio di un set pari e 3-0 nel terzo a favore del toscano. Assieme a lui approdano al secondo turno Antonio Massara (testa di serie numero 5), Francesco Picco e Raul Brancaccio. Le speranze dei tifosi locali, dopo le eliminazioni nella prima giornata di Carli, Fortini e Guerrieri, rimangono aggrappate a Federico Ottolini, impegnato in serata contro il portoghese Goncalo Oliveira. L’ingresso al Ct Albinea è libero per tutta la durata della manifestazione, con un incontro in programma ogni giorno nella sessione serale.

RISULTATI 1° TURNO SINGOLARE
Musialek A. (FRA, 8) b. Colella A. (ITA, q) 62 61
Brancaccio R. (ITA, q) b. Di Nicola G. (ITA) 46 64 64
Saavedra Corvalan C. (CHI, 6) b Abbruciati L. (ITA, q) 75 63
Massara A. (ITA, 5) b. RIzzuti G. (ITA, q) 64 63
Trusendi W. (ITA) b. Tsung-Hua Y. (TPE, 1) 76 63
Dischinger E. (BRA, 6) b. Lavagno E. (ITA, wc) 75 30 rit.
Baldi F. (ITA) b. Mays M. (USA, q) 61 63
Picco F. (ITA) b. Bolla A. (ITA, wc) 36 62 61
Capecchi D. (ITA) b. Bonadio R. (ITA, 3) 36 64 30 rit.

RISULTATI 1° TURNO DOPPIO
Basso/Moncagatto (ITA/ITA) b. Di Nicola/Galoppini (ITA/ITA) 64 64


TAG:

1 commento

oi (Guest) 28-06-2016 18:38

Redazione c’e’ un errore, Filippo Baldi, non si allena nell” “Accademia di Massimo Puci”

1

Lascia un commento