Il torneo di Perugia Challenger, Copertina

Challenger Perugia: Risultati Live Secondo Turno. Fuori Napolitano e Bortolotti (Video)

16/06/2016 21:20 44 commenti
Risultati da Perugia
Risultati da Perugia

Questi i risultati con il Live dettagliato dal torneo challenger di Perugia (e42.500 H, terra).



ITA 2° Turno


LUIGI GUERRIERI – Ora italiana: 11:00 (ora locale: 11:00 am)
1. Marcelo Arevalo ESA vs [2] Roberto Carballes Baena ESP

CH Perugia
Marcelo Arevalo
6
3
Roberto Carballes Baena [2]
7
6
Vincitore: R. CARBALLES BAENA

2. [LL] Marco Bortolotti ITA vs [Alt] Juan Ignacio Londero ARG

CH Perugia
Marco Bortolotti
2
3
Juan Ignacio Londero
6
6
Vincitore: J. LONDERO

3. [8] Nicolas Kicker ARG vs Gonzalo Lama CHI (non prima ore: 14:30)

CH Perugia
Nicolas Kicker [8]
6
6
Gonzalo Lama
4
3
Vincitore: N. KICKER

4. [WC] Stefano Napolitano ITA vs [7] Guido Andreozzi ARG (non prima ore: 17:30)

CH Perugia
Stefano Napolitano
4
4
Guido Andreozzi [7]
6
6
Vincitore: G. ANDREOZZI




GRANDSTAND – Ora italiana: 11:00 (ora locale: 11:00 am)
1. Salvatore Caruso ITA / Alessandro Giannessi ITA vs [2] Nicolas Barrientos COL / Fabricio Neis BRA

CH Perugia
Salvatore Caruso / Alessandro Giannessi
2
6
Nicolas Barrientos / Fabricio Neis [2]
6
7
Vincitori: BARRIENTOS / NEIS

2. [4] Enrique Lopez-Perez ESP / Mark Vervoort NED vs Daniel Elahi Galan COL / Orlando Luz BRA

CH Perugia
Enrique Lopez-Perez / Mark Vervoort [4]
4
6
10
Daniel Elahi Galan / Orlando Luz
6
2
6
Vincitori: LOPEZ-PEREZ / VERVOORT

3. [1] Rogerio Dutra Silva BRA / Andres Molteni ARG vs Marco Cecchinato ITA / Blaz Rola SLO

CH Perugia
Rogerio Dutra Silva / Andres Molteni [1]
6
6
Marco Cecchinato / Blaz Rola
0
3
Vincitori: DUTRA SILVA / MOLTENI




TAG: , , ,

44 commenti. Lasciane uno!

Luciano.N94 17-06-2016 21:16

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

Ma mi spiegate di cosa state parlando? Un anno e mezzo fa Napolitano era 467 atp. Un anno fa 356. Oggi 387. A voi sembra normale che uno considerato fra i maggiori prospetti del nostro tennis giovanile in 18 mesi (sottolineo 18 mesi!!!) e fra i 20 e i 21 anni non si schiodi da posizioni fra il 350° e il 400° posto del ranking? Se ha superato Quinzi e Mager (come in realtà è) è perché quelli hanno fatto ancora peggio di lui…
Non dico che debba fare come Thiem che con un anno in più è 7° nel mondo, ma almeno crescere progressivamente nel tempo…mah, io proprio non vi capisco…

Perché al di là dei numeri (e comunque 857 2014 467 2015 407 2016 oggi 364 con best ranking fatto a maggio a 338) c’è la qualità dei risultati. Abbiamo anche noi giocatori che sono arrivati a ridosso del numero 300 giocando (e dominando) esclusivamente a livello future (Crepaldi e Bellotti tanto per fare nomi) o che sono saliti con programmazione ‘intelligente’ (Bega e a livello appena sotto Vilardo) facendo molto circuito asiatico dove spesso becchi top300/400, ma il valore delle vittorie di Napo quest’anno è di spessore, perché – grazie a WC ma spesso qualificandosi – ha fatto il circuito challenger più rognoso, dove ogni tre per due becchi top100 o poco sotto, e al suo livello attuale, credimi è ancora tanta roba.
Tanto per fare nomi, Napo quest’anno ha battuto tra gli altri :
Ghem n 154 (ranking al momento del match)
Donati 188
Guez 222
Igniatik 213
Gaio 238
Hemery 255
tutti giocatori che gli stavano 100/200 posti avanti
e perso con Vesely, Coppejans, Elias tutta gente che è o è stata in top100

Tutto giusto ciò che dici, ma sta di fatto -ed è inconfutabile- che Stefano ‘ristagna’ in quelle posizioni ormai da oltre un anno e mezzo. E non stiamo parlando di posizioni fra la top100 e la top200 (cosa che sarebbe accettabile da uno che ha la sua età, dico accettabile visto come siamo messi a livello generale), bensì parliamo di un ‘futuribile’ che fluttua fra la 338 (br) e la 467 di un anno e mezzo fa.
La pochezza di una tale situazione è anche evidenziata dai punti: fra il best ranking del 9 maggio scorso (338° posto) e la sua posizione di un anno e mezzo fa (467° posto) ci corrono appena 60 punti, che significa che in un anno e mezzo ha incrementato il suo bottino con gli stessi punti che danno 4 quarti di finale (o di 8 secondi turni, come vuoi) di 4 piccoli challenger da 42.500 euro!!! E tutto questo in un anno e mezzo!!!
Se tu tale situazione la consideri buona cosa ok te lo concedo (ognuno si accontenta come può), per me è un fallimento che dovrebbe mettere molto in allarme chi lo segue.

Ma tu smettila di guardare la classifica,guarda i risultati a livello challenger ed il progresso nel gioco.Gabriele schiodati da sta classifica.

44
Gabriele da Firenze 17-06-2016 12:44

Con tutto questo, io adoro Napolitano, me lo ricordo due estati fa a Recanati (quando lo scoprii) e il positivissimo effetto che mi fece. E mi fa rabbia che non riesca ad esplodere come meriterebbe…tutto qua.

43
AndryREAX 17-06-2016 10:10

@ Gabriele da Firenze (#1624833)

Volevo dirti che nel 2016 quello scarsone di Napolitano è avanti nella race rispetto al tuo piccolo idolo, Sonego. Questa cosa allora dovrebbe paradossalmente preoccupare anche Lorenzo, che non puó far altro che cacciare Gipo?
Ma mi faccia il piacere.

42
Giorgio il mitico (Guest) 17-06-2016 01:41

Solo 1 ace di Napolitano, per uno alto quasi 2 metri mi pare pochino.

41
Alain 16-06-2016 23:18

@ Gabriele da Firenze (#1624833)

Il livello si Stefano è cresciuto (e di molto) nel 2016.
e comunque è allenato dal padre Cosimo.. strano che non lo sai.. visto che ti proclami appassionato ma in realtà vedi le cose solo dal tuo punto di vista = quello del Troll.
Tu saresti in grado di commentare Djokovic dicendo che se quest’anno non facesse il grande slam per il serbo sarebbe una stagione fallimentare.

40
mathland (Guest) 16-06-2016 23:17

Napolitano non ristagna un bel niente, tant’è che nella race è 250 atp (calato solo perché le ultime due settimane è rimasto fermo). Tra i giovani azzurri era il migliore prima dell’exploit di Donats a Caltanissetta, e ha fatto più punti dei vari Sonego, Mager, Eremin e Quinzi.
Di qui a fine anno non difende quasi niente, quindi la classifica non potrà che migliorare.
Direi che la prima parte di stagione è stata ottima, altro che cambiare guida tecnica.

39
becu rules (Guest) 16-06-2016 23:10

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

Ma mi spiegate di cosa state parlando? Un anno e mezzo fa Napolitano era 467 atp. Un anno fa 356. Oggi 387. A voi sembra normale che uno considerato fra i maggiori prospetti del nostro tennis giovanile in 18 mesi (sottolineo 18 mesi!!!) e fra i 20 e i 21 anni non si schiodi da posizioni fra il 350° e il 400° posto del ranking? Se ha superato Quinzi e Mager (come in realtà è) è perché quelli hanno fatto ancora peggio di lui…
Non dico che debba fare come Thiem che con un anno in più è 7° nel mondo, ma almeno crescere progressivamente nel tempo…mah, io proprio non vi capisco…

Perché al di là dei numeri (e comunque 857 2014 467 2015 407 2016 oggi 364 con best ranking fatto a maggio a 338) c’è la qualità dei risultati. Abbiamo anche noi giocatori che sono arrivati a ridosso del numero 300 giocando (e dominando) esclusivamente a livello future (Crepaldi e Bellotti tanto per fare nomi) o che sono saliti con programmazione ‘intelligente’ (Bega e a livello appena sotto Vilardo) facendo molto circuito asiatico dove spesso becchi top300/400, ma il valore delle vittorie di Napo quest’anno è di spessore, perché – grazie a WC ma spesso qualificandosi – ha fatto il circuito challenger più rognoso, dove ogni tre per due becchi top100 o poco sotto, e al suo livello attuale, credimi è ancora tanta roba.
Tanto per fare nomi, Napo quest’anno ha battuto tra gli altri :
Ghem n 154 (ranking al momento del match)
Donati 188
Guez 222
Igniatik 213
Gaio 238
Hemery 255
tutti giocatori che gli stavano 100/200 posti avanti
e perso con Vesely, Coppejans, Elias tutta gente che è o è stata in top100

Tutto giusto ciò che dici, ma sta di fatto -ed è inconfutabile- che Stefano ‘ristagna’ in quelle posizioni ormai da oltre un anno e mezzo. E non stiamo parlando di posizioni fra la top100 e la top200 (cosa che sarebbe accettabile da uno che ha la sua età, dico accettabile visto come siamo messi a livello generale), bensì parliamo di un ‘futuribile’ che fluttua fra la 338 (br) e la 467 di un anno e mezzo fa.
La pochezza di una tale situazione è anche evidenziata dai punti: fra il best ranking del 9 maggio scorso (338° posto) e la sua posizione di un anno e mezzo fa (467° posto) ci corrono appena 60 punti, che significa che in un anno e mezzo ha incrementato il suo bottino con gli stessi punti che danno 4 quarti di finale (o di 8 secondi turni, come vuoi) di 4 piccoli challenger da 42.500 euro!!! E tutto questo in un anno e mezzo!!!
Se tu tale situazione la consideri buona cosa ok te lo concedo (ognuno si accontenta come può), per me è un fallimento che dovrebbe mettere molto in allarme chi lo segue.

Tra buono e fallimento c’è un mondo in mezzo. Io dico solo che la classifica di oggi è stata costruita attraverso un persorso molto più difficile, dove ha incontrato giocatori di livello medio molto più alto degli anni passati – tanto che ha giocato molti challenger rispetto ai tanti futures dello scorso anno. Se avesse giocato solo futures forse avrebbe fatto BR dentro i 300 ma non avrebbe provato ad alzare il suo livello di gioco, e quindi non avrebbe neppure creato i presupposti per tentare di salire ancora. Tentare non vuol dire riuscire con certezza nè sapere quanto tempo ci vuole a consolidare un livello superiore
Io peraltro credo che Donati – anche lui un ’95 e senza i vari infortuni che hanno cominciato a tormentarlo quando l’anno scorso ha fatto best ranking secondo me sarebbe già vicino alla top 100 – e Sonego (altro ’95) siano molto più futuribili di Napo, il primo perchè ha più colpi e testa, il secondo perchè ha carattere da vendere.

38
Gabriele da Firenze 16-06-2016 22:48

Scritto da becu rules

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

Ma mi spiegate di cosa state parlando? Un anno e mezzo fa Napolitano era 467 atp. Un anno fa 356. Oggi 387. A voi sembra normale che uno considerato fra i maggiori prospetti del nostro tennis giovanile in 18 mesi (sottolineo 18 mesi!!!) e fra i 20 e i 21 anni non si schiodi da posizioni fra il 350° e il 400° posto del ranking? Se ha superato Quinzi e Mager (come in realtà è) è perché quelli hanno fatto ancora peggio di lui…
Non dico che debba fare come Thiem che con un anno in più è 7° nel mondo, ma almeno crescere progressivamente nel tempo…mah, io proprio non vi capisco…

Perché al di là dei numeri (e comunque 857 2014 467 2015 407 2016 oggi 364 con best ranking fatto a maggio a 338) c’è la qualità dei risultati. Abbiamo anche noi giocatori che sono arrivati a ridosso del numero 300 giocando (e dominando) esclusivamente a livello future (Crepaldi e Bellotti tanto per fare nomi) o che sono saliti con programmazione ‘intelligente’ (Bega e a livello appena sotto Vilardo) facendo molto circuito asiatico dove spesso becchi top300/400, ma il valore delle vittorie di Napo quest’anno è di spessore, perché – grazie a WC ma spesso qualificandosi – ha fatto il circuito challenger più rognoso, dove ogni tre per due becchi top100 o poco sotto, e al suo livello attuale, credimi è ancora tanta roba.
Tanto per fare nomi, Napo quest’anno ha battuto tra gli altri :
Ghem n 154 (ranking al momento del match)
Donati 188
Guez 222
Igniatik 213
Gaio 238
Hemery 255
tutti giocatori che gli stavano 100/200 posti avanti
e perso con Vesely, Coppejans, Elias tutta gente che è o è stata in top100

Tutto giusto ciò che dici, ma sta di fatto -ed è inconfutabile- che Stefano ‘ristagna’ in quelle posizioni ormai da oltre un anno e mezzo. E non stiamo parlando di posizioni fra la top100 e la top200 (cosa che sarebbe accettabile da uno che ha la sua età, dico accettabile visto come siamo messi a livello generale), bensì parliamo di un ‘futuribile’ che fluttua fra la 338 (br) e la 467 di un anno e mezzo fa.
La pochezza di una tale situazione è anche evidenziata dai punti: fra il best ranking del 9 maggio scorso (338° posto) e la sua posizione di un anno e mezzo fa (467° posto) ci corrono appena 60 punti, che significa che in un anno e mezzo ha incrementato il suo bottino con gli stessi punti che danno 4 quarti di finale (o di 8 secondi turni, come vuoi) di 4 piccoli challenger da 42.500 euro!!! E tutto questo in un anno e mezzo!!!
Se tu tale situazione la consideri buona cosa ok te lo concedo (ognuno si accontenta come può), per me è un fallimento che dovrebbe mettere molto in allarme chi lo segue.

37
Roberto (Guest) 16-06-2016 22:14

@ fisherman (#1624801)

Ma quando andreozzi è stato battuto da donati era un giocatore scarso , secondo più utenti: un po’ di coerenza non farebbe male …..!!!!

36
Roberto (Guest) 16-06-2016 22:12

@ fisherman (#1624801)

Ma come alla prima stagione da pro ?…
Ma perché si possono scrivere simili inesattezze, ma cavolo documentatevi prima di parlare !!!! Stefano è pro almeno dal 2012 , tralasciando le esperienze precedenti…. Non al primo anno , ma dai !!!

35
Roberto (Guest) 16-06-2016 22:06

@ Nic92 (#1624786)
Scusa ma finale dove ?…..

34
becu rules (Guest) 16-06-2016 21:58

Scritto da Gabriele da Firenze

Scritto da becu rules

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

Ma mi spiegate di cosa state parlando? Un anno e mezzo fa Napolitano era 467 atp. Un anno fa 356. Oggi 387. A voi sembra normale che uno considerato fra i maggiori prospetti del nostro tennis giovanile in 18 mesi (sottolineo 18 mesi!!!) e fra i 20 e i 21 anni non si schiodi da posizioni fra il 350° e il 400° posto del ranking? Se ha superato Quinzi e Mager (come in realtà è) è perché quelli hanno fatto ancora peggio di lui…
Non dico che debba fare come Thiem che con un anno in più è 7° nel mondo, ma almeno crescere progressivamente nel tempo…mah, io proprio non vi capisco…

Perché al di là dei numeri (e comunque 857 2014 467 2015 407 2016 oggi 364 con best ranking fatto a maggio a 338) c’è la qualità dei risultati. Abbiamo anche noi giocatori che sono arrivati a ridosso del numero 300 giocando (e dominando) esclusivamente a livello future (Crepaldi e Bellotti tanto per fare nomi) o che sono saliti con programmazione ‘intelligente’ (Bega e a livello appena sotto Vilardo) facendo molto circuito asiatico dove spesso becchi top300/400, ma il valore delle vittorie di Napo quest’anno è di spessore, perché – grazie a WC ma spesso qualificandosi – ha fatto il circuito challenger più rognoso, dove ogni tre per due becchi top100 o poco sotto, e al suo livello attuale, credimi è ancora tanta roba.
Tanto per fare nomi, Napo quest’anno ha battuto tra gli altri :
Ghem n 154 (ranking al momento del match)
Donati 188
Guez 222
Igniatik 213
Gaio 238
Hemery 255

tutti giocatori che gli stavano 100/200 posti avanti
e perso con Vesely, Coppejans, Elias tutta gente che è o è stata in top100

33
Gabriele da Firenze 16-06-2016 21:00

Scritto da becu rules

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

Ma mi spiegate di cosa state parlando? Un anno e mezzo fa Napolitano era 467 atp. Un anno fa 356. Oggi 387. A voi sembra normale che uno considerato fra i maggiori prospetti del nostro tennis giovanile in 18 mesi (sottolineo 18 mesi!!!) e fra i 20 e i 21 anni non si schiodi da posizioni fra il 350° e il 400° posto del ranking? Se ha superato Quinzi e Mager (come in realtà è) è perché quelli hanno fatto ancora peggio di lui…
Non dico che debba fare come Thiem che con un anno in più è 7° nel mondo, ma almeno crescere progressivamente nel tempo…mah, io proprio non vi capisco… 😯

32
fisherman (Guest) 16-06-2016 20:33

@ Mario (#1624762)

Devi considerare comunque anche la caratura tecnica Dell avversario…Andreozzi uno dei giocatori tra i più ostici a livello challenger che graviTa intorno alla 150 posizione del Ranking,giocatore che ha già dimostrato maturità e costanza quindi professionista fatto mentre il nostro Stefano è se vogliamo alla prima vera stagione da pro e non ha ancora completato il processo di formazione, quindi in questa chiave il doppio 6/4 ci può ampiamente stare.

31
becu rules (Guest) 16-06-2016 20:30

Scritto da Nic92

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

Fra l’altro ha appena fatto il Best Ranking il mese scorso, non mi sembra che sia regredito, anzi…poi secondo me ha fatto in questi 6 mesi più di quello che ci si poteva augurare, visto il mediocre livello di consistenza espresso nel 2015, e il fatto che ha quasi raggiunto o superato giocatori come Mager e Quinzi che 6/12 mesi fa erano molto più accreditati per scalare la classifica

30
fisherman (Guest) 16-06-2016 20:26

@ Nic92 (#1624786)

Questo di Firenze scrive così senza nessuna cognizione….ha scoperto il tennis forse l altro ieri.. ma siamo in democrazia e tant’è. ..

29
rip (Guest) 16-06-2016 19:49

A me comunque da’ l’impressione di un’occasione persa. Qualche settimana fa avevo detto che gli unici italiani che vedevo poter fare buone cose sull’erba erano Seppi e Fabbiano (su quest’ultimo mi sono preso dei nomi da Radames e Laver, ho la memoria di un elefantino), purtroppo Fabbiano e’ stato pavido e mi ha privato della possibilita’ di prendermi una possibile piccola rivincita

Scritto da FVG

Scritto da Marcus91

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da Marcus91

Scritto da zedarioz

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

Secondo me ci stava giocare su terra in preparazione di Roma e Rolando, poi però, giusto come dici te di andare subito sull’erba, dove potrebbe rendere molto meglio, su Bortolotti come modello può assomigliare agli altri 2 come pesantezza di palla, ma Vagnozzi per esempio, era molto più completo e aveva una mano niente male!

A mio parere il 1mo a non credere di poter giocare bene sull erba e’ proprio lui e forse non ci ha mai giocato visto che quando gli ho chiesto di mettere in fila le superfici preferite mi ha detto Hard court outdoor, indoor e terra nell ordine.
L erba non e’ stata neanche citata inoltre sull erba o ci vai con pretese oppure ci stai lontano e con il gioco che ha Fabbiano non sono convinto vinca facile nessuna partita.
Rimane il dubbio ma non e’ da biasimare per aver provato a battere la terra , non dimentichiamo che e’ stato sotto 2.1 con Deliciano a Parigi e avesse vinto quella partita saremmo qua a dire che sul rosso il ns si difende.
Certo che perdere da Bortolotti….mah….

Vero quello che dici, però vedendo i risultati sulla terra, alquanto scarsi, io avrei provato!

Fabbiano in realtà su terra ha fatto ottimi risultati gli anni scorsi (a memoria ha fatto semi a Napoli, Le Gosier e in qualche challenger del centro Italia forse Todi e ne perdo di sicuro qualcuna), più che una questione di scarsa attitudine alla superficie mi sembra entrato in uno di quei periodi neri in cui inanella cattivi risultati che lo hanno sempre caratterizzato (e che caratterizzano anche l’altro allievo di Gorietti Vanni). Ai quali si alternano fasi di fiducia assoluta in cui è quasi ingiocabile a livello Challenger. Diciamo che quest’anno c’era stato un periodo buono più prolungato che lo ha portato nei 100 (anche grazie a colpi decisamente più pesanti grazie a kg in più di muscoli, è diventato un torello). Comunque se ci basiamo sui risultati passati secondo me presto uscirà dal tunnel.

28
Nic92 (Guest) 16-06-2016 19:44

Scritto da Gabriele da Firenze
Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

Ma se l’anno scorso nei challenger non passava un turno mentre quest’anno ha fatto finale…
sempre più sconcertato da quello che scrivi…

27
il luminare ora capisce xchè l’allenatore di Londero era più attento a parlare e far ridere la fidanzata di Londero piuttosto che seguire la partita del suo assistito (Guest) 16-06-2016 19:28

domani dutra rischia contro rola blaz, andreozzi vince contro londero e quella stragnocca della fidanzata, cecchinato batte ymer, carballes e kicker sono molto bravi ma vincerà lo spagnolo

26
Gabriele da Firenze 16-06-2016 19:00

Partita noiosa, Napo ha giocato male (1 sola ace e 4 doppi falli, parecchi errori banali), l’argentino non ha fatto niente ed ha vinto facile facile contro un giocatore spaesato, poco motivato e praticamente fermo…io non so chi alleni Napolitano ma dopo un anno e mezzo di stallo completo (se non di autentica regressione) credo che sia il momento di cambiare qualcosa.

25
Mattia mazzarri (Guest) 16-06-2016 18:44

Comunque non disperiamoci questa settimana fabbiano sarà 108 🙂

24
Mario (Guest) 16-06-2016 18:41

Napolitano è in rottura. A vederlo, francamente, mi dà l’impressione di un ragazzino timido buttato nell’arena dei gladiatori

23
Gabriele da Firenze 16-06-2016 18:25

Napo conduceva 4-3 40-15 con al servizio Andreozzi e quindi con due palle break a disposizione…e il primo set è finito 6-4 per l’argentino, che non ha fatto niente di eccezionale per vincerlo se non tenere ben salda la propria battuta e toglierla una sola volta al nostro 👿

22
FVG (Guest) 16-06-2016 18:16

Scritto da Marcus91

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da Marcus91

Scritto da zedarioz

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

Secondo me ci stava giocare su terra in preparazione di Roma e Rolando, poi però, giusto come dici te di andare subito sull’erba, dove potrebbe rendere molto meglio, su Bortolotti come modello può assomigliare agli altri 2 come pesantezza di palla, ma Vagnozzi per esempio, era molto più completo e aveva una mano niente male!

A mio parere il 1mo a non credere di poter giocare bene sull erba e’ proprio lui e forse non ci ha mai giocato visto che quando gli ho chiesto di mettere in fila le superfici preferite mi ha detto Hard court outdoor, indoor e terra nell ordine.
L erba non e’ stata neanche citata inoltre sull erba o ci vai con pretese oppure ci stai lontano e con il gioco che ha Fabbiano non sono convinto vinca facile nessuna partita.
Rimane il dubbio ma non e’ da biasimare per aver provato a battere la terra , non dimentichiamo che e’ stato sotto 2.1 con Deliciano a Parigi e avesse vinto quella partita saremmo qua a dire che sul rosso il ns si difende.
Certo che perdere da Bortolotti….mah….

Vero quello che dici, però vedendo i risultati sulla terra, alquanto scarsi, io avrei provato!

Fabbiano in realtà su terra ha fatto ottimi risultati gli anni scorsi (a memoria ha fatto semi a Napoli, Le Gosier e in qualche challenger del centro Italia forse Todi e ne perdo di sicuro qualcuna), più che una questione di scarsa attitudine alla superficie mi sembra entrato in uno di quei periodi neri in cui inanella cattivi risultati che lo hanno sempre caratterizzato (e che caratterizzano anche l’altro allievo di Gorietti Vanni). Ai quali si alternano fasi di fiducia assoluta in cui è quasi ingiocabile a livello Challenger. Diciamo che quest’anno c’era stato un periodo buono più prolungato che lo ha portato nei 100 (anche grazie a colpi decisamente più pesanti grazie a kg in più di muscoli, è diventato un torello). Comunque se ci basiamo sui risultati passati secondo me presto uscirà dal tunnel.

21
IlCera (Guest) 16-06-2016 18:07

Napo martella bene ma sembra parecchio fermo sulle gambe…… Se Andre gli piglia un pò le misure sono dolores…….

20
Gabriele da Firenze 16-06-2016 17:47

In effetti si sentono gli spari… 🙄

19
Gabriele da Firenze 16-06-2016 17:39

Scritto da marco
Altro italiano che abbandona Perugia, Caltanissetta ormai lontana

Attenzione a fare queste affermazioni che rischi il linciaggio da parte di tre/quattro utenti inferociti :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

18
Marcus91 16-06-2016 17:25

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da Marcus91

Scritto da zedarioz

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

Secondo me ci stava giocare su terra in preparazione di Roma e Rolando, poi però, giusto come dici te di andare subito sull’erba, dove potrebbe rendere molto meglio, su Bortolotti come modello può assomigliare agli altri 2 come pesantezza di palla, ma Vagnozzi per esempio, era molto più completo e aveva una mano niente male!

A mio parere il 1mo a non credere di poter giocare bene sull erba e’ proprio lui e forse non ci ha mai giocato visto che quando gli ho chiesto di mettere in fila le superfici preferite mi ha detto Hard court outdoor, indoor e terra nell ordine.
L erba non e’ stata neanche citata inoltre sull erba o ci vai con pretese oppure ci stai lontano e con il gioco che ha Fabbiano non sono convinto vinca facile nessuna partita.
Rimane il dubbio ma non e’ da biasimare per aver provato a battere la terra , non dimentichiamo che e’ stato sotto 2.1 con Deliciano a Parigi e avesse vinto quella partita saremmo qua a dire che sul rosso il ns si difende.
Certo che perdere da Bortolotti….mah….

Vero quello che dici, però vedendo i risultati sulla terra, alquanto scarsi, io avrei provato!

17
Marcus91 16-06-2016 17:18

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry

Scritto da Marcus91

Scritto da imperatore
ma a perugia a chi perde gli sparano??? dallo streaming del centrale si sentono colpi di arma da fuoco…….

Vicino al tennis club c’è un poligono di tiro

Bellissima
Sei troppo simpatici.

Purtroppo non sto scherzando, è veramente così, io sono della Provincia di Perugia e c’è un mio amico che sta vedendo il torneo oggi e mi ha confermato questa cosa 😉

16
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 16-06-2016 17:14

Scritto da Marcus91

Scritto da zedarioz

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

Secondo me ci stava giocare su terra in preparazione di Roma e Rolando, poi però, giusto come dici te di andare subito sull’erba, dove potrebbe rendere molto meglio, su Bortolotti come modello può assomigliare agli altri 2 come pesantezza di palla, ma Vagnozzi per esempio, era molto più completo e aveva una mano niente male!

A mio parere il 1mo a non credere di poter giocare bene sull erba e’ proprio lui e forse non ci ha mai giocato visto che quando gli ho chiesto di mettere in fila le superfici preferite mi ha detto Hard court outdoor, indoor e terra nell ordine.
L erba non e’ stata neanche citata inoltre sull erba o ci vai con pretese oppure ci stai lontano e con il gioco che ha Fabbiano non sono convinto vinca facile nessuna partita.
Rimane il dubbio ma non e’ da biasimare per aver provato a battere la terra , non dimentichiamo che e’ stato sotto 2.1 con Deliciano a Parigi e avesse vinto quella partita saremmo qua a dire che sul rosso il ns si difende.
Certo che perdere da Bortolotti….mah….

15
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 16-06-2016 17:04

Scritto da Marcus91

Scritto da imperatore
ma a perugia a chi perde gli sparano??? dallo streaming del centrale si sentono colpi di arma da fuoco…….

Vicino al tennis club c’è un poligono di tiro

Bellissima
Sei troppo simpatici.

14
Marcus91 16-06-2016 16:55

Scritto da imperatore
ma a perugia a chi perde gli sparano??? dallo streaming del centrale si sentono colpi di arma da fuoco…….

:mrgreen:
Vicino al tennis club c’è un poligono di tiro 😆

13
Marcus91 16-06-2016 16:53

Scritto da Ken_Rosewall
@ Marcus91 (#1624614)
credo sia difficile per Fabbiano spingere i colpi sulla terra… se trovi dall’altra parte un giocatore che si piazza dietro la linea di fondo e ti ritira tutto dall’altra parte, per giunta, fai fatica a portare a casa la partita…

Ma non mi pare un terraiolo che ti ributta tutto di là, terraiolo è sicuro ma tanto leggero e molto falloso, almeno oggi!

12
Marcus91 16-06-2016 16:52

Scritto da zedarioz

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

Secondo me ci stava giocare su terra in preparazione di Roma e Rolando, poi però, giusto come dici te di andare subito sull’erba, dove potrebbe rendere molto meglio, su Bortolotti come modello può assomigliare agli altri 2 come pesantezza di palla, ma Vagnozzi per esempio, era molto più completo e aveva una mano niente male!

11
imperatore (Guest) 16-06-2016 15:57

ma a perugia a chi perde gli sparano??? dallo streaming del centrale si sentono colpi di arma da fuoco…….

10
marco (Guest) 16-06-2016 15:44

Altro italiano che abbandona Perugia, Caltanissetta ormai lontana

9
nere 16-06-2016 15:40

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

infatti la domanda va girata a fabbiano, perchè si ostina a giocare su terra se perde, con il massimo rispetto da bortolotti

8
Ken_Rosewall 16-06-2016 15:40

@ Marcus91 (#1624614)

credo sia difficile per Fabbiano spingere i colpi sulla terra… se trovi dall’altra parte un giocatore che si piazza dietro la linea di fondo e ti ritira tutto dall’altra parte, per giunta, fai fatica a portare a casa la partita…

7
zedarioz 16-06-2016 15:38

Scritto da Marcus91
Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano?

Fabbiano ha giocato tanto nell’ultimo anno costruendosi la classifica nei challenger sul cemento asiatico e ha deciso di suicidarsi tecnicamente iscrivendosi a tutti i challenger sul rosso italiano. Probabilmente è in confusione o completamente fuori fase visto che perde sempre. Io vista la classifica mi sarei fiondato a fare le quali sull’erba e quest’estate scapperei a provare le quali in tutti i tornei americani.
Bortolotti mi sembra un giocatore modello Brizzi, Vagnozzi ecc. Troppo leggeri per competere nei challenger ma ostici nei futures, probabilmente farà una carriera tra il n. 200 e il 350….

6
Marcus91 16-06-2016 15:04

Comunque, con tutto il rispetto, ma Bortolotti con il livello challenger proprio non c’entra niente, ancora non mi spiego di come abbia fatto a vincere con Fabbiano? 🙄

5
IlCera (Guest) 16-06-2016 14:48
4
LiveTennis.it Staff 16-06-2016 12:40

@ Ghigno (#1624531)

Nel pomeriggio 😉

3
Ghigno 16-06-2016 12:15

O.T redazione quando mettete l’entry list del challenger di Todi?

2
veggente90 16-06-2016 11:47

Come mai sospeso a Perugia?

1