Circuito WTA Copertina, Generica, WTA

Il curioso caso delle teste di serie del torneo di Dubai

18/02/2016 08:00 29 commenti
Petra Kvitova classe 1990, n.8 del mondo
Petra Kvitova classe 1990, n.8 del mondo

Sicuramente curioso il caso del torneo WTA Premier di Dubai che ha visto nei primi due turni del torneo fuori tutte e otto le teste di serie in tabellone.

Il caso ancora più curioso e che tutte le teste di serie hanno perso al loro primo incontro.
Praticamente sarebbero tutte uscite al primo ostacolo se non ci fossero stati i bye alle prime quattro teste di serie.

29 commenti. Lasciane uno!

pinkfloyd 19-02-2016 10:34

@ Carlo (#1531694)

Evidentemente il tennis è uno sport particolare e diverso dagli altri.
Ogni sport è diverso dagli altri.
Paragonarli non so quale scopo possa avere.

Nel tennis ci sono più componenti e, a volte, basta una o due di queste per emergere.
Pure Ferrer non è Maradona, eppure con la componente fisica e caratteriale e di abnegazione può emergere.
Oppure uno molto tecnico può emergere pur non avendo un fisico da dio.

E’ la caratteristica di questo sport che è diverso dagli altri, evidentemente, ed ha le sue caratteristiche ed ognuno può avere le sue caratteristiche, non è che c’è lo stampino e sono tutti uguali.
Grazie a dio, direi, sennò vedremmo atleti e tennisti tutti uguali.

Poi la qualità può variare ma anche quella non la puoi decidere a priori. Se uno sta nei primi 100 o 50 o 10 la qualità ce l’ha pure, anche rispetto agli altri, ognuno ha la propria qualità per emergere, mi sembra banale.

A me se non piacesse uno sport e dovessi fare trattati filosofici solo per disprezzarlo, non lo vedrei nemmeno.
Se mi dà un minimo di emozione lo guardo, sennò mi do al pattinaggio di figura sul ghiaccio, che problema c’é?

29
Carlo (Guest) 19-02-2016 00:50

Mia considerazione a perdere.

Il livello tecnico del tennis femminile è talmente scarso in assoluto, non parliamone in rapporto a quello maschile, che basta una giornata un pochino storta per sovvertire i pronostici.

Solo nel tennis femminile ci sono atlete che senza doti fisiche e senza mezzi tecnici riescono ad avere risultati di vertice solo con la “tigna” (esagero un po’ solo a fini dialettici, sia chiaro).

Solo nel tennis femminile vediamo a livelli top atlete in evidente condizione fisica risibile, sovrappeso (per non far nomi Bencic e Pavlyuchenkova) se non addirittura obese (per non far nomi Townsend), o viceversa talmente esili ed esangui che sembra debbano stramazzare da un momento all’altro sul campo chiedendo un panino (per non far nomi Krunic).
Eppure sono, magari per poco, nell’olimpo mondiale.

Provate a dirmi se negli altri sport, come atletica, sci, nuoto, ginnastica o altro, ci sono queste patenti anomalie, chiappone o tettone, nanerottole o sgraziate giraffone.

Appunto lo sci, dove un po’ di alea c’è comunque, al contrario degli altri sport che sono praticamente “matematici”, dicevo anche nello sci se non vincono sempre le stesse ci manca poco, i valori tecnici sono chiari, e tutte sono atleticamente valide, non c’è “tigna” che tenga, non c’è, se non a livelli fisiologici, giornata storta che tenga, la Vonn se non vince arriva male che vada quarta, la Pincopallo arriva 70ma e se va bene 60ma.

Proviamo ad immaginare nel nuoto una atleta con mezzi fisici modesti, tecnica imperfetta, che vinca le gare solo con il carattere.
Se questo accade nel tennis è perchè il livello tecnico generale è mediocre, ad essere gentili, e basta un minimo, ma proprio poco, di capacità per essere valuatato chissachi ed ottenere chissacosa.

Qualcuno potrà dire che essendo il tennis un incontro, anzi uno scontro, e non una prestazione, il carattere conta molto di più.
Obiezione sensata, ma facciamo un confronto con la scherma, dove ugualmente c’è uno scontro, eppure è la capacità tecnica che fa il risultato, le brave sono brave, le scarse scarse, ci mettano la grinta che vogliono ma restano giù dal podio, la Vezzali è la Vezzali, salvo l’inevitabile invecchiamento.

Che poi sia proprio questo che rende la cosa “divertente”, non ci piove, che poi sia l’avvenenza di alcune ad attirare, è sacrosanto e comprensibile (le maratonete a sex appeal sono un pochino scarse).

Ma non meravigliamoci, come diceva il buon Flaiano, la situazione è grave ma non è seria.

28
Marcus91 18-02-2016 16:07

Scritto da gbuttit

Scritto da lallo

Scritto da SilvioL

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

Non alludo. Certifico una situazione che non ha precedenti e che non si giustifica solo con un ‘può capitare’ Sta alla WTA analizzare la situazione e dare risposte. Oppure ai gionalisti il cui mestiere non è quello dei copiaincollatori.

Sinceramente anche io non capisco… perchè mai la wta dovrebbe analizzare la situazione e dare delle risposte?
Non vedo dove sia il problema se la Muguruza perde con la Svitolina o la Kvitova con la Brengle ecc… l’unico problema é che mi hanno fatto sbagliare tutto al veggente, ma non interpellerei la wta per questo…

Ahaahahahahahah, fai ricorso alla Wta e chiedi i danni!! :razz: :lol:
Comunque mi associo anche io a tutti gli utenti che non hanno capito copsa voleva dire quel post così losco…anche perché se ha visto Halep-Ivanovic, la serba è stata a dir poco devastante e non l’ha persa la rumena la partita ma l’ha vinta Ana.
La Kvitova sappiamo che a volte ragala partite, quindi non è una gran sorpresa.
La Muguruza ha fatto una quantità industriale di errori contro la Svitolina.
Suarez e Pliskova in questo inzio di stagione non sono in forma, mentre soprattutto la garcia è in palla oltre ad un talento immenso.
Kuznetsova stesso discorso della Muguruza.
Bencici e Vinci erano sfiancate dalla finale di S.Pietroburgo
Non vedo un caso da X-Files sinceramente.

27
Ktulu 18-02-2016 15:29

Wta…..

26
gbuttit 18-02-2016 14:57

Scritto da lallo

Scritto da SilvioL

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

Non alludo. Certifico una situazione che non ha precedenti e che non si giustifica solo con un ‘può capitare’ Sta alla WTA analizzare la situazione e dare risposte. Oppure ai gionalisti il cui mestiere non è quello dei copiaincollatori.

Sinceramente anche io non capisco… perchè mai la wta dovrebbe analizzare la situazione e dare delle risposte?
Non vedo dove sia il problema se la Muguruza perde con la Svitolina o la Kvitova con la Brengle ecc… l’unico problema é che mi hanno fatto sbagliare tutto al veggente, ma non interpellerei la wta per questo…

25
francesco (Guest) 18-02-2016 14:39

Mah non concordo troppo con i commenti precedenti. Un conto è maggiore imprevedibilità collegata ad alta qualità, ma nel tennis femminile di questi gionri appare evidente che l’imprevidibilità è collegata a tantissimi errori, livello di gioco basso. Insomma, momento difficile per il tennis femminile.

24
Zxtu (Guest) 18-02-2016 14:35

Scritto da lallo

Scritto da SilvioL

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

Non alludo. Certifico una situazione che non ha precedenti e che non si giustifica solo con un ‘può capitare’ Sta alla WTA analizzare la situazione e dare risposte. Oppure ai gionalisti il cui mestiere non è quello dei copiaincollatori.

Sinceramente io continuo a non capire. Dare risposte a cosa?

23
pinkfloyd 18-02-2016 14:26

Scritto da lallo

Scritto da SilvioL

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

Non alludo. Certifico una situazione che non ha precedenti e che non si giustifica solo con un ‘può capitare’ Sta alla WTA analizzare la situazione e dare risposte. Oppure ai gionalisti il cui mestiere non è quello dei copiaincollatori.

E’ terribile questa situazione, insostenibile.
Dice che ci sarà un’interrogazione all’ONU su questo argomento, insieme a quella sulla crisi siriana.
Poi sono stati già allertati CIA, FBI, la Protezione Civile e l’ispettore Derrick.

22
biglebowsky (Guest) 18-02-2016 14:16

c’è stata qualche sorpresa più del solito, però non va dimenticato che l’ultima ammessa era la 42 (strycova) cosa che accade molto di rado.
se poi consideriamo che le prime tre tds (halep. kvitova, mugu) sono fuori condizione, bencic e vinci venivano da un torneo durissimo, la cosa assume una certa logica pur nella sua anomalia.

21
lupen (Guest) 18-02-2016 14:15

Sbaglio o mi pare che di questi tempi con la Halep ci vincono tutte ? Mi sembra un po’ in caduta !!!

20
lallo (Guest) 18-02-2016 13:57

Scritto da SilvioL

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

Non alludo. Certifico una situazione che non ha precedenti e che non si giustifica solo con un ‘può capitare’ Sta alla WTA analizzare la situazione e dare risposte. Oppure ai gionalisti il cui mestiere non è quello dei copiaincollatori.

19
SilvioL (Guest) 18-02-2016 12:05

Scritto da Fantumazz
@ lallo (#1531116)
Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

Effettivamente è un commento di difficile comprensione. Mi associo invece al tuo commento precedente: anche a me piace moltissimo il tennis femminile proprio per la sua maggiore imprevedibilità e la sua capacità di esprimere personaggi e bel tennis al di là delle solite note.

18
Fantumazz 18-02-2016 11:59

@ lallo (#1531116)

Non si capisce dove tu voglia andare a parare. Descrivi ciò che accade, poi sembri alludere a qualcosa, ma non si capisce bene a cosa.
Te lo dico perché poi qualche persona maliziosa potrebbe anche ipotizzare che tu ti riferisca a fenomeni deprecabili quali le scommesse o il doping…

17
Rodolfo (Guest) 18-02-2016 11:44

Scritto da QUINZI e GIORGI (io ci credo)1926

Scritto da Fantumazz
Questo è uno dei motivi per cui preferisco il tennis femminile a quello maschile: maggiore imprevedibilità.

Io preferisco per altri motivi

:-)

16
pinkfloyd 18-02-2016 11:30

@ lallo (#1531116)

Eh lo so, in ATP non accade, grazie, lo vedo anch’io.
La WTA è un’altra cosa, inutile fare paragoni.

In questo periodo si è estremizzata questa tendenza “schizoide” del tennis femminile, lo abbiamo capito, lo so pure io e lo vedono tutti.
Quindi può essere un periodo di assestamento, di livellamento, di confusione, di valori che saltano e di altri valori che premono.

E’ così, poi “non si può far finta di niente” non so che significa.
Che dobbiamo fare?
Chiudiamo la WTA per eccesso di schizofrenia?

15
Frale (Guest) 18-02-2016 11:28

Prima volta nella storia a livello Premier. Come ha detto SuperTennis era capitato solo in tre International.

14
lallo (Guest) 18-02-2016 11:17

Scritto da pinkfloyd
Di essere curioso lo è di sicuro, almeno dal punto di vista statistico e delle probabilità, però alla fine può capitare.
Considerando che questo è un “Premierino” (anche se ricco) e per molte ragazze “outsider” è un’occasione più tangibile di vincere qualcosa, sicuramente molto maggiore che vincere un Mandatory o uno Slam.
Non dico che le top lo prendano più sottogamba (perché partecipano per lo stesso scopo) ma alla fine loro possono “rifarsi” eventualmente in tornei con peso maggiore (se ci riescono e chi ci riesce).
Poi il “livellamento” è ormai un dato acquisito, questo è sicuro, ma per me è positivo questo, basta capirlo e assimilarlo.
La WTA e il mondo femminile è soggetto a più variabili (alcune prettamente fisiologiche e insite nella natura femminile) e magari gli up and down sono molto più concreti e visibili.
Ognuna può avere periodi più o meno favorevoli, l’anno socrso per esempio Radwanska e Kerber all’inizio sembravano in balia del nulla, le stesse nostre Pennetta e Vinci mai si sarebbero sognate di fare finale Slam a inizio anno o prima di settembre…
Il ranking WTA, ora, è davvero corto e aperto a molte soluzioni: a parte le prime che hanno un gruzzoletto maggiore (ma qualche periodo fa chi era quarta o quinta aveva non meno di 6000 pt mediamente) le altre possono essere benissimo seste o tredicesime anche nel giro di poche settimane.
In questo momento è così.
Dobbiamo prendere la situazione attuale per quella che è, magari fra un po’ di mesi i valori si riassesteranno, però io prenderei positivamente questo “caos” che può essere anche intrigante e sintomo sicuramente di lotta e competitività.

Non condivido per nulla. Da sempre il tennis, sia maschile che femminile (anzi nel femminile in maniera maggiore a causa della maggiore emotività), mostra una relazione fortissima tra classifica e risultati. Dubai non si configura come uno strano caso, ma come il proseguimemto di una situazione che va aggravandosi di settimana in settimana (classifica e risultati completamente opposti, giocatrici che hanno semestri neri e poi botte di vita clamorose, altre che passano da essere top20 a non vincere più una partita). In ATP non accade (e non è MAI accaduto) in WTA non era mai accaduto. qualcosa non quadra e non si può fare finta di niente.

13
pinkfloyd 18-02-2016 10:53

Di essere curioso lo è di sicuro, almeno dal punto di vista statistico e delle probabilità, però alla fine può capitare.
Considerando che questo è un “Premierino” (anche se ricco) e per molte ragazze “outsider” è un’occasione più tangibile di vincere qualcosa, sicuramente molto maggiore che vincere un Mandatory o uno Slam.
Non dico che le top lo prendano più sottogamba (perché partecipano per lo stesso scopo) ma alla fine loro possono “rifarsi” eventualmente in tornei con peso maggiore (se ci riescono e chi ci riesce).

Poi il “livellamento” è ormai un dato acquisito, questo è sicuro, ma per me è positivo questo, basta capirlo e assimilarlo.

La WTA e il mondo femminile è soggetto a più variabili (alcune prettamente fisiologiche e insite nella natura femminile) e magari gli up and down sono molto più concreti e visibili.
Ognuna può avere periodi più o meno favorevoli, l’anno socrso per esempio Radwanska e Kerber all’inizio sembravano in balia del nulla, le stesse nostre Pennetta e Vinci mai si sarebbero sognate di fare finale Slam a inizio anno o prima di settembre…

Il ranking WTA, ora, è davvero corto e aperto a molte soluzioni: a parte le prime che hanno un gruzzoletto maggiore (ma qualche periodo fa chi era quarta o quinta aveva non meno di 6000 pt mediamente) le altre possono essere benissimo seste o tredicesime anche nel giro di poche settimane.
In questo momento è così.

Dobbiamo prendere la situazione attuale per quella che è, magari fra un po’ di mesi i valori si riassesteranno, però io prenderei positivamente questo “caos” che può essere anche intrigante e sintomo sicuramente di lotta e competitività.

12
Fighter 90 18-02-2016 10:49

Il tennis femminile è interessante e affascinante per la sua imprevedibilita’, ormai è difficile anche sorprendersi di alcune eliminazioni apparentemente eclatanti.
Probabilmente è in corso un processo che porterà ad un cambio di gerarchie al vertice(Serena inevitabilmente non può essere sempre la stessa, gli anni passano anche per lei, ma non penso abbia smesso di mettere trofei dello slam in bacheca), e magari qualche giovane(come la Bencic) potrebbe issarsi al vertice, ma eè ancora presto per dirlo.:wink:

11
Thomisu 18-02-2016 10:48

Adesso la Errani ha grandi possibilitá. Le piu forti ormai non ci sono, oggi gioca con la Brengle ed é fattibilissima visto che delle 7 avversarie é la meno forte sulla carta e l’ha gia battuta un anno fa.

Sarebbero punti importanti che la riporterebbero direttamente nelle 20.

Chi vince questo torneo scalerá diverse posizioni.

10
lallo (Guest) 18-02-2016 09:50

Io continuo a segnalare che questa situazione WTA (ATP ha quasi il problema contrario) è del tutto incomprensibile. Il tennis è disciplina nella quale la componente mentale ed emotiva è predominante e le gerarchie rappresentano lo specchio reale dei valori in campo. La sorpresa è sempre all’ordine del giorno, ma il caos e il sovvertimento totale son sintomo di qualcosa (che non sappiamo) che sta accadendo e che va preso in seria considerazione.

9
Antonio (Guest) 18-02-2016 09:40

Occasione da cogliere al volo per Sara!
Di sto passo Roberta può salire ben oltre la 10ma posizione

8
giage1996 18-02-2016 09:12

Secondo me di sto passo Vinci potrebbe anche superare muguruza (che sinceramente a me non convince più di tanto)

7
gianni (Guest) 18-02-2016 08:44

meglio il tennis femmmminile più competizione.

6
vecchiogiovi (Guest) 18-02-2016 08:44

nel caso della Vinci c’era l’eccessiva vicinanza tra la finale e il primo turno, più una trasferta abbastanza lunga (e una legittima festina magari).
Tra l’altro La Vinci continuava a dire che non sentiva la palla, quindi aggiungerei che i manti sintetici non essendo tutti uguali, possano aver avvantaggiato chi abbia fatto le qualifiche o chi si sia allenata su tali superfici, che, con non eccessivo dislivello tra atlete, può costituire un vantaggio che su erba o su terra non c’è.
Il Draw era molto compatto, basti penare che la n°40 (Giorgi) ha evitato le quali per poco. Per lei forse sarebbe stato meglio farle.

5
Michele (Guest) 18-02-2016 08:22

Tra l’altro le teste di serie in questione non erano Teliana Pereira ma tutte top 20.
Halep, Muguruza e Kvitova in grave crisi.
Bencic e Vinci giustificabilissime

4
QUINZI e GIORGI (io ci credo)1926 (Guest) 18-02-2016 08:20

Scritto da Fantumazz
Questo è uno dei motivi per cui preferisco il tennis femminile a quello maschile: maggiore imprevedibilità.

Io preferisco per altri motivi

3
Fantumazz 18-02-2016 08:17

Questo è uno dei motivi per cui preferisco il tennis femminile a quello maschile: maggiore imprevedibilità.

2
stefre (Guest) 18-02-2016 08:17

Tempi bui, la giornata di ieri a Dubai fotografa bene lo stato del circuito WTA quando le leggende sono in vacanza (proprio così , sappiamo tutti che non sono infortunate, stanno solo facendosi i fatti propri in barba a chi sta aspettando di vederle giocare): una maionese (impazzita ) nella quale le giocatrici si scontrano elidendosi reciprocamente senza che nessuna riesca a primeggiare; in effetti se SW è chiaramente una fuori categoria, MS è come un diamante rispetto al quale tutte le altre appaiono come il vetro dei culi di bottiglia di fronte al cristallo; allo stato brilla soltanto la stella di Roberta da Vinci …

1

Lascia un commento