Federer nel 2016 ha scelto Ljubicic Copertina, Generica

Roger Federer annuncia la fine del rapporto di collaborazione con Stefan Edberg. Ivan Ljubicic sarà il suo nuovo coach

09/12/2015 01:25 49 commenti
Roger Federer annuncia la fine del rapporto di collaborazione con Stefan Edberg
Roger Federer annuncia la fine del rapporto di collaborazione con Stefan Edberg

Roger Federer a sorpresa ha annunciato la fine del suo rapporto di collaborazione con Stefan Edberg che durava da due anni.
Dal prossimo anno a segure l’ex n.1 del mondo sarà Ivan Ljubicic.

“Dopo due anni ricchi di successi, desidero ringraziare Stefan Edberg, idolo della mia infanzia, per essere stato parte del mio team.
È stato un sogno che si è avverato. Anche se avevamo pensato ad una collaborazione limitata al 2014, Stefan è stato grande ed ha accettato di estendere il nostro rapporto fino alla fine del 2015, ed io l’ho apprezzato molto. Mi ha insegnato tanto, e la sua influenza sul mio tennis resterà viva”.

“Severin Luthi continuerà ad essere il mio coach, e a lui si unirà Ivan Ljubicic. Sia Daniel Troxler, il mio fisioterapista, che Pierre Paganini, il mio storico preparatore atletico, rimarranno parte del mio staff tecnico”.


TAG: , , , ,

49 commenti. Lasciane uno!

Figologo (Guest) 10-12-2015 07:26

Secondo molti geni, per allenare un fenomeno serve un fenomenissimo.

Altrimenti il fenomeno non ha nulla da imparare.

La raccolta di perle dei fenomeni da baraccone di livetennis prosegue.

Ps
Sostenere che Raonic non sia migliorato con il lavoro combinato di Ljubo e Piatti è una bugia tecnica. Leggete quello che scrive Andy, che è puro vangelo. E guardatevi qualche match di Raonic prima/durante quella collaborazione.

49
Simone (Guest) 09-12-2015 21:10

Scritto da pallettaro
@ pantera96 (#1496542)
tutto bene?

Hahahahah

48
donato (Guest) 09-12-2015 20:51

una notizia inaspettata considerati i risultati degli ultimi 2 anni che hanno visto lo svizzero ritornare ai vertici del ranking nonostante l’età.
quindi la domanda è :
perchè?
lasciando perdere i soliti squallidi commenti legati ad aspetti economici provo a cercare delle risposte
la ricerca di una nuova strategia tattica che vada oltre la ricerca della rete,visto che lo slavo sicuramente conosce meglio di edberg il tennis attuale essendone stato un protagonista fino a pochi anni fa.
le qualità di una forte personalità che a differenza dell’apollineo svedese potrebbe trasmettere maggiore determinazione
la amicizia(pare che le rispettive famiglie si frequentino di quando in quando) unita alla stima per il notevole salto di qualità che raonic ha avuto per suo merito insieme a piatti
valutazioni che non devono sottovalutare come il resto dello ormai storico,sono gli stessi da molti anni,staff ,sono invariati garantendo quella continuità che evita traumatiche rivoluzioni
ma in fondo a tutto rimane la certezza che questo immenso campione ha ancora dentro tutta la voglia di proseguire il suo leggendario percorso,tutta l’ambizione per non precludersi alcun traguardo,tutta la classe per provare a vincere per continuare il suo regno

47
PingPong 09-12-2015 19:51

Scritto da pallabreak
Ljubicic mi sembra perfetto come uomo-immagine e come capacità di auto-referenzialità. Non direi altrettanto come tecnico, visto che con lui e Piatti non mi pare che Raonic abbia fatto tutti i progressi che molti pensavano e tuttora pensano, a prescindere dagli infortuni (il canadese, in ogni caso, sembra averne sempre una). E comunque, con tutto il rispetto per Ljubicic, per seguire Federer ritengo ci voglia qualcosa di più.

Ma se raonic prima di liubicic/piatti sembrava andare per funghi quando si muoveva sul campo…ma cosa dite…

46
Giorgio (Guest) 09-12-2015 18:41

chiunque prenda, gioca per essere secondo, aimo nole

45
SilvioL (Guest) 09-12-2015 18:01

Scritto da danailo

Scritto da santuzzo
è tutto un business commerciale.cosa puo insegnargli un ex giocatore mediocre come Liubicic?tecnicamente uno dei peggiori top 3 della storia del tennis

mediocre?????

Ah ah… ma che commento è??? Darei qualsiasi cosa per diventare uno “dei peggiori top 3 della storia” e scalzare Liubicic da questo podio…

44
SilvioL (Guest) 09-12-2015 17:59

Scritto da Fab
Noooooooooooo!! Che peccato che Edberg se ne sia andato!!
Però davvero strano perchè Federer con tutte le palate di soldoni che ha fatto, fà e farà, gli poteva fare un’offerta che Edberg non poteva rifiutare!!
E quindi abbastanza probabile che l’addio non è stato fatto a tarallucci e vino come invece vorrebbero far credere!!
My 2 cents!
Saluti.
Fabrice

Dimentichi che anche Edberg di soldoni è pieno. Penso che sia meno pieno di voglia di sbattersi in giro per il mondo… Come dargli torto?

43
cips2 (Guest) 09-12-2015 17:56

ricordo la finale di indian wells vinta da Liubo contro Nadal, non ricordo l’anno. una vera lezione di strategia, solidità e rovescio lungolinea. :cool:
parliamo del miglior Nadal contro cui Roger nulla poteva!
E’ sempre stato uno dei miei tennisti preferiti Liubo Ljubicic.

42
Alb4647 09-12-2015 17:42

Scritto da THE RENEGADE
Ottimo!cosi’ il ljubo con la sua incompetenza dopo aver danneggiato raonic adesso ci provera’ con roger

Tu capisci di tennis come io di pelota basca. Credo che i progressi fatti da Raonic con Ljubicic siano stati comunque evidenti.

41
gabriele (Guest) 09-12-2015 17:28

Scritto da dario

Scritto da gabriele
Sinceramente mi chiedo cosa possa dare qualsiasi allenatore al più grande giocatore di tutti i tempi, a maggior ragione uno come Ljubicic che non mi sembra abbia avuto caratteristiche di gioco particolari e da cui Roger possa prendere spunto. Edberg ha avuto un senso TATTICO di grande importanza e che ha portato ottimi risultati ma Ljubicic quale strada potrà percorrere? L’unico miglioramento che Roger deve fare è sul rovescio visto che con Djokovic ed il miglior Nadal soffre parecchio.

Perdonami, ma tu, hai mai visto giocare Ljubicic??

si, negli ultimi anni di carriera, e non ho trovato nel suo gioco qualcosa che possa aggiungere efficacia a quello di Federer. Poi magari sono io che non riesco a coglierlo. Comunque nessuno ora può dire come sarà questa collaborazione ed a cosa porterà. Da tifoso di Roger spero che renda ancor più efficace il suo gioco per regalargli almeno un altro Wimbledon.

40
ale98 (Guest) 09-12-2015 16:49

@ TheDude (#1496603)

No ma la cosa bella è che alle Atp Finals molti sotto i post relativi al torneo, dicevano “Eh ma quanto ne capisce Ljubicic” e frasi simili.. Ora improvvisamente è diventato un incompetente.. Anche sul discorso Federer/Edberg mi trovi perfettamente d’accordo; come ho scritto nel mio post di certo non sottovaluto il lavoro si Edberg che ha convinto Roger a essere più offensivo ma come dici tu penso se ne sarebbe accorto da solo che per battere questi campioni da fondo,(soprattutto Nole) avrebbe dovuto usare un tennis più aggressivo e concordo anche sul fatto che la nuova racchetta gli ha permesso di essere ancora lì..

39
Lupu (Guest) 09-12-2015 16:27

Scritto da THE RENEGADE
Ragazzi raonic è vero che con ljubo e’ entrato in top 5 ma e’ stato fortunato in alcuni sorteggi e possiamo di certo affermare senza dubbio che sia lui che ljubo sono in assoluto i 2 piu’ scarsi e peggiori top 5 della storia!

certo certo…anche tu con un po di fortuna potevi diventare il più scarso top 5 della storia

38
THE RENEGADE (Guest) 09-12-2015 15:57

Ragazzi raonic è vero che con ljubo e’ entrato in top 5 ma e’ stato fortunato in alcuni sorteggi e possiamo di certo affermare senza dubbio che sia lui che ljubo sono in assoluto i 2 piu’ scarsi e peggiori top 5 della storia!

37
TheDude 09-12-2015 15:04

Qui vedo che in tanti sottovalutate il lavoro che Ljubicic e Piatti hanno fatto con Raonic, come ha già detto AndryREAX, e gli evidenti miglioramenti (con i conseguenti buoni risultati) del canadese, fino a quando non sono arrivati gli infortuni ovviamente.
Allo stesso modo direi che c’è una grande sopravvalutazione della collaborazione tra Edberg e Federer. Per come la vedo io la rinascita di Federer è dovuta quasi esclusivamente alla nuova racchetta più grande e al recupero di una condizione psico-fisica ottimale. Edberg lo avrà anche spinto a giocare in modo più offensivo ma:
1) per battere quasi tutti gli avversari non ha bisogno di andare sempre a rete;
2) non ci voleva Edberg per capire che contro Djokovic deve essere aggressivo, glielo potevo dire anche io solo notando che nelle loro sfide Nole vince sempre più punti tra quelli giocati da fondocampo, in alcuni casi addirittura il doppio.

Inoltre non vedo perché Ljubicic non potrebbe essere un buon allenatore per lui. Dal punto di vista tattico credo che Roger spesso potrebbe fare meglio, e di certo io non sono così convinto che Ljubo non sia in grado di aiutarlo.

36
superpeppe (Guest) 09-12-2015 14:57

Scritto da THE RENEGADE
Ottimo!cosi’ il ljubo con la sua incompetenza dopo aver danneggiato raonic adesso ci provera’ con roger

Infatti lo ha solo portato in top 5 e lo ha migliorato tanto dal punto di vista tecnico e dal punto di vista degli spostamenti laterali

35
danailo (Guest) 09-12-2015 14:00

Scritto da santuzzo
è tutto un business commerciale.cosa puo insegnargli un ex giocatore mediocre come Liubicic?tecnicamente uno dei peggiori top 3 della storia del tennis

mediocre?????

34
cataflic (Guest) 09-12-2015 13:52

Luthi è sempre stato il main coach ed Edberg più un consigliere che altro…un ispiratore ed una piacevole compagnia in una sorta di transfert tennistico.
Nessuno può incidere grandemente nel gioco ormai prossimo alla pensione di un mostro come Roger, ma può aiutarlo a tenersi “tirato” con qualche stimolo nuovo.

33
giovanni (Guest) 09-12-2015 13:36

Scritto da pantera96
Ora è praticamente ufficiale il suo ritiro a fine anno con conseguente 0 nella casella titoli atp nel suo ultimo anno da professionista.
Un vero peccato ma Roger ha dimostrato più volte di essere diverso dagli altri anni.
Comunque chapeau per tutto quello che ha fatto fino ad oggi.
Adesso godiamoci re Novak il vero Goat.

Posa il fiasco

32
giovanni (Guest) 09-12-2015 13:36

Ho sbagliato, Pallabreak. Scusami.

31
giovanni (Guest) 09-12-2015 13:35

Scritto da pallabreak
Ljubicic mi sembra perfetto come uomo-immagine e come capacità di auto-referenzialità. Non direi altrettanto come tecnico, visto che con lui e Piatti non mi pare che Raonic abbia fatto tutti i progressi che molti pensavano e tuttora pensano, a prescindere dagli infortuni (il canadese, in ogni caso, sembra averne sempre una). E comunque, con tutto il rispetto per Ljubicic, per seguire Federer ritengo ci voglia qualcosa di più.

Posa il fiasco

30
radar 09-12-2015 13:23

@ tommaso (#1496518)

Forse hai ragione, tutto scontato e tutto come previsto.
Sta di fatto che, si è partiti con un anno, perché entrambi non sapevano se la collaborazione avrebbe dato dei frutti. Avendoli avuti han prorogato di un altro anno.
Se le cose fossero state ancora soddisfacenti, nulla vietava di proseguire, per entrambi, al di là degli impegni preventivati e al di là delle dichiarazioni di facciata a cui non mi fermo mai e che il più delle volte sono messe lì solo come specchietto per le allodole.
La mia sensazione è che Roger abbia voluto cambiare, alla ricerca di quel qualcosa in più, confermata anche dal fatto che ha preso un altro coach e non si è limitato a proseguire senza Edberg.

29
Andrea not Petkovic 09-12-2015 13:11

Scritto da pantera96
Ora è praticamente ufficiale il suo ritiro a fine anno con conseguente 0 nella casella titoli atp nel suo ultimo anno da professionista.
Un vero peccato ma Roger ha dimostrato più volte di essere diverso dagli altri anni.
Comunque chapeau per tutto quello che ha fatto fino ad oggi.
Adesso godiamoci re Novak il vero Goat.

Salvo il commento, l’anno prossimo ti risponderò seriamente.

28
dario (Guest) 09-12-2015 13:11

Scritto da gabriele
Sinceramente mi chiedo cosa possa dare qualsiasi allenatore al più grande giocatore di tutti i tempi, a maggior ragione uno come Ljubicic che non mi sembra abbia avuto caratteristiche di gioco particolari e da cui Roger possa prendere spunto. Edberg ha avuto un senso TATTICO di grande importanza e che ha portato ottimi risultati ma Ljubicic quale strada potrà percorrere? L’unico miglioramento che Roger deve fare è sul rovescio visto che con Djokovic ed il miglior Nadal soffre parecchio.

Perdonami, ma tu, hai mai visto giocare Ljubicic??

27
ale98 (Guest) 09-12-2015 13:07

@ santuzzo (#1496548)

Ma se si parla tecnicamente nessuno può aggiungere nulla a Federer perchè da quel punto di vista è lui l’allenatore di se stesso, dal punto di vista tattico, si ok Edberg ha influito molto sul suo essere più aggressivo ma insomma penso ci sarebbe arrivato anche da solo a capire che da dietro non può più competere con i vari Djokovic, Murray, Nadal.. Con questo non voglio dire che il lavoro di Edberg non è servito a nulla mentre Ljubicic lo farà tornare numero 1,però sono convinto che Roger ha bisogno solo di star bene, poi che ci sia un allenatore o un altro non penso possano aggiungere chissà cosa a uno come lui..

26
alfredo94 09-12-2015 12:48

Davvero contento per ljubicic, se lo merita già da giocatore uno dei migliori tatticamente e lo sta dimostrando anche da allenatore portando raonic in top 5 migliorando tutti gli aspetti del gioco. Credo che potrà dare a roger consigli utili per battere Djokovic e nadal negli slam.

25
bao.bab (Guest) 09-12-2015 12:43

Scritto da santuzzo
è tutto un business commerciale.cosa puo insegnargli un ex giocatore mediocre come Liubicic?tecnicamente uno dei peggiori top 3 della storia del tennis

Non e’ scontato che chi sia stato un eccellente giocatore sia altrettanto bravo come tecnico… hai presente quando si dice che “chi sa fa, chi non sa insegna”? non e’ necessariamente una battuta: gli atleti meno dotati di talento spesso devono lavorare di piu’ per migliorarsi ed acquisire un metodo che li aiuti a fare il massimo con il poco a disposizione. A dimostrazione di cio’ la carriera di ljubicic mostra come si possa competere ad alti livelli con il lavoro.

24
gabriele (Guest) 09-12-2015 12:26

Sinceramente mi chiedo cosa possa dare qualsiasi allenatore al più grande giocatore di tutti i tempi, a maggior ragione uno come Ljubicic che non mi sembra abbia avuto caratteristiche di gioco particolari e da cui Roger possa prendere spunto. Edberg ha avuto un senso TATTICO di grande importanza e che ha portato ottimi risultati ma Ljubicic quale strada potrà percorrere? L’unico miglioramento che Roger deve fare è sul rovescio visto che con Djokovic ed il miglior Nadal soffre parecchio.

23
brizz 09-12-2015 12:15

non vedo cosa ci sia di strano, la collaborazione doveva durare un anno ed è continuata x altri 12 mesi; mi sembra logico che sarebbe finita

22
brizz 09-12-2015 12:14

Scritto da pantera96
Ora è praticamente ufficiale il suo ritiro a fine anno con conseguente 0 nella casella titoli atp nel suo ultimo anno da professionista.
Un vero peccato ma Roger ha dimostrato più volte di essere diverso dagli altri anni.
Comunque chapeau per tutto quello che ha fatto fino ad oggi.
Adesso godiamoci re Novak il vero Goat.

che te fumi?

21
tommaso (Guest) 09-12-2015 12:03

Scritto da pallettaro
@ pantera96 (#1496542)
tutto bene?

Ho i miei dubbi :lol:

20
adriano (Guest) 09-12-2015 11:53

Liubicic è stato un ottimo giocatore e sino ad ora uno scarso allenatore. Sicuramente la decisione di assumerlo come coach è legata a contratti commerciali

19
Losvizzero 09-12-2015 11:52

A parte il fatto che ormai è il coach di se stesso, ma Luthi più Ljubo pure :shock:

18
santuzzo (Guest) 09-12-2015 11:38

è tutto un business commerciale.cosa puo insegnargli un ex giocatore mediocre come Liubicic?tecnicamente uno dei peggiori top 3 della storia del tennis

17
pallettaro (Guest) 09-12-2015 11:21

@ pantera96 (#1496542)

tutto bene?

16
jimbo (Guest) 09-12-2015 11:10

ci rimette sky che perde il miglior commentatore …

15
pantera96 09-12-2015 11:00

Ora è praticamente ufficiale il suo ritiro a fine anno con conseguente 0 nella casella titoli atp nel suo ultimo anno da professionista.
Un vero peccato ma Roger ha dimostrato più volte di essere diverso dagli altri anni.
Comunque chapeau per tutto quello che ha fatto fino ad oggi.
Adesso godiamoci re Novak il vero Goat.

14
pallabreak (Guest) 09-12-2015 10:29

Ljubicic mi sembra perfetto come uomo-immagine e come capacità di auto-referenzialità. Non direi altrettanto come tecnico, visto che con lui e Piatti non mi pare che Raonic abbia fatto tutti i progressi che molti pensavano e tuttora pensano, a prescindere dagli infortuni (il canadese, in ogni caso, sembra averne sempre una). E comunque, con tutto il rispetto per Ljubicic, per seguire Federer ritengo ci voglia qualcosa di più.

13
fabious (Guest) 09-12-2015 10:21

X me ha sbagliato a cacciare Edberg, lo svedese lo faceva giocare in modo + offensivo e meno dispendioso x lui ke ormai è molto avanti negli anni.

12
tommaso (Guest) 09-12-2015 10:20

Scritto da tommaso

Scritto da radar
Mah..decisione difficile da condividere.
Se da un lato, Roger è ammirevole per la continua voglia di progredire e migliorarsi, dall’altro resta una scelta un po’ ingrata e un po’ ingiusta.
Probabilmente vuole e cerca nuovi stimoli.

Comunque basterebbe sforzarsi di non leggere solo il titolo, ma anche le 15-20 righe a corredo: non è Federer che interrompe il rapporto, l’accordo era di un anno e Edberg aveva accettato di prolungarlo di un anno. Era tutto già deciso, nessuna ingratitudine.

“Nel 2014 ho accettato questa nuova avventura con l’accordo di un anno e ho accettato di proseguire nel 2015 ma con l’assoluta certezza che sarebbe stato l’ultimo che avrei potuto vivere da allenatore”

Così Edberg.

11
AndryREAX 09-12-2015 10:11

Scritto da THE RENEGADE
Ottimo!cosi’ il ljubo con la sua incompetenza dopo aver danneggiato raonic adesso ci provera’ con roger

?!???!??

Sotto la guida di Ljubicic e Piatti, Raonic ha fatto passi da gigante, fino ad arrivare al n4 ATP, prima dei tanti problemi fisici. Prima il gioco consisteva nel tirare prime piatte a 225/230 e sperare non tornassero, ma grazie ai suoi coach ha aggiunto tantissime variazioni al servizio (è in grado di tirare dei kick che non han eguali nel circuito), é migliorato un sacco nella mobilitá e ha rafforzato tanto il dritto, soprattutto l’inside out, oltre ad aver costruito un discreto back. Poi negli ultimi 8 mesi, dal problema al piede in poi, ha giocato poco e male ed è sceso di classifica, ma dire che Ljubo ha combinato guai è un’eresia.

10
tommaso (Guest) 09-12-2015 09:26

Scritto da radar
Mah..decisione difficile da condividere.
Se da un lato, Roger è ammirevole per la continua voglia di progredire e migliorarsi, dall’altro resta una scelta un po’ ingrata e un po’ ingiusta.
Probabilmente vuole e cerca nuovi stimoli.

Comunque basterebbe sforzarsi di non leggere solo il titolo, ma anche le 15-20 righe a corredo: non è Federer che interrompe il rapporto, l’accordo era di un anno e Edberg aveva accettato di prolungarlo di un anno. Era tutto già deciso, nessuna ingratitudine.

9
Michele (Guest) 09-12-2015 09:18

Carriera mica male da allenatore per Ljubicic

8
THE RENEGADE (Guest) 09-12-2015 09:14

Ottimo!cosi’ il ljubo con la sua incompetenza dopo aver danneggiato raonic adesso ci provera’ con roger :mrgreen:

7
Fab (Guest) 09-12-2015 09:13

Noooooooooooo!! Che peccato che Edberg se ne sia andato!!

Però davvero strano perchè Federer con tutte le palate di soldoni che ha fatto, fà e farà, gli poteva fare un’offerta che Edberg non poteva rifiutare!!

E quindi abbastanza probabile che l’addio non è stato fatto a tarallucci e vino come invece vorrebbero far credere!!

My 2 cents!

Saluti.

Fabrice

6
Talaaa 09-12-2015 09:05

Il ritorno ad alti livelli di Federer nell’ultimo biennio è dovuto per una percentuale rilevante a questa collaborazione: Edberg ha portato lo svizzero a rispolverare un gioco aggressivo, divertente, che rispecchia di più le caratteristiche di Roger.
Speriamo che riesca a conservare questa tattica di gioco anche per il 2016, poi vedremo se si ritirerà.

5
carlitos (Guest) 09-12-2015 07:19

Appppppero…mai me lo sarei aspettato cosi presto!!!! Su ivan nn so….sicuramente bravo commentatore…

4
Manuel (Guest) 09-12-2015 07:13

Ma noo

3
Melgivi (Guest) 09-12-2015 02:27

Nessuna ingratitudine, è Egberg che ha limitato l’impegno, stando alle sue parole.

2
radar (Guest) 09-12-2015 01:56

Mah..decisione difficile da condividere.

Se da un lato, Roger è ammirevole per la continua voglia di progredire e migliorarsi, dall’altro resta una scelta un po’ ingrata e un po’ ingiusta.

Probabilmente vuole e cerca nuovi stimoli.

1

Lascia un commento