Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Benoit Paire: “C’è bisogno di gente come me o Fognini, che fanno sì che si veda qualcosa di diverso”

01/11/2015 08:01 35 commenti
Benoit Paire classe 1989, n.21 ATP
Benoit Paire classe 1989, n.21 ATP

Nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano L’Equipe, Benoit Paire ha parlato della sua personalità ed ha affermato che è impossibile cambiarla in un giorno.

“In campo cerco di far divertire, fare spettacolo, io sono così. Faccio sempre quello che voglio realmente fare, ci sono aspetti del mio carattere che non modificherò mai. Non sarò mai come Federer, che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno. C’è bisogno di gente come me o Fognini, che fanno sì che si veda qualcosa di diverso. Preferisco essere come sono che stare nella Top 10 e non avere mai nemmeno una discussione”, ha detto il francese.

Il tennista di Avignone è adesso pronto ad affrontare l’ultimo torneo della sua stagione, vale a dire il Masters1000 di Parigi-Bercy: i ricordi che ne conserva non sono certo i migliori, dopo l’abbandono del campo sotto una pioggia incessante di fischi ‘casalinghi’. “Sono un po’ dispiaciuto per quanto accadde, però si tratta di molto tempo fa. Ci sono alcuni idioti che ti fischiano solo perché scambi una parola con l’arbitro, questa gente che non sa cosa sia il tennis dovrebbe restare a casa”, ha dichiarato il numero 21 del mondo.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

35 commenti. Lasciane uno!

sander (Guest) 02-11-2015 07:40

Scritto da Tweeners
Come al solito c’è gente che denigra Paire e Fognini per come stanno in campo e poi rubano i 15 nel torneo sociale….
Paire ha ragione!
Spesso invece noto che dopo una racchetta lanciata Fognini torna a giocare meglio….
Non siamo tutti uguali (per fortuna! ) e quindi ognuno reagisce in maniera diversa alla pressione della partita,sempre nel rispetto però dell’avversario e dell’arbitro.
E poi quando Fognini ha contestato l’occhio di falco agli US Open stavo morendo dal ridere!

Bene, vedo che conosci alcuni utenti che scrivono qui e che giocando a tennis ti hanno rubato dei quindici….

35
Tweeners 01-11-2015 23:26

Come al solito c’è gente che denigra Paire e Fognini per come stanno in campo e poi rubano i 15 nel torneo sociale….
Paire ha ragione!
Spesso invece noto che dopo una racchetta lanciata Fognini torna a giocare meglio….
Non siamo tutti uguali (per fortuna! :mrgreen: ) e quindi ognuno reagisce in maniera diversa alla pressione della partita,sempre nel rispetto però dell’avversario e dell’arbitro.
E poi quando Fognini ha contestato l’occhio di falco agli US Open stavo morendo dal ridere! :grin:

34
Koko (Guest) 01-11-2015 21:50

Ci può stare di non amare tennisti androidi perfetti fisicamente, tecnicamente e comportamentalmente! Il lato umano fa spettacolo anche se antipatico e negativo se c’è anche del genio oltre la sregolatezza. Il problema dei due è che la sregolatezza è eccessiva e spesso soffoca il genio!

33
gruff27 (Guest) 01-11-2015 19:36

Scritto da Sandro G.
beh se a fine match chiedessero scusa invece di dire : sono fatto così uno potrebbe anche accettare un discorso del genere… il fatto e che di un tennista che si comporta bene tu appassionato non ti annoi mai se non per come gioca.. mentre di un tennista guerra-fondista dopo un po non solo ti stanchi ma inizi anche a cambiar canale quando questi gioca.. e chiaro che non tutti siamo uguali ed è giusto ogni tanto variare un po nello sport.. ma questo discorso posso intenderlo nel gioco ad esempio : ci voleva un personaggio come Dustin Brown viceversa chi è che vorrebbe un Fognini 2? io personalmente no… qualcuno ha detto sta cercando di limitare i problemi mentali che ha in campo – ma se ha 28 anni quanto tempo ancora dovrà passare? e poi non ci sta riuscendo la sua fidanzata a farlo calmare un poco.. eh dai.. che lui sia un bravo tennista non ci piove . che ora ci mettiamo a premiare questi comportamenti come dice Paire eh no non ci siamo… nessuno chiede al Francese di diventare come Federer assolutamente.. però se tu vedi che il tuo pubblico di casa tra te e lui sceglie lo Svizzero beh un perché te lo chiederai no? ti metterai in discussione .. altrimenti fai finta di niente e vai avanti per la tua strada!

Ecco bravo Dustin Brown e’ super divertente e anche un signore in campo

32
giuseppespartano (Guest) 01-11-2015 18:32

Scritto da Gabriele da Ragusa
Purche nn si dia dello zingaro all’avversario e insulti pesantemente l’arbitro potrei in parte essere anche io d’accordo

bravo.una delle tante frasi di fognini che mi ritornano in mente.zingaro di m….???? ma tu,fabio fognini chi sei? come osi rivolgerti in questa maniera.io mi vergognerei al posto suo.

31
giuseppespartano (Guest) 01-11-2015 18:25

Scritto da SilvioL
Un giocatore indisponente, antipatico, antisportivo e scorretto. Mi meravigliano molto tutti questi commenti a suo favore anche se, purtroppo, sono lo specchio dell’Italia attuale.

stesse caratteristiche di fognini. è un dato di fatto.

30
Sandro G. 01-11-2015 17:23

beh se a fine match chiedessero scusa invece di dire : sono fatto così uno potrebbe anche accettare un discorso del genere… il fatto e che di un tennista che si comporta bene tu appassionato non ti annoi mai se non per come gioca.. mentre di un tennista guerra-fondista dopo un po non solo ti stanchi ma inizi anche a cambiar canale quando questi gioca.. e chiaro che non tutti siamo uguali ed è giusto ogni tanto variare un po nello sport.. ma questo discorso posso intenderlo nel gioco ad esempio : ci voleva un personaggio come Dustin Brown :grin: viceversa chi è che vorrebbe un Fognini 2? io personalmente no… qualcuno ha detto sta cercando di limitare i problemi mentali che ha in campo – ma se ha 28 anni quanto tempo ancora dovrà passare? e poi non ci sta riuscendo la sua fidanzata a farlo calmare un poco.. eh dai.. che lui sia un bravo tennista non ci piove . che ora ci mettiamo a premiare questi comportamenti come dice Paire eh no non ci siamo… nessuno chiede al Francese di diventare come Federer assolutamente.. però se tu vedi che il tuo pubblico di casa tra te e lui sceglie lo Svizzero beh un perché te lo chiederai no? ti metterai in discussione .. altrimenti fai finta di niente e vai avanti per la tua strada!

29
_Carlo 01-11-2015 16:18

Scritto da Elio

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Invece per chi segue il tennis, è una frase che si capisce benissimo.
Federer da ragazzo aveva un caratteraccio. Un giorno si è vergognato per come stava in campo, e ha deciso di cambiare atteggiamento.

c’è chi a un certo punto diventa Uomo, e chi rimane a vita un moccioso irresponsabile e infantile: c’est la vie…

28
SilvioL (Guest) 01-11-2015 15:10

Un giocatore indisponente, antipatico, antisportivo e scorretto. Mi meravigliano molto tutti questi commenti a suo favore anche se, purtroppo, sono lo specchio dell’Italia attuale.

27
Ken_Rosewall 01-11-2015 14:49

Scritto da sander

Scritto da Mats

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Si potrebbe riferire al fatto che Federer ha ammesso, in un’intervista, di aver cambiato comportamento in campo quando un giorno si è rivisto in televisione mentre spaccava le racchette e di essersene vergognato: forse da li una decisione “immediata” di cambio di condotta.

Sì è vero questa su Federer è la storia che conosciamo e fa capire che a volte basta una forte esperienza di un giorno, di un’ora o di un momento che ti segna e ti fa cambiare in meglio nella vita.
L’idea che si comporti bene perché ci sono gli sponsor lascia il tempo che trova, Federer trasmette naturalmente serietà e umiltà, non penso proprio faccia fatica a comportarsi bene sul campo.
Quando dice preferisco essere quello che sono che un top 10 che non discute mai, non mi sembra una frase di gran senso, Federer discute poco perché preferisce concentrare le sue energie sul campo, quindi sembra quasi che gli dia fastidio che certi si comportino bene quasi lanciando un messaggio subliminale sul fatto che fingono.
Bisognerebbe cominciare a capire che per essere “veri” non necessariamente bisogna sfasciare racchette o mandare a quel paese il giudice di sedia, c’è chi è più forte mentalmente e più educato ma questo non significa essere falsi o fingere.

26
RAF (Guest) 01-11-2015 13:54

Ha perfettamente ragione Paire. Fognini con tutti i suoi problemi mentali su cui sta cercando di lavorare è uno dei pochissimi talenti veri del tennis mondiale che sa regalare spettacolo ed emozioni. Forza Fabio!!!

25
Marco (Guest) 01-11-2015 12:06

Scritto da sander

Scritto da Mats

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Si potrebbe riferire al fatto che Federer ha ammesso, in un’intervista, di aver cambiato comportamento in campo quando un giorno si è rivisto in televisione mentre spaccava le racchette e di essersene vergognato: forse da li una decisione “immediata” di cambio di condotta.

Sì è vero questa su Federer è la storia che conosciamo e fa capire che a volte basta una forte esperienza di un giorno, di un’ora o di un momento che ti segna e ti fa cambiare in meglio nella vita.
L’idea che si comporti bene perché ci sono gli sponsor lascia il tempo che trova, Federer trasmette naturalmente serietà e umiltà, non penso proprio faccia fatica a comportarsi bene sul campo.
Quando dice preferisco essere quello che sono che un top 10 che non discute mai, non mi sembra una frase di gran senso, Federer discute poco perché preferisce concentrare le sue energie sul campo, quindi sembra quasi che gli dia fastidio che certi si comportino bene quasi lanciando un messaggio subliminale sul fatto che fingono.
Bisognerebbe cominciare a capire che per essere “veri” non necessariamente bisogna sfasciare racchette o mandare a quel paese il giudice di sedia, c’è chi è più forte mentalmente e più educato ma questo non significa essere falsi o fingere.

Esatto, bravo!
Di fatto, Paire, anche se mi piace molto come gioca, specie quando va avanti o fa drop shot, la scelta se rimanere così oppure diventar top 10 non c’è l ha, può solo rimanere così, insomma lui sa che alla fine è una scelta di comodo ma anche di forza!

24
Marco (Guest) 01-11-2015 12:02

Scritto da Mats

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Si potrebbe riferire al fatto che Federer ha ammesso, in un’intervista, di aver cambiato comportamento in campo quando un giorno si è rivisto in televisione mentre spaccava le racchette e di essersene vergognato: forse da li una decisione “immediata” di cambio di condotta.

Esatto, così fu..

23
Marco (Guest) 01-11-2015 11:59

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Un po’ si è capito, vuol dire che in breve tempo, da giovane, per vincere era meglio zittirsi e calmarsi. Io dico, a prescindere dal vincere, dovrebbero farlo tutti..

22
Marco (Guest) 01-11-2015 11:55

Scritto da Rafael
Ha pienamente ragione.

Non pienamente, sul fattore spettacolo ha ragione, sul discorso delle discussioni dovrebbe essere sanzionato, magari in anticipo, a prescindere da quello che succederà in campo: entra Paire, ok, parte subito con penalizzazione di un 15

21
Ennio (Guest) 01-11-2015 11:49

Paire, fantastico personaggio. Sempre simpatico con i giornalisti.

20
sander (Guest) 01-11-2015 11:42

Scritto da Mats

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Si potrebbe riferire al fatto che Federer ha ammesso, in un’intervista, di aver cambiato comportamento in campo quando un giorno si è rivisto in televisione mentre spaccava le racchette e di essersene vergognato: forse da li una decisione “immediata” di cambio di condotta.

Sì è vero questa su Federer è la storia che conosciamo e fa capire che a volte basta una forte esperienza di un giorno, di un’ora o di un momento che ti segna e ti fa cambiare in meglio nella vita.
L’idea che si comporti bene perché ci sono gli sponsor lascia il tempo che trova, Federer trasmette naturalmente serietà e umiltà, non penso proprio faccia fatica a comportarsi bene sul campo.
Quando dice preferisco essere quello che sono che un top 10 che non discute mai, non mi sembra una frase di gran senso, Federer discute poco perché preferisce concentrare le sue energie sul campo, quindi sembra quasi che gli dia fastidio che certi si comportino bene quasi lanciando un messaggio subliminale sul fatto che fingono.
Bisognerebbe cominciare a capire che per essere “veri” non necessariamente bisogna sfasciare racchette o mandare a quel paese il giudice di sedia, c’è chi è più forte mentalmente e più educato ma questo non significa essere falsi o fingere.

19
pallabreak (Guest) 01-11-2015 11:32

Troppo comodo, signor Paire. Ritengo che avere la capacità e l’umiltà di cambiare il proprio carattere per una persona qualsiasi sia una cosa bellissima ma assolutamente facoltativa, per un tennista di questo livello invece quasi un obbligo nei confronti della sua professionalità e della fortuna che ha avuto a ricevere da madre natura un talento così elevato.

18
Miiiiii (Guest) 01-11-2015 11:22

Pensare che c’è gente che rinuncerebbe a un braccio pur di avere un tennis completamente omologato senza giocatori che esternano, talvolta pure troppo, le proprie emozioni (e le proprie inca.ature)

17
giacomo (Guest) 01-11-2015 11:21

uno dei tennisti…forse il tennista piu’ assurdo(in senso positivo)del circuito. e’ capace di perdere al primo turno al torneo dei bar e poi la settimana dopo vincere un master 1000

16
ghisallo (Guest) 01-11-2015 11:21

E’ un punto di visto comprensibilissimo, ottimo avere giocatori così, io aggiungerei Monfils; ottimo però avere anche i Federer e i Nadal. Del resto non esiste una verità, ma tante. Questa è una, ripeto avere giocatori spontanei (alla Nastase) mi piace, ma a me piaceva anche Borg.

15
Gabriele da Ragusa 01-11-2015 11:16

Purche nn si dia dello zingaro all’avversario e insulti pesantemente l’arbitro potrei in parte essere anche io d’accordo

14
Mats 01-11-2015 10:58

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Si potrebbe riferire al fatto che Federer ha ammesso, in un’intervista, di aver cambiato comportamento in campo quando un giorno si è rivisto in televisione mentre spaccava le racchette e di essersene vergognato: forse da li una decisione “immediata” di cambio di condotta.

13
quoth (Guest) 01-11-2015 10:45

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

significa che Federer prima non era così tranquillo ed educato come sembra…quando tempo fa ha iniziato a vincere e sono arrivati sponsor e soldi, soldi e sponsor e ancora sponsor e sponsor e sponsor…le richieste sono molte, devi fare questo e non devi fare quello e viceversa…basti solo pensare che quest’estate abbiamo visto Roger con la barba solo per dei contrasti con la Gilette.

12
marco1 01-11-2015 10:31

Concordo in pieno

11
kev (Guest) 01-11-2015 10:27

sante parole

10
Elio 01-11-2015 10:22

Scritto da Sander
Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

Invece per chi segue il tennis, è una frase che si capisce benissimo.
Federer da ragazzo aveva un caratteraccio. Un giorno si è vergognato per come stava in campo, e ha deciso di cambiare atteggiamento.

9
hector (Guest) 01-11-2015 10:18

E’ una situazione quasi ideale: lui non farebbe cambio con Federer, Federer non farebbe cambio con lui, gli svizzeri non scambierebbero Federer con lui. Forse gli unici ad essere appena appena scontenti sono gli appassionati di tennis francesi, ma non si può avere tutto nella vita….

8
Sander (Guest) 01-11-2015 09:50

Ma cosa vuol dire la frase “Non saro’ mai come Federer che di fatto ha cambiato il suo comportamento in un giorno”, una frase non spiegata e non approfondita e’ una frase mal detta….

7
carlitos (Guest) 01-11-2015 09:49

Pochi peli sulla lingua il ragazzaccio!! Comunque ha ragione…con lui non ti annoi mai

6
gianfranco (Guest) 01-11-2015 09:22

“Homo sum,humani nihil a me alienum” (Nulla di ciò che è umano mi è estraneo)Questa massima di Terenzio a Paire e Fognini calza a pennello.

Mi piace Paire perché ha capito che:Nulli necesse est felicitatem cursu sequi.(Nessuno è obbligato a correre sulla via del successo)

P.s
Cavolo,ieri sera devo aver festeggiato troppo la vittoria dell’Inter. :oops:

5
Mats 01-11-2015 09:03

per il tuo talento ti si perdona (quasi) tutto Benoit! Uno dei più bei rovesci a due mani in circolazione

4
Rafael (Guest) 01-11-2015 09:01

Ha pienamente ragione.

3
I love tennis (Guest) 01-11-2015 08:38

E’ la prima volta finalmente che mi trovo d’accordo con delle dichiarazioni obiettive,intelligenti e,cosa piu’ unica che rara, per nulla antitaliane di un francese.Un giocatore onesto,che reputa idiota anche una certa parte del proprio pubblico,e non le manda a dire.Concordo anche sul fattore spettacolo,lui e Fabio hanno un gioco eccezionale,anche se Benoit,a parer mio,ha un tocco ancora piu’ sopraffino.Ho difficolta’ a credere che,in un’eventuale match al Roland Garros col nostro, si farebbe trascinare dal pubblico villano o assumerebbe comportamenti scorretti,come invece fece il saltimbanco talentuoso.

2
pantera96 01-11-2015 08:21

Stragasp!!!! :shock: :shock: :shock:

1

Lascia un commento