Wimbledon 2015 - Italiani ATP, Copertina

Gli italiani a Wimbledon: voti e considerazioni

07/07/2015 08:10 42 commenti
Andreas Seppi classe 1984, n.27 del mondo
Andreas Seppi classe 1984, n.27 del mondo

Purtroppo come spesso accade nei tornei dello Slam, la seconda settimana di Wimbledon è cominciata senza alcun rappresentante italiano (è già un successo solitamente se si arriva con uno o due giocatori). Ma come se la sono cavata i nostri tennisti? Procediamo con ordine e cerchiamo di fare il punto della situazione, ovviamente del tutto personale.

Andreas Seppi: voto 7+. Il nostro nuovo numero 1 ha pescato decisamente male, trovando già al terzo turno e da testa di serie numero 25 uno dei più accreditati pretendenti alla vittoria finale, lo scozzese Andy Murray. In forma come non mai e sul suo terreno di gioco preferito, Andreas senza il britannico sul suo cammino sarebbe andato decisamente più avanti in tabellone, riuscendo anche nel suo personale compito di intimorire il già vincitore Wimbledon riguardo le sorti del loro match giocato. In fiducia e con colpi che perfettamente si adattano al verde prato inglese, Seppi ha compiuto il suo dovere regolando al 1T l’inesperto Brydan Klein e al 2T il giovanissimo croato Borna Coric, domato al quinto set e rimontando una situazione di 2 set a 1 di svantaggio, resistendo alla freschezza del fenomeno europeo e alla sua predisposizione alla lotta (quarto e quinto parziale sono proprio volati via in scioltezza). Peccato per la sfortuna di un cammino così in salita ma Andreas il suo l’ha ampiamento fatto, anche se forse contro Murray avrebbe potuto crederci di più, provando a mettere in crisi le certezze del tennista made in Scotland. Obiettivo best ranking per i mesi a venire è ancora utopia?

Fabio Fognini: voto 5-. Superato in scioltezza Tim Smyczek, Fabio è sceso in campo nel suo secondo turno con due set di ritardo, regalando i primi due parziali al canadese Pospisil. Reazione d’orgoglio nel terzo set ma la sconfitta oramai dietro l’angolo, si è materializzata nella quarta frazione. Avversario ostico su questi campi, con un servizio bomba e capace di cogliere il suo miglior piazzamento Slam, però personalmente credo che Fabio abbia poco presente cosa fare in questa sua delicata fase della carriera: forse distratto da altri progetti di vita, ha scelto una programmazione che in questo 2015 mi ha spesso lasciato perplesso. Il nostro più forte giocatore degli anni 2000 avrebbe mezzi per fare bene su qualsiasi superficie, ma forse non è così interessante per lui una prospettiva di tal genere. E le parole del suo coach post Wimbledon stanno lì a mettere in risalto questa situazione. Perché non provare a fare di più?

Simone Bolelli: voto 6,5. Ancora un sorteggio crudele. Ancora un top player. Ancora Nishikori. Ancora 5 set. Ancora una sconfitta, con lo stesso esito di Wimbledon 2014. Non fosse sceso in campo il nipponico (ma ha fatto bene a provarci …), oggi Simone sarebbe sicuramente alla seconda settimana, un po’ come fatto da Troicki o Kudla, solo per citarne due che non hanno nulla di più rispetto al Bole. Non sarebbe l’ora che fosse baciato dalla dea bendata?

Luca Vanni: voto 6. Luke Saville, un nome che per Luca sarebbe potuto diventare un incubo. Dopo Hamou e Kravchuk, al terzo turno delle quali l’australiano aveva interrotto il sogno di Lucone e in modo rocambolesco. Invece grazie all’onestà sportiva di David Ferrer (per i tanti internauti un vero signore rispetto a Nishikori), Luca è entrato in tabellone come LL per il suo primo Major inglese. Qui forse l’emozione piuttosto che la stanchezza, ha tagliato le gambe di Vanni, il quale, dopo un primo set di pura tensione portato a casa, ha perso le successive tre frazioni contro il beniamino locale Ward. Per alcuni occasione sprecata, per il sottoscritto comprensibile calo di rendimento. Speriamo non sia l’ultimo Wimbledon di Luca.

Paolo Lorenzi. Voto 4,5. Ancora uno Slam e ancora un primo turno. Partita difficile contro il ceco Vesely, con Lorenzi che ha anche lottato ma con la sensazione percepita che certi palcoscenici, ben più impegnativi di un challenger o di un ATP250, forse siano un po’ troppo per il Lorenzi attuale.

Andrea Arnaboldi e Matteo Donati si sono invece fermati all’ultimo scoglio delle quali. Andrea è sempre lì e l’avversario capitato ha messo in mostra tutto il suo talento sui prati (Dustin Brown) estromettendolo dal main draw, mentre Matteo continua la sua graduale e costante crescita. È vero che l’avversario di 3T non era un osso troppo duro e che il servizio nei momenti clou balbetta ancora troppo, così come è vero che alcuni suoi coetanei son già ben più avanti in classifica, ma Donati appare ogni giorno che passa sempre più maturo e pronto al grande salto.


Alessandro Orecchio


TAG: , , , , , , , ,

42 commenti. Lasciane uno!

PistolPete (Guest) 08-07-2015 00:55

Scritto da Luca leconte
@ Liberiamo Camila (#1391341)
Bolelli è troppo educato e troppo poco commerciale per questo non piace.

Concordo,non sputa non bestemmia in campo e non va in giro con collane da rapper..all’italiano medio non piace(idem Seppi).

42
Much (Guest) 07-07-2015 21:52

@ Koko (#1391399)

Purtroppo il tuo pensiero non eccessivamente lusinghiero su Seppi é da condividere! Siamo difronte ad un giocatore che tecnicamente su erba é molto completo ma é sempre frenato da una personalità sottosviluppata. Uno che crede alla sua chance fino in fondo non si concede uno scherzo da quattro soldi con Murray a fine partita … Soprattutto dopo la grande vittoria di Melbourne e la buona prestazione ad Halle era lecito aspettarsi di più. Dommage!

41
No Serious (Guest) 07-07-2015 21:29

Non sono d’accordo. Lorenzi 7 Vanni 7 Bolelli 5 Seppi 6,5 Fognini 3

40
Flinp (Guest) 07-07-2015 18:45

Lorenzi prima di Wimbledon si è allenato appena 3volte x infortunio…

39
magilla 07-07-2015 18:34

Scritto da Liberiamo Camila

Scritto da peppe78

Scritto da groucho

Scritto da peppe78
Pochezza italica!

Ti riferisci ai tennisti, all’articolo di Orecchio o ai commenti dei post?
Stavolta a mio avviso Orecchio è stato decoroso, i tennisti hanno fatto quello che potevano, solo Fognini per me poteva qualcosa di più con Pospisil, e i commenti degli utenti sono del tutto accettabili. Quindi?

mi riferisco al livello mediocre dei nostri tennisti uomini..un po’ meglio le donne, ma nulla di esaltante.

Perché siamo a questo basso livello? Ma se la faranno questa domanda chi di dovere?

io non sono molto d’accordo che vada meglio tra le donne…..tolte schiavone e pennetta ci rimane ben poco…..sara ha tanti limiti….e la giorgi se non risolve le sue lacune ancora di più e dietro c’è il nulla…..tra gli uomini abbiamo tanti ragazzi in ascesa…..in tutte le categorie……

38
Koko (Guest) 07-07-2015 18:08

Scritto da pierre hermes the picasso of pastry

Scritto da Koko
In sede di valutazione non si può dare la sufficienza a chi perde contro un infortunato perchè non sa rispondere in back di rovescio come Bolelli. E’ un limite troppo grave per un tennista così esperto. Ha avuto tanti allenatori e 10 anni per migliorare quel colpo e lo ha fatto molto poco e poi nei momenti decisivi emerge questo limite in risposta anche contro uno zoppo. Figuraccia!
Fognini sull’erba soffrirà sempre lo stangone con battuta perchè lo impigrisce ulteriormente facendogli vedere un avversario che tiene il servizio in agilità mentre lui a causa della statura deve soffrire e scambiare sempre. L’impigrimento di un giocatore ultimamente pingue (magari questo è evitabile) e il non crederci produce unforced in serie e la sconfitta. Nulla di nuovo sotto il sole e direi che quindi il voto rasenta la sufficienza in quanto è un dato strutturale e non una colpa particolare (5,5).
Lorenzi ha fatto ciò che le sue capacità tecniche gli consentono e già deve accendere un cero al suo allenatore e alla sorte che gli ha consentito di fare un gran finale di carriera protrattosi per anni uscendo dal limitato circuito challenger anallergico sudamericano.
Seppi anche direi che è sulla sufficienza e non di più: un Wimbledon a chiaroscuri per uno che stava quasi mettendo in crisi il RE ad Halle. Impegnato al quinto dal non erbivoro ed imberbe Coric contro Murray ha dimostrato una volta di più la non cattiveria che tanto lo ha limitato nel corso della sua carriera a cominciare dal tappeto rosso steso a Wimbledon all’Agassi a fine carriera di qualche anno fa. Prevedibile.
Vanni prova senza lode nè infamia me lo si esalta perchè è arrivato al tennis che conta in maniera imprevedibile.
Donati:perdere netto con un Giapponese bassino e inoffensivo alla battuta non tenendo un servizo non è esattamente un qualcosa per la quale esaltarsi. A livello di giovani retrocede nella mia considerazione dietro Mager e Gaio dotati di più tecnica e classe. Troppo simil Seppi e piemontesemente solo quadrato senza raffinatezze imprevedibili per esaltare.

d accordo con Koko a parte l epilogo su Donati che ha si perso vs l’ inerme giapponese ma non per questo va dietro a Gaio e Mager ai quali e’ ( a mio parere) superiore per gioco e potenzialita’/ versatilita’ / completezza di gioco.

Donati sarà molto efficace ma il discorso è che Marchisio non sarà mai Platini! Magari avrà più quantità ma gli altri due sono più imprevedibili e sorprendenti a livello di potenziale estroso per quanto ancora inespresso.

37
Tweener (Guest) 07-07-2015 17:06

Scritto da Luca leconte
@ Liberiamo Camila (#1391341)
Bolelli è troppo educato e troppo poco commerciale per questo non piace.

Se “poco commerciale” e “troppo educato” vuol dire “mancanza di attributi nei momenti che contano” allora Fognini tutta la vita.
Almeno lui ha battuto gente come Nadal,Murray,Berdych….il Bole chi(a parte Raonic)?
Nishikori infortunato in uno Slam non ti capita tutte le volte!
Non ce le ricordiamo più le sconfitte al quinto contro Robredo,Ferrer,Nishikori….?
La cosa che mi preoccupa e che andando in giro insieme col doppio, in singolare hanno preso la caratteristica mentale peggiore del proprio compagno….mah…
Forza Gaio e Donati!

36
Luca leconte (Guest) 07-07-2015 16:17

@ Liberiamo Camila (#1391341)
Bolelli è troppo educato e troppo poco commerciale per questo non piace.

35
pierre hermes the picasso of pastry (Guest) 07-07-2015 16:14

Scritto da Koko
In sede di valutazione non si può dare la sufficienza a chi perde contro un infortunato perchè non sa rispondere in back di rovescio come Bolelli. E’ un limite troppo grave per un tennista così esperto. Ha avuto tanti allenatori e 10 anni per migliorare quel colpo e lo ha fatto molto poco e poi nei momenti decisivi emerge questo limite in risposta anche contro uno zoppo. Figuraccia!
Fognini sull’erba soffrirà sempre lo stangone con battuta perchè lo impigrisce ulteriormente facendogli vedere un avversario che tiene il servizio in agilità mentre lui a causa della statura deve soffrire e scambiare sempre. L’impigrimento di un giocatore ultimamente pingue (magari questo è evitabile) e il non crederci produce unforced in serie e la sconfitta. Nulla di nuovo sotto il sole e direi che quindi il voto rasenta la sufficienza in quanto è un dato strutturale e non una colpa particolare (5,5).
Lorenzi ha fatto ciò che le sue capacità tecniche gli consentono e già deve accendere un cero al suo allenatore e alla sorte che gli ha consentito di fare un gran finale di carriera protrattosi per anni uscendo dal limitato circuito challenger anallergico sudamericano.
Seppi anche direi che è sulla sufficienza e non di più: un Wimbledon a chiaroscuri per uno che stava quasi mettendo in crisi il RE ad Halle. Impegnato al quinto dal non erbivoro ed imberbe Coric contro Murray ha dimostrato una volta di più la non cattiveria che tanto lo ha limitato nel corso della sua carriera a cominciare dal tappeto rosso steso a Wimbledon all’Agassi a fine carriera di qualche anno fa. Prevedibile.
Vanni prova senza lode nè infamia me lo si esalta perchè è arrivato al tennis che conta in maniera imprevedibile.
Donati:perdere netto con un Giapponese bassino e inoffensivo alla battuta non tenendo un servizo non è esattamente un qualcosa per la quale esaltarsi. A livello di giovani retrocede nella mia considerazione dietro Mager e Gaio dotati di più tecnica e classe. Troppo simil Seppi e piemontesemente solo quadrato senza raffinatezze imprevedibili per esaltare.

d accordo con Koko a parte l epilogo su Donati che ha si perso vs l’ inerme giapponese ma non per questo va dietro a Gaio e Mager ai quali e’ ( a mio parere) superiore per gioco e potenzialita’/ versatilita’ / completezza di gioco.

34
Liberiamo Camila (Guest) 07-07-2015 15:53

Scritto da peppe78

Scritto da groucho

Scritto da peppe78
Pochezza italica!

Ti riferisci ai tennisti, all’articolo di Orecchio o ai commenti dei post?
Stavolta a mio avviso Orecchio è stato decoroso, i tennisti hanno fatto quello che potevano, solo Fognini per me poteva qualcosa di più con Pospisil, e i commenti degli utenti sono del tutto accettabili. Quindi?

mi riferisco al livello mediocre dei nostri tennisti uomini..un po’ meglio le donne, ma nulla di esaltante.

Perché siamo a questo basso livello? Ma se la faranno questa domanda chi di dovere?

33
Liberiamo Camila (Guest) 07-07-2015 15:51

Scritto da Koko
In sede di valutazione non si può dare la sufficienza a chi perde contro un infortunato perchè non sa rispondere in back di rovescio come Bolelli. E’ un limite troppo grave per un tennista così esperto. Ha avuto tanti allenatori e 10 anni per migliorare quel colpo e lo ha fatto molto poco e poi nei momenti decisivi emerge questo limite in risposta anche contro uno zoppo. Figuraccia!
Fognini sull’erba soffrirà sempre lo stangone con battuta perchè lo impigrisce ulteriormente facendogli vedere un avversario che tiene il servizio in agilità mentre lui a causa della statura deve soffrire e scambiare sempre. L’impigrimento di un giocatore ultimamente pingue (magari questo è evitabile) e il non crederci produce unforced in serie e la sconfitta. Nulla di nuovo sotto il sole e direi che quindi il voto rasenta la sufficienza in quanto è un dato strutturale e non una colpa particolare (5,5).
Lorenzi ha fatto ciò che le sue capacità tecniche gli consentono e già deve accendere un cero al suo allenatore e alla sorte che gli ha consentito di fare un gran finale di carriera protrattosi per anni uscendo dal limitato circuito challenger anallergico sudamericano.
Seppi anche direi che è sulla sufficienza e non di più: un Wimbledon a chiaroscuri per uno che stava quasi mettendo in crisi il RE ad Halle. Impegnato al quinto dal non erbivoro ed imberbe Coric contro Murray ha dimostrato una volta di più la non cattiveria che tanto lo ha limitato nel corso della sua carriera a cominciare dal tappeto rosso steso a Wimbledon all’Agassi a fine carriera di qualche anno fa. Prevedibile.
Vanni prova senza lode nè infamia me lo si esalta perchè è arrivato al tennis che conta in maniera imprevedibile.
Donati:perdere netto con un Giapponese bassino e inoffensivo alla battuta non tenendo un servizo non è esattamente un qualcosa per la quale esaltarsi. A livello di giovani retrocede nella mia considerazione dietro Mager e Gaio dotati di più tecnica e classe. Troppo simil Seppi e piemontesemente solo quadrato senza raffinatezze imprevedibili per esaltare.

Ma come si può criticare Bolelli, che ha fatto un ottima partita contro il n. 5 del mondo? Il giapponese ha mostrato di essere infortunato solo alla fine e fra l’altro nonostante l’infortunio ha servito bene. Fognini è un giocatore senza “testa”, fra l’altro pessimo anche nell’atteggiamento in campo, ha addirittura urlato ad un certo punto: ” quello (riferendosi a Pospsil)da fondocampo è negato…”. Talento sprecato. Seppi ha fatto il suo dovere, è un giocatore serio, tenace, vero professionista , Murray era quotato a 1,03, in patica i bookmakers gli davano il 96% di possibiltà di vittoria. Cosa poteva fare Andreas?Gli altri senza infamia e senza lode. Il grosso guaio è che non abbiamo ricambio e all’orizzonte non ci sono giocatori che possano entrare in futuro almeno nei primi 30. Quindi una situazione pessima dovuta a responsabilità non difficilmente individuabili…..

32
Luca leconte (Guest) 07-07-2015 15:40

purtroppo credo che il limite di. bolelli, seppi e fognini sia la mancanza di cattiveria agonistica, di quella fame che ti porta a non accontentarti del compitino. Anche in questo Wimbledon mi hanno dato l’impressione di accontentarsi di esserci in questo torneo. quanto a Vanni e Lorenzo a loro non si può chiedere di più. Su Donati direi di attendere. certo il ragazzo mostra progressi.

31
Luca da Sondrio (Guest) 07-07-2015 15:07

Seppi 6 – Ha fatto il suo dovere; niente di più.
Lorenzi 6 – Ha fatto ciò che è in grado di fare; di più non poteva.
Vanni 6 – Ha fatto ciò che è in grado di fare; di più non poteva.
Bolelli 4 – Contro un infortunato, chiunque esso sia, bisogna vincere.
Fognini 3 – Il solito Fognini: perdente e disinteressato al tennis.

30
peppe78 07-07-2015 14:56

Scritto da groucho

Scritto da peppe78
Pochezza italica!

Ti riferisci ai tennisti, all’articolo di Orecchio o ai commenti dei post?
Stavolta a mio avviso Orecchio è stato decoroso, i tennisti hanno fatto quello che potevano, solo Fognini per me poteva qualcosa di più con Pospisil, e i commenti degli utenti sono del tutto accettabili. Quindi?

mi riferisco al livello mediocre dei nostri tennisti uomini..un po’ meglio le donne, ma nulla di esaltante.

29
Koko (Guest) 07-07-2015 14:46

In sede di valutazione non si può dare la sufficienza a chi perde contro un infortunato perchè non sa rispondere in back di rovescio come Bolelli. E’ un limite troppo grave per un tennista così esperto. Ha avuto tanti allenatori e 10 anni per migliorare quel colpo e lo ha fatto molto poco e poi nei momenti decisivi emerge questo limite in risposta anche contro uno zoppo. Figuraccia!
Fognini sull’erba soffrirà sempre lo stangone con battuta perchè lo impigrisce ulteriormente facendogli vedere un avversario che tiene il servizio in agilità mentre lui a causa della statura deve soffrire e scambiare sempre. L’impigrimento di un giocatore ultimamente pingue (magari questo è evitabile) e il non crederci produce unforced in serie e la sconfitta. Nulla di nuovo sotto il sole e direi che quindi il voto rasenta la sufficienza in quanto è un dato strutturale e non una colpa particolare (5,5).
Lorenzi ha fatto ciò che le sue capacità tecniche gli consentono e già deve accendere un cero al suo allenatore e alla sorte che gli ha consentito di fare un gran finale di carriera protrattosi per anni uscendo dal limitato circuito challenger anallergico sudamericano.
Seppi anche direi che è sulla sufficienza e non di più: un Wimbledon a chiaroscuri per uno che stava quasi mettendo in crisi il RE ad Halle. Impegnato al quinto dal non erbivoro ed imberbe Coric contro Murray ha dimostrato una volta di più la non cattiveria che tanto lo ha limitato nel corso della sua carriera a cominciare dal tappeto rosso steso a Wimbledon all’Agassi a fine carriera di qualche anno fa. Prevedibile.
Vanni prova senza lode nè infamia me lo si esalta perchè è arrivato al tennis che conta in maniera imprevedibile.
Donati:perdere netto con un Giapponese bassino e inoffensivo alla battuta non tenendo un servizo non è esattamente un qualcosa per la quale esaltarsi. A livello di giovani retrocede nella mia considerazione dietro Mager e Gaio dotati di più tecnica e classe. Troppo simil Seppi e piemontesemente solo quadrato senza raffinatezze imprevedibili per esaltare.

28
lucabalduini 07-07-2015 14:29

@ CM (#1391115)

Ma per favore, su…

27
Gabriele da Ragusa 07-07-2015 14:17

@ kia (#1391209)

Nn ho ben capito. Pensi io abbia ragione o no? Nn che nn ci dorma eh..si cmq ho scbagliato…nn FACCIAMO gli italiani stupidi, mica me ne le lavo le mani. Ma ritengo che un’azione cm MTO vada contestat SEMPRE e abolita completamente. Nn solo se a farla e’ uno straniero pero’.

26
fabio (Guest) 07-07-2015 13:52

ingiusto il 4,5 a Lorenzi che alla sua età su una superficie a lui non congeniale ha lottato alla pari,mi trovo in accordo sugli altri giudizi espressi.

25
Giro82 07-07-2015 13:44

Non avrei dato 4.5 a lorenzi: ho visto tutto il suo incontro e sì, vesely gli era superiore, ma se non fosse stato per sfortuna nera e unpaio di chiamate discutibilissime…

Fognini 4 in generale per la ” ” programmazione ” ” su erba: due tornei 250, uno 500 e uno slam non si possono buttare via così..anche se sei il più incallito dei terraioli!!

d’accordo su seppi, bolelli e vanni

ampia sufficienza per arna e donati

24
Tweener (Guest) 07-07-2015 13:44

Fin troppo generoso!
Seppi a momenti usciva contro uno che non aveva mai visto l’erba e si è fatto abbindolare da un MTO quando era in controllo della partita.
Bolelli ha perso contro un avversario menomato.
Fognini….meglio lasciar perdere…partita buttata come la sua carriera…
Lorenzi e Vanni hanno fatto quello che potevano su una superfice che è ostica per loro.

SEPPI 6,5
BOLELLI 5
FOGNINI 4
VANNI 6
LORENZI 5,5

23
giovanni (Guest) 07-07-2015 13:29

Fognini, voto 3. Non pervenuto. Ormai ritira l’assegno di un turno e alla prossima.

22
intrepid 07-07-2015 13:27

beh… che bolelli non abbia nulla meno di troicki… parliamone. in questo caso il nulla equivale ad un best ranking 12 a confronto di un 36, di un paio di tornei vinti e un po’ di finali e qualche ottavo negli slam… davvero nulla

21
kia (Guest) 07-07-2015 13:05

@ Gabriele da Ragusa (#1391193)

@ Gabriele da Ragusa (#1391193)

non penso hai ragione my friend

20
Gabriele da Ragusa 07-07-2015 12:26

@ gio (#1391087)

Perche il MTO chiesto da lui invece? Nn fate gli italiani stupidi a prescindere

19
groucho (Guest) 07-07-2015 11:39

Scritto da peppe78
Pochezza italica!

Ti riferisci ai tennisti, all’articolo di Orecchio o ai commenti dei post?
Stavolta a mio avviso Orecchio è stato decoroso, i tennisti hanno fatto quello che potevano, solo Fognini per me poteva qualcosa di più con Pospisil, e i commenti degli utenti sono del tutto accettabili. Quindi?

18
Sedano 07-07-2015 11:38

Scritto da CM
vedo sei italiani citati nell’articolo.
Mi risulta nei main draw ce ne fossero 12…
o lo staff di livetennis pensa che Errani, Giorgi, Knapp, Pennetta, Schiavone e Vinci pratichino un altro sport??
o magari abbiano un’altra nazionalità??
e certamente non possono essere considerate meno professionali dei colleghi maschi
Il livello di maschilismo di questo sito è veramente eccessivo
(e ve lo dice uno che tutto si può considerare tranne che un maschio femminista)

Troll o ignorante (nel senso che non conosci le dinamiche del sito)?

17
labicano (Guest) 07-07-2015 11:26

D’accordo quasi su tutto e invito chi scrive a essere meno sgarbato, nei confronti dell’autore e di chi legge.

16
Luca (Guest) 07-07-2015 11:15

Condivido tutto tranne il voto di Bolelli (che mi sembra troppo generoso) e quello di Lorenzi troppo severo,perchè Vesely è un giovane in crescita e Paolo era reduce da un infortunio.

15
son dolori (Guest) 07-07-2015 11:02

italiani tutti insufficienti tranne Seppi.

14
Antonio (Guest) 07-07-2015 10:41

Condivido quasi su tutto. Avrei dato 4 a Fabio e sprecaro qualche elogio in più per il nostro Donati che per l’età e la posizione che occupa in classifica ė il migliore che abbiamo. Se gioca altri due challenger come quelll di Napoli chiude l’anno tra i 100. Speriamo che le quali per gli UsOpen siano positive per lui

13
giucar 07-07-2015 10:30

Sono parzialmente d’accordo con i voti eccetto per Bolelli, il quale ha giocato con un avversario di livello ma palesemente menomato, bastava attuare un minimo di strategia facendolo correre qua e là per portarla a casa. Anche la votaIone di Lorenzi mi pare eccessivamente cattiva, soprattutto se rapportata ai voti di Vanni e Bolelli, Vesely è un tennista giovane, fresco del suo primo titolo atp, e discretamente portato per le superfici erbose, Paolo è stato anche troppo bravo a lottare per due set risoltosi sul filo di lana.

12
LiveTennis.it Staff 07-07-2015 10:26

@ CM (#1391115)

Non è vero assolutamente.
Domani mattina ci sarà quello femminile come già capitato per Roland Garros e Australian Open.
Sono solo i tempi di pubblicazione per un sito internet.

11
superpeppe (Guest) 07-07-2015 10:24

Non sono d’accordo con il voto di bole. Troppo generoso il 6,5 perché è riuscito a perdere con un giocatore che al quinto set era sull’orlo del ritiro e non riusciva neanche a camminare. Quindi un 5 per bolelli è più che generoso

10
peppe78 07-07-2015 10:21

Pochezza italica!

9
CM (Guest) 07-07-2015 10:14

vedo sei italiani citati nell’articolo.
Mi risulta nei main draw ce ne fossero 12…

o lo staff di livetennis pensa che Errani, Giorgi, Knapp, Pennetta, Schiavone e Vinci pratichino un altro sport??
o magari abbiano un’altra nazionalità??

e certamente non possono essere considerate meno professionali dei colleghi maschi

Il livello di maschilismo di questo sito è veramente eccessivo
(e ve lo dice uno che tutto si può considerare tranne che un maschio femminista)

8
Fabri (Guest) 07-07-2015 10:07

Dissento parzialmente, voti troppo benevoli verso Seppi e Bolelli che sono crollati mentalmente prima ancora che nel gioco. Gli avversari erano più forti ma almeno cercare di vendere cara la pelle. Ho visto Andreas fallosissimo, Murray ha vinto senza fare nulla di straordinario…..

7
magilla 07-07-2015 09:37

deprimente come sempre:
“seppi il suo l’ha fatto.ma avrebbe dovuto crederci di più?”….che significa?….orecchio deciditi o è bianco o è nero!

fognini 5- per aver perso contro pospisil ….quindi stesso voto per troicki e ward!!!!….in un torneo dove conta al 70 per cento il servizio e il canadese è degno compatriota di raonic!

bolelli 6.5 per cosa???? “non fosse sceso in campo il nipponico sarebbe alla seconda settimana”…..orecchio in versione otelma anche perché non so con kudla ma dubito che simone avrete battuto cilic!…

vanni 6 per accontentare i fans del forum…..perde al terzo turno Q ancora da saville….perde da Ward che non è certo pospisil….per uno da cui ci aspettavamo da mesi un wimbledon stratosferico o quasi….mah!

lorenzi 4.5 concordo…..

orecchio riprovaci col festival di sanremo!

6
mirko.dllm (Guest) 07-07-2015 09:30

Io invece continuo a ritenere i nostri tennisti ben poco competitivi,e la mancanza di risultati di rilievo,magari per mesi interi come capita troppo spesso,o in modo ricorrente,non è affatto causata dalla sfortuna o da un destino cinico e baro,come si vorrebbe far passare qui.Per dire,tanto per fare l’esempio di un nostro tennista a mio avviso sopravvalutato,e tutt’altro che sfortunato,Bolelli,qualora fosse riuscito a battere un Nishikori mezzo infortunato,come era nelle sue possibilità(ma che poi,neanche a dirlo,puntualmente ha fallito la ghiotta occasione,facendo anche la figura del fesso il bolognese,a mio parere,battendosi praticamente da solo contro un tennista che,bastava spostarlo un po’,per riuscire ad avere la meglio su di lui),poi ad un eventuale terzo turno al massimo(perché la storia insegna,che Bolelli più di due partite ben giocate non riesce a fare),avrebbe lasciato strada,il bolognese,all’avversario di turno,che sarebbe risultato colui che avrebbe approfittato al massimo,a tutti gli effetti,dello spazio lasciato dal nipponico.In sostanza,come accadde in Australia a Melbourne,in cui Seppi fece l’impresa contro Federer,ma poi,quello che ne ha beneficiato più di tutti,dell’uscita del fuoriclasse svizzero,fu Kyrgios,che ottenne un ottimo piazzamento ed un bel po’ di punti per la sua già ottima classifica.

5
Mauro (Guest) 07-07-2015 09:27

@ gio (#1391087)

Break di Seppi ad inizio quarto set, Murray moribondo a farsi massaggiare la spalla…3 minuti dopo, continui “c’mon” di Murray e servizi oltre i 200. Premesso che l’errore è di Seppi che si è fatto distrarre (molto ma molto ma molto probabilmente, avrebbe perso anche senza questa sceneggiata), Murray è stato veramente disgustoso. Un campione (lo vedo stra-favorito per Wimbledon) non ha bisogno di questi trucchi contro il numero 27 del mondo.

4
Corsoever (Guest) 07-07-2015 08:54

E bravo il nostro orecchio, questo sí che é un articolo di livello.

3
gio (Guest) 07-07-2015 08:43

ottimo seppi..e’ solo stato vittima di quella pagliacciata ( comportamento poco onesto )del finto mal di spalla del suo avversario..il circuito dovrebbe multare x questi episodi..xhe’ non lo fa ?? ((( chi ha visto il match sabato lo sa..tutta una messa in scena.. l avversario del nostro n1 stave perdendo 6,7 games di fila..si e’inventato sto fintissimo dolore..andreas non ha Saputo continuare, spezzato dal ritmo grz alla bravata del suo avversario..big shame…il 5 nto set era li’ ad un passo..tutto sarebbe potuto succedere……x gli altri dico…che fognini..deve fare come ha fatto quando esplose in germania ( 2 tornei fatti bene )…e tutto sara’ passato..lorenzi, vanni, donati fanno quello che possono….e’ un impresa ogni match ormai…peccato x bolelli…beffato dal falso cortese nipponico…forza ragazzi,…l anno tennistico e’ al giro di boa..avere ancora 5 mesi x dimostrare quanto valete…allez!!!

2
giorgio (Guest) 07-07-2015 08:26

Concordo con i voti.

1