Amara sconfitta ATP, Copertina

ATP Rio de Janeiro: Amarissima sconfitta per Marco Cecchinato. L’azzurro manca due match point e viene sconfitto da Nieminen

16/02/2015 20:56 53 commenti
Marco Cecchinato classe 1992, n.156 del mondo
Marco Cecchinato classe 1992, n.156 del mondo

Amara sconfitta per Marco Cecchinato che manca due match point e viene eliminato all’esordio nel torneo ATP 500 di Rio de Janeiro ($1.414.550, terra).

L’azzurro, che era alla caccia del primo successo nel circuito maggiore, è stato superato da Jarkko Nieminen, classe 1981, n.77 atp, con il risultato di 46 63 75 dopo 2 ore e 3 minuti di partita.

Da segnalare che Cecchinato nel terzo parziale avanti per 5 a 3 e servizio a disposizione ha mancato due match point dopo aver commesso due errori gratuiti.

Primo set: Marco piazzava il break decisivo sul 2 pari quando toglieva a 30, dal 30-15, il servizio al giocatore finlandese.
Sul 5 a 4 Cecchinato, impegnato a servire per il set, annullava due palle break dal 15-40 ed alla prima palla set a disposizione vinceva la frazione per 6 a 4.

Secondo set: Cecchinato sul 2 a 3, dal 30 a 0, cedeva un lungo game ai vantaggi, con Jarkko che piazzava il break al terzo tentativo e poi sul 5 a 3, teneva ai vantaggi il turno di battuta, ma senza annullare palle break, vincendo in questo modo il secondo set per 6 a 3.

Terzo set: Marco avanti per 5 a 2, grazie al break nel secondo game (a 0), sul 5 a 3 serviva per il match e dopo aver mancato due palle match (con due gratuiti), commetteva sul 40 pari un deleterio doppio fallo e poi sul break point giocava una brutta palla corta, con Nieminen che chiudeva con un diritto vincente ed il Ceck che metteva in rete il successivo colpo.
Sul 5 pari l’azzurro continuava con il momento negativo e commetteva anche un doppio fallo sullo 0 a 15, prima di subire il break a 15, con una complicata volèe di rovescio sbagliata sulla palla break, dopo un pessimo attacco di rovescio, e poi nel gioco successivo Nieminen teneva a 15 il turno di servizio e portava a casa la partita per 7 a 5, con l’azzurro che tirava fuori un rovescio lungolinea sulla palla match.

La partita punto per punto

ATP Rio De Janeiro
Marco Cecchinato
6
3
5
Jarkko Nieminen
4
6
7
Vincitore: J. NIEMINEN

M. Cecchinato – J. Nieminen
6 Aces 4
4 Double Faults 2
64% 1st Serve % 58%
46/69 (67%) 1st Serve Points Won 39/49 (80%)
19/38 (50%) 2nd Serve Points Won 21/36 (58%)
4/7 (57%) Break Points Saved 0/2 (0%)
15 Service Games Played 16
10/49 (20%) 1st Return Points Won 23/69 (33%)
15/36 (42%) 2nd Return Points Won 19/38 (50%)
2/2 (100%) Break Points Won 3/7 (43%)
16 Return Games Played 15
65/107 (61%) Total Service Points Won 60/85 (71%)
25/85 (29%) Total Return Points Won 42/107 (39%)
90/192 (47%) Total Points Won 102/192 (53%


TAG: , , ,

53 commenti. Lasciane uno!

Koko (Guest) 18-02-2015 20:01

Scritto da Miiiiii

Scritto da Koko
Una cosa mi sorprende in questi tornei esteri: qualsiasi stato sia rappresentato contro un nostro tennista ha più tifosi di quelli Italiani! Finlandesi vocianti si udivano e hanno inquadrato una coppia con bandiera Finnica mentre il tricolore latita. Nazioni nordiche e distanti di 5 milioni di abitanti si ritrovano in capo al mondo come tifosi piu di una nazione di emigranti come la nostra. Paradossale direi. In particolare in Argentina in un match Fognini contro ipotetico Norvegese vi dovrebbe essere uno sbandieramento di tricolore pazzesco e invece vedremmo solo primi piani di turisti con il casco e le corna vikinghe a fare il tifo Ai Mondiali di calcio è anche peggio con curve arancioni Olandesi e 4 gatti nostrani!

Facci avere uno stipendio come quello norvegese (o anche finlandese va bene), e poi andiamo anche noi in Argentina a tifare gli azzurri

Sembrerebbe una affermazione di buonsenso ma… la teoria economica riconosce che laddove ci sono poveri in crisi esistono partimenti straricchi gaudenti che hanno approfittato della crisi. E’ possibilissimo dunque che vi siano molti Italiani arricchiti in grado di viaggiare ma forse in effetti si nascondono e non sbandierano in Brasile ! 🙂

53
becu rules (Guest) 17-02-2015 21:34

Scritto da pastaldente
Gli italiani ormai sono un dato di fatto: sprecano match point e poi perdono. Una garanzia

ah infatti quell’italiano di Vesely si è fatto fregare dalla Fogna ceca…!!??? I tennisti più deboli o bassi in classifica spesso, se non sfruttano l’occasione, vengono raggiunti e si giocano il match su pochi punti, perdono dai piu’ forti/esperti.
Punto.
Italiani, cechi, kazaki o cileni indistintamente

52
pastaldente 17-02-2015 20:38

Gli italiani ormai sono un dato di fatto: sprecano match point e poi perdono. Una garanzia 😎

51
Andy86 (Guest) 17-02-2015 11:32

Scritto da Koko
Una cosa mi sorprende in questi tornei esteri: qualsiasi stato sia rappresentato contro un nostro tennista ha più tifosi di quelli Italiani! Finlandesi vocianti si udivano e hanno inquadrato una coppia con bandiera Finnica mentre il tricolore latita. Nazioni nordiche e distanti di 5 milioni di abitanti si ritrovano in capo al mondo come tifosi piu di una nazione di emigranti come la nostra. Paradossale direi. In particolare in Argentina in un match Fognini contro ipotetico Norvegese vi dovrebbe essere uno sbandieramento di tricolore pazzesco e invece vedremmo solo primi piani di turisti con il casco e le corna vikinghe a fare il tifo Ai Mondiali di calcio è anche peggio con curve arancioni Olandesi e 4 gatti nostrani!

Ho spesso notato anche io questa cosa, però una spiegazione c’è… siamo un paese ridotto alla fame, ormai pochissimi possono permettersi di andare in ferie a spendere soldi durante l’anno per cose poi abbastanza futili come gli eventi sportivi…

50
Davidnash89 17-02-2015 10:41

@ Miiiiii (#1268816)

E anche trenta giorni di ferie regolarmente date e pagate

49
donato (Guest) 17-02-2015 10:37

@ becu rules (#1268750)

ribadisco il concetto che la nostra scuola abbia prodotto tennisti dotati di una tecnica di gioco a cui non corrispondeva altrettanta forza mentale che come tu sai nel tennis è fondamentale.
che in pratica equivale a dire che non riescono a valorizzare le loro qualità al contrario di altri tennisti che mediocri nel loro repertorio sono dotati di grande determinazione.
ovvio che qualche impresa isolata possa ugualmente riuscire .
per correttezza aggiungo che le uniche ecezzioni sono stati barazza,caratti ,starace
sarebbe interessante proseguire il discorso indagando sulle cause ma aspetto,con impazienza, il post della redazione di live tennis in modo da affrontare più direttamente la questione principale ,ovvero perchè sono 40 anni che non abbiamo campioni nonostante un numero di praticanti fra i più alti al mondo

48
Miiiiii (Guest) 17-02-2015 09:24

Scritto da Koko
Una cosa mi sorprende in questi tornei esteri: qualsiasi stato sia rappresentato contro un nostro tennista ha più tifosi di quelli Italiani! Finlandesi vocianti si udivano e hanno inquadrato una coppia con bandiera Finnica mentre il tricolore latita. Nazioni nordiche e distanti di 5 milioni di abitanti si ritrovano in capo al mondo come tifosi piu di una nazione di emigranti come la nostra. Paradossale direi. In particolare in Argentina in un match Fognini contro ipotetico Norvegese vi dovrebbe essere uno sbandieramento di tricolore pazzesco e invece vedremmo solo primi piani di turisti con il casco e le corna vikinghe a fare il tifo Ai Mondiali di calcio è anche peggio con curve arancioni Olandesi e 4 gatti nostrani!

Facci avere uno stipendio come quello norvegese (o anche finlandese va bene), e poi andiamo anche noi in Argentina a tifare gli azzurri :mrgreen:

47
Figologo (Guest) 17-02-2015 09:23

Uno che ha vinto cinque tornei futures su sei finali disputate, un challenger perdendo due finali di cui una contro Pablo Cuevas che lo ha piallato tecnicamente, che ha vinto numerose partite al terzo set (ad esempio contro Gimeno Traver in semifinale a Mestre), si presenta nel primo 500 della sua vita, sciupa due match point e abbiamo automaticamente uno che non risolverà mai i patologici problemi di testa che attanagliano una nazione tennistica?

Ma questa è una opinione o una bestialità?

Vorrei che mi rispondesse Livetennis.it, l’altro giorno lo staff ha tirato in ballo le opinioni, che sono legittime, ma vorrei sapere cosa ne pensa lo staff.

46
ILSanto (Guest) 17-02-2015 09:21

Brutta sconfitta

45
Figologo (Guest) 17-02-2015 09:11

Scritto da manuel
ma ogni singolo italiano è cosi,si procura un vantaggi,lo butta via e poi si sconcentra e bye bye,tipico italiano ,insomma…
ma almeno c’ha provato…

Poi si sconcentra e io mi SCONCERTO.

44
antonino (Guest) 17-02-2015 08:00

@ becu rules (#1268750)

Scusa ma Nieminem ha 32 anni e a livello di terra battuta tra i primi cento e tra i più abbordabili, ieri regalava abbastanza,quando lo vuoi battere un giocatore cosi se non in quella occasione. Vuol dire che non ci siamo a quel livello,ma di testa purtroppo, non di colpi,è questa la cosa grave, perché di colpi si può lavorarci ma di testa per noi italiani e molto difficile…

43
antonino (Guest) 17-02-2015 07:56

@ becu rules (#1268750)

42
keope77 (Guest) 17-02-2015 01:52

Ragazzi, ho visto il match dal vivo, così come dal vivo ho visto la battaglia a 35 gradi di ieri. Cecchinato ha retto il terzo set solo di nervi e di voglia, ma vi assicuro che non ne aveva più. Chiaro che una volta arrivato a match point devi vincerla, ma a mio modo di vedere ha già fatto un miracolo ad arrivarci al match point.

41
becu rules (Guest) 17-02-2015 01:14

Scritto da donato
condivido la delusione di chi è stanco di vedere troppi match regalati dai tennisti italiani
purtroppo sembra che quando arriva il momento mancano gli attributi
anche il lodevolissimo vanni ieri serviva per il titolo…
il fogna poi è al livello di un eunuco e per seppi il discorso non cambia
in generale si potrebbe affermare che la scuola italiana produce talenti..

Non è questione di italiani, svizzeri o croati.
E’ che nel tennis, se il giocatore PALESEMENTE più debole non sfrutta il momento di superiorità per portare a casa il match, spesso finisce per perdere, per disabitudine a giocare certi punti in match importanti, perché sente alla pressione, perché non sa quando avrà un’altra occasione simile etc etc. Se a ruoli invertiti Vanni fosse stato numero 27 e Cuevas 149 ti posso assicurare che la partita la portava a casa, anche giocando peggio. Tanto è che oggi la Pennetta (num 14 wta) ha ribaltato la partita annullando 4 match points alla Georges (num 65) e anche il vituperato Fognini non è riuscito a perdere a Wimbledon dello scorso anno da tale Alex Kutnetsov nonostante fosse sotto di due set e fosse inguardabile. Se Cecchinato è numero 153 e non molto lontano dal best ranking e Nieminen sta al 77 ma è stato anche 13 al mondo vuol dire che ci sono ancora due o tre categorie di differenza tra i due e se giocano 10 volte almeno 8 le vince il finlandese…poi ok siamo qui tutti a sperare nei risultati contro pronostico o nell’impresa, ma prendersela con i nostri quando (numeri e classifiche alla mano) sono più deboli dei loro avversari mi sembra abbastanza ingiusto.

40
pollicino (Guest) 17-02-2015 00:26

Scritto da stef
fosse stato Seppi al posto di Nieminen parleremmo di tattica della pantera. Ma essendo finlandese…tattica dell’alce puo andare bene?

😆
Cmq un vero peccato!

39
manuel (Guest) 17-02-2015 00:25

ma ogni singolo italiano è cosi,si procura un vantaggi,lo butta via e poi si sconcentra e bye bye,tipico italiano ,insomma…
ma almeno c’ha provato…

38
Andreas Seppi 17-02-2015 00:13

Nooo pecccato!

37
stef (Guest) 16-02-2015 23:51

fosse stato Seppi al posto di Nieminen parleremmo di tattica della pantera. Ma essendo finlandese…tattica dell’alce puo andare bene?

36

Non riesco a comprendere chi vede il bicchiere mezzo pieno. Cosa vuol dire che è stato vicinissimo alla vittoria? Alla fine quando si parla degli italiani si parla sempre di essere andati vicini alla vittoria e non di aver mai vinto una partita, il più delle volte sia chiaro.

35
Antony_65 (Guest) 16-02-2015 23:45

Scritto da Koko
Una cosa mi sorprende in questi tornei esteri: qualsiasi stato sia rappresentato contro un nostro tennista ha più tifosi di quelli Italiani! Finlandesi vocianti si udivano e hanno inquadrato una coppia con bandiera Finnica mentre il tricolore latita. Nazioni nordiche e distanti di 5 milioni di abitanti si ritrovano in capo al mondo come tifosi piu di una nazione di emigranti come la nostra. Paradossale direi. In particolare in Argentina in un match Fognini contro ipotetico Norvegese vi dovrebbe essere uno sbandieramento di tricolore pazzesco e invece vedremmo solo primi piani di turisti con il casco e le corna vikinghe a fare il tifo Ai Mondiali di calcio è anche peggio con curve arancioni Olandesi e 4 gatti nostrani!

Stiamo troppo bene in Italia… 😛

34
Alessandro (Guest) 16-02-2015 22:53

Il braccino è saltato fuori nel momento più caldo del match. Peccato, perchè avrebbe meritato il successo. La disabitudine a giocare match a questi livelli ha certamente avuto il suo peso. Comunque servizio e dritto di buon livello, rovescio da migliorare obbligatoriamente. se vi riuscirà in tempi relativamente brevi, una carriera tra la centesima e la cinquantesima posizione mondiale non è una chimera.

33
donato (Guest) 16-02-2015 22:46

condivido la delusione di chi è stanco di vedere troppi match regalati dai tennisti italiani
purtroppo sembra che quando arriva il momento mancano gli attributi
anche il lodevolissimo vanni ieri serviva per il titolo…
il fogna poi è al livello di un eunuco e per seppi il discorso non cambia
in generale si potrebbe affermare che la scuola italiana produce talenti..

32
Figologo (Guest) 16-02-2015 22:32

Scritto da Massimiliano
Ragazzi è vero il ceck ha buttato una partita già vinta, è stato di una ingenuità disarmante. Cmq vi faccio notare che per chi lo segue come me da qualche anno c’è stato un miglioramento incredibile nel rovescio. Chiaramente rimane un colpo da migliorare, ma oggi ha trovato degli angoli che non gli avevo mai visto fare prima. Portiamo pazienza il ceck (oggi in versione Giorgi) si farà .

mi fa piacere che uno che segue cecchinato da qualche anno e che sicuramente ha più competenza di me confermi quanto ha percepito il mio occhio da dilettante

31
J (Guest) 16-02-2015 22:31

Bicchiere mezzo pieno: ha giocato alla pari anzi meglio di un giocatore solido come Nieminen.
Bicchiere mezzo vuoto: ha buttato nel cesso una partita già vinta.

Cecchinato fatica a sbloccarsi a livello Atp, ha spesso giocato belle partite, togliendo set a buoni giocatori come Seppi, Garcia Lopez, Nieminen, Fognini, ma alla fine gli è sempre mancato il guizzo finale. Il livello per poter diventare non un campione, ma un buon top 50 c’è, ma ci sono ancora un po’ di cose da sistemare.

30
lelegenny (Guest) 16-02-2015 22:30

Scritto da Massimiliano
Ragazzi è vero il ceck ha buttato una partita già vinta, è stato di una ingenuità disarmante. Cmq vi faccio notare che per chi lo segue come me da qualche anno c’è stato un miglioramento incredibile nel rovescio. Chiaramente rimane un colpo da migliorare, ma oggi ha trovato degli angoli che non gli avevo mai visto fare prima. Portiamo pazienza il ceck (oggi in versione Giorgi) si farà .

6

29
becu rules (Guest) 16-02-2015 22:29

Un buon match, per il suo livello attuale, fino agli ultimi games dove è andato in confusione totale. Concordo sul fatto che senza un colpo particolarmente forte ed una personalità che sembra ancora piuttosto fragile è dura riuscire a portare a casa partite a livello ATP e quindi a scollinare il traguardo dei top 100. Più che la sconfitta, che ci può stare con un giocatore esperto come il finlandese mi ha un po’ deluso l’atteggiamento, sembrava già quasi rassegnato, ha sbagliato tatticamente tutte le scelte (insistendo con delle palle corte assurde) ed ha dato l’impressione di essere il primo a non crederci. Spero però che insista nel giocare le quali degli Atp invece che cercare qualche punto più facile nei challenger, è l’unico modo di aumentare l’esperienza e quindi la confidenza nel gestire partite ad un certo livello.

28
pallettaro (Guest) 16-02-2015 22:24

queste sono le sconfitte che lo faranno crescere. E’ inutile recriminare su match point o altro. Come la settimana di Vanni ci ha dimostrato ormai nel tennis c’è un grandissimo equilibrio. La differenza la fanno i piccoli dettagli, soprattutto per ragazzi che giocano a tennis da quando sono bambini. Oggi il numero 400 al mondo ha battuto Hanescu, ma si possono citare tanti e troppi esempi. Oggi Cecchinato aveva l’impresa alla sua portata, ma ha avuto tanta e troppa paura, caratteristica dei giocatori mediocri, quale Cecchinato purtroppo è.

27
pastrocchio (Guest) 16-02-2015 22:19

@ Lupu (#1268615)

la vittoria sarebbe stata ben gradita, ma:
-giocava con un quasi ex tennista
-nel momento cruciale ha mostrato un braccino dei peggiori
-rimane un giocatore modesto, magari entrerà per un periodo nei top 100 , glielo auguro, e morta la

26
kicks (Guest) 16-02-2015 22:17

@ laver (#1268611)

ottima analisi

25
Koko (Guest) 16-02-2015 22:08

Una cosa mi sorprende in questi tornei esteri: qualsiasi stato sia rappresentato contro un nostro tennista ha più tifosi di quelli Italiani! Finlandesi vocianti si udivano e hanno inquadrato una coppia con bandiera Finnica mentre il tricolore latita. Nazioni nordiche e distanti di 5 milioni di abitanti si ritrovano in capo al mondo come tifosi piu di una nazione di emigranti come la nostra. Paradossale direi. In particolare in Argentina in un match Fognini contro ipotetico Norvegese vi dovrebbe essere uno sbandieramento di tricolore pazzesco e invece vedremmo solo primi piani di turisti con il casco e le corna vikinghe a fare il tifo 😆 Ai Mondiali di calcio è anche peggio con curve arancioni Olandesi e 4 gatti nostrani!

24
Guido (Guest) 16-02-2015 22:05

E ha giocato alla pari con il numero 70 del mondo. Certo era meglio vincerla sta partita, ma se conferma sto livello arriva presto nei 100

23
Lupu (Guest) 16-02-2015 21:56

sconfitta da italiano….mentalità italiana….bla bla bla…commenti sempliciotti… si è pur sempre qualificato per un atp 500, migliorerà

22
peter1907 16-02-2015 21:54

Mi dispiace, ma giocatore veramente mediocre Cecchinato.. non ha un solo colpo che lo caratterizzi, che possa risultare decisivo nei momenti più importanti! Rovescio abbastanza banale, diritto e servizio discreti, palle corte e gioco a rete meglio lasciar perdere i giudizi.. e poi ennesimo giocatore che non riesce a chiudere le partite! Cavolo non si può sempre avere paura, manco fosse la finale del roland garros!
Direi onesto mestierante che costruirà la sua carriera sulla terra, attestandosi attorno al 100esimo posto, con qualche capatina magari nei top80, grazie ai challenger..
leggo di paragoni con volandri, ma la sua carriera cecchinato la vedrà col binocolo!
Questa è la mia opinione, chiaramente spero di sbagliarmi
Dai ceck:)

21
Massimiliano (Guest) 16-02-2015 21:52

Ragazzi è vero il ceck ha buttato una partita già vinta, è stato di una ingenuità disarmante. Cmq vi faccio notare che per chi lo segue come me da qualche anno c’è stato un miglioramento incredibile nel rovescio. Chiaramente rimane un colpo da migliorare, ma oggi ha trovato degli angoli che non gli avevo mai visto fare prima. Portiamo pazienza il ceck (oggi in versione Giorgi) si farà .

20
laver 16-02-2015 21:52

ho visto pochi pezzi della partita e cecchinato lo conosco poco: però da quel che ho visto il potenziale e’ veramente modesto. rovescio con il corpo che cade sempre indietro e quindi palla spesso corta e con poco peso, nel dritto la spalla tende a non rimanere in linea e la palla se ne va. L’unico colpo che trovo discreto è la seconda palla di servizio che mi sembra sempre bella carica. I drop che ho visto invece non mi sembravano proprio il suo pane..

19
peppe78 16-02-2015 21:47

Scritto da Servelloni Mazzanti vien dal Mare
Sempre a noi, sempre a noi! Mai una gioia

ecco! Propongo questo post come nome del sito.. Livetennis.it (Sempre a noi, sempre a noi! Mai una gioia)

18
peppe78 16-02-2015 21:45

sconfitta da “italiano”.. nulla di nuovo, insomma.

17
Gabriele Firenze 16-02-2015 21:38

Scritto da Koko
In generale noto una cosa da Fognini svagato in quel non giocarsi il game di servizio di Nieminen sul 5-2. Qualsiasi giocatore non Italiano sul 5-2 si gioca la vita in risposta e non si rilassa mentre da Fogna in poi gli Italiani con mentalità “sbracona” tendono a mollare per giocarsi tutto alla battuta sul 5-3! Emerita ingenuità perchè un game di risposta anonimo ma decisivo può essere molto più abbordabile di uno in cui devi chiudere al servizio che può tradire persino un Karlovic nostrano come Vanni! Figuriamoci Cecchinato che non mi sembra altrettanto dotato al servizio che è di piazzamento ma lento e con il dritto che spesso gli partiva per la tangente in uscita dalla battuta. Per cui la sconfitta è in parte di stanchezza fisica ma soprattutto di ingenuità mentale. L’Italiano tende a spaventarsi se deve essere lui a condurre come di recente ha dimostrato anche Bolelli decidendo di andare in risposta a Raonic dopo aver vinto il sorteggio. E’ la mentalità di chi non vuole o non sa prendersi respondabilità importanti e lascia al caso o allo stellone parte importante del suo destino.

Come sempre quoto al 100%. In più aggiungo che sul 5-2 un volpone navigato (o comunque NON italiano) che va col proprio servizio sul 5-3 si carica e intravede la possibilità di rientrare e ovviamente nel gioco successivo (con l’avversario che serve) s’impegna al massimo. Proprio com’è successo nel match perso da Marco.

16
Gabriele Firenze 16-02-2015 21:34

Ch roba!!!! Aveva il match in mano… 😯

15
Phoedrus (Guest) 16-02-2015 21:32

Scritto da Koko
In generale noto una cosa da Fognini svagato in quel non giocarsi il game di servizio di Nieminen sul 5-2. Qualsiasi giocatore non Italiano sul 5-2 si gioca la vita in risposta e non si rilassa mentre da Fogna in poi gli Italiani con mentalità “sbracona” tendono a mollare per giocarsi tutto alla battuta sul 5-3! Emerita ingenuità perchè un game di risposta anonimo ma decisivo può essere molto più abbordabile di uno in cui devi chiudere al servizio che può tradire persino un Karlovic nostrano come Vanni! Figuriamoci Cecchinato che non mi sembra altrettanto dotato al servizio che è di piazzamento ma lento e con il dritto che spesso gli partiva per la tangente in uscita dalla battuta. Per cui la sconfitta è in parte di stanchezza fisica ma soprattutto di ingenuità mentale. L’Italiano tende a spaventarsi se deve essere lui a condurre come di recente ha dimostrato anche Bolelli decidendo di andare in risposta a Raonic dopo aver vinto il sorteggio. E’ la mentalità di chi non vuole o non sa prendersi respondabilità importanti e lascia al caso o allo stellone parte importante del suo destino.

Ho pensato la stessa cosa anche io vedendo il punto dello 40-0 mi pare, quando Nieminen ha fatto un attacco neanche troppo angolato e Cecchinato non si è manco sforzato di arrivarci, passeggiava.
E’ uscito dal match in quel momento.
Mai rilassarsi.

14
Emmebi (Guest) 16-02-2015 21:28

Nel tennis chi sbaglia la paga cara e chi non si …a sotto vince la gara.

13
roberto (Guest) 16-02-2015 21:19

cecchinato e travaglia sono i primi ricambi a fognini seppi bolelli lorenzi e se dio vuole un giovane come vanni .

12
Koko (Guest) 16-02-2015 21:19

Scritto da brizz
cecchinato ha sciupato 2 match point in maniera davvero banale

Sembrava quasi nel secondo match-point che non abbia voluto approfittare spostandosi sul dritto e chiudenddo facilmente! E’ notorio che Cecchinato in genere fa di tutto per spostarsi sul colpo preferito ma sulla mezza volee steccata del Finlandese si è girato assurdamente su di un rovescio da sempre per lui deboluccio! Pazzesco.

11
quentin81 (Guest) 16-02-2015 21:15

L’unico aspetto positivo é che un utente non pubblicherà post di qualche anno fa dove molti (tra cui ci sono pure io :mrgreen: ) dicevano che CheK manca di killer instict e di aggressività quando conta…. Per il resto sono sempre convinto che ci entra benissimo nei 100, però mi annoia..mi diverto molto di più a vedere Vanni ,Arnaboldi e Virgili

10
quentin81 (Guest) 16-02-2015 21:15

L’unico aspetto positivo é che un utente non pubblicherà post di qualche anno fa dove molti (tra cui ci sono pure io :mrgreen: ) dicevano che CheK manca di killer instict e di aggressività quando conta…. Per il resto sono sempre convinto che ci entra benissimo nei 100, però mi annoia..mi diverto molto di più a vedere Vanni ,Arnaboldi e Virgili

9
brizz 16-02-2015 21:13

cecchinato ha sciupato 2 match point in maniera davvero banale

8
FVG (Guest) 16-02-2015 21:12

Brutta occasione buttata via. Nieminen in versione balneare nella parte centrale del terzo. Cecchinato aveva anche iniziato bene il game in cui ha servito per il match con un ace, poi una stecca orrenda di rovescio e una palla corta a metà campo tra le nefandezze.

A un vecchio califfo come il filandese se lo tieni in partita ti punisce. Un vero peccato perché nel Cecchinato fino a quel momento stava facendo bene. Oggettivamente a livello ATP si può sperare in pochi match più facili di quello di oggi per sbloccarsi.

7
antonino (Guest) 16-02-2015 21:08

Io non potrei mai fare l’allenatore di un tennista perché dopo aver visto Cecchinato sciupare maldestramente i due match point giocati in maniera sciagurata ( soprattutto quello con la smorzata sul diritto di Nieminen senza senso e senza essere tra i suoi colpi migliori)non so cosa gli avrei fatto. Sono veramente deluso essendo suo conterraneo e tifoso, ma devo onestamente dire che cosi … non si và tra i primi cento.Tra l’altro già l’anno scorso gli avevo visto perdere una partita al challenger di Caltanissetta, sprecando molto.Speriamo per lui che diventi più solido soprattutto di testa.

6
Koko (Guest) 16-02-2015 21:08

In generale noto una cosa da Fognini svagato in quel non giocarsi il game di servizio di Nieminen sul 5-2. Qualsiasi giocatore non Italiano sul 5-2 si gioca la vita in risposta e non si rilassa mentre da Fogna in poi gli Italiani con mentalità “sbracona” tendono a mollare per giocarsi tutto alla battuta sul 5-3! Emerita ingenuità perchè un game di risposta anonimo ma decisivo può essere molto più abbordabile di uno in cui devi chiudere al servizio che può tradire persino un Karlovic nostrano come Vanni! Figuriamoci Cecchinato che non mi sembra altrettanto dotato al servizio che è di piazzamento ma lento e con il dritto che spesso gli partiva per la tangente in uscita dalla battuta. Per cui la sconfitta è in parte di stanchezza fisica ma soprattutto di ingenuità mentale. L’Italiano tende a spaventarsi se deve essere lui a condurre come di recente ha dimostrato anche Bolelli decidendo di andare in risposta a Raonic dopo aver vinto il sorteggio. E’ la mentalità di chi non vuole o non sa prendersi respondabilità importanti e lascia al caso o allo stellone parte importante del suo destino.

5
Servelloni Mazzanti vien dal Mare (Guest) 16-02-2015 21:07

Sempre a noi, sempre a noi! Mai una gioia

4
Roger Rose (Guest) 16-02-2015 21:02

Nooooooooo

3
magilla (Guest) 16-02-2015 21:01

io voglio vedere l’aspetto positivo facendo finta di non avere visto come ha perso ;-):
a 2 punti dalla vittoria con un attuale top 100 anche se un po’ in discesa…..speriamo che gli serva come esperienza!

2
genoa 16-02-2015 21:01

Sconfitta giusta…onore al finlandese che ha lottato sempre

1