14 anni fa il primo successo di Federer Copertina, Generica

14 anni fa Roger Federer vinceva il suo primo titolo ATP

04/02/2015 20:29 15 commenti
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo

Era il 4 Febbraio 2001, Roger Federer a 19 anni e sei mesi vinceva il suo primo titolo ATP in quel di Milano sconfiggendo in finale il francese Julien Boutter.

Sono passati 14 anni ed il campione svizzero ha fatto in tempo di vincere altri 82 titoli ed è ancora il n.2 del mondo.


TAG: ,

15 commenti. Lasciane uno!

marcopiper 05-02-2015 22:56

C’è il video su youtube…quello che vedo non mi pare uno stadio vuoto, anzi…

15
GIALAPPA SBANDY REMIX 05-02-2015 22:22

Io ho indovinato i numeri 1 di Courier e Safin, quando erano ancora lontani dal farlo. Ho pronosticato Starace top 20 quando era fuori dai 200.
Federer quando lo vidi giocare a Milano il primo torneo pensai … ” ma se tira tutto fuori dalle righe ? Dov’è tutto sto fenomeno futuro di cui si parla ? Se arriva nei 30 è un miracolo ! ” …
Per il pubblico.
Milano è sempre stata deserta nei primi turni nella sessione mattutina e pomeridiana. Soprattutto alle prime partite del mattino. Ma … in settimana. Ricordo che per vedere Livraghi – Charpentier nelle quali, nella palestra dell’Italian Forum On Line di Piazzale lotto, era un problema entrare.
Le quali al Sabato ed alla Domenica riempivano più che gli incontri fino ai quarti di finale.
Costavano più poco ed inoltre la gente non lavora.
E ti vedevi un Robredo – Muller nelle quali. Li ci ho preso : questi due come minimo fanno una semi in uno slam.
La sera l’incontro di singolo ( una o due partite al massimo ) riempiva invece.
Sabato e Domenica Semi e finale erano piene.

14
Phoedrus (Guest) 05-02-2015 17:55

A 19 anni e 6 mesi non sei giovanissimo, ma considerando quello che ha fatto nei successivi 14 anni direi che ha ben recuperato il ritardo iniziale.

13
pippo (Guest) 05-02-2015 14:59

C’ero.
Mio figlio di 9 anni che insieme a suo fratello più che guardare la partita pensavano a rincorrersi sugli spalti… adesso, da grande fan di Roger, si mangia le mani per ricordarsi poco o nulla di quella partita.
E Lea Pericoli che durante la premiazione augurava allo svizzero un luminoso avvenire…

12
Il Ghiro (Guest) 05-02-2015 12:29

Scritto da wafer
All’epoca facevo il fotografo a bordocampo, ma ero andato solo alla semifinale di Federer.
P.S. Che tristezza gli spalti semivuoti nonostante un pacco di biglietti gratuiti offerti dagli sponsor.

E’ il problema atavico di Milano, facevi fatica a riempire i palazzetto co Mc Enroe al suo massimo, nella Milano da bere degli anni 80, dove i soldi giravano.
Ho visto Mc Enroe/Becker, quando Boris era giovanissimo, c’era così poca gente che pensavo di essere sul divano di casa.
Vale anche per il basket, appena l’olimpia non è più stata top europeo c’erano un sacco di spettatori vestiti da posto vuoto…
Ricordo quando vidi la semifinale tra Ivanisevic e Pescosolido, in serata c’era anche la semi con Camporese, sembrava il deserto al Forum.
Riempire con la promessa Kyrgios oggi, sarebbe inconcepibile.
Come allora lo era per un certo Federer, giovane di buone speranze.
Paradossalmente, per 25 anni circa, se compari i matches che si giocavano a Roma con Mancini, Perez Roldan ecc., ecc. e quelli di Milano, non c’era gara come spettacolarità.

11
wafer 05-02-2015 12:12

All’epoca facevo il fotografo a bordocampo, ma ero andato solo alla semifinale di Federer.

P.S. Che tristezza gli spalti semivuoti nonostante un pacco di biglietti gratuiti offerti dagli sponsor.

10
Il Ghiro (Guest) 05-02-2015 11:20

Scritto da christian
@ Il Ghiro (#1256913)
veramente lo disse tommasi e non clerici

Sicuro?
Eh, anche i ghiri fanno figure di nutella allora…
Ricordavo Clerici.
Non ho mai rivisto quella partita, vado a ricordi, uno dei quali è l’impressione straordinaria che mi fece Edberg, lo scherzo’ dall’inizio alla fine, più di quanto dica il punteggio finale , già netto di suo.

9
christian (Guest) 05-02-2015 11:09

@ Il Ghiro (#1256913)

veramente lo disse tommasi e non clerici :mrgreen:

8
Il Ghiro (Guest) 05-02-2015 07:42

Scritto da GIALAPPA SBANDY REMIX
Non ricordavo male : 31 anni fa Edberg vinceva a Milano il suo primo titolo ATP battendo in finale, a soli 18 anni, Mats Wilander.
Erano i tempi d’oro del tennis della nidiata svedese post Borg.
Forse indovino anche Enqvist a Bolzano …

Io c’ero quando la giovane speranza svizzera vinse il torneo, mentre, per dirti la differenza dei tempi, Edberg/Wilander fu trasmessa in diretta da canale 5.
Ho ancora ricordi del commento di Clerici e Tommasi, che vedevano per la prima volta Edberg.
Riassumendolo e’ stato un crescendo rossiniano, “ha dei bei colpi”, “direi che è proprio forte”, “questo può’ diventare un campione” , fino all’ immortale profezia di Clerici “Rino, se questo non vince Wimbledon entro 5 anni, smetto di fare il giornalista, giuro!”.
Siccome c’ e’ un Dio del tennis, e anche lui è tifoso di Clerici, Edberg vinse Wimbledon 5 anni dopo precisi…
Io c’ero anche quando Bjorkman vinse a Bergamo quello che lo speaker disse essere il suo primo challenger, ma non ho mai controllato se fosse vero.

7
GIALAPPA SBANDY REMIX 04-02-2015 23:07

” ha fatto in tempo di vincerea ” … e che lingua è ? Io conosco l’italiano, l’inglese, il francese e lo spagnolo. Comprendo anche il portoghese ed il catalano.
Quella roba li non rientra tra le lingue ufficiali che io conosca … :roll:

6
GIALAPPA SBANDY REMIX 04-02-2015 23:05

Ricordavo bene anche qui. A soli 18 anni, nel 1992, Enqvist vinse il suo primo titolo nell’indoor di Bolzano, battendo in finale in tre sets il francese Arnaud Boetsch.
Oggi, è ancora possibile vincere un titolo ATP a 18 anni ?

5
GIALAPPA SBANDY REMIX 04-02-2015 23:03

Non ricordavo male : 31 anni fa Edberg vinceva a Milano il suo primo titolo ATP battendo in finale, a soli 18 anni, Mats Wilander.
Erano i tempi d’oro del tennis della nidiata svedese post Borg.
Forse indovino anche Enqvist a Bolzano …

4
GIALAPPA SBANDY REMIX 04-02-2015 22:59

Se non sbaglio anche Edberg vinse il primo titolo ATP a Milano, e forse Enqvist a Bolzano. Vado a memoria. Dovrei controllare.
Ad ogni modo … povera Italia anche nell’organizzare i tornei di tennis … :-(

3
brizz 04-02-2015 22:29

IL RE TRA I RE

2
King_rogerthebest 04-02-2015 20:42

Grande rispetto per un giocatore che non smette ancora di entusiasmare ed emozionare…speriamo continui a giocare per ancora tanti anni :grin:

1

Lascia un commento