L'IPTL ed i suoi milioni di dollari Copertina, Generica

I Milioni di dollari dell’IPTL. Rafael Nadal ha mancato un incasso di 1.1 milioni di dollari ad incontro

02/12/2014 00:18 10 commenti
L'IPTL ed i suoi dollari
L'IPTL ed i suoi dollari

La International Premier Tennis League, torneo asiatico di esibizione che ha preso il via venerdì scorso a Manila (Filippine), offre ai tennisti partecipanti un compenso tanto sfavillante quanto il prestigio di questi. Il premio in denaro totale sfiora i 30 milioni di dollari (29,7).

La compagine vincitrice di ciascuna edizione riceverà un milione di dollari, sebbene la cifra destinata ai giocatori per la sola apparizione (‘appearance fee’) sia di molto maggiore, specialmente analizzando la situazione dei ‘top-players’.

Secondo il quotidiano australiano Sydney Morning Herald, Mahesh Bhupathi, fondatore della manifestazione, avrebbe promesso a Rafael Nadal 1.1 milioni di dollari per ognuno dei tre incontri che questi avrebbe disputato. Dunque, stando alle fonti, la sola presenza avrebbe garantito a Nadal 3.3 milioni di dollari. Approssimativamente, un ammontare simile alla metà degli introiti percepiti durante la stagione e superiore persino a quanto accordato ai campioni di Australian Open (2.650.000 di dollari australiani), Roland Garros (1.650.000 euro), Wimbledon(1.760.000 sterline) e US Open (3.000.000 di dollari).

Ad ogni modo, l’appendicite ha costretto a Nadal a declinare, mentre saranno Roger Federer e Novak Djokovic a poter beneficiare di una cifra molto simile a quella proposta al campione spagnolo.

Sperimentando regole sicuramente votate ad aumentare lo spettacolo, ma ‘ree’ di tramutare l’agonismo in una sorta di parodia, la IPTL farà tappa a Singapore, in India ed a Dubai (EAU), dopo aver aperto i battenti nelle Filippine.

Le norme stravaganti hanno generato non pochi dissensi tra i tennisti, che non sembrano affatto apprezzare il suono prodotto allo scadere dei 20 secondi, tra punto e punto. “Mi pare di premere il tasto ‘snooze’ sulla sveglia”, ha detto Maria Sharapova. “Siamo abituati a giocare in silenzio sin da bambini, qualsiasi minimo rumore è fastidioso”, ha ribadito Carlos Moyá, presente nel weekend di Manila.

La IPTL, così come la Champions Tennis League che si è recentemente svolta in India, evidenzia l’interesse dell’Asia verso il tennis, e soprattutto il potere economico di quest’ultima. I tornei asiatici facenti parte del circuito ATP, tra cui spiccano il Master 1000 di Shanghai e gli ATP 500 di Pechino e Tokyo, fanno da portavoce per il fervente desiderio di occupare una posizione di riguardo nel tennis mondiale, da parte di un intero continente.

Al contrario della WTA, tuttavia, che vi ha investito in maniera più che convinta, l’ATP non ha ancora sciolto le ultime riserve. Nonostante ciò, far ‘traslocare’ le World Tour Finals in Asia sembrerebbe la soluzione più logica, come messo in luce dalla prepotente globalizzazione di uno sport storicamente di tradizione anglosassone. In secondo piano rimangono irrisolte questioni di grande rilevanza, su tutte l’ambizione dei dirigenti asiatici di realizzare un quinto Grande Slam.


Edoardo Gamacchio


Fonte: Punto de Break


TAG: , , , , , , ,

10 commenti. Lasciane uno!

Lorinimario (Guest) 03-12-2014 07:31

Beh, rinunciare ad un ricavo di dollari così elevato….. Ma è anche vero che era in pessime condizioni fisiche….. Ma è anche vero che poteva rinunciare a Basilea per operarsi 2 settimane prima e partecipare all’ Internetional Premier Tennis League….. Comunque la cosa che conta è che si sente bene e soprattutto che sia felice e in forma

10
alexalex 02-12-2014 21:10

@ manuel (#1221308)

Son tutti uguali, non temere! Fanno quello di lavoro, quindi ci sta che vadano dove tira la moneta più della gloria, ma se non si divertissero sarebbero già tutti ritirati!

9
manuel (Guest) 02-12-2014 19:08

@ Vamos Rafaaa 2000 (#1221277)

intendi federer e i big scometto,ma loro lo fanno onn solo per i soldi,ma anche per divertimento,spero.

8
Vamos Rafaaa 2000 (Guest) 02-12-2014 18:31

Rafa.. Sei un grande al contrario di qualcun altro

7
alexalex 02-12-2014 11:50

@ Ktulu (#1221003)

Ma va? Davvero? Poteva non giocare Basilea (e per averla giocata con l’appendicite ho letto su questo stesso sito critiche di ogni genere, non ultima quella di aver giocato solo per l’ingaggio), operarsi due settimane prima e giocare questa fantastica esibizione, più remunerativa del torneo svizzero!

6
Ktulu 02-12-2014 09:49

Scritto da alexalex
Una volta tanto ha prevalso il buon senso al dio denaro! Lo si criticava per aver deciso di giocare Basilea anziché pensare alla salute. Almeno si riconosca che ha rinunciato ad un’esibizione milionaria per non pregiudicare la preparazione alla prossima stagione! I tuoi tifosi te ne sono grati! Torna presto, nei tornei che contano!

Bhè, mica aveva altre scelte eh! Se si è dovuto operare di appendicite era ovvio non potesse partecipare…

5
Ktulu 02-12-2014 09:47

Una appendicite molto costosa per Nadal! :lol:

Comunque veramente fastidiosa la sirena dei 20 secondi già per chi guarda, figuriamoci per i giocatori.
Infatti ho notato che dopo i primi giorni me hanno ridotto l’uso. All’inizio la facevano suonare fino a quando il giocatore non avesse colpito la palla, adesso invece non appena il battitore smette di palleggiare e si appresta a servire la spengono…

4
lallo (Guest) 02-12-2014 09:46

Scritto da Papuffo blu – l’intrepido
E avanti con le americanate! Beh … in questo caso le cinesate! Prossimamente vedremo match con un solo servizio, match di un solo game, e campi con la rete alta 15 cm. !
Se queste sono le buffonate dei paesi “emergenti” allora …….. W l’antica Roma!

Darwin insegna che l’evoluzione è una cosa serissima (anche se ha prodotto negli USA i creazionisti, che però rappresentano esattamente gli errori evoluzionistici destinati ad estinguersi senza rimpianti per nessuno). Il tennis ha 150 anni di vita, rammentiamocelo: 150 anni di vita! ed è sopravvissuto pressochè identico, alla competizione con MIGLIAIA di altre discipline sportive, emergendo come una delle più apprezzate. La selezione naturale dello Sport ha dunque premiato questo tennis. Occhio ai genetisti pazzi, che ne vogliono fare uno sport OGM, per migliorare solamente il proprio conto in banca.

3
Papuffo blu – l’intrepido (Guest) 02-12-2014 07:20

E avanti con le americanate! Beh … in questo caso le cinesate! Prossimamente vedremo match con un solo servizio, match di un solo game, e campi con la rete alta 15 cm. !
Se queste sono le buffonate dei paesi “emergenti” allora …….. W l’antica Roma!
:shock:

2
alexalex 02-12-2014 00:43

Una volta tanto ha prevalso il buon senso al dio denaro! Lo si criticava per aver deciso di giocare Basilea anziché pensare alla salute. Almeno si riconosca che ha rinunciato ad un’esibizione milionaria per non pregiudicare la preparazione alla prossima stagione! I tuoi tifosi te ne sono grati! Torna presto, nei tornei che contano!

1

Lascia un commento