Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Roger Federer, è un incanto senza fine

04/04/2017 08:00 44 commenti
Roger Federer classe 1981, n.4 del mondo
Roger Federer classe 1981, n.4 del mondo

Australian Open: nessuno se lo aspettava e un nuovo Major è servito.
Indian Wells: l’incantesimo continua e il connazionale Wawrinka in finale, battuto, non gliele manda certo a dire (scherzosamente, ovvio…)

Miami: la tripletta è servita e nessuna rivincita per il “povero” Nadal dopo Melbourne.
Il 2017 del tennis ci fa ritornare indietro nel tempo e decenni dopo… la musica sembra non essere cambiata: un uomo senza età che non pensa affatto al ritiro e centellina quell’energia che incredibilmente non diminuisce e permette al suo talento di dettare legge.

I Fab4 di nuovo in cima al ranking, a ruoli però invertiti: mentre Federer e Nadal si candidano a dominatori della stagione, gli ultimi re Murray e Djokovic arrancano, frenano bruscamente e si preparano, salvo colpi di coda al momento improbabili, a cedere il passo, in una staffetta che solo 12 mesi fa appariva impossibile.

Roger il Re non regala però solo un tennis stellare ma anche una lungimiranza e una conoscenza di se stessi valore aggiunto nel tennis di oggi: lo svizzero conosce i suoi limiti attuali, sa che l’energia è in riserva e che il cemento outdoor sta per lasciare spazio alla superficie che ha meno amato in carriera. La terra rossa non lo vedrà troppo in azione, forse solo il Roland Garros, di certo non l’obiettivo principe: c’è da preparare la stagione su erba prima della grande estate americana.
A Miami contro Berdych è andato a un passo dalla sconfitta nei quarti di finale prima di respingere l’arrembante assalto dell’australiano Kyrgios in semi, la partita definita da molti la finale anticipata: l’attuale Nadal non sembra riuscire a impensierire l’attuale Federer…ma adesso la terra rossa sta arrivando e lo spagnolo avrà le sue chances (finalmente) di vittoria.

Una magia senza tempo, un sogno che non termina, con gli occhi chiusi a vederlo danzare sulla linea di fondocampo, un record dopo l’altro che cade, ancora, come sempre nella sua vita sportiva, trofei per una bacheca che assume sempre più dimensioni impressionanti: tutto questo è (ancora) Roger Federer, un campione che non vuole fermarsi mentre tutti lo inseguono.


Alessandro Orecchio


TAG:

44 commenti. Lasciane uno!

altur (Guest) 04-04-2017 23:34

Ma cosa volete da Federer? Non vi basta godere nel vedere il suo genio tennistico a 36 anni come a 26? Vi puzza perchè è sempre controllato? Perchè non spacca mai la racchetta? Vi piacciono i teatrini in campo? Perchè non controlliamo se si dopa? Qualcosa che non va c’è sempre! E’ vero, Einstein tirava fuori la lingua.

44
Peppel75 (Guest) 04-04-2017 20:25

Voglio indicare anch io un suo difetto…..ho visto diverse sue partite dal vivo anche nelle primissime file e mai lancia uno sguardo complice al Suo pubblico che lo osanna…mai anche mentre sta stravincendo….quella sua totale concentrazione ….come se gli spettatori non esistessero….non la sopporto. Per il resto grazie che esisti ROGER…e ti prego vieni a Roma che ho l abbonamento 😥

43
Hector (Guest) 04-04-2017 18:53

Scritto da donato
pazzesco sono andato ieri sera in un cineclub per vedere blade runner e il famoso quanto struggente monologo finale era stato modificato
« Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
e soprattutto vincere lo svizzero ad oltre 35 anni ,compreso uno slam ,contro lo spagnolo
E tutti quei momenti ,eccetto gli ultimi,andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.

Caso vuole che anch’io ieri sera fossi in un cineclub di un certo livello, peraltro molto esclusivo, e alla fine del film abbia partorito la seguente riflessione: il tennis di Roger è un’invenzione inarrivabile, come il 5-5-5 di Oronzo Canà.

42
donato (Guest) 04-04-2017 17:17

pazzesco sono andato ieri sera in un cineclub per vedere blade runner e il famoso quanto struggente monologo finale era stato modificato
« Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
e soprattutto vincere lo svizzero ad oltre 35 anni ,compreso uno slam ,contro lo spagnolo
E tutti quei momenti ,eccetto gli ultimi,andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.

41
Antonella (Guest) 04-04-2017 17:13

Non c’e’ eta’ per il grande campione svizzero ! Una persona di grande capacita’ a mio avviso a cui vanno tutti i miei complimenti. Bravo Federer! @@@

40
alexalex 04-04-2017 16:37

@ RogerFan (#1805720)

Io invece penso che la mano sul fuoco non la si possa mettere per nessuno. La mia sola curiosità è riferita al fatto che non si leggano commenti di quel tipo. Voglio dire: stiamo vedendo un recupero a livello fisico e atletico più che degno di nota. Possibile che i sospettati siano sempre solo gli altri?

39
RogerFan 04-04-2017 16:09

@ alexalex (#1805708)

“Non è facile per me dirlo, ma con tutto il denaro che il nostro sport genera, si potrebbe avere più soldi per combattere il doping. Mi sembra normale anche se forse non lo è perché in passato abbiamo avuto problemi economici. Ad ogni modo, senza dubbio mi piacerebbe vedere più controlli nella off-season, quando i giocatori lavorano più duramente. Questo l’ho sempre detto. E che lo facciano non solo in pochi Paesi, ma in tutti quanti. Per fare questo servono più soldi. Come si fa a mettere più denaro a disposizione è un altro discorso, ma credo che si può fare. Ho sempre sostenuto che dai quarti di finale in poi, quando il montepremi comincia a salire, ogni giocatore debba essere testato.”

Roger Federer, 2016.

A parte questa cosa, che può anche non voler dire niente (nessun ladro ammette di rubare), io personalmente non ho mai messo in dubbio nulla e nessuno.

38
alexalex 04-04-2017 15:55

C’è una cosa che mi stupisce. Qui si leggono solo commenti all’acqua di rose. In occasione di exploit (a volte meno eclatanti) da parte di altri giocatori, non sono mancati commenti maligni o di sospetto. E su altri siti ne ho letti anche su Federer. Questo sito dev’essere un covo di federeriani! Spero che non ci sia in atto una censura!

37
Iox (Guest) 04-04-2017 15:52

Nelle scuole tennis dovrebbero dare i compiti a casa. 1 ora di YouTube a studiare cosa si può fare con racchetta e palla da tennis. Ovviamente Federer in cattedra.

36
Losvizzero 04-04-2017 15:46

@ yuja’s smile (#1805492)

Mi piacerebbe vederlo incazzarsi di più, essere meno politically correct in certe situazioni, far vedere davvero quando soffe e tirarsela alla grande in altre situazione perchè nessuno più di lui può farlo! Correre e festeggiare per 10 minuti, salire a baciare i cari sugli spalti, portare in campo le bambine, non correre qa salutare l’avversario a rete…godersela molto più, è Federer!

35
Raul Ramirez (Guest) 04-04-2017 15:16

Scritto da yuja’s smile
Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure!

Bè, non per niente se l’ha chiamato così pure Scanzi….bè allora….
Diciamo che, nel mondo del tennis, già Galeazzi potrebbe fare la figura di un Clerici o un Tommasi rispetto a Scanzie…ed è tutto dire….

34
Marco (Guest) 04-04-2017 15:15

Scritto da Adriano
Io personalmente sono più grato a come Roger Federer interpreta il ruolo di campione. Il mondo in generale e quello del tennis non ne e’ esente e’ pieno di furbi ,poco educati, ignoranti , cafoni ecc. Per fortuna da tre lustri il tennis in campo e fuori e’ rappresentato da RF

mi associo a questa considerazione!

33
RogerFan 04-04-2017 15:08

@ yuja’s smile (#1805637)

Il tennista che gioca il miglior tennis.

32
mauro dove sei finito? (Guest) 04-04-2017 14:48

@ Hector (#1805542)

ah ah ah

31
Much (Guest) 04-04-2017 14:36

Non è facile commentare imprese sportive epiche in modo originale. Federer in questo momento sta sfiorando la perfezione ma concordo con chi critica noiose apologie che non aggiungono nulla di nuovo come purtroppo é il caso in questo articolo.

30
MD (Guest) 04-04-2017 14:22

E se lo dice Scanzi…

29
yuja’s smile (Guest) 04-04-2017 13:56

Scritto da Marco
Qualcuno dice “non so se Federer sia il più grande di sempre”
E se non e’ lui chi sarebbe il più’ grande?
I vecchi campioni oggi li straccerebbe 6/0 6/0 quelli recenti alla lunga si sono dimostrati inferiori,,,,

Mi piacerebbe un bel torneo moderno 2 su 3 con presenti tutti migliori che giocano con le racchettine di legno anni settanta e che non possono saltare sul servizio (come una volta era vietato). Chi vince?

28
zedarioz 04-04-2017 13:51

Scritto da yuja’s smile
@ Hector (#1805542)
Ho soltanto citato una voce (peraltro di anni fa, non so se ora ha cambiato idea su di Lui) FUORI DAL CORO. Nella storia (e non certo nel tennis) le voci a favore e senza alcun dissenso non hanno portato bene … poi, in quel caso, sono scesi tutti dal carro del vincitore e sono diventati tutti partigiani. Il caso è completamente diverso e non è possibile neppure minimamente compararlo, tuttavia, il coro univoco mi infastidisce. Il vincitore piace a tutti, sempre, forse troppo. Parere personale e soggetto a critiche.

Ma guarda che qui nessuno santifica Federer.
La cosa straordinaria è che in un epoca in cui uno sport di talento è stato trasformato in uno sport ultrafisico, lui a 36 anni ha rovesciato una tendenza che sembrava immodificabile.
Solo chi gioca a tennis capisce cosa sta facendo. Non è questione di pensiero unico o di non saper bucare lo schermo con sceneggiate alla Nadal giovane coi pinocchietti e le urla a squarciagola ad ogni punto. Qua si parla di tennis giocato e lui sta facendo qualcosa che resterà negli occhi degli appassionati per decenni. Come Mohammed Alì aveva trasformato la boxe in danza, come Stenmark sciava volando sulla neve dove gli altri facevano i solchi. Bisogna capire a cosa stiamo assistendo senza pensare a niente altro.

27
Conte max (Guest) 04-04-2017 13:45

Dove sono finiti quelli che lo davano per finito?
Spariti tutti

26
Marco (Guest) 04-04-2017 13:36

Qualcuno dice “non so se Federer sia il più grande di sempre”
E se non e’ lui chi sarebbe il più’ grande?
I vecchi campioni oggi li straccerebbe 6/0 6/0 quelli recenti alla lunga si sono dimostrati inferiori,,,,

25
yuja’s smile (Guest) 04-04-2017 13:33

Scritto da granko
@ yuja’s smile (#1805492)
Camooooooonnnnn
Vamooooooosssss
Tifi per me ora?

Parlo di linguaggio del corpo, non vocale. Tuttavia sì, mi sei simpatico tifo anche per te! 😀

24
kalle4 04-04-2017 13:21

@ yuja’s smile (#1805492)

Su quasi tutto non amo i pareri univoci, non riesco a leggere/seguire chi scrive o dice solo ciò che mi piace però il Federer di questo inizio 2017 ha un pò oscurato tutto, ci ha portato al plebiscito ma vedo già pronte orde di ultras (ecco una cosa brutta della rivalità federer-nadal) pronti a saltare giù dal carro alla prima sconfitta e a redigere il certificato di morte. Per adesso tiriamo fuori il bambino che c’è in noi e godiamoci questi momenti da leggenda perchè ciò che ha fatto in questi mesi è esattamente questo in ambito sportivo, leggenda!
Quanto a Scanzi mi piace anche leggerlo spesso ma in genere non quando parla di tennis, ne capisce veramente poco (parere mio) e personalmente non trovo Federer privo di emozioni, anzi, molte partite credo le abbia perse proprio perchè è emotivo.
PS cmq se ti fai un giro su qualche altro sito c’è anche qualche voce fuoti dal coro.

23
RogerFan 04-04-2017 13:09

Non eccita le folle? Boh!!! Non credevo che fosse una rock star. Io, personalmente, preferisco la compostezza, sul campo da tennis. Già qualcuno prova a dimostrare che il suo pubblico è il più incivile e antisportivo del mondo, che Kyrgios ha perso per qualche fischio di troppo, figurati se ci si mettesse anche lui a fare casino. Di certo non è un santo, ha inizio carriera qualche uscita l’ha fatta anche lui, quindi? Se a 36 anni ha ancora questa capacità di stare sul pezzo è perchè è un professionista totale. Il talento non basta. Ci sono decine di atleti, in tutti gli sport, dotati di numeri fantastici, ma pochi hanno la capacità di metterli al servizio della propria carriera. Il problema di Roger è che sta scalzando quelli che l’avevano scalzato, prima che i nuovi riescano a scalzare lui e quelli che l’avevano scalzato. Scusate lo strano giro di parole, ma l’avevo lì da un po’ di tempo, dai giorni in cui il sig. Scanzi lo dava per pensionato.

22
Phoedrus (Guest) 04-04-2017 13:06

Scritto da sasuzzo
Se l’immenso Federer domina questo tennis attuale con le sue magie, c’ è il rovescio della medaglia: questa eccezione che conferma la regola fa capire che dopo il suo ritiro il tennis finirà con lui.

Non esageriamo.
Che il tennis non mostri delle nuove leve possiamo anche condividerlo.
Ma che il tennis finisca perche’ un tennista lascia, mi sembra fuori dalla realta’.
Stiamo parlando di esseri umani, non di divinita’.

21
granko (Guest) 04-04-2017 13:05

@ yuja’s smile (#1805492)

Camooooooonnnnn

Vamooooooosssss

Tifi per me ora?

20
Adriano (Guest) 04-04-2017 12:49

Io personalmente sono più grato a come Roger Federer interpreta il ruolo di campione. Il mondo in generale e quello del tennis non ne e’ esente e’ pieno di furbi ,poco educati, ignoranti , cafoni ecc. Per fortuna da tre lustri il tennis in campo e fuori e’ rappresentato da RF

19
pallettaro (Guest) 04-04-2017 12:42

@ GIOMAC (#1805540)

Dal punto di vista tecnico ti accorgi dell’anticipo con cui colpisce la palla. Nel 2017 questo aspetto è ancor più evidente sul rovescio, colpito quasi sempre di mezzo volo. Incredibile!

18
pallettaro (Guest) 04-04-2017 12:37

@ Alecon (#1805530)

La grandezza di Federer risiede non solo nei gesti per quanto perfetti, bensì nella loro efficacia.
Ha saputo unire talento, potenza, bellezza, ma anche efficacia del gesto tecnico unendo il tutto con l’abnegazione che gli ha permesso di trionfare anche al Roland Garros. Un livello sempre più alto, a scapito dei vaneggiamenti di Scanzi, lo si ottiene solo con il carattere. Quello ti porta a migliorare e a tirare il colpo sulla riga nei momenti decisivi.

17
pallettaro (Guest) 04-04-2017 12:19

@ Hector (#1805542)

Scanzi non sa niente di tennis, ma la cosa più grave è che pensa di saperne. Attendo da Scanzi le scuse per aver dato per morto Roger nel 2014. Invano.
Dice che non accende le folle solo perché non si scapicolla di cmon alla Hewitt.
Lo ha definito caratterialmente amorfo. Come se il carattere fosse l’urlo e non altro.
Ridicolo.

16
gilles15 (Guest) 04-04-2017 12:18

Scritto da yuja’s smile
Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure!

… Andrea Scanzi, quale pulpito…

15
yuja’s smile (Guest) 04-04-2017 12:16

@ Hector (#1805542)

Ho soltanto citato una voce (peraltro di anni fa, non so se ora ha cambiato idea su di Lui) FUORI DAL CORO. Nella storia (e non certo nel tennis) le voci a favore e senza alcun dissenso non hanno portato bene … poi, in quel caso, sono scesi tutti dal carro del vincitore e sono diventati tutti partigiani. Il caso è completamente diverso e non è possibile neppure minimamente compararlo, tuttavia, il coro univoco mi infastidisce. Il vincitore piace a tutti, sempre, forse troppo. Parere personale e soggetto a critiche.

14
pallettaro (Guest) 04-04-2017 12:03

@ yuja’s smile (#1805492)

Ti capisco, una te la dico, visto che adoro Roger.
Si complimenta raramente con l’avversario per un bel colpo. Questa cosa spesso non mi piace.
Detto questo lascia stare Scanzi per favore, perché di Tennis non capisce assolutamente nulla. Vatti a leggere qualche suo articolo e ti renderai conto delle cagate che dice.

13
sasuzzo 04-04-2017 11:54

Se l’immenso Federer domina questo tennis attuale con le sue magie, c’ è il rovescio della medaglia: questa eccezione che conferma la regola fa capire che dopo il suo ritiro il tennis finirà con lui.

12
Hector (Guest) 04-04-2017 11:50

Scritto da yuja’s smile
Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure!

Se ritieni che Scanzi abbia il diritto di esprimere un giudizio sul mondo interiore di Federer quanto meno io dovrei sentirmi legittimato a catechizzare i fedeli da un balcone di piazza San Pietro. Ora controllo se domenica mattina ho impegni in agenda….

11
GIOMAC (Guest) 04-04-2017 11:46

Non so se tu l’abbia mai fatto , ma cerca di assistere ad una partita dello svizzero da fondo campo e dal vivo…capirai perche’ il pubblico è sempre dalla sua parte.

10
yuja’s smile (Guest) 04-04-2017 11:41

Scritto da Fede-rer

Scritto da yuja’s smile
Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure!

Caro amico mio…
Per una volta dissento. Anche io mi sono domandato se tutto questo sensazionalismo su Roger non fosse esagerato ed esageratamente retorico.
Alla fine mi sono dato una risposta: non è il classico sensazionalismo dei media in questo caso, è realmente SENSAZIONALE quello che sta facendo questo immenso campione. Non voglio aumentare il latte alle tue ginocchia, sia ben chiaro, ma io sono coetaneo di Federer, siamo entrambi classe ’81, e pensare che un mio coetaneo sia riuscito nell’impresa di fare un tris di tornei simile è inumano e mi impressiona particolarmente! A 36 anni ha ancora avuto la forza di migliorarsi: fisicamente, mentalmente e, addirittura, tecnicamente. Ci sono giocatori ben più giovani e meno talentuosi che a 25 anni si sentono “arrivati” e non progrediscono più. Quello che forse è il miglior tennista di tutti i tempi, a 36 anni, con la bacheca piena di trofei, milioni di dollari in banca e quattro splendidi figli ha ancora voglia di soffrire, di allenarsi, di migliorare giorno dopo giorno. Se lo potessi vedere in allenamento potresti notare come si diverta da morire, come provi gusto a colpire ogni singola pallina, quanto ami il tennis (l’opposto di Agassi, per esempio).
Quello che ha fatto in questo inizio di 2017 è strabiliante. Rientra nelle imprese dello sport, al pari di un triplete nel calcio, dell’accoppiata giro-tour nello stesso anno nel ciclismo, le 8 medaglie d’oro di Phelps nella medesima olimpiade etc etc… Federer ha scritto pagine memorabili di tennis nell’arco della sua carriera ed è nell’Olimpo degli sportivi. Ma forse le pagine più memorabili le ha scritte in questo trimestre.
Molti diranno che ha approfittato del calo di Nole ed Andy: è tutto vero, ma allora il discorso si può ribaltare dicendo che anche Nole ed Andy nelle scorse stagioni hanno approfittato del fisiologico calo di Roger (& Rafa). Fa parte dello sport: si vince se e quando si è più forti ed in forma. Ma il fatto di vincere a 36 anni, giocando un tennis splendido contro Kyrgios, lottando fino all’ultima palla con Berdych, battendo tre volte di fila Nadal, sconfiggendo Del Potro già al terzo turno fa capire che seppur non ci siano Nole ed Andy al top della forma sta sconfiggendo tennisti molto più giovani di lui ed assolutamente competitivi.
Certo che Federer avrà dei difetti! Ce li abbiamo tutti! Ma sinceramente me ne frega poco! A me interessa ciò che fa sul campo! Non lo trovo affatto algido comunque (soprattutto negli ultimi anni): da giovane era uno sfascia-racchette nevrotico, poi ha imparato a controllarsi ma si vede che dentro deve essere un vulcano inesploso: figurati quanto deve aver sofferto interiormente per anni la supremazia di Nadal su di lui: il fatto di non abbandonarsi a scenate o gesti di sconforto non significa di certo che non abbia un’emotività! Anzi, basta vedere quanto si commosse dopo la vittoria agli AO, quanto si lasciò andare e si diverti nel simpatico siparietto con Wawrinka durante la premiazione a Indian Wells… La nuova boyband dei rovesci ad una mano… Insomma, non mi sembra che Federer abbia un atteggiamento distaccato o da divo. Di certo non è un personaggio nazional-popolare o non vuole risultare simpatico a tutti i costi come Djokovic. Diciamo che Nole risulta simpaticissimo quando domina, molto meno simpatico ed accondiscendente quando perde… Federer difficilmente cambia atteggiamento. Fa parte del carattere, non credo reciti una parte!

Caro amico mio, tu non stai dissentendo affatto. Nel senso che anche a me piace Roger, come a quasi tutti. Io credo soltanto che davanti a tutte queste sviolinate anche lui si tirerebbe indietro e non ne potrebbe più. Condivido tutto quello che dici e lo sottoscrivo, è il coro univoco e monocorde che mi infastidisce. Tutto qua. Una voce fuori dal coro che dicesse un ma …. un tuttavia … alle volte non sarebbe male. Per quanto riguarda noi: mi è stata passata dalla redazione la tua mail (o presunta tale), ti ho mandato tre messaggi nell’ultimo mese ma non ho ricevuto risposta. Ti è arrivato qualcosa amico Wanghiano?

9
Alecon (Guest) 04-04-2017 11:31

Federer è il più grande in termini di completezza, a mio parere. Sicuramente ci sono stati tennisti che nel singolo colpo gli erano superiori, ma complessivamente nessuno è in grado di tenergli testa, in un’ipotetica graduatoria assai complessa per via delle variazioni tecnologiche che hanno interessato le racchette, perchè non ha punti deboli e gioca ad alto livello in tutte le fasi di gioco.
Si sta programmando alla grande. Un campione non è solo tale per capacità tecniche, atletiche e mentali, lo è anche perchè è in grado di programmarsi e di gestirsi al meglio. Federer è tutto campo da tennis e famiglia ( e forse la crisi di Djioko è imputabile proprio a troppe distrazioni extra tennistiche). Senza grilli per la testa e come è cambiato dagli esordi nel circuito pro quando era un grande talento tecnicamente ma notevolmente acerbo mentalmente! Due anni di “scoppole” che gli sono serviti e come.
Certamente approfitta anche delle difficoltà dei primi due, e del calo di Nadal, che comunque non è più quello che era diventato il suo incubo nonostante un’ottima partenza stagionale.
In ogni caso bravissimo lui, in grado di programmarsi al meglio e di dimostrare come la facilità di tennis, dovuto al talento, alla fine logori molto meno rispetto al tennis più “costruito” ed elaborato di molti dei suoi avversari.

8
Alecon (Guest) 04-04-2017 11:21

Scritto da Francesco62
Ricordo che in mezzo ai fab4 c è il fab3 Stanimal e che gli unici ad avere messo davvero in difficoltà Federer quest anno sono appunto Stan e Kyrgios. Su Nadal dominatore ho dei seri dubbi. Ricordo inoltre, che anche se Federer è un campione assoluto, anche lui si trova ad essere favorito dalle circostanze: calo vistosissimo dei primi 2, problemi psichici del 3, scarsa regolarità ad alti livelli degli altri top. Quello che si diceva per Djokovic (vince perché gli altri sono in calo…) o di Murray (falso N1…vince perché Djokovic è in crisi), vale per tutti. I risultati dipendono ANCHE dagli altri. È lo sport.

Senza dubbio nessuno si aspettava un calo così vistoso di Djoko. Anche Murray sta faticando abbastanza. Bravissimo Federer ha cogliere la palla al balzo.

7
Fede-rer 04-04-2017 11:11

Scritto da yuja’s smile
Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure!

Caro amico mio…
Per una volta dissento. Anche io mi sono domandato se tutto questo sensazionalismo su Roger non fosse esagerato ed esageratamente retorico.
Alla fine mi sono dato una risposta: non è il classico sensazionalismo dei media in questo caso, è realmente SENSAZIONALE quello che sta facendo questo immenso campione. Non voglio aumentare il latte alle tue ginocchia, sia ben chiaro, ma io sono coetaneo di Federer, siamo entrambi classe ’81, e pensare che un mio coetaneo sia riuscito nell’impresa di fare un tris di tornei simile è inumano e mi impressiona particolarmente! A 36 anni ha ancora avuto la forza di migliorarsi: fisicamente, mentalmente e, addirittura, tecnicamente. Ci sono giocatori ben più giovani e meno talentuosi che a 25 anni si sentono “arrivati” e non progrediscono più. Quello che forse è il miglior tennista di tutti i tempi, a 36 anni, con la bacheca piena di trofei, milioni di dollari in banca e quattro splendidi figli ha ancora voglia di soffrire, di allenarsi, di migliorare giorno dopo giorno. Se lo potessi vedere in allenamento potresti notare come si diverta da morire, come provi gusto a colpire ogni singola pallina, quanto ami il tennis (l’opposto di Agassi, per esempio).
Quello che ha fatto in questo inizio di 2017 è strabiliante. Rientra nelle imprese dello sport, al pari di un triplete nel calcio, dell’accoppiata giro-tour nello stesso anno nel ciclismo, le 8 medaglie d’oro di Phelps nella medesima olimpiade etc etc… Federer ha scritto pagine memorabili di tennis nell’arco della sua carriera ed è nell’Olimpo degli sportivi. Ma forse le pagine più memorabili le ha scritte in questo trimestre.
Molti diranno che ha approfittato del calo di Nole ed Andy: è tutto vero, ma allora il discorso si può ribaltare dicendo che anche Nole ed Andy nelle scorse stagioni hanno approfittato del fisiologico calo di Roger (& Rafa). Fa parte dello sport: si vince se e quando si è più forti ed in forma. Ma il fatto di vincere a 36 anni, giocando un tennis splendido contro Kyrgios, lottando fino all’ultima palla con Berdych, battendo tre volte di fila Nadal, sconfiggendo Del Potro già al terzo turno fa capire che seppur non ci siano Nole ed Andy al top della forma sta sconfiggendo tennisti molto più giovani di lui ed assolutamente competitivi.
Certo che Federer avrà dei difetti! Ce li abbiamo tutti! Ma sinceramente me ne frega poco! A me interessa ciò che fa sul campo! Non lo trovo affatto algido comunque (soprattutto negli ultimi anni): da giovane era uno sfascia-racchette nevrotico, poi ha imparato a controllarsi ma si vede che dentro deve essere un vulcano inesploso: figurati quanto deve aver sofferto interiormente per anni la supremazia di Nadal su di lui: il fatto di non abbandonarsi a scenate o gesti di sconforto non significa di certo che non abbia un’emotività! Anzi, basta vedere quanto si commosse dopo la vittoria agli AO, quanto si lasciò andare e si diverti nel simpatico siparietto con Wawrinka durante la premiazione a Indian Wells… La nuova boyband dei rovesci ad una mano… Insomma, non mi sembra che Federer abbia un atteggiamento distaccato o da divo. Di certo non è un personaggio nazional-popolare o non vuole risultare simpatico a tutti i costi come Djokovic. Diciamo che Nole risulta simpaticissimo quando domina, molto meno simpatico ed accondiscendente quando perde… Federer difficilmente cambia atteggiamento. Fa parte del carattere, non credo reciti una parte!

6
Gianluca Naso (Guest) 04-04-2017 10:14

Padre Tempo vince sempre la guerra, ma Roger può portare a casa ancora tante battaglie.

5
Reax (Guest) 04-04-2017 10:02

Bel ritratto di questo inizio 2017 di Roger…

4
yuja’s smile (Guest) 04-04-2017 09:11

Sì Alessandro, Roger un grande. Molto probabilmente il più grande di tutti i tempi, anche se è impossibile esserne certi, per i motivi che tutti sappiamo. Tuttavia … questo coro unico su quanto sia bravo, su quanta sia perfetta la sua tecnica,su quanto sia gentile l’essere umano Roger Federer, mi sta facendo venire il latte alle ginocchia, mi sta facendo venire il diabete. Vi prego, almeno un pizzico, possiamo parlare male di lui, trovargli un difetto? Non so, un’unghia incarnita, un tradimento nei confronti di quel cesso della moglie, non cambia (cambiava?) regolarmente i pannolini ai figli … Veramente non se ne può più di tutti questi violini, di tutto questo zucchero! Incomincio io: secondo me è un giocatore che tramette meno emozioni di altri (ai telespettatori) durante il gioco, il suo colpo è troppo perfetto ed il suo corpo esplode raramente in espressioni che bucano il video e possono colpire in quel senso il tifoso; non per niente Andrea Scanzi per anni l’ha chiamato “Frigider”. Ok, ora sono pronto ad essere giustiziato: colpite pure! 😈

3
Francesco62 (Guest) 04-04-2017 09:05

Ricordo che in mezzo ai fab4 c è il fab3 Stanimal e che gli unici ad avere messo davvero in difficoltà Federer quest anno sono appunto Stan e Kyrgios. Su Nadal dominatore ho dei seri dubbi. Ricordo inoltre, che anche se Federer è un campione assoluto, anche lui si trova ad essere favorito dalle circostanze: calo vistosissimo dei primi 2, problemi psichici del 3, scarsa regolarità ad alti livelli degli altri top. Quello che si diceva per Djokovic (vince perché gli altri sono in calo…) o di Murray (falso N1…vince perché Djokovic è in crisi), vale per tutti. I risultati dipendono ANCHE dagli altri. È lo sport.

2
Stef (Guest) 04-04-2017 08:14

Tra i vari record ha raggiunto anche il record del piu ampio lasso di tempo tra la prima e l’ultima vittoria in un master series? E tra prima e ultima vittoria in un torneo slam?

1