Australian Open 2017 Copertina, Generica

Da Melbourne: Serena Williams “Ad inizio torneo avevo detto a Patrick Mouratoglou, ma se vinco questo torneo divento la numero uno? E lui no no. Poi nella premiazione ho sentito ‘la numero uno’ e mi sono detta davvero?”

28/01/2017 16:43 13 commenti
Serena Williams classe 1981, n.1 del mondo dal prossimo lunedì
Serena Williams classe 1981, n.1 del mondo dal prossimo lunedì

Queste le parole di Serena Williams dopo la conquista del 23 esimo slam in carriera.

“È una grande sensazione aver vinto il 23 esimo Slam ed avere il 23 titolo in bacheca. L’ho inseguito per molto tempo, qui sapevo di avere un’opportunità.
Non c’è posto migliore di Melbourne per farlo, e non c’è giocatrice migliore con cui condividere questo successo con Venus. È tutto perfetto. Qual è il numero di Slam che voglio raggiungere? Non ne ho mai avuto uno in mente. Quando ho cominciato questo percorso, volevo solo vincere un Grand Slam. Ogni volta che scendo in campo, voglio vincere.”

“Non lo sapevo sinceramente della prima posizione mondiale. Mi piace essere al top, quindi è bellissimo. Ad inizio torneo avevo detto a Patrick Mouratoglou, ma se vinco questo torneo divento la numero uno? E lui no no. Poi nella premiazione ho sentito ‘la numero uno’ e mi sono detta davvero è così?”


TAG: , ,

13 commenti. Lasciane uno!

Lorena (Guest) 29-01-2017 19:41

Serena è veramente straordinario, bello, suprema … vivere la nostra regina

13
Milo (Guest) 29-01-2017 11:04

Ma infatti perchè non le dovete credere? Quale vantaggio le da un’affermazione del genere? Nessuno. Specie alla luce del fatto che non ha mai nascosto che il suo obiettivo era quello di tornare lì.

Scritto da vaidanihantu
Inutile dire che se la Sharapova non torna quella di prima (anzi, più forte di prima visti gli scontri diretti tra le due), la Azarenka e la Kvitoca non pervengono in discreta forma entro la fine dell’anno, la Kerber si mantiene su questo livello e la Pliskova non fa l’ultimo step di crescita, Serena cercherà di prendersi anche gli altri tre Slam. Proprio quando sembrava in declino le si presenta l’occasione… Sarà difficile, ma qui non ha ceduto set e al momento sono veramente pochissime quelle che possono batterla, vista l’assenza di quelle che reputo le migliori avversarie in circolazione. Serena punterà a vincere Miami e poi uno tra Roma e Madrid, per poi andarsi a prendere il Roland Garros… la Muguruza di quest’anno per ora non fa paura e su terra poche altre hanno il peso di palla per battere Serena. Obiettivo 24 abbordabile!

Beh non esageriamo adesso. Garbine a Melbourne lo scorso anno ha fatto molto ma molto peggio eppure a Parigi ha “dominato”, mancano 4 mesi al prossimo slam e tutto può cambiare. Certo sulla terra non sono tantissie le avversarie considerando che Masha sarà al rientro, Kerber e Pliskova hanno nella terra la loro superficie “meno preferita” e Halep al momento è ancora alle prese con acciacchi che non si sa quanto dureranno. Oltre a Garbine e Sveta (Se troverà la settimana della vita) non vedo altre contendenti.

Inoltre credo che se dovesse scegliere di vincere un torneo tra IW e Miami sceglierebbe sicuramente il primo

12
Army 28-01-2017 23:39

Scritto da l Occhio di Sauron
ecco a leggere sta cosa mi viene su una gran tristezza..
o fa la scema o è scema, non ci vuole un diploma di ragioneria per capire certe cose se chi ti sta avanti esce presto

beh comunque la Kerber aveva tanti punti di vantaggio e soprattutto, Serena non sarebbe tornata numero 1 in caso di sconfitta oggi, anche se la Kerber è uscita presto… 🙄

11
zoff (Guest) 28-01-2017 21:20

Quello che mi sorprende di più é la sua voglia di vincere, ancora intatta. Chapeau!

10
Koko (Guest) 28-01-2017 20:11

Fino a che avrà davanti n 1 tendenzialmente farlocche è chiaro che riemergerà sempre al top! Ma è sintomo di crisi di vocazioni forti nella WTA.

9
Losvizzero 28-01-2017 19:49

Eh già

8
Luca Martin (Guest) 28-01-2017 19:31

Beata ignoranza.
Non lo dico tanto per dire.
Ma a me una volta mi aiutò tantissimo.
Al Cus, durante l’Uni, giocai una partitona, con tiri da 3 annessi.
Salvo poi sapere a fine match, che i miei avversari erano tutti semi-professionisti.
Naturalmente le volte successive, sapendo chi erano, non mi riuscì di giocare più in quel modo.

7
vaidanihantu 28-01-2017 18:11

Inutile dire che se la Sharapova non torna quella di prima (anzi, più forte di prima visti gli scontri diretti tra le due), la Azarenka e la Kvitoca non pervengono in discreta forma entro la fine dell’anno, la Kerber si mantiene su questo livello e la Pliskova non fa l’ultimo step di crescita, Serena cercherà di prendersi anche gli altri tre Slam. Proprio quando sembrava in declino le si presenta l’occasione… Sarà difficile, ma qui non ha ceduto set e al momento sono veramente pochissime quelle che possono batterla, vista l’assenza di quelle che reputo le migliori avversarie in circolazione. Serena punterà a vincere Miami e poi uno tra Roma e Madrid, per poi andarsi a prendere il Roland Garros… la Muguruza di quest’anno per ora non fa paura e su terra poche altre hanno il peso di palla per battere Serena. Obiettivo 24 abbordabile!

6
pablito 28-01-2017 17:42

All’inizio non era certo…
È passata in testa perchè la crucca ha fatto flop subito…
Per cui…

5
l Occhio di Sauron 28-01-2017 17:12

ecco a leggere sta cosa mi viene su una gran tristezza..

o fa la scema o è scema, non ci vuole un diploma di ragioneria per capire certe cose se chi ti sta avanti esce presto

4
canale64 28-01-2017 17:06

se la Kerber andava in finale restava n.1 quindi non vedo niente di strano

3
Orticoltura 28-01-2017 17:04

Non ci crede nessuno.

2
Angelos99 28-01-2017 16:53

Mouratoglou un genio , leggetevi la sua biografia. Ne vale e come la pena.

1