Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Il sorriso di Ivan Lendl

22/11/2016 08:43 12 commenti
Il sorriso di Ivan Lendl
Il sorriso di Ivan Lendl

Abituato a mostrarsi impassibile in ogni occasione, Ivan Lendl ha mostrato un sorriso nella foto di gruppo che lo ritrae con Andy Murray e tutto lo statf del giocatore britannico dopo il successo su Novak Djokovic nella finale del Masters di Londra.


Lorenzo Carini


TAG: ,

12 commenti. Lasciane uno!

groucho1971 (Guest) 23-11-2016 11:46

gli tifavo contro, ma ora mi manca, e sono soddisfatto del lavoro che fa con murray.

12
MD (Guest) 22-11-2016 23:14

Scritto da aldo
Beh se i “simpatici” sono quelli che gigioneggiano in campo (solo quando vincono, beninteso) allora preferisco il rude Lendl che, peraltro, mi risulta abbia uno spiccato senso dell’umorismo

D’accordissimo.
E’ una questione di atteggiamento mentale. Puoi contare su un talento eccezionale, e divertirti veleggiando sul 20-30 del ranking, con qualche puntata in top 10.
Oppure spremere ogni stilla per puntare al nr. 1.

Non ci vuole molto a capire da che parte sta il coach Lendl.

11
Sato (Guest) 22-11-2016 21:10

Comunque da quando c’è lui Murray è più incisivo al servizio, cosa da non sottovalutare nel confronto con Djokovic.

10
aldo (Guest) 22-11-2016 18:50

Beh se i “simpatici” sono quelli che gigioneggiano in campo (solo quando vincono, beninteso) allora preferisco il rude Lendl che, peraltro, mi risulta abbia uno spiccato senso dell’umorismo

9
carlitos (Guest) 22-11-2016 17:46

Non ci credo neanche se lo vedo

8
Mats 22-11-2016 17:39

Scritto da cataflic
Mi è sempre stato grandiosamente antipatico (figurarsi che tenevo per Mc e Becker…)ma come coach credo sappia trasferire bene quel senso di rigore e total committement che ci vuole per installare la convinzione totale nei propri mezzi.

Ma Lendl era l´antipatico per eccellenza! :mrgreen:

7
cataflic (Guest) 22-11-2016 14:07

Mi è sempre stato grandiosamente antipatico (figurarsi che tenevo per Mc e Becker…)ma come coach credo sappia trasferire bene quel senso di rigore e total committement che ci vuole per installare la convinzione totale nei propri mezzi.

6
Pollicino (Guest) 22-11-2016 11:52

Sicuramente Ivan stava male :mrgreen:

5
Hagakure (Guest) 22-11-2016 11:43

non deve essere facile essere Ivan lendl

4
Il Violinista del Titanic (Guest) 22-11-2016 09:38

Ma quello in basso con la coppa è Colombini?

3
max64 (Guest) 22-11-2016 09:13

sono sempre stato un tifoso di ivan lendl, oggi riscoperte anche le sue doti umane, professionali, ecc.
Vedendo lo staff di murray mi viene di pensare, quello che fece lui, quando arrivava vicino a grandi successi ma gli mancava sempre la zampata finale, capì, già allora, che ci voleva uno staff intorno a se, bisognava curare tutti gli aspetti, allenamenti, dieta, psiche ecc. ed i risultati arrivarono.
Oggi questa persona, tanto tenace magari antipatica in campo, con esperienza, calma, può dare un qualcosa in più a qualsiasi giocatore ed essere la punta di diamante in uno staff.
Vedrei benissimo Ivan anche in uno staff per la Kvitova, per portarla al n. 1 del mondo.

2
makko (Guest) 22-11-2016 08:54

grande Ivan! Anche se più che il suo apporto è stato decisivo per Murray scrollarsi di dosso la zavorra Mouresmou. doveva farlo prima ma ormai è inutile piangere sul latte versato, parte di carriera sprecata…

1

Lascia un commento