Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Rafael Nadal ricorda alcune azioni di Zio Toni: “Mi ricordo che vinsi un torneo in Sudafrica e programmai una festa per il giorno dopo, ma Toni annullò il tutto a causa degli allenamenti”

16/11/2016 08:41 11 commenti
Toni e Rafael Nadal
Toni e Rafael Nadal

Toni Nadal si può definire la figura più importante nella crescita tennistica e nella carriera del nipote Rafael.

Il 30enne maiorchino ha ricordato, in un’intervista rilasciata a ‘XL Semanal’, alcuni gesti dello zio:Mi ricordo che vinsi un torneo in Sudafrica e programmai una festa per il giorno dopo, ma Toni annullò il tutto a causa degli allenamenti che erano molto pesanti. Ricordo quando mi dimenticai l’acqua e non mi fece bere durante l’allenamento. Per lui l’atteggiamento era la cosa più importante”.

Rafa ha inoltre dichiarato che vorrebbe avere alcune caratteristiche proprie di altri giocatori: “Certo, mi piacerebbe avere le armi di qualche altro tennista, ma il talento può essere visto da prospettive diverse. Io cerco sempre di avere il miglior atteggiamento e tanta energia, molti vorrebbero essere così come me”.


Lorenzo Carini


TAG: ,

11 commenti. Lasciane uno!

Beh (Guest) 16-11-2016 19:06

@ pallettaro (#1731178)

Un paragone che non regge. Cosa centra Volandri con Nadal? Ma dai, Nadal bastasse avesse anche un servizio da 200 km/h di media e sarebbe quasi imbattibile, e con le doti di recupero.

11
alexalex 16-11-2016 19:04

Scritto da Anselmo
per HAAS78 e BEH
Se mio nonno p…..a petrolio avrei una pompa di benzina per ogni città.

Per vincere a Wimbledon non ha neanche avuto bisogno del servizio! Troppo forte!

10
pallettaro (Guest) 16-11-2016 18:14

@ Haas78 (#1730966)

Beh sì, ma non avrebbe le doti di recupero che si è creato negli anni proprio per non avere un servizio risolutivo.
Ad esempio Volandri, che per un anno è stato il miglior ribattitore ATP, ha sviluppato una gran risposta perché carente al servizio si è sempre dovuto riscattare il gioco dopo quello della battuta.
Come Gulbis che attacca con il rovescio piuttosto che con il diritto.
Il tennista è la miglior esemplificazione della teoria di Darwin.
Fernando Gonzales raccontava che ha imparato a tirare tanto forte di diritto perché da ragazzino era piccolo e mingherlino, una sorta di ribellione al suo stato. Poi è diventato una belva, per fortuna sua.

9
Haas78 (Guest) 16-11-2016 17:41

@ Anselmo (#1731058)

Te la potevi risparmiare, non hai capito nenache il senso dell’intervento

8
zanna 16-11-2016 15:24

grande zio

7
Anselmo (Guest) 16-11-2016 13:51

per HAAS78 e BEH
Se mio nonno p…..a petrolio avrei una pompa di benzina per ogni città.

6
Haas78 (Guest) 16-11-2016 12:04

@ Beh (#1730993)

Con un servizio da 8/10 punti diretti a gara su certe superfici avrebbe sicuramente avuto bel altro impatto con il suo gioco

5
Beh (Guest) 16-11-2016 11:44

@ Haas78 (#1730966)

Con un servizio definitivo sarebbe quasi imbattibile.

4
Haas78 (Guest) 16-11-2016 10:25

Di sicuro non gli spiacerebbe avere un servizio definitivo al pari di altri giocatori, stante il fatto che è migliorato sotto quest’aspetto con allenamento e continuità

3
Fighter 90 16-11-2016 10:24

Questi sono due grandi lavoratori, dei veri professionisti:i grandi traguardi si raggiungono con tanti sacrifici, impegno costante, e tanta determinazione.

Nadal nella sua carriera ha avuto tanta “fame”, tanta ambizione, ma sopratutto tanta umiltà e consapevolezza di dover sudare e migliorare tanto per raggiungere un alto livello di gioco.

2
Luca da Sondrio (Guest) 16-11-2016 09:25

Chiamate il telefono azzurro! Un bambino di Manacor è vittima di uno zio cattivo!

1