Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Parla Josè Perlas dopo la rottura con Fognini: “Il problema non era la top 20, era fare il passo successivo. Lì si è vista la vera difficoltà, fargli vedere che valeva la pena impegnarsi tanto per fare il salto di qualità”

13/11/2016 18:29 38 commenti
Parla Josè Perlas dopo la rottura con Fognini
Parla Josè Perlas dopo la rottura con Fognini

José Perlas ha parlato del suo ex allievo Fabio Fognini in un’intervista concessa a PuntodeBreak.

“Diventare un giocatore top 20 era l’obiettivo che si era fissato e che abbiamo ampiamente realizzato, e ciò mi dà grande soddisfazione. Il problema non era la top 20, era fare il passo successivo. Lì si è vista la vera difficoltà, fargli vedere che valeva la pena impegnarsi tanto per fare il salto. È stato capace di battere tutti i top player eccetto Djokovic e Ferrer, anche se ha portato entrambi al terzo set.”

“Però sì, il fatto di non aver dato continuità a momenti di grande livello rimane una spina nel mio fianco.
E’ stato un po’ particolare il mio percorso con lui. Normalmente quando ottieni grandi risultati, vuoi sempre ripeterli o anche migliorarli. Con lui è stato un po’ strano perché non è riuscito a mantenere quella carica necessaria per fare il passo successivo ed è lì che mi arrabbio.
E’ mancato fare il salto per entrare in top 10, che è un obiettivo che mi sono sempre posto con tutti i giocatori che ho allenato. Potrebbe farcela nel 2017 migliorando i risultati nei Masters 1000 e nei Grand Slam. Prima però bisogna salire in classifica, a Mosca ha dimostrato di poter essere in top 20.”.

“A fine stagione si fanno sempre queste conversazioni, nel nostro caso dopo lo US Open. Fabio mi chiede cosa avevo in mente per l’anno prossimo e la risposta è stata chiara: rinnovare l’impegno con lo stesso entusiasmo di sempre e con le stesse settimane di lavoro.
Lui ci ha pensato per un paio di settimane e mi ha detto che non aveva le sufficienti energie per questo impegno che io chiedevo, quindi decide di cercare nuovi stimoli per una nuova avventura. Questo lo abbiamo deciso a Shanghai e abbiamo continuato bene fino alla fine, con totale comprensione e professionalità. Il rapporto è stupendo, meglio di così non poteva essere. Sarei andato in capo al mondo con lui, come fatto nei primi tre anni in cui abbiamo rinnovato l’impegno.”

“Mi fa piacere che alla fine Fabio nel 2016 è migliorato molto caratterialmente. Dopo tante ore di conversazioni e di lavoro per migliorare in questo aspetto, spero però che non ricada nei soliti errori.
Penso anche che quest’anno le aspettative siano diminuite per l’infortunio e altre circostanze. Ciò gli ha permesso di essere un po’ più calmo rispetto a quando doveva puntare a fare grandi risultati, in questi casi c’è sempre tanta tensione che diventa più difficile da gestire.”


TAG: ,

38 commenti. Lasciane uno!

MARAT SAFIN N.1 (Guest) 15-11-2016 07:51

i mezzi per battere chiunque + la testa per perdere da tutti = FABIO FOGNINI

38
deuce (Guest) 14-11-2016 16:34

Scritto da Phoedrus
Quindi, secondo Perlas, Fognini non ha voglia di impegnarsi ad allenarsi a sufficienza.

una novità

37
Ken_Rosewall 14-11-2016 14:59

@ Gabriele da Ragusa (#1730126)

Vero, in effetti la premessa è che occorra definire il termine “talento” per poi discuterne. Seguendo il tuo approccio, anche Bautista Agut è dotato di talento. :wink:

36
alexalex 14-11-2016 13:59

Scritto da Phoedrus
Quindi, secondo Perlas, Fognini non ha voglia di impegnarsi ad allenarsi a sufficienza.

Vederlo in allenamento lo conferma!

35
Phoedrus (Guest) 14-11-2016 13:50

Quindi, secondo Perlas, Fognini non ha voglia di impegnarsi ad allenarsi a sufficienza.

34
Jeanlolita (Guest) 14-11-2016 12:12

Sulla rossa i mezzi li ha( ancora) ma sul veloce no perché non ha servizio. La grinta di Ferrer l’hanno in pochi. Quest’anno e stato un po sfortunato, con ciò sarebbe sicuramente stato sopra i 30 nel rank.
In queste parole ci dice che il Fognini e questo, così prenderlo.
Da tempo dico che, se questo si ritrova a 31 anni al 9 posto del rank(mission impossible…) ci penserà bene alle cag.te fatte negli anni precedenti per non esserci arrivato….ovviamente non accadrà ma penso che la prossima stagione sarà sicuramente migliore di questa….che si rilassi e giochi a calcio….dopo Natale passerò ad Arma di Taggia x chiederne notizie

33
Haas78 (Guest) 14-11-2016 10:25

Il dato incontrovertibile è che FF non ha la voglia ed il carattere di affrontare ulteriori carichi di lavoro per raggiungere risultati di livello superiore, vorrà dire che continuerà a produrre buon tennis a periodi e che otterrà qualche risultato minore, probabilmente di più non ci si può aspettare

32
Gabriele da Ragusa 14-11-2016 09:43

Scritto da Teuz
E se fosse che Fabio non ha proprio i mezzi tecnici per arrivare in top10? Purtroppo anche se avesse la continuità ha dei piccoli grandi limiti che a mio parere non ha mai colmato: il servizio ci sono credo 50 giocatori dei primi 100 che lo hanno meglio del suo, la risposta appena trova un battitore serio fa molta fatica, se trova un fondista come Ferrer sbrocca e ci perde sempre…. ovviamente non sto dicendo che sia uno scarsone, ma dobbiamo dire che è un grande artista bello da vedere ma la benedetta top10 non è per lui

Scritto da Shuzo

Scritto da Teuz
E se fosse che Fabio non ha proprio i mezzi tecnici per arrivare in top10? Purtroppo anche se avesse la continuità ha dei piccoli grandi limiti che a mio parere non ha mai colmato: il servizio ci sono credo 50 giocatori dei primi 100 che lo hanno meglio del suo, la risposta appena trova un battitore serio fa molta fatica, se trova un fondista come Ferrer sbrocca e ci perde sempre…. ovviamente non sto dicendo che sia uno scarsone, ma dobbiamo dire che è un grande artista bello da vedere ma la benedetta top10 non è per lui

Attento! Ferrer ha molto meno talento di lui e non serve affatto meglio, eppure è stato in top ten per diversi anni. Il punto è che lui è un grandissimo lavoratore avendo lavorato per evolvere veramente ogni aspetto del suo gioco. Ma soprattutto non ha mai perso l’entusiasmo in tanti anni. Fognini invece, dopo tre anni di lavoro intenso con Perlas, sembra che l’entusiasmo stia già scemando. Questo è il vero punto focale, da cui deriva il fatto che contro lo spagnolo finisce sempre per sbroccare.

Si e’ ampiamente parlato di qst e ho detto piu volte che x me il suo livello vero, che puo mantenere in maniera continuativa (sacrificandosi cmq) e’ la top 25. Il n.13 raggiunto e’ stato un picco assolutamente meritato ma nn rappresentava evidentemente un livello che aveva dentro di se. Nn ce’ nessuno, forse solo Bautista, piu scarso di lui tra gli attuali top20 e contiamo anche che fuori dai 20 ce’ gente cm Zverev che presto entrera’. Detto qst, nn so ormai qnt volte ho sfatato il mito che Ferrer nn sia un giocatore di talento o che ne abbia meno di Fognini. Ma scherziamo? Ma voi avete mai giocato a tennis o vi emozionate solo perche uno fa i tweener o altre sregolatezze considerato qst un talento? Ferrer serve meglio di fognini e nn vuol dire per forza in potenza ma cm costanza e precisione e variazione. Atleticamente nn ce’ paragone anche cn 5 anni di differenza. Essere mentalmente focused e regolare nel gioco e’ anche quella una predispozione, un talento. Ferrer e’ molto piu forte di suo rispetto a fogni. Ripeto, mi citate Bautista Agut gia vi ascolto di piu

31
Michele78 (Guest) 14-11-2016 09:09

Fognini ha battuto Murray 6262 nel 2007 in Canaa. E ha rivinto in Davis

30
Luca Supporter Del Tennis Italiano (Guest) 13-11-2016 23:59

Come scritto da voi, le dichiarazioni di Perlas sono abbastanza inquietanti per il futuro. Affermare, anche se in modo molto velato, che Fognini non si è impegnato per entrare nella TOP 10 equivale a dire che quest’anno Fognini, come gli è spesso capitato, farà il minimo indispensabile per stare diciamo fra i primi 50. Ed è un peccato perchè uno come lui nei primi 10/15 ci potrebbe stare alla grande!!

29
Shuzo (Guest) 13-11-2016 23:53

Scritto da Teuz
E se fosse che Fabio non ha proprio i mezzi tecnici per arrivare in top10? Purtroppo anche se avesse la continuità ha dei piccoli grandi limiti che a mio parere non ha mai colmato: il servizio ci sono credo 50 giocatori dei primi 100 che lo hanno meglio del suo, la risposta appena trova un battitore serio fa molta fatica, se trova un fondista come Ferrer sbrocca e ci perde sempre…. ovviamente non sto dicendo che sia uno scarsone, ma dobbiamo dire che è un grande artista bello da vedere ma la benedetta top10 non è per lui

Attento! Ferrer ha molto meno talento di lui e non serve affatto meglio, eppure è stato in top ten per diversi anni. Il punto è che lui è un grandissimo lavoratore avendo lavorato per evolvere veramente ogni aspetto del suo gioco. Ma soprattutto non ha mai perso l’entusiasmo in tanti anni. Fognini invece, dopo tre anni di lavoro intenso con Perlas, sembra che l’entusiasmo stia già scemando. Questo è il vero punto focale, da cui deriva il fatto che contro lo spagnolo finisce sempre per sbroccare.

28
quandosmetterogervendolsatv (Guest) 13-11-2016 23:31

Non ricordo che Fognini abbia battuto Federer,.. Murray una sola volta nei suoi 6 MESI di simil oro, Nadal nella sua fase calante. .. mai Ferrer….cosa si intende per top Player ? Delbonis nella finale del 500 di Amburgo?

27
Teuz (Guest) 13-11-2016 23:03

E se fosse che Fabio non ha proprio i mezzi tecnici per arrivare in top10? Purtroppo anche se avesse la continuità ha dei piccoli grandi limiti che a mio parere non ha mai colmato: il servizio ci sono credo 50 giocatori dei primi 100 che lo hanno meglio del suo, la risposta appena trova un battitore serio fa molta fatica, se trova un fondista come Ferrer sbrocca e ci perde sempre…. ovviamente non sto dicendo che sia uno scarsone, ma dobbiamo dire che è un grande artista bello da vedere ma la benedetta top10 non è per lui

26
Marcus91 13-11-2016 23:02

Scritto da S.re10
Secondo me Fabio ci ha girato un po’ intorno ma il messaggio che voleva dare a perlas è questo: José lavorare con te non mi da più stimoli..
Secondo me Fabio ha fatto bene a cambiarlo, ormai non riusciva più a giocare come 2 anni fa e ha deciso di provare qualcosa di nuovo..detto questo auguro a Fabio uno splendido 2017 e un buon finale di carriera,sperando di vederlo ancora una volta dal vivo e molte volte alla tv possibilmente nei giorni finali della settimana

Ti consiglio di leggere nuovamente le parole di Perlas, la mancanza di stimoli è secondario come fattore, ma il principale, da come dice Perlas è la mancanza di Fognini, di un lavoro più intenso per il raggiungimento della top10 e questo comportamento da un professionista è davvero una cosa oscena.
Aspettiamo e vediamo se Fognini dirà la sua, per ora ne esce solo in maniera ignobile il genovese

25
Casco (Guest) 13-11-2016 21:45

Considerando che questa è la versione di Perlas io la posso anche interpretare così: Perlas vedeva Fognini in top ten e lo caricava di tensione tale che Fognini ha detto basta. Proprio perché non si crede un giocatore da continuità tale per stare in top ten.
E sapete cosa vi dico: ha ragione Fognini. E andrà a finire che con un altro allenatore e un altro metodo di lavoro farà qualche grande risultato anche senza entrare in Top ten come vincere tornei importanti. L’entrare o meno in Top ten non deve essere la priorità.

24
gisva (Guest) 13-11-2016 21:36

Scritto da fisherman

Scritto da Koko
Fognini ha cercato di migliorarsi ma quando ha capito che per i top ten devi essere proprio fissato e perfezionista ha capito anche che non faceva per lui! Di qui un certo rilassamento naturale. Diciamo che ha sperato di colmare il mancato perfezionismo da paranoico con un talento sovrabbondante in spettacolarità che però non è sempre riproducibile (le cose possono andare terribilmente storte con un tennis estroso) e che soprattutto va e viene a seconda di quello che dice la sua testa.

credo che tu abbia colto nel segno..caro Koko.
mi trovi allineato con quanto da te espresso..

Voi lo state mettendo come un problema di concentrazione, ma invece il problema secondo Perlas era di aumentare i carichi di lavoro.
Fognini é arrivato ad un certo livello ed ha devciso che bastava…

23
alexalex 13-11-2016 21:29

Scritto da gio’
Ragazzi il messaggio è. …..Fognini non ha la voglia di faticare per entrare nei top Ten. Il problema è solo suo…non ne ha voglia e basta. Poi ognuno ne tragga le sue conclusioni. Io ho le mie. E se fossi un privilegiato come lui. …

Esatto! Ed è per questo che non avrà mai il mio tifo, sebbene sia il giocatore italiano più talentuoso! Non l’ho mai apprezzato particolarmente per le sue sceneggiate contro gli arbitri, ma da quando l’ho visto “allenarsi” a Montecarlo lo scorso anno, con la motivazione di uno costretto ai lavori forzati… che pena…
Come si dice? Chi ha il pane non ha i denti?

22
Tennisaddicted (Guest) 13-11-2016 21:24

Fognini non ha la testa da numero uno, ma credo che con la maturità raggiunta e con il supporto naturale che gli darà la Pennetta possa fare ancora molto ma molto bene. Non vincerà mai probabilmente uno slam ma penso che possa ottenere qualche bel risultato in un torneo importante, in un ATP 1000 per esempio, e magari fosse Roma… Io insomma ci credo

21
arnaldo (Guest) 13-11-2016 21:09

Diciamo che il buon Fabio ha firmato la sua sentenza.bravo.

20
fisherman (Guest) 13-11-2016 20:53

Scritto da Koko
Fognini ha cercato di migliorarsi ma quando ha capito che per i top ten devi essere proprio fissato e perfezionista ha capito anche che non faceva per lui! Di qui un certo rilassamento naturale. Diciamo che ha sperato di colmare il mancato perfezionismo da paranoico con un talento sovrabbondante in spettacolarità che però non è sempre riproducibile (le cose possono andare terribilmente storte con un tennis estroso) e che soprattutto va e viene a seconda di quello che dice la sua testa.

credo che tu abbia colto nel segno..caro Koko.
mi trovi allineato con quanto da te espresso..

19
gio’ (Guest) 13-11-2016 20:53

Ragazzi il messaggio è. …..Fognini non ha la voglia di faticare per entrare nei top Ten. Il problema è solo suo…non ne ha voglia e basta. Poi ognuno ne tragga le sue conclusioni. Io ho le mie. E se fossi un privilegiato come lui. …

18
Sato (Guest) 13-11-2016 20:46

Se è vero quel che dice Perlas c’è poco da stare allegri. Per arrivare al vertice e restarci ti devi allenare in modo maniacale, e se non ne hai voglia cambiare allenatore è inutile. Ma su questo bisognerebbe sentire anche Fognini, la cui scelta per me va comunque nella direzione giusta.

17
Andre77 (Guest) 13-11-2016 20:33

Chiunque lo allena è vero, sarà difficile fare meglio di quanto fatto con Perlas, anche solo xche il tempo piano piano passa anche x il Fogna, detto questo mi auguro che possa trovare quel briciolo di continuità che gli consentirebbe di dire la sua anche in tornei piu importanti di un 250 su terra.

16
marvar (Guest) 13-11-2016 20:22

Tranquillo perlas da ora potrai finalmente fare una vita tranquilla…..senza quel matto…

15
Luca Martin (Guest) 13-11-2016 20:00

Come temevo questo divorzio è un addio a più serie ambizioni.
In pratica è un rilancio verso il basso o qualcosa di molto simile ad una stagnazione con qualche squillo (magari a Umag o in qualche torneo sul rosso mentre tutti preparano la stagione americana). :cry:

14
Luigi44 (Guest) 13-11-2016 19:50

La Errani si separa da Lozano, Fognini si separa da Perlas, chissà se arriverà qualche altra auspicabile separazione paterna…

13
mimmo0179 13-11-2016 19:42

Ovviamente questa è la versione di Perlas, si attende prima o poi quella di Fognini. Ma Perlas ha espresso un po’ di concetti purtroppo a noi ben noti con auspicio finale che non ricada negli stessi errori,ma temo che per quello anche un santone sarebbe insufficiente

12
Koko (Guest) 13-11-2016 19:42

Fognini ha cercato di migliorarsi ma quando ha capito che per i top ten devi essere proprio fissato e perfezionista ha capito anche che non faceva per lui! Di qui un certo rilassamento naturale. Diciamo che ha sperato di colmare il mancato perfezionismo da paranoico con un talento sovrabbondante in spettacolarità che però non è sempre riproducibile (le cose possono andare terribilmente storte con un tennis estroso) e che soprattutto va e viene a seconda di quello che dice la sua testa.

11
Angelos99 13-11-2016 19:37

Perlas è uno dei migliori. Adesso Fogna dovrà trovare un degno sostituto ma il problema è la continuità e la testa.

10
S.re10 13-11-2016 19:34

Secondo me Fabio ci ha girato un po’ intorno ma il messaggio che voleva dare a perlas è questo: José lavorare con te non mi da più stimoli..
Secondo me Fabio ha fatto bene a cambiarlo, ormai non riusciva più a giocare come 2 anni fa e ha deciso di provare qualcosa di nuovo..detto questo auguro a Fabio uno splendido 2017 e un buon finale di carriera,sperando di vederlo ancora una volta dal vivo e molte volte alla tv possibilmente nei giorni finali della settimana

9
Giuseppespartano (Guest) 13-11-2016 19:34

Scritto da Gualtiero
Da questa intervista di Perlas abbiamo imparato che Federer non e’ un top player

:-) hauhauhauha è vero. Tra l’altro fognini non ha mai vinto anche con altri top player. Non solo contro Djokovic e ferrer.

8
Orticoltura 13-11-2016 19:33

Scritto da Gualtiero
Da questa intervista di Perlas abbiamo imparato che Federer non e’ un top player

Penso che non l’abbia nominato perché hanno disputato poche partite uno contro l’altro. Io ricordo solo una a Wimbledon (e forse manco c’era Perlas) e una in coppa Davis questi ultimi anni. Pochine

7
sander (Guest) 13-11-2016 19:16

Quindi Perlas ci dice che dopo che Fognini e’ arrivato in topo 20 si e’ seduto e non aveva la voglia di fare ulteriori sacrifici per alzare l’asticella del suo livello.
Di solito quando si cambia allenatore lo si fa per crescere, per cambiare e magari migliorare invece Perlas ci sta dicendo tra le righe che Fognini non ha abbastanza energie per i suoi allenamenti e ha deciso di cambiare allenatore che seguendo il filo logico del discorso di Perlas dovrebbe essere piu’ morbido e meno esigente.
Non capisco, oltre allo stipendio, qual era il motivo che ha portato Perlas a continuare a stare con Fognini se non si impegnava come un professionista dovrebbe fare.
Per un allenatore non essere seguito negli allenamenti dal suo allievo e’ avvilente, ho capito che ti paga ma bisogna andare oltre…
Ovviamente i discorsi di Perlas non sono una sorpresa, sono suffragati dai post di molti utenti che hanno scritto di avere visto degli allenamenti di Fognini molto blandi, per un professionista allenarsi al top e’ doveroso, se non lo fa non merita di essere visto
perche’ a me piacciono le persone che mettono il cuore oltre l’ostacolo, chi non lo fa non mi scalda il cuore.
Altra cosa, dice che Fognini e’ migliorato molto caratterialmente,puo’ darsi che mi sia perso qualcosa ma non me ne sono accorto…

6
Fabiofogna 13-11-2016 19:15

Scritto da Marcone
In pratica Perlas ci ha svelato che d’ora in poi Fognini ci metterà un impegno minore

L’ho pensato anche io…

5
eunosio (Guest) 13-11-2016 19:08

Sembrerebbe che Fabio cerchi nuovi stimoli al di fuori, mentre invece deve prima di tutto trovarli dentro di sè.

Esempio: quest’anno è migliorato abbastanza al servizio (FONDAMENTALE PER STARE AL VERTICE) ma ha dichiarato che non gli è piaciuto tanto doversi impeganre sul servizio alla fine di ogNi allenamento come gli ha chiesto Perlas..

Se cerca uno che gli faccia venire voglia di allenarsi, stiamo fresci

4
Marcone (Guest) 13-11-2016 18:54

In pratica Perlas ci ha svelato che d’ora in poi Fognini ci metterà un impegno minore :cry:

3
Gualtiero (Guest) 13-11-2016 18:52

Da questa intervista di Perlas abbiamo imparato che Federer non e’ un top player :grin:

2
adecor 13-11-2016 18:46

Personalmente dopo queste dichiarazioni penso sia stato un grandissimo errore lasciare Perlas. Vedremo come andrà con il prossimo allenatore.

1

Lascia un commento