Qualificazioni Challenger Challenger, Copertina

Challenger Budapest: Quali. Stefano Napolitano al turno finale

23/10/2016 15:33 24 commenti
Stefano Napolitano classe 1995, n.221 ATP
Stefano Napolitano classe 1995, n.221 ATP

Questi i risultati con il Live dettagliato dei giocatori italiani impegnati nel torneo challenger di Budapest.

Stefano Napolitano al turno finale dove sfiderà Michal Przysiezny.

Przysiezny Michal POL
Country: Poland
Born: 16. 2. 1984
Current/Highest rank – singles: 437. / 57.
Current/Highest rank – doubles: 733. / 119.
Sex: man
Plays: right




HUN Challenger Budapest | Indoor | e64.000
2TQ Napolitano ITA – Karlovskiy RUS (2-0) 2 incontro dalle ore 11:00

CH Budapest
Stefano Napolitano [3]
6
6
6
Evgeny Karlovskiy
7
4
4
Vincitore: S. NAPOLITANO

02:19:16
6 Aces 8
4 Double Faults 2
56% 1st Serve % 65%
34/53 (64%) 1st Serve Points Won 43/73 (59%)
24/41 (59%) 2nd Serve Points Won 23/40 (57%)
1/4 (25%) Break Points Saved 8/13 (62%)
16 Service Games Played 16
30/73 (41%) 1st Return Points Won 19/53 (36%)
17/40 (43%) 2nd Return Points Won 17/41 (41%)
5/13 (38%) Break Points Won 3/4 (75%)
16 Return Games Played 16
58/94 (62%) Total Service Points Won 66/113 (58%)
47/113 (42%) Total Return Points Won 36/94 (38%)
105/207 (51%) Total Points Won 102/207 (49%)

Karlovskiy RUS – Napolitano ITA
Aug 07, 1994 Birthday: Apr 11, 1995
22 years Age: 21 years
Russia Russia Country: Italy Italy
433 Current rank: 221
433 (Oct 17, 2016) Highest rank: 221 (Oct 17, 2016)
284 Total matches: 270
$29 462 Prize money: $51 535
91 Points: 241
Right-handed Plays: Right-handed


TAG: , ,

24 commenti. Lasciane uno!

Luca Supporter Del Tennis Italiano (Guest) 23-10-2016 23:16

Bella vittoria ma domani sarà complicatissima, il polacco sa giocare bene sul cemento!

24
Asdrubale (Guest) 23-10-2016 21:36

@ Miiiii (#1719400)

È alto 1,93 m, secondo il sito atp

23
gido 23-10-2016 20:10

Partita difficile per entrare nel MD: forza Stefano!

22
lacko (Guest) 23-10-2016 19:41

@ Asdrubale (#1719392)

Per non parlare della potenza al servizio che sprigiona il buon Sam qualche anno fa fece il record non riconosciuto dall’Atp di 267 km/h@ Asdrubale (#1719392)

21
Miiiii (Guest) 23-10-2016 18:49

Scritto da Asdrubale
Groth che è meno alto di Napo sforna 10 ace a set di media, benjamin becker alto 1,77 ha un ottimo servizio, sono per fare esempi

Sicuro su Groth?? :shock:

20
Asdrubale (Guest) 23-10-2016 18:24

Groth che è meno alto di Napo sforna 10 ace a set di media, benjamin becker alto 1,77 ha un ottimo servizio, sono per fare esempi

19
Perogassoso (Guest) 23-10-2016 16:58

Scritto da Meloliquido

Scritto da Guido
Comunque oggi nemmeno gli Stati Uniti hanno un top 10 nonostante la cura maniacale del servizio.

Ne hanno avuti e ne avranno a iosa di qui a pochissimo

Mi sa anche a me.

18
nere 23-10-2016 16:48

Scritto da Koko

Scritto da fulvio
@ Asdrubale (#1719075)
Concordo totalmente con te, ma purtroppo i tennisti italiani, sin da ragazzini giocano quasi esclusivamente sulla terra, dove raramente si gioca serv and volley per cui il servizio ha un’importanza relativa. Girando un po per i tornei e, soffermandomi sugli allenamenti degli atleti delle varie nazioni, ho potuto riscontrare come il servizio sia un colpo molto più curato dai coach degli atleti nati tennisticamente sul cemento che da quelli cresciuti sulla terra rossa. In sintesi , se giochi sulla terra rossa il servizio paga poco in termini di punti, ma è ancor più vero che, se ti limiti a giocare solo sul rosso, non crescerai mai come tennista. Ardua la scelta ma verità assoluta

Penso che questo aspetto emergerà brutalmente contro il Polacco nel turno finale che ha nella battuta una chiave del suo successo in gioventù negli indoors. Ora sarà pure fuori dai 400 ATP ma se gioca bene questo Napolitano che balbetta contro tennisti mediocri non potrà opporre molto. Speriamo sin da adesso in un passaggio da LL! La cosa che amareggia è che non fa tanti aces o servizi vincenti imprendibili nemmeno uno alto 196 cm!

Visti i risultati del polacco aspetterei a dare napolitano per perdente.

17
giuly97top10 23-10-2016 16:36

Scritto da Guido
Comunque oggi nemmeno gli Stati Uniti hanno un top 10 nonostante la cura maniacale del servizio.

16
Meloliquido (Guest) 23-10-2016 16:23

Scritto da Guido
Comunque oggi nemmeno gli Stati Uniti hanno un top 10 nonostante la cura maniacale del servizio.

Ne hanno avuti e ne avranno a iosa di qui a pochissimo

15
Guido (Guest) 23-10-2016 16:12

Comunque oggi nemmeno gli Stati Uniti hanno un top 10 nonostante la cura maniacale del servizio.

14
Meloliquido (Guest) 23-10-2016 16:03

Scritto da fulvio
@ Asdrubale (#1719075)
Concordo totalmente con te, ma purtroppo i tennisti italiani, sin da ragazzini giocano quasi esclusivamente sulla terra, dove raramente si gioca serv and volley per cui il servizio ha un’importanza relativa. Girando un po per i tornei e, soffermandomi sugli allenamenti degli atleti delle varie nazioni, ho potuto riscontrare come il servizio sia un colpo molto più curato dai coach degli atleti nati tennisticamente sul cemento che da quelli cresciuti sulla terra rossa. In sintesi , se giochi sulla terra rossa il servizio paga poco in termini di punti, ma è ancor più vero che, se ti limiti a giocare solo sul rosso, non crescerai mai come tennista. Ardua la scelta ma verità assoluta

Finalmente qualcuno che va dritto al punto. A me il servizio non lo hanno mai curato finché non mi sono allenato col gruppo castellani sul cemento che infatti era zeppo di stranieri ed alieno alla FIT. Non penso sia cambiato molto, per curare il servizio ci vogliono anche tecnici che lo sappiano insegnare e le superfici giuste. Ho vissuto per anni negli Stati Uniti e la cura del colpo lì e’ maniacale, e i campi sono solo in cemento. Fino a quando queste cose non cambieranno non avremo mai un top10.

13
Koko (Guest) 23-10-2016 15:25

Scritto da fulvio
@ Asdrubale (#1719075)
Concordo totalmente con te, ma purtroppo i tennisti italiani, sin da ragazzini giocano quasi esclusivamente sulla terra, dove raramente si gioca serv and volley per cui il servizio ha un’importanza relativa. Girando un po per i tornei e, soffermandomi sugli allenamenti degli atleti delle varie nazioni, ho potuto riscontrare come il servizio sia un colpo molto più curato dai coach degli atleti nati tennisticamente sul cemento che da quelli cresciuti sulla terra rossa. In sintesi , se giochi sulla terra rossa il servizio paga poco in termini di punti, ma è ancor più vero che, se ti limiti a giocare solo sul rosso, non crescerai mai come tennista. Ardua la scelta ma verità assoluta

Penso che questo aspetto emergerà brutalmente contro il Polacco nel turno finale che ha nella battuta una chiave del suo successo in gioventù negli indoors. Ora sarà pure fuori dai 400 ATP ma se gioca bene questo Napolitano che balbetta contro tennisti mediocri non potrà opporre molto. Speriamo sin da adesso in un passaggio da LL! La cosa che amareggia è che non fa tanti aces o servizi vincenti imprendibili nemmeno uno alto 196 cm!

12
Ale (Guest) 23-10-2016 15:24

Con il Polacco è dura perché è giocatore nato e cresciuto proprio su hard indoor però confido nel nostro giovane che tra l’altro è quello che mi sta più simpatico essendo anche il più disciplinato

11
Ale (Guest) 23-10-2016 15:21

Scritto da Fabiofogna
@ Ale (#1719088)
Chi te lo dice che ha ancora problemi fisici? E se fosse che quei 2/3 tornei giocati bene quest’estate fossero stati solo un caso?

Lo si può intuire dal fatto che fino a due settimane fa ancora si cancellava dai challenger o dalle quali atp! Comunque mi è piaciuta la reazione nessuna PB concessa e due 64 secchi secchi come reazione è poco comune fra gli italiani

10
Luciano.N94 23-10-2016 15:19

Scritto da adecor

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Fabiofogna
@ Ale (#1719088)
Chi te lo dice che ha ancora problemi fisici? E se fosse che quei 2/3 tornei giocati bene quest’estate fossero stati solo un caso?

Non si fanno finali challenger per caso.Il tifo per Fabio non ricambiato dai risultati ti ha dato alla testa ?

Lui non tifa Fognini, gli va sempre contro. Comunque se non lo sai Fabio è in finale a Mosca e giocherà tra meno di mezz’ora, come sono i suoi risultati?

Lo so benissimo,parlavo dei risultati precedenti.

9
adecor 23-10-2016 14:49

Scritto da Luciano.N94

Scritto da Fabiofogna
@ Ale (#1719088)
Chi te lo dice che ha ancora problemi fisici? E se fosse che quei 2/3 tornei giocati bene quest’estate fossero stati solo un caso?

Non si fanno finali challenger per caso.Il tifo per Fabio non ricambiato dai risultati ti ha dato alla testa ?

Lui non tifa Fognini, gli va sempre contro. Comunque se non lo sai Fabio è in finale a Mosca e giocherà tra meno di mezz’ora, come sono i suoi risultati?

8
fulvio (Guest) 23-10-2016 14:48

@ Asdrubale (#1719075)

Concordo totalmente con te, ma purtroppo i tennisti italiani, sin da ragazzini giocano quasi esclusivamente sulla terra, dove raramente si gioca serv and volley per cui il servizio ha un’importanza relativa. Girando un po per i tornei e, soffermandomi sugli allenamenti degli atleti delle varie nazioni, ho potuto riscontrare come il servizio sia un colpo molto più curato dai coach degli atleti nati tennisticamente sul cemento che da quelli cresciuti sulla terra rossa. In sintesi , se giochi sulla terra rossa il servizio paga poco in termini di punti, ma è ancor più vero che, se ti limiti a giocare solo sul rosso, non crescerai mai come tennista. Ardua la scelta ma verità assoluta

7
giuly97top10 23-10-2016 14:46

Scritto da Asdrubale
Solo noi abbiamo ragazzi di 1.95 che hanno il 55% di punti con la prima sul duro indoor… Come si fa a non impostare il gioco di un ragazzo così alto sul servizio? Perché in altre nazioni ci sono ragazzi di 15 cm più bassi che hanno un servizio ingiocabile?

Uhm noi siamo latini, e per definizione, lasciando perdere l’altezza, non abbiamo un fisico imponente come invece i nord-europei o i colored.. intendo proprio come potenza muscolare.

6
Luciano.N94 23-10-2016 14:38

Scritto da Fabiofogna
@ Ale (#1719088)
Chi te lo dice che ha ancora problemi fisici? E se fosse che quei 2/3 tornei giocati bene quest’estate fossero stati solo un caso?

Non si fanno finali challenger per caso.Il tifo per Fabio non ricambiato dai risultati ti ha dato alla testa :wink: ?

5
Fabiofogna 23-10-2016 14:01

@ Ale (#1719088)

Chi te lo dice che ha ancora problemi fisici? E se fosse che quei 2/3 tornei giocati bene quest’estate fossero stati solo un caso?

4
Ale (Guest) 23-10-2016 13:48

Io non riesco a non pensare che napolitano abbia ancora dei problemi da questa estate alla spalla, da dopo Biella per intenderci, lui sa servire molto meglio di così, e questi avversari dovrebbe mangiarseli in un ora e poco più! Secondo me farebbe meglio a fermarsi a sto punto se non riesce ad essere competitivo per problemi fisici

3
perugino doc (Guest) 23-10-2016 13:36

uno con il suo fisico è normale che arrivi spompato a fine stagione,io staccherei,e ci vediamo alle quali aus open.

2
Asdrubale (Guest) 23-10-2016 13:25

Solo noi abbiamo ragazzi di 1.95 che hanno il 55% di punti con la prima sul duro indoor… Come si fa a non impostare il gioco di un ragazzo così alto sul servizio? Perché in altre nazioni ci sono ragazzi di 15 cm più bassi che hanno un servizio ingiocabile?

1

Lascia un commento