La scelta di Fabbiano

02/09/2016 08:55 19 commenti
Thomas Fabbiano classe 1989, n.112 ATP
Thomas Fabbiano classe 1989, n.112 ATP

Thomas Fabbiano si allenerà nelle prossime due settimane alla tennis Training School di Foligno e quindi salterà i challenger di Shanghai e Nanchang.

I prossimi appuntamenti saranno l’atp di Metz, atp Chengdu/Shenzhen, atp di Pechino e il master 1000 di Shanghai.


Un grazie alla pagina facebook di Thomas Fabbiano


TAG: , ,

19 commenti. Lasciane uno!

Tony71 (Guest) 02-09-2016 19:36

Metz o San Pietroburgo potrebbe entrare con dei ritiri ed anche nei 250 cinesi alla fine e un 110 atp

19
Luciano.N94 02-09-2016 16:38

È giusto che ci provi,anche per vedere quale è realmente il suo livello. Alla fine nei challenger se sei una buona tds superiori senza problemi 1-2 turni,poi magari arrivano le partite difficili e delle volte le vinci e delle volte le perdi,quando arrivi a questo punto (Fabbiano su cemento) è giusto che si provi a giocare su palcoscenici di ben altro livello.Anche perché se non è pronto quest’anno lo può essere l’anno prossimo,avendo anche un po’ di esperienza.

18
A. (Guest) 02-09-2016 16:38

Scritto da Guido
Mah non so….negli atp250 con i quarti fa 45 punti. Vincendo un challenger sono anche 90. Secondo me finisce come Vanni l’anno scorso che per poco resterà fuori dagli australian open. Forse poteva alternare atp con qualche challenger.

Si ma sevi vincere 2 partite contro 5 di un challenger
E in più guadagni minimo 8000$ contro 6500 se vinci un challenger
Il MD US Open lo ha tranquillizzato economicamente
Quindi farei tutta la vita come lui

17
Radames 02-09-2016 14:51

Contento che ci provi, ma il rischio è alto: a Shanghai e Nanchang era tds alta, negli ATP parte dalle quali. Si sente forte in questo momento e ci vuole provare. Può anche tornare indietro senza lo straccio di un punto.

16
Guido (Guest) 02-09-2016 14:43

Mah non so….negli atp250 con i quarti fa 45 punti. Vincendo un challenger sono anche 90. Secondo me finisce come Vanni l’anno scorso che per poco resterà fuori dagli australian open. Forse poteva alternare atp con qualche challenger.

15
Koko (Guest) 02-09-2016 12:47

Scritto da Il moralizzatore
Giusto rischiare , visto che siamo a fine stagione potrebbe fare un miracolo e far un risultato con tanti punti
Qualora andasse male sarà dura risalire con le cambiali della prossima stagione da difendere

Basta programmare cemento asiatico anche in maggio e si assicura da cadute in classifica.Niente prequali per terra casalinga traditrice ma WC in main draw a limite.

14
nino88 (Guest) 02-09-2016 12:20

Giusto alzare l’asticella tentando le qualificazioni dei tornei Atp.
Giusto non fossilizzarsi troppo sui challenger anche rischiando eventualmente di perdere delle posizioni nel ranking.

13
gisva (Guest) 02-09-2016 11:56

La scelta l’ha fatta dopo essersi qualificato per gli US Open. Se ha fatto questa scelta é proprio perché un po’ di punti li ha fatti e vuole puntare un po’ più in alto…

12
Haas78 (Guest) 02-09-2016 11:56

@ federico (#1683395)

Bisogna che ci provi, è il momento per fare un salto di qualità a livello di obbiettivi e mentalità

11
alessio (Guest) 02-09-2016 11:49

DAI CHE VOGLIAMO I QUARTI A SHANGHAI :wink: :wink:

10
erminio (Guest) 02-09-2016 11:18

vai Thomas, scelta ambiziosa e incoraggiante.

9
Il moralizzatore (Guest) 02-09-2016 10:37

Giusto rischiare , visto che siamo a fine stagione potrebbe fare un miracolo e far un risultato con tanti punti
Qualora andasse male sarà dura risalire con le cambiali della prossima stagione da difendere

8
Marco (Guest) 02-09-2016 10:27

Scritto da Marco
ma a Foligno ci sono i campi in cemento?

ci sono, sì, al villa candida

7
Marco (Guest) 02-09-2016 10:23

ma a Foligno ci sono i campi in cemento?

6
l Occhio di Sauron 02-09-2016 10:04

Avrà fatto i suoi calcoli tra energie spese e consolidamenti tecnici da fare.

Saltare challengers per puntare a fare degli ATP può solo essere una scelta d’ambizione e di coraggio che non dobbiamo assolutamente biasimare anche se dovesse andargli male.

Del resto con un paio di partite vinte a livello ATP si macinano punti quanti a snervarsi a fare challenger su challenger. Il problema è che la caratura dei giocatori che si incontrano è spesso ben diversa (ma non è sempre detto :wink: )

5
fedex (Guest) 02-09-2016 10:00

Se in tutti quei tornei dovesse partire dalle quali, e’ dura perché se non le passa credo ci rimetta soldi e morale..E’ un mio pensiero ovvio..in bocca al lupo

4
federico (Guest) 02-09-2016 09:47

Speriamo bene altrimenti rischia di uscire dai top 130 e trovarsi l’anno prossimo con una marea di punti da difendere

3
e-team (Guest) 02-09-2016 09:32

si punta in grande e direi che sia quella giusta….

2
nat (Guest) 02-09-2016 09:24

Fa bene!!! Se non ci prova adesso quando sennò?

1

Lascia un commento