Il torneo di Biella Challenger, Copertina

Challenger Biella: Risultati della seconda giornata dal torneo di Biella (con video di giornata e intervista a Gaio)

26/07/2016 21:30 202 commenti
Risultati da Biella - Foto Fabio Lesca
Risultati da Biella - Foto Fabio Lesca

Questi i risultati con il Live dettagliato dal torneo Challenger di Biella (e85.000 H, terra).

Oggi al Thindown Challenger, evento con montepremi da 85mila euro, non sono mancate né le sorprese, né le partite divertenti e nemmeno la pioggia. Poche le soddisfazioni raccolte dai colori azzurri: degli undici al via solo in tre passano il turno, in attesa di conoscere l’esito dei match del talento di casa Stefano Napolitano, che proseguirà mercoledì ed è stato interrotto sul punteggio di 6-4 Napolitano, 3 pari nel secondo e di Gianluca Mager, a sua volta sospeso sulla situazione di un set pari

I match più attesi
La quinta sfida in carriera tra Paolo Lorenzi (fresco vincitore dell’Atp 250 di Kitzbuhel e salito al numero 41) e Filippo Volandri (215)è stata vinta dal primo con il punteggio di 6-0, 3-6, 6-1. La gara è stata interrotta sul più bello dalla pioggia: dopo 36 minuti tutti griffati Lorenzi, il numero due d’Italia era nettamente in vantaggio, avendo chiuso la prima frazione senza perdere nemmeno un game.
Nel primo set Filo ci ha capito davvero poco: l’inizio alla battuta è disastroso con tre break in altrettanti turni e soprattutto la sensazione di non trovare le chiavi per smontare il gioco del rivale, che colleziona palle break su palle break, riuscendo alla fine a convertirle tutte. Il livornese avrebbe almeno una chance per ridurre lo svantaggio, ma sull’unica palla break è bravo il rivale a cavarsela con un perfetto passante cross di diritto che muore sulla riga.
Dopo due ore di sosta la partita è ripresa con Volandri più convinto e capace di uscire decisamente meglio dai blocchi di partenza. Nel sesto gioco arriva il break decisivo e dopo 32 minuti Filo è bravo a pareggiare l’incontro. Nella frazione decisiva le cose tornano com’erano prima dell’interruzione: Lorenzi trova maggiore profondità e il drop shot propostogli dal rivale non gli dà fastidio. Il 4-0 è il preludio della vittoria e a nulla vale il break subito da Lorenzi nel quinto gioco.

Gaio sorride, Caruso no
Si può essere «cattivi» e determinati in campo e contemporaneamente molto educati? Si se ci si chiama Federico Gaio. E’ difficile vederlo arrabbiato e quando chiede l’asciugamano, dice sempre per favore, ringraziando puntualmente il raccattapalle. Se un suo servizio colpisce accidentalmente il ball boy, si assicura che tutto sia a posto.
«L’educazione innanzi tutto – dice il 24enne di Faenza -. Sono dell’idea che bisogna cercare di stare tranquilli, dentro e fuori dal campo. I miei genitori mi hanno fatto crescere in questo modo».
Gaio ha esordito al Thindown Challenger usufruendo del ritiro del cileno Gonzalo Lama quando si trovava in vantaggio sul punteggio di 7-5, 4-0. «Sto giocando un buon tennis e sono contento di quanto sto esprimendo. La vittoria a San Benedettomi ha dato fiducia: è questione di tempo, se le cose le fai in maniera corretta, arrivano anche i risultati».
Sulla partita contro il cileno racconta: «sono partito male: sotto 2-0. Poi il contro break mi ha dato fiducia. I campi sono veloci, mi sono dovuto abituare. Ho notato che l’avversario faceva più fatica sul mio servizio e pian piano sono riuscito a giocare meglio, mostrandomi più aggressivo. Credo abbia avuto un problema alla spalla e si è ritirato».
L’obiettivo a medio termine? «Macinare il mio tennis e avere questo rendimento e continuità di gioco. Non mi sono prefissato una classifica: certo entrare tra i 200 ti permette di giocare le qualificazioni degli Slam».
Dopo la semifinale dell’anno scorso persa con Andrej Martin (che ieri si è nuovamente mostrato molto solido vincendo per 6-3, 6-3 contro lo svedese Lindell) Salvatore Caruso non è invece riuscito a concludere la sua partita a causa di un problema fisico, già accusato a San Benedetto. Il siciliano ha così lasciato il campo sul 3-2 a favore della testa di serie numero 2, il brasiliano Thomaz Bellucci.

Out gli azzurri Quinzi, Giannessi e Bahamonde
Poca fortuna per Gianluigi Quinzi e Alessandro Giannessi. Il ventenne marchigiano ha lottato con il qualificato croato Tomislav Brkic, ma si è arreso con il punteggio di 6-3, 2-6, 6-1: mentre il mancino ligure non è riuscito ad impensierire troppo l’argentino Guido Andreozzi (142 Atp), a segno per 6-3, 6-1. Termina pure il percorso di Francisco Bahamonde. L’argentino naturalizzato cede alla testa di serie numero 7, Marco Trungelliti (tds 7 e 126 Atp) per 7-6 (0), 6-3.



ITA 1° Turno


CENTRALE – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. Alessandro Giannessi ITA vs Guido Andreozzi ARG

CH Biella
Alessandro Giannessi
3
1
Guido Andreozzi
6
6
Vincitore: G. ANDREOZZI

2. Salvatore Caruso ITA vs [2] Thomaz Bellucci BRA

CH Biella
Salvatore Caruso
0
2
Thomaz Bellucci [2]
0
3
Vincitore: T. BELLUCCI per ritiro

3. Christian Lindell SWE vs [6] Andrej Martin SVK

CH Biella
Christian Lindell
3
3
Andrej Martin [6]
6
6
Vincitore: A. MARTIN

4. [1/WC] Paolo Lorenzi ITA vs Filippo Volandri ITA (non prima ore: 16:00)

CH Biella
Paolo Lorenzi [1]
6
3
6
Filippo Volandri
0
6
1
Vincitore: P. LORENZI

5. [WC] Stefano Napolitano ITA vs Elias Ymer SWE

CH Biella
Stefano Napolitano
6
6
Elias Ymer
4
4
Vincitore: S. NAPOLITANO




CAMPO 7 – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. [8] Daniel Brands GER vs [SE] Aslan Karatsev RUS

CH Biella
Daniel Brands [8]
1
7
1
Aslan Karatsev
6
6
6
Vincitore: A. KARATSEV

2. [WC] Gianluigi Quinzi ITA vs [Q] Tomislav Brkic BIH

CH Biella
Gianluigi Quinzi
3
6
1
Tomislav Brkic
6
2
6
Vincitore: T. BRKIC

3. Andrey Rublev RUS vs [3] Dusan Lajovic SRB (non prima ore: 13:00)

CH Biella
Andrey Rublev
4
6
Dusan Lajovic [3]
6
7
Vincitore: D. LAJOVIC

4. Joao Souza BRA vs [WC] Gianluca Mager ITA

CH Biella
Joao Souza
7
6
6
Gianluca Mager
5
7
4
Vincitore: J. SOUZA

5. Matteo Donati ITA vs Hans Podlipnik-Castillo CHI

CH Biella
Matteo Donati
6
6
Hans Podlipnik-Castillo
3
4
Vincitore: M. DONATI




CAMPO 8 – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. Gonzalo Lama CHI vs Federico Gaio ITA

CH Biella
Gonzalo Lama
0
5
0
Federico Gaio
0
7
4
Vincitore: F. GAIO per ritiro

2. Michael Linzer AUT vs [Q] Viktor Galovic CRO

CH Biella
Michael Linzer
6
3
2
Viktor Galovic
4
6
6
Vincitore: V. GALOVIC

3. [4] Carlos Berlocq ARG vs [Q] Andrea Collarini ARG

CH Biella
Carlos Berlocq [4]
7
6
Andrea Collarini
5
3
Vincitore: C. BERLOCQ

4. [5] Karen Khachanov RUS vs Andrea Arnaboldi ITA

CH Biella
Karen Khachanov [5]
3
6
6
Andrea Arnaboldi
6
3
1
Vincitore: K. KHACHANOV




CAMPO 5 – Ora italiana: 10:00 (ora locale: 10:00 am)
1. [Q] Francisco Bahamonde ITA vs [7] Marco Trungelliti ARG

CH Biella
Francisco Bahamonde
6
3
Marco Trungelliti [7]
7
6
Vincitore: M. TRUNGELLITI

2. Nicolas Kicker ARG vs Enrique Lopez-Perez ESP

CH Biella
Nicolas Kicker
6
6
6
Enrique Lopez-Perez
7
4
7
Vincitore: E. LOPEZ-PEREZ




TAG: ,

202 commenti. Lasciane uno!

Becuzzi_style (Guest) 27-07-2016 09:55

@ nere (#1654321)

giocare alla pari conta poco se poi alla fine non vinci…
anche SOnego giocò alla pari col 30 al mondo perdendo….poi ha giocato alla pari coi 150 al mondo perdendo….alla pari con i 250 al mondo spesso perdendo…fino alla pari col 1200 al mondo…perdendo.
Per cui le sconfitte minano sempre…se si cominciano invece a vincere partite anche il morale sale e si riesce a fare quel benedetto step in avanti…al momento per SOnego e Mager e anche Quinzi lo step non si è visto, nonostante la tante opportunità che hanno avuto grazie a wc su wc…
Napolitano e lo stesso Eremin invece hanno indubbiamente progredito ripetto l’anno scorso…Stefano in particolare ha fatto un salto notevole…ciò non toglie chiaramente che quello step Mager lo possa fare fra uno, due, tre anni…chi lo sa??? ad oggi quello step non l’ha fatto…io almeno non l’ho visto…possibile che ci voglia 1 ora per vedere una risposta in campo o comunque efficace di Mager? (non gli chiedo vincenti in risposta , ma perlomeno risposte profende si,dopo un anno, sotto quell’aspetto, non ho visto miglioramenti, sparacchiava risposte l’anno scorso continua a sparacchiarle oggi…)quando lo farà sarò il primo a metterlo in evidenza….detto questo forza Mager e tutti i nostri ragazzi!

202
nere 27-07-2016 09:10

Scritto da Guido
Mager se non Torna a giocare future finisce fuori dai 400, così come Sonego. E poi avoglia a dire che ha fatto esperienza e ha giocato ad un livello più alto. Non Riuscire a migliorare la classifica. 21-22 anni é un segno brutto, soprattutto per chi non è per natura un gran lavoratore…

non sono d’accordo, se consideri che fino ad aprile mager non ha fatto punti (1 punto in un future) e che invece da aprile a oggi ha fatto 63 punti di cui 57 in challenger, a volte superando le quali, per me la sua stagione è positiva. mantenere la classifica giocando solo challenger con un livello nettamente più forti è un netto miglioramento in linea con l’obiettivo fissato di fargli recuperare quell’esperienza che gli manca per non aver fatto attività junior. sono tre mesi che ogni torneo mager vince almeno una partita con avversari top150-200 o se la gioca alla pari (vedi anche la partita con joao sousa di ieri/oggi) a conferma che già ora questo è il suo livello. come dice nargiso l’anno prossimo sarà quello in cui raccogliere il lavoro di quest’anno e spiccare il volo e secondo me mager è in linea con questa prospettiva

201