Il torneo di Todi Challenger, Copertina

Applausi finali per la decima edizione degli Internazionali dell’Umbria Distal & ITR Group Tennis Cup. Zekic nella storia, trionfale cavalcata a Todi. Il serbo batte Napolitano in tre set e diventa il primo tennista a vincere il trofeo proveniendo dalle qualificazioni (con le dichiarazioni dei due finalisti)

11/07/2016 10:53 1 commento
Foto Marta Magni
Foto Marta Magni

Una cavalcata straordinaria. È quella che per una intera settimana ha visto protagonista Miljan Zekic, tennista serbo capace di partire dalle qualificazioni e di portare a casa la decima edizione degli Internazionali dell’Umbria Distal & ITR Group Tennis Cup. Nella combattutissima finale sul centrale Blue Panorana Airlines, Zekic ha superato dopo oltre due ore e mezza la resistenza del talentuoso azzurro Stefano Napolitano, cui l’organizzazione del torneo aveva concesso una wild card.

Un atto conclusivo di grandissimo livello, una battaglia sportiva che ha esaltato lo spirito da autentici “fighters” dei contendenti, abili a lottare punto su punto. Il primo set ha premiato il ventunenne biellese, che facendo leva su un gioco molto aggressivo si è imposto al tie-break. Ed anche l’inizio del secondo parziale è stato di marca azzurra, con Napolitano andato velocemente sul 2-0 prima di subire la strepitosa reazione di Zekic, che ha trovato le contromisure all’avversario, molti punti dal servizio e spinto da una grinta spaventosa ha messo la firma su un’impresa da ricordare. Per lui si tratta del primo titolo ATP in carriera, e visto che martedì compirà ventotto anni, miglior regalo di compleanno non poteva immaginare. Applausi naturalmente anche al baby Stefano Napolitano, alla prima finale in carriera, che ha lasciato intravedere sprazzi di bellissimo tennis. Score finale 6-7 6-4 6-3 in favore del serbo, giù il sipario sugli Internazionali con appuntamento alla prossima estate.

PREMIAZIONI – Ricchissimo di personalità il parterre delle premiazioni agli Internazionali dell’Umbria Distal & ITR Group Tennis Cup Città di Todi. Sono intervenuti il presidente del Tennis Club Todi e di MEF Tennis Events, società organizzatrice del challenger ATP, Marcello Marchesini, che ha omaggiato l’arbitro della finale Nicholas Stellabotte. Quindi il sindaco di Todi, Carlo Rossini, che ha premiato il finalista Stefano Napolitano. Il presidente del comitato regionale umbro della Federtennis, Roberto Carraresi ha insignito di un riconoscimento il supervisor ATP Hans-Juergen Ochs ed il direttore generale della Blue Panorama Airlines, Giancarlo Zeni, ha premiato infine il vincitore del torneo Miljan Zekic.

PAROLA AI PROTAGONISTI - Intervistati dal direttore tecnico del torneo Francesco Cancellotti, Miljan Zekic e Stefano Napolitano hanno ringraziato prima di tutto l’organizzazione degli Internazionali e quindi svelato le proprie emozioni. “Complimenti prima di tutto al mio avversario – ha commentato per primo Napolitano -, che non ha mai mollato ed ha giocato ogni punto al massimo. Ho giocato bene in questa settimana, mi sono sentito come a casa e non vedo l’ora di tornare per la prossima edizione. Si trattava di un appuntamento molto importante, la mia prima finale di un challenger ATP e malgrado la sconfitta voglio prendere gli spunti giusti da questa esperienza per migliorare. Ringrazio anche il mio staff e la mia famiglia che mi ha seguito da casa”. Al settimo cielo, naturalmente, Miljan Zekic: “È il mio primo titolo in carriera e quindi lo ricorderò sempre con grandissima emozione. Grazie a tutti, dallo staff al pubblico che ci ha seguito in finale. Vincere un torneo proveniendo dalle qualificazioni è qualcosa di straordinario, di indimenticabile. Ora devo continuare su questa strada”. Chiaramente galvanizzato Zekic, che poi a margine della premiazione ha ringraziato anche il fisioterapista Leandro Palomba, per le cure prestate durante il torneo. Visibilmente emozionato il “padrone di casa”, ovvero Marcello Marchesini: “Da dieci anni organizziamo tornei di straordinario livello e di questo siamo orgogliosi. Tutto ciò sarebbe impossibile senza il supporto delle istituzioni, come Comune di Todi e Regione dell’Umbria. Grazie naturalmente agli sponsor che ci stanno vicini, in primis al Dott. Franco Pecci che da anni ci sostiene, poi vorrei aggiungere che in questi anni il nostro staff è diventato collaudato e di livello professionistico, un applauso ai Ball-Boys, ai giudici di linea ed a tutti coloro che hanno collaborato dal punto di vista organizzativo, con un pensiero particolare, mi sia consentito, alle mie figlie Elena e Federica. Ci auguriamo naturalmente che questa avventura continui”. Applausi generali e parola quindi a Giancarlo Zeni, direttore generale di Blue Panorama Airlines: “Bellissima finale, una delle migliori cui ho assistito. Complimenti alla MEF come sempre straordinaria nel curare i dettagli di questo torneo. Ci sentiamo pienamente coinvolti come azienda in questa bella avventura del grande tennis in Umbria, con gli appuntamenti di Todi e Perugia ed il bilancio che ne esce è senza dubbio positivo”. Ha preso poi la parola il sindaco di Todi, Carlo Rossini: “Dieci anni di grande tennis, credo debba essere un vanto per Todi. Grazie a tutti, continuiamo insieme questa meravigliosa esperienza”. Infine il presidente del comitato regionale umbro della Federtennis, Roberto Carraresi: “Un traguardo prestigioso quello del decennale, dobbiamo ringraziare Marcello Marchesini ed il suo staff per la qualità degli eventi internazionali che organizzano. Conoscendolo, penso che si tratti comunque di un punto di partenza verso un futuro ricco di nuove soddisfazioni”.


TAG: , , , , ,

1 commento

angelo (Guest) 11-07-2016 23:19

Attenzione a non fare commenti che possano anche minimamente mettere in evidenza che fare un torneo durante wimbledon e gli europei è una follia.
Il re è nudo ma non ditelo a nessuno.

1

Lascia un commento