Fed Cup 2016 Copertina, Davis/FedCup

Fed Cup: Le dichiarazioni della squadra italiana. Vinci “nella trasferta di Marsiglia contro la Francia ho chiesto a capitan Barazzutti di non essere convocata perché c’era in ballo l’ingresso tra le prime dieci. Ma ora si trattava di uno spareggio ed era giusto mettere l’Italia davanti a tutto” (Video)

17/04/2016 18:39 65 commenti
Roberta Vinci classe 1983, n.8 del mondo
Roberta Vinci classe 1983, n.8 del mondo

Le dichiarazioni dopo la sconfitta dell’Italia contro lo Spagna in Fed Cup.



Binaghi ITA: “La Spagna è la squadra più forte che abbiamo incontrato negli ultimi 10 anni. Abbiamo giocato in trasferta contro due top ten.
E’ un anno molto complicato perché abbiamo affrontato sempre in trasferta sia la Francia che la Spagna al completo e al massimo delle loro possibilità. Non so quante squadre sarebbero uscite indenni da due incontri del genere. In più qui a Lleida le nostre giocatrici, vedi la Errani, hanno avuto qualche problema fisico. E anche la Schiavone si è fatta male. Avremo tutto il tempo per riscattarci. Io non dimentico quanto queste ragazze hanno dato alla nazionale, rinunciando spesso ad interessi personali, mettendo l’Italia davanti a tutto con spirito di sacrificio e dimostrando di essere grandi donne con saldi valori etici, oltre che campionesse. Come ha fatto ad esempio la Vinci venendo qui a Lleida. Queste ragazze vanno solo ringraziate per quanto hanno fatto, in dieci anni hanno vinto quattro Fed Cup, oltre ai tanti trionfi a livello individuale. E in futuro abbiamo sempre la Errani e la Knapp, con magari Roberta Vinci o Francesca Schiavone in doppio. Io una squadra così me la tengo tutta la vita.
Pretendere di poter programmare il ricambio immediato di una generazione di giocatrici così forti, capaci di battere super potenze mondiali come gli Stati Uniti, sarebbe una presunzione folle. Vale per il tennis come per ogni altra disciplina”.




Barazzutti ITA: “Abbiamo perso contro la squadra più forte che abbiamo incontrato in questi ultimi dieci anni. Del resto lo avevo sottolineato alla vigilia che era un play off ma valeva una semifinale o una finale di Fed Cup per la qualità in campo. Avevamo di fronte la numero 4 e la numero 11 della classifica mondiale e per di più abbiamo perso Sara Errani per infortunio. C’è amarezza, è naturale, ma ripartiremo con le giocatrici che ci daranno la loro disponibilità e affronteremo match dopo match.
Ci sono giocatrici come la Pennetta, che era comunque qui con noi per sostenere le compagne di squadra, che si sono ritirate. E altre che magari lo faranno a fine stagione. Ci dovrà essere un ricambio, un avvicendamento, senza dimenticare che queste ragazze hanno scritto pagine di storia del tennis azzurro e restano un patrimonio dell’intero sport italiano. Vanno solo ringraziate per quanto hanno fatto e vinto in tutti questi anni. E comunque giocatrici come Sara Errani e Karin Knapp non sono certo anziane. Il cicli nella vita si aprono e si chiudono, è fisiologico. Ciò che conta è continuare a lavorare bene per ottenere il massimo. E poi le nuove sfide sono sempre molto motivanti”.




Vinci ITA: “E’ stato un fine settimana non tanto positivo, dal punto di vista personale non ho giocato al mio livello. Per me erano i primi due match sulla terra rossa contro due avversarie fortissime come la Suarez Navarro e la Muguruza. Abbiamo trovato sulla nostra strada una Spagna al top, potevamo essere più fortunate nel sorteggio. Non sono stata sufficientemente solida, male di diritto e al servizio. Nelle passate settimane ho avuto un problema al piede destro e non ho potuto allenarmi come avrei voluto. Ecco, c’è il rimpianto di non essere stata al top. Probabilmente questo ha inciso e poi qui abbiamo anche perso Sara, che si è fatta male.
E’ un peccato, siamo retrocesse dopo tante stagioni in cui abbiamo vinto tutto. Ma nello sport succede, nessuno è eterno.
Ho giocato tanti anni in Fed Cup, nella trasferta di Marsiglia contro la Francia ho chiesto a capitan Barazzutti di non essere convocata perché c’era in ballo l’ingresso tra le prime dieci e dovevo concentrarmi sui tornei. Sia Corrado che la federazione mi sono venuti incontro. Ma ora si trattava di uno spareggio ed era giusto mettere l’Italia davanti a tutto. La mia è stata una scelta di cuore, ho sempre amato la nazionale così come le mie compagne. Negli anni abbiamo costruito un gruppo magnifico in campo e fuori. Qui con noi c’era anche Flavia.
Non ho detto che dopo le Olimpiadi di Rio mi ritiro, ho solo sottolineato che non sono più una ragazzina, ho una certa età e non giocherò ancora tanto. Bisogna saper dire basta al momento giusto, ma non mi sono posta delle scadenze”. Infine sul futuro della squadra: “Anche il nostro gruppo è partito dal basso. Certi non sarà facile ritrovare subito tante giocatrici forti e contemporaneamente”.




Knapp ITA: Sono stata fortunata in questi anni a poter crescere vicina a queste grandi campionesse dalle quali ho potuto imparare tanto, sono state un esempio in campo e fuori, io sarò sempre a disposizione della nazionale in Fed Cup”.


TAG: , , , ,

65 commenti. Lasciane uno!

Luis (Guest) 19-04-2016 11:55

@ proio (#1576947)

Non capisco come una tennista numero 50 al mondo goda di tutte queste attenzioni. Viene tirata costantemente in ballo pur non avendo vinto nulla, non è particolarmente simpatica, sembra un’aliena venuta a visitare i campi da tennis, eppure nel bene o nel male entra in buona parte dei commenti su questo forum. Mistero…

65
Koko (Guest) 18-04-2016 14:37

@ proio (#1576947)

Personalmente ho solo detto che la Knapp non poteva mostrare solidarietà particolare per la natura della situazione. Forse io stesso mi darei guardato bene dal farlo. Non siamo mica obbligati a fare tutti i Giovanni Battista!

64
proio 18-04-2016 12:40

Scritto da tommaso

Scritto da proio

Scritto da antonios

Scritto da Koko

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

La compagna che sbaglia è da antologia! Bravissimo

E invece quante volte Camila si è schierata per Knapp?
Quanti messaggi di incoraggiamento della Giorgi hai letto in giro dopo gli infortuni che ha avuto?
Quante dichiarazioni della Giorgi dopo che Karin ha vinto il suo primo trofeo?
Ti prego, linkameli, non riesco a trovarli.

Guarda che sono due situazioni opposte!

Non sto accostando le due situazioni. Sto chiedendo solo a chi rimprovera Francesca, Karin, Roberta, Sara e Flavia di non essere solidali con Camila, di ricordarmi quante volte Camila abbia speso una buona parola per loro, che ne so, una dichiarazione su qualche social quando Flavia e Roberta hanno disputato la finale in America, o quando Francesca ha vinto rio, oppure che ne so, un semplice messaggio di ben tornata nel circuito per Karin. Giusto così per farmi rendere conto di quanto le altre siano cattive contro la povera Camila, che invece è così presente e coinvolgente nei loro confronti.

63
king_scipion66 18-04-2016 12:26

@ luigi (#1576899)

Guarda che stai girando la frittata…qua è la Giorgi che ha detto di no alla maglia azzurra…sta a vedere che mo la santa è lei 😀

62
luigi (Guest) 18-04-2016 11:26

E autolesionista privarsi definitivanente della Giorgi per una sua assenza ininfluente in una sfida in cui partivamo sfavoriti

61
Mats 18-04-2016 11:10

Scritto da Gabriele da Firenze
Ancora con questa storia del ‘se la Patria chiama io rispondo’?
Dove sta la differenza fra l’ingresso in top10 e il desiderio di riscattarsi da una posizione che non sia da classifica alta?
Roberta per favore basta, si fa miglior figura a stare zitti che a parlare, specialmente alla luce dei risultati conseguiti in questi due giorni…
Sulle dichiarazioni di Binaghi va solo steso un pietosissimo velo di commiserazione.

Roberta ha preso parte ad una trentina – se non erro – di incontri in FedCup stabilendo il record di 18 vittorie consecutive in doppio nella competizione a squadre. quindi, in 15 anni di professionismo, non si puo´ dire che si sia tirata indietro al momento di indossare la maglia azzurra.

60
marcos (Guest) 18-04-2016 10:51

Considerazione amara. A partire dai circoli, quando si tratta di gare a squadra, non di rado, nel gruppo si creano sottogruppi o conventicole di 2 o più giocatori, che, magari per futili o seri motivi, osteggiano o vengono osteggiati da un altro sottogruppo della stessa squadra. Difendono gli stessi colori, ma talvolta non si parlano. Lo spirito di squadra, in questi casi, va a farsi benedire e, con esso, l’entusiasmo e anche qualche vittoria, basata proprio sulla forza che da sempre l’unione è in grado di dare. Il tennis è uno sport individuale e ciascuno si fa i propri interessi: l’ironia della sorte vuole che, in certi casi, proprio durante le gare a squadra, emerga con prepotenza lo spirito individuale. Questo fa specie e ci si scandalizza, ma è così. Nulla di strano che, in casi come questi, non appaiano pubblicamente sentimenti di vicinanza o parole di comprensione.

59
Mats 18-04-2016 10:50

Con Errani infortunata, Knapp al rientro, Vinci con problemi fisici non si poteva fare di meglio. Grande Francesca a dare ancora una volta il suo contributo. Poi la terra non e´ sicuramente la superficie preferita di Roberta.

Il ciclo e´ finito? Sicuramente i tempi d´oro si ma Errani e Knapp (e Giorgi?) possono ancora dare tanto alla nostra nazionale.

58
tommaso (Guest) 18-04-2016 10:16

Scritto da proio

Scritto da antonios

Scritto da Koko

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

La compagna che sbaglia è da antologia! Bravissimo

E invece quante volte Camila si è schierata per Knapp?
Quanti messaggi di incoraggiamento della Giorgi hai letto in giro dopo gli infortuni che ha avuto?
Quante dichiarazioni della Giorgi dopo che Karin ha vinto il suo primo trofeo?
Ti prego, linkameli, non riesco a trovarli.

Guarda che sono due situazioni opposte!

57
proio 18-04-2016 09:55

Scritto da antonios

Scritto da Koko

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

La compagna che sbaglia è da antologia! Bravissimo

E invece quante volte Camila si è schierata per Knapp?
Quanti messaggi di incoraggiamento della Giorgi hai letto in giro dopo gli infortuni che ha avuto?
Quante dichiarazioni della Giorgi dopo che Karin ha vinto il suo primo trofeo?
Ti prego, linkameli, non riesco a trovarli.

56
proio 18-04-2016 09:54

Roberta, con tutte le soddisfazioni che ci ha regalato negli ultimi 6 mesi, per quanto mi riguarda potrebbe anche saltare tutte le prossime convocazioni.
E per quelli che continuano a parlare della mancata difesa da parte delle ragazze alla Giorgi, sono del parere che la stima degli altri debba essere guadagnata, non nasce dal nulla.

55
Golden Lady (Guest) 18-04-2016 09:23

Scritto da Stefan Navratil
@ antonios (#1576688)
Non tutti gli altoatesini sono molto legati alla maglia azzurra e forse ne hanno anche qualche ragione (fai un giro in Alto Adige e poi mi dici)…e poi non può essere che Karin non abbia da difendere nessuno in quanto non ne condivide le ragioni, giuste o sbagliate che siano? Non è che chi non la pensa come i Giorgi è per forza servo del potere. Anche se la FIT certo non eccelle in eleganza e Binaghi è moooolto criticabile, questo disprezzo verso Karin lo trovo davvero gratuito.

54
Golden Lady (Guest) 18-04-2016 09:21

Scritto da Alb4647

Scritto da pinkfloyd
Il problema non è certo che non rivinceremo più questa manifestazione.
Che abbiamo vinto, per qualche anno, nel miglior periodo del tennis femminile italiano.
E’ stata una conseguenza naturale vincere avendo a disposizione grandi giocatrici.
A prescindere da avversarie e da tutto.
E queste giocatrici, per fortuna, hanno avuto anche una carriera individuale strepitosa (riferita anche alla nostra Italia, che non ha mai avuto nel tennis lo sport di riferimento).
Ora ci sarà un periodo più incerto e buio, certamente, la Fit finirà pure di gongolare perché è finita la pacchia.
Vedremo quanti anni passeranno per riavere un gruppo così, forse decenni, forse non lo riavremo mai più.
Non siamo gli Usa e la Russia, Paesi sconfinati con atleti che nascono ogni giorno, non siamo la Repubblica Ceca e il loro movimento tennistico da fare invidia, da sempre.
Siamo l’Italia, la “patria” del calcio (una volta, perlomeno) con una buona tradizione sportiva complessiva, anche se ultimamente in evidente crisi.
Vedremo quello che accadrà. Ci vuole una rinascita complessiva dello sport italiano e speriamo che, fra qualche anno, ritorneremo ad emozionarci anche per il nostro tennis.

Leggo molto questo sito. Poco ci scrivo. Devo dire che PinkFloyd (tra l’altro la mia band preferita) e’ secondo me tra i migliori commentatori. Sempre lucido, pacato e obbiettivo. Condivito praticamente sempre le sue opinioni e soprattutto come le esprime, al di sopra delle fazioni. veramente bravo.

53
Cataflic (Guest) 18-04-2016 08:12

Binaghi non ringrazierà mai abbastanza.
Crede di essere Trump ed invece è Paris Hilton….

52
Sandro G. 18-04-2016 01:47

Io torno indietro nel tempo… anche per l’inutile trasferta di Cagliari c’era in ballo l’ingresso in top ten è la partecipazione al masterino di serie B a cui tanto teneva la Vinci o così dichiarava l’Errani.. ecco li poteva starci un suo forfait, e qui qualcuno mi dirà : ma dai era la finale che fai non ci vai. ? certo che si è mi prendo pure i meriti di aver battuto una grande Russia. . Detto ciò lei per molti di voi a fatto bene a non esserci a Marsiglia quando era nel pieno della sua forma fisica. .. mentre la Giorgi ha sbagliato ha non esserci in Spagna separandosi dalla nostra federazione .. a me non sta proprio simpatica però una cosa in suo favore voglio dirla. .. la maggior parte di voi non vede l’ora che sta ragazza raggiunga le alte vette della classifica ed inizi a vincere tornei, però se è costretta a giocarsi ancora le qualific. Di molti tornei mi spiegate perché mai non poteva per questo motivo saltare per una volta la nazionale? infondo anche lei ha delle sue aspirazioni personali non solo la Vinci e andavano tenute conto.. tanto la Roberta comunque entrava sicuro in top ten … se non ora più in la, cambiava poco… per il movimento italiano aveva più senso ora come ora avere la Giorgi ai tornei per guadagnare punti com’è successo a Catowice e progredire sempre più… vogliamo sta nuova generazione oppure no? decidetevi. . La Schiavone e oramai vecchia per la nazionale ha stancato molti di voi, ma ora io non ricordo che Fed cup fosse (credo) Genova dov’erano state reclutate due giovani nostre tenniste, dove dissi : beh se esperienza devono fare facciamole giocare il doppio e non solo panchina – fui riempito di critiche perché che fai non giochi le veterane ? Ecco anche qui decidetevi lo volete il rinnovamento oppure no? Per alcune cose si per altre invece. .. Già voi avete le vostre preferite e preferenze e bene rispettate anche quelle degli altri – di chi è contro o ha semplicemente una opinione diversa come me. Cordialmente.

51
Fabiutko (Guest) 18-04-2016 01:17

Scritto da antonios

Scritto da Stefan Navratil
@ antonios (#1576510)
Tutto veramente offensivo per una giocatrice molto sfortunata e addirittura commovente per determinazione e attaccamento alla maglia azzurra in considerazione soprattutto della provenienza altoatesina!

Si ma non ha gli attributi per difendere una sua amica. Questo non c’entra nulla con la sua sfortuna. Poi che sia altoatesina o siciliana, è italiana.

Gesuiti,euclidei,vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori
Della dinastia dei Bin…

50
magilla (Guest) 18-04-2016 00:59

Scritto da S&V

Scritto da antonios

Scritto da Stefan Navratil
@ antonios (#1576510)
Tutto veramente offensivo per una giocatrice molto sfortunata e addirittura commovente per determinazione e attaccamento alla maglia azzurra in considerazione soprattutto della provenienza altoatesina!

Si ma non ha gli attributi per difendere una sua amica. Questo non c’entra nulla con la sua sfortuna. Poi che sia altoatesina o siciliana, è italiana.

Ma che ne sappiamo che sono amiche? In molti si sono lanciati in questi giorni in affermazioni tipo: “B è amica di A, C è stata carina con A, mentre D non la può vedere, per non parlare di E poi”, e così via, il tutto senza sapere nulla, perchè non sappiamo che rapporti ci sono tra queste donne. E come se non bastasse in molti hanno interpretato le parole della Vinci come frecciate alla Giorgi in modo arbitrario, perchè può benissimo essere che lei stesse parlando di se e delle sue motivazioni senza nemmeno pensare alla Giorgi, noi che ne sappiamo? Allo stesso modo in tanti hanno affermato con sicurezza assoluta che l’infortunio della Errani era una scusa per non giocare il doppio, perchè loro lo sanno, era troppo evidente, certo, Errani e Vinci nelle foto sono sempre lontane. E infatti poi si è visto quanto avevano ragione. Non è elegante esprimere giudizi morali su persone che non si conoscono minimamente e riguardo a rapporti personali di cui non si sa nulla, a meno che non si voglia scendere allo stesso livello di alcuni dirigenti federali.

o forse non le interessava difenderla in quanto delusa dalle decisioni dell’amica…..capita!

49
FV96 (Guest) 18-04-2016 00:54

Scritto da Maxi
Non voglio parlare della Giorgi,visto che si è chiamata fuori.
Le parole di Roberta sono giuste, ma mi viene lecito chiedermi perché in questo caso caso riesce sia a fare sia Fed Cup, che Stoccarda tra due giorni, mentre a Febbraio sembrava impossibile fare Marsiglia e San Pietroburgo.
Cioè: il ragionamento che traggo dal suo commento è “non posso fare un torneo fed cup e torneo wta insieme, perciò visto che voglio la top ten per questa volta chiedo di non essere convocata”, però allora non mi spiego perché in questo caso riesca a fare entrambe le cose aggiungendo anche quel commento (lo avrei capito di più se a causa della Fed, Roberta avesse rinunciato a Stoccarda).
Questo fermo restando che le sfortunate sconfitte di ieri e oggi non cambiano di una virgola il fatto che Roberta è stato uno dei pilastri di questa nazionale che passerà alla storia per le vittorie conquistate.

Roberta intende che a febbraio dava la precedenza al suo obiettivo da singolarista e quindi ha preferito saltare la Fed per concentrare le energie su San Pietroburgo. In questo caso invece, raggiunto l’obiettivo top 10, è tornata a giocare in Fed Cup, sapendo che probabilmente arriverà scarica a Stoccarda.

48
S&V (Guest) 18-04-2016 00:54

Scritto da antonios

Scritto da Stefan Navratil
@ antonios (#1576510)
Tutto veramente offensivo per una giocatrice molto sfortunata e addirittura commovente per determinazione e attaccamento alla maglia azzurra in considerazione soprattutto della provenienza altoatesina!

Si ma non ha gli attributi per difendere una sua amica. Questo non c’entra nulla con la sua sfortuna. Poi che sia altoatesina o siciliana, è italiana.

Ma che ne sappiamo che sono amiche? In molti si sono lanciati in questi giorni in affermazioni tipo: “B è amica di A, C è stata carina con A, mentre D non la può vedere, per non parlare di E poi”, e così via, il tutto senza sapere nulla, perchè non sappiamo che rapporti ci sono tra queste donne. E come se non bastasse in molti hanno interpretato le parole della Vinci come frecciate alla Giorgi in modo arbitrario, perchè può benissimo essere che lei stesse parlando di se e delle sue motivazioni senza nemmeno pensare alla Giorgi, noi che ne sappiamo? Allo stesso modo in tanti hanno affermato con sicurezza assoluta che l’infortunio della Errani era una scusa per non giocare il doppio, perchè loro lo sanno, era troppo evidente, certo, Errani e Vinci nelle foto sono sempre lontane. E infatti poi si è visto quanto avevano ragione. Non è elegante esprimere giudizi morali su persone che non si conoscono minimamente e riguardo a rapporti personali di cui non si sa nulla, a meno che non si voglia scendere allo stesso livello di alcuni dirigenti federali.

47
Stefan Navratil (Guest) 18-04-2016 00:53

@ antonios (#1576688)

Non tutti gli altoatesini sono molto legati alla maglia azzurra e forse ne hanno anche qualche ragione (fai un giro in Alto Adige e poi mi dici)…e poi non può essere che Karin non abbia da difendere nessuno in quanto non ne condivide le ragioni, giuste o sbagliate che siano? Non è che chi non la pensa come i Giorgi è per forza servo del potere. Anche se la FIT certo non eccelle in eleganza e Binaghi è moooolto criticabile, questo disprezzo verso Karin lo trovo davvero gratuito.

46
Daniel (Guest) 18-04-2016 00:47

@ antonios (#1576688)

Antonios mi stupisci, cosa ne sai che è sua amica, e se karin la pensasse come Binaghi?

45
Maxi (Guest) 18-04-2016 00:02

Non voglio parlare della Giorgi,visto che si è chiamata fuori.
Le parole di Roberta sono giuste, ma mi viene lecito chiedermi perché in questo caso caso riesce sia a fare sia Fed Cup, che Stoccarda tra due giorni, mentre a Febbraio sembrava impossibile fare Marsiglia e San Pietroburgo.
Cioè: il ragionamento che traggo dal suo commento è “non posso fare un torneo fed cup e torneo wta insieme, perciò visto che voglio la top ten per questa volta chiedo di non essere convocata”, però allora non mi spiego perché in questo caso riesca a fare entrambe le cose aggiungendo anche quel commento (lo avrei capito di più se a causa della Fed, Roberta avesse rinunciato a Stoccarda).

Questo fermo restando che le sfortunate sconfitte di ieri e oggi non cambiano di una virgola il fatto che Roberta è stato uno dei pilastri di questa nazionale che passerà alla storia per le vittorie conquistate.

44
antonios (Guest) 17-04-2016 23:30

Scritto da Stefan Navratil
@ antonios (#1576510)
Tutto veramente offensivo per una giocatrice molto sfortunata e addirittura commovente per determinazione e attaccamento alla maglia azzurra in considerazione soprattutto della provenienza altoatesina!

Si ma non ha gli attributi per difendere una sua amica. Questo non c’entra nulla con la sua sfortuna. Poi che sia altoatesina o siciliana, è italiana.

43
Marco (Guest) 17-04-2016 23:04

Mah.., oggi Roberta vinci una tennista da ritiro.. Insieme alla schiavo ha sempre avuto il gioco che preferisco, che a me piace di più , ma oggi.. Prestazioni quasi indecenti, sicuramente anche per colpa della condizione fisica.
Oggi non doveva scendere in campo, anche la knapp avrebbe reso meglio di lei!
Nelle parole di oggi e di ieri troppo indulgente con se stessa!

42
Stefan Navratil (Guest) 17-04-2016 22:53

@ antonios (#1576510)

Tutto veramente offensivo per una giocatrice molto sfortunata e addirittura commovente per determinazione e attaccamento alla maglia azzurra in considerazione soprattutto della provenienza altoatesina!

41
magilla (Guest) 17-04-2016 22:35

Scritto da Koko

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

che noia!

40
magilla (Guest) 17-04-2016 22:32

Scritto da diegus

Scritto da pinkfloyd
Il problema non è certo che non rivinceremo più questa manifestazione.
Che abbiamo vinto, per qualche anno, nel miglior periodo del tennis femminile italiano.
E’ stata una conseguenza naturale vincere avendo a disposizione grandi giocatrici.
A prescindere da avversarie e da tutto.
E queste giocatrici, per fortuna, hanno avuto anche una carriera individuale strepitosa (riferita anche alla nostra Italia, che non ha mai avuto nel tennis lo sport di riferimento).
Ora ci sarà un periodo più incerto e buio, certamente, la Fit finirà pure di gongolare perché è finita la pacchia.
Vedremo quanti anni passeranno per riavere un gruppo così, forse decenni, forse non lo riavremo mai più.
Non siamo gli Usa e la Russia, Paesi sconfinati con atleti che nascono ogni giorno, non siamo la Repubblica Ceca e il loro movimento tennistico da fare invidia, da sempre.
Siamo l’Italia, la “patria” del calcio (una volta, perlomeno) con una buona tradizione sportiva complessiva, anche se ultimamente in evidente crisi.
Vedremo quello che accadrà. Ci vuole una rinascita complessiva dello sport italiano e speriamo che, fra qualche anno, ritorneremo ad emozionarci anche per il nostro tennis.

Bravo Pink… come al solito!

concordo…bravo pink….posso aggiungere solo una lode di merito alla knapp : un bell’esempio da seguire per essere una riserva di lusso con tanta dignità’ e modestia!

39
pinkfloyd 17-04-2016 22:30

@ Alb4647 (#1576543)

Ti ringrazio, mi fa piacere.

@ diegus (#1576598)

Ciao Diego 😉

38
diegus 17-04-2016 22:10

Scritto da pinkfloyd
Il problema non è certo che non rivinceremo più questa manifestazione.
Che abbiamo vinto, per qualche anno, nel miglior periodo del tennis femminile italiano.
E’ stata una conseguenza naturale vincere avendo a disposizione grandi giocatrici.
A prescindere da avversarie e da tutto.
E queste giocatrici, per fortuna, hanno avuto anche una carriera individuale strepitosa (riferita anche alla nostra Italia, che non ha mai avuto nel tennis lo sport di riferimento).
Ora ci sarà un periodo più incerto e buio, certamente, la Fit finirà pure di gongolare perché è finita la pacchia.
Vedremo quanti anni passeranno per riavere un gruppo così, forse decenni, forse non lo riavremo mai più.
Non siamo gli Usa e la Russia, Paesi sconfinati con atleti che nascono ogni giorno, non siamo la Repubblica Ceca e il loro movimento tennistico da fare invidia, da sempre.
Siamo l’Italia, la “patria” del calcio (una volta, perlomeno) con una buona tradizione sportiva complessiva, anche se ultimamente in evidente crisi.
Vedremo quello che accadrà. Ci vuole una rinascita complessiva dello sport italiano e speriamo che, fra qualche anno, ritorneremo ad emozionarci anche per il nostro tennis.

Bravo Pink… come al solito!

37
Alb4647 17-04-2016 21:35

Scritto da pinkfloyd
Il problema non è certo che non rivinceremo più questa manifestazione.
Che abbiamo vinto, per qualche anno, nel miglior periodo del tennis femminile italiano.
E’ stata una conseguenza naturale vincere avendo a disposizione grandi giocatrici.
A prescindere da avversarie e da tutto.
E queste giocatrici, per fortuna, hanno avuto anche una carriera individuale strepitosa (riferita anche alla nostra Italia, che non ha mai avuto nel tennis lo sport di riferimento).
Ora ci sarà un periodo più incerto e buio, certamente, la Fit finirà pure di gongolare perché è finita la pacchia.
Vedremo quanti anni passeranno per riavere un gruppo così, forse decenni, forse non lo riavremo mai più.
Non siamo gli Usa e la Russia, Paesi sconfinati con atleti che nascono ogni giorno, non siamo la Repubblica Ceca e il loro movimento tennistico da fare invidia, da sempre.
Siamo l’Italia, la “patria” del calcio (una volta, perlomeno) con una buona tradizione sportiva complessiva, anche se ultimamente in evidente crisi.
Vedremo quello che accadrà. Ci vuole una rinascita complessiva dello sport italiano e speriamo che, fra qualche anno, ritorneremo ad emozionarci anche per il nostro tennis.

Leggo molto questo sito. Poco ci scrivo. Devo dire che PinkFloyd (tra l’altro la mia band preferita) e’ secondo me tra i migliori commentatori. Sempre lucido, pacato e obbiettivo. Condivito praticamente sempre le sue opinioni e soprattutto come le esprime, al di sopra delle fazioni. veramente bravo.

36
pinkfloyd 17-04-2016 21:19

Il problema non è certo che non rivinceremo più questa manifestazione.
Che abbiamo vinto, per qualche anno, nel miglior periodo del tennis femminile italiano.
E’ stata una conseguenza naturale vincere avendo a disposizione grandi giocatrici.
A prescindere da avversarie e da tutto.
E queste giocatrici, per fortuna, hanno avuto anche una carriera individuale strepitosa (riferita anche alla nostra Italia, che non ha mai avuto nel tennis lo sport di riferimento).

Ora ci sarà un periodo più incerto e buio, certamente, la Fit finirà pure di gongolare perché è finita la pacchia.
Vedremo quanti anni passeranno per riavere un gruppo così, forse decenni, forse non lo riavremo mai più.
Non siamo gli Usa e la Russia, Paesi sconfinati con atleti che nascono ogni giorno, non siamo la Repubblica Ceca e il loro movimento tennistico da fare invidia, da sempre.
Siamo l’Italia, la “patria” del calcio (una volta, perlomeno) con una buona tradizione sportiva complessiva, anche se ultimamente in evidente crisi.
Vedremo quello che accadrà. Ci vuole una rinascita complessiva dello sport italiano e speriamo che, fra qualche anno, ritorneremo ad emozionarci anche per il nostro tennis.

35
Mithra 17-04-2016 21:15

Cioè Barazzutti potevano anche non intervistarlo visto che a ripetuto pari pari quello che ha dichiarato Binaghi. 🙄 :mrgreen:
Davvero un perfetto burattino. 🙄

34
antonios (Guest) 17-04-2016 21:06

Scritto da Koko

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

La compagna che sbaglia è da antologia! Bravissimo 🙂 🙂 😉

33
Giovanni 17-04-2016 20:37

Scritto da Gabriele da Ragusa
Beh la top10 ufficialmente ce l avamo anche noi e detto qst qnt fed cup avremmo vinto se le altre sqaudre avessero sempre schierato le loro miglior giocatrici? Cn le citazioni e i riferimenti al passato il presidente deve stare attento perche e’ facilmente attaccabile

Vedo che non demordi, coerente fino all’ultimo 😆 Per la cronaca nel corso degli anni queste scarsone hanno battuto solo squadre con a carico giocatrici dal nome di Henin, Mauresmo, tutte le russe (a eccezione della Sharapova), Williams, Kvitova… già, bello fare revisionismo storico e essere comunque nel torto.
Poi se negli ultimi anni stanno sbucando nazioni nuove con coppie di giocatrici affidabili che ci possiamo fare, sono cicli, la Germania quando noi vincevamo le Fed Cup delle scarsone non aveva nessuno e oggi ha 5-6 top100, a ognuno il suo

32
Koko (Guest) 17-04-2016 20:31

Scritto da andreandre

Scritto da Koko
Consideriamo che spesso si considera lo spareggio per non sprofondare obbligatorio più di un primo turno. Spesso anche Federer ha giocato per non far retrocedere la Svizzera. Ma se questo è vero è più giustificata a livello individuale chi non vuole sprofondare in classifica fuori dalle 50 rispetto a chi vuole essere 9 invece che 11 WTA! Non ho mai capito l’ossessione numerica della Vinci che piuttosto dovrebbe mirare a vincere un bel torneone tipo Roma o Parigi o Miami! Vu0i vedere che il numeretto 8 WTA ottenuto la demotiva e si svuota?

evidentemente è una fissazione di tutta l’opinione pubblica, stampa internazionale e della WTA che celebra sempre l’ingresso di una nuova top10

La classifica per le grandi è conseguenza del torneone vinto non risultato somma di piazzamenti o di tornei medi o medio grandi portatori di punti. Altrimenti sei lo Spagnolo Bautista Agut che in fondo è giunto a soli 15 posti dal Best ranking di Nadal!

31
forzaschiavo (Guest) 17-04-2016 20:31

@ Carl (#1576471)

Beh, non è che si debba fare solo i premier, faceva qualche Itf, lo vinceva e prendeva punti…

30
Carl 17-04-2016 20:23

Scritto da Koko
Consideriamo che spesso si considera lo spareggio per non sprofondare obbligatorio più di un primo turno. Spesso anche Federer ha giocato per non far retrocedere la Svizzera. Ma se questo è vero è più giustificata a livello individuale chi non vuole sprofondare in classifica fuori dalle 50 rispetto a chi vuole essere 9 invece che 11 WTA! Non ho mai capito l’ossessione numerica della Vinci che piuttosto dovrebbe mirare a vincere un bel torneone tipo Roma o Parigi o Miami! Vu0i vedere che il numeretto 8 WTA ottenuto la demotiva e si svuota?

Corretto, scendere sotto la soglia che ti garantisce di non dover giocare le qualificazioni è rischioso, oggi come oggi l’obbiettivo sportivo della Giorgi è di riuscire a rientrare nelle prime 35/36, che vorrebbe dire di norma essere TdS negli slam, che fa tutta la differenza del mondo.

E non dimentichiamo che la situazione critica di classifica in cui si trova oggi è in larga misura dovuta ai disgraziati sorteggi australiani, con i due primi turni contro Kerber e Serena.

Ma il primo turno di Fed Cup ha pesato anch’esso: per poter rispondere alla convocazione ha rinunciato ad iscriversi a Mosca, dove poteva far bene, ed a seguito delle incresciose polemiche dopo l’incontro di Marsiglia, e le umilianti dichiarazioni di Barazzutti, non solo si è provocato lo strappo che sarebbe poi stato sancito dall’interruzione dell’accordo con la FIT, ma ne è uscita talmente destabilizzata da generare la sconcertante prestazione contro la Petkovic a Dubai.

Era assolutamente inevitabile una separazione.

29
Fan (Guest) 17-04-2016 20:21

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Giusto, ma poi come pensare che solo con Camila si poteva battere questa Spagna? Sono solo patetici nel cercare giustificazioni di una disfatta che è stata solo tecnica e sul campo.

28
andreandre 17-04-2016 20:19

Scritto da Koko
Consideriamo che spesso si considera lo spareggio per non sprofondare obbligatorio più di un primo turno. Spesso anche Federer ha giocato per non far retrocedere la Svizzera. Ma se questo è vero è più giustificata a livello individuale chi non vuole sprofondare in classifica fuori dalle 50 rispetto a chi vuole essere 9 invece che 11 WTA! Non ho mai capito l’ossessione numerica della Vinci che piuttosto dovrebbe mirare a vincere un bel torneone tipo Roma o Parigi o Miami! Vu0i vedere che il numeretto 8 WTA ottenuto la demotiva e si svuota?

evidentemente è una fissazione di tutta l’opinione pubblica, stampa internazionale e della WTA che celebra sempre l’ingresso di una nuova top10

27
Cla66 (Guest) 17-04-2016 20:17

Scritto da Gabriele da Firenze
Ancora con questa storia del ‘se la Patria chiama io rispondo’?
Dove sta la differenza fra l’ingresso in top10 e il desiderio di riscattarsi da una posizione che non sia da classifica alta?
Roberta per favore basta, si fa miglior figura a stare zitti che a parlare, specialmente alla luce dei risultati conseguiti in questi due giorni…
Sulle dichiarazioni di Binaghi va solo steso un pietosissimo velo di commiserazione.

Sicuramente faresti tu una migliore figura….evitando di scrivere….

26
Koko (Guest) 17-04-2016 20:14

Scritto da antonios
Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

Forse pretendi troppo: la Knapp fa la soldatina ligia al dovere e patriottica e sarebbe contraddittorio che andasse a difendere Camila. Ricordo che nei festeggiamenti con tricolore era tra le più estroverse mentre Camila se la dava a gambe negli spogliatoi! La Giorgi è per l’altoatesina al massimo una compagna che sbaglia!

25
Enrico D’Agostino (Guest) 17-04-2016 20:05

Le dichiarazioni di Binaghi sono imbarazzanti. Gli Usa dell’anno scorso ( Serena + due giocatrici mediocri ) superpotenza? Il ricambio generazionale non c’è, non perchè non lo si cerca, ma perchè la Fit non è in grado di far crescere i giovani

24
antonios (Guest) 17-04-2016 19:59

Cara Roberta: “excusatio non petita accusatio manifesta”…cmq almeno Karin poteva spendere una parola per Camila. Evidentemente gli ordini di regime sono rigidissimi ma questo non giustifica l’ignavia di coloro che “mai non fur vivi”.

23
Golden Lady (Guest) 17-04-2016 19:51

Scritto da Davide

Scritto da dino
Anche nei commenti odierni su Supertennis non si è persa
l’occasione per mettere in cattiva luce la Giorgi evitando di evidenziare il solo argomento determinante : La Giorgi ha assoluta
necessità di fare punti per evitare primi turni proibitivi,
come è successo in questo inizio anno.
Un responsabile di Federazione avrebbe dovuto facilitare, se non
caldeggiare, la scelta, anziché ostacolarla.
E per quanto riguarda l’entourage della Federazione sarebbe bene
che si evitasse di trattare gli appassionati come se avessero il
cerchio al naso. Il cronista di Supertennis è arrivato a definire la
carriera della Schiavone, per altro indubitabile Campionessa, come “immensa”
Ed il commentatore odierno ha ritenuto di svilire i risultati
ottenuti sino ad ora dalla Giorgi, con le carriere delle “brave”
convocate, come se si trattasse di coetanee.

La Giorgi ha preferito molte volte stare a casa piuttosto che andare a giocare tornei minori e fare punti E’ solo colpa sua se oggi e’ scesa nel ranking.Questa di Stoccarda e’ solo una scusa

22
Daniel (Guest) 17-04-2016 19:48

Scritto da Davide

Scritto da dino
Anche nei commenti odierni su Supertennis non si è persa
l’occasione per mettere in cattiva luce la Giorgi evitando di evidenziare il solo argomento determinante : La Giorgi ha assoluta
necessità di fare punti per evitare primi turni proibitivi,
come è successo in questo inizio anno.
Un responsabile di Federazione avrebbe dovuto facilitare, se non
caldeggiare, la scelta, anziché ostacolarla.
E per quanto riguarda l’entourage della Federazione sarebbe bene
che si evitasse di trattare gli appassionati come se avessero il
cerchio al naso. Il cronista di Supertennis è arrivato a definire la
carriera della Schiavone, per altro indubitabile Campionessa, come “immensa”
Ed il commentatore odierno ha ritenuto di svilire i risultati
ottenuti sino ad ora dalla Giorgi, con le carriere delle “brave”
convocate, come se si trattasse di coetanee.

La Giorgi ha preferito molte volte stare a casa piuttosto che andare a giocare tornei minori e fare punti E’ solo colpa sua se oggi e’ scesa nel ranking.Questa di Stoccarda e’ solo una scusa

Quoto

21
Daniel (Guest) 17-04-2016 19:47

Non capisco perchè si vogliano per forza trovare giustificazioni a comportamenti che per quanto mi riguarda sono ingiustificabili. I Giorgi hanno fatto le loro scelte la Fit anche, capitolo chiuso. Ce ne faremo una ragione a non vedere la Giorgi in Nazionale, il problema vero è che tra un paio d’anni non avranno più nessuno da chiamare in Fed a meno che non escano giovani talenti già da domani.

20
Gabriele da Ragusa 17-04-2016 19:45

Beh la top10 ufficialmente ce l avamo anche noi e detto qst qnt fed cup avremmo vinto se le altre sqaudre avessero sempre schierato le loro miglior giocatrici? Cn le citazioni e i riferimenti al passato il presidente deve stare attento perche e’ facilmente attaccabile

19
Davide (Guest) 17-04-2016 19:45

Scritto da dino
Anche nei commenti odierni su Supertennis non si è persa
l’occasione per mettere in cattiva luce la Giorgi evitando di evidenziare il solo argomento determinante : La Giorgi ha assoluta
necessità di fare punti per evitare primi turni proibitivi,
come è successo in questo inizio anno.
Un responsabile di Federazione avrebbe dovuto facilitare, se non
caldeggiare, la scelta, anziché ostacolarla.
E per quanto riguarda l’entourage della Federazione sarebbe bene
che si evitasse di trattare gli appassionati come se avessero il
cerchio al naso. Il cronista di Supertennis è arrivato a definire la
carriera della Schiavone, per altro indubitabile Campionessa, come “immensa”
Ed il commentatore odierno ha ritenuto di svilire i risultati
ottenuti sino ad ora dalla Giorgi, con le carriere delle “brave”
convocate, come se si trattasse di coetanee.

La Giorgi ha preferito molte volte stare a casa piuttosto che andare a giocare tornei minori e fare punti E’ solo colpa sua se oggi e’ scesa nel ranking.Questa di Stoccarda e’ solo una scusa

18
Koko (Guest) 17-04-2016 19:42

Scritto da radar

Scritto da diegus
Io spero che si possa recuperare anche Camila, ma la vedo dura.

Lo spero anch’io, perché sarebbe una follia altrimenti.
Come ho già scritto, Binaghi si è messo in un cul-de-sac andando a impelagarsi in una situazione assurda che, secondo me, gli costerà la poltrona.
Forse Camila non passerà le quali domani o se le passerà non supererà il 1T a Stoccarda, ma se dovesse andare avanti, Malagò non ci penserà un attimo a scaricare Binaghi e a cercare di ricucire il rapporto con Camila, anche in ottica Olimpiadi.
Del resto, il presidente del CONI, anche se di facciata ha detto che non può non stare con la Fit, è stato l’unico a non accanirsi contro Camila, anzi a definirla un’atleta di grande prospettiva per l’Italia e augurandosi che il rapporto venga riallacciato.
Binaghi può solo sperare che Camila perda e starà facendo tutti gli scongiuri del caso
p.s. quoto al 100% il tuo post diegus, anche se ne ho preso solo un estratto!

Bah a me sono sembrati abbastanza fraterni tra loro e non penso che una Giorgi abbia il potere di dividerli.

17
Koko (Guest) 17-04-2016 19:39

@ dino (#1576415)

L’immensa non aveva vinto un torneo fino a 28 anni!

16
Koko (Guest) 17-04-2016 19:31

Consideriamo che spesso si considera lo spareggio per non sprofondare obbligatorio più di un primo turno. Spesso anche Federer ha giocato per non far retrocedere la Svizzera. Ma se questo è vero è più giustificata a livello individuale chi non vuole sprofondare in classifica fuori dalle 50 rispetto a chi vuole essere 9 invece che 11 WTA! Non ho mai capito l’ossessione numerica della Vinci che piuttosto dovrebbe mirare a vincere un bel torneone tipo Roma o Parigi o Miami! Vu0i vedere che il numeretto 8 WTA ottenuto la demotiva e si svuota?

15
dino (Guest) 17-04-2016 19:29

Anche nei commenti odierni su Supertennis non si è persa
l’occasione per mettere in cattiva luce la Giorgi evitando di evidenziare il solo argomento determinante : La Giorgi ha assoluta
necessità di fare punti per evitare primi turni proibitivi,
come è successo in questo inizio anno.
Un responsabile di Federazione avrebbe dovuto facilitare, se non
caldeggiare, la scelta, anziché ostacolarla.
E per quanto riguarda l’entourage della Federazione sarebbe bene
che si evitasse di trattare gli appassionati come se avessero il
cerchio al naso. Il cronista di Supertennis è arrivato a definire la
carriera della Schiavone, per altro indubitabile Campionessa, come “immensa”
Ed il commentatore odierno ha ritenuto di svilire i risultati
ottenuti sino ad ora dalla Giorgi, con le carriere delle “brave”
convocate, come se si trattasse di coetanee.

14
ghezzo63 (Guest) 17-04-2016 19:29

binaghi……BLA BLA BLA BLA 😛 😛 😛

13
mario (Guest) 17-04-2016 19:28

Mi dispiace ;(

12
radar 17-04-2016 19:26

Scritto da diegus
Io spero che si possa recuperare anche Camila, ma la vedo dura.

Lo spero anch’io, perché sarebbe una follia altrimenti.

Come ho già scritto, Binaghi si è messo in un cul-de-sac andando a impelagarsi in una situazione assurda che, secondo me, gli costerà la poltrona.

Forse Camila non passerà le quali domani o se le passerà non supererà il 1T a Stoccarda, ma se dovesse andare avanti, Malagò non ci penserà un attimo a scaricare Binaghi e a cercare di ricucire il rapporto con Camila, anche in ottica Olimpiadi.

Del resto, il presidente del CONI, anche se di facciata ha detto che non può non stare con la Fit, è stato l’unico a non accanirsi contro Camila, anzi a definirla un’atleta di grande prospettiva per l’Italia e augurandosi che il rapporto venga riallacciato.

Binaghi può solo sperare che Camila perda e starà facendo tutti gli scongiuri del caso :mrgreen:

p.s. quoto al 100% il tuo post diegus, anche se ne ho preso solo un estratto! 🙂

11
Daniel (Guest) 17-04-2016 19:18

@ Gabriele da Firenze (#1576364)

Quindi non c’è differenza tra l’entrare in top ten e fare le qualifiche di un torneo

10
pazzodicamila 17-04-2016 19:15

La barzelletta della domenica e’ iniziata con la partita della Vinci e si conclude con queste dichiarazioni della familia. Auguri, amici.

9
diegus 17-04-2016 19:09

A fine anno si chiuderà definitivamente un ciclo.
Flavia si è già ritirata, Francesca lo farà a fine stagione se non prima, e Roberta ho la sensazione che dopo quest’anno dica basta anche lei.
Flavia, Francesca, Sara e Roberta, uniche a loro modo, sono tutte da ringraziare per le emozioni che ci hanno regalato in molti anni.
Se mi mettessi ad elencare le loro partite storiche e le loro imprese non finirei più.
Veramente grazie perchè una generazione così difficilmente la riavremo in breve tempo sia da un punto di vista tennistico, sia da un punto di vista umano perchè queste ragazze sono veramente legate l’una con l’altra. Quando non arriveremo alla seconda settimana di uno Slam (Perchè accadrà anche questo…)sentiremo la nostalgia delle quattro moschettiere.
Solo un pizzico di amarezza perchè questo gruppo meritava un’uscita sicuramente migliore in Fed Cup.
Ora è tempo di nuovi inizi e nuove sfide.
Si riparte dalla piccoletta dello storico gruppo, Sara Errani e da Karin Knapp sperando che gli infortuni non influiscano più sulla sua carriera che sarebbe potuta essere ben più rosea se fosse stata integra fisicamente.
A loro verranno aggiunte giovani, sperando che qualcuna esploda.
Io spero che si possa recuperare anche Camila, ma la vedo dura.
Probabilmente dovremo abituarci a risultati minori, ma ci sta.
I cicli si aprono e si chiudono.

8
Giovanni 17-04-2016 19:02

Scritto da Gabriele da Firenze
Ancora con questa storia del ‘se la Patria chiama io rispondo’?
Dove sta la differenza fra l’ingresso in top10 e il desiderio di riscattarsi da una posizione che non sia da classifica alta?
Roberta per favore basta, si fa miglior figura a stare zitti che a parlare, specialmente alla luce dei risultati conseguiti in questi due giorni…
Sulle dichiarazioni di Binaghi va solo steso un pietosissimo velo di commiserazione.

Hai ragione su una cosa a mio avviso, “si fa miglior figura a stare zitti”…

7
andreandre 17-04-2016 19:01

Scritto da Gabriele da Firenze
Ancora con questa storia del ‘se la Patria chiama io rispondo’?
Dove sta la differenza fra l’ingresso in top10 e il desiderio di riscattarsi da una posizione che non sia da classifica alta?

L’ingresso in top 10 era solo l’obiettivo di una vita tennistica…vedi un po’ te se non conta niente. Trovo altri pretesti se vuoi criticarla a tutti i costi

6
tommaso (Guest) 17-04-2016 18:59

Binaghi ha detto che Roberta “venendo qui a Lleida ha messo l’Italia davanti a tutto”. Di grazia, “a tutto cosa”? Tanto a Stoccarda giocherà nel main draw da martedì se non da mercoledì. A cosa ha rinunciato per essere in Spagna.

5
Pinoepino (Guest) 17-04-2016 18:51

Non ho mai sentito di una nazionale con così tante dichiarazioni di attaccamento alla squadra 😆 😆 😆 😆

4
radar 17-04-2016 18:51

Il solito ritornello trito e ritrito da Binaghi e Barazzutti..

Stima per Roby, che non si è nascosta e ha riferito le cose per come sono andate a Marsiglia.

Mi auguro solo che non si continui con Barazzutti, che ha fatto il suo tempo ed è ora di svoltare: c’è bisogno di aria nuova.

3
Gabriele da Firenze 17-04-2016 18:50

Ancora con questa storia del ‘se la Patria chiama io rispondo’?
Dove sta la differenza fra l’ingresso in top10 e il desiderio di riscattarsi da una posizione che non sia da classifica alta?
Roberta per favore basta, si fa miglior figura a stare zitti che a parlare, specialmente alla luce dei risultati conseguiti in questi due giorni… 🙄
Sulle dichiarazioni di Binaghi va solo steso un pietosissimo velo di commiserazione.

2
Mirko P. (Guest) 17-04-2016 18:50

No comment Binaghi… Come sempre.

1