Roberta Vinci: impresa chiama impresa…

16/02/2016 08:25 32 commenti
Roberta Vinci classe 1983, n.13 del mondo
Roberta Vinci classe 1983, n.13 del mondo

Ho aspettato più di 24 ore: avevo bisogno di riflettere, di pensare, di rendere realtà e non solo pensiero stupendo nella mia mente l’ennesimo trionfo tricolore made in Roberta Vinci. Poco più di una settimana fa in molti la criticavano per non aver aderito alla campagna francese di Fed Cup, per il desiderio di concentrarsi sui proprio impegni in singolare, per cercare di portare a compimento l’ennesimo capolavoro, con questo desiderio di top10 che corre da anni il rischio di divenire ossessione.

Un anno fa di questi tempi, Roberta Vinci veniva inoltre etichettata come una giocatrice in crisi, sul viale del tramonto, fra l’altro poco furba a lasciare l’unica specialità dove poter raccogliere ancora successi importanti. Roberta invece ci ha stupito, ci ha ricordato la sua immensa e atipica classe con l’incredibile finale Slam di New York prova lampante di tutto ciò. Roberta ama il tennis e il tennis ama Roberta: oggi, all’indomani del suo decimo trionfo in singolare, all’indomani del suo primo WTA Premier colto a San Pietroburgo, è tempo di una nuova impresa. In terra russa il cammino non è stato facile con il match al cardiopalma contro la Babos e le partite vinte con astuzia ed eleganza impartita a colpi di back, di cui le avversarie non capivano la genesi e che non sapevano contrastare, contro una numero 1 del mondo del passato (la serba Ana Ivanovic) e una numero 1 del futuro (Belinda Bencic), entrambe frastornate e incredule di fronte a cotanta bellezza tennistica.

Se l’impresa russa è divenuta quindi realtà adesso però è giunto il momento di compierne una nuova: la top10 è vicina, forse l’ultimo grande obiettivo di Roberta ed è davvero impossibile non fare il tifo per lei, affinché raggiunga questo traguardo, perché se lo merita e perché il tennis si merita una campionessa come la Vinci in top10.

I numeri sono dalla sua: alla Vinci manca davvero un soffio che la sospinga fra le prime dieci giocatrici al mondo, mentre i punti in scadenza di quelle davanti sono davvero tanti e quelle immediatamente dietro di lei nel ranking non sembrano attraversare i loro migliori momenti in carriera. Ci vuole coraggio, ci vuole classe, ci vuole furbizia di gioco: sfido chiunque a dire che a Roberta Vinci manchi una di queste qualità. Il sogno che diventa realtà è davvero vicino, su Roberta fatti questo regalo: in fondo il regalo sarebbe un po’ anche per noi…


Alessandro Orecchio


TAG: , ,

32 commenti. Lasciane uno!

se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato (Guest) 16-02-2016 16:08

Scritto da Vince

Scritto da se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato

Scritto da andreandre

Scritto da Vince

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?
PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

Io voglio credere a quello che Roberta ha detto alla gazzetta (intervista uscita oggi sul sito):
“Sulla Nazionale ne ho sentite di tutti i colori: che non sono andata perché non volevo vedere o giocare con la Errani. Falso. Non sono andata perché ho pensato a me stessa. Ho giocato in azzurro per 15 anni, ho chiesto una cortesia al capitano e lui mi è venuto incontro. Le settimane di Fed Cup sono dure, c’è tanta pressione e responsabilità. Per lo spareggio non so cosa farò, ma per favore, non fatemi passare per una che tradisce”
E io aggiungo: penso che quel non so dipende dal raggiungimento o meno del suo obiettivo principale

Se è per arrivare in semifinale a wimbledon … lo spareggio, credo di poter dire a nomi di tutti, che lo perdiamo molto volentieri …

se non fosse che lo spareggio si gioca due mesi abbondanti prima di Wimbledon

e va beh … ma i grandi progetti partono da lontano … :-)

32
VERSYS65 (Guest) 16-02-2016 15:27

Sarei felicissimo di vedere la Vinci tra le top 10.
Ha un gioco atipico per il tennis moderno, ma braccio e testa sono da top 10.Forza Roberta !!!

31
Vince 16-02-2016 15:21

Scritto da se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato

Scritto da andreandre

Scritto da Vince

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?
PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

Io voglio credere a quello che Roberta ha detto alla gazzetta (intervista uscita oggi sul sito):
“Sulla Nazionale ne ho sentite di tutti i colori: che non sono andata perché non volevo vedere o giocare con la Errani. Falso. Non sono andata perché ho pensato a me stessa. Ho giocato in azzurro per 15 anni, ho chiesto una cortesia al capitano e lui mi è venuto incontro. Le settimane di Fed Cup sono dure, c’è tanta pressione e responsabilità. Per lo spareggio non so cosa farò, ma per favore, non fatemi passare per una che tradisce”
E io aggiungo: penso che quel non so dipende dal raggiungimento o meno del suo obiettivo principale

Se è per arrivare in semifinale a wimbledon … lo spareggio, credo di poter dire a nomi di tutti, che lo perdiamo molto volentieri …

se non fosse che lo spareggio si gioca due mesi abbondanti prima di Wimbledon :smile:

30
se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato (Guest) 16-02-2016 14:59

Doppio fallo sul set point…mitica Zehng…

29
Amantetennis (Guest) 16-02-2016 14:49

Scritto da andreandre

Scritto da Vince

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?
PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

Io voglio credere a quello che Roberta ha detto alla gazzetta (intervista uscita oggi sul sito):
“Sulla Nazionale ne ho sentite di tutti i colori: che non sono andata perché non volevo vedere o giocare con la Errani. Falso. Non sono andata perché ho pensato a me stessa. Ho giocato in azzurro per 15 anni, ho chiesto una cortesia al capitano e lui mi è venuto incontro. Le settimane di Fed Cup sono dure, c’è tanta pressione e responsabilità. Per lo spareggio non so cosa farò, ma per favore, non fatemi passare per una che tradisce”
E io aggiungo: penso che quel non so dipende dal raggiungimento o meno del suo obiettivo principale

Assolutamente d’accordo, l’ho pensato nello stesso momento in cui l’ho letto! :wink:

28
Vince 16-02-2016 14:12

@ andreandre (#1529390)

Andre, la Errani la vede sempre in ogni torneo che giocano, avendo entrambe classifiche che le consentono di giocare gli stessi tornei. :smile:

Io capisco che alcuni utenti non possano fare a meno della dietrologia, ma a volte, si cade davvero nel ridicolo.

Mi piacerebbe anche sapere per quale motivo la Federazione dovrebbe avercela con Roberta…ma so che anche a questa domanda non riceverò mai alcuna risposta.

27
se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato (Guest) 16-02-2016 14:06

Scritto da andreandre

Scritto da Vince

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?
PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

Io voglio credere a quello che Roberta ha detto alla gazzetta (intervista uscita oggi sul sito):
“Sulla Nazionale ne ho sentite di tutti i colori: che non sono andata perché non volevo vedere o giocare con la Errani. Falso. Non sono andata perché ho pensato a me stessa. Ho giocato in azzurro per 15 anni, ho chiesto una cortesia al capitano e lui mi è venuto incontro. Le settimane di Fed Cup sono dure, c’è tanta pressione e responsabilità. Per lo spareggio non so cosa farò, ma per favore, non fatemi passare per una che tradisce”
E io aggiungo: penso che quel non so dipende dal raggiungimento o meno del suo obiettivo principale

Se è per arrivare in semifinale a wimbledon … lo spareggio, credo di poter dire a nomi di tutti, che lo perdiamo molto volentieri …

26
andreandre 16-02-2016 13:47

Scritto da Vince

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?
PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

Io voglio credere a quello che Roberta ha detto alla gazzetta (intervista uscita oggi sul sito):
“Sulla Nazionale ne ho sentite di tutti i colori: che non sono andata perché non volevo vedere o giocare con la Errani. Falso. Non sono andata perché ho pensato a me stessa. Ho giocato in azzurro per 15 anni, ho chiesto una cortesia al capitano e lui mi è venuto incontro. Le settimane di Fed Cup sono dure, c’è tanta pressione e responsabilità. Per lo spareggio non so cosa farò, ma per favore, non fatemi passare per una che tradisce”

E io aggiungo: penso che quel non so dipende dal raggiungimento o meno del suo obiettivo principale

25
Vince 16-02-2016 13:33

Scritto da Angiolo
Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.

Ovviamente tu non hai alcun riscontro, rispetto a quanto affermi, quindi ti chiedo…per quale motivo dovremmo credere alla tua interpretazione dietrologa, invece che a quella ufficiale, che detto tra noi, io trovo decisamente più logica?

PS: Per favore non mi dire che il riscontro consiste nel fatto che quello si è dimenticato il nome di Roberta, perchè sarebbe davvero molto debole come riscontro.

24
Angiolo (Guest) 16-02-2016 12:25

Non credo che Roberta abbia detto no alla Fed Cup, ci sono logiche ben più losche e meschine a cui non si è abbassata, o semplicemente i nostri super dirigenti FIT l’hanno “boicottata”.
A S. Pietroburgo comunque a dimostrato a tutti, a suon di classe ed eleganza sublime tennistica, chi è Roberta e chi sono le altre. E che anche la squadra azzurra ha bisogno di lei. E che a 33 anni si può anche reiniziare una seconda vita, se le regge il fisico lei ha qualcosa che forse quasi nessuna ha…..tennis, tocco, stile, coraggio.
Poi chiaro, se c’è da fare delle scelte (sportive e legate al momento attuale) fuori Camila o Sara tutta la vita in Fed.

Come ben si sa, ogni torneo fa storia a se, e giocare a meno di 48 ore da una vittoria non è mai facile in valore assoluto, e specialmente contro l’imprevedibile Shvedova. Quindi mai dare nulla per scontato.

Mi spiacerebbe solo se la corsa di Roby fosse interrotta dalla Errani, sarebbe…. beffa del destino. Ma per ora non ci pensiamo, la strada è ancora lunga.
Comunque lunga vita a Roberta da Vinci (come scherzosamente l’ha definita ieri un utente)….
Corta vita alla Federazione e tutti quelli che mangiano a spese del sudore degli altri

23
Vince 16-02-2016 12:13

@ magilla (#1529280)

E’ davanti alla Suarez (e quindi decima), ma per restarci deve fare almeno lo stesso risultato della spagnola, a Dubai.

22
se Quinzi avrebbe vinto, sarebbe approdato (Guest) 16-02-2016 12:07

Gli attacchi luongo linea, di dritto e di rovescio, seguiti da voleè morbida incrociata con la testa della racchetta che passa sotto la palla, mi hanno riportato in un tempo lontano, quando un certo john accarezzava la pallina disegnando traiettorie impossibili in un tennis di puro serve and volley. E’ stato bellissimo ed emozionante. Dall’altra parte della rete la Bencic, che non sa neanche che significa giocare una voleè, aveva l’espressione di chi si domanda che cosa stia succedendo; del tipo:
“a cosa sta giocando?? mi sembra scorretta…mmhh…e cosa sono questi colpi al volo tagliati, giocati a 5 cm dalla linea di fondo … dovrò indagare ….mmhh”.
Tutto bellissimo.
Un un’unica piccola macchia: quella demi voleè giocata nei pressi della rete, da cui è venuto fuori una sorta di pallonetto a metà campo. Roberta, una preghiera, la prossima, so che anche tu hai messo un segno al fazzoletto, falla morire sotto la rete, senza rimbalzo. Grazie
p.s., forse abuso, ma sai c’è un torneo su erba tra qualche tempo, se fosse possibile, che dici …. e dai ….

21
Amantetennis (Guest) 16-02-2016 11:58

Scritto da andreandre

Scritto da marypierce
Caaalmi, stiamo calmi. Anche a Wimbledon 2013 era gia’ virtualmente in top10 e poi la Bartoli ha vinto il torneo e l’ha superata. Io stavolta non mi faccio piu’ fregare da aspettative e calcoli virtuali – festeggero’ solo quando sara’ matematicamente numero 10 senza se e senza ma.

Sono d’accordo. Non dico gatto se non ce l’ho nel sacco. Pensiamo una partita alla volta…oggi alla Shvedova, partita per niente scontata se i lavandini tirati dalla kazaka dovessero pizzicare le righe

Un passo alla volta e senza pensare alla classifica…..come ha detto anche lei! ;)

20
alex63 (Guest) 16-02-2016 11:49

Spero che presto Roberta possa esaudire il Suo desiderio di Top Ten poi…AUGURO
A LEI E SARA di chiarirsi e magari di vincere l Oro alle Olimpiadi insieme in doppio

19
Fede-rer (Guest) 16-02-2016 11:26

Scritto da radar

Scritto da marvar
@ Il Ghiro (#1529279)
Speriamo nel primo obiettivo..Il secondo sinceramente possiamo anche farne a meno…

Sul secondo dalla Woz le busca di brutto!

E’ vero, le busca… Ed avrei anche altre priorità da anteporre a Robertina.. Però dai, non guasterebbe!

18
andreandre 16-02-2016 11:24

Scritto da marypierce
Caaalmi, stiamo calmi. Anche a Wimbledon 2013 era gia’ virtualmente in top10 e poi la Bartoli ha vinto il torneo e l’ha superata. Io stavolta non mi faccio piu’ fregare da aspettative e calcoli virtuali – festeggero’ solo quando sara’ matematicamente numero 10 senza se e senza ma.

Sono d’accordo. Non dico gatto se non ce l’ho nel sacco. Pensiamo una partita alla volta…oggi alla Shvedova, partita per niente scontata se i lavandini tirati dalla kazaka dovessero pizzicare le righe

17
Luigi44 (Guest) 16-02-2016 11:20

Scritto da fabio
piano con l’euforia…..è stata bravissima,ma non scordiamoci che è pur sempre una giocatrice di 33 anni,potrebbe avere un calo vistoso da un momento ad un altro.

Il calo l’ha già avuto, di peso… E questo l’ha aiutata non poco nel suo gioco…

16
radar 16-02-2016 10:59

Scritto da marvar
@ Il Ghiro (#1529279)
Speriamo nel primo obiettivo..Il secondo sinceramente possiamo anche farne a meno…

Sul secondo dalla Woz le busca di brutto! :mrgreen:

15
fabio (Guest) 16-02-2016 10:51

piano con l’euforia…..è stata bravissima,ma non scordiamoci che è pur sempre una giocatrice di 33 anni,potrebbe avere un calo vistoso da un momento ad un altro.

14
marvar (Guest) 16-02-2016 10:51

@ Il Ghiro (#1529279)

Speriamo nel primo obiettivo..Il secondo sinceramente possiamo anche farne a meno…

13
giage1996 16-02-2016 10:48

Mi sembra un po eccessivo definire impresa la vittoria di questo torneo!!
Non voglio sminuire questa vittoria eh, ha giocato un ottimo torneo e sono d’accordo.
Tuttavia bisogna essere oboettivi e dire che ad inizio torneo era già tra le favorite alla vittoria finale del torneo…
Imprese si possone definire quelle degli Us Open scorsi.
E comunque forza Roby che se riesci a mantenere questo livello di gioco fino a prima degli us open si può sperare in un best ranking anche superiore al decimo posto

12
marypierce 16-02-2016 10:43

Caaalmi, stiamo calmi. Anche a Wimbledon 2013 era gia’ virtualmente in top10 e poi la Bartoli ha vinto il torneo e l’ha superata. Io stavolta non mi faccio piu’ fregare da aspettative e calcoli virtuali – festeggero’ solo quando sara’ matematicamente numero 10 senza se e senza ma.

11
magilla 16-02-2016 10:41

non so se ho fatto bene i calcoli…ma oggi credo che roberta sia 10ma….suarez permettendo!

1-WILLIAMS 9245
2-KERBER 5700
3-RADWANSKA 5210 (+1)
4-HALEP (U100) 4745 (-1) D
5-MUGURUZA (U1) 4642 D
6-SHARAPOVA 3672
7-BENCIC (U60) 3505 (+2) D
8-KVITOVA (U1) 3478 D
9-PENNETTA 3422 (-2)
10-VINCI (U60) 3325 (+3) D
11-SUAREZ (U100) 3300 () D

10
Il Ghiro (Guest) 16-02-2016 10:32

Gli obiettivi del tennis italiano per febbraio mi sembrano ormai chiari, puntiamo tutto sulla Vinci, sperando:
1) che faccia l’impresa ed entri finalmente nelle top 10
2) in un body painting liberatorio dopo l’impresa

9
Thomisu 16-02-2016 10:10

Totalmente d’accordo. Il primo turno contro la Shvedova é assolutamente alla sua portata. E un eventuale secondo turno con la sua ex amica Sara Errani idem. Se non erro, vincendo le prossime 2 partite si porterebbe in top10. Comunque é questione di settimane. Se gioca cosí puo farcela assolutamente.

8
ska (Guest) 16-02-2016 09:53

Mmmm, dai numeri sembra che se Roberta se ne va in vacanza, sarà comunque numero dieci in 28 giorni, grazie ai punti in scadenza.
E lo sarà per una settimana,indipendentemente dai risultati delle altre perchè i punti prima scadono ed anche rifacendo la stessa performance o migliore, non riappaiono prima di una settimana

7
silvano musso (Guest) 16-02-2016 09:47

Sarebbe come un Oscar alla carriera: forza Roberta…Vinci!!!

6
Luigi44 (Guest) 16-02-2016 09:06

Sì, se lo merita davvero. L’eleganza di gioco vista a S. Pietroburgo mi resterà negli occhi e nel cuore per molti anni. Grazie, Roberta!

5
Amantetennis (Guest) 16-02-2016 08:57

Se lo merita e lo merita il…..TENNIS!!!
Basta solo “bombardamenti” e “urla disumane”, il talento è quello che ispira gli artisti di qualsiasi disciplina o sport per cui il talento DEVE stare nella top SEMPRE!!

Chapeau Roby, 100 di questi giorni!! :wink: :lol:

4
stankosky 16-02-2016 08:55

non ho mai potuto vederla, ma da quando ha detto no alla fed cup mi è diventata tutto d’incanto simpaticissima.
Forza Roby pensa a fare la professionista vera e manda a quel paese tutta la federazione!!!!!
Top ten MOOOOOOOLTO presto!!!

3
cescutz (Guest) 16-02-2016 08:46

Non penso ne farà un dramma se non riuscirà nell’impresa…anche perché ha già ampiamente dimostrato a noi fan e a tutto il mondo che vale i top 5 alla grande…in certe occasioni anche di più…quindi gioca senza stress Roberta fino a quando ne avrai voglia che non devi rendere conto a nessuno…bekkettino sui piedi dell’avversaria 1500 volte su 1500…e tutte le altre 1500 varianti che solo tu riesci a fare nel tennis femminile.
Sei grande!!!

2
rovescioinback (Guest) 16-02-2016 08:29

Come si fa a non amarla??? Roberta Da Vinci

1

Lascia un commento