Lemon Bowl 2016 Copertina, Generica, Junior

Lemon Bowl Higher 2016: Il siriano Bidan sogna la vittoria

05/01/2016 18:20 1 commento
Fadi Bidan, classe 2006, siriano di nascita (padre libanese e madre siriana)
Fadi Bidan, classe 2006, siriano di nascita (padre libanese e madre siriana)

Tutto pronto per l’ultimo atto del Lemon Bowl Higher 2016. Il torneo, iniziato il 12 dicembre con le prequalificazioni e ben 1276 iscritti, vedrà in scena domani gli ultimi 16 atleti in gara, pronti a contendersi l’agognata coppa ricolma di limoni. L’appuntamento è alle ore 10 al circolo New Penta 2000.

Protagonisti attesi ma non solo. Continua a dominare la giovane Brenda Fruhvirtova, vincitrice dell’edizione passata nella categoria under 8. La più piccola delle sorelle ceche ha lasciato un solo gioco a Matilde Ercoli, mostrando qualità eccelse, in special modo con il rovescio. Nell’altra semifinale sorprende ancora Nadin Barbarossa, abile a sbarazzarsi in due comodi set della cipriota Anna Demirtzi. Nel match più lottato di giornata è Sebastiano Cocola (Tc Siracusa) a prevalere su Giorgio Gatto per 10-8 al tie-break del terzo set. Un incontro dai mille risvolti in cui entrambi sono usciti debilitati dal campo. Il secondo successo nella categoria under 10 maschile è firmato da Fadi Bidan, mancino siriano dal gioco estroso e propositivo. Anche questo incontro, terminato al tie-break decisivo, ha fatto registrare scambi di pregevole fattura. Nulla da fare dunque per Daniele Rapagnetta, più volte avanti nel punteggio. Una bella storia quella del piccolo tennista medio-orientale che merita di essere raccontata. “Siamo fuggiti dal Libano nel ’97 per via della guerra – racconta papà Peter -. Fadi è nato in Siria nel 2006 ma poi per uno strano scherzo del destino siamo dovuti ritornare a Beirut, ancora per motivi bellici. Fadi? Ama giocare a tennis e si diverte, questo è l’importante. È migliorato molto rispetto allo scorso anno, soprattutto fisicamente e mentalmente”.

Derby romano nell’under 12. L’evento maschile under 12 vedrà in scena un vero e proprio derby romano. I due finalisti saranno infatti Daniele Minighini e Niccolò Ciavarella, grandi amici nonché entrambi rappresentanti dello Sporting Club Eur. “Non solo si allenano cinque volte a settimana – racconta Cristiano Minighini, padre di Daniele e direttore tecnico del circolo – ma passano insieme anche tutti i weekend fuori dal campo. Sono indivisibili”. “Sia io che Cristiano, una volta visto il tabellone, abbiamo pensato che i ragazzi avrebbero potuto affrontarsi in finale – spiega il maestro nazionale Valerio Prisco – e così è stato. Ovviamente ognuno conosce pregi e difetti dell’altro, ma speriamo possa essere una gran bella finale”. Nel femminile si sfideranno in finale la ceca Linda Fruhvirtova e la testa di serie numero 1 Angelica Giovagnoli (CT Olympia).

Umbria sugli scudi nell’under 14. Un altro derby caratterizzerà la giornata conclusiva del Lemon Bowl Higher 2016. La finale dell’evento under 14 femminile sarà infatti disputata da Maria Giulia Properzi e Sofia Pizzoni, rappresentanti della Tennis Training School di Foligno, che hanno superato Benedetta Ortenzi (6-0 6-3) e Carlotta Mencaglia (6-1 6-4). Nel torneo maschile sarà il romano Matteo Gigante, allievo di Alessandro Galli al circolo Junior Palocco, a cercare il titolo contro il campano Simone Sorbino (ASD 2000).


TAG: ,

1 commento

ASHTONEATON 06-01-2016 00:04

Spendere due belle parole per l’ottima Angelica Giovagnoli no????
mah…….

1

Lascia un commento