Circuito WTA Copertina, Entry List, WTA

WTA Sydney e Hobart: Entry list. Tre azzurre al via

01/12/2015 17:45 38 commenti
Sara Errani classe 1987,  n.20 del mondo
Sara Errani classe 1987, n.20 del mondo

Queste le entry list dei tornei WTA Premier di Sydney ($687,900, hard) e del torneo WTA International di Hobart ($226,750, hard) in programma dal prossimo 10 gennaio.

(Clicca per vedere l'entry list)
WTA Sydney Inizio torneo: 10/01/2016 | Ultimo agg.: 07/01/2016 10:55

Main Draw (cut off: 32 - Data entry list: 30/11/15 - Special Exempts: 0/0)

  • 2. Halep
  • 5. A Radwanska
  • 6. Kvitova
  • 9. Safarova
  • 10. Kerber
  • 11. K Pliskova
  • 12. Bacsinszky
  • 13. Suarez Navarro
  • 14. Bencic
  • 15. Vinci
  • 18. Keys
  • 19. Svitolina
  • 20. Errani
  • 21. Jankovic
  • 23. Makarova
  • 25. Kuznetsova
  • 26. Schmiedlova
  • 27. Stosur
  • 28. Pavlyuchenkova
  • 29. Mladenovic
  • 31. Begu
  • 32. Lisicki
  •  
  •  

Alternates

  • 1. Tsurenko (33)
  •  
  •  



(Clicca per vedere l'entry list)
WTA Hobart Inizio torneo: 10/01/2016 | Ultimo agg.: 07/01/2016 10:58

Main Draw (cut off: 63 - Data entry list: 30/11/15 - Special Exempts: 0/0)

  • 30. Stephens
  • 35. Giorgi
  • 38. Cibulkova
  • 39. Niculescu
  • 40. Brengle
  • 42. Strycova
  • 43. Cornet
  • 44. Van Uytvanck
  • 45. Barthel
  • 46. Pereira
  • 48. Konta
  • 49. Bouchard
  • 52. Diyas
  • 54. Doi
  • 55. Watson
  • 56. Cetkovska*pr
  • 56. Larsson
  • 57. Kovinic
  • 58. Beck
  • 60. Mattek
  • 61. Gasparyan
  • 62. Allertova
  • 63. Mchale
  •  

Alternates

  • 1. Witthoeft (64)
  •  
  •  

TAG: , , , , , , , , ,

38 commenti. Lasciane uno!

antonios (Guest) 05-12-2015 01:48

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria Seiin un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

Liberissimo di farlo. Io non credo che uno o cento commenti su un sito o su un blog possano condizionare LA CARRIERA di qualsivoglia giocatrice.

Sei esperto di stampa e comunicazione quindi credo che tu abbia gli strumenti per comprendere, anche se questo non vuol dire condividere. Intanto livetennis è uno dei due siti italiani più accreditati di tennis ed è letto da molti tennisti professionisti. Forse anche da Camila, si o no non possiamo saperlo. Tuttavia io non mi riferivo ai 2 commenti specifici mettendoli in rapporto causa effetto, ma li considero espressione di un sentire comune di una parte considerevole di quanti, tifosi, tecnici, mass media seguono il tennis in Italia. Il passaggio generazionale in corso nel tennis femminile carica Camila Giorgi di aspettative, anche perché la ragazza ha talento. Quindi neanche è iniziata la stagione e già l’ambiente si aspetta una vittoria in Australia ed un quarto turno nel primo Slam. Come ha scritto Radar le vittorie di Camila hanno spesso coinciso con un calo dell’attenzione su di lei. Ci sono atleti che migliorano le loro prestazioni quando l’attenzione mediatica è massima, altri per i quali questo elemento si trasforma in stressor negativo. La mia impressione è che per la Giorgi valga questa seconda chiave di lettura. Non mi riferisco minimamente ai proclami di Sergio Giorgi che rientrano in tutt’altro ragionamento. Ma soltanto all’attenzione mediatica. In altri post tu hai affermato che, a fine 2015, seppur il miglioramento di sia pute di un’unica posizione del ranking rappresenta un dato positivo. Ecco, questo mi sembra l’atteggiamento giusto, valorizzare quel che finora Camila ha costruito, auspicando una sua crescita e delle impennate positive ma senza che questo voglia dire costringerla a vincere.

In realtà sembri più esperto di me in quanto a comunicazione. Comunque resto della mia idea: gli sportivi non vengono influenzati da quello che si dice di loro. Anche perché tutti hanno degli haters, anche Cristiano Ronaldo.

Pur di essere in opposizione con chi ritieni non appartenere al clan,riesci a polemizzare finanche con te stesso, dal momento che quanto ho scritto è coerente con la tua posizione espressa in altro post, sull’importanza di valorizzare i piccoli passi avanti, evitando voli pindarici.

38
tommaso (Guest) 03-12-2015 18:13

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria Seiin un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

Liberissimo di farlo. Io non credo che uno o cento commenti su un sito o su un blog possano condizionare LA CARRIERA di qualsivoglia giocatrice.

Sei esperto di stampa e comunicazione quindi credo che tu abbia gli strumenti per comprendere, anche se questo non vuol dire condividere. Intanto livetennis è uno dei due siti italiani più accreditati di tennis ed è letto da molti tennisti professionisti. Forse anche da Camila, si o no non possiamo saperlo. Tuttavia io non mi riferivo ai 2 commenti specifici mettendoli in rapporto causa effetto, ma li considero espressione di un sentire comune di una parte considerevole di quanti, tifosi, tecnici, mass media seguono il tennis in Italia. Il passaggio generazionale in corso nel tennis femminile carica Camila Giorgi di aspettative, anche perché la ragazza ha talento. Quindi neanche è iniziata la stagione e già l’ambiente si aspetta una vittoria in Australia ed un quarto turno nel primo Slam. Come ha scritto Radar le vittorie di Camila hanno spesso coinciso con un calo dell’attenzione su di lei. Ci sono atleti che migliorano le loro prestazioni quando l’attenzione mediatica è massima, altri per i quali questo elemento si trasforma in stressor negativo. La mia impressione è che per la Giorgi valga questa seconda chiave di lettura. Non mi riferisco minimamente ai proclami di Sergio Giorgi che rientrano in tutt’altro ragionamento. Ma soltanto all’attenzione mediatica. In altri post tu hai affermato che, a fine 2015, seppur il miglioramento di sia pute di un’unica posizione del ranking rappresenta un dato positivo. Ecco, questo mi sembra l’atteggiamento giusto, valorizzare quel che finora Camila ha costruito, auspicando una sua crescita e delle impennate positive ma senza che questo voglia dire costringerla a vincere.

In realtà sembri più esperto di me in quanto a comunicazione. Comunque resto della mia idea: gli sportivi non vengono influenzati da quello che si dice di loro. Anche perché tutti hanno degli haters, anche Cristiano Ronaldo.

37
antonios (Guest) 02-12-2015 22:24

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria Seiin un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

Liberissimo di farlo. Io non credo che uno o cento commenti su un sito o su un blog possano condizionare LA CARRIERA di qualsivoglia giocatrice.

Sei esperto di stampa e comunicazione quindi credo che tu abbia gli strumenti per comprendere, anche se questo non vuol dire condividere. Intanto livetennis è uno dei due siti italiani più accreditati di tennis ed è letto da molti tennisti professionisti. Forse anche da Camila, si o no non possiamo saperlo. Tuttavia io non mi riferivo ai 2 commenti specifici mettendoli in rapporto causa effetto, ma li considero espressione di un sentire comune di una parte considerevole di quanti, tifosi, tecnici, mass media seguono il tennis in Italia. Il passaggio generazionale in corso nel tennis femminile carica Camila Giorgi di aspettative, anche perché la ragazza ha talento. Quindi neanche è iniziata la stagione e già l’ambiente si aspetta una vittoria in Australia ed un quarto turno nel primo Slam. Come ha scritto Radar le vittorie di Camila hanno spesso coinciso con un calo dell’attenzione su di lei. Ci sono atleti che migliorano le loro prestazioni quando l’attenzione mediatica è massima, altri per i quali questo elemento si trasforma in stressor negativo. La mia impressione è che per la Giorgi valga questa seconda chiave di lettura. Non mi riferisco minimamente ai proclami di Sergio Giorgi che rientrano in tutt’altro ragionamento. Ma soltanto all’attenzione mediatica. In altri post tu hai affermato che, a fine 2015, seppur il miglioramento di sia pute di un’unica posizione del ranking rappresenta un dato positivo. Ecco, questo mi sembra l’atteggiamento giusto, valorizzare quel che finora Camila ha costruito, auspicando una sua crescita e delle impennate positive ma senza che questo voglia dire costringerla a vincere.

36
Carlo (Guest) 02-12-2015 17:25

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

Liberissimo di farlo. Io non credo che uno o cento commenti su un sito o su un blog possano condizionare LA CARRIERA di qualsivoglia giocatrice.

Certamente non sono i commenti su un qualsiasi sito che provocano alcunchè, è pacifico.

Ma se non sono causa, sone peraltro il sintomo, il segnale, del “sentiment” generale.
L’ostilità verso un giocatore (parlo in astratto) che si può leggere su pochi insignificanti pixel può essere un riflesso di un atteggiamento poco favorevole di altre persone ed istituzioni, e queste sì che possono condizionare.

Per quanto tu voglia essere positivo, realista o entusiasta all’eccesso, i tuoi commenti non avranno effetto alcuno, e nulla potranno contro un generale atteggiamento ostile e scettico che è non generato, ma reso visibile dai commenti negativi.

Ma penso che ormai sia un discorso superato, quello che è stato è stato, quello che poteva essere non è.

35
Amantetennis (Guest) 02-12-2015 16:53

Scritto da gianni

Scritto da Amantetennis
Che il 2016 porti:
1. Roby in top ten;
2. Roby e Sara di nuovo assieme;
3. Roby e Sara oro olimpico nel doppio femminile;
4. qualche bella vittoria importante di Camila e Karin, in modo da poterle vedere un po’ più su;
5. l’ascesa della Caregaro e il ritorno di Burnett e Barbieri;
6. un exploit finale di Francy
….chiedo un po’ troppo ?
Dai sognare è lecito…..

Qualcuno aveva scritto ad inizio 2015: sogno la vittoria di Flavia agli us open. Sognare fa bene.

:razz: :wink:

34
gianni (Guest) 02-12-2015 16:09

Scritto da Amantetennis
Che il 2016 porti:
1. Roby in top ten;
2. Roby e Sara di nuovo assieme;
3. Roby e Sara oro olimpico nel doppio femminile;
4. qualche bella vittoria importante di Camila e Karin, in modo da poterle vedere un po’ più su;
5. l’ascesa della Caregaro e il ritorno di Burnett e Barbieri;
6. un exploit finale di Francy
….chiedo un po’ troppo ?
Dai sognare è lecito…..

Qualcuno aveva scritto ad inizio 2015: sogno la vittoria di Flavia agli us open. Sognare fa bene.

33
tommaso (Guest) 02-12-2015 14:40

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

Liberissimo di farlo. Io non credo che uno o cento commenti su un sito o su un blog possano condizionare LA CARRIERA di qualsivoglia giocatrice.

32
antonios (Guest) 02-12-2015 13:05

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

Mi permetto di dubitare.

31
Fabblack 02-12-2015 11:45

@ Carlo (#1495600)

In linea generale, è così.
Ma nella settimana dove ci sono un Premier e due International, se giochi uno dei due International, da nr 35 la testa di serie è sicura.
Questo, era il senso del discorso.

30
Carlo (Guest) 02-12-2015 11:16

Scritto da Fabblack
@ Carlo (#1495545)
Tutto chiaro.
Solo che la mia battuta era proprio in questo senso, perché quando ho scritto che Camila se anziché iscriversi a Brisbane dove è la nr. 19, si fosse iscritta a Shenzhen, avrebbe avuto la tds nr. 4, mi risposero che non lo poteva sapere prima.

Non c’è contraddizione, comunque non puoi sapere a priori che posizione potrai avere nel seeding. Con un ranking intorno al 35mo non sei sicuro di entrare nel MD di un premier, mentre lo sei per un international, dove però potresti essere sia TdS n.1 sia essere fuori dalle prime 8, insomma, come diceva Forrest Gump, anche l’iscrizione ad un torneo è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quale ti capita!
E meno male che è così, un minimo di alea aggiunge interesse.

29
Mats 02-12-2015 10:24

Scritto da andreandre
Roberta a quanto pare ha deciso di fare solo Premier..io avrei optato per un Premier e un International.Per arrivare in top10, visto che ha pochi punti da difendere, bisogna anche cercare punti più “facili”…speriamo che ne valga la pena

Roberta è all’ulitma stagione da professionista. Ora che ha la classifica è ovvio che si voglia confrontare con le migliori nei tornei più prestigiosi. in un premier già i primi turni sono tosti ma forse non ci sono neanche le motivazioni per giocare ed andare avanti negli international.

28
goldrust 02-12-2015 09:39

Sydney tostissimo. Robertina e la top ten…

27
Fabblack 02-12-2015 09:30

@ Carlo (#1495545)

Tutto chiaro.
Solo che la mia battuta era proprio in questo senso, perché quando ho scritto che Camila se anziché iscriversi a Brisbane dove è la nr. 19, si fosse iscritta a Shenzhen, avrebbe avuto la tds nr. 4, mi risposero che non lo poteva sapere prima.

26
Amantetennis (Guest) 02-12-2015 08:47

Che il 2016 porti:
1. Roby in top ten;
2. Roby e Sara di nuovo assieme;
3. Roby e Sara oro olimpico nel doppio femminile;
4. qualche bella vittoria importante di Camila e Karin, in modo da poterle vedere un po’ più su;
5. l’ascesa della Caregaro e il ritorno di Burnett e Barbieri;
6. un exploit finale di Francy

….chiedo un po’ troppo ? :lol:

Dai sognare è lecito….. :wink:

25
tommaso (Guest) 02-12-2015 08:25

Scritto da radar

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

Come non essere d’accordo??
Camila ha sempre sorpreso quando non era attesa, viceversa..
Le forti aspettative, poi, sono un peso enorme non solo per lei, ma per molte: il modo migliore per mettere a disagio un’atleta e tarparle le ali.

Con tutto il rispetto, non credo che un commento su Livetennis sul fatto che possa fare quarti di finale agli AO le metta più o meno pressione. Se così fosse, scriverei tutti i giorni che Serena farà certissimamente il Golden Grande Slam nel 2016. Anche se dubito che Serena dorma male la notte per questo…

24
tommaso (Guest) 02-12-2015 08:24

Scritto da Carlo

Scritto da Fabblack
@ pallabreak (#1495490)
Se la stessa settimana c’è in concomitanza un Premier, è evidente che le prime sono lì!
A proposito, ciò conferma pure che le giocatrici non si iscrivono alla cieca, ma conoscono il field in anticipo, altrimenti avrebbe potuto iscriversi al Premier (come la settimana precedente), salvo poi dover fare le qualificazioni; invece a Brisbane, pure Premier, è nel main draw: come lo sapeva?
E comunque, non te la regala nessuna. Solo lei lo fa.

Guarda che le cose sono più semplici di quello che pensi, anche se le regole sembrano un po’ complicate.
Una giocatrice può iscriversi contemporaneamente anche a due tornei che si svolgono in contemporanea, indicando una preferenza (se non la indica di default è preferito il torneo di maggior livello).
Una volta ammessa in un main draw, viene automaticamente cancellata la sua iscrizione agli altri tornei in conflitto.
Se non è ammessa nel MD in nessuno di quelli che ha chiesto, resta nelle qualificazioni o come alternate del MD, a meno che nell’iscrizione non abbia precisato “MD only”, nel qual caso non entra nella lista delle qualificazioni.
Quindi nessun strano trucco, nessuna conoscenza a priori di cosa fanno le altre, nessun favoritismo consentendo a qualcuna di scegliere avendo informazioni che altre non hanno.
Se poi la WTA, e solo lei può farlo, vuole “pilotare” una giocatrice in un torneo piuttosto che in un altro, con caldi “consigli”, è un altro discorso, che però di solito coinvolge solo le top 10 o giù di lì.
Come vedi tutto semplice, nel caso specifico la Giorgi non poteva sapere a priori se sarebbe stata accettata o meno a Brisbane, e quasi certamente si è iscritta anche ad Auckland; una volta accettata a Brisbane l’altra iscrizione decade automaticamente.
E magari ha fatto lo stesso per Sidney ed Hobart: non andata a buon fine la prima, resta automaticamente valida la seconda.
E lo stesso vale per le altre, naturalmente.
Semplice no?

Ma è così bello fare un po’ di dietrologia!

23
tommaso (Guest) 02-12-2015 08:24

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

No.

22
stankosky 02-12-2015 05:29

mi fa strano non vedere più la Penna :sad:

21
Gaz (Guest) 02-12-2015 01:32

@ radar (#1495554)

E’ difficile pensarlo trattandosi di SERENA WILLIAMS ma credo che per il periodo richiesto che ci vuole per rimettersi in moto a quell’eta’dopo 4 mesi di stop
sara’ un’impresa vincere 7 partite nelle prime due settimane di attivita’,dovesse anche superare i primi turni,quest’anno piu’ che mai ci sono tante pretendenti che sanno che e’ il momento migliore per aprofittarne,in questo anche la Vinci ha dato un contributo.
Ora come ora direi Azarenka che a new york ho rivisto ha livelli DA VERTIGINE nel corso del torneo,anche il match con la Halep alla fine e’ stata una roulette e in caso di passaggio avrebbe a mio parere inciso molto di piu’ sul torneo di quanto ha saputo poi fare la romena.
Sono anche piu’ propenso per un suo forfait piuttosto che una sua vittoria in Australia.

20
radar 02-12-2015 01:12

Scritto da antonios

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

Come non essere d’accordo??
Camila ha sempre sorpreso quando non era attesa, viceversa..

Le forti aspettative, poi, sono un peso enorme non solo per lei, ma per molte: il modo migliore per mettere a disagio un’atleta e tarparle le ali.

19
radar 02-12-2015 01:11

@ Carlo (#1495546)

Sospetto la seconda sì e mi auguro che non si debbano incontrare: per Venus..

18
radar 02-12-2015 01:08

@ Gaz (#1495541)

Al di là di contro chi giochi, a meno che sia una wc semi improvvisata, la sconfitta di Serena al 1T è assolutamente da giocare!
Per i motivi che hai elencato..

Sono meno sicuro che non possa vincere in Australia: se supera i primi turni, per lei tendenzialmente i più infingardi, sarà dura fermarla.

17
antonios (Guest) 02-12-2015 00:42

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Ecco qua: in un colpo solo quarti di finale del primo slam della stagione e vittoria in un torneo! Ma un po’ di moderazione no? Non pensate che proprio le enormi aspettative stiano condizionando la carriera della Giorgi?

16
Carlo (Guest) 02-12-2015 00:22

Scritto da Giovanni
Ancora niente Karin, speriamo si riprenda presto…

A giudicare dalle foto che posta sui vari social mi sembra che stia decisamente bene, magari è solo un po’ indietro di preparazione, ma la vedo bella pimpante ed in forma.
E’ lecito aspettarsi belle cose.

15
Carlo (Guest) 02-12-2015 00:18

Scritto da radar
@ Carlo (#1495532)
Venus potrebbe anche essere la favorita per Melbourne..a patto di trovarsi dalla parte opposta di Serena e di non doverla affrontare in un’eventuale finale!

Quanto hai detto può sottintendere due cose: o che con Serena perderebbe, o che la lascerebbe vincere.
Il risultato è lo stesso, ma il senso ben diverso… sospetto che tu pensi la seconda, ma va bene tutto.

14
Carlo (Guest) 02-12-2015 00:15

Scritto da Fabblack
@ pallabreak (#1495490)
Se la stessa settimana c’è in concomitanza un Premier, è evidente che le prime sono lì!
A proposito, ciò conferma pure che le giocatrici non si iscrivono alla cieca, ma conoscono il field in anticipo, altrimenti avrebbe potuto iscriversi al Premier (come la settimana precedente), salvo poi dover fare le qualificazioni; invece a Brisbane, pure Premier, è nel main draw: come lo sapeva?
E comunque, non te la regala nessuna. Solo lei lo fa.

Guarda che le cose sono più semplici di quello che pensi, anche se le regole sembrano un po’ complicate.

Una giocatrice può iscriversi contemporaneamente anche a due tornei che si svolgono in contemporanea, indicando una preferenza (se non la indica di default è preferito il torneo di maggior livello).
Una volta ammessa in un main draw, viene automaticamente cancellata la sua iscrizione agli altri tornei in conflitto.
Se non è ammessa nel MD in nessuno di quelli che ha chiesto, resta nelle qualificazioni o come alternate del MD, a meno che nell’iscrizione non abbia precisato “MD only”, nel qual caso non entra nella lista delle qualificazioni.

Quindi nessun strano trucco, nessuna conoscenza a priori di cosa fanno le altre, nessun favoritismo consentendo a qualcuna di scegliere avendo informazioni che altre non hanno.

Se poi la WTA, e solo lei può farlo, vuole “pilotare” una giocatrice in un torneo piuttosto che in un altro, con caldi “consigli”, è un altro discorso, che però di solito coinvolge solo le top 10 o giù di lì.

Come vedi tutto semplice, nel caso specifico la Giorgi non poteva sapere a priori se sarebbe stata accettata o meno a Brisbane, e quasi certamente si è iscritta anche ad Auckland; una volta accettata a Brisbane l’altra iscrizione decade automaticamente.

E magari ha fatto lo stesso per Sidney ed Hobart: non andata a buon fine la prima, resta automaticamente valida la seconda.

E lo stesso vale per le altre, naturalmente.

Semplice no?

13
Gaz (Guest) 01-12-2015 23:44

@ radar (#1495533)

Serena si presentera’ agli australian open con 4 mesi di inattivita’ ufficiale e per una di oltre 34 anni nonostante il suo background ci vorra’ del tempo prima di trovare il suo standard,ammesso che ritrovi il suo standard del 2015 (non credo)dopo che caduto il suo ultimo vero obbiettivo ha staccato completamente dedicandosi alla vita mondana,oltre tutto come detto in un mio commento durante gli us open serena e’ teoricamente in debito con la sorella dopo che venus negli ultimi 2 slam non ha ostacolato il tentativo del grande slam.
Aspettero’ il sorteggio degli australian open per vedere che tipo di giocatrice affrontera’ serena al primo turno,in caso di giocatrice in ascesa, di personalita’e di ritmo elevato ecco allora che la sconfitta di Serena sara’ la mia prima giocata dell’anno,ma sono abbastanza certo che non sara’ lei la vincitrice finale della prossima edizione.

12
Giovanni 01-12-2015 23:14

Ancora niente Karin, speriamo si riprenda presto…

11
radar (Guest) 01-12-2015 22:50

@ Carlo (#1495532)

Venus potrebbe anche essere la favorita per Melbourne..a patto di trovarsi dalla parte opposta di Serena e di non doverla affrontare in un’eventuale finale!

10
Carlo (Guest) 01-12-2015 22:42

Come l’anno scorso Hobart si conferma l’international più interessante di tutti, in prospettiva di tutto l’anno, con un campo di partecipanti molto compatto e soprattutto un cut-off veramente alto, 62.
Che manchino le solite due top 20 messe lì dalla WTA per attirare pubblico cambia veramente poco, anzi è meglio, perchè si evitano prevedibilissimi walkover.

Se pensiamo che nell’ultimo anno il cut-off medio degli international è stato intorno a 100, con punte di 154 a Rio, 156 a Bastad e Baku, addirittura 266 (ouch!) a Florianopolis (ultima TdS 136!), senza considerare la Cina.

Vero è che essendo sia Sidney che Hobart la settimana prima di uno slam ci si possono aspettare rinunce, impegni relativi e vittorie a sorpresa, come fu Watson l’anno scorso, e che come nei libri gialli torna sul luogo del “delitto”.

La maggior parte ha già giocato ad Hobart l’anno scorso, con le notevoli eccezioni di Roberta, salita di rango, e di Cibulkova, Bouchard e Cornet declassate per vari e noti motivi.

Come prevedibile questa settimana non giocano le più serie pretendento al titolo di Melbourne: Serena, Sharapova, Muguruza. Si riposano anche Venus, Ivanovic e Wozniacki, che certamente vogliono ben figurare ma non credo proprio che abbiano ambizioni di vittoria.

Non vedo l’ora che questo mese passi!

9
Lollo99 01-12-2015 19:41

Scritto da andreandre
Roberta a quanto pare ha deciso di fare solo Premier..io avrei optato per un Premier e un International.Per arrivare in top10, visto che ha pochi punti da difendere, bisogna anche cercare punti più “facili”…speriamo che ne valga la pena

Scritto da andreandre
Roberta a quanto pare ha deciso di fare solo Premier..io avrei optato per un Premier e un International.Per arrivare in top10, visto che ha pochi punti da difendere, bisogna anche cercare punti più “facili”…speriamo che ne valga la pena

Magari stanno unite per il doppio lei e sara

8
adecor 01-12-2015 18:54

Scritto da Viktor
Ma Karin? Non è iscritta a nessun torneo di inizio anno

Rientra agli Australian Open

7
Fabblack 01-12-2015 18:31

@ pallabreak (#1495490)

Se la stessa settimana c’è in concomitanza un Premier, è evidente che le prime sono lì!
A proposito, ciò conferma pure che le giocatrici non si iscrivono alla cieca, ma conoscono il field in anticipo, altrimenti avrebbe potuto iscriversi al Premier (come la settimana precedente), salvo poi dover fare le qualificazioni; invece a Brisbane, pure Premier, è nel main draw: come lo sapeva?
E comunque, non te la regala nessuna. Solo lei lo fa.

6
pallabreak (Guest) 01-12-2015 18:30

Scritto da pallabreak

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

Mi correggo: Hobart è subito prima di Melbourne, quindi il suo esito non inciderà sulle teste di serie degli Australian Open.

5
andreandre 01-12-2015 18:27

Roberta a quanto pare ha deciso di fare solo Premier..io avrei optato per un Premier e un International.Per arrivare in top10, visto che ha pochi punti da difendere, bisogna anche cercare punti più “facili”…speriamo che ne valga la pena

4
Viktor (Guest) 01-12-2015 18:24

Ma Karin? Non è iscritta a nessun torneo di inizio anno :(

3
pallabreak (Guest) 01-12-2015 18:20

Scritto da gianni
Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

Non so cosa farà agli Australian Open. Intanto, può cominciare l’anno vincendo un torneo, vista anche l’incredibile modestia del campo di partenza a Hobart (dove è la n.2 pur essendo solo la 35 al mondo), e conquistandosi un posto fra le teste di serie a Melbourne.

2
gianni (Guest) 01-12-2015 18:13

Forse sono un illuso, ma credo che Camila farà bene sul cemento australiano. Probabilmente sarò smentito ed uscirà sempre al primo turno, ma secondo me Camila raggiungerà i quarti di finale agli Australian Open.

1

Lascia un commento