La Vinci si ferma in semifinale Copertina, WTA

WTA Elite Trophy di Zhuhai: Venus Williams vince facile contro la nostra Roberta Vinci

07/11/2015 10:53 46 commenti
Roberta Vinci classe 1983, n.15 del mondo
Roberta Vinci classe 1983, n.15 del mondo

Venus Williams si impone facilmente sulla nostra Roberta Vinci nella semifinale del torneo WTA Elite Trophy di Zhuhai ($2.150.000, hard) il Masters B della WTA.

L’Italiana si è arresa all’ex n.1 del mondo con il punteggio di 62 62 in 1 ora e 6 minuti di partita.

Primo set: Dominava l’ex n.1 del mondo che toglieva il servizio all’azzurra nel secondo game (a 0 con la Vinci che commetteva anche un doppio fallo) e nel quarto gioco (a 15 con uno smash vincente sul break point).
Sullo 0 a 4 arrivava una reazione delle pugliese che toglieva nel sesto game la battuta a Venus e si portava sul 2 a 4.
Sul 4 a 2 l’americana teneva a 30 il turno di servizio, con l’azzurra che sulla palla game sbagliava di poco un passante di diritto non impossibile.
Nel game successivo la Williams toglieva a 15 la battuta all’italiana e con ua bella volèe vincente di diritto sul set point chiudeva la frazione per 6 a 2.

Secondo set: Venus avanti per 2 a 0, il break nel secondo gioco, nel terzo game commetteva tre doppi falli e dopo aver annullato quattro palle break alla quinta cedeva la battuta.
La situazione però non cambiava con l’americana che nel game successivo, dal 30-15, e grazie ad un diritto vincente sulla palla break, toglieva la battuta alla tarantina e si portava poi sul 4 a 1.
Sul 2 a 5 la Vinci, dal 30 pari, commetteva due errori consecutivi di diritto, regalando l’incontro ad una perfetta Venus che conquistava la finale per 6 a 2.

La partita punto per punto

WTA Zhuhai
Venus Williams [1]
6
6
Roberta Vinci [4]
2
2
Vincitore: V. WILLIAMS

V. Williams USA – R. Vinci ITA
01:05:28
3 Aces 1
6 Double Faults 2
62% 1st Serve % 50%
27/33 (82%) 1st Serve Points Won 8/21 (38%)
5/20 (25%) 2nd Serve Points Won 7/21 (33%)
4/6 (67%) Break Points Saved 1/7 (14%)
8 Service Games Played 8
13/21 (62%) 1st Return Points Won 6/33 (18%)
14/21 (67%) 2nd Return Points Won 15/20 (75%)
6/7 (86%) Break Points Won 2/6 (33%)
8 Return Games Played 8
32/53 (60%) Total Service Points Won 15/42 (36%)
27/42 (64%) Total Return Points Won 21/53 (40%)
59/95 (62%) Total Points Won 36/95 (38%)

11 Ranking 15
35 Age 32
Lynwood, CA, USA Birthplace Taranto, Italy
Palm Beach Gardens, FL, USA Residence Taranto, Italy
6′ 1″ (1.85 m) Height 5′ 4″ (1.63 m)
160 lbs. (72.5 kg) Weight 132 lbs. (60 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
Pro (October 31, 1994) Turned Pro Pro (1999)
37/13 Year to Date Win/Loss 31/24
2 Year to Date Titles 0
47 Career Titles 9
$31,905,015 Career Prize Money $9,980,401


TAG: , , , ,

46 commenti. Lasciane uno!

Mattia 97 08-11-2015 01:10

Scritto da andreandre

Scritto da Mattia 97

Scritto da andreandre

Scritto da Mattia 97
Roberta sembrava non avere molta voglia, poi vedendo la forma fisica dell’altra ha mollato, forse anche per un piccolo problema alla schiena verso la fine (?) ora un meritato riposo e serve un ottimo stato di forma per approfittare dei pochi punti da difendere a inizio anno per centrare una meritata top 10

è vero che ha pochi punti da difendere..ma è altrettanto vero che tra Master A e questo Master B, la quota top10 si alza di tantissimo…ci vogliono almeno 3600 punti per entrare in top10

Sicuro così tanti ?? In questo momento tra lei e la decima ci sono circa 600 punti

In questo momento la 10° è Venus con 3530, Roby ha 2770 punti quindi sono 760 punti..sono tanti tanti

Eh ok perché prima avevi scritto 3600. Comunque si, sono tanti, speriamo parta subito al meglio e disputi un buon Australian Open

46
andreandre 08-11-2015 00:00

Scritto da Mattia 97

Scritto da andreandre

Scritto da Mattia 97
Roberta sembrava non avere molta voglia, poi vedendo la forma fisica dell’altra ha mollato, forse anche per un piccolo problema alla schiena verso la fine (?) ora un meritato riposo e serve un ottimo stato di forma per approfittare dei pochi punti da difendere a inizio anno per centrare una meritata top 10

è vero che ha pochi punti da difendere..ma è altrettanto vero che tra Master A e questo Master B, la quota top10 si alza di tantissimo…ci vogliono almeno 3600 punti per entrare in top10

Sicuro così tanti ?? In questo momento tra lei e la decima ci sono circa 600 punti

In questo momento la 10° è Venus con 3530, Roby ha 2770 punti quindi sono 760 punti..sono tanti tanti

45
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 21:47

Ho sbagliato. Ovviamente pennetta è stata l.unica tra gli italiani a vincere un slam che non fosse la terra.

44
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 21:45

Io sono stato uno di quelli che ovviamente si è entusiasmato della finale us open. Su quello che ha fatto vinci e pennetta.mi sono commosso.è stato sorprendente. Questo oggi non lo rinnego.ovvio.pennetta ha fatto una cosa straordinaria ha vinto uno slam. Il primo è la prima e unica a vincere uno slam sulla terra.però appunto è straordinario per noi italiani. Per il nostro panorama italiano. A livello internazionale è ovvio che l.intensità di questa vittoria cambia.perché appunto noi ci mettiamo il nostro tifo da italiani.come è giusto che sia.quindi carichiamo le nostre parole le nostre emozioni al massimo. Perché per noi italiani per adesso la vittoria della pennetta è il massimo.nessuno età mi riuscito a vincere una finale slam sul cemento contro un.altra italiana.un qualcosa di straordinario di impensabile.però appunto per noi italiani. Dicendo questo non voglio dire che il tifoso italiano( in questo caso.ma ovviamente vale per tutti i tifosi di ogni singola nazione ) sbaglia a divinizzare il tennista connazionale. Ma non voglio neanche ridurre a zero la vittoria in uno slam. Tutti i vincitori di uno slam ottengono una vittoria prestigiosa.

43
Fabblack 07-11-2015 20:45

Chiedo scusa per lo spezzettamento, problemi di connessione.
D’altra parte ho specificato che secondo me il gioco della Vinci vale più della posizione 33 ed anche della 25: è vero che ha vinto solo International, ma lo ha fatto su terra, cemento ed erba, caso rarissimo.
Ho omesso quello della Pennetta che è comunque migliore e quindi…
Infine, mi era sembrato ovvio che se hanno fatto finale a New York, se lo sono di sicuro meritato: anche in una congiuntura favorevole, non si vincono 6/7 partite consecutive per caso, qualcosa di tuo ci devi ben mettere!

42
jolly (Guest) 07-11-2015 20:40

Flavia Pennetta è nell’olimpo del tennis avendo VINTO il torneo più prestigioso del mondo, il torneo che nessun italiano uomo o donna avevas neppure potuto avvicinare!! Poi il sig pallabreak è libero di continuare a rosicare per il rsto dei suoi giorni se vorra 😆 . ma questa è la realtà. flavia nella leggenda!! se ne faccia una ragione sig pallabreak mi creda, conviene per la sua salute!! 😆

41
Fabblack 07-11-2015 20:34
40
Fabblack 07-11-2015 20:31

@ Luca_nl (#1486149)

Hai frainteso, almeno parzialmente.
O forse non hai notato che stavo rispondendo ad un intervento dove si parlava dell’incidenza più o meno pesante di una finale slam sul ranking ed il suo trascinarsi nel tempo.

39
pinkfloyd 07-11-2015 20:14

@ Giuseppespartano (#1486251)

Apprezzo quello che scrivi però per me le discussioni finiscono.
Nel senso che si fanno, perché è lo spirito dei siti internet ma poi si concludono lì.
Ho anche altre cose a cui pensare oltre al tennis.
Che per me è uno svago, una cosa bellissima, una passione positiva e vera.
E io la guardo in modo positivo, sempre, perlomeno nelle questioni che riguardano le giocatrici. Poi se non mi piace il Masterino, per dire, ci sta che lo dica, anche se può sembrare una critica accessa o negativa.

Io guardo al positivo, non sto qui a scervellarmi per cercare motivazioni mistiche per la conquista di uno Slam o di un torneo.
E puoi discutere di qualunque cosa riguardi il tennis con me, tranquillamente.
Chi va a scavare nel torbido e nel negativo non mi interessa.
Nel capzioso e nel pretestuoso.
Non mi interessa.

A me piace questa passione ed è un piacere, se qualcuno la vede al contrario e sempre nera, non ci posso far niente.
Io ci discuto ma finisce lì.
Domani è un altro giorno e si ricomincia, se c’è di nuovo l’ennesima discussione, io dico la mia di nuovo. E poi finisce lì di nuovo.

38
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 19:18

@ pinkfloyd (#1486212)

Va bene.io penso una cosa.che se ci sedessimo tutti insieme allo stesso tavolo dal vivo.dopo forti discussioni secondo me per assurdo si arriverebbe ad una sostanziale unica tesi. Che non significa mettere insieme cose contraddittorie tra di loro.dinamiche o incognite che non si correlato tra di loro.io so bene che cosa voglio dire ( ci mancherebbe direste voi) ☺ però non avendo un bagaglio informativo enorme nell.ambito tennistico; non posso applicare con i dati tennistici il mio pensiero su questa storia.cioè in maniera stupida rispondere alla domanda per pennetta vinci È stata vera gloria. ? È stato tutto merito loro,la loro finale italiana allo slam statunitense? O le circostanze janno aiutato più del dovuto? È una domanda complessa,per avvicinarsi alla risposta ( avvicinarsi badate bene) bisogna appunto analizzare tantissimi fattori.che nei nostri commenti sono stati toccati,tutti e da tutti.in questo periodo. Io sinceramente se mi mettessi a leggere due commenti che argomentano due tesi opposte su questa questione. Non riesco a dire una è giusta e una è sbagliata. Vedo del giusto in entrambe.cioè se leggo il commento di pallabreak in quel momento dico giusto.leggo il commento di Pink Floyd e dico lo stesso è giusto. Adesso senza far sembrare che la voglia far finire alla tarallucci e vino.per la serie vogliamo ci bene e cose varie.un’assemblaggio.un’unione tra le due tesi è la cosa migliore.

37
pinkfloyd 07-11-2015 18:14

@ Giuseppespartano (#1486193)

Ho letto quello che era scritto ma non si parla solo della Vinci in quei commenti.
Poi non è la prima volta che si fa questa discussione, quindi non è casuale direi.
Ma non ci perdo niente a rispondere comunque, per l’ennesima volta, lo faccio volentieri, tranquillamente.

Poi tutto quello che ho scritto io o Luca è comunque inerente all’argomento, non è sprecato. Equivoci o presunti equivoci a parte.
Ciao 😉

36
pallabreak (Guest) 07-11-2015 17:56

Scritto da Giuseppespartano
@ pinkfloyd (#1486180)
Scusate tutti però credo si stanno creando degli equivoci.pallabreak e FabBlack hanno riportato quei dati per rispondere ad una mia considerazione. Io avevo detto che vinci abbia fatto un buon periodo di tennis anche dopo lo slam us open.quindi che sta in quella posizione alla 15 non solo per i tantissimi punti appunto dello slam. Quindi loto mi hanno portato quei dati. Mi dispiace che si è creata questa situazione di equivoci. È un vero peccato. Sapete perché. Dite tutti cose assolutamente giuste argomentando il tutto aldilà di qualche omissione (le denomino tali perché tra di voi reciprocamente le svelate ,le chiamate tali;tra l’altro ,non perché me ne accorgo io hehehe ) in maniera convincente. Ripeto loro stavano analizzando l.annata delle due tenniste togliendo i risultati Dell. Us open per farmi capire a me,l’altissimo contributo dei punti us open alla classifica attuale di Vinci e pennetta

Grazie!

35
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 17:34

@ Giuseppespartano (#1486193)

Scusate se ho scritto con i piedi. Ma non è una scusa col cellulare e tra tante cose da dire.si perde la pazienza e tanti segni di punteggiatura apostrofi e anche forme verbali vengono sbagliati ☺

34
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 17:31

@ pinkfloyd (#1486180)

Scusate tutti però credo si stanno creando degli equivoci.pallabreak e FabBlack hanno riportato quei dati per rispondere ad una mia considerazione. Io avevo detto che vinci abbia fatto un buon periodo di tennis anche dopo lo slam us open.quindi che sta in quella posizione alla 15 non solo per i tantissimi punti appunto dello slam. Quindi loto mi hanno portato quei dati. Mi dispiace che si è creata questa situazione di equivoci. È un vero peccato. Sapete perché. Dite tutti cose assolutamente giuste argomentando il tutto aldilà di qualche omissione (le denomino tali perché tra di voi reciprocamente le svelate ,le chiamate tali;tra l’altro ,non perché me ne accorgo io hehehe ) in maniera convincente. Ripeto loro stavano analizzando l.annata delle due tenniste togliendo i risultati Dell. Us open per farmi capire a me,l’altissimo contributo dei punti us open alla classifica attuale di Vinci e pennetta

33
pinkfloyd 07-11-2015 16:54

@ Luca_nl (#1486157)

Non ho ancora capito lo scopo di certi commenti, Luca, cioè in realtà si capisce, quando diventano sistematici 😉

Però, francamente, a parte confutare lo Slam (meritatissimo, limpidissimo, sentitissimo, con le varie Navratilova et co che piangevano davanti allo schermo ecc) non capisco il senso.
Cioè, perché togliere i punti dello Slam per quantificare una stagione? Non ha senso.

Lo Slam fa parte del gioco del tennis anzi ne è l’apice, il massimo.
Quei punti vengono conteggiati nella Race, come per qualunque giocatrice.
Allora togliamo tutti i punti Slam di tutte le altre.
O lasciamo solo i punti Slam.
Inventiamoci una nuova classifica.

Poi, è meglio fare 2000 punti in uno Slam o fare 100 punti in 20 tornei International durante l’anno?? O nei Premierini?
Quale opzione quantificherebbe la “forza” di una giocatrice?
Gli International chiaramente…. 🙁

32
Luca_nl 07-11-2015 15:59

Scritto da pallabreak
le segnalo al riguardo alcune cifre. Cominciamo dalla Pennetta: se a New York anziché i 2000 punti del trionfo ne avesse totalizzati diciamo 240, l’equivalente di un onesto ingresso negli ottavi,

Ora da nemo profeta in patria passiamo anche a fare i falsificatori 😯

Mi sembra si stia passando il limite.

Le ricordo che Flavia Pennetta, dal 2008 in poi, agli Us Open di New York, che Lei gradisca o meno, ha ottennuto i seguenti risultati:
– 2008 Quarti;
– 2009 Quarti;
– 2010 Sedicesimi;
– 2011 Quarti:
– 2012 assente per infortunio;
– 2013 Semifinale;
– 2014 Quarti;
– 2015 Champion

Tutti certificati e validati dalla WTA, se lei ha fonti più attendibili le renda note 😉

31
Luca_nl 07-11-2015 15:39

Scritto da pinkfloyd

Scritto da Fabblack
@ pinkfloyd (#1486025)
Per la verità nei primi 10 anni di tentativi a New York la Vinci ha fatto 1 vinta e 8 perse.

Ma poi ha fatto 2 Quarti di Finale (2012 e 2013) per completezza di informazione.
Ed è l’unico Slam nel quale ha fatto Quarti…più la Finale di quest’anno chiaramente…

Che ci vuoi fare Pink, Pirandello ancora una volta non sbaglia, la verità è sempre una, nessuna e centomila, tutti hanno la loro verità 😀 .
Poi i numeri le statistiche, beh quelle son roba noioooosaaaa, lascia stare, mica si può dire che a ben nove anni da un Quarto si può vincere uno Slam, macchè se ha vinto lo Slam vuol dire negli anni precedenti avrà fatto sicuramente un mare di Quarti che solo uno nove anni prima, non può essere la statistica sbaglia.(punto)

Se poi la Vinci, non vince lo Slam allora vuol dire che la sua posizione in classifica è FALSAAAAAAAAAA, lei vale la posizione 33(al netto dei 1.300 punti)

Scritto da Fabblack
Senza i soli punti della finale US Open (1300) sarebbe, a 1485 punti, alla posizione 33.

La verità è che, il suo gioco vale di più della posizione 33 o 25,

E meno male che almeno il suo gioco vale più della posizione 33.

Al peggio non c’è mail limite si sa.

Mi chiedo ma qualcuno si ricorda che Roberta tra pochi mesi compie 33 anni 🙄

Dire che sono sconcertato da certi commenti è poco 😯

Scritto da pallabreak
E’ da settembre che dico che gli Us Open, in chiave italiana (quindi non vale solo per la Vinci), sono stati una splendida ma irripetibile eccezione alla regola.

Senza offesa ma io, sono sicurissimo che di irripetibile esisti solo tu, ed anch’io naturalmente, tutto il resto caro pallebreak, si ripete quando meno te lo aspetti.
La tua negatività non è una voce fuori dal coro ma semplicemente rientra nel classico detto: l’erba del vicino è sempre più verde, nemo profeta in patria, il bicchiere sempre mezzo vuoto anzichè mezzo pieno, etc. etc.

Che tristezza 😥

30
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 15:21

@ pallabreak (#1486067)

P.s. io ho detto vostra tesi riferito a due nick cioè pallabreak e Gino. Ho dato per scontato rivolgermi in maniera informale. 🙂 🙂 se vuoi possiamo darci del lei comunque. Mi ha fatto sorridere questa cosa.
Per quanto riguarda il fatto della vinci sinceramente mi ero soffermato più su di lei che su pennetta.anche perché pennetta diciamo ha fatto molto meno di Vinci post us open.io ho scritto che comunque avevano contribuito sicuramente i punti dello slam.ma non solo per arrivare a questa posizione di oggi. Però leggendo sia i dati riportati da te che da FabBlack non si sfugge più di tanto.certo da posizione 45 alla 29 c’è differenza. Ma anche tra la 15 è la 29 anche ovviamente ☺

29
pinkfloyd 07-11-2015 14:15

@ pallabreak (#1486067)

Ma perché “se”, io questo non capisco.

La realtà è quella, quella reale, di questa vita, non ci sono più “se”: una ha vinto uno Slam e l’altra ha fatto finale.
Non capiso questi “se” retroattivi, tra l’altro.
Poi una ha vinto uno Slam che è il MASSIMO del tennis e in Italia accade 2 volte nella vita…e stiamo a discutere di questo?

Di questi conticini posticci e “postumi”, 2 mesi dopo, che lasciano il tempo che trovano? 😉

28
pinkfloyd 07-11-2015 14:03

Scritto da Fabblack
@ pinkfloyd (#1486025)
Per la verità nei primi 10 anni di tentativi a New York la Vinci ha fatto 1 vinta e 8 perse.

Ma poi ha fatto 2 Quarti di Finale (2012 e 2013) per completezza di informazione.
Ed è l’unico Slam nel quale ha fatto Quarti…più la Finale di quest’anno chiaramente…

27
pallabreak (Guest) 07-11-2015 13:56

Scritto da Giuseppespartano
@ pallabreak (#1486005)
È vero sostanzialmente la vostra tesi anche secondo me è giusta. Secondo me è giusto dire entrambe le cose bravissime entrambe le italiane aiutate anche dalle circostanze. Però parlando di Roberta Vinci nell.ultimo periodo ha fatto buonissime partite oltre lo slam. Questo credo che bisogna darle atto.le circostanze favorevoli non le puoi avere sempre. Poi i risultati dicono questo.ovvio che lo slam ha dato una grossa mano per portarsi al numero 15 attuale.però non è stato solo per quei punti.soprattutto se da un bel po sta lì. Stiamo a novembre.ne è passato dalla. Us open. Che dite? Non è ironica la mia domanda.è ragionare argomentare insieme.

Quando i toni sono come quelli che usa lei, pacati ed educati, si argomenta sempre volentieri. Lei in sostanza, se non ho capito male, dice che gli Us Open non hanno poi influito più di tanto sul ranking delle nostre, però le segnalo al riguardo alcune cifre. Cominciamo dalla Pennetta: se a New York anziché i 2000 punti del trionfo ne avesse totalizzati diciamo 240, l’equivalente di un onesto ingresso negli ottavi, ora sarebbe a quota 1861 anziché 3621 e, in classifica, ventottesima anziché settima. Quanto alla Vinci, senza i 1300 punti della finale e anche qui con i 240 di un ipotetico ottavo, passerebbe da 2785 punti a 1725 e dal 15° al 29° posto. Come vede, un torneo dal punteggio così pesante come uno Slam basta e avanza per cambiare da solo le sorti (e il giudizio) di un’intera annata.

26
Evolution 07-11-2015 13:46

Roberta ha annunciato che il 2016 sarà l’ultimo anno nel circuito!!! 😥

25
Fabblack 07-11-2015 13:37

@ pinkfloyd (#1486025)

Per la verità nei primi 10 anni di tentativi a New York la Vinci ha fatto 1 vinta e 8 perse.

24
IndoorClay 07-11-2015 13:34

@WTA_insider: Roberta Vinci tells reporters in Zhuhai that next year will be her final season. “For me, next year is the last.”

23
Fabblack 07-11-2015 13:33

@ Giuseppespartano (#1486017)

Senza i soli punti della finale US Open (1300) sarebbe, a 1485 punti, alla posizione 33.
E beneficerà di quei 1300 punti almeno fino al prossimo US Open: cioè, se anche dovesse perdere TUTTE le partite che giocherà d’ora in avanti, non potrebbe scendere sotto quota 1990 (i 1300 + 350 di Wuhan + 120 di Pechino + 160 di Zhuhai + 60 del primo turno degli altri 6 obbligatori), alla posizione 25 circa.
La verità è che, secondo me, il suo gioco vale di più della posizione 33 o 25, ma lei, normodotata e priva di un super fisico da vera atleta (senza offesa), per arrivare e restare nelle 10 dovrebbe compiere un miracolo di perfezionismo dal punto di vista programmazione (eventi mirati) e preparazione fisica (non fallire nessuno di quegli eventi): giocare cioè solo gli obbligatori ma farlo al massimo (come fanno Serena e le altre due o tre vere top).

22
Luca (Guest) 07-11-2015 13:17

Oggi Venus è stata praticamente perfetta e Roberta invece è stata un pò troppo fallosa…il risultato,a questo punto,è prevedibile.

21
Golden Lady (Guest) 07-11-2015 13:00

Scritto da pinkfloyd
Io dico di vivere il tennis per quello che è.
Senza arrivare a drammatizzazioni del genere.
Nella storia femminile italiana solo 2 giocatrici hanno vinto uno Slam.
E’ logico sia una rarità, una eccezione, lo sanno pure i bambini e che non seguono il tennis.
Ma una volta o due che arrivano questi risultati epocali, vivaddio, è fantastico, è strepitoso, oltre che meritato, perché non vedo miracoli particolari se non quelli di battere le avversarie sul campo.
Poi Flavia non è che fosse sempre uscita al primo turno in quel torneo, ha una stiscia mostruosa di risultati di levello, bisogna anche saperle le cose.
Roberta anche, su quella superficie e in quel torneo, ha detto la sua.
Va bene i miracoli, per chi ci crede, ma almeno godiamoceli questi momenti, praticamente unici nella storia di questo sport.
Fare la voce dal coro va bene, ma le cantilene sono inutili e masochistiche.
E godiamocelo qualche momento positivo, pensiamo in positivo, che brutta la negatività…

Concordo con te! Ci lamentiamo tanto della pochezza del tennis italiano che non siamo capaci di godere dell’impresa che queste due ragazze hanno compiuto! Flavia la prima italiana a vincere uno slam che non sia il RG, e per altro, cosa non trascurabile, giocando un tennis di altissimo livello durante tutto il torneo, e Roberta ha impedito il GS a Serena! Tutto ciò rimarrà nella storia dello sport italiano. Se non possiamo neanche godere di questi momenti che rimarranno unici senza fare i bastian contrario di turno, siamo alla frutta.

20
pinkfloyd 07-11-2015 12:51

Io dico di vivere il tennis per quello che è.
Senza arrivare a drammatizzazioni del genere.

Nella storia femminile italiana solo 2 giocatrici hanno vinto uno Slam.
E’ logico sia una rarità, una eccezione, lo sanno pure i bambini e che non seguono il tennis.
Ma una volta o due che arrivano questi risultati epocali, vivaddio, è fantastico, è strepitoso, oltre che meritato, perché non vedo miracoli particolari se non quelli di battere le avversarie sul campo.
Poi Flavia non è che fosse sempre uscita al primo turno in quel torneo, ha una striscia mostruosa di risultati di livello a NY, bisogna anche saperle le cose.
Roberta anche, su quella superficie e in quel torneo, ha detto la sua.

Va bene “i miracoli”, per chi ci crede, ma almeno godiamoceli questi momenti, praticamente unici nella storia di questo sport.
Fare la voce dal coro va bene, ma le cantilene sono inutili e masochistiche.
E godiamocelo qualche momento positivo, pensiamo in positivo…che brutta la negatività…!

19
Sandro G. 07-11-2015 12:50

quelli che come me ieri ci eravamo lamentati della Vinci perchè secondo noi poteva onorare al meglio pubblico – avversaria ed il torneo in se (così tanto criticato) ricevendo invece risposte del tipo : mah no ha fatto bene – ha risparmiato energie.. si è voluta preservare per il match clou di domani… ecco appunto infatti purtroppo ha perso ed anche nettamente.. da una Vneus che è stata superlativa… ora quanto meno ,mi aspetto che qualcuno di voi ammetta che vi sbagliavate e che la storia del risparmiare energie non serve a niente 🙄 anche perché l’Americana viene da partite precedenti vinte e giocate tutte in tre set estenuanti e logoranti ed in teoria sarebbe dovuta esser oggi un peso morto che si trascinava in partita .. invece la sua voglia di non mollare mai ha prevalso su tutto e quindi complimenti Wiliams… ps, ma poi sto caffè glielo avete servito? ieri su un’altro articolo avevo letto dei commenti in tono sarcastico contro Venus, che non mi erano piaciuti e gradirei dopo il match di oggi che non venissero piu ripetuti… perchè se si pretende rispetto per le nostre tenniste Italiane allora dobbiamo fare lo stesso anche con le loro avversarie! grazie.

18
Pazzodicamila (Guest) 07-11-2015 12:47

Quando Venus gioca cosi’ Roberta puo’ ben poco. E come lei tantissime altre. Parliamo di una Campionessa che, di norma, vince contro le buone giocatrici. Quello che indubbiamente e’ la Vinci indipendentemente dai match di ieri e oggi dove e’ stata annichilita.

17
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 12:38

@ pallabreak (#1486005)

È vero sostanzialmente la vostra tesi anche secondo me è giusta. Secondo me è giusto dire entrambe le cose bravissime entrambe le italiane aiutate anche dalle circostanze. Però parlando di Roberta Vinci nell.ultimo periodo ha fatto buonissime partite oltre lo slam. Questo credo che bisogna darle atto.le circostanze favorevoli non le puoi avere sempre. Poi i risultati dicono questo.ovvio che lo slam ha dato una grossa mano per portarsi al numero 15 attuale.però non è stato solo per quei punti.soprattutto se da un bel po sta lì. Stiamo a novembre.ne è passato dalla. Us open. Che dite? Non è ironica la mia domanda.è ragionare argomentare insieme.

16
pallabreak (Guest) 07-11-2015 12:14

Scritto da Gino
La semifinale US open con Serena aveva illuso tutti. E’ stato un caso irripetibile e Roberta aveva giocato molto al di sopra dei suoi normali standard.
In realtà, fra Roberta e Venus, in linea generale, non c’è tuttora confronto.
Ma valeva davvero la pena di sottoporsi a queste autentiche batoste? Ieri si disse che Roberta, beccandole 6 1 6 0 si era solo allenata; ottimo e proficuo allenamento, non c’è che dire!
Adesso tutti a scrivere che la formula del Master B è ridicola. Se Roberta l’avesse vinto, però sarebbe diventato, per incanto, meraviglioso e prestigiosissimo….O no?

Mi fa piacere constatare che ogni tanto spunta qualche altra voce fuori dal coro, oltre alla mia. E’ da settembre che dico che gli Us Open, in chiave italiana (quindi non vale solo per la Vinci), sono stati una splendida ma irripetibile eccezione alla regola, frutto della bravura delle nostre ma anche se non soprattutto d’una serie di circostanze a loro favorevoli. Ora si è tornati nella norma. Ma sostenerlo ti espone alle pernacchie, quando va bene.

15
Giuseppespartano (Guest) 07-11-2015 12:11

Aldilà di questi master B io sono contento ed ammirato di Roberta Vinci. Le mando un abbraccio forte. Che cara.che brava.non mi riferisco solo alla semifinale dello slam us open. Brava a reagire. Il suo cambiare rotta è stata una prova di forza.di polso.una prova di carattere. La cocciutaggine l.ha portata ad arrivare attualmente al numero 15 al mondo. Ma scusate oggettivamente all.inizio del 2015 chi avrebbe pensato e firmato per la situazione attuale. Ennesimo brava.

14
pinkfloyd 07-11-2015 11:54

@ mirko.dllm (#1485981)

Beh si, si può discutere anche su quello, sicuramente 😉
Anche se non è un “Master B”, è una cosa ancora più…particolare.

@ Gino (#1485985)

No.

13
sarita 07-11-2015 11:44

Ma va?

12
Gino (Guest) 07-11-2015 11:44

La semifinale US open con Serena aveva illuso tutti. E’ stato un caso irripetibile e Roberta aveva giocato molto al di sopra dei suoi normali standard.
In realtà, fra Roberta e Venus, in linea generale, non c’è tuttora confronto.
Ma valeva davvero la pena di sottoporsi a queste autentiche batoste? Ieri si disse che Roberta, beccandole 6 1 6 0 si era solo allenata; ottimo e proficuo allenamento, non c’è che dire!
Adesso tutti a scrivere che la formula del Master B è ridicola. Se Roberta l’avesse vinto, però sarebbe diventato, per incanto, meraviglioso e prestigiosissimo….O no?

11
marypierce 07-11-2015 11:42

Mi aspettavo che la Williams calasse un po’ nel secondo set, invece è stata Robi a mollare, palesemente frustrata dal servizio supersonico di Venus. Non c’era nulla da fare, Venus ha rischiato tanto ma non ha dato tempo a Robi di respirare ed è stata la strategia giusta. Spero che Robi torni nel 2016 carica e convinta come nella partita contro Kuznetsova perché le possibilità di agguantare la top ten sono concrete.

10
Gabriele da Firenze 07-11-2015 11:40

Roberta inesistente e imbambolata in campo davanti ad una Venus impressionante che faceva quello che voleva e che infatti l’ha strapazzata in un’ora e poco più con un umiliante 6-2 6-2…due pianeti differenti, oggi lontanissimi fra loro, Venus grandissima e Roberta piccola piccola al confronto.

9
mirko.dllm (Guest) 07-11-2015 11:39

Scritto da pinkfloyd
Venus ha interpretato alla perfezione questo match, non solo giocando bene ma anche divertendosi e facendo divertire.
E’ scesa a rete spesso e ha dato fondo a tutti i suoi colpi.
Roberta è rimasta alla partita d’allenamento di ieri (che sembrava tale almeno) solo che Venus è Venus ed è ancora più devastante della Schmiedlova.
Poco da dire, divario enorme, almeno oggi.
La Vinci poteva fare di più, soprattutto ieri direi, avrebbe onorato ancora di più questo torneo.
Comunque continuano i dubbi su questo torneo senza pathos e senza cuore.
Senza forma, senza sostanza. Abbondantemente inutile e senza significato.
Di sicuro al Master (l’unico Master) le partite erano di altro livello e tutte combattute almeno, fino all’ultima.
Sono imparagonabili questi eventi: uno fondamentale e coinvolgente, l’altro superfluo ed evanescente.
Ma ormai è inutile discuterne ancora, la WTA ha le sue idee e fa i propri interessi (anche se non so quanto ci “guadagni” con un torneo del genere) quindi…amen.

Sono d’accordo con te sulle considerazioni di questa manifestazione,a patto però che la pensi allo stesso modo,dell’altrettanto inutile “masterino” riservato ai migliori “challengeristi” dell’anno(della serie “cosa non si fa,pur di raccattare gli ultimi spiccioli della stagione”,ovviamente riferito ai brillanti organizzatori della manifestazione).

8
vergerus (Guest) 07-11-2015 11:38

…Venus avrebbe potuto vincere di più in carriera. Dal punto di vista squisitamente tecnico (opinione del tutto personale e opinabile, ovviamente) e anche per la varietà di colpi, la ritengo anche superiore alla sorella Serena che dalla sua ha soprattutto la potenza…

7
Alex81 07-11-2015 11:38

Venus impressionante poco da dire Roberta ha fatto quel che ha potuto ma quando ti vedi arrivare solo mine dall’altra parte puoi solo difenderti male… Comunque ottimo finale di stagione sia per lei che per Sara e soprattutto Flavia!

6
Mattia 97 07-11-2015 11:37

Scritto da andreandre

Scritto da Mattia 97
Roberta sembrava non avere molta voglia, poi vedendo la forma fisica dell’altra ha mollato, forse anche per un piccolo problema alla schiena verso la fine (?) ora un meritato riposo e serve un ottimo stato di forma per approfittare dei pochi punti da difendere a inizio anno per centrare una meritata top 10

è vero che ha pochi punti da difendere..ma è altrettanto vero che tra Master A e questo Master B, la quota top10 si alza di tantissimo…ci vogliono almeno 3600 punti per entrare in top10

Sicuro così tanti ?? In questo momento tra lei e la decima ci sono circa 600 punti

5
Angelmax57 07-11-2015 11:22

La cosa impressionante di questa partita è che la Williams ha messo in mostra tutte le sue qualità dando veramente il massimo, di fronte ad una Roberta che non sapeva più come reagire.
Tutte le volte che Venus scendeva a rete era un punto fatto, il suo servizio era devastante,(anche se ha commesso tanti doppi falli!).
Le sue risposte al servizio di Roby erano quasi sempre vincenti, trovava sempre le soluzioni per ottenere il punto anche nei suoi pochi momenti critici.
Magari Roberta è stata poco incisiva nel servizio oggi, ma quando giochi contro un’avversaria in salute come la Williams, c’è poco da fare!

4
andreandre 07-11-2015 11:06

Scritto da Mattia 97
Roberta sembrava non avere molta voglia, poi vedendo la forma fisica dell’altra ha mollato, forse anche per un piccolo problema alla schiena verso la fine (?) ora un meritato riposo e serve un ottimo stato di forma per approfittare dei pochi punti da difendere a inizio anno per centrare una meritata top 10

è vero che ha pochi punti da difendere..ma è altrettanto vero che tra Master A e questo Master B, la quota top10 si alza di tantissimo…ci vogliono almeno 3600 punti per entrare in top10

3
pinkfloyd 07-11-2015 11:01

Venus ha interpretato alla perfezione questo match, non solo giocando bene ma anche divertendosi e facendo divertire.
E’ scesa a rete spesso e ha dato fondo a tutti i suoi colpi.
Roberta è rimasta alla partita d’allenamento di ieri (che sembrava tale almeno) solo che Venus è Venus ed è ancora più devastante della Schmiedlova.
Poco da dire, divario enorme, almeno oggi.
La Vinci poteva fare di più, soprattutto ieri direi, avrebbe onorato ancora di più questo torneo.

Comunque continuano i dubbi su questo torneo senza pathos e senza cuore.
Senza forma, senza sostanza. Abbondantemente inutile e senza significato.

Di sicuro al Master (l’unico Master) le partite erano di altro livello e tutte combattute almeno, fino all’ultima.
Sono imparagonabili questi eventi: uno fondamentale e coinvolgente, l’altro superfluo ed evanescente.

Ma ormai è inutile discuterne ancora, la WTA ha le sue idee e fa i propri interessi (anche se non so quanto ci “guadagni” con un torneo del genere) quindi…amen.

2
Mattia 97 07-11-2015 11:01

Roberta sembrava non avere molta voglia, poi vedendo la forma fisica dell’altra ha mollato, forse anche per un piccolo problema alla schiena verso la fine (?) ora un meritato riposo e serve un ottimo stato di forma per approfittare dei pochi punti da difendere a inizio anno per centrare una meritata top 10

1