Italiani nei Future Copertina, Future

Circuito Future: Risultati Italiani 13 Ottobre. I risultati di oggi

13/10/2015 16:14 34 commenti
Nella foto Erik Crepaldi
Nella foto Erik Crepaldi

Questo il livescore dettagliato delle partite dei giocatori italiani impegnati nei tornei del circuito Future.

ITA Italia F31 – $10,000 – Terra – 1° Turno
Erik Crepaldi ITA [1] vs. Robin Lang GER # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Crepaldi, Erik
6
6
Lang, Robin
2
3
Vince Crepaldi, Erik

Ljubomir Celebic MNE vs. Stefano Travaglia ITA [4] # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Celebic, Ljubomir
15
7
1
Travaglia, Stefano
0
5
0
Vince Celebic, Ljubomir (per ritiro)

Flemming Peters GER vs. Gianluca Mager ITA [2] # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Peters, Flemming
1
2
Mager, Gianluca
6
6
Vince Mager, Gianluca

Andrea Guerrieri ITA vs. Tomas Charlos GER # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Guerrieri, Andrea
7
6
7
Charlos, Tomas
6
7
5
Vince Guerrieri, Andrea

Omar Giacalone ITA [3] vs. Marco Gjomarkaj ITA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Giacalone, Omar
6
6
Gjomarkaj, Marco
1
1
Vince Giacalone, Omar

Filippo Baldi ITA vs. Pietro Rondoni ITA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Baldi, Filippo
0
3
0
Rondoni, Pietro
0
6
0
Vince Rondoni, Pietro (per ritiro)

Davide Della Tommasina ITA vs. Filippo Leonardi ITA [8] # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Della Tommasina, Davide
6
3
Leonardi, Filippo
7
6
Vince Leonardi, Filippo

Leon Schutt GER vs. Alessandro Luisi ITA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Schutt, Leon
6
4
1
Luisi, Alessandro
4
6
6
Vince Luisi, Alessandro

Gian Marco Moroni ITA vs. Julian Onken GER # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Moroni, Gian Marco
6
3
0
Onken, Julian
2
6
6
Vince Onken, Julian

Simone Roncalli ITA vs. Pierre Faivre FRA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Roncalli, Simone
7
6
Faivre, Pierre
6
3
Vince Roncalli, Simone

Pietro Licciardi ITA [7] vs. Alberto Cammarata ITA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Licciardi, Pietro
6
6
Cammarata, Alberto
4
0
Vince Licciardi, Pietro

Gibril Diarra AUT vs. Francesco Picco ITA # incontro dalle ore

ITF Santa Margherita Di Pula
Diarra, Gibril
6
6
Picco, Francesco
0
4
Vince Diarra, Gibril




GRC Greece F7 – $10,000 – Cemento – Turno Decisivo Quali
Nessun azzurro in campo oggi.




UKR Ukraine F6 – $10,000 – Terra – 1° Turno
Khrystyyan Shpilka UKR vs. Daniele Capecchi ITA [8] 2 incontro dalle ore 10:00

ITF Cherkasy
Shpilka, Khrystyyan
0
3
Capecchi, Daniele
6
6
Vince Capecchi, Daniele




TUR Turkey F41 – $10,000 – Cemento – 1° Turno
Pascal Brunner AUT [5] vs. Enrico Dalla valle ITA ore 09:00

ITF Antalya
Brunner, Pascal
6
7
Dalla Valle, Enrico
2
5
Vince Brunner, Pascal




EGY Egypt F35 – $10,000 – Cemento – 1° Turno
Antonio Massara ITA [8] vs. Giuseppe Faraone ITA ore 16:00

ITF Sharm El Sheikh
Massara, Antonio
6
6
Faraone, Giuseppe
2
2
Vince Massara, Antonio


TAG: ,

34 commenti. Lasciane uno!

gido 13-10-2015 20:07

ritorna Massara in Egitto e chi gli capita? Faraone……

34
fab (Guest) 13-10-2015 18:45

Guerrieri di nome e di fatto!! Grandissimo uno che fa una lotta del genere a 16 anni e’ da seguire sicuramente..bravo

33
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 18:19

eroico Guerrieri!!!! dopo una battaglia di 3 ore e mezza si aggiudica il primo punticino ATP vincendo al 4 MP per 7/6 6/7 7/5!!! alè!!!

32
grandepaci (Guest) 13-10-2015 18:16

guerrieri al 3 mach point la vince bravo e primo puntino atp a 16 anni ole´ :razz:

31
AndryREAX 13-10-2015 18:16

GRANDEEEEEEEEEE Guerrieri!

30
grandepaci (Guest) 13-10-2015 18:10

grande guerriero il guerrieri bravo :wink:

29
liborio450 13-10-2015 18:04

Berettini questa settimana riposa

28
AndryREAX 13-10-2015 17:57

Non l’ho mai visto giocare ma una cosa appare certa: Guerrieri è un lottatore da PAURA! Era sopra 7-6 6-5 un’ora fa dopo aver vinto il primo in rimonta, ha perso il secondo, è andato sotto di break e sembrava finita, ma poi non ha mollato, l’ha ripreso, e a soli 16 anni sta reggendo da praticamente 3 ore. Complimenti.

27
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 17:49

Scritto da Federer.Forever
Che battaglia il giovane Guerrieri

sono passate oltre 2 ore dal tuo commento….e la battalgia continua 76 67 44…chi la spunterà?

26
Radames 13-10-2015 17:47

Scritto da dani1kenobi
Onore al padre tedesco di cognome Peters che ha dato nome al figlio Flemming!!! Un predestinato obbligato a giocare a tennis.
Ricordate chi era Peter (nome) Fleming (cognome)??????

la grandissima spalla di John McEnroe nei tornei di doppio! L’uomo che disse: “la miglior coppia di doppio è composta da McEnroe e… un tennista qualunque!” Che modestia, che classe!

25
dani1kenobi (Guest) 13-10-2015 17:06

Onore al padre tedesco di cognome Peters che ha dato nome al figlio Flemming!!! Un predestinato obbligato a giocare a tennis.
Ricordate chi era Peter (nome) Fleming (cognome)?????? :wink: :wink:

24
Federer.Forever 13-10-2015 15:45

Che battaglia il giovane Guerrieri :shock:

23
Federer.Forever 13-10-2015 15:34

Scritto da nere
se si vuole fare un discorso sui nostri giovani 95/95 bisogna farlo completo e più oggettivo possibile. negli anni scorsi si parlava del quartetto quinzi-donati-baldi-napolitano come della batteria di giocatori promettenti che avrebbero dovuto rimpiazzare i nostri migliori. ognuno di essi ha avuto un’evoluzione una storia molto diversi, e ad essi nel frattempo, non pronosticati, si sono aggiunti mager, sonego e berrettini (parlando solo di quelli che hanno già scavalcato il limite del 600 tap).
quinzi è innegabilmente in un periodo di crisi, ma solo in riferimento alle aspettative di chi lo vuole un top player e della pessima gestione/programmazione di chi lo gestisce evidentemente in questa prospettiva. Cambi di allenatore continui, una programmazione assurda (vedi l’ultimo future solitario giocato sul veloce in canada prima di alcuni challenger su terra) non possono che destabilizzare un giocatore che se venisse curato come un possibile buon giocatore e non un fenomeno sarebbe comunque un 96 a ridosso dei 300 atp.
donati sta facendo molto bene; è già 170 atp e soprattutto ha una linea e una programmazione proiettate su un futuro di chi vuole stare nel giro dei grandi; gioca su tutte le superfici, alterna tornei dove far punti ad altri di livello superiore per testarsi, fa una preparazione invernale molto seria.
napolitano ha fatto bene fino ad un anno fa, poi è entrato in una fase di stallo; nulla di drammatico, è pur sempre 400 atp, non è né sceso né salito, tra l’altro dimostra di crederci visto che sceglie di girare l’europa a caccia di tornei sul veloce, la sua superficie preferita, invece che accomodarsi sulla terra nostrana.
baldi è l’unica vera delusione fino ad ora; non ha mai sfondato la barriera dei 700 atp e di una semifinale in un future dopo tre anni di professionismo; sembra veramente troppo leggero.
dei nuovi che dire? mager non ha attività junior alle spalle ed ha cominciato a giocare pro due estati fa; ha un gran talento ed è già 350 atp nonostante secondo me stia sacrificando troppo la sua attitudine da campi veloci alla terra. sonego ha una storia simile anche se ad un livello inferiore, nessuno lo conosceva e lo pronosticava fino a quando è emerso un anno fa, è alle soglie dei 500 atp, non so dove potrà arrivare ma sicuramente è una piacevole sorpresa.
berrettini infine che dire,è partito dopo ed è al suo primo anno da pro, ha scalato da NC al 570 atp (e ha altri tornei per migliorare), si esprime meglio sul veloce ma gioca e vince anche su terra, i risultati di quest’anno fanno pensare molto, molto bene.
insomma a me – tolta la situazione particolare di quinzi – non sembra un quadro così tragico

22
Luca Milano (Guest) 13-10-2015 15:17

Scritto da Il Ghiro

Scritto da paolo
Solita botta di catastrofismo, se andiamo a vedere i numeri sia Napolitano che Baldi stanno 50 posizioni avanti rispetto a come hanno chiuso il 2014 e il solo quinzi è tornato indietro.
A fronte di questo abbiamo avuto una stagione con un vagone di giocatori più e meno giovani con forti miglioramenti, Ceck, donati, Naso, Caruso, Gaio, Bellotti, Giannessi, Mager, Eremin, Bonadio, Sonego, Berrettini, Massara, Di Nicola e tanti giovanissimi che fanno punti frequentemente Dalla Valle, Ocleppo, Tinelli, Merzetti, insomma, su un’annata fortemente positiva, si è andati a pescare quelli che non sono migliorati tanto come scusa per lamentarsi.

Io scinderei i livelli, ad alto livello (top 100) non la definirei un’annata positiva, penso che nei nostri standard sia stata addirittura eccezionale, una delle 2/3 migliori dagli anni 80.
seppi che batte Federer e gioca un match strepitoso con Kyrgios agli Ausopen, La cinquina di Fognini con Nadal(Usopen in evidenza) 2 giocatori nuovi entrati nei 100(Vanni poi e’ uscito ma è pur sempre ad un tiro di fucile, non è 1350 del mondo)Bolelli e Lorenzi che si sono confermati.
Tra il 100 ed il 200 buona, Donati ha fatto un’ottima stagione, Vanni e’ sceso in modo considerevole, Arnaboldi e Fabbiano sono ai massimi storici.
200/400 a 2 facce, oltre le attese Caruso e Gaio, che potrebbero anche finire nei 200 entro fine anno, Giannessi e Giustino sulla via del recupero, Travaglia incommentabile(in senso letterale, e’ stato sempre infortunato o in convalescenza), Mager ha confermato di essere almeno a quel livello , in attesa di una stagione Donatiana l’anno prossimo.
Però io da Quinzi e Napolitano mi aspettavo di più , onestamente, e senza essere disfattista.

questa è un analisi ben fatta, che condivido in pieno
certamente Quinzi e Napolitano non hanno ottenuto i risultati attesi,
attenzione però perchè Donati per esempio nel 2014 fece un anno modesto, rimanendo nella posizione dell’anno prima e dando l’impressione di non riuscire a fare il salto
dunque veramente la crescita nel tennis è spesso legata a piccoli elementi e basta poco per decollare

21
nere 13-10-2015 14:20

se si vuole fare un discorso sui nostri giovani 95/95 bisogna farlo completo e più oggettivo possibile. negli anni scorsi si parlava del quartetto quinzi-donati-baldi-napolitano come della batteria di giocatori promettenti che avrebbero dovuto rimpiazzare i nostri migliori. ognuno di essi ha avuto un’evoluzione una storia molto diversi, e ad essi nel frattempo, non pronosticati, si sono aggiunti mager, sonego e berrettini (parlando solo di quelli che hanno già scavalcato il limite del 600 tap).
quinzi è innegabilmente in un periodo di crisi, ma solo in riferimento alle aspettative di chi lo vuole un top player e della pessima gestione/programmazione di chi lo gestisce evidentemente in questa prospettiva. Cambi di allenatore continui, una programmazione assurda (vedi l’ultimo future solitario giocato sul veloce in canada prima di alcuni challenger su terra) non possono che destabilizzare un giocatore che se venisse curato come un possibile buon giocatore e non un fenomeno sarebbe comunque un 96 a ridosso dei 300 atp.
donati sta facendo molto bene; è già 170 atp e soprattutto ha una linea e una programmazione proiettate su un futuro di chi vuole stare nel giro dei grandi; gioca su tutte le superfici, alterna tornei dove far punti ad altri di livello superiore per testarsi, fa una preparazione invernale molto seria.
napolitano ha fatto bene fino ad un anno fa, poi è entrato in una fase di stallo; nulla di drammatico, è pur sempre 400 atp, non è né sceso né salito, tra l’altro dimostra di crederci visto che sceglie di girare l’europa a caccia di tornei sul veloce, la sua superficie preferita, invece che accomodarsi sulla terra nostrana.
baldi è l’unica vera delusione fino ad ora; non ha mai sfondato la barriera dei 700 atp e di una semifinale in un future dopo tre anni di professionismo; sembra veramente troppo leggero.
dei nuovi che dire? mager non ha attività junior alle spalle ed ha cominciato a giocare pro due estati fa; ha un gran talento ed è già 350 atp nonostante secondo me stia sacrificando troppo la sua attitudine da campi veloci alla terra. sonego ha una storia simile anche se ad un livello inferiore, nessuno lo conosceva e lo pronosticava fino a quando è emerso un anno fa, è alle soglie dei 500 atp, non so dove potrà arrivare ma sicuramente è una piacevole sorpresa.
berrettini infine che dire,è partito dopo ed è al suo primo anno da pro, ha scalato da NC al 570 atp (e ha altri tornei per migliorare), si esprime meglio sul veloce ma gioca e vince anche su terra, i risultati di quest’anno fanno pensare molto, molto bene.
insomma a me – tolta la situazione particolare di quinzi – non sembra un quadro così tragico

20
paolo (Guest) 13-10-2015 14:16

Scritto da Il Ghiro

Scritto da paolo
Solita botta di catastrofismo, se andiamo a vedere i numeri sia Napolitano che Baldi stanno 50 posizioni avanti rispetto a come hanno chiuso il 2014 e il solo quinzi è tornato indietro.
A fronte di questo abbiamo avuto una stagione con un vagone di giocatori più e meno giovani con forti miglioramenti, Ceck, donati, Naso, Caruso, Gaio, Bellotti, Giannessi, Mager, Eremin, Bonadio, Sonego, Berrettini, Massara, Di Nicola e tanti giovanissimi che fanno punti frequentemente Dalla Valle, Ocleppo, Tinelli, Merzetti, insomma, su un’annata fortemente positiva, si è andati a pescare quelli che non sono migliorati tanto come scusa per lamentarsi.

Io scinderei i livelli, ad alto livello (top 100) non la definirei un’annata positiva, penso che nei nostri standard sia stata addirittura eccezionale, una delle 2/3 migliori dagli anni 80.
seppi che batte Federer e gioca un match strepitoso con Kyrgios agli Ausopen, La cinquina di Fognini con Nadal(Usopen in evidenza) 2 giocatori nuovi entrati nei 100(Vanni poi e’ uscito ma è pur sempre ad un tiro di fucile, non è 1350 del mondo)Bolelli e Lorenzi che si sono confermati.
Tra il 100 ed il 200 buona, Donati ha fatto un’ottima stagione, Vanni e’ sceso in modo considerevole, Arnaboldi e Fabbiano sono ai massimi storici.
200/400 a 2 facce, oltre le attese Caruso e Gaio, che potrebbero anche finire nei 200 entro fine anno, Giannessi e Giustino sulla via del recupero, Travaglia incommentabile(in senso letterale, e’ stato sempre infortunato o in convalescenza), Mager ha confermato di essere almeno a quel livello , in attesa di una stagione Donatiana l’anno prossimo.
Però io da Quinzi e Napolitano mi aspettavo di più , onestamente, e senza essere disfattista.

Giustissimo, ci aspettavamo tutti di più, però trovo triste su un sacco di cose positive rimarcare sempre quelle negative.

19
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 14:03

@ Palmeria (#1470602)

27enne che ha passato le quali vincendo 7/6 al terzo con Fonio…partita che si doveva vincere…non vuol essere certo una critica, ma semplicemente una constatazione….sarò che io sono un sognnatore..ma sperare che uno dei nostri migliori under batta il 1269 al mondo, per me dovrebbe essere il minimo sindacale da “tifoso”.

18
Palmeria (Guest) 13-10-2015 13:56

Scritto da becuzzi_style
male Moroni..

Non direi male, visto che non giocava da tantissimo ed ha vinto bene il primo set!

17
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 13:47

male Moroni..

16
Il Ghiro (Guest) 13-10-2015 13:26

Scritto da paolo
Solita botta di catastrofismo, se andiamo a vedere i numeri sia Napolitano che Baldi stanno 50 posizioni avanti rispetto a come hanno chiuso il 2014 e il solo quinzi è tornato indietro.
A fronte di questo abbiamo avuto una stagione con un vagone di giocatori più e meno giovani con forti miglioramenti, Ceck, donati, Naso, Caruso, Gaio, Bellotti, Giannessi, Mager, Eremin, Bonadio, Sonego, Berrettini, Massara, Di Nicola e tanti giovanissimi che fanno punti frequentemente Dalla Valle, Ocleppo, Tinelli, Merzetti, insomma, su un’annata fortemente positiva, si è andati a pescare quelli che non sono migliorati tanto come scusa per lamentarsi.

Io scinderei i livelli, ad alto livello (top 100) non la definirei un’annata positiva, penso che nei nostri standard sia stata addirittura eccezionale, una delle 2/3 migliori dagli anni 80.
seppi che batte Federer e gioca un match strepitoso con Kyrgios agli Ausopen, La cinquina di Fognini con Nadal(Usopen in evidenza) 2 giocatori nuovi entrati nei 100(Vanni poi e’ uscito ma è pur sempre ad un tiro di fucile, non è 1350 del mondo)Bolelli e Lorenzi che si sono confermati.
Tra il 100 ed il 200 buona, Donati ha fatto un’ottima stagione, Vanni e’ sceso in modo considerevole, Arnaboldi e Fabbiano sono ai massimi storici.
200/400 a 2 facce, oltre le attese Caruso e Gaio, che potrebbero anche finire nei 200 entro fine anno, Giannessi e Giustino sulla via del recupero, Travaglia incommentabile(in senso letterale, e’ stato sempre infortunato o in convalescenza), Mager ha confermato di essere almeno a quel livello , in attesa di una stagione Donatiana l’anno prossimo.
Però io da Quinzi e Napolitano mi aspettavo di più , onestamente, e senza essere disfattista.

15
Guido (Guest) 13-10-2015 13:17

Veramente Quinzi é avanti rispetto al 2014 e Baldi invece deve ancora scartare vari punti quindi finirà dietro rispetto a dicembre 2014.

14
paolo (Guest) 13-10-2015 13:11

Solita botta di catastrofismo, se andiamo a vedere i numeri sia Napolitano che Baldi stanno 50 posizioni avanti rispetto a come hanno chiuso il 2014 e il solo quinzi è tornato indietro.
A fronte di questo abbiamo avuto una stagione con un vagone di giocatori più e meno giovani con forti miglioramenti, Ceck, donati, Naso, Caruso, Gaio, Bellotti, Giannessi, Mager, Eremin, Bonadio, Sonego, Berrettini, Massara, Di Nicola e tanti giovanissimi che fanno punti frequentemente Dalla Valle, Ocleppo, Tinelli, Merzetti, insomma, su un’annata fortemente positiva, si è andati a pescare quelli che non sono migliorati tanto come scusa per lamentarsi.

13
Gian50 13-10-2015 13:08

purtroppo il povero steto deve avere grossi problemi si ritira sempre!!!

12
Il Ghiro (Guest) 13-10-2015 13:04

Scritto da Gian50
tra i ventenni l’unico in palla pare Donati che ha fatto ottime cose,non per nulla e’ nei primi 150

Tra i 95/96 siamo abituati a considerare sempre solo GQ,Baldi,Donati e Napolitano.
Però Mager e’ un dicembre 94, Berrettini e Sonego sono a circa 100 posti (una 30/40ina di punti)di distanza da Napolitano, e Berrettini e’ un anno più giovane, Massara ha vinto un itf, e di solito non accade mai per caso, come invece può capitare quando si raggiunge una semifinale.
Segni di vita anche dagli under 96 con Bonacia, Della Valle e Giacomini,per esempio.
Resta un fatto che della massa di giocatori giovani che avevamo portato tra il 300 ed il 400, a memoria solo Donati, Caruso, Gaio e Marcora ( per una toccata e fuga) si sono avvicinati o hanno superato la barriera dei 200.
A fine anno anche Bonadio, Berrettini e Sonego dovrebbero avere una classifica che inizia col 4… Speriamo..

11
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 12:54

Scritto da becuzzi_style
babbba bia Travaglia…break subito a 0 e primo set Celebic..24enne mai entrato nei primi 700 al mondo…non ci siamo…rialzati e cammina Stefano!!

come non detto…ritirato dopo 3 minuti.. :roll: :roll:

10
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 12:47

babbba bia Travaglia…break subito a 0 e primo set Celebic..24enne mai entrato nei primi 700 al mondo…non ci siamo…rialzati e cammina Stefano!!

9
Gian50 13-10-2015 12:38

tra i ventenni l’unico in palla pare Donati che ha fatto ottime cose,non per nulla e’ nei primi 150

8
Luca Milano (Guest) 13-10-2015 12:32

Scritto da RoscoeTannico
Ma PERCHE’ è sufficiente che un ottimo giovane batta bandiera italiana per sciogliersi come neve al sole appena raggiunge l’età di 18 anni ?
Se è da anni una costante dei tennisti italiani, COSA facciamo in Italia di sbagliato ?
COSA fa (o non fa…) la FIT di sbagliato nel momento critic del passaggio da Under a professionista ?
Guardando il Ranking ci sono ora nei primi 200 dei 1996 o 1997 che nelle classifiche giovanili erano dietro i vari Quinzi, Napolitano e Baldi..
PERCHE’ ?
Secondo voi COSA stiamo sbagliando come nazione nella politica di gestione dei giovani talenti ?

solito sproloquio da tifoso frustrato…
tutti hanno difetti e la FIT ha fatto e continua a fare errori su errori, ma pensare che ci sia un sistematico sbaglio di impostazione è sbagliatissimo, è da sindrome di inferiorità

ricordiamoci che dai numeri siamo pur sempre tra le prime 5 nazioni a mondo nel tennis

7
RoscoeTannico (Guest) 13-10-2015 12:17

Ma PERCHE’ è sufficiente che un ottimo giovane batta bandiera italiana per sciogliersi come neve al sole appena raggiunge l’età di 18 anni ?
Se è da anni una costante dei tennisti italiani, COSA facciamo in Italia di sbagliato ?
COSA fa (o non fa…) la FIT di sbagliato nel momento critic del passaggio da Under a professionista ?
Guardando il Ranking ci sono ora nei primi 200 dei 1996 o 1997 che nelle classifiche giovanili erano dietro i vari Quinzi, Napolitano e Baldi..
PERCHE’ ?
Secondo voi COSA stiamo sbagliando come nazione nella politica di gestione dei giovani talenti ?

6
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 11:59

Scritto da Giulmark72
@ becuzzi_style (#1470500)
Napolitano e Quinzi avevano avuto un inizio di stagione incoraggiante poi si sono via via persi.
Baldi ha avuto una stagione molto negativa.
Sono giovani e devono giocare per migliorare dal punto di vista fisico, tecnico e mentale. Basta WC in Italia per poi perdere al primo turno, gli serve di giocare un bel po’ di futures per farsi le ossa e poi passare ad un livello superiore.

Napolitano ha fatto una programmazione ottima…ha viaggiato tantissimo, si è scelto anche i tornei giusti…il problema è che sono mancati i risultati, soprattutto nella seconda parte della stagione. E’alto quasi 2 metri, ieri nel terzo set ha perso il servizio 3 volte su 3 e solo a partita compromessa ha tenuto, ai vantaggi, il servizio. Sul veloce, con la sua altezza e peso (l’ATP lo da 90 chili) deve soffrire meno nei turni di servizio…facile a dirlo chiaramente

5
Giulmark72 (Guest) 13-10-2015 11:46

@ becuzzi_style (#1470500)

Napolitano e Quinzi avevano avuto un inizio di stagione incoraggiante poi si sono via via persi.
Baldi ha avuto una stagione molto negativa.
Sono giovani e devono giocare per migliorare dal punto di vista fisico, tecnico e mentale. Basta WC in Italia per poi perdere al primo turno, gli serve di giocare un bel po’ di futures per farsi le ossa e poi passare ad un livello superiore.

4
peppino (Guest) 13-10-2015 11:36

Scritto da Gian50
pensavo in una passeggiata di Crepaldi invece……..

Invece e’ stata une marcia a passo spedito … :lol:

3
becuzzi_style (Guest) 13-10-2015 11:32

Baldi, Quinzi e Napolitano veramente un’annata da dimenticare…progressi pratica mentenulli da parte di Napolitano e Baldi, in regressione Quinzi..la luce in fondo al tunnel non si vede!

2
Gian50 13-10-2015 11:02

pensavo in una passeggiata di Crepaldi invece……..

1

Lascia un commento