Notizie dal Mondo Copertina, Generica, WTA

L’unico spettatore di Baku

31/07/2015 07:20 29 commenti
L'unico spettatore di Baku
L'unico spettatore di Baku

Il WTA di Baku (Azerbaijan, 250.00 dollari montepremi), attualmente in corso, sta mettendo in nostra un dato preoccupante.

Per l’incontro di secondo turno tra Donna Vekic e Lin Zhu, le tribune ospitavano un solo spettatore.

Settimana dopo settimana, i tornei minori dei circuiti ATP e WTA palesano sempre più le difficoltà nell’attirare pubblico. Quanto accaduto a Baku ne è appunto chiara dimostrazione.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

29 commenti. Lasciane uno!

gruff27 (Guest) 31-07-2015 12:58

Istanbul , Baku sono i nuovi eldorado del tennis , sono sicuro che nei prossimi anni diventeranno anche premier , li ci sono tanti soldi e hanno manie di grandezza a loro non interessano gli spettatori , vedi Dubai , doha ecc

29
bao.bab (Guest) 31-07-2015 12:53

Scritto da Michele

Scritto da bao.bab

Scritto da Michele
Volevo precisare il mio commento che non è razzista, per favore. Io penso che se in Asia il tennis non venga seguito, non lo si possa imporre con i soldi. Viene meno l’essenza dello sport a gareggiare in uno stadio vuoto. Persino il Masters 1000 di shanghai è semi deserto nei primi giorni. A me piacerebbe che il tennis possa avere il più ampio interesse possibile e questo interesse è in Europa e negli Stati Uniti, da dove provengono il 90% dei top players. Poi se per esempio Chung diventa un fenomeno e fanno un torneo che suscita interesse a Seoul bene venga. Ma questi stadi vuoti non si possono vedere, c’è più gente ai challenger italiani. Noi a Bergamo facciamo un pienone spettacolare

La conosci una vecchia storiella sui due venditori di scarpe che 150 anni fa visitarono l’africa? Uno disse alla propria azienda: inutile investire, qui tutti camminano scalzi… il secondo telegrafo’ di corsa: sbrighiamoci qui tutti hanno bisogno di scarpe perche’ ora camminano senza…
Prova a fare il parallelo con racchette, scarpe magliette etc…

va beh ragà, contenti voi di sti tornei… io fossi un giocatore top 30, mica numero 500 che gioca lì dentro mi passerebbe la voglia

A mio avviso al giocatore top 30 la voglia non passa affatto una volta che gli accreditano il prize money (…e perche’ no qualcos’altro in aggiunta per il disturbo…). Santa miseria ci sra’ anche un motivo se tutti (dico TUTTI senza eccezioni) gli sport guardano all’est per guadagnare mercato. Oggi assegnano le olimpiadi invernali ad una citta’ tra Pechino ed Alma Ata (Kazakistan). Se poi vogliamo continuare a tirarcela perche’ questo sport lo abbiamo inventato noi faremo la fine dell’inghilterra col calcio.

Regards

28
pinkfloyd 31-07-2015 12:47

Scritto da Michele
Volevo precisare il mio commento che non è razzista, per favore. Io penso che se in Asia il tennis non venga seguito, non lo si possa imporre con i soldi. Viene meno l’essenza dello sport a gareggiare in uno stadio vuoto. Persino il Masters 1000 di shanghai è semi deserto nei primi giorni. A me piacerebbe che il tennis possa avere il più ampio interesse possibile e questo interesse è in Europa e negli Stati Uniti, da dove provengono il 90% dei top players. Poi se per esempio Chung diventa un fenomeno e fanno un torneo che suscita interesse a Seoul bene venga. Ma questi stadi vuoti non si possono vedere, c’è più gente ai challenger italiani. Noi a Bergamo facciamo un pienone spettacolare

Mettici almeno l’Australia, però, l’Oceania, poverini :eek:
Anche perché a inizio anno solo lì si può giocare.

Per me “la Cina” non è un problema, anzi Li Na ha dimostrato che il tennis può diventare importante anche lì.
Così come Nishikori in Giappone.

Certemente non hanno quantità di top player e non sempre qualità, lì in Oriente, però è un mercato in espansione e anche nello sport e nel tennis fanno passi in avanti.
Ma il tennis, in generale, non è uno sport da tutto pieno ovunque e in qualunque torneo.
E nei primi turni può capitare ovunque di vedere spalti semideserti, anche in Europa.
Anche a Roma c’è la partita da pienone per i nostri, per Federer, Nadal ecc ma poi ci sono partite con affluenza logicamente minore.

Poi non si può giocare solo in Europa e USA, c’è anche la stagione invernale.
A meno che non si creino tanti tornei indoor da Gennaio a Marzo o si giochi solo in California, Florida, Messico ecc. in questo periodo (invece si “sfruttano” giustamente Doha e Dubai per esempio).

27
Michele (Guest) 31-07-2015 12:31

Scritto da bao.bab

Scritto da Michele
Volevo precisare il mio commento che non è razzista, per favore. Io penso che se in Asia il tennis non venga seguito, non lo si possa imporre con i soldi. Viene meno l’essenza dello sport a gareggiare in uno stadio vuoto. Persino il Masters 1000 di shanghai è semi deserto nei primi giorni. A me piacerebbe che il tennis possa avere il più ampio interesse possibile e questo interesse è in Europa e negli Stati Uniti, da dove provengono il 90% dei top players. Poi se per esempio Chung diventa un fenomeno e fanno un torneo che suscita interesse a Seoul bene venga. Ma questi stadi vuoti non si possono vedere, c’è più gente ai challenger italiani. Noi a Bergamo facciamo un pienone spettacolare

La conosci una vecchia storiella sui due venditori di scarpe che 150 anni fa visitarono l’africa? Uno disse alla propria azienda: inutile investire, qui tutti camminano scalzi… il secondo telegrafo’ di corsa: sbrighiamoci qui tutti hanno bisogno di scarpe perche’ ora camminano senza…
Prova a fare il parallelo con racchette, scarpe magliette etc…

va beh ragà, contenti voi di sti tornei… io fossi un giocatore top 30, mica numero 500 che gioca lì dentro mi passerebbe la voglia

26
bao.bab (Guest) 31-07-2015 12:12

Scritto da Michele
Volevo precisare il mio commento che non è razzista, per favore. Io penso che se in Asia il tennis non venga seguito, non lo si possa imporre con i soldi. Viene meno l’essenza dello sport a gareggiare in uno stadio vuoto. Persino il Masters 1000 di shanghai è semi deserto nei primi giorni. A me piacerebbe che il tennis possa avere il più ampio interesse possibile e questo interesse è in Europa e negli Stati Uniti, da dove provengono il 90% dei top players. Poi se per esempio Chung diventa un fenomeno e fanno un torneo che suscita interesse a Seoul bene venga. Ma questi stadi vuoti non si possono vedere, c’è più gente ai challenger italiani. Noi a Bergamo facciamo un pienone spettacolare

La conosci una vecchia storiella sui due venditori di scarpe che 150 anni fa visitarono l’africa? Uno disse alla propria azienda: inutile investire, qui tutti camminano scalzi… il secondo telegrafo’ di corsa: sbrighiamoci qui tutti hanno bisogno di scarpe perche’ ora camminano senza…
Prova a fare il parallelo con racchette, scarpe magliette etc…

25
Michele (Guest) 31-07-2015 11:56

Volevo precisare il mio commento che non è razzista, per favore. Io penso che se in Asia il tennis non venga seguito, non lo si possa imporre con i soldi. Viene meno l’essenza dello sport a gareggiare in uno stadio vuoto. Persino il Masters 1000 di shanghai è semi deserto nei primi giorni. A me piacerebbe che il tennis possa avere il più ampio interesse possibile e questo interesse è in Europa e negli Stati Uniti, da dove provengono il 90% dei top players. Poi se per esempio Chung diventa un fenomeno e fanno un torneo che suscita interesse a Seoul bene venga. Ma questi stadi vuoti non si possono vedere, c’è più gente ai challenger italiani. Noi a Bergamo facciamo un pienone spettacolare

24
marypierce 31-07-2015 11:04

Io sono un po’ gnugnu e ancora non capisco quali sono i criteri che concorrono all’assegnazione di un torneo a una citta’ piuttosto che a un’altra. Qualcuno me li spiega? Com’e’ che si sceglie di spostare/terminare/aggiungere un torneo da una stagione all’altra?

23
renzopi (Guest) 31-07-2015 10:55

Scritto da LiveTennis.it Staff
@ renzopi (#1410038)
No Abbiamo cercato altre foto ed in una panoramica completa verso la fine del match (la foto si rifescire alle fasi iniziali) si contavano complessivamente 13 spettatori.
Un abbraccio

allora vi credo.. sono un pollo anch’io! un caro saluto

22
pinkfloyd 31-07-2015 10:53

Magari uno spettatore o 10 sono realmente ridicoli, ma non è che di solito questi tornei si riempiono di folla trepidante.
E non è che a Palermo fosse diverso, per esempio, magari lì c’era più partecipazione solo quando giocavano le nostre.
Questi tornei International sono mediamente snobbati, in qualunque zona del globo e soprattutto nei primi turni.
Mettiamoci poi l’estate (fa caldo anche lì), il fatto che il tennis non è uno sport necessariamente conosciuto ovunque e il fatto che, per guardare un po’ di tennis e avere più partecipazione, ci dev’essere almeno qualcuno di “famoso”, fosse anche l’atleta di casa.

Poi penso che i Premier 5 o i Mandatory fino agli Slam o la Fed Cup o la Davis, siano realmente più seguiti e questo è quello che conta.
Sono questi che fanno girare l’economia di questo sport, che attirano sponsor, mobilitano le tv, la stampa e i mass media e le “masse”.
Ci si deve magari preoccupare se perdessero credibilità o pubblico questi tornei, quelli maggiori e più importanti.

Certo idealmente sarebbe fantastico vedere pienone sempre anche a Baku, a Pattaya, a Kuala Lumpur ecc, ma penso sarebbe come vivere in um mondo (tennistico) perfetto che evidentemente non esiste.

21
Serve&Volley (Guest) 31-07-2015 10:40

Comunque sembra un bell’impianto

20
gianfranco (Guest) 31-07-2015 10:39

Scritto da braccino
Perchè a Istambul ce n’erano molti di più…?!

Si.Ce n’era il triplo. :mrgreen:

19
DiPassaggio (Guest) 31-07-2015 10:38

Se è per questo al circolo tennis, non frequento ma ogni tanto passo, vedo solo gente di 60 anni, però molto convinta

18
gbuttit 31-07-2015 10:29

Scritto da Michele
Il tennis NON è uno sport asiatico. La Allaster vuole solo i soldi e distrugge la tradizione europea e americana di questo sport togliendo tornei come Palermo, San Diego, Memphis ecc ecc. Queste tribune sono di una tristezza senza fine

Ma mica é la Allister o chiunque altro che toglie i tornei… ad esempio, essendo palermitano, posso parlare del torneo di Palermo, nessuno ha deciso di toglierlo, semplicemente il circolo che detiene i diritti (il country) non era più in grado economicamente di organizzarlo ed ha preferito affittarlo per alcuni anni, vedremo alla scadenza se ci saranno le condizioni per riorganizzarlo o dovranno ancora affittare o vendere i diritti… ma comunque nessuno ha imposto di affittarlo, tanto meno di farlo in asia, ma se i soldi per acquisire temporaneamente i diritti li avevano in asia é normale che sia finito lì…

17
sploky (Guest) 31-07-2015 10:11

Scritto da Anni80

Scritto da sploky

Scritto da Michele
Il tennis NON è uno sport asiatico. La Allaster vuole solo i soldi e distrugge la tradizione europea e americana di questo sport togliendo tornei come Palermo, San Diego, Memphis ecc ecc. Queste tribune sono di una tristezza senza fine

il tuo commento e´un po “razzista” se posso permettermi, anche se c´e´del vero in quanto scrivi. Il Tennis, come anche altri Sport non di nicchia (Baseball,cricket, hockey su prato, etc ……)necessariamente deve aprirsi ad altre platee, le ragioni sono economiche. Poi e´ evidentemente orribile vedere un match con uno spettatore solo. potevano dare biglietti gratis ai Bambini delle scuole per esempio. pero´ cosa si puo´fare quando i mondiali di calcio si giocheranno negli emirati arabi oppure guarda il cambiamento dei calendari della forumla 1. quanti sono ancora i circuti tradizionali ??? la dove c ´e ´qualcuno che paga di piu si va. ahime ma e cosi.

Scusami ma non sono d’accordo con te ma parto dalla tua giusta visione dei fatti “il tennis deve aprirsi necessariamente ad altre platee per motivi economici”…MA CHI LO HA DETTO CHE LO SPORT DEVE AVERE MOTIVI ECONOMICI…LASCIAMOLI AL CALCIO I MOTIVI ECONOMICI…lo sport è sport punto e basta, io sono contrario al baraccone mediatico che sta diventando il tennis fatto da mercenari ed approfittatori.
Rivoglio il Tennis come sport di Elite, che per ragioni economiche non ho potuto praticare a livello professionistico, ma che con le sue regole e tradizioni rimane per me lo sport piu bello del mondo e che posso praticare a livello amatoriale e seguire senza dover mandare dall’altra parte del mondo i miei campioni preferiti…
Spero di non essermi espresso male e di aver reso chiaro il pensiero di un appassionato!!!

ti sei espresso benissimo e condivido il tuo idealismo. purtroppo non mi sembra allo stato attuale praticabile . e anche a me dispiace molto che sia cosi. la Cosa comunque positiva, se vogliamo vederla, e´ che il palcoscenico del Tennis diventa sempre piu internazionale.

16
braccino (Guest) 31-07-2015 09:55

Perchè a Istambul ce n’erano molti di più…?!

15
Anni80 31-07-2015 09:54

Scritto da sploky

Scritto da Michele
Il tennis NON è uno sport asiatico. La Allaster vuole solo i soldi e distrugge la tradizione europea e americana di questo sport togliendo tornei come Palermo, San Diego, Memphis ecc ecc. Queste tribune sono di una tristezza senza fine

il tuo commento e´un po “razzista” se posso permettermi, anche se c´e´del vero in quanto scrivi. Il Tennis, come anche altri Sport non di nicchia (Baseball,cricket, hockey su prato, etc ……)necessariamente deve aprirsi ad altre platee, le ragioni sono economiche. Poi e´ evidentemente orribile vedere un match con uno spettatore solo. potevano dare biglietti gratis ai Bambini delle scuole per esempio. pero´ cosa si puo´fare quando i mondiali di calcio si giocheranno negli emirati arabi oppure guarda il cambiamento dei calendari della forumla 1. quanti sono ancora i circuti tradizionali ??? la dove c ´e ´qualcuno che paga di piu si va. ahime ma e cosi.

Scusami ma non sono d’accordo con te ma parto dalla tua giusta visione dei fatti “il tennis deve aprirsi necessariamente ad altre platee per motivi economici”…MA CHI LO HA DETTO CHE LO SPORT DEVE AVERE MOTIVI ECONOMICI…LASCIAMOLI AL CALCIO I MOTIVI ECONOMICI…lo sport è sport punto e basta, io sono contrario al baraccone mediatico che sta diventando il tennis fatto da mercenari ed approfittatori.
Rivoglio il Tennis come sport di Elite, che per ragioni economiche non ho potuto praticare a livello professionistico, ma che con le sue regole e tradizioni rimane per me lo sport piu bello del mondo e che posso praticare a livello amatoriale e seguire senza dover mandare dall’altra parte del mondo i miei campioni preferiti…
Spero di non essermi espresso male e di aver reso chiaro il pensiero di un appassionato!!!

14
LiveTennis.it Staff 31-07-2015 09:48

@ renzopi (#1410038)

No ;) Abbiamo cercato altre foto ed in una panoramica completa verso la fine del match (la foto si rifescire alle fasi iniziali) si contavano complessivamente 13 spettatori.

Un abbraccio ;)

13
sploky (Guest) 31-07-2015 09:44

Scritto da Michele
Il tennis NON è uno sport asiatico. La Allaster vuole solo i soldi e distrugge la tradizione europea e americana di questo sport togliendo tornei come Palermo, San Diego, Memphis ecc ecc. Queste tribune sono di una tristezza senza fine

il tuo commento e´un po “razzista” se posso permettermi, anche se c´e´del vero in quanto scrivi. Il Tennis, come anche altri Sport non di nicchia (Baseball,cricket, hockey su prato, etc ……)necessariamente deve aprirsi ad altre platee, le ragioni sono economiche. Poi e´ evidentemente orribile vedere un match con uno spettatore solo. potevano dare biglietti gratis ai Bambini delle scuole per esempio. pero´ cosa si puo´fare quando i mondiali di calcio si giocheranno negli emirati arabi oppure guarda il cambiamento dei calendari della forumla 1. quanti sono ancora i circuti tradizionali ??? la dove c ´e ´qualcuno che paga di piu si va. ahime ma e cosi.

12
renzopi (Guest) 31-07-2015 09:44

ma che ..lli!credete a tutto quello che vi vogliono far vedere, quella tribuna era contro sole, dall’altra parte c’erano centinaia e centinaia di spettatori

11
ExcaliburErani (Guest) 31-07-2015 09:38

Roma quinto slam?

10
LORE2000 31-07-2015 09:36

non e’ il torneo che fa schifo e’ la gente che nn capisce nulla, io se fossi un abitante di baku ci sarei andato dal primo giorno di quali

9
Michele (Guest) 31-07-2015 09:35

Il tennis NON è uno sport asiatico. La Allaster vuole solo i soldi e distrugge la tradizione europea e americana di questo sport togliendo tornei come Palermo, San Diego, Memphis ecc ecc. Queste tribune sono di una tristezza senza fine

8
Sarathebest (Guest) 31-07-2015 09:26

Non c’erano neanche gli allenatori

7
sploky (Guest) 31-07-2015 08:53

1. era all´ombra e non sotto il sole
2. da li poteva vedere meglio le bellezze soprattutto in batttuta ! :oops:

6
Lubarx (Guest) 31-07-2015 08:42

Be, poteva almeno scegliere un posto migliore

5
Wtennis (Guest) 31-07-2015 07:59

Cavolo non mi ero accorto che c’ero solo io!! :oops:

4
Serve&Volley (Guest) 31-07-2015 07:56

Secondo me è uno della security :grin:

3
cataflic (Guest) 31-07-2015 07:47

Beh…l’idea è promuovere il tennis dove non è tanto presente…diciamo un investimento dell’atp per la prossima generazione di tennisti-compratori.
Certo che quando tolgono una data a qualche torneo con tradizione di 50 anni si rimane un po’ così…. :shock:

2
Hector (Guest) 31-07-2015 07:24

Sicuri non fosse l’allenatore di una delle due?

1

Lascia un commento