Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Andy Roddick e la questione occhio di falco

29/12/2014 23:03 5 commenti
Andy Roddick si è ritirato nel 2012
Andy Roddick si è ritirato nel 2012

Andy Roddick vorrebbe almeno che si riducesse l’uso di Hawk-Eye nel circuito maggiore.

Dichiara l’americano: Penso che abbiamo perso la nostra personalità.
Ormai un giocatore quando va dal Giudice di Sedia non potrà mai far cambiare la decisione dell’arbitro, è impossibile.
Andrebbe abolito occhio di falco ed usare nuovi metodi”
.

L’ex giocatore poi ha proposto, in mancanza della abrogazione, di limitare il numero dei challenge ad uno a incontro e l’abolizione del net per rendere più spettacolare il tennis con meno pause.


TAG: , ,

5 commenti

mriz27 (Guest) 30-12-2014 10:59

Pensiero di Roddick, se confermato, è veramente stupido. Perchè mai un giudice dovrebbe cambiare una decisione se c’è uno strumento più preciso del suo occhio?

5
Kriss69forever 30-12-2014 09:44

Sono totalmente d’accordo con l’occhio di falco, credo che fra qualche anno le chiamate saranno tutte automatiche.

Peró era bello vedere Panatta sgrondare il seggiolone dell’arbitro.

E che dire di McEnroe che grida insulti al giudice di linea a 10cm dal suo viso? Per poi dallo stesso farsi chiamare fallo di piede sulla seconda di servizio sul 5-5 nel tie break del 3o set… Un mito!

4
Fantumazz 30-12-2014 08:40

Non sono d’accordo con Roddick.
Quanto fu introdotto, anch’io avevo qualche perplessità su Occhio di Falco ma poi ho visto che è utile. Oltretutto, è spettacolare e piace molto alla gggente…
Il vero problema, semmai, è il suo utilizzo.
Attualmente, infatti, Occhio di Falco è utilizzato in modo iniquo dal momento che è installato solo sui campi principali, con l’effetto paradossale che vengono tutelati i più forti (e i tennisti di casa) a scapito dei più deboli (inizialmente confinati nei campi secondari).
Andrebbe installato su tutti i campi. Mi rendo conto che c’è un problema di costi, ma forse l’evoluzione della tecnologia porterà ad un abbattimento dei medesimi. Così Occhio di Falco potrà essere installato su tutti i campi, in modo tale da consentire a tutti i tennisti di giocare nelle stesse condizioni.

3
genie_roger 30-12-2014 00:32

Sarebbe “limitare il numero dei challenge”, non di “challenger”.
Comunque non condivido: l’occhio di falco è utilissimo per giocatori, giudici di sedia e anche pubblico. Non se ne discute. L’abolizione del let poi mi fa sempre sorridere: come si fa a dire che i match durerebbero meno? Neanche si prendesse il nastro a ogni servizio…

2
signorspock (Guest) 29-12-2014 23:13

Non capisco la dichiarazione di Roddick, personalmente invece mi domando cosa servono oggi i giudici di linea, quando basterebbe che l’hawk-eye, vitaminizzato da un processore più veloce e pilotato da un singolo tecnico, analizzasse ogni rimbalzo e in automatico segnalasse gli out, senza possibilità di polemica e senza bisogno che il giocatore debba chiamare la verifica in caso di dubbio!

PS: ma avete idea di quante racchette risparmierebbe la Babolat per Fognini????

1