Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Caroline Wozniacki: quel giorno in cui sei diventata una campionessa Slam…

31/01/2018 21:01 6 commenti
Caroline Wozniacki n.1 del mondo
Caroline Wozniacki n.1 del mondo

Di Caroline Wozniacki si è detto tanto e spesso perdendo il contatto con la realtà: numero 1 a 20 anni nel mese di ottobre del 2010 e per ben 67 settimane fino al gennaio del 2012, vincitrice di 27 tornei del circuito maggiore (almeno un torneo all’anno dal 2008), la più forte tennista scandinava di tutti i tempi, il Master di fine anno nel 2017, finalista Slam (2 F a New York) eppure proprio perché senza trofei Major nella sua ricchissima bacheca…reputata inverosimilmente una campionessa a metà. Tennista che a detta di molti ha trovato la propria consacrazione solo nell’atto conclusivo degli ultimi Australian Open, quando battendo la numero 1 del mondo Simona Halep in una sfida fra regine senza corona Slam in un sol colpo ha riconquistato il vertice del ranking WTA e soprattutto scacciato via la maledizione Major.

Va subito detto che per il sottoscritto un torneo Major è sicuramente un punto altissimo nella carriera di un tennista, ma anche prima degli Australian Open 2017 la danese Wozniacki andava considerata come una delle più forti giocatrici in circolazione: solo che adesso gli scettici sono stati messi a tacere e la Wozniacki viene considerata unanimemente una grandissima della racchetta. Ah com’è corta la memoria dell’appassionato sportivo che spesso perde di vista il buon senso…
Caroline nella sua carriera ha fatto qualcosa di incredibile, magari sfruttando le occasioni propizie al meglio (ma non lo fanno proprio i più forti?), raggiungendo l’Olimpo del tennis da giovanissima e cosa ancora più importante mantenendosi in vetta.
Nel biennio 2012/13 una crisi di risultati importante non l’ha fatta smarrire, anzi…proprio quando l’anno successivo, con la rottura improvvisa del suo fidanzamento mediatico con il campione nordirlandese di golf Mcllroy, ha toccato il momento più buio a livello personale, ha saputo tirare fuori le unghie e cominciare una risalita costante nel tennis che non a caso è coincisa con una nuova finale Slam, la seconda persa a New York contro l’amica Serena Williams.

A quella finale sono seguiti anni di bassi e pochi davvero alti ma la musica è cambiata nell’ultimo anno e mezzo: il privato che va a gonfie vele grazie al fidanzamento con il giocatore di basket NBA David Lee, i tanti progetti off court che non l’hanno allontanata dal tennis e una nuova forza in campo che l’ha portata a essere più aggressiva oltre che il solito muro che respinge e già respingeva tutto dall’altro lato della rete.
Adesso, da lassù, la vista è bellissima e le paure dei tanti fan della danese su un suo possibile ritiro dal tennis giocato (sono state spesso dichiarazioni proprio della Wozniacki a gettare nel panico i tifosi…) possono essere messe da parte: Caroline ha tutte le carte in regola per iniziare il suo secondo regno, con le avversarie che sembrano al momento smarrite e distanti dallo stato psico fisico della campionessa Slam di Odense, sicura e forte come non mai. Chi ci rinuncerebbe?


Alessandro Orecchio


TAG:

6 commenti

stefre Innoway … (Guest) 01-02-2018 20:29

Oceanica (!) ondata di entusiastici commenti per l’articolo di celebrazione della nuova capofila del ranking wta … :mrgreen: :mrgreen:

6
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giuliano da Viareggio (Guest) 01-02-2018 08:15

Condivido in tutto e per tutto queste riflessioni anch’io ho sempre considerato la Woz come una delle più forti giocatrici in circolazione!

5
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Luca_nl
ago (Guest) 01-02-2018 01:41

L emblema della pochezza del tennis femminile nella nostra era

4
Replica | Quota | -6
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: marypierce, Miiiiiiii, Elio, Marcus91, Army, Luca_nl
Roger Rose (Guest) 01-02-2018 00:49

Si parla di una campionessa. Punto!

3
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tennisaddicted (Guest) 31-01-2018 23:39

Scritto da pablox
Per una volta condivido appieno un articolo di Orecchio
va ricordato che nell’agosto 2016, se avesse perso al primo turno agli US OPen, sarebbe adirittura uscita dalle prime 100!
Sarebbe interessante una statistica per vedere chi altro è riuscita a risalire dalla 70 alla numero uno del mondo. Che mi ricordi solo la Clijsters (che era stata fuori per matrimonio/maternità) seppure per una sola settimana. Sarebbe interessante vedere, sempre sul piano storico/statistico, chi è tornata al numero uno dopo un cos’ grande lasso di tempo. IO non lo so, ma magari qualche statistico all’altezza del compito c’è…

Sono contento per la Wozniacki ma non ho letto né leggerò questo articolo perché mi rifiuto di passare sotto le armi della retorica galoppante di Orecchio…

2
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Elio
pablox 31-01-2018 23:13

Per una volta condivido appieno un articolo di Orecchio :mrgreen:
va ricordato che nell’agosto 2016, se avesse perso al primo turno agli US OPen, sarebbe adirittura uscita dalle prime 100!
Sarebbe interessante una statistica per vedere chi altro è riuscita a risalire dalla 70 alla numero uno del mondo. Che mi ricordi solo la Clijsters (che era stata fuori per matrimonio/maternità) seppure per una sola settimana. Sarebbe interessante vedere, sempre sul piano storico/statistico, chi è tornata al numero uno dopo un cos’ grande lasso di tempo. IO non lo so, ma magari qualche statistico all’altezza del compito c’è…

1
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: giuly97top10