Mondo Junior Copertina, Generica, Junior

Diario di bordo da Salsomaggiore: day 3

01/05/2017 19:22 9 commenti
Giulia Carbonaro nella foto
Giulia Carbonaro nella foto

Poco dopo le nove, a match già iniziati, arrivo al TC Salsomaggiore per la terza giornata del Torneo Internazionale Juniores.

Mi dirigo immediatamente sul Campo 3, dove Federica Sacco è sotto per 4-1 nel primo set contro Nika Radisic. Mi posiziono a poca distanza dai genitori di Federica e dal coach Lino Sorrentino, con l’obiettivo di riuscire a capire qualcosa di quei cinque giochi che mi sono perso.

A fine primo set (6-1 Radisic), mi lascia di stucco un commento di Sorrentino: “Più di venti errori, non si può giocare cosi. Non capisce…”. Oltre venti errori per Federica nel parziale d’apertura: un numero pazzesco…

Nonostante il freddo glaciale, resto sulle tribune per il secondo set. Il copione è lo stesso dei due giochi che ho avuto modo di vedere nel primo set: Federica, molto brava a costruirsi i punti, sbaglia costantemente l’ultimo colpo, quello di chiusura. E poi, se aggiungiamo il pazzesco rovescio della sua avversaria, allora c’è davvero poco da fare. Doppio 6-1 per Radisic, che vola al secondo turno.

In seguito, mi porto sulle tribune del Campo Centrale, dove Lisa Piccinetti e Ana Makatsaria stanno battagliando come non mai, sotto gli occhi attenti di Maria Elena Camerin che incita fino allo sfinimento la giocatrice azzurra. La georgiana mi è apparsa una buona giocatrice, dotata di colpi potenti e profondi; Piccinetti, dal canto suo, è stata brava a contenere le accelerazioni dell’avversaria ed a superare questo difficile ostacolo in tre set, dopo essersi bloccata nel secondo parziale.

Dopo Piccinetti-Makatsaria, punto gli occhi su Giulia Carbonaro, che sta giocando una partita di alto livello contro la thailandese Thasaporn Naklo, quarta testa di serie. Fisicamente massiccia, Giulia si muove comunque bene per il campo ed arriva su praticamente ogni palla; Naklo cerca di venire a rete per diverse volte con l’obiettivo di chiudere gli scambi, aprendosi un varco con il dritto al volo (colpo che quest’oggi non l’ha assistita più di tanto), ma viene beffata da Carbonaro, autrice di numerosi ottimi passanti. Al termine dell’incontro, anche un po’ d’emozione per la sua prima intervista ai microfoni dell’inviato di SuperTennis.

Finita Carbonaro-Naklo, scendono in campo Elisabetta Cocciaretto e la svedese Hennemann. Le due non hanno tempo nemmeno per il riscaldamento che inizia a diluviare: gli organizzatori bloccano il gioco sia qui che sul 3, dove Marson e Cerundolo stavano per cominciare. Si prosegue, invece, sull’1, con la numero uno Daniela Vismane che non lascia scampo a Rosanna Maffei sotto una pioggia torrenziale. Non seguo questo incontro, preferisco scambiare qualche battuta con Gianluca Naso, come ogni anno presente a Salsomaggiore in occasione del torneo.

La pioggia cala d’intensità e si riprende: Cocciaretto parte forte con Hennemann, battaglia a chi tira più forte. Entrambe quasi sempre in spinta, specialmente sulla diagonale destra.

Guido Marson, intanto, torna a giocare contro l’argentino Cerundolo, dotato di un servizio molto simile a quello del suo connazionale Federico Delbonis. Tanti punti interessanti, il sudamericano ha provato spesso a chiudere gli scambi con la palla corta, che diverse volte non gli è riuscita. Marson, giocatore completo, trova qualche difficoltà nelle fasi calde del primo set e chiede all’arbitro di sospendere l’incontro, a causa di un nuovo scroscio di pioggia. Si vede rispondere in maniera negativa e si innervosisce, tenendo comunque bada all’avversario. Passano circa 3 games e la partita viene fermata: campo in cattive condizioni, molto pesante e ricco di buche causate dal maltempo.

Pochi minuti più tardi, con Marson, Cerundolo, Hennemann e Cocciaretto in attesa di una risposta dal supervisor dell’ITF su cosa sarebbe successo, arriva l’ufficialità: a Salsomaggiore non si gioca, partite rinviate al Circolo del Cabriolo (Fidenza) su terra indoor.

Dopo aver appreso ciò, decido di lasciare il club e tornare a casa. Domani mattina sarò impossibilitato a seguire gli incontri, nel pomeriggio deciderò se recarmi a Salsomaggiore o Fidenza per gli ultimi match in programma.


Da Salsomaggiore, Lorenzo Carini


TAG: ,

9 commenti. Lasciane uno!

il matematico (Guest) 02-05-2017 10:10

@ Lino (#1830744)

io non so nulla della conversazione perchè sono dall’altra parte dell ‘italia e non ho seguito la partita nè live nè streaming, mi riferivo a un commento di un utente e non volevo permettermi di entrare nel merito di un dialogo del coach con un genitore anche perchè non sono nessuno, sono solo un ragazzo che ama seguire il tennis..

9
Lino (Guest) 02-05-2017 09:49

@ ilmatematico (#1830639)Ragazzi sono lino il coach incriminato, facevo lo score match in santa pace ed avete rubato una conversazione privata tra me e la mamma nella quale dicevo che fede ha commesso in un set 20 gratuiti. Viene da una sequenza di 23 singoli di fila e 3 tornei vinti, prima o poi la doveva sbagliare una partita. Non dimenticate che di fronte aveva la radisic 150 di ranking e vi assicuro che ne ha mandate a casa tante. Un abbraccio a tutti

8
Lino (Guest) 02-05-2017 08:38

Ragazzi sono lino il coach incriminato, facevo lo score match in santa pace ed avete rubato una conversazione privata tra me e la mamma nella quale dicevo che fede ha commesso in un set 20 gratuiti. Viene da una sequenza di 23 singoli di fila e 3 tornei vinti, prima o poi la doveva sbagliare una partita. Non dimenticate che di fronte aveva la radisic 150 di ranking e vi assicuro che ne ha mandate a casa tante. Un abbraccio a tutti

7
Andy (Guest) 02-05-2017 08:19

Scritto da Lollorafael
@ tennisaddicted (#1830580)
Lo ha detto ad alta voce, se avesse voluto tenersi questo parere per lui non l’avrebbe sicuramente pronunciato in quel modo.

A caldo sul match genitori e allenatori dicono cose che poi a mente lucida assumono tutto un altro significato. L’emozione e l’emotività portano a fare dei commenti che riportati in internet vengono poi stravolti nel contesto pubblico di social (perdipiù anonimo). Ringrazio il giovane corrispondente ma lo invito all’attenzione di questi ed altri aspetti. Dire che 2 ragazzi giocano come nemmeno in Botswana oppure che altri non valgono la pena della visione come nel reportage di ieri (solo avendo visto pochi punti) fa sicuramente colore (mi esprimerei probabilmente anch’io così fra amici ed anche peggio in certe situazioni…. se ci capiamo) ma non è professionale. Si sta parlando di ragazzi non di professionisti, con le loro fragilità e debolezze. Si rischia di essere bollati per un match giocato così così, o magari con tanta tensione addosso.

6
Ivan802 (Guest) 02-05-2017 07:10

Oggi scendono in campo Rottoli Nardi e Musetti

5
ilmatematico (Guest) 01-05-2017 23:33

Non mi piace il tono con cui dici: Gioca a fare il bloggerino.. Non merito come.ha detto la frase il coach, ma ritengo che bisogna solo ammirare e ringraziare il ragazzo che ci fa uno spettacolare resoconto e ci da informazioni su un importante torneo giovanile..nn t sto accusando poldo, anche xk tramite scrittura nn si può capire il tono.. Se mi sono sbagliato a interpretare il tono chiedo scusa, però ritengo sia giusto sottolineare il suo straordinario lavoro.. Detto ciò vi saluto, buon tennis a tutti!! @ Poldo (#1830627)

4
Poldo (Guest) 01-05-2017 23:01

Ad alta voce ? Che ne sa di avere un ragazzino che gioca a fare il bloggerino seduto ad origliare ?

3
Lollorafael 01-05-2017 21:38

@ tennisaddicted (#1830580)

Lo ha detto ad alta voce, se avesse voluto tenersi questo parere per lui non l’avrebbe sicuramente pronunciato in quel modo.

2
tennisaddicted (Guest) 01-05-2017 21:26

Scusatemi, ma rivelare su Internet quello che un coach pensa della propria assistita minorenne (“Non capisce”) non è mica bello…

1