Fabio si separa da Perlas Copertina, Generica

Separazione Fognini-Perlas: Le parole complete di Fabio Fognini

01/11/2016 19:13 25 commenti
Le strade di Fabio Fognini e Josè Perlas si separano
Le strade di Fabio Fognini e Josè Perlas si separano

Fabio Fognini, dopo cinque stagioni, ha annunciato attraverso i suoi canali sociale la separazione dal coach spagnolo Josè Perlas.
Il tecnico iberico, che ha seguito tra gli altri due numeri 1 del passato come Juan Carlos Ferrero e Carlos Moya, ha portato il tennista ligure al raggiungimento del best ranking, alla posizione n°13 nel marzo 2014.

Si attende ora di conoscere il nome del nuovo allenatore del 29enne azzurro, e vedremo se si tratterà di un altro ispanico (dopo Oscar Serrano e Pablo Martin) o ci sarà una scelta diversa da quelle fatte in passato.
La cosa più importante per i tifosi di Fognini è che il nuovo coach sappia aiutarlo a riscattare un 2016 opaco, che lo ha portato per la prima volta fuori dalla top 40 dal 2013.

Le parole complete di Fabio
2016 is over… Si poteva concludere meglio,un match senza esser entrato mai in ritmo,nonostante avessi preparato il torneo al meglio…succede!!!
In queste righe volevo ringraziare voi,FANS che mi avete sostenuto,sopportato e incitato a guardare sempre avanti ed essere pronto per una nuova battaglia: ho letto sempre i vostri messaggi di affetto, siete stati UNICI.
La persona che voglio ringraziare di più e che mi è sempre stata vicino nel bene e nel male e non ha mai smesso di credere in me e’ il mio allenatore Jose’,che mi ha aiutato a crescere sia come tennista che come uomo.
Abbiamo ottenuto grandissimi risultati insieme,grandi soddisfazioni ma anche qualche rammarico…
Dopo 5 anni di lavoro insieme ho deciso di cambiare strada e di provare qualcosa di nuovo,una nuova scommessa con me stesso.
Inutile dire che per me Jose’ rimarrà per sempre un grande punto di riferimento e un mio secondo papà.

Grazie di per il tempo che mi avete dedicato.
Un super abbraccio
Ci vediamo nel 2017


Antonio Galizia


TAG: ,

25 commenti. Lasciane uno!

Io tifo caruso (Guest) 02-11-2016 14:50

@ giacomo (#1724351)

Commento niente male …

25
Koko (Guest) 02-11-2016 14:40

Perlas è un grande allenatore ma il fatto che nel suo curriculum ci siano tanti ottimi tennisti cambiati prima di stabilizzarsi con Fognini non lo vedo come un fatto necessariamente positivo. Se un top player Ispanico sta bene con un coach non lo cambia e se lo tiene stretto a lungo come è accaduto per Piles-Ferrer sodalizio durato 15 anni. A mio avviso apporta grandi miglioramenti iniziali ma nel tempo tende a non tenere i suoi tennisti sulla corda e al top del livello. Negli slam con Fognini non si sono visti apprezzabili miglioramenti nemmeno atletici nei 3 su 5 ed non è bello. Insomma tendenzialmente ti migliora nel passo breve, nel numero sopraffino, nel 2 su 3, nel ATP 250 o 500 ma è assai meno efficace nella preparazione di slam e tornei prestigiosi per davvero. Li ha fatto meglio persino Pablo Martin seppure con un bel tabellone a favorire i quarti a Parigi. Ma si vedeva una regolarità di gioco diversa e più solidità nella durata lunga. Non è che un Murray è sempre spettacolarissimo ma i match li porta a casa anche giocando male ed è questo che lo rende top player. Se per vincere devi per forza fare i numeri vuol dire che manca solidità di base.

24
Derna (Guest) 02-11-2016 14:17

Grande fogna..forza Inter il triplete in Italia ce l hai solo tu…altro che stringi stringi nn vinci mai niente.

23
giangy (Guest) 02-11-2016 11:38

@ Tomax (#1724246)

Si si, proprio nargiso e compagnia bella, magari anche gli altri due finito sotto i riflettori, di cui non faccio i nomi. A questo punto forse è veramente meglio il papà della Giorgi…mi dispiace ma per questi signori ci vuole + umiltà e – presunzione.

22
giacomo (Guest) 02-11-2016 10:19

Fognini puo cambiare tutti i suonatori che vuole ma non cambiera mai la sua musica.e’un po come l’Inter cambia sempre tutto ma stringi stringi non cambia mai un c……

21
magilla (Guest) 02-11-2016 09:34

BORIS BECKER…O LA PENNA GLI PASSA NAVARRO

20
Anni80 02-11-2016 08:05

Scelta giusta, non so se erano anche gli stimoli a mancare, ma di certo Fabio non era piu tranquillo ed un fumantino come lui se non entra in campo tranquillo allora al 50% ha gia perso la partita, contro chiunque, prima ancora di iniziarla. A sprazzi ho visto grandissimi miglioramenti sulle superfici veloci in questo 2016…per cui spero scelga un coach che sappia migliorarlo pure da questo punto di vista per averlo al top in questo 2017!!!

Io in Fabio ci credo sempre.

19
Gigetto (Guest) 02-11-2016 06:54

@ dario (#1724203)

D’accordo

18
S.re10 02-11-2016 06:31

@ oscar rabago (#1724313)

Dove l hai letto?

17
oscar rabago 02-11-2016 04:09

Nuovo Coach FRANCO DAVIN (ARG)

16
Marco65 (Guest) 02-11-2016 00:16

Sarà la Penna… così se la porta dietro, prende due piccioni con la fava e…risparmia!

15
Viva la pallina e la patata (Guest) 02-11-2016 00:00

Scritto da Tomax
Bertolucci o un italiano tipo nargiso sanguinetti pistolesi galimberti

😯 😯 Ma tu lo vuoi vedere tra i primi venti o lo vuoi veder scendere in 200esima posizione ? Ci vuole un coach coi controc*****i, chi vedrei bene? Non lo so, difficile trovarne uno giusto per Fabio…

14
Papero 01-11-2016 23:56

@ not serious (#1724259)

Domanda a Murray se il coach non conta…

13
sander (Guest) 01-11-2016 22:43

Scritto da not serious
Io sono convinto che a questi livelli i coach non servono assolutamente a nulla

Ti sbagli, il ruolo dell’allenatore è complesso e fondamentale, anche perché altrimenti tutti i tennisti sono spinti da un moto di solidarietà nel regalare stipendi ai coach ? Non penso che lo facciano per sentirsi meno soli durante le trasferte

12
Luca96 01-11-2016 22:39

Giusto cambiare e avere nuovi stimoli…Fabio ha tutti i numeri per rimanere stabilmente in top20 e deve assolutamente ritrovarsi 😉

11
Tweeners 01-11-2016 22:34

Come tennista è cresciuto ma come uomo non so quanto Perlas l’abbia aiutao…. 🙄
Chiunque sia il prossimo allenatore deve avere un carattere d’acciaio!

10
Angiolo (Guest) 01-11-2016 22:06

Sarà il coach il problema? Non credo….comunque dopo tanti anni cambiare fa bene….anche perchè Perlas avrà l’ulcera.

9
not serious (Guest) 01-11-2016 22:03

Io sono convinto che a questi livelli i coach non servono assolutamente a nulla

8
Tomax (Guest) 01-11-2016 21:37

Bertolucci o un italiano tipo nargiso sanguinetti pistolesi galimberti

7
arnaldo (Guest) 01-11-2016 21:12

Era ora.ma non so se il subentrante riuscira’a fare meglio,visto il personaggio,

6
El92 01-11-2016 21:07

Sono d’accordo con questa mossa.
Sempre forza Fabio.

5
Sato (Guest) 01-11-2016 20:56

Siamo stati ascoltati, Fabio ci legge. In bocca al lupo, scelta giusta e coraggiosa.

4
Giomac (Guest) 01-11-2016 20:46

Un padre degenere allora 😆

3
Moro (Guest) 01-11-2016 20:21

Non me l’aspettavo sinceramente..

2
dario (Guest) 01-11-2016 20:03

Forse la prima cosa intelligente che gli vedo fare in carriera…

Se vuole migliorare deve levarsi quell’impostazione da terraiolo anni 90 e imparare a giocare piu’ “in verticale” giocando molti piu’ rovesci lungo linea

1