Caso Kyrgios Copertina, Generica

Caso Kyrgios: Parla il Presidente dell’ATP “Nick possiede un talento eccezionale, la nostra speranza è che lo usi in maniera costruttiva e, con il giusto sostegno, sia capace di tornare alla competizione con una mentalità migliore e più forte che mai”

18/10/2016 08:31 5 commenti
Nick Kyrgios classe 1995
Nick Kyrgios classe 1995

Resa nota la squalifica di due mesi inferta a Nick Kyrgios, con relativa multa di 250.000$, il presidente dell’ATP Chris Kermode ha rilasciato personalmente un comunicato circa l’annosa vicenda che ha visto protagonista il giovane australiano.

“La condotta di Kyrgios a Shanghai è stata inaccettabile, irrispettosa nei confronti del nostro sport e degli appassionati. Noi prendiamo la questione molto seriamente e lui si è già scusato delle proprie azioni. Nick possiede un talento eccezionale, la nostra speranza è che lo usi in maniera costruttiva e, con il giusto sostegno, sia capace di tornare alla competizione con una mentalità migliore e più forte che mai”, sono state le parole di Kermode.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

5 commenti

enzu680 (Guest) 18-10-2016 18:56

vabbè allora a fognini levategli la racchetta. :mrgreen:
ps
si sarebbe qualificato per l’atp finals?

5
piper 18-10-2016 15:38

In definitiva, per questa vicenda, qual’è l’ammontare delle multe fino ad ora inflitte? 291.000 $?

4
alexalex 18-10-2016 13:39

Scritto da gianfranco
Giustissimo squalificarlo perché se Kyrgios si qualificava per il 2016 Barclays ATP world tour finals non ci sarebbe stata trippa per gatti.

Sì, in asineria non ha rivali. Nel tennis c’è ancora qualcuno che può gar meglio di lui, per fortuna!

3
gianfranco (Guest) 18-10-2016 10:57

Giustissimo squalificarlo perché se Kyrgios si qualificava per il 2016 Barclays ATP world tour finals non ci sarebbe stata trippa per gatti. 😳

2
Much (Guest) 18-10-2016 08:41

Bravo Chris, parole sante & sanzione dura ma giusta. Nick non è stupido e capirà.
Nel 1981 a Wimbledon avrebbero dovuto agire in modo simile con McEnroe ma lui fu già il numero uno e non ne ebbero il coraggio.

1