Notizie dall'Italia Copertina, Generica

Da Recanati: Servizio Vincente

02/08/2016 08:11 1 commento
Da Recanati: Servizio Vincente
Da Recanati: Servizio Vincente

Nel tennis, il servizio è il momento in cui tutto comincia. A volte lascia di stucco l’avversario. Nella società, è un beneficio messo a disposizione della collettività, o di una parte di essa. Ecco dunque il racconto di un “servizio incrociato” messo a segno dal circolo tennis Francesco Guzzini di Recanati sotto forma di un innovativo progetto sociale dedicato ai giovani, alla famiglia, alla scuola e al territorio.

Un circolo tennis senza scopo di lucro fondato nel 1980, riconosciuto dalla Regione Marche e oggi iscritto al campionato nazionale di Serie B; uno dei 15 tornei internazionali Challenger in Italia (l’unico open su fondo veloce), con 6000 spettatori dal vivo, oltre 50.000 visite sul sito web durante il torneo, live streaming e servizi dedicati sui principali media di settore, che dal 2002 prepara i tennisti del ranking ATP alla stagione nord-americana del cemento. È questo il contesto nel quale si colloca la Scuola Tennis del Circolo Francesco Guzzini, intitolata al figlio del fondatore Giannunzio: oltre 1000 allievi negli ultimi vent’anni, 4 campi di allenamento (3 coperti per il periodo invernale), oggi con 110 giovani tra i 5 e i 20 anni di età, tra cui il Campione Italiano Under 11 e azzurro Under 12 Peter Buldorini. Già dal 1980, la scuola tennis nasce con un preciso input “sociale”, per coinvolgere il maggior numero possibile di giovani attraverso quote di iscrizione molto agevolate laddove – è risaputo – i costi per le famiglie sono normalmente piuttosto sostenuti. Questa mission sociale è continuata fino ad oggi, privilegiando sempre l’eccellenza del servizio (all’interno della Club House esiste un’Accademia del Movimento, dove allievi e membri del circolo si avvalgono del supporto di esperti in scienze motorie e di tecnologie avanzate per l’allenamento e la riabilitazione), le qualità degli istruttori e la partecipazione di un elevato numero di allievi, a scapito delle logiche di bilancio.
Questo spirito si declina oggi in una doppia proposta a favore di giovani, famiglia, scuola e territorio, che presenta forti contenuti di innovazione sociale.
La prima parte riguarda un nuovo progetto di altissimo profilo non solo tecnico, ma soprattutto formativo. Il sistema che sarà implementato già dal prossimo inizio dei corsi si basa infatti sul prendersi cura della crescita dei ragazzi sotto l’aspetto fisico, mentale ed etico. Il programma prevede infatti che i genitori, facendone richiesta, possano avere il sostegno degli istruttori condividendo con loro la pagella scolastica dei figli, in modo che attività sportiva e impegno nello studio diventino elementi sinergici nella crescita. Un ulteriore benefit attivato dall’associazione sportiva a tutela degli allievi sarà, sempre su richiesta dei genitori, il “passaporto ematochimico”, un controllo sistematico dei valori del sangue a salvaguardia dello stato di salute e di uno stile di vita da sportivi. Un sistema così strutturato prevede, oltre al coinvolgimento di esperti di scienze motorie, anche la presenza di psicologi e sociologi che accompagnano i genitori nello sviluppo fisico e mentale dei ragazzi. Famiglia e sport diventano in questo modo i protagonisti di un “doppio” vincente nella delicata partita della crescita dei figli.
La seconda partita riguarda un programma di collaborazione con l’IIS (Istituto di Istruzione Superiore) Enrico Mattei di Recanati, per la reciproca promozione e valorizzazione. La prima pietra di questo progetto è stata posata in occasione della visita del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, con la consegna nell’Aula Magna del Comune di Recanati di una maglia del Circolo Tennis su cui campeggiava a titolo simbolico il logo dell’IIS. L’intento del circolo tennis è cavalcare il principio che scuola e sport possono sostenersi a vicenda, facendo sinergia a beneficio dei giovani e dell’ecosistema territoriale.
Con questo progetto, la scuola tennis del Circolo Francesco Guzzini diventa un modello di innovazione nel rapporto tra sport, scuola, famiglia, giovani, imprese e territorio; un modello che ci permette veramente di dire: “Servizio vincente!”.


TAG:

1 commento

ago (Guest) 02-08-2016 21:11

Bella proposta

1

Lascia un commento