Fuori Camila Copertina, WTA

WTA Linz: Camila Giorgi eliminata al secondo turno

14/10/2015 21:01 99 commenti
Camila Giorgi classe 1991, n.33 del mondo
Camila Giorgi classe 1991, n.33 del mondo

Camila Giorgi fuori al secondo turno nel torneo WTA International di Linz ($250,000, hard indoor).

La tennista di Macerata si è arresa a Margarita Gasparyan, classe 1994, n.73 WTA, con il risultato di 63 26 63 dopo 2 ore e 4 minuti di partita.

Primo set: Camila nel secondo gioco, dal 15-40, mancava tre palle break e poi era lei che sul 2 pari, 15-40, riusciva ad annullare ben quattro palle break ed a tenere il servizio.
Sul 3 pari però la tennista di Macerata, dal 30-15, commetteva un gratuito di rovescio, un altro errore di rovescio e poi sul break point l’italiana subiva un passante ravvicinato di diritto della russa che incassava il break.
Sul 3 a 5 l’azzurra, dal 40-30, cedeva tre punti consecutivi e subiva un nuovo break, mandando un rovescio lungo sul set point e con Margarita che in questo modo conquistava la frazione per 6 a 3.

Secondo set: La Giorgi dopo aver annullato una delicata palla break nel quarto gioco, sul 2 pari, 40-15, piazzava il break ai vantaggi, con la russa che sul 40 pari mandava in rete il diritto dopo un buon colpo aggressivo di Camila e poi sulla palla break commetteva un doppio fallo.
Sul 4 a 2 nuovo break per la tennista di Macerata (ai vantaggi), con Margarita che mandava fuori un rovescio sul break point.
Nel gioco successivo l’azzurra teneva a 30 il turno di battuta e con un servizio vincente chiudeva la frazione per 6 a 2.

Terzo set: Camila sotto per 0 a 3, recuperava il break nel quinto gioco (a 30 dallo 0-40), con la russa che mandava il diritto in corridoio dopo un diritto aggressivo dell’azzurra e subiva il controbreak.
Sul 3 a 4 la tennista di Macerata, dal 15 pari subiva tre punti consecutivi, con Margarita che sulla palla break giocava una bellissima accelerazione lungolinea vincente di rovescio e poi nel game successivo non tremava e dal 30-15 metteva a segno due servizi vincenti consecutivi, chiudendo la partita per 6 a 3.

La partita punto per punto

WTA Linz
Margarita Gasparyan
6
2
6
Camila Giorgi [6]
3
6
3
Vincitore: M. GASPARYAN

M. Gasparyan RUS – C. Giorgi ITA
02:03:43
7 Aces 1
7 Double Faults 3
62% 1st Serve % 65%
43/53 (81%) 1st Serve Points Won 37/60 (62%)
11/32 (34%) 2nd Serve Points Won 15/33 (45%)
8/11 (73%) Break Points Saved 6/10 (60%)
13 Service Games Played 13
23/60 (38%) 1st Return Points Won 10/53 (19%)
18/33 (55%) 2nd Return Points Won 21/32 (66%)
4/10 (40%) Break Points Won 3/11 (27%)
13 Return Games Played 13
54/85 (64%) Total Service Points Won 52/93 (56%)
41/93 (44%) Total Return Points Won 31/85 (36%)
95/178 (53%) Total Points Won 83/178 (47%)

73 Ranking 33
21 Age 23
Moscow, Russia Birthplace Macerata, Italy
Moscow, Russia Residence France
6′ (1.83 m) Height 5′ 6″ (1.68 m)
161 lbs. (73 kg) Weight 119 lbs. (54 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
Pro Turned Pro Pro
39/11 Year to Date Win/Loss 25/22
1 Year to Date Titles 1
1 Career Titles 1
$297,005 Career Prize Money $1,696,064


TAG: , , ,

99 commenti. Lasciane uno!

Vince 16-10-2015 18:06

@ antonios (#1472520)

mah, io ti riconosco sempre meno… anche la frase sulla sfiga non è da te.

non è che qualcuno si è impossessato del tuo account?

99
Vince 16-10-2015 18:05

@ tommaso (#1472552)

appunto…in uno su 4 nel 2015,

nonostante che tu abbia scritto che ormai è TDS negli slam (FALSO).

E attualmente non avrebbe nemmeno la classifica per esserlo nel prossimo slam del 2016.

98
tommaso (Guest) 16-10-2015 00:16

Scritto da Vince

Nell’estate 2014, prima dello US Open si parlava di un possibile aggancio alle teste di serie, poi fallito…ora in previsione del primo slam 2016 si parla ancora della stessa cosa, che temo fallirà ancora una volta….

FLASH NEWS: Camila è già stata testa di serie in uno Slam.

97
antonios 15-10-2015 21:27

Scritto da Vince
@ antonios (#1471938)
Vedo che ti sei fatto dei nuovi amici,
io invece con tutta la stima e l’amicizia che ho per te, questa volta ti dico che sono totalmente in disaccordo con quanto hai scritto.
Sia per quanto riguarda Zeman, ma magari questo argomento lo riprenderemo in altra sede, che per quanto riguarda l’atteggiamento dei Giorgi.
Sono loro a dare numeri a destra e a manca da anni, numero 1 del mondo, poi d’Italia…l’anno prossimo suggerisco “n.1 delle Marche”, così magari ce la fanno a centrare almeno un obiettivo dichiarato .
Ed è naturale che davanti a certi annunci aumentino anche le aspettative dei tifosi…se avessero evitato certi proclami, anche l’analisi dei risultati sarebbe diversa.
A me pare evidente ormai che la chiusura a riccio di cui parli, non porti alcun giovamento…i numeri parlano chiaro.
Nell’estate 2014, prima dello US Open si parlava di un possibile aggancio alle teste di serie, poi fallito…ora in previsione del primo slam 2016 si parla ancora della stessa cosa, che temo fallirà ancora una volta….ma il semplice fatto che nel 2016 si parli della stessa cosa di cui si parlava nel 2014, dimostra chiaramente che di progressi in questo anno e mezzo non ce ne sono stati.
E davanti a questi risultati, ritengo inevitabile, che alcuni avanzino delle ipotesi alternative…se invece si vuole vedere una giocatrice a vita in fascia 30-40, e mai più in alto…allora sosteniamo pure la chiusura a riccio dei Giorgi.

Non capisco tutta questa tua irritazione che traspare dalle cose che scrivi.Questo è il tuo punto di vista che rispetto. Non posso risponderti dappertutto. Peraltro scriverti mi sta portando sfiga visto che la Allertova ha fallito un set point, quindi mi fermo. ;)Troverai un mio commento altrove. Stai bene

96
Vince 15-10-2015 16:00

@ antonios (#1471938)

Vedo che ti sei fatto dei nuovi amici, 🙂
io invece con tutta la stima e l’amicizia che ho per te, questa volta ti dico che sono totalmente in disaccordo con quanto hai scritto.

Sia per quanto riguarda Zeman, ma magari questo argomento lo riprenderemo in altra sede, che per quanto riguarda l’atteggiamento dei Giorgi.
Sono loro a dare numeri a destra e a manca da anni, numero 1 del mondo, poi d’Italia…l’anno prossimo suggerisco “n.1 delle Marche”, così magari ce la fanno a centrare almeno un obiettivo dichiarato .

Ed è naturale che davanti a certi annunci aumentino anche le aspettative dei tifosi…se avessero evitato certi proclami, anche l’analisi dei risultati sarebbe diversa.

A me pare evidente ormai che la chiusura a riccio di cui parli, non porti alcun giovamento…i numeri parlano chiaro.
Nell’estate 2014, prima dello US Open si parlava di un possibile aggancio alle teste di serie, poi fallito…ora in previsione del primo slam 2016 si parla ancora della stessa cosa, che temo fallirà ancora una volta….ma il semplice fatto che nel 2016 si parli della stessa cosa di cui si parlava nel 2014, dimostra chiaramente che di progressi in questo anno e mezzo non ce ne sono stati.

E davanti a questi risultati, ritengo inevitabile, che alcuni avanzino delle ipotesi alternative…se invece si vuole vedere una giocatrice a vita in fascia 30-40, e mai più in alto…allora sosteniamo pure la chiusura a riccio dei Giorgi.

95
Vince 15-10-2015 15:44

Scritto da Sergio5912
@ antonios
Poi essendo ambedue partenopei, sono doppiante contento. Benvenuto alle sane discussioni.

toh…che sorpresa

fino a che non parla delle “arrotine” Larsson, Arruabarrena o Cornet, giusto? 🙂

94
Vince 15-10-2015 15:37

@ Cristian (#1471937)

Veramente io non ho fatto proprio nessun paragone, ho semplicemente scritto “buon per lei che la Bencic si è ritirata”…poichè ritengo che in un incontro giocato ad armi pari la svizzera sia favorita,in quanto più forte. E non sarà certo una singola partita, giocata peraltro sull’erba e prima che la Bencic compisse un salto di qualità che l’ha portata (lei si) in top 20, che mi possa convincere del contrario.

Se tu in questo ci vedi “un colpo basso”, me ne farò una ragione…cosa vuoi che ti dica.

E non mi meraviglio affatto che qualcuno mi risponda, perchè gli adulatori acritici fanno esattamente questo…partono in quarta a rispondere senza nemmeno avere capito la cosa a cui stanno rispondendo.

93
Sergio5912 (Guest) 15-10-2015 15:27

@ Sergio5912 (#1472249)

Cavolo quanti errori rileggendo :
1) esserne contento in luogo di essere contento
2) vedere e non vendere
3) doppiamente invece di doppiante

Sarà colpa del correttore o è proprio distrazione ?

92
inoloppez (Guest) 15-10-2015 14:33

@ pazzodicamila (#1472096)

Con queste avversarie Camila ha perso fra il 2014/2015 tutte atlete dopo la 50 posizione
Diyas, Mac Hale, Soler espinosa, Shelby Rogers, Dabrowski, Rodionova
Siniakova, Nara, Strycova, Gasparyan
e ti risparmio quelle dal 30 al 50 posto che sono almeno una ventina.
Contento tu

91
Sergio5912 (Guest) 15-10-2015 14:18

@ antonios
Concordo con chi asserisce di trovarti più sereno, meno prevenuto ed obbiettivo nelle tue analisi riguardanti Camila e Sergio, ed ovviamente non posso che essere contento.
È sempre un piacere ed un arricchimento confrontarsi con chi pensandola diversamente, ma esponendo le proprie tesi con argomentazioni congrue ancorché garbate, ti costringe a vendere le cose da angolazioni che magari tu non avevi considerato. Poi essendo ambedue partenopei, sono doppiante contento. Benvenuto alle sane discussioni.

90
fabio (Guest) 15-10-2015 13:46

La solita bella incompiuta.

89
pierrot (Guest) 15-10-2015 12:52

se vuole fare ulteriori passi in avanti deve separarsi da padre allenatore , esempi di separazione o di cambio allenatore ce ne sono parecchi , vedi la bacsinsky ,perché fino adesso rimane la stessa giocatrice di 5 anni fa ed e vero un allenatore come navarro potrebbe esserle utile nella sua crescita

88
biglebowsky (Guest) 15-10-2015 12:11

Scritto da antonios

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da Tommaso
@ antonios (#1471938)
Buon Dio Antonia, non ti riconosco più. Che ti è successo?

Magari ora mi leggi con più attenzione Nina

Perdonami problema del correttore automatico del telefono, non volevo offendere

Ma guarda che l’avevo capito, ho voluto solo giocare. Cmq ne approfitoo per chiarirti. Io sono convinto che alcune critiche che si ripetono come un mantra sulla Giorgi suano giuste. Tuttavia se ad una persona maggiirenne, sana di mente, che come tutte le sue colleghe a questo livello sacrifica la sua vita al tennis (ok ci sono i vantaggi bla bla bla), chiedi: “Vuoi cambiare giico?” – “No”; “Vuoi cambiare allenatore?” – “mai!”; “risponderesti un po’ più indietro?” – “non ci penso proprio”; “vuoi imparare la palla corta?” – “e a che mi serve visto che io gioco un tennis aggressivo basato sull’anticipo”….e così via, arriva il momento che bisogna accettare questa realtà. La “preda d’atto” è un processo di pensiero importante e si bada sull’accettare la verità dell’altto pur non condividendola. Quindi il paragone con Zeman. Se è un punto fermo è il 433 la dufferenza la fanno i giocatori, nel tennis la qualità dei colpi. Quindi occorre lavorare su quello cioé migliorare il suo tennis rispettandone la filosifia che ci piaccia o no. Per esempio sarebbe utile un confronto di Sergio con gli staff tecnici di giocatrici che afottano un.gioco aggressivo simil Camila. Penso a Lisicki, anche la nuova Muguruza, che si è discostata dalla scuola spagnola, la scuola ceca. Ecco io cercherei fossi in Sergio di guardare a chi è più prossimo in quanto a filosofia di gioco.

anch’io ti ricordavo più “velenoso”, ma con tutti questi nick simili ci si può sbagliare.
azzeccato il paragone zemaniano, non solo per quel che riguarda la tattica, ma anche per la fedeltà ai principi etici dello sport,per la convinzione nelle proprie idee, per l’importanza riservata al sacrificio ed alla preparazione fisica e per molto altro.

p.s.: sui gradoni del boemo ho vomitato e l’ho visto sorridere!

87
pazzodicamila 15-10-2015 11:51

Parole al vento, le nostre. Parole che per fortuna non arrivano al destinatario, per sua stessa ammissione. Forza Camila, sorprendili!

86
inoloppez (Guest) 15-10-2015 11:15

@ Raf (#1472058)

Concordo al 100%

85
Raf (Guest) 15-10-2015 11:15

@ inoloppez (#1472068)

Concordo. Camilla non è cresciuta come avrebbe dovuto perché non allenata allo stesso livello come altre. Pensa pure a come batteva prima facilmente Radwanska e Wozniacki, tenniste molto intelligenti in campo

84
inoloppez (Guest) 15-10-2015 11:05

Le prime volte che mi sono messo a guardare Camila era il 2009 e rimasi colpito (aveva 17 anni) dalla freschezza del suo gioco, la velocità e i suoi errori. Dissi cribio ma questa è la giocatrice che ci potrebbe riempire le giornate con il suo nuovo verbo di come giocare a tennis.
Bene sono passati 6 anni e ha raggiunto RanKing n.31 ma credo che tutto questo tempo se lo avesse dedicato a cercare un coach che gli avrebbe controllato tutta la sua esplosività a questo punto sarebbe Number ONE.
Guardate come la MUGURUZA sia cresciuta ha vinto un torneo zoppa, senza spostamenti orizzontali, cavolo che grande lavoro hanno fatto su di lei; ricordatevi New Haven dove Camila batte Garbine 76 al 3 terzo e andate al Roland Garros di quest’anno dove la spagnola ha ridicolarizzato la nostra (11 giochi di fila).

83
antonios 15-10-2015 10:57

@ antonios (#1472060)

Ovviamente la “presa d’atto” e non la preda…

82
antonios 15-10-2015 10:56

Scritto da tommaso

Scritto da antonios

Scritto da Tommaso
@ antonios (#1471938)
Buon Dio Antonia, non ti riconosco più. Che ti è successo?

Magari ora mi leggi con più attenzione Nina

Perdonami problema del correttore automatico del telefono, non volevo offendere

Ma guarda che l’avevo capito, ho voluto solo giocare. Cmq ne approfitoo per chiarirti. Io sono convinto che alcune critiche che si ripetono come un mantra sulla Giorgi suano giuste. Tuttavia se ad una persona maggiirenne, sana di mente, che come tutte le sue colleghe a questo livello sacrifica la sua vita al tennis (ok ci sono i vantaggi bla bla bla), chiedi: “Vuoi cambiare giico?” – “No”; “Vuoi cambiare allenatore?” – “mai!”; “risponderesti un po’ più indietro?” – “non ci penso proprio”; “vuoi imparare la palla corta?” – “e a che mi serve visto che io gioco un tennis aggressivo basato sull’anticipo”….e così via, arriva il momento che bisogna accettare questa realtà. La “preda d’atto” è un processo di pensiero importante e si bada sull’accettare la verità dell’altto pur non condividendola. Quindi il paragone con Zeman. Se è un punto fermo è il 433 la dufferenza la fanno i giocatori, nel tennis la qualità dei colpi. Quindi occorre lavorare su quello cioé migliorare il suo tennis rispettandone la filosifia che ci piaccia o no. Per esempio sarebbe utile un confronto di Sergio con gli staff tecnici di giocatrici che afottano un.gioco aggressivo simil Camila. Penso a Lisicki, anche la nuova Muguruza, che si è discostata dalla scuola spagnola, la scuola ceca. Ecco io cercherei fossi in Sergio di guardare a chi è più prossimo in quanto a filosofia di gioco.

81
Raf (Guest) 15-10-2015 10:54

Nessuna tennista italiana ha mai avuto la pressione che ha Camilla adesso, anche per colpa delle dichiarazioni di suo padre. Questo influisce tantissimo sulla sua tranquillità in campo. Storicamente tutte le tenniste italiane raggiungono la maturità a circa 27-28 anni, quindi dobbiamo avere pazienza, anche se ci sono enormi dubbi sul tipo di lavoro che il suo team sta effettuando. Nessuno mette in discussione che Schiavone Pennetta e Vinci sono nettamente tecnicamente più complete ma è anche evidente come la capacità di piazzare colpi vincenti della Giorgi abbinata ad una velocità e tempi di reazione eccezionali ti danno sempre la sensazione che negli scambi è sempre più forte delle avversarie di turno. È per questo motivo che molti tifosi sognano imprese grandi. Allo stesso tempo non è semplicissimo modificare un tennis giocato sempre ad alto rischio, penso che i Giorgi non vogliamo rinunciare alla natura aggressiva del gioco ma non si rendono conto o almeno così sembra che devono capire quando prendersi il rischio in più lavorare sulla fase difensiva, che non si può eliminare nel tennis, oltre che laborare sul servizio e sulla risposta che considerando le sue doti di reattività e potenza dovrebbe rappresentare un suo punto di forza e non un problema come è adesso.

80
Poldo49 (Guest) 15-10-2015 10:48

Senza essere distruttivi, bisogna però ammettere che qualcosa non va, soprattutto nella risposta. Credo che un cambio di allenatore possa farle bene. Se non altro sarebbe una sferzata a livello emotivo. Penso però che se il consiglio di cambiare non partirà da suo padre, difficilmente la vedremo con un nuovo allenatore.

79
tommaso (Guest) 15-10-2015 10:37

Scritto da antonios

Scritto da Tommaso
@ antonios (#1471938)
Buon Dio Antonia, non ti riconosco più. Che ti è successo?

Magari ora mi leggi con più attenzione Nina

Perdonami problema del correttore automatico del telefono, non volevo offendere 😉

78
Morotep (Guest) 15-10-2015 10:30

@ Tommaso (#1471972)

Visto che ti fermi alle seconde righe dei post te lo dico subito: ho scritto che va bene anche essere n. 33 non importa. L’importante e’ lo schema generale… migliori? Hai un atteggiamento proattivo nel capire cosa non va nel tuo tennis? Allora problemi non ne vedo.
Sei numero 33 e dici che solo Serena ti puo’ battere e poi perdi con chiunque? Sei un coglione.

Poi, ti aggrappi al discorso sul ranking che e’ la parte meno importante. Il ranking e’ figlio del risultati. I risultati sono figli delle vittorie. Le vittorie sono figlie della capacita’ di esprimere un tennis efficace (attacco o difesa, non importa, ognuno gioca il tennis che puo’) nel numero maggiore delle occasioni possibili.
Ridicolo che vi attacchiate al fatto che ho detto 30-60 piuttosto che 30-40. Come ho scritto non cambia un benemerito cavolo.
Ho dato un’occhiata veloce e ho detto “non sarei cosi’ sicuro che non scendesse sotto la 40esima” ho sbagliato… ma tranquilli, se gioca cosi’ potrebbe succedere a Mosca che dista solo una settimana. E se non succede a Mosca, se l’andazzo e’ questo, succedera’ a inizio 2016.

77
antonios 15-10-2015 10:21

@ Hector (#1471946)

La Cornet non arriverà mai in finale a Hong Kong, anche se oggi dovesse vincere in rimonta…detto da me puoi fidarti 😉

76
antonios 15-10-2015 10:17

Scritto da Tommaso
@ antonios (#1471938)
Buon Dio Antonia, non ti riconosco più. Che ti è successo?

Magari ora mi leggi con più attenzione Nina 😉

75
arnaldo (Guest) 15-10-2015 10:00

Scritto da tommaso
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

se ci paragoniamo tutti noi qui dentro ai professionisti dobbiamo chiudere il forum.improponibile. 😉 😉

74
arnaldo (Guest) 15-10-2015 09:57

perso ??? ah ah ah ah ah ah ah ah ah 😀 😀 😀

73
Tommaso (Guest) 15-10-2015 09:55

@ rovescioinback (#1471975)

Sogna sogna…

72
Yes2.0 15-10-2015 09:46

Scritto da rovescioinback
Per l’ennesima ennesima volta…
NAVARRO POR CAMILA (da fine anno è libero)
Sergio Giorgi “open your mind!!!!”

Ma un allenatore come Navarro, che ha appena vinto un 1000 e uno slam con la sua pupilla, dubito che si prenda una Giorgi, che vanta in carriera appena un ottavo di slam.

71
inoloppez (Guest) 15-10-2015 09:32

Ho visto Camila ieri sera, ma dico io dopo aver visto 20 servizi della russa per niente trascendentali e ai quali hai risposto 10 volte in tribuna e 8 volte in rete cosa speri di raccogliere contro una tennista alla sola decima partita in WTA.
A parte il risultato la russa ha schiantato la nostra con una disarmante semplicità, il punteggio mi sembra fin troppo benevolo per Camila.
E’ vero devo ammettere che ha un solo piano, piano A con il quale presto abbandonerà la Top 50.

70
rovescioinback (Guest) 15-10-2015 08:54

Per l’ennesima ennesima volta…
NAVARRO POR CAMILA (da fine anno è libero)
Sergio Giorgi “open your mind!!!!”

69
Tommaso (Guest) 15-10-2015 08:48

@ Morotep (#1471935)

Non potrà scendere sotto la posizione 40 è solo in caso di catastrofi. Studia il ranking va…

68
christian (Guest) 15-10-2015 08:48

bene continua a sparare colpi fuori dallo stadio….cosi avrà una grande carriera nel baseball…fuoricampo assicurati! :mrgreen:

67
giacomo (Guest) 15-10-2015 08:47

solito film della giorgi

66
Tommaso (Guest) 15-10-2015 08:44

@ antonios (#1471938)

Buon Dio Antonia, non ti riconosco più. Che ti è successo?

65
Luigi44 (Guest) 15-10-2015 08:30

Non ho resistito e mi sono letto tutti i commenti, stamattina… Non seguo più Camila, semplicemente perché non ha un approccio verso il tennis che mi piace, che condivido, ovviamente da giocatore di circolo quale sono stato e sono. La classifica è l’ultima cosa, tutti i ragionamenti su 30-40-60-10 del mondo hanno poco valore secondo me. Il valore lo hanno le partite, i tornei, la capacità di un’atleta di andare avanti nei tabelloni, dopo partite sofferte, di acquisire fiducia man mano che si passano i turni, di imparare dagli errori, di studiare le avversarie e fare strategie, di avere disperata voglia di arrivare… Questo oggi l’ho visto nella Gasparyan, ragazzi, non nella Giorgi. Avevo visto la russa a Baku contro Karin Knapp e mi era piaciuta moltissimo. Karin stava male, non respirava, poi si è ripresa e stava per vincere ma ha prevalso alla fine la russa. Ottima giocatrice, tecnicamente molto gradevole da guardare. Camila è immatura, mio giudizio personale, e resterà immatura anche a 33 anni, intendo tennisticamente parlando perché personalmente non la conosco ma dalle interviste qualcosa posso dedurre. Forse è per questo che Sergio le sta sempre appresso, forse è per questo che non cambia allenatore… Detto questo, concordo cono chi dice: “Ad averne di Giorgi” o comunque di giocatrici di buon livello. Basta non illudersi troppo e sognare un altro titolo Slam.

64
erminio (Guest) 15-10-2015 08:30

Scritto da antonios
Intanto credo che la Gasparyan ha giocato una signora partita e può arrivare in finale, tenendo conto che d’ora in poi non ha avversarie insuperabili. E con una Wozniacki poco convincente non mi meraviglierei se vincesse il suo secondo torneo. Poi trovo ormai noiose le solite critiche alla Giorgi sulle stesse cose: posizione in risposta, mancanza di in piano e di colpi interlocutori, poca attitudine a smorzate e lob, eccessiva aggressività nei colpi che si traduce in perdita di controllo e poi la questione del padre. Sono critiche che ho fatto anch’io molte volte, le condivido tutte, ma si infrangono contro una realtà immodificabile: Camila Giorgi è questa, prendere o lasciare. Giocherà sempre con questa tattica e non cambierà mai allenatore. Facciamocene una ragione anche perché ne ha tutto il diritto.Dopo di che faccio una considerazione: io sono zemaniano convinto al punto che quando l’allora presidente del Napoli lo esonerò dopo un pareggio alla quinta giornata per prendere Mondonico (sic)…smisi di fare il tifo per la mia squadra. Forse anche a Lugano ora il giornalista di turno starà attaccando Zeman sulle solite storie: difesa troppo alta, portiere esposto alle ripartenze avversarie, centrocampo che non fa filtro, tanti gol fatti ma pochi gol presi. Io resto dell’idea che se il boemo avesse allenato Barcellona o Real Madrid avrebbe vinto tutto. Tuttavia alla Lazio con Signori Casiraghi e Nedved ha fatto vedere cose diverse rispetto ad Avellino dove aveva Capparella, Puleo e Sorrentino. A parità di schema 433 la differenza la fa la tecnica, la qualità dei giocatori. Vengo al dunque: il punto non è cambiare il gioco di Camila Giorgi ma piuttosto portarla al massimo livello tecnico coerentemente con quell’assetto di gioco. In questo senso lo staff andrebbe arricchito ma non per stravolgere quanto per potenziare il gioco di Camila. Zeman ha avuto per anni il povero Franco Mancini come allenatore dei portieri, fedele al 433 in quanto ne era stato interprete al Foggia e poi alla Lazio. Finché si proporranno rivoluzioni tecniche i Giorgi si chiuderanno a riccio. Camila e Sergio hanno scelto un certo tipo di tennis: può piacere o no ma è il loro credo. Vanno aiutati a migliorarlo coerentemente con i loro principi.

sono d’accordo su tutto.
Aggiungo che é anche possibile che Camila abbia raggiunto (o quasi) il massimo delle sue potenzialità.
Ed é già un bel risultato!

63
Yes2.0 15-10-2015 08:27

Classe e tecnica contro violenza e cecità. Un meraviglioso scontro di stili.

62
Hector (Guest) 15-10-2015 03:08

Scritto da Morotep

Scritto da tommaso

Scritto da Morotep
@ tommaso (#1471852)
Non so gli altri… il dramma e’ che io la partita l’ho vista e semplicemente non ha fatto altro che confermare i timori che avevo anni fa: e’ una delle tante tenniste che hanno del potenziale ma non lo esprimono navigando tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale.
Ce ne sono tantissime e a oggi Camila ha ulteriormente dimostrato di essere una di queste. Poi e’ ovvio che dal suo punto di vista puo’ anche andar bene cosi’… i suoi soldi li porta a casa, e’ comunque una delle migliori tenniste del mondo e fa un lavoro da privilegiata.
Peccato che i presupposti e i canti di gloria fossero ben altri (tipo che all’inizio dell’anno doveva essere a ridosso delle prime dieci ad esempio, oppure negli anni passati doveva essere una che batteva tutte, la migliore del mondo e dell’universo ecc… ecc…).
E questo da parte di tifosi ma anche da parte degli stessi Giorgi… preciso che da un lato ammiro molto sia Sergio che Camila. Chi mai puo’ dire di aver preso sua figlia e portata nelle prime 40 del mondo?! In se’ per se’ e’ un risultato eccezionale.
Dall’altra parte, almeno se devo basarmi sulle dichiarazioni (perche’ non li conosco personalmente) e sul modo in cui sia Sergio che Camila approcciano il mondo del tennis, danno l’idea di essere un po’ megalomani ed essere convinti (ottusamente) di imporre un loro modo di vedere il tennis che, ripeto, per quelli che erano i presupposti, si sta rivelando fallimentare.
Onestamente il bicchiere lo si puo’ vedere mezzo pieno o mezzo vuoto… se Camila fosse una numero 33 con una propensione positiva a migliorare, a dar credito agli avversari, a capire che deve cambiare certi atteggiamenti, a dimostrare un minimo di maturita’ allora riuscirei a vedere il bicchiere mezzo pieno.
Ma qui abbiamo una 33 che si credeva una numero uno, il cui padre dichiarava (recentemente) che solo Serena la puo’ battere facilmente, che il suo gioco va bene cosi’, che se perde e’ perche’ le mancano 3 chili, che lei gioca solo tornei importanti, che lei non risponde ai giornalisti perche’ fanno domande stupide…. questa e’ una 33 col bicchiere mezzo vuoto. E si vede perche’ le sta prendendo un po’ da tutti e le sta bene a lei e a suo padre. Che si diano una bella ridimensionata un po’ tutti.
E lo dico da sostenitore, perche’ appartengo a coloro che hanno nutrito e tutto sommato nutrono grandi speranze e che nonostante tutto la continuo a seguire. Ma qui purtroppo diciamolo onestamente: navighiamo nella mediocrita’ e questa mediocrita’ e’ in larga parte figlia di idee ed atteggiamenti ignoranti.
Detto questo buon lavoro a Sergio e Camila che sicuramente ci mettono l’anima (questo non si discute) e in bocca al lupo per il futuro.
Quando arrivo’ la prima volta agli ottavi a Wimbledon perdendo contro la Radwanska avevo predetto che non sarebbe poi arrivata molto in alto perche’ la partita contro Agnieszka era stata ridicola da tutti i punti di vista. Cosi’ e’ stato. Io ogni volta che inizio a guardare un match di Camila spero di essere smentito.

Ti fermo subito alla seconda riga: navigare tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale significa essere più o meno attoro alla posizione 45 come media, con picchi alti alla 30 e picchi bassi alla 60. In tutto il 2015 mi pare che Camila non sia mai scesa alla posizione 40.

Io non sarei cosi’ sicuro che lunedi’ non sara’ sotto la posizione n. 40… poi c’e’ Mosca e poi il ragionamento e’ in prospettiva. Se continua cosi’, per me, sara’ una di quelle che si barcamenano in quel limbo. Ad ogni modo se ti fa piacere sostituisci pure “tra la 30esima e la 60esima” con “tra la 30esima e la 40esima” poi leggi il resto e vedrai che non cambia il succo del discorso.

Se Pereira vince Tianjin, Strycova vince Linz battendo in finale Brengle, Cornet arriva in finale a Hong Kong battendo la Gavrilova in semifinale, Garcia passa altri due turni a Hong Kong e Pavlyuchenkova passa un altro turno a Linz, Camila lunedi’ sara’ numero 40.

61
antonios 15-10-2015 00:59

Intanto credo che la Gasparyan ha giocato una signora partita e può arrivare in finale, tenendo conto che d’ora in poi non ha avversarie insuperabili. E con una Wozniacki poco convincente non mi meraviglierei se vincesse il suo secondo torneo. Poi trovo ormai noiose le solite critiche alla Giorgi sulle stesse cose: posizione in risposta, mancanza di in piano e di colpi interlocutori, poca attitudine a smorzate e lob, eccessiva aggressività nei colpi che si traduce in perdita di controllo e poi la questione del padre. Sono critiche che ho fatto anch’io molte volte, le condivido tutte, ma si infrangono contro una realtà immodificabile: Camila Giorgi è questa, prendere o lasciare. Giocherà sempre con questa tattica e non cambierà mai allenatore. Facciamocene una ragione anche perché ne ha tutto il diritto.Dopo di che faccio una considerazione: io sono zemaniano convinto al punto che quando l’allora presidente del Napoli lo esonerò dopo un pareggio alla quinta giornata per prendere Mondonico (sic)…smisi di fare il tifo per la mia squadra. Forse anche a Lugano ora il giornalista di turno starà attaccando Zeman sulle solite storie: difesa troppo alta, portiere esposto alle ripartenze avversarie, centrocampo che non fa filtro, tanti gol fatti ma pochi gol presi. Io resto dell’idea che se il boemo avesse allenato Barcellona o Real Madrid avrebbe vinto tutto. Tuttavia alla Lazio con Signori Casiraghi e Nedved ha fatto vedere cose diverse rispetto ad Avellino dove aveva Capparella, Puleo e Sorrentino. A parità di schema 433 la differenza la fa la tecnica, la qualità dei giocatori. Vengo al dunque: il punto non è cambiare il gioco di Camila Giorgi ma piuttosto portarla al massimo livello tecnico coerentemente con quell’assetto di gioco. In questo senso lo staff andrebbe arricchito ma non per stravolgere quanto per potenziare il gioco di Camila. Zeman ha avuto per anni il povero Franco Mancini come allenatore dei portieri, fedele al 433 in quanto ne era stato interprete al Foggia e poi alla Lazio. Finché si proporranno rivoluzioni tecniche i Giorgi si chiuderanno a riccio. Camila e Sergio hanno scelto un certo tipo di tennis: può piacere o no ma è il loro credo. Vanno aiutati a migliorarlo coerentemente con i loro principi.

60
Cristian (Guest) 15-10-2015 00:59

Scritto da Vince

Scritto da Cristian
ps: se non erro la Bencic aveva perso il primo set e ha preferito ritirarsi (soprattutto per la stanchezza accumulata con Tokyo)
Neanche a dire era 64 52 e poi per un brutto infortunio ha lasciato la strada spianata a Camila.
Tra l’altro le due caro Vince si sono incontrare quest’anno in una finale, e guarda un po , la fortunata Camila l’ha battuta senza ritiri.
O con una Bencic meno stanca davi per certo l’eliminazione dell’italiana? sbagli caro mio, come sempre.
Quindi i fans della Bouchard ogni volta devono dire alla Vinci, “eh ma se Eugenie non si ritirava agli US, chissà magari Roberta non ci arrivava in finale”.
Mah, rimango sempre più perplesso nel leggerti. Giuro.
Ari-Notte.

Io inizierò a preoccuparmi, il giorno in cui non sarai più perplesso.
Il paragone Vinci-Bouchard /Bencic-Giorgi, non sta né in cielo né in terra e lo sai benissimo anche tu, che lo hai fatto.
Poi se invece ti va di credere che siccome ci ha vinto una volta (quando la Bencic era oltre il 30° posto), allora d’ora in avanti ci vincerà sempre, te lo lascio anche credere.
D’altra parte c’è anche tanta gente che ha creduto a Berlusconi, a Renzi, agli alieni e a babbo natale…quindi non mi stupisco più di tanto.

Ma sei tu che inizi a fare paragoni, ” se la Bencic non si fosse ritirata” .. sei tu quello che deve tirare la solita frecciatina per stare apposto, poi ti meravigli se uno ti risponde? assolutamente non dico che la Giorgi ci vincerà sempre con la Belinda, come tu non puoi affermare ” deve ringraziare la svizzera del ritiro” ..dai per sicuro che Camila ne sarebbe uscita sconfitta ?
I ritiri ci sono sempre stati, e per qualsiasi giocatrice. D’altronde è lo sport.
Far passare Camila che deve ringraziare per un match, è decisamente un colpo basso. Mah vabbè, l’antipatia verso la Giorgi la dimostri ormai da tempo, non mi stupisco.

59
Morotep (Guest) 15-10-2015 00:48

E, comunque, ricordo a tutti coloro che credono in un’esplosione tardiva di Camila stile Schiavone/Vinci che Camila ha dichiarato di non vedersi con la racchetta in mano a 30 anni.
Il tempo stringe.

58
Morotep (Guest) 15-10-2015 00:47

Scritto da tommaso

Scritto da Morotep
@ tommaso (#1471852)
Non so gli altri… il dramma e’ che io la partita l’ho vista e semplicemente non ha fatto altro che confermare i timori che avevo anni fa: e’ una delle tante tenniste che hanno del potenziale ma non lo esprimono navigando tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale.
Ce ne sono tantissime e a oggi Camila ha ulteriormente dimostrato di essere una di queste. Poi e’ ovvio che dal suo punto di vista puo’ anche andar bene cosi’… i suoi soldi li porta a casa, e’ comunque una delle migliori tenniste del mondo e fa un lavoro da privilegiata.
Peccato che i presupposti e i canti di gloria fossero ben altri (tipo che all’inizio dell’anno doveva essere a ridosso delle prime dieci ad esempio, oppure negli anni passati doveva essere una che batteva tutte, la migliore del mondo e dell’universo ecc… ecc…).
E questo da parte di tifosi ma anche da parte degli stessi Giorgi… preciso che da un lato ammiro molto sia Sergio che Camila. Chi mai puo’ dire di aver preso sua figlia e portata nelle prime 40 del mondo?! In se’ per se’ e’ un risultato eccezionale.
Dall’altra parte, almeno se devo basarmi sulle dichiarazioni (perche’ non li conosco personalmente) e sul modo in cui sia Sergio che Camila approcciano il mondo del tennis, danno l’idea di essere un po’ megalomani ed essere convinti (ottusamente) di imporre un loro modo di vedere il tennis che, ripeto, per quelli che erano i presupposti, si sta rivelando fallimentare.
Onestamente il bicchiere lo si puo’ vedere mezzo pieno o mezzo vuoto… se Camila fosse una numero 33 con una propensione positiva a migliorare, a dar credito agli avversari, a capire che deve cambiare certi atteggiamenti, a dimostrare un minimo di maturita’ allora riuscirei a vedere il bicchiere mezzo pieno.
Ma qui abbiamo una 33 che si credeva una numero uno, il cui padre dichiarava (recentemente) che solo Serena la puo’ battere facilmente, che il suo gioco va bene cosi’, che se perde e’ perche’ le mancano 3 chili, che lei gioca solo tornei importanti, che lei non risponde ai giornalisti perche’ fanno domande stupide…. questa e’ una 33 col bicchiere mezzo vuoto. E si vede perche’ le sta prendendo un po’ da tutti e le sta bene a lei e a suo padre. Che si diano una bella ridimensionata un po’ tutti.
E lo dico da sostenitore, perche’ appartengo a coloro che hanno nutrito e tutto sommato nutrono grandi speranze e che nonostante tutto la continuo a seguire. Ma qui purtroppo diciamolo onestamente: navighiamo nella mediocrita’ e questa mediocrita’ e’ in larga parte figlia di idee ed atteggiamenti ignoranti.
Detto questo buon lavoro a Sergio e Camila che sicuramente ci mettono l’anima (questo non si discute) e in bocca al lupo per il futuro.
Quando arrivo’ la prima volta agli ottavi a Wimbledon perdendo contro la Radwanska avevo predetto che non sarebbe poi arrivata molto in alto perche’ la partita contro Agnieszka era stata ridicola da tutti i punti di vista. Cosi’ e’ stato. Io ogni volta che inizio a guardare un match di Camila spero di essere smentito.

Ti fermo subito alla seconda riga: navigare tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale significa essere più o meno attoro alla posizione 45 come media, con picchi alti alla 30 e picchi bassi alla 60. In tutto il 2015 mi pare che Camila non sia mai scesa alla posizione 40.

Io non sarei cosi’ sicuro che lunedi’ non sara’ sotto la posizione n. 40… poi c’e’ Mosca e poi il ragionamento e’ in prospettiva. Se continua cosi’, per me, sara’ una di quelle che si barcamenano in quel limbo. Ad ogni modo se ti fa piacere sostituisci pure “tra la 30esima e la 60esima” con “tra la 30esima e la 40esima” poi leggi il resto e vedrai che non cambia il succo del discorso.

57
stealth 15-10-2015 00:41

Scritto da giulio88
16 uscite tra primo e secondo turno, solo in 2 tornei ha vinto più di 2 partite consecutive, ma se questa stagione non è fallimentare come la si può definire?

Piu’ che sufficiente xche’ cmq in un paio di International che sono
i tornei adatti al suo livello tecnico e’ riuscita a fare una
finale e a vincerne uno…gli altri tornei purtroppo non sono e
non saranno MAI alla sua portata x la presenza di troppe tenniste
che le sono una o due spanne sopra…questa e’la realta’ che e’
venuta fuori molto chiaramente quest’anno e che era stata mascherata
nel 2014 dalle “FUORVIANTI” vittorie sulla Sharapova,Vika e la Woz.

Nel 2016 quindi c’e’ da sperare in un ravvedimento nella programmazione con l’inserimento di + International e
l’eliminazione di qualche premier…io eliminerei i premier
di febbraio in medio oriente,uno tra Toronto e Cincinnati e
sicuramente Tokyo e Wuhan…se quest’anno ina Asia avesse
giocato il Tokyo international,Seoul e Tashkent adesso starebbe
tranquillamente dentro le 32!!!

56
Fighter 90 15-10-2015 00:24

Scritto da Angelo
Le nostre tenniste attuali hanno ottenuto dei risultati importanti in questi ultimi anni: vedi Schiavone, Errani, Pennetta e Vinci.
Si, va bene, i risultati parlano chiaro; ma all’età di Camila queste tenniste hanno fatto meglio della Giorgi?
A me non sembra, anche se devo ammettere che seguo da poco il tennis e non sono molto documentato.
Però, dai… non continuiamo sempre a criticare questa ragazza dicendo che non si migliora, non ha la testa, gioca sempre alla stessa maniera…ecc.
Aspettiamo ancora qualche anno, e sono sicuro che Camila otterrà dei risultati importanti, senza magari aspettare che lei abbia 33 anni come la Pennetta o la Vinci.

Tralasciando i risultati che già all’età di Camila erano migliori, parlo di Pennetta e Schiavone, ma il problema principale è che la Giorgi basa il suo tennis su grandi qualità atletiche ma con una base tecnica non eccezionale, quando non è a posto atleticamente il suo tennis crolla e dopo i 30 anni sarà molto difficile mantenere questa esplosivita’, reattivita’ e velocità di piedi. Il suo tennis è dispendioso anche per questo gioca poco durante l’anno, deve avere una condizione atletica accettabile per poter competere a buoni livelli. Tutt’altra storia sono Flavia, Francesca, Roberta che hanno un tennis qualitativamente superiore, ricco di variazioni e colpi tecnicamente di altissimo livello, il loro gioco non si basa sull’atletismo, certo devono essere preparate atleticamente, ma con le loro qualità tecniche possono sopperire a periodi di appannamento atletico, non a caso hanno ottenuto grandi risultati anche dopo i 30 anni, ma prima erano già tenniste di altissimo livello.

55
Vince 15-10-2015 00:11

Scritto da Cristian
ps: se non erro la Bencic aveva perso il primo set e ha preferito ritirarsi (soprattutto per la stanchezza accumulata con Tokyo)
Neanche a dire era 64 52 e poi per un brutto infortunio ha lasciato la strada spianata a Camila.
Tra l’altro le due caro Vince si sono incontrare quest’anno in una finale, e guarda un po , la fortunata Camila l’ha battuta senza ritiri.
O con una Bencic meno stanca davi per certo l’eliminazione dell’italiana? sbagli caro mio, come sempre.
Quindi i fans della Bouchard ogni volta devono dire alla Vinci, “eh ma se Eugenie non si ritirava agli US, chissà magari Roberta non ci arrivava in finale”.
Mah, rimango sempre più perplesso nel leggerti. Giuro.
Ari-Notte.

Io inizierò a preoccuparmi, il giorno in cui non sarai più perplesso.

Il paragone Vinci-Bouchard /Bencic-Giorgi, non sta né in cielo né in terra e lo sai benissimo anche tu, che lo hai fatto.

Poi se invece ti va di credere che siccome ci ha vinto una volta (quando la Bencic era oltre il 30° posto), allora d’ora in avanti ci vincerà sempre, te lo lascio anche credere.
D’altra parte c’è anche tanta gente che ha creduto a Berlusconi, a Renzi, agli alieni e a babbo natale…quindi non mi stupisco più di tanto.

54
Cristian (Guest) 14-10-2015 23:54

ps: se non erro la Bencic aveva perso il primo set e ha preferito ritirarsi (soprattutto per la stanchezza accumulata con Tokyo)
Neanche a dire era 64 52 e poi per un brutto infortunio ha lasciato la strada spianata a Camila.
Tra l’altro le due caro Vince si sono incontrare quest’anno in una finale, e guarda un po , la fortunata Camila l’ha battuta senza ritiri.
O con una Bencic meno stanca davi per certo l’eliminazione dell’italiana? sbagli caro mio, come sempre.
Quindi i fans della Bouchard ogni volta devono dire alla Vinci, “eh ma se Eugenie non si ritirava agli US, chissà magari Roberta non ci arrivava in finale”.
Mah, rimango sempre più perplesso nel leggerti. Giuro.
Ari-Notte.

53
Luca_nl 14-10-2015 23:53

Scritto da Angelo
Le nostre tenniste attuali hanno ottenuto dei risultati importanti in questi ultimi anni: vedi Schiavone, Errani, Pennetta e Vinci.
Si, va bene, i risultati parlano chiaro; ma all’età di Camila queste tenniste hanno fatto meglio della Giorgi?
A me non sembra, anche se devo ammettere che seguo da poco il tennis e non sono molto documentato.
Però, dai… non continuiamo sempre a criticare questa ragazza dicendo che non si migliora, non ha la testa, gioca sempre alla stessa maniera…ecc.
Aspettiamo ancora qualche anno, e sono sicuro che Camila otterrà dei risultati importanti, senza magari aspettare che lei abbia 33 anni come la Pennetta o la Vinci.

Ma che stai a ciarlare?
Aspettare 33 anni? ma per cosa?
Ma ti rendi conto di ciò che hai scritto? Che oltre che essere fastidioso contiene falsità nascoste.
Alla sua età Flavia aveva già tre titoli WTA in Bacheca, più una Finale a New York, US OPEN 2005 di doppio (anche il doppio è tennis), oltre ad essere n.23 del mondo da almeno 6 mesi, oltre a N.7 Titoli ITF singolare ed altri 9 ITF doppio, ma che stai a scrivere 🙄

Vinci alla età di Camila non era top player ma comunque era n.37 del mondo da circa un anno, Camila al momento è arrivata al n.30 e tra le due posizioni non mi sembra ci sia grande differenza, sempre facendo il confronto a pari età con Roberta, sino ai 20 anni e 6 mesi Camila è stata sempre ad inseguire Roberta.

Prima documentati, o altrimenti parla soltanto di speranze, senza fare allusioni meschine su chi ha scritto la storia del tennis italiano, cita i numeri della tua beniamina e lascia in santa pace le altre, anche perchè se le citi, ti esponi a magre figure.

52
Vince 14-10-2015 23:47

Scritto da Angelo
Le nostre tenniste attuali hanno ottenuto dei risultati importanti in questi ultimi anni: vedi Schiavone, Errani, Pennetta e Vinci.
Si, va bene, i risultati parlano chiaro; ma all’età di Camila queste tenniste hanno fatto meglio della Giorgi?
A me non sembra, anche se devo ammettere che seguo da poco il tennis e non sono molto documentato.

da Wikipedia:
“Il 2005 è sicuramente una delle sue migliori annate: vince i tornei di singolo di Acapulco e Bogotá. In coppia con Elena Dementieva, si aggiudica il torneo di doppio a Los Angeles e, sempre in coppia con la russa, arriva in finale all’US Open. L’8 agosto raggiunge il 23º posto nella classifica mondiale di singolo, mentre in quella di doppio il 22º il 14 novembre.”

Sembrerebbe che nel 2005, Flavia Pennetta abbia compiuto 23 anni…cosi almeno mi dicono, dalla regia.

51
Pazzodicamila (Guest) 14-10-2015 23:46

Scritto da Fan
La ragazzina russa, che avevo visto giocare una volta forse all’AO e già allora mi era piaciuta, oggi ha giocato meglio di Camila. Molto semplice e poi vedrete che della russa se continua così ( Dio benedica il rovescio ad una mano) se ne sentirà parlare per tanti anni a venire.

Vero. Oggi la Giorgi non ha giocato bene, ma va dato atto a questa ragazza (che ammetto non avevo mai visto giocare) di aver giocato un bel match. A mio parere sono altre le sconfitte su cui recriminare quest’ anno ( a partire dalla Bacsinszky) ma questa di oggi proprio no. Non l’ ha persa Camila. L’ ha vinta l’ altra.

50
tommaso (Guest) 14-10-2015 23:35

Scritto da Gaz

Per rispondere a chi diceva che una scarsa tennisticamente non arriverebbe cosi in alto devo ripetermi dicendo che la Giorgi compensa questi limiti con una esplosivita,una fisicita e una reattivita sopra la media, altrimenti sarebbe una giocatrice molto modesta.

Sì ma l’essere esplosiva, con una fisicità e una reattività sopra la media non è mica un regalo del Cielo. Ha lavorato e tanto sul fisico, meno magari sul back di rovescio. Non è un videogioco, ognuna ha le sue caratteristiche. Se si smettesse di dare per scontato quello che fa vedere camila in campo chiedendo sempre di più di più di più di più…

49
tommaso (Guest) 14-10-2015 23:33

Scritto da Morotep
@ tommaso (#1471852)
Non so gli altri… il dramma e’ che io la partita l’ho vista e semplicemente non ha fatto altro che confermare i timori che avevo anni fa: e’ una delle tante tenniste che hanno del potenziale ma non lo esprimono navigando tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale.
Ce ne sono tantissime e a oggi Camila ha ulteriormente dimostrato di essere una di queste. Poi e’ ovvio che dal suo punto di vista puo’ anche andar bene cosi’… i suoi soldi li porta a casa, e’ comunque una delle migliori tenniste del mondo e fa un lavoro da privilegiata.
Peccato che i presupposti e i canti di gloria fossero ben altri (tipo che all’inizio dell’anno doveva essere a ridosso delle prime dieci ad esempio, oppure negli anni passati doveva essere una che batteva tutte, la migliore del mondo e dell’universo ecc… ecc…).
E questo da parte di tifosi ma anche da parte degli stessi Giorgi… preciso che da un lato ammiro molto sia Sergio che Camila. Chi mai puo’ dire di aver preso sua figlia e portata nelle prime 40 del mondo?! In se’ per se’ e’ un risultato eccezionale.
Dall’altra parte, almeno se devo basarmi sulle dichiarazioni (perche’ non li conosco personalmente) e sul modo in cui sia Sergio che Camila approcciano il mondo del tennis, danno l’idea di essere un po’ megalomani ed essere convinti (ottusamente) di imporre un loro modo di vedere il tennis che, ripeto, per quelli che erano i presupposti, si sta rivelando fallimentare.
Onestamente il bicchiere lo si puo’ vedere mezzo pieno o mezzo vuoto… se Camila fosse una numero 33 con una propensione positiva a migliorare, a dar credito agli avversari, a capire che deve cambiare certi atteggiamenti, a dimostrare un minimo di maturita’ allora riuscirei a vedere il bicchiere mezzo pieno.
Ma qui abbiamo una 33 che si credeva una numero uno, il cui padre dichiarava (recentemente) che solo Serena la puo’ battere facilmente, che il suo gioco va bene cosi’, che se perde e’ perche’ le mancano 3 chili, che lei gioca solo tornei importanti, che lei non risponde ai giornalisti perche’ fanno domande stupide…. questa e’ una 33 col bicchiere mezzo vuoto. E si vede perche’ le sta prendendo un po’ da tutti e le sta bene a lei e a suo padre. Che si diano una bella ridimensionata un po’ tutti.
E lo dico da sostenitore, perche’ appartengo a coloro che hanno nutrito e tutto sommato nutrono grandi speranze e che nonostante tutto la continuo a seguire. Ma qui purtroppo diciamolo onestamente: navighiamo nella mediocrita’ e questa mediocrita’ e’ in larga parte figlia di idee ed atteggiamenti ignoranti.
Detto questo buon lavoro a Sergio e Camila che sicuramente ci mettono l’anima (questo non si discute) e in bocca al lupo per il futuro.
Quando arrivo’ la prima volta agli ottavi a Wimbledon perdendo contro la Radwanska avevo predetto che non sarebbe poi arrivata molto in alto perche’ la partita contro Agnieszka era stata ridicola da tutti i punti di vista. Cosi’ e’ stato. Io ogni volta che inizio a guardare un match di Camila spero di essere smentito.

Ti fermo subito alla seconda riga: navigare tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale significa essere più o meno attoro alla posizione 45 come media, con picchi alti alla 30 e picchi bassi alla 60. In tutto il 2015 mi pare che Camila non sia mai scesa alla posizione 40.

48
tommaso (Guest) 14-10-2015 23:31

Scritto da stealth
Ma vedere gli altri 180° del gioco di C.G. vi e’ cosi’ difficile
da capire ?!?!…non guardate solo gli INDUBBI bei colpi che spesso mette a segno durante i suoi match…guardate anche l’altra sfera
del suo gioco che e’ fatta di LACUNE ABNORMI a cominciare da una
fase difensiva INESISTENTE!!!
Non esiste un’atleta alta 168 cm che non abbia un minimo di difesa…
ecco xche’ e’ costretta a giocare sempre all’attacco…e purtroppo
proprio la sua altezza invece non si addice al gioco di rischio totale che pratica in ogni suo match xche’ e’ proprio una questione di leggi della FISICA che fa si che dalla sua altezza e’ impossibile
non fare CATERVE di errori giocando PIATTO come fa sempre lei.

Scusa ma a te cosa te ne frega di seguire e parlare e sprecare tempo dietro ad una che ha LACUNE ABNORMI?

47
Fabblack 14-10-2015 23:13

@ Gaz (#1471902)

L’anno scorso giocava ancora le qualificazioni in qualche torneo, quindi qualche vittoria pesava meno.
Le sconfitte sono ancora 21, dopo Mosca potranno essere 22.

46
occre (Guest) 14-10-2015 23:08

Scritto da paciolli
nel terzo set Camila tratteneva troppo i colpi. non vorrei abbia avuto qualche piccolo risentimento fisico. si conferma sui livelli raggiunti l’anno scorso e obiettivamente non va poi così male visto che è di poco fuori dalle top 30. i margini di miglioramento sono ancora parecchi in tutti i settori del gioco. il meglio della sua carriera deve ancora venire e perciò evitiamo di recitare il de profundis fuori luogo,

Continuo a pensare che il miglioramento più grande che deve fare è nella sua testa. Può migliorare quanto vuole nei colpi, ma se non impara a gestire le partite, il prossimo anno sarà la fotocopia di questo. Alti e bassi a go go, qualche exploit condito da prestazioni orripilanti in relazione al suo talento.

45
moreno (Guest) 14-10-2015 23:04

@ stealth (#1471874)

44
Gaz (Guest) 14-10-2015 22:53

Anche il 2015 tennistico sta per giungere al termine con un rendimento peggiorato rispetto al 2014
26 vittorie 22 scomfitte 0,542
28 vittorie 20 sconfitte 0.583
Vi erano molte aspettative quest anno dopo che nell anno precedente giocando un numero buono di partite era giunta fino alla top 30,si parlava addirittura di consacrazione o top 10
Almeno arriva la prima vittoria wta in un international,ma di fronte a quanto detto sopra rimane pur sempre un SCONSOLANTE CONSOLAZIONE
L ANNO DELLA CONSACRAZIONE

Per rispondere a chi diceva che una scarsa tennisticamente non arriverebbe cosi in alto devo ripetermi dicendo che la Giorgi compensa questi limiti con una esplosivita,una fisicita e una reattivita sopra la media, altrimenti sarebbe una giocatrice molto modesta.

Su questa tastiera non mi funziona l apostrofo.

43
Fabblack 14-10-2015 22:47

@ giulio88 (#1471891)

Se ragioni in questi termini, si potrebbe fare il paragone con l’OTTIMA stagione della Vinci: se non si considerassero i 1300 punti di UN SOLO TORNEO, scalerebbe dietro Camila… e zero titoli!
Che ragionamenti sono?

42
radar 14-10-2015 22:43

La Gasparyan era a 18 W e 2 L quest’anno indoor, dopo stasera 19/2.
Qualcosa vorrà pur dire..

41
Fan (Guest) 14-10-2015 22:38

La ragazzina russa, che avevo visto giocare una volta forse all’AO e già allora mi era piaciuta, oggi ha giocato meglio di Camila. Molto semplice e poi vedrete che della russa se continua così ( Dio benedica il rovescio ad una mano) se ne sentirà parlare per tanti anni a venire.

40
Raf (Guest) 14-10-2015 22:37

Ha bisogno di sviluppare la fase difensiva al momento inesistente
Deve migliorare la battuta per essere più solida in questo fondamentale e ne ha la possibilità
Deve migliorare sotto rete usando meno gli schiaffi al volo avendo dimostrato di avere le qualità per poterlo fare
Deve migliorare nella risposta al servizio delle avversarie concedendo troppi gratuiti che pesano nell’economia delle partite.
La questione è, ma il signor Sergio si rende conto di questi aspetti e sta lavorando su questo?
Se si allora noi tutti dobbiamo avere pazienza ricordando che alla sua età anche le nostre magnifiche 4 non avevano ancora ottenuto niente di importante.

C’è molta pressione su Camilla grazie anche alle sue enormi potenzialità per questi avrebbe bisogno anche di un sostegno psicologico come fanno ormai molti tennisti e tenniste. Camilla sembra sempre molto tesa. Non è tranquilla e non sembra divertirsi
Sarebbe bello avere un pò di risposte da papà Sergio per capire in che direzione stanno lavorando perchè a parte tutte le critiche i Giorgi mi sembrano gente seria

39
ghisallo (Guest) 14-10-2015 22:35

@ giulio88 (#1471891)

Veramente? E come fa a essere 30 nel mondo. Che vergogna, non so se la classifica o lei…

38
ghisallo (Guest) 14-10-2015 22:34

@ magilla (#1471870)

Ma quali attese. Può stare tranquillissima che con suo padre coach non combinerà niente di più.

37
viktor (Guest) 14-10-2015 22:28

@ Hector (#1471872)

sono pronto a scommettere altrettanto esimio Hector.
in realtà lo sto già facendo di scommettere sulla Giorgi
e con ottimi risultati.

36
Vince 14-10-2015 22:27

Buon per lei che la Bencic si è ritirata l’altra settimana…altrimenti sarebbe sotto i 1300…così almeno riesce a mascherare il peggioramento in termini di punti rispetto all’anno scorso…e qualche pesciolone può continuare ad abboccare.

35
giulio88 (Guest) 14-10-2015 22:24

16 uscite tra primo e secondo turno, solo in 2 tornei ha vinto più di 2 partite consecutive, ma se questa stagione non è fallimentare come la si può definire?

34
Angelo (Guest) 14-10-2015 22:24

Le nostre tenniste attuali hanno ottenuto dei risultati importanti in questi ultimi anni: vedi Schiavone, Errani, Pennetta e Vinci.
Si, va bene, i risultati parlano chiaro; ma all’età di Camila queste tenniste hanno fatto meglio della Giorgi?
A me non sembra, anche se devo ammettere che seguo da poco il tennis e non sono molto documentato.
Però, dai… non continuiamo sempre a criticare questa ragazza dicendo che non si migliora, non ha la testa, gioca sempre alla stessa maniera…ecc.
Aspettiamo ancora qualche anno, e sono sicuro che Camila otterrà dei risultati importanti, senza magari aspettare che lei abbia 33 anni come la Pennetta o la Vinci.

33
viktor (Guest) 14-10-2015 22:21

@ Fabblack (in @ tommaso (#1471852)

@ tommaso (#1471852)

peccato che il match l’ho visto.
le mie critiche sono sicuramente più fondate di una incomprensibile difesa ad oltranza; va tutto bene solo che non è diventata la n. 1
italiana (obiettivo che non le ho dato io) e ormai da un anno veleggia in quella posizione della classifica.
comunque contento tu e contenti lei e Sergio va bene così.

32
Morotep (Guest) 14-10-2015 22:21

@ tommaso (#1471852)

Non so gli altri… il dramma e’ che io la partita l’ho vista e semplicemente non ha fatto altro che confermare i timori che avevo anni fa: e’ una delle tante tenniste che hanno del potenziale ma non lo esprimono navigando tra la 30esima e la 60esima posizione mondiale.
Ce ne sono tantissime e a oggi Camila ha ulteriormente dimostrato di essere una di queste. Poi e’ ovvio che dal suo punto di vista puo’ anche andar bene cosi’… i suoi soldi li porta a casa, e’ comunque una delle migliori tenniste del mondo e fa un lavoro da privilegiata.
Peccato che i presupposti e i canti di gloria fossero ben altri (tipo che all’inizio dell’anno doveva essere a ridosso delle prime dieci ad esempio, oppure negli anni passati doveva essere una che batteva tutte, la migliore del mondo e dell’universo ecc… ecc…).
E questo da parte di tifosi ma anche da parte degli stessi Giorgi… preciso che da un lato ammiro molto sia Sergio che Camila. Chi mai puo’ dire di aver preso sua figlia e portata nelle prime 40 del mondo?! In se’ per se’ e’ un risultato eccezionale.
Dall’altra parte, almeno se devo basarmi sulle dichiarazioni (perche’ non li conosco personalmente) e sul modo in cui sia Sergio che Camila approcciano il mondo del tennis, danno l’idea di essere un po’ megalomani ed essere convinti (ottusamente) di imporre un loro modo di vedere il tennis che, ripeto, per quelli che erano i presupposti, si sta rivelando fallimentare.
Onestamente il bicchiere lo si puo’ vedere mezzo pieno o mezzo vuoto… se Camila fosse una numero 33 con una propensione positiva a migliorare, a dar credito agli avversari, a capire che deve cambiare certi atteggiamenti, a dimostrare un minimo di maturita’ allora riuscirei a vedere il bicchiere mezzo pieno.
Ma qui abbiamo una 33 che si credeva una numero uno, il cui padre dichiarava (recentemente) che solo Serena la puo’ battere facilmente, che il suo gioco va bene cosi’, che se perde e’ perche’ le mancano 3 chili, che lei gioca solo tornei importanti, che lei non risponde ai giornalisti perche’ fanno domande stupide…. questa e’ una 33 col bicchiere mezzo vuoto. E si vede perche’ le sta prendendo un po’ da tutti e le sta bene a lei e a suo padre. Che si diano una bella ridimensionata un po’ tutti.
E lo dico da sostenitore, perche’ appartengo a coloro che hanno nutrito e tutto sommato nutrono grandi speranze e che nonostante tutto la continuo a seguire. Ma qui purtroppo diciamolo onestamente: navighiamo nella mediocrita’ e questa mediocrita’ e’ in larga parte figlia di idee ed atteggiamenti ignoranti.
Detto questo buon lavoro a Sergio e Camila che sicuramente ci mettono l’anima (questo non si discute) e in bocca al lupo per il futuro.
Quando arrivo’ la prima volta agli ottavi a Wimbledon perdendo contro la Radwanska avevo predetto che non sarebbe poi arrivata molto in alto perche’ la partita contro Agnieszka era stata ridicola da tutti i punti di vista. Cosi’ e’ stato. Io ogni volta che inizio a guardare un match di Camila spero di essere smentito.

31
viktor (Guest) 14-10-2015 22:11

@ Hector (#1471861)

sono rilassatissimo

30
sarita 14-10-2015 22:09

Continua così che si intravedono miglioramenti

29
geppy (Guest) 14-10-2015 22:07

Io sono convinto che Camila abbia fatto una buona stagione, confermandosi tra le prime 30-40 al mondo. Il problema è forse di chi ad inizio 2015 pronosticava la top 10 e il Master.

28
leopoldoeugenio (Guest) 14-10-2015 22:07

Gasparyan gioca un ottimo tennis e anche lei,quest’anno ha vinto il suo primo torneo Wta.Personalmente non guardo al ranking ma al gioco,e quello espresso dalla russa è molto bello.La vedremo presto in posizione assai più elevata dell’attuale così saranno contenti quelli che guardano la classifica e non il gioco.

27
paciolli (Guest) 14-10-2015 21:55

nel terzo set Camila tratteneva troppo i colpi. non vorrei abbia avuto qualche piccolo risentimento fisico. si conferma sui livelli raggiunti l’anno scorso e obiettivamente non va poi così male visto che è di poco fuori dalle top 30. i margini di miglioramento sono ancora parecchi in tutti i settori del gioco. il meglio della sua carriera deve ancora venire e perciò evitiamo di recitare il de profundis fuori luogo,

26
Sergio5912 (Guest) 14-10-2015 21:48

@ pallabreak

E vuoi mettere la soddisfazione che ne ricavi quando poi da adulti, li guardi con orgoglio e ti rendi conto d’aver fatto un buon lavoro ?
Con ciò voglio dire, restando al paragone che hai fatto ( quello dei figli da educare ), lasciamo il tempo a Camila e Sergio di lavorare. Camila crescerà e migliorerà, dove potrà arrivare, oggi non possiamo ipotizzarlo. Io ho una sola certezza, comunque vada, ovunque arrivi, io non smetterò mai di tifare per Lei e di crederci.
Camila for ever !

25
stealth 14-10-2015 21:47

Ma vedere gli altri 180° del gioco di C.G. vi e’ cosi’ difficile
da capire ?!?!…non guardate solo gli INDUBBI bei colpi che spesso mette a segno durante i suoi match…guardate anche l’altra sfera
del suo gioco che e’ fatta di LACUNE ABNORMI a cominciare da una
fase difensiva INESISTENTE!!!

Non esiste un’atleta alta 168 cm che non abbia un minimo di difesa…
ecco xche’ e’ costretta a giocare sempre all’attacco…e purtroppo
proprio la sua altezza invece non si addice al gioco di rischio totale che pratica in ogni suo match xche’ e’ proprio una questione di leggi della FISICA che fa si che dalla sua altezza e’ impossibile
non fare CATERVE di errori giocando PIATTO come fa sempre lei.

24
Luciano.N94 14-10-2015 21:42

Scritto da Luciano.N94

Scritto da tommaso

Scritto da Net
Camila e Sergio dovranno analizzare per bene questa stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

Primo torneo vinto, best ranking, 600.000 dollari in premi.
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

Tommaso,effettivamente Net ha ragione,tutti ci saremmo aspettati che Camila fosse top10 e che giocasse il master di Singapore.Non è stata una stagione pessima grazie al titolo in Olanda.Comunque deve capire che deve aggiungere delle variazioni al suo gioco come tutte le altre giocatrici,non è che un beack lo deve giocare 5 volte in un anno come fa lei.

23
Hector (Guest) 14-10-2015 21:41

Scritto da Fabblack
@ viktor (#1471833)
Continuerà a scendere è una…., visto che è nella zona 30-40 (attualmente 33) da 15 mesi.
E poi secondo me oggi non ha perso o la va o la spacca.
Anzi, si è trattenuta fin troppo: nessuno si è accorto dell’assenza dei doppi falli: freno tirato, secondo me.
E poi colpi fin troppo corti, per le sue abitudini.

L’ esimio Viktor ha indubitabilmente ragione. Entro il ventiduesimo secolo e’ certo che Camila continuera’ a scendere.

22
magilla 14-10-2015 21:37

io sono un criticone della giorgi….pero’ definire la sua stagione negativa è esagerato…cmq si è migliorata!….forse il problema sono le attese che c’erano in lei e i suoi fans che l’hanno vista per quello che non sarà’ mai.
secondo me se non riesce a trovare nuovi moduli di giochi rimarrà’ a questi livelli che cmq ben vengano!!!!….ce ne fossero !

21
Net (Guest) 14-10-2015 21:36

Scritto da tommaso

Scritto da Net
Camila e Sergio dovranno analizzare per bene questa stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

Primo torneo vinto, best ranking, 600.000 dollari in premi.
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

Si, assolutamente.Vuoi la lista delle sconosciute che hanno vinto uno o piu’ tornei?Dobbiamo paragonare Camila a queste?Se si abbiamo sbagliato cavallo.Se vogliono galleggiare solo per fare cassa senza ambizioni va bene. Ma allora non spelliamoci le mani per poi rimetterle in tasca dicendo che non ci interessa arrivare al top. Diciamo che il top e’ questo di oggi e siamo tutti d’accordo.La difesa ad oltranza e’ fuori luogo.

20
Luciano.N94 14-10-2015 21:36

Scritto da tommaso

Scritto da Net
Camila e Sergio dovranno analizzare per bene qesta stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

Primo torneo vinto, best ranking, 600.000 dollari in premi.
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

Tommaso,effettivamente Net ha ragione,tutti ci saremmo aspettati che Camila fosse top10 e che giocasse il master di Singapore.Non è stata una stagione pessima grazie al titolo in Olanda.Comunque deve capire che deve aggiungere delle variazioni al suo gioco come tutte le altre giocatrici,non è che un beack lo deve giocare 5 volte in un anno come fa lei.

19
sergio (Guest) 14-10-2015 21:32

@ Vinny68 (#1471847)

Scusa ma perchè ti stressi? Devi convincerti che é una giocatrice che fará sempre cosí e che col passare del tempo perderá sempre più partite perché le avversarie hanno trovato le contromisure. O credi davvero che cambia allenatore e diventa un’altra giocatrice? Non ha la testa e mi sembra anche un pó inadatta a capire come si gestisce una partita.

18
Luciano.N94 14-10-2015 21:32

Scritto da tommaso

Scritto da Net
Camila e Sergio dovranno analizzare per bene questa stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

Primo torneo vinto, best ranking, 600.000 dollari in premi.
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

Tommaso,effettivamente Net ha ragione,tutti ci saremmo aspettati che Camila fosse top10 e che giocasse il master A.Non è stata una stagione pessima grazie al titolo in Olanda.Comunque deve capire che deve aggiungere delle variazioni al suo gioco come tutte le altre giocatrici.

17
Hector (Guest) 14-10-2015 21:32

Scritto da viktor
ma che sorpresa!
ennesima occasione buttata; con un tabellone molto invitante
oggi perde dalla n. 73 al mondo.
ribadisco il mio concetto: senza cambio di gestione
ha già dato il massimo e continuerà a scendere.
un vero peccato!

Rilassati, in un torneo come questo 31 tenniste su 32 buttano un’occasione, in un grande slam 127 su 128.

16
tommaso (Guest) 14-10-2015 21:22

Scritto da Fabblack
@ viktor (#1471833)
Continuerà a scendere è una…., visto che è nella zona 30-40 (attualmente 33) da 15 mesi.
E poi secondo me oggi non ha perso o la va o la spacca.
Anzi, si è trattenuta fin troppo: nessuno si è accorto dell’assenza dei doppi falli: freno tirato, secondo me.
E poi colpi fin troppo corti, per le sue abitudini.

Condivido tutto. Qua ormai la gente scrive senza neanche vedere i match. Basta pescare dal mucchio un “piano b”, un “cambia allenatore”, un “non sarà mai una campionessa”, un “troppi doppi falli” e il gioco è fatto.

15
Elio 14-10-2015 21:19

Quando uno è di buon umore, è vietatissimo seguire una partita della Giorgi ! :mrgreen:
A parte gli scherzi, la cosa diventa preoccupante. 🙄

14
tommaso (Guest) 14-10-2015 21:19

Scritto da Net
Camila e Sergio dovranno analizzare per bene questa stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

Primo torneo vinto, best ranking, 600.000 dollari in premi.
Ce l’avessi tu una stagione così “mediocre” eh?

13
Gabriele da Firenze 14-10-2015 21:19

Non solo non riesce più a vincere con quelle che stanno sopra di lei nel ranking ma perde anche da quelle che le stanno molto, molto sotto (come la russa di stasera)…
Spero che tutte queste partite perse al primo o max al secondo turno facciano riflettere i Giorgi sull’anno mediocre che va a concludersi, con Camila che galleggia fra la trentesima e la quarantesima posizione con sempre meno guizzi e con sempre più tristezza in viso…

12
Vinny68 (Guest) 14-10-2015 21:18

guardare un suo incontro è uno stress

11
tommaso (Guest) 14-10-2015 21:18

Scritto da Pazzodicamila
Eppure solo 3 doppi falli

🙄 eh ma vallo ai spiegare ai professorini

10
goldrust 14-10-2015 21:15

Ma non ha giocato male. La simpaticissima margherita prendeva di tutto e tirava forte. Partita bruttina. Se il tennis continua così…

9
Net (Guest) 14-10-2015 21:14

Camila e Sergio dovranno analizzare per bene questa stagione e la qualita’ espressa durante tutto l’anno oltre che i risultati. Gioco costantemente mediocre con sempre meno picchi rispetto al passato. Le belle partite di contano sulle dita di mezza mano. Risultati sotto le attese sia in termini di turni passati che di ranking, almeno secondo me. Uscite ai primissimi turni innumerevoli.Insomma inutile fare troppi giri di parole.

8
Fabblack 14-10-2015 21:14

@ viktor (#1471833)

Continuerà a scendere è una…., visto che è nella zona 30-40 (attualmente 33) da 15 mesi.
E poi secondo me oggi non ha perso o la va o la spacca.
Anzi, si è trattenuta fin troppo: nessuno si è accorto dell’assenza dei doppi falli: freno tirato, secondo me.
E poi colpi fin troppo corti, per le sue abitudini.

7
franco (Guest) 14-10-2015 21:11

Scritto da viktor
ma che sorpresa!
ennesima occasione buttata; con un tabellone molto invitante
oggi perde dalla n. 73 al mondo.
ribadisco il mio concetto: senza cambio di gestione
ha già dato il massimo e continuerà a scendere.
un vero peccato!

concordo

6
Pazzodicamila (Guest) 14-10-2015 21:09

Eppure solo 3 doppi falli

5
viktor (Guest) 14-10-2015 21:08

ma che sorpresa! :mrgreen:
ennesima occasione buttata; con un tabellone molto invitante
oggi perde dalla n. 73 al mondo.
ribadisco il mio concetto: senza cambio di gestione
ha già dato il massimo e continuerà a scendere.
un vero peccato!

4
quoth (Guest) 14-10-2015 21:07

altra lezione, complimenti. è sempre o la va o la spacca. e mi sembra che “la spacca” sia molto più frequente…troppo.Camila non è e non sarà mai una campionessa.

3
pako (Guest) 14-10-2015 21:07

nelle fasi decisive del match gioca male,l’altra era piena di rabbia e determinazione,lei solo…,solo guardandole si capiva chiaramente chi avrebbe vinto

2
pallabreak (Guest) 14-10-2015 21:07

Passatemi il paragone audace: seguire la carriera della Giorgi è un po’ come tentare di educare i propri figli. Ogni volta che pensi abbiano imparato dai loro errori e si siano finalmente incamminati sulla strada giusta, ti accorgi d’essere un inguaribile ottimista e devi ricominciare daccapo.

1