Avanza Simo ATP, Copertina

Bolelli al secondo turno nell’Atp di San Pietroburgo

23/09/2015 16:14 21 commenti
Simone Bolelli, 29 anni, Nr. 63 Atp
Simone Bolelli, 29 anni, Nr. 63 Atp

Simone Bolelli supera il primo turno del torneo ATP 250 di San Pietroburgo ($1.030.000, cemento).

Il tennista bolognese supera il 17enne russo Rublev, Nr. 178 Atp con il punteggio di 4-6 6-3 6-1 in due ore e sei minuti di gioco.
Affronterà ora la Testa di Serie Nr.1 del torneo, il ceco Berdych.

Buona prova di Bolelli al cospetto di un giovane insidioso, quel Rublev autore di un’ottima partita in Coppa Davis contro Fognini nel weekend. E’ stato un Bolelli a due facce: demotivato e apparso fuori dal gioco alle prime difficoltà incontrare nel primo set e preciso e autore di colpi di pregevole fattura nel secondo e terzo parziale.
L’ostacolo che ora gli si para davanti è importante: Berdych; sarà importante servire bene e giocare con attenzione e la consapevolezza di chi non ha niente da perdere.

Primo set: buon inizio di parziale per il tennista bolognese; concentrato al servizio e abile nello spingere da fondo campo, si procura due palle break già sesto gioco. La prima viene annullata dal giovane russo ma nulla può sulla seconda: 4-2 Bolelli.
Qui si rompe qualcosa: il servizio viene meno, Rublev si esalta sostenuto a gran voce dal pubblico di casa e si rende protagonista di un filotto di quattro giochi consecutivi, chiudendo rapidamente il primo set in soli 32 minuti.
Primo set caratterizzato da scambi brevi, servizi potenti e colpi possenti da fondo campo.

Secondo set: i tre giochi iniziali vedono i servizi a farla da padrone. La grande occasione si presenta a Bolelli nel quarto gioco: quattro break point. Il copione che si ripete però è sempre lo stesso: grande servizio del russo e colpi giocati a tutta mano per annullare le opportunità italiane. 2-2 dopo 19 minuti.
In modo totalmente speculare al set precedente, il sesto gioco è quello del break: al sesto tentativo utile del parziale, Bolelli passa e si porta avanti 4-2.
La differenza è nella tenuta mentale dell’italiano, molto più presente nel match. Dimostrazione è il gioco successivo, in cui il tennista bolognese annulla sei palle del controbreak al russo grazie a giocate a rete, potenti sventagliate da fondo campo di diritto e precisi servizi.
Il tutto si ripete nel nono gioco, lungo ben 18 punti. Simone deve ricorrere a tutti i suoi colpi per annullare altri cinque break point dell’insidioso russo e chiudere, con una poderosa accelerazione di diritto, al terzo set point utile. 6-3 Bolelli dopo 56 minuti di gioco.

Terzo set: pronti via e Bolelli passa. Recupera da 40-15 e brekka subito Rublev, indirizzando il match su binari a lui congeniali.
La tenuta mentale ormai nel tennis fa la differenza e lo si nota anche in questo frangente. Il tennista bolognese è molto più sicuro dei propri mezzi e trova ottime soluzioni anche nelle situazioni più complicate. E’ cosi che riesce a portarsi sul 4-1, con un duplice break di vantaggio, conquistato nel quinto gioco al quarto tentativo.
Un attacco di diritto di uno sfiduciato Rublev pone fine all’incontro due giochi dopo. 6-1 Bolelli in 38 minuti di gioco.

La partita punto per punto

ATP St. Petersburg
Andrey Rublev
6
3
1
Simone Bolelli
4
6
6
Vincitore: S. BOLELLI

A. Rublev RUS – S. Bolelli ITA
02:04:43
7 Aces 5
7 Double Faults 3
60% 1st Serve % 67%
37/59 (63%) 1st Serve Points Won 42/66 (64%)
18/40 (45%) 2nd Serve Points Won 19/32 (59%)
10/15 (67%) Break Points Saved 12/14 (86%)
13 Service Games Played 13
24/66 (36%) 1st Return Points Won 22/59 (37%)
13/32 (41%) 2nd Return Points Won 22/40 (55%)
2/14 (14%) Break Points Won 5/15 (33%)
13 Return Games Played 13
55/99 (56%) Total Service Points Won 61/98 (62%)
37/98 (38%) Total Return Points Won 44/99 (44%)
92/197 (47%) Total Points Won 105/197 (53%)

178 Ranking 63
17 Age 29
Moscow, Russia Birthplace Bologna, Italy
Moscow, Russia Residence Monte-Carlo, Monaco
6’2″ (187 cm) Height 6’0″ (182 cm)
144 lbs (65 kg) Weight 182 lbs (82 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
2014 Turned Pro 2003
7/10 Year to Date Win/Loss 24/21
0 Year to Date Titles 0
0 Career Titles 0
$164,439 Career Prize Money $4,005,911


Davide Sala


TAG: , , ,

21 commenti. Lasciane uno!

Ciozz (Guest) 24-09-2015 14:48

Scritto da LiveTennis.it Staff
@ Ciozz (#1456086)
Senza paura, sciolto. Un abbraccio

Io ho sempre detto “a tutto braccio” .cmq ok . “a tutta mano” mi sa di on@nismo 🙄

21
Alex81 24-09-2015 14:06

Giusto ahaha

Scritto da non_sono_un_pallettaro
@ Alex81 (#1456242)
Ma figurati… perché privarsi della gioia di farsi due risate in allegria. Ad ognuno, la sua chance di sentirsi posseduto dallo spirito di Clerici

20
non_sono_un_pallettaro 24-09-2015 11:57

@ Alex81 (#1456242)

Ma figurati… perché privarsi della gioia di farsi due risate in allegria. Ad ognuno, la sua chance di sentirsi posseduto dallo spirito di Clerici :mrgreen:

19
pavec (Guest) 24-09-2015 00:39

@ Alex81 (#1456201)

Ottima analisi!…con il ceco deve elevare la percentuale di prime di servizio e giocare più diritti possibili, altrimenti non ha speranze!.. 🙁

18
Alex81 23-09-2015 23:13

Scritto da non_sono_un_pallettaro
@ Alex81 (#1456201)
Non so se mi sono divertito di più nel leggere che un ragazzino russo di 17 anni sia definito sovietico, o di perdermi nelle vene auliche di una risposta sarmatica – già immagino le carte bollate tra l’infido boiardo e l’alfiere italico.

Se trovi sinonimi migliori di Russo suggeriscimi che ti ringrazio!

17
non_sono_un_pallettaro 23-09-2015 22:46

Scritto da Andrea not Petkovic

Scritto da non_sono_un_pallettaro
@ Alex81 (#1456201)
Non so se mi sono divertito di più nel leggere che un ragazzino russo di 17 anni sia definito sovietico, o di perdermi nelle vene auliche di una risposta sarmatica – già immagino le carte bollate tra l’infido boiardo e l’alfiere italico.

Vado fuori argomento, ma leggendo il tuo nick mi è venuta in mente una canzone: NON SONO PALLETTARA, MA UUUNA SPAAARACOOOOMODIIINI VERAAAA (scusate ma sentivo il bisogno di scriverla )

😀 :mrgreen: 😎

16
Andrea not Petkovic 23-09-2015 22:31

Scritto da non_sono_un_pallettaro
@ Alex81 (#1456201)
Non so se mi sono divertito di più nel leggere che un ragazzino russo di 17 anni sia definito sovietico, o di perdermi nelle vene auliche di una risposta sarmatica – già immagino le carte bollate tra l’infido boiardo e l’alfiere italico.

Vado fuori argomento, ma leggendo il tuo nick mi è venuta in mente una canzone: NON SONO PALLETTARA, MA UUUNA SPAAARACOOOOMODIIINI VERAAAA (scusate ma sentivo il bisogno di scriverla :mrgreen: )

15
non_sono_un_pallettaro 23-09-2015 21:41

@ Alex81 (#1456201)

Non so se mi sono divertito di più nel leggere che un ragazzino russo di 17 anni sia definito sovietico, o di perdermi nelle vene auliche di una risposta sarmatica – già immagino le carte bollate tra l’infido boiardo e l’alfiere italico. 😎

14
Tweeners 23-09-2015 21:23

Vittoria che dà morale. Ora vediamo….se il ceco è in giornata no,con un po’ di zebedei magari….

13
LuchinoVisconti (Guest) 23-09-2015 20:46

Bravo Simone! Non ho visto la partita, ma se il ragazzino ha giocato come contro Fabio deve aver giocato bene per vincere.
L’anno prossimo? Ai posteri l’ardua sentenza. Oggi ha vinto Simone. 😆

12
Alex81 23-09-2015 20:40

Ho visto la partita e credo di essere il più adatto a parlarne…
Allora Bolelli ha giocato un buon match, risultando alla lunga il più solido sia fisicamente che mentalmente.
Ciò che ha funzionato sono stati il dritto a fasi alterne ma nei momenti cruciali ha fatto molto male, specie sorprendendo costantemente il giovane Rublev con un dritto inside out in uscita dal servizio da sinistra dell’azzurro. Poi sorprendentemente bene il rovescio sia in Top che soprattutto in back spin con quest’ultimo che ha messo non poco in crisi il sovietico. Male invece il servizio specie la prima che non è stata né potente né troppo precisa e spesso infilata direttamente dalla risposta sarmatica.
Per quanto riguarda Andrey dimostra ciò che si dice sul suo conto, grandissimo tempo sulla palla (alcune risposte di dritto mostruose), dritto migliore del rovescio, ma alcune scelte tattiche discutibili (in particolare un sopruso dei colpi lungolinea) e un gioco di volo totalmente da rivedere.
Quello che però è assolutamente da mettere a posto in Rublev è l’impostazione mentale del match, totalmente errata: nei momenti importanti quando per sua sfortuna Simone ha alzato il livello è lui sbagliato qualche colpo in più ha cominciato a lamentarsi ogni momento e fare espressioni di compatimento finendo con il buttare la racchetta in terra.
Ma la cosa peggiore è che si è arreso nettamente al terzo proprio cedendo totalmente ed è questo ciò che è da migliorare ma ha tempo e migliorerà.
Spero di aver scritto bene

11
Andrea not Petkovic 23-09-2015 20:15

Scritto da fabio
SI SI gioiamo ora ,perchè già il prossimo anno questo giovane russo sarà inarrivabile per Bolelli.

È tutto da vedere. Potrebbe succedere, ma niente è prescritto.

10
fabio (Guest) 23-09-2015 19:45

SI SI gioiamo ora ,perchè già il prossimo anno questo giovane russo sarà inarrivabile per Bolelli.

9
oscar rabago 23-09-2015 19:38

Grande Simone

8
kla (Guest) 23-09-2015 18:13

È tanto bello quanto simpatico rublev. Odioso …!!

7
luca (Guest) 23-09-2015 18:08

Ma quanto è arrogante quel moccioso russo?? Simpatico come una …..

6
LiveTennis.it Staff 23-09-2015 17:06

@ Ciozz (#1456086)

Senza paura, sciolto. Un abbraccio 😉

5
Ciozz (Guest) 23-09-2015 17:01

Ma cosa sono i colpi a “tutta mano”?

Contento per la vittoria ma non sono fiducioso per la parita con Berdych.. sono un gran tifoso di Bolelli ma dopo l’ottimo 2014 i i buoni primi mesi del 2015 è andato in caduta libera.. sbaglierò e parlerò a sproposito ma un allenatore diverso (meglio se straniero) gioverebbe 🙄

4
Luca (Guest) 23-09-2015 16:53

Era da tempo che non vinceva una partita cosi Simone:lottando fino all’ultimo punto e in rimonta. Adesso con Berdych nulla da perdere e si può giocare a braccio sciolto 😉

3
superpeppe (Guest) 23-09-2015 16:29

Vittoria di carattere di bolelli. Ora con berdich sarà battaglia. Speriamo in una bella sorpresa domani

2
Simonbolellivamos (Guest) 23-09-2015 16:18

Bravo chicco! Rublev mi ha dato ai nervi! Sarà anche forte,e lo è, ma è di un arroganza assurda! Torna a piangere dalla mamma piccino!

1