Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Continua il calvario sportivo di Juan Martin Del Potro

13/05/2015 13:24 17 commenti
Juan Martin Del Potro classe 1988, ha vinto gli Us Open nel 2009
Juan Martin Del Potro classe 1988, ha vinto gli Us Open nel 2009

L’incubo continua per Juan Martin del Potro.
Dopo aver tentato di tornare nel circuito a Miami, dove ha giocato un match (perso con Vasek Pospisil), il dolore al polso è sempre presente dopo 1 anno dall’intervento chirurgico.

L’argentino ha consultato altri medici per ogni possibile soluzione, e sembra che gli abbiano consigliato un nuovo intervento chirirgico al polso, che Del Potro però vorrebbe evitare a tutti i costi.

Vedremo come finirà. Delpo ha in programma di andare in Spagna per ulteriori visite e per cercare di scongiurare il nuovo possibile intervento.


Fonte: Punto de Break


TAG: , ,

17 commenti. Lasciane uno!

andre84 14-05-2015 10:15

Povero DelPo…tanto forte quanto fragile…dispiace vedere 1 talento così cristallino non potersi esprimere…

17
andre948 13-05-2015 22:17

@ gabriele (#1342665)

Isner è anche tanta lotta e cuore

16
dan (Guest) 13-05-2015 19:44

@ Niccolò Fava (#1342715)

Fammi capire, cosa vorresti insinuare? Guarda che delpotro è già tornato nel circuito e ha sempre lo stesso problema per cui si è già operato, mi sembra, 2 volte…non vedo come ciò sia compatibile con quello che penso tu voglia insinuare…se uno torna, in quel caso, torna e basta…

15
sons of garanganga 13-05-2015 19:03

Davvero sfortunato. Deve esser frustrante per lui. Forza delpo!

14
Niccolò Fava (Guest) 13-05-2015 16:53

Ma dobbiamo fare finta di crederci?!?Ma dai.. Questi infortuni pluriannualiche accadono dopo le vittorie Slam sono un pochino strani…

13
Andreas Seppi 13-05-2015 16:40

Povero Delpo, non mollare

12
gabriele (Guest) 13-05-2015 16:23

Scritto da Mazinga
A qUesto punto rovescio ad una mano in back e dritto, tanto l inside out lo giocava anche prima col polso integro, si spostava sempre, cosi’ avrebbe servizio e dritto ottimi e rovescio debole, ci sono giocatori, non faccio nomi, che con un solo colpo il servizio sono 4 atp, quindi direi che vale la pena rischiare

Non sono del tutto d’accordo: Raonic non è solo servizio, ha anche un rovescio più che solido ed un dritto molto pesante. Anche a rete si fa valere. Di certo non può essere paragonato ad Isner che effettivamente è solo servizio

11
dancalciotennis (Guest) 13-05-2015 16:15

Scritto da Mariuz

Scritto da dario
purtroppo i “giganti” nel tennis sono destinati a carriere travagliate sul piano degli infortuni.
Le articolazioni sono sollecitate e chi ha gambe e braccia chilometriche difficilmente sfugge agli ortopoedici.

Condivido, purtroppo un giocatore impostato fin da ragazzo a giocare di sola forza, senza variazioni, con l’obiettivo di sfruttare solamente le leve e il peso del fisico imponente; qualche volta dovrebbero ricordarsi che occorre sapere insegnare anche a giocare a tennis, invece di creare boscaioli di vetro.

Che il fisico di juan Martin sia predisposto agli infortuni è evidente, che si infortuni perché non sa giocare a tennis è una stupidaggine colossale scusami…anzi, tra i “fisicati” dalle lunghe leve è sicuramente quello dotato di più classe…questa poi…del potro che non sa giocare… 😥

10
ginglegel 13-05-2015 16:11

no comment

9
Gabriele da Ragusa 13-05-2015 15:50

@ Mazinga (#1342429)

L’attuale n.4, se ti riferisci a lui, e’ diventato n.4 dopo aver migliorato sensibilmente (per essere tenero) proprio il rovescio. Sn d’accordo cmq col senso del tuo commento

8
Mariuz (Guest) 13-05-2015 15:46

Scritto da dario
purtroppo i “giganti” nel tennis sono destinati a carriere travagliate sul piano degli infortuni.
Le articolazioni sono sollecitate e chi ha gambe e braccia chilometriche difficilmente sfugge agli ortopoedici.

Condivido, purtroppo un giocatore impostato fin da ragazzo a giocare di sola forza, senza variazioni, con l’obiettivo di sfruttare solamente le leve e il peso del fisico imponente; qualche volta dovrebbero ricordarsi che occorre sapere insegnare anche a giocare a tennis, invece di creare boscaioli di vetro.

7
Fede-rer 13-05-2015 15:40

Non so quanto sia fattibile quello che propongono in tanti
, ovvero passare ad un rovescio ad una mano. Di certo, se vuole continuare a giocare a tennis, o almeno a provarci, penso stia diventando l’unica strada percorribile… Non so se potrà mai avere un buon rovescio ad una mano “coperto”, anzi non credo. Ma potrebbe arrangiarsi con un buon back, che già non gli mancava. Difficilmente tornerebbe Top 5, ma con quel servizio e con quel dritto sul veloce direbbe ancora la sua, ammesso che almeno il polso destro sia definitivamente a posto…

6
Mauro64 (Guest) 13-05-2015 14:58

Mi dispiace molto per Delpo, a questo punto sembra che l’unica soluzione è quella di provare a giocare con il rovescio ad una mano, direi di tentare. Forza Delpo.

5
dario (Guest) 13-05-2015 14:49

purtroppo i “giganti” nel tennis sono destinati a carriere travagliate sul piano degli infortuni.

Le articolazioni sono sollecitate e chi ha gambe e braccia chilometriche difficilmente sfugge agli ortopoedici.

4
Shuzo (Guest) 13-05-2015 14:15

Decisamente sfortunato questo giocatore! Qualora dovesse abbandonare la carriera tennistica, gli auguro di trovare un’altra attività che lo appassioni, lo coinvolga e lo appaghi nella stessa misura!

3
Mazinga (Guest) 13-05-2015 14:10

A qUesto punto rovescio ad una mano in back e dritto, tanto l inside out lo giocava anche prima col polso integro, si spostava sempre, cosi’ avrebbe servizio e dritto ottimi e rovescio debole, ci sono giocatori, non faccio nomi, che con un solo colpo il servizio sono 4 atp, quindi direi che vale la pena rischiare

2
Gabriele da Ragusa 13-05-2015 13:45

Povero ragazzo veramente

1