Coppa Davis 2015 Copertina, Davis/FedCup

Coppa Davis: Kazakistan vs Italia. Le dichiarazioni italiane. Seppi “Indubbiamente sono più esperto di qualche anno fa e sono più lucido nei punti decisivi” – Bolelli “Da fondo era difficile far punto, Kukushkin mi prendeva sempre controtempo”

06/03/2015 15:12 7 commenti
Andreas Seppi classe 1984, n.36 del mondo
Andreas Seppi classe 1984, n.36 del mondo

Queste le dichiarazioni di Andreas Seppi, Simone Bolelli e Corrado Barazzutti al termine della prima giornata di Davis Cup.

Bolelli ITA: “Quel primo set che mi è sfuggito al tie break è stato decisivo. Avevo iniziato lentamente e recuperato fino ad andare sul 6-5 15-30 con il mio avversario al servizio. Poi ho giocato male gli ultimi quattro punti del tie break. Nel secondo set ho avuto tante palle break anche in apertura sotto 2-0 e non le ho sfruttate.
Da fondo era difficile far punto, Kukushkin mi prendeva sempre controtempo. Non ho servito bene, questo è sicuro, e non sono stato incisivo con il diritto. Probabilmente sono stato troppo difensivo in certi momenti del match, in alcuni scambi che potevano farlo girare dalla mia parte. Il gioco era sempre in mano al mio avversario, ma va detto che lui ha giocato un ottimo incontro. Di rovescio è stato impressionante
”.



Seppi ITA:Entrare in campo sotto uno a zero non è semplice ma ero abbastanza tranquillo. Sapevo che era un match fondamentale per restare in corsa e non andare sotto due a zero in trasferta dopo la prima giornata. Penso di aver cominciato molto bene, solido e senza strafare. Aspettavo la palla giusta per spingere e chiudere. Per i primi due set è andato tutto per il meglio, poi nel terzo ho avuto un piccolo calo e Golubev è salito di livello prendendomi campo. Nonostante ciò ho rimontato e potevo vincere al tie break e chiudere in tre set.
Nel quarto sono stato più aggressivo alla risposta e ho ripreso a servire bene.
Indubbiamente sono più esperto di qualche anno fa e sono più lucido nei punti decisivi. E poi non ho mai avuto un avvio di stagione così buono come quest’anno: semifinale a Doha, ottavi agli Australian Open, finale a Zagabria. Vincendo tante partite, anche soffrendo, acquisti fiducia e soprattutto entri in confidenza
”.



Barazzutti ITA:E’ un risultato buono giochiamo in trasferta contro una formazione che qui ad Astana ha sempre fatto molto bene contro chiunque. Siamo in corsa ed è la cosa più importante. Seppi ha battuto Golubev giocando molto bene, come mi aspettavo del resto. Bolelli probabilmente contro Kukushkin poteva servire meglio, si spiega così la sconfitta. Fino a quando ha servito bene, come nel primo set e poi all’inizio del secondo, c’è stata partita, il match era in equilibrio. Il primo infatti l’ha perso al tie break dopo aver rimontato un break di svantaggio e aver avuto due set point. Kukushkin è molto consistente da dietro, un buon giocatore. Per quale motivo i kazaki sono così forti in Davis? Sono estremamente motivati quando giocano per la loro nazionale e in più in casa hanno a disposizione un tipo di superficie che si adatta perfettamente alle loro caratteristiche.
I kazaki hanno un’ottima coppia, ma lo stesso vale per noi. Sarà una bella sfida, dura come sempre accade in Coppa Davis. Al 50 per cento”
.


TAG: , , , , ,

7 commenti

Ken_Rosewall 06-03-2015 17:56

@ Seppio (#1283772)

ottima pronuncia anche quando bestemmia! :twisted:

7
Seppio (Guest) 06-03-2015 16:25

Se sentite l’intervista a Golubev su Supertennis, sembra di sentire un italiano. Ma non è un modo di dire, ha pure l’accento nostrano.

6
Luka (Guest) 06-03-2015 16:02

Credo che con il kuku di oggi lo può battere solo seppi .. Fondamentale vincere il doppio

5
tipster 06-03-2015 15:43

Scritto da Koko
Direi che Kukushkin è in grado di evidenziare all’estremo il gatto-marmismo di Bolelli. Sa spostare i rivali con un gioco penetrante e di ritmo infernale. Bolelli va a nozze se riesce a caricare bene i suoi colpi potenti quasi da fermo, se serve molto bene e risponde con continui Jolly estemporanei mentre se viene costretto a rincorrere in difesa diventa un tennista molto mediocre. Fare rimpiangere Fognini in un indoor rapido è sintomatico!

non cè la controprova ma probabilmente c avrebbe perso anche fognini oggi con kuku..comunque giornata da non buttare alla fine

4
aureliriccardo 06-03-2015 15:40

infatti nessuno lo rimpiange, fabio non avrebbe vinto lo stesso, ma in compenso vinceranno il doppio domani (fabio e simo)

3
Luigi44 (Guest) 06-03-2015 15:33

Complimenti a entrambi. Simone, da quello che dice, è molto lucido e si rende perfettamente conto di cosa non è andato. Andreas finalmente è più consapevole delle sue possibilità e lo dimostra sia sul campo che fuori. Confidiamo nelle prossime giornate!

2
Koko (Guest) 06-03-2015 15:31

Direi che Kukushkin è in grado di evidenziare all’estremo il gatto-marmismo di Bolelli. Sa spostare i rivali con un gioco penetrante e di ritmo infernale. Bolelli va a nozze se riesce a caricare bene i suoi colpi potenti quasi da fermo, se serve molto bene e risponde con continui Jolly estemporanei mentre se viene costretto a rincorrere in difesa diventa un tennista molto mediocre. Fare rimpiangere Fognini in un indoor rapido è sintomatico!

1

Lascia un commento