Roland Garros 2017 Copertina, Generica

Roland Garros: Parlano Jelena Ostapenko e Simona Halep. La Ostapenko “Sul 3-0 per la Halep nel secondo set nella mia testa mi sono detta, godiamoci la partita e lottiamo su ogni punto”. La Halep “Non credo abbia cambiato molto il suo gioco, aveva un solo piano” (Video della Finale)

10/06/2017 20:37 27 commenti
La vincitrice e la finalista del Roland Garros 2017
La vincitrice e la finalista del Roland Garros 2017

Jelena Ostapenko LAT: “Ancora non ci credo, era il mio sogno. Ieri notte avevo dormito molto bene, anche se poco prima del match ero un po’ nervosa. Sul 3-0 per la Halep nel secondo set nella mia testa mi sono detta, godiamoci la partita e lottiamo su ogni punto possibile.
Non avevo niente da perdere e avevo la testa sgombra, Ho cercato di giocare aggressiva. Lei ha cominciato a innervosirsi, si sentiva sotto pressione. Nei momenti decisivi ho giocato bene.
Anche sul match point ho provato un vincente, non avevo niente da perdere era lei la favorita”.
Mi serviranno due giorni, o anche due settimane. Mi ha Impressionanto il fatto che in Lettonia abbiano trasmesso il mio match su dei maxischermi. Avevo già un seguito nel mio paese, ora altre persone cominceranno a conoscermi.
In Russia vennero mille o duemila persone a vedermi quando vinsi l’ultimo ITF a San Pietroburgo.
Non si può comparare con quello che ho vissuto qui. Mi piacciono questi campi, è una terra più veloce delle altre. Ero venuta qui la prima volta a 12 anni, avevo visitato anche il museo.
Serena Williams per me è un idolo, ho sempre amato vederla giocare, è una grande campionessa ed p sicuramente mancata qui la sua presenza.

Simona Halep ROU: “È stato un buon torneo, giocare la finale è grandioso. Lei ha giocato benissimo, ha meritato. In alcuni momenti mi sono sentita una spettatrice. È dura, ma mi passerà. Continuerò a lavorare perché voglio tornare qui.
Non credo di aver sbagliato nulla, ho giocato bene. Un po’ di fortuna forse mi poteva aiutare, tutti i nastri, tute le linee. Tutto era dalla sua parte, ma lei ha meritato, ha giocato bene quando era indietro nel punteggio. Io c’ero, lottavo, è stata combattuta ma ho perso. Non posso cambiare nulla.
Non credo abbia cambiato molto il suo gioco, aveva un solo piano. A volte non le prendevo, altre erano fuori due metri. Non potevo spettarmi una partita di ritmo perché ha solo questo tipo di gioco, dovevo essere pronta. Lei è stata brava.
Ho avuto dei problemi allo stomaco per la tensione. Ho accusato l’emozione perché potevo vincere il primo Slam e arrivare al numero uno. Ma può capitare a tutti, non vedo l’ora di tornare ancora qui.


TAG: , , ,

27 commenti. Lasciane uno!

arry (Guest) 11-06-2017 19:22

lo sto scrivendo da tempo se Halep non lascia l’attuale coach e torna all’antico vincerà qualche torneuccio e nulla più!
il top-spin non è il suo colpo naturale e inoltre arretra sempre 1 o 2 metri anche dopo il servizio e non tira mai piatto come una volta (anche quando fa vincenti) le avversarie forti lo sanno che prima o poi arriva la palla a metà campo e la beffano, poi perde troppo facilmente il controllo di testa e questo è grave per un allenatore che non sa risolvere il problema!

27
Hair49 (Guest) 11-06-2017 12:41

@ Mats (#1868723)

Hai ragione in todo, Simona è fondamentalmente una buona e poi con un sorriso così disarmante quasi da bambina non potrebbe essere altrimenti, inoltre era consapevole che Ostapenko le era stata superiore dal punto di vista mentale e alla fine anche nel gioco

26
Andreyev (Guest) 11-06-2017 12:17

Scritto da radar

Scritto da Marco

Scritto da radar
Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo

Caro Radar, ho visto la ostapenko per la prima volta l anno scorso quando, in un torneo indoor, perse una bella partita contro camila Giorgi. Mi aveva colpito il timing in particolare sul rovescio, e scrissi che, s econdo me, avrebbe fatto meglio della coetanea e quasi connazionale kasatkina.
Tu mi scrissi della grande duttilità e completezza del tennis della kasatkina, sulla quale concordo pienamente. La kasatkina gioca un tennis praticamente perfetto.
Della ostapenko invece continuano a non convincermi le sue qualità fisiche.
Chi delle due avrà una carriera più vincente?

Se chiedi a me la risposta è ovvia e scontata.
Ma io sono di parte.
Tuttavia mi piace l’obiettività e l’equilibrio, mi piacciono le analisi scevre da preconcetti.
E allora ti dico che Kasatkina e Ostapenko, ma anche Konjuh, Bencic e Osaka (io ho sempre considerato e considero Darya e Belinda superiori alle altre 3) saranno tutte vincitrici Slam.
Chi sarà la più vincente lo vedremo.
Kasatkina per me è la più completa: ogni volta sorrido quando leggo di chi scrive che ha un tennis leggero o senza colpo killer, dimenticando il suo splendido e magnifico dritto, che non solo sa giocare in qualunque modo (variando potenza, effetto e profondità a piacimento), ma con cui chiude e decide gli scambi.
Ha schemi di gioco, manovre e una lucidità tattica eccezionale, una intelligenza tennistica rara e una capacità di adattamento all’avversaria unica.
E tutto questo lo aveva già a 15/16 anni.
Ma oggi è il giorno di Jelena, che è stata bravissima e che sarà una grande avversaria per la russa e per le altre coetanee del ’97: onore a lei.

Simona si e’ spremuta contro Dasha Kasatkina e ha poi perso la finale.

Kasatkina Ostiapenko sarebbe stata una finale molto migliore per il futuro tennistico della wta

La Ostiapenko aveva gia’ perso sulla terra di Charleston contro Dasha in una finale comunque epocale.

Come dice la canzone “la donna e’ mobile qual piuma al vento”

Eppoi Dasha era ancora zoppa dall’incidente di Roma

25
goldrust 11-06-2017 10:56

Scritto da Marcomp

Scritto da Mats
Complimenti a Simona.
Bello l´abbraccio a rete e bello il modo in cui si é complimentata con l´avversaria durante la cerimonia di premiazione. Nonostante fosse devastata dalla sconfitta ha dimostrato una grande sportività. Brava!

Non sono suo fan, ma obiettivamente Simona è stata brava, sia tennisticamente che soprattutto sportivamente, va dato merito alla persona oltre che alla giocatrice. Ce ne fossero di tennisti e tenniste che si comportano in questo modo…in campo aggressivi ma corretti e fuori dal campo accettare le sconfitte proponendosi di fare meglio la prossima volta!

beh si…diciamo però che le dichiarazioni riportate qui lasciano trasparire anche altro…

24
Marcomp (Guest) 11-06-2017 10:43

Scritto da Braccino
“Godiamoci la partita” forse questa è davvero la differenza. Ma le vedete le altre,con che razza di visi giocano?! Sembra che stiano li a soffrire sotto tortura…

è vero….in fondo , nonostante tutto è un “gioco”, atleticamente impegnativo ma sempre un gioco: e se non ti diverti che gioco è? :mrgreen:

23
Marcomp (Guest) 11-06-2017 10:41

Scritto da Mats
Complimenti a Simona.
Bello l´abbraccio a rete e bello il modo in cui si é complimentata con l´avversaria durante la cerimonia di premiazione. Nonostante fosse devastata dalla sconfitta ha dimostrato una grande sportività. Brava!

Non sono suo fan, ma obiettivamente Simona è stata brava, sia tennisticamente che soprattutto sportivamente, va dato merito alla persona oltre che alla giocatrice. Ce ne fossero di tennisti e tenniste che si comportano in questo modo…in campo aggressivi ma corretti e fuori dal campo accettare le sconfitte proponendosi di fare meglio la prossima volta! 😉

22
pablox 11-06-2017 10:32

@ Antonio (#1868678)

IO invece speravo che la Halep vincesse in modo da sbloccare Angie dalla paura che le è presa da quando è numero 1, amplificata poi dalla notizia che Serena non giocherà, togliendole ulteriori stimoli. Ma magari il ritorno su superfici più veloci ed un po’ di rilassamento in queste settimane potrebbero bastare. IO voglio rivedere la Angie grintosa dei bei tempi, checché ne dica qualcuno riporterebbe molto interesse al tennis femminile, ben più di qualche exploits episodico di questa o quell’altra

21
Roger Fan (Guest) 11-06-2017 10:32

Povero tennis, sempre più invaso da tifosi ultras scesi dalle curve. W il mio, abbasso il tuo. Quella è antipatica, deve schiattare. La mia è più bella, deve vincere. L’altra non deve diventare n°1, deve ritirarsi. Un saluto a tutti i tifosi di tennis che ancora amano veder giocare, non tifano contro, non sperano nient’altro che vedere belle partite, si complimentano con chi vince, onorano chi perde, perchè chi perde era lì, a combattere. Per gli altri c’è il calcio.

20
Giuli (Guest) 11-06-2017 08:32

Mi sa che Simona ha perso l’ultima corsa per lo slam!(Perdich anche lei?)

19
Braccino (Guest) 11-06-2017 08:08

“Godiamoci la partita” forse questa è davvero la differenza. Ma le vedete le altre,con che razza di visi giocano?! Sembra che stiano li a soffrire sotto tortura…

18
Luis (Guest) 11-06-2017 07:39

@ Antonio (#1868678)

E perché bisognerebbe sperare che una giocatrice che non riesce più a vincere un match continui ad essere numero uno?

17
Mats 11-06-2017 07:18

Complimenti a Simona.
Bello l´abbraccio a rete e bello il modo in cui si é complimentata con l´avversaria durante la cerimonia di premiazione. Nonostante fosse devastata dalla sconfitta ha dimostrato una grande sportività. Brava!

16
Gaz (Guest) 11-06-2017 01:05

Scritto da Antonio
Al momento la situazione è questa:
1 Kerber 7030
2 Halep 6850
3 Pliskova 6690
Ho fatto un rapido calcolo al approssimativo e in tutto il mese corrente:
1 Kerber difende 100 punti di Birmingham (QF) e 1300(F) di Wimbledon
2 Halep difende solo 430(QF) di Wimbledon
3 Pliskova difende 280(W) di Nottingham, 300(F) di Eastbourne, 70(2T) di Wimbledon.
Posto che:
1 Kerber prenderà parte solamente a Birmingham
2 Halep anche solo a Birmingham
3 Pliskova a Nottingham, Birmingham e Eastbourne
È molto probabile che prima di Wimbledon la ceca non possa diventare numero 1(sia per il divario attuale che per gli oltre 500 punti in scadenza).
La romena giocando un solo torneo preparatorio dov’è presente anche tedesca deve superare superare qualche turno piu di quest ultima.
La tedesca invece vincendo Birmingham si assicurerebbe un vantaggio ben piu considerevole sulle altre due in vista della pesante cambiale del major.
Se non sarà avvenuto ciò arriveremo a Wimbledon con la Kerber ancora prima ma con una pesantissima scadenza e a quel punto dovrà vincere almeno 5 partite(e forse non basterebbe) ma più certamente fare finale e sperare che le contendenti non vincano più di 2-3 match.
Se no ultima speranza sperare che Johanna Konta vinca I tornei di Nottingham, Birmingham, Eastorborne e poi trionfi in finale a Wimbledon (sono circa 3220 a cui detrarre 185 del QF di Birmingham dello scorso anno piu I suoi 4200 e rotti e, si arriverebbe a 7500 che è una cifra che al momento vale il primo posto). Il tennis ce l’ha, un’ottima guida al fianco cel’ha, la superficie ben si adatta al suo stile di gioco e allora perché non sperarci? Vai Jo e in bocca al lupo Angie…
…facciamo scongiuri affinché Halep e Pliskova non diventino le leader del ranking!

Ma qual’è il problema se diventano numero 1,la fine del mondo?
Semplicemente vorrà dire che negli ultimi 12 mesi hanno fatto meglio di altre, o altre non hanno fatto bene quanto loro, questo non vuol dire che sono le più forti tenniste al mondo al momento,ma semplicemente quello che hanno fatto più punti avendo avuto più costanza, ben presto giovani verrano altre giovani verranno alla ribalta e se avranno la costanza e la mentalità vincente raggiungeranno senza problemi la numero 1 per la tua pace,ma se la dovranno conquistare giocando da numero 1 per mesi non per settimane.

15
Antonio (Guest) 11-06-2017 00:33

Al momento la situazione è questa:
1 Kerber 7030
2 Halep 6850
3 Pliskova 6690

Ho fatto un rapido calcolo al approssimativo e in tutto il mese corrente:
1 Kerber difende 100 punti di Birmingham (QF) e 1300(F) di Wimbledon
2 Halep difende solo 430(QF) di Wimbledon
3 Pliskova difende 280(W) di Nottingham, 300(F) di Eastbourne, 70(2T) di Wimbledon.

Posto che:
1 Kerber prenderà parte solamente a Birmingham
2 Halep anche solo a Birmingham
3 Pliskova a Nottingham, Birmingham e Eastbourne

È molto probabile che prima di Wimbledon la ceca non possa diventare numero 1(sia per il divario attuale che per gli oltre 500 punti in scadenza).
La romena giocando un solo torneo preparatorio dov’è presente anche tedesca deve superare superare qualche turno piu di quest ultima.
La tedesca invece vincendo Birmingham si assicurerebbe un vantaggio ben piu considerevole sulle altre due in vista della pesante cambiale del major.
Se non sarà avvenuto ciò arriveremo a Wimbledon con la Kerber ancora prima ma con una pesantissima scadenza e a quel punto dovrà vincere almeno 5 partite(e forse non basterebbe) ma più certamente fare finale e sperare che le contendenti non vincano più di 2-3 match.

Se no ultima speranza sperare che Johanna Konta vinca I tornei di Nottingham, Birmingham, Eastorborne e poi trionfi in finale a Wimbledon (sono circa 3220 a cui detrarre 185 del QF di Birmingham dello scorso anno piu I suoi 4200 e rotti e, si arriverebbe a 7500 che è una cifra che al momento vale il primo posto). Il tennis ce l’ha, un’ottima guida al fianco cel’ha, la superficie ben si adatta al suo stile di gioco e allora perché non sperarci? Vai Jo e in bocca al lupo Angie…

…facciamo scongiuri affinché Halep e Pliskova non diventino le leader del ranking!

14
Denis93 11-06-2017 00:26

Scritto da radar

Scritto da Marco

Scritto da radar
Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo

Caro Radar, ho visto la ostapenko per la prima volta l anno scorso quando, in un torneo indoor, perse una bella partita contro camila Giorgi. Mi aveva colpito il timing in particolare sul rovescio, e scrissi che, s econdo me, avrebbe fatto meglio della coetanea e quasi connazionale kasatkina.
Tu mi scrissi della grande duttilità e completezza del tennis della kasatkina, sulla quale concordo pienamente. La kasatkina gioca un tennis praticamente perfetto.
Della ostapenko invece continuano a non convincermi le sue qualità fisiche.
Chi delle due avrà una carriera più vincente?

Se chiedi a me la risposta è ovvia e scontata.
Ma io sono di parte.
Tuttavia mi piace l’obiettività e l’equilibrio, mi piacciono le analisi scevre da preconcetti.
E allora ti dico che Kasatkina e Ostapenko, ma anche Konjuh, Bencic e Osaka (io ho sempre considerato e considero Darya e Belinda superiori alle altre 3) saranno tutte vincitrici Slam.
Chi sarà la più vincente lo vedremo.
Kasatkina per me è la più completa: ogni volta sorrido quando leggo di chi scrive che ha un tennis leggero o senza colpo killer, dimenticando il suo splendido e magnifico dritto, che non solo sa giocare in qualunque modo (variando potenza, effetto e profondità a piacimento), ma con cui chiude e decide gli scambi.
Ha schemi di gioco, manovre e una lucidità tattica eccezionale, una intelligenza tennistica rara e una capacità di adattamento all’avversaria unica.
E tutto questo lo aveva già a 15/16 anni.
Ma oggi è il giorno di Jelena, che è stata bravissima e che sarà una grande avversaria per la russa e per le altre coetanee del ’97: onore a lei.

Nonostante spesso si parli del livellamento verso il basso nel tennis femminile, credo proprio che i nomi che hai fatto, ma anche delle ragazze più giovani(kostyuk, yastremska, kay , anisimova su tuttw), daranno spettacolo e alzeranno enormemente il livello negli anni successivi. Il tennis femminile sarà molto combattuto e non avrà una dominatrice vera e propria: lo spettacolo è assicurato.

13
Antonio2 (Guest) 10-06-2017 23:59

La sensazione e` che sia nata una stella vera,non presunta come molte altre.

12
radar 10-06-2017 23:37

Scritto da Marco

Scritto da radar
Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo

Caro Radar, ho visto la ostapenko per la prima volta l anno scorso quando, in un torneo indoor, perse una bella partita contro camila Giorgi. Mi aveva colpito il timing in particolare sul rovescio, e scrissi che, s econdo me, avrebbe fatto meglio della coetanea e quasi connazionale kasatkina.
Tu mi scrissi della grande duttilità e completezza del tennis della kasatkina, sulla quale concordo pienamente. La kasatkina gioca un tennis praticamente perfetto.
Della ostapenko invece continuano a non convincermi le sue qualità fisiche.
Chi delle due avrà una carriera più vincente?

Se chiedi a me la risposta è ovvia e scontata.
Ma io sono di parte.
Tuttavia mi piace l’obiettività e l’equilibrio, mi piacciono le analisi scevre da preconcetti.
E allora ti dico che Kasatkina e Ostapenko, ma anche Konjuh, Bencic e Osaka (io ho sempre considerato e considero Darya e Belinda superiori alle altre 3) saranno tutte vincitrici Slam.
Chi sarà la più vincente lo vedremo.

Kasatkina per me è la più completa: ogni volta sorrido quando leggo di chi scrive che ha un tennis leggero o senza colpo killer, dimenticando il suo splendido e magnifico dritto, che non solo sa giocare in qualunque modo (variando potenza, effetto e profondità a piacimento), ma con cui chiude e decide gli scambi.
Ha schemi di gioco, manovre e una lucidità tattica eccezionale, una intelligenza tennistica rara e una capacità di adattamento all’avversaria unica.
E tutto questo lo aveva già a 15/16 anni.

Ma oggi è il giorno di Jelena, che è stata bravissima e che sarà una grande avversaria per la russa e per le altre coetanee del ’97: onore a lei.

11
Fabiutko (Guest) 10-06-2017 23:19

Ma è una sensazione solo mia???
Chi vince ha sempre ragione,ma Halep sembra non riuscire a trattenersi dal dare all’avversaria della sparapalle…

10
Daniele (Guest) 10-06-2017 22:20

Jelena

9
Daniele (Guest) 10-06-2017 22:20

Grandissima Helena troppo forte!!!

8
Nico (Guest) 10-06-2017 22:20

Scritto da Marco

Scritto da radar
Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo

Caro Radar, ho visto la ostapenko per la prima volta l anno scorso quando, in un torneo indoor, perse una bella partita contro camila Giorgi. Mi aveva colpito il timing in particolare sul rovescio, e scrissi che, s econdo me, avrebbe fatto meglio della coetanea e quasi connazionale kasatkina.
Tu mi scrissi della grande duttilità e completezza del tennis della kasatkina, sulla quale concordo pienamente. La kasatkina gioca un tennis praticamente perfetto.
Della ostapenko invece continuano a non convincermi le sue qualità fisiche.
Chi delle due avrà una carriera più vincente?

Boh ma cos’ha di speciale kasatkina?
Ok tecnicamente brava, ma è vincente il suo gioco?
Non ne sono così sicuro, mi sembra troppo leggera.
Ostapenko sicuramente deve lavorare molto, però uno Slam già com’è ora l’ha vinto, qualcosa vorrà pur dire

7
Luca Martin (Guest) 10-06-2017 21:53

Purtroppo Simona sul 3-0…è già successo, spesso va in confusione, viene il braccino, la palla si accorcia…immagino, perché non ho visto ancora il match.

6
James (Guest) 10-06-2017 21:44

La Halep ha avuto paura di vincere

5
Marco (Guest) 10-06-2017 21:23

Scritto da radar
Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo

Caro Radar, ho visto la ostapenko per la prima volta l anno scorso quando, in un torneo indoor, perse una bella partita contro camila Giorgi. Mi aveva colpito il timing in particolare sul rovescio, e scrissi che, s econdo me, avrebbe fatto meglio della coetanea e quasi connazionale kasatkina.
Tu mi scrissi della grande duttilità e completezza del tennis della kasatkina, sulla quale concordo pienamente. La kasatkina gioca un tennis praticamente perfetto.
Della ostapenko invece continuano a non convincermi le sue qualità fisiche.
Chi delle due avrà una carriera più vincente?

4
Hair49 (Guest) 10-06-2017 21:12

@ radar (#1868532)

Perchè l’altra la consideri vecchia?

3
radar 10-06-2017 21:07

Una foto che è già storia: chi ha il piatto (su cui può solo piangere..) ha consegnato la coppa all’altra.
Ma quanto è bello vedere la giovane Jelena col trofeo 🙂

2
Cristian (Guest) 10-06-2017 20:52

Alla faccia di Broady, Mladenovic, Bencic ecc .. che presero in giro la Ostapenko su Twitter!!! A casa bimbe!!!!! Meno chiacchiere!!!!

1