Lemon Bowl 2017 Copertina, Generica, Junior

Lemon Bowl 2017: I risultati di giornata

05/01/2017 18:57 1 commento
"Foto Biagio Milano".
"Foto Biagio Milano".

Grande spettacolo al New Penta 2000 per la penultima giornata di gare del Lemon Bowl 2017. Il freddo e il forte vento hanno condizionato i match, che sono risultati comunque spettacolari, combattuti ed emozionanti. L’ultimo atto della trentatreesima edizione andrà in scena domani a partire dalle 10 con le finali delle categorie under 8, 10, 12 e 14.

Under 10: finale tra i due piccoli Yannick. Nell’under 10 maschile vittorie convincenti di Yannick Ngantcha, nato a Fano da padre camerunense e madre spagnola, e dell’omonimo rumeno Yannick Alexandrescu. Quest’ultimo ha superato il romano Andrea De Marchi 7-6 6-2, mentre Ngantcha ha tenuto i nervi saldi nel superare con un doppio 7-5 il bravo mancino, dal rovescio a una mano, Andrea Cadeddu. “È stata una partita difficile – spiega il piccolo Ngantcha – perché c’era tantissimo vento. Ho saputo adattarmi e vincere i punti importanti”. Nel femminile in finale Vanessa Fratila della Tennis School Empoli (6-3 7-5 a Camilla Livioni) e Francesca De Matteo dell’Asd 2000 (6-3 6-4 ad Aurora Nosei).

Under 12: Benedetta Sensi rullo compressore. Continua a vincere e a convincere la romana Benedetta Sensi (Le Magnolie), figlia e allieva di papà Fabio e della tre volte campionessa del Lemon Bowl negli anni ‘80 Alessia Sciarpelletti. “Benedetta ha sempre lasciato intravedere buone qualità – racconta il padre-maestro Fabio – anche se non mi pare il caso, a 12 anni, di parlare di ‘giocatrice’. Il nostro rapporto padre-figlia? Ci divertiamo insieme e, grazie al tennis, possiamo passare tanto tempo l’uno con l’altra. I suoi idoli tennistici? Djokovic e Sharapova sopra ogni altro”. La Sensi ha superato nettamente Anna Paradisi 6-2 6-1 e affronterà in finale Federica Urgesi (Ct Fano), molto brava a rimontare da 2-4 nel terzo set Elisa Puggioni chiudendo 3-6 6-3 6-4. Nel maschile semifinli conquistate dal talentuoso mancino Federico Bondioli del Ct Dario Zavaglia (7-6 6-1 a Gabriele Vulpitta) e da Giacomo Nosei del Ct Lerici (5-7 6-3 6-2 ad Andrea Meduri).

Under 14: si salva Massacri, vola Shelbayh. Nell’under 14 femminile saranno Alessandra Simone (Tc Foggia) e Beatrice Ricci (Tc Pistoia) ad affrontarsi nell’ultimo atto del Lemon Bowl 2017. La Simone ha superato 6-4 7-6 Denise Valente, mentre la Ricci ha dovuto ricorrere al terzo set, peraltro dominato, per superare l’indominta Lorenza Cuomo 6-2 4-6 6-0. Nel maschile rischia la testa di serie numero 1 Benito Massacri (Angiulli Bari) che, avanti 6-3 5-3, si è fatto rimontare sino al tie-break dal bravissimo romano Gianmarco Gandolfi. Nel gioco decisivo, però, Massacri ha compiuto un mezzo miracolo recuperando da 2-6 a 8-6. In finale sfida con il mancino giordano Abedallah Shelbayh, bravo a superare Pasquariello 6-3 6-2.


TAG: ,

1 commento

Marco (Guest) 05-01-2017 19:30

Nell under 12 sorpresa di Nosei giacomo che supera Andrea Mederi del Ct porto san Giorgio

1